Archivio tag

tamponi

Basilicata e Covid19: le novità su tamponi, piattaforma, certificazioni

in Emergenza Covid-19

Basilicata e Covid19: le novità su tamponi, piattaforma, certificazioni. Il documento di resoconto degli incontri fra Regione e Medici.

TAMPONI

E’ già attiva l’interconnessione fra Sistema TS e Piattaforma Covid regionale; in linea con le disposizioni nazionali è necessario procedere alla registrazione del tampone in piattaforma regionale.

E’ stato chiarito chi sono i soggetti privati abilitati ad effettuare i tamponi e cioè i Medici di famiglia, i Pediatri di libera scelta, le farmacie e i laboratori accreditati. I restanti operatori, non essendo abilitati ad accedere al sistema Tessera Sanitaria, non sono riconosciuti e invito tutti ad essere rigorosi nel non accettare tamponi fatti da altri soggetti.

Obbligo dell’erogatore di registrare il tampone effettuato sulla Piattaforma COVID. Sarà la piattaforma ad inviare la comunicazione dell’esito al cittadino tramite SMS o mail.

PIATTAFORMA COVID

Validazione del numero di cellulare e/o mail del cittadino: dovrebbe essere lo stesso medico che apre una scheda sulla piattaforma COVID a validare il numero di cellulare e/o la mail del cittadino, o attraverso il recepimento di un OCT direttamente sul numero di cellulare del medico o anche direttamente senza questo ulteriore passaggio.

Nell’attività di tracciamento sarà possibile aggiungere fra i conviventi e i casi collegati di un soggetto positivo anche i cittadini non in carico al medico titolare della scelta del positivo.

CERTIFICAZIONI

In linea con la normativa nazionale, il tampone antigenico è stato equiparato a quello molecolare per cui d’ora in avanti (e direi anche a partire dal 30 dicembre 2001) non c’è più bisogno di richiedere un tampone molecolare di conferma per un tampone antigenico. Altre regioni hanno fatto una distinzione fra tampone rapido di seconda e terza generazione, la nostra si è allineata alle circolari ministeriali.
Nella piattaforma sarà possibile anche al Mmg e al PLS rilasciare il certificato di guarigione laddove siano rispettati i criteri previsti dalla normativa. La funzione è già presente in piattaforma: si tratta di essere abilitati, cosa che dovrebbe essere ad horas.

Abbiamo anche chiesto che, considerato che i Dipartimenti di Prevenzione in questi due anni di pandemia hanno disatteso nella stragrande maggioranza dei casi l’obbligo di invio al medico curante degli estremi del provvedimento di isolamento dei soggetti positivi, di individuare anche i Mmg come soggetti autorizzati ad emettere questi provvedimenti.

Finora l’isolamento scattava automaticamente solo con la richiesta del tampone molecolare e solo quando la richiesta veniva fatta da Mmg e PLS, mentre il cittadino positivo con un tampone molecolare fatto presso un laboratorio o presso l’HUB aziendale rimaneva privo di un provvedimento di isolamento.

Queste sono le principali modifiche chieste ed ottenute. Chiaramente si dovrà attendere qualche giorno affinché tutto il sistema diventi efficiente, alcune modifiche dovranno essere testate, altre dovranno essere modificate in base alle necessità.
Ad esempio rimane insoluto il problema dei tanti cittadini rimasti sospesi perché inseriti in piattaforma con un tampone rapido positivo e non convocati per il tampone molecolare di conferma. Ho preso l’impegno col presidente Bardi di invitare i colleghi a farsi carico di queste situazioni: basterà acquisire il documento rilasciato dal sistema TS di positività e negatività ed emettere il certificato di guarigione sul sistema TS.
Altre proposte saranno valutate in corso d’opera: ad esempio l’introduzione in piattaforma dello stato vaccinale del soggetto al fine della definizione di isolamento/quarantena/auto-sorveglianza è fondamentale ma ciò dipende dalla interconnessione della piattaforma Covid e la piattaforma delle Poste Italiane. Abbiamo precisato che il tutto è fattibile, visto che è stato realizzato in altre regioni.
Quanto alle USCA abbiamo ricordato che le stesse furono istituite per garantire l’assistenza dei pazienti positivi a domicilio e il tracciamento dei contatti, mentre nel corso degli anni sono state e vengono utilizzate per altri compiti quali l’effettuazione di tamponi al Drive-in Ospedale Madonna delle Grazie di Matera o funzioni amministrative. Le ASL si sono impegnate a rivedere il tutto sottolineando però (specie l’ASM) le forti criticità derivanti dalle carenze di organico in tutti i servizi.

