Archivio tag

policoro

A Policoro riapre “Spazio Bianco”, un luogo dove la prima regola è la parola “confronto”.

in Politica

A Policoro riapre “Spazio Bianco”, un luogo dove la prima regola è la parola “confronto”.

Dopo