Ho ribadito al Presidente Bardi che la Medicina Generale (e credo anche la Pediatria di Libera Scelta) non è più disposta a svolgere ruoli di supplenza ad inadempienze strutturali e organizzative del sistema. In altre parole ad ognuno il suo, il nostro compito non è quello di rispondere a centinaia di richieste da parte di cittadini lasciati in pieno stato confusionale o passare ore davanti ad un computer per una piattaforma informatica andata in tilt, vogliano continuare ad offrire ai cittadini ciò che in tanti anni di studi e di professione abbiamo imparato sul campo, in altre parole vogliamo continuare a fare i medici della persona e non i medici del sistema.

Documento della Federazione italiana medici di famiglia (Basilicata)

Quarantena, le nuove regole.

Covid19 Basilicata: 985 nuovi positivi. Tre decessi.

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 985 nuovi positivi. “Non sarà più necessario un tampone molecolare di conferma dopo un test rapido positivo”. I nuovi casi nel Metapontino: Bernalda: 15
Colobraro: 4, Craco: 1 , Montalbano Jonico: 10, Nova Siri: 10, Pisticci: 4, Policoro: 77
Scanzano Jonico: 18, Valsinni: 2, Tursi: 8

 

Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 13 gennaio

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 12 gennaio, sono state effettuate 6.511 vaccinazioni. A ieri sono 451.989 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (81,7 per cento), 416.806 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (75,3 per cento) e 215.898 (39,0 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.084.693 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 2.609 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 985 (e di questi 955 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 233 guarigioni, di cui 220 relative a residenti.

Al momento i ricoveri nelle strutture lucane sono 80 (di cui 1 in terapia intensiva all’ospedale San Carlo di Potenza), così suddivisi: 37 all’ospedale Madonna delle Grazie e 43 al San Carlo.

Inoltre, si comunica che i decessi registrati in data odierna sono 3 e riguardano una persona residente a Ruoti, una persona residente a Policoro e una persona residente a Ruvo del Monte.

 

BARDI INCONTRA LA FEDERAZIONE DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE

Non sarà più necessario un tampone molecolare di conferma dopo un test rapido positivo

Si è tenuto stamattina un incontro in Regione con il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, e il Dr. Antonio Santangelo, Segretario Regionale FIMMG, per quanto riguarda la procedura inerente i tamponi.
Dalla prossima settimana tutte le strutture abilitate (farmacie, laboratori, MMG, PLS, etc.) dovranno caricare tutti i tipi di tamponi nella piattaforma regionale già esistente: è stata prevista l’equiparazione dei tamponi antigenici con quelli molecolari.
Pertanto, non sarà più necessario un tampone molecolare di conferma dopo un test rapido positivo. È stata ribadita la validità del tampone antigenico, se trasmesso alla piattaforma regionale, sia per quanto riguarda la dichiarazione della guarigione, sia per quanto riguarda la fine della quarantena e dell’autosorveglianza.
Per quanto riguarda l’autosorveglianza, i vaccinati che hanno già ricevuto la terza dose o il booster, i vaccinati con ciclo completo “primario” da meno di 120 giorni e i guariti dal Covid da meno di 4 mesi, se asintomatici, non devono più mettersi in quarantena né aspettare il risultato di un tampone per uscire di casa. Possono andare ovunque, ma devono fare massima attenzione alla comparsa di eventuali sintomi e indossare le mascherine Ffp2.
“Ho invitato il rappresentante dei Medici di medicina generale – che ringrazio per il loro ruolo cruciale in questa pandemia – in questa fase di transizione, ad accettare sin da subito il tampone antigenico negativo quale elemento per terminare l’isolamento in seguito alla positività, sempre previo giudizio clinico. In tal modo potremo “liberare” i tanti lucani in attesa, a causa del numero elevatissimo di positività rilevato nelle ultime settimane. Ringrazio il Dr. Antonio Santangelo, Segretario Regionale FIMMG, per la disponibilità e la collaborazione, che non è mai mancata. Ho avuto rassicurazioni dal gestore dei servizi informatici che dalla settimana prossima il sistema dovrebbe essere perfettamente funzionante”, afferma il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi

 

Covid19 Basilicata: 252 nuovi contagi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 252 nuovi contagi. Un decesso. Il tasso di positività in regione è all’ 11,6%. 43 i guariti. Nel Metapontino: 5 nuovi casi a Bernalda, 6 a Pisticci, 6 a Policoro, 7 a Tursi.

 

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 23 dicembre, sono state effettuate 3.368 vaccinazioni.

A ieri sono 443.416 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (80,1 per cento) e 411.312 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (74,3 per cento) e 136.494 quelli che hanno ricevuto la terza dose (24,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 991.222 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). In totale sono 42 le persone ricoverate: 22 nell’ospedale San Carlo di Potenza; 20 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera. Nessun ricovero nei reparti di terapia intensiva Covid. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 2.170 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 262 (e tra questi 252 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 45 guarigioni, di cui 43 relative a residenti in Basilicata.

Un nuovo decesso. Ora ora sono 607 i lucani uccisi dal virus dall’inizio dell’emergenza sanitaria. L’Azienda Sanitaria di Matera ha comunicato in questi giorni che “per motivi organizzativi,

saranno sottoposti a tampone solo le persone munite di autoprenotazione sul portale o chi presenti la prescrizione del MMG autorizzata”.

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi  consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

 

ACCORCIATI I TEMPI PER LE TERZE DOSI: 4 MESI

“Sulla base delle esigenze organizzative della campagna vaccinale – si legge nella circolare – inidicherà la data di effettiva attuazione del nuovo intervallo temporale previsto”.

L’anticipo è stato deciso per fronteggiare il dilagare dei contagi a causati dalla variante Omicron.

Il ministero della Salute ha, infatti, emesso la circolare a firma di Gianni Rezza, con una nota allegata sottoscritta anche da Franco Locatelli, Silvio Brusaferro e Nicola Magrini, con la quale di dà l’avvio alle terza dose a 4 mesi.

 

Inoltre, la terza dose o dose booster sarà estesa ai giovani tra i 16-17 anni e gli adolescenti fragili tra i 12-15. E’ quanto prevede la circolare del ministero della Salute. Le dosi potranno essere somministrate a partire dal 27 dicembre [ANSA]

 

Covid19 Basilicata: 55 nuovi positivi e 19 guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 55 nuovi positivi e 19 guariti. Tasso di positività in regione al 6%. Nessun decesso e nessun paziente nelle terapie intensive

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 6 dicembre, sono state effettuate 5.382 vaccinazioni. A ieri sono 439.303 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (79,4 per cento) e 407.302 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (73,6 per cento) e 76.387 quelli che hanno ricevuto la terza dose (13,8 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 922.992 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 854 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 55 (e tra questi 52 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 19 guarigioni, di cui 18 tutte relative a residenti in Basilicata.  Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi  consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

 

Basilicata, terza dose solo con prenotazione dal 10 dicembre per 18-79 anni

Dal 10 dicembre l’accesso ai punti vaccinali potrà avvenire solo previa prenotazione, per chi ha da 18 a 79 anni. L’accesso libero, senza prenotazione, resterà solo per gli Over 80.Per la fascia di età 60-79, il sistema di prenotazione sul Portale Poste sarà aperto già il giorno 9 dicembre dalle ore 10. I punti vaccinali della Basilicata saranno aperti anche di domenica.

Vaccini anti covid ai bambini, in Regione incontro organizzativo

In Regione si lavora alla pianificazione della campagna vaccinale anti covid-19 rivolta ai bambini dai 5 agli 11 anni di età che partirà nei prossimi giorni, subito dopo la consegna prevista per il 15 dicembre delle 12 mila dosi equamente divise tra le due province.
Questa mattina, nel dipartimento Politiche della persona, l’assessore regionale alla Salute, Rocco Leone, affiancato dal coordinatore della Task force Coronavirus lucana Michele Labianca, ha incontrato i segretari di Matera e Potenza della Federazione italiana medici pediatri (Fimp), Eustachio Sarra e Antonio Bochicchio, per fare il punto sulle tappe da seguire per creare dei percorsi esclusivi per i bambini negli hub vaccinali dedicati presenti sul territorio.
Sono circa 30 mila i minori in regione rientranti nella fascia 5-11 anni e 20 i pediatri che sinora hanno dato la disponibilità a supervisionare le operazioni vaccinali, affiancati da personale infermieristico. Tra le ipotesi emerse nella riunione preliminare odierna, quella di effettuare le somministrazioni il sabato e la domenica, in modo da andare incontro alle esigenze lavorative e scolastiche dei genitori e dei ragazzi.
Un incontro più dettagliato legato agli aspetti organizzativi, a cui prenderanno parte anche i direttori sanitari dell’Asm e dell’Asp, si terrà giovedì mattina in Regione.

Covid19 Basilicata: 44 i nuovi contagi e 32 i guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 44 i nuovi contagi e 32 i guariti. I tamponi molecolari processati sono stati 1.015. Nessun paziente è ricoverato nelle terapie intensive della Basilicata. Nessun decesso dall’ultimo report. Il tasso di positività in regione è al 4.3%.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 30 novembre, sono state effettuate 4.342 vaccinazioni.
A ieri sono 437.760 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (79,1 per cento) e 405.365 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (73,3 per cento) e 53.605 quelli che hanno ricevuto la terza dose (9,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 896.730 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 1.015 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 48 (e tra questi 44 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 32 guarigioni, tutte relative a residenti in Basilicata.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

IL GRUPPO POSTE ITALIANE CONSEGNA IL VACCINO MODERNA ALLE STRUTTURE SANITARIE LUCANE

Potenza – 1° Dicembre 2021. Domani, in mattinata, Poste Italiane, tramite il suo corriere espresso Sda, scortato da militari dell’Esercito Italiano distribuirà in Basilicata 7.000 dosi di vaccino “Moderna”. 4.600 dosi a Venosa e 2.400 a Matera.
L’azienda, che già da tempo collabora con il Commissario Straordinario, ha attrezzato 40 furgoni con celle frigo da 1.300 litri ognuna e si occupa della consegna sul territorio nazionale con un network dedicato.

Covid19 Basilicata: un decesso a Venosa

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: un decesso a Venosa: su 881 tamponi molecolari processati sono 24 i nuovi contagi. Sono invece 38 i guariti, 26 i ricoveri.

Nessun paziente è ricoverato in terapia intensiva. Nel Metapontino un nuovo contagio a Tursi, uno a Policoro. I guariti nel comprensorio jonico: 2 a Tursi, 2 a Scanzano Jonico. Il tasso di positività è al 2.72%.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 8 ottobre, sono state effettuate 989 vaccinazioni. A ieri sono 424.541 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,7 per cento) e 383.390 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (69,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 807.931 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 881 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 26 (e di questi 24 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 38 guarigioni, tutte relative a residenti in Basilicata. Inoltre, è stato registrato il decesso di 1 persona residente a Venosa.

“Alla luce delle ultime deliberazioni di EMA – spiega il ministero – via libera alla terza dose di vaccino per i fragili di ogni età e per tutti gli over 60, sempre dopo almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione”. La decisione avviene mentre sono ancora 8,4 milioni gli italiani che non hanno fatto neppure il primo shot del vaccino anti-Covid (il 15,54% della popolazione vaccinabile) e restano nella fascia di età più critica quasi tre milioni di ultracinquantenni (precisamente 2.987.859) non immunizzati. Il peggio, nelle parole del premier Draghi, è però definitivamente alle spalle: “i nostri sforzi congiunti ci hanno aiutato a tenere sotto controllo la pandemia in molti Paesi e a darci la speranza che la sua fine sia in vista”, spiega il Presidente del Consiglio al summit B20, annunciando la lotta al “protezionismo sui prodotti sanitari” affinché sia difesa “la libera circolazione dei vaccini e delle materie prime necessarie per produrli”. Su questo il premier punta fiducioso al vertice del G20 a Roma, fiducioso che “alla fine di ottobre raggiungerà un forte impegno per riformare il Wto” (l’Organizzazione mondiale del commercio). Le somministrazioni proseguono anche in vista del 15 ottobre, data in cui il Green pass sarà obbligatorio sui luoghi di lavoro [ansa]

Covid19 Basilicata: 48 nuovi casi

in Emergenza Covid-19
Covid19 Basilicata: 48 nuovi casi. Nel Metapontino 3 nuovi positivi: 1 a Montalbano Jonico e due a Pisticci.
La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 5 ottobre, sono state effettuate 1.024 vaccinazioni.
A ieri sono 423.396 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,5 per cento) e 381.042 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (68,9 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 804.438 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 914 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 48 – e tra questi 47 relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 34 guarigioni, di cui 30 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi  consultabile oggi collegandosi alla pagina web dedicata.
Report dati tamponi processati in data 05 ottobre 2021
Tamponi molecolari totali n. 445.589
Tamponi molecolari totali negativi n. 412.529
Persone testate n. 238.437
Test antigenici totali: 22.730
Tamponi molecolari di giornata n.914
TAMPONI MOLECOLARI POSITIVI TOTALI N.48
Tamponi molecolari negativi n. 866
POSITIVI TOTALI N. 48
Positivi residenti: n.47

DISCOTECHE: PRESENZA PARI AL 35% DELLA CAPIENZA. E’ POLEMICA.

Il Cts ritiene che le attività delle sale da ballo possano essere consentite in zona bianca garantendo una presenza, compreso il personale dipendente,

pari al 35% della capienza massima al chiuso e al 50% all’aperto, oltre all’utilizzo del Green pass e l’utilizzo della mascherina chirurgica nei vari momenti ad eccezione del ballo,

paragonabile alle attività fisiche al chiuso. E’ quanto fa sapere in sintesi il Cts al termine della seduta odierna che ha analizzato la richiesta di parere sulle attività che hanno luogo in sale da ballo, discoteche e locali similari.

“Il 35% di capienza al chiuso è una percentuale difficile da accogliere positivamente perché per i nostri locali, che hanno già le capienze più basse d’Europa, è una capienza antieconomica, che non permette di rimanere sul mercato [ANSA]

 

Covid19 Basilicata: 38 nuovi contagi su 755 tamponi molecolari

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 38 nuovi contagi su 755 tamponi molecolari, un decesso a Maratea. I guariti in regione sono 19. Un nuovo positivo nel Metapontino, si tratta di un paziente di Montalbano Jonico. I guariti nel comprensorio: 1 a Bernalda e uno a Policoro.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 12 agosto, sono state effettuate 3.973 vaccinazioni. A ieri sono 374.043 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (67,6 per cento) e 289.599 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (52,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 663.642 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 755 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 40 ( e tra questi 38 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 19 guarigioni (tutte di residenti in Basilicata) ed è deceduta una persona. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi è consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

COVID19, ISTANTANEA NAZIONALE: 18 REGIONI A “RISCHIO MODERATO”

Monitoraggio covid, Iss: incidenza schizza a 73, crescono ricoveri, 18 Regioni a rischio moderato. I dati del report settimanale di monitoraggio del Ministero della Salute e dell’Istituto superiore di Sanità sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese. L’incidenza del contagio che si attesta a 73 casi per centomila abitanti. “La variante delta è largamente prevalente in Italia. Serve elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione” spiegano dall’Iss.

Nel dettaglio, nell’ultima settimana 18 Regioni risultano classificate a rischio moderato, le restanti 3 (Lazio e le Province autonome di Bolzano e Trento) sono invece a rischio basso. Sono in tutto undici le Regioni che riportano allerte di resilienza, cioè indicatori che segnalano il peggioramento della situazione, anche se nessuna riporta molteplici allerte di resilienza. Aumenta il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione che sono ora oltre 15mila, a segnalare l‘aumento dei focolai. La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti aumenta leggermente (32% vs 30% la scorsa settimana). Aumenta, anche se leggermente, anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi [L’articolo completo su fanpage]

Certificazione verde (Green Pass) come ottenerla

Certificazione verde, dove e come ottenerla

 

 

Basilicata: 36 nuovi positivi al Covid19

in Emergenza Covid-19

Basilicata: 36 nuovi positivi al Covid19. Nel Metapontino: 3 contagi a Bernalda, 3 a Scanzano Jonico, 1 a Colobraro, 1 a Tursi

Sono 854 i tamponi processati in Basilicata di cui 36 quelli risultati positivi. Sono invece 18 i guariti totali. Un paziente in terapia intensiva e tasso di positività regionale al 4%. Nel Metapontino: 3 contagi a Bernalda, 3 a Scanzano Jonico, 1 a Colobraro, 1 a Tursi. I guariti nel comprensorio jonico lucano: 2 a Bernalda, 2 a Policoro.

La task force regionale comunica, inoltre,  che nella giornata di ieri, 5 agosto, sono state effettuate 4.582 vaccinazioni.

A ieri sono 363.551 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (65,7 per cento) e 271.344 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (49 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 634.895 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 897 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 38 (fra i quali 36 relativi residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 19 guarigioni, 18 delle quali relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

A Scanzano Jonico iniziativa in spiaggia: tamponi rapidi ai turisti al Lido Sabbia D’Oro.

BASILICATA, NEL POTENTINO CAMPAGNA VACCINALE MONODOSE.

Sarà somministrato Janssen-Johnson&Johnson agli utenti 60-69 anni

L’Asp Basilicata di concerto con la Regione Basilicata avvia la campagna vaccinale dedicata agli utenti della fascia di età 60-69 anni. Tanto al fine di un’offerta più strutturata a questa fascia di età in cui si registrano percentuali ancora apprezzabili di persone non inserite nel circuito vaccinale (non vaccinate o non prenotate).

Nel ribadire nuovamente l’importanza di aderire alla campagna vaccinale per COVID-19 si dettaglia che l’iniziativa interesserà tutti i punti vaccinali

dell’ASP e si svolgerà dal 7 al 19 agosto 2021 presso i seguenti punti vaccinali territoriali:

Potenza: Complesso Sportivo “Rocco Mazzola” Via Roma;
Melfi: Palestra comunale via della Cittadinanza attiva;
Villa D’Agri: Palestra Istituto Comprensivo di Villa D’Agri in Via Verdi;
Lauria: Palestra I.S.I.S Lauria in Via Cerse dello Speziale;
Senise: Complesso Monumentale San Francesco Piazza Municipio 2;
Venosa: Palestra “Scuola media De Luca, Via Appia n. 36.
Sarà somministrato, nel rispetto delle prescrizioni/limitazioni previste dalla vigente normativa, il vaccino monodose Janssen-Johnson&Johnson.

Tramite il “Portale delle prenotazioni della Regione Basilicata” l’utente potrà raggiungere il seguente link https://prenota.sanita.basilicata.it su cui sarà resa disponibile la nuova funzionalità di prenotazione della presente campagna vaccinale a partire dalle ore 13.00 di venerdì 6 agosto 2021e fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Possono prenotarsi anche coloro che hanno già una prenotazione in Piattaforma Poste Italiana in data successiva al 7 agosto 2021.

In sede di prenotazione sarà possibile scaricare la modulistica da compilare e consegnare presso il Punto Vaccinale di prenotazione.

 

CAMPAGNA VACCINALE “JOHNSON & JOHNSON” FASCIA DI ETA’ 60-69 ANNI

ISTANTANEA NAZIONALE COVID19

In Italia lieve calo dell’indice RT

Lieve discesa per l’indice Rt a livello nazionale che scende a 1,56. La scorsa settimana era a 1,57. E’ quanto riporta l’Istituto Superiore di Sanità nella bozza del rapporto sul monitoraggio Covid. Secondo quanto riporta l’Iss la variante Delta è prevalente in Italia. “L’incidenza settimanale a livello nazionale evidenza un forte aumento dei casi diagnosticati e supera la soglia di 50 casi settimanali per 100.000 abitanti” scrive l’Iss nella bozza dell’ultimo monitoraggio sull’andamento dell’epidemia in Italia, i cui dati sono dati riferiti al periodo 26 luglio -1 agosto. “Continua – si legge nella bozza del report – l’aumento dell’incidenza settimanale a livello nazionale: 62 per 100.000 abitanti nel periodo di riferimento contro 50 per 100.000 abitanti dal 19 al 25 luglio” (L’intera notizia qui)

Tamponi rapidi ai turisti in spiaggia a Scanzano Jonico

Tamponi rapidi ai turisti in spiaggia a Scanzano Jonico

in Emergenza Covid-19

Tamponi rapidi ai turisti in spiaggia: si parte 7 agosto. L’iniziativa sollecitata dalla proposta di Giuseppe Ferrara, manager del Lido Sabbia D’Oro a Scanzano Jonico. Tutte le date previste: 7 – 8 – 14 e 15 Agosto 2021

Un Hub dove poter effettuare tamponi rapidi ai turisti che ne facciano richiesta, al fine di garantire la sicurezza sulle spiagge. È l’iniziativa promossa dal Sabbia D’oro Beach Club di Scanzano Jonico, che la Provincia di Matera ha accolto favorevolmente e sostenuto per l’importanza che riveste in termini di prevenzione, sicurezza e tutela della salute.

L’iniziativa, che vedrà anche la collaborazione della Protezione Civile di Scanzano Jonico, partirà sabato 7 agosto e proseguirà nelle giornate di domenica 8, sabato 14 e domenica 15 agosto (weekend di Ferragosto),

all’interno della struttura balneare sita in via Lido Torre 27 a Scanzano, dove verrà ubicato un apposito gazebo.

“Abbiamo accolto con favore la richiesta del Sabbia D’oro Beach Club, supportando l’iniziativa che, in un periodo così complesso, impegnativo e delicato, come quello che stiamo vivendo a livello sanitario, rappresenta un’azione utile a gestire l’emergenza e garantire al tempo stesso la sicurezza dei turisti e di quanti si riversano sulle nostre spiagge durante l’estate – spiega il presidente della provincia Piero Marrese -. Un ringraziamento a Giuseppe Ferrara gestore della struttura, all’Azienda Sanitaria di Matera, agli operatori sanitari, ai volontari della protezione civile e a quanti saranno impegnati in questa iniziativa, perché è anche grazie ad attività come queste che si promuove e sostiene il turismo della costa jonica che può vivere una nuova fase di rilancio e fare da precursore per iniziative simili a livello locale e nazionale”.

Segui ilMet su Instagram

1 2 3 11
Torna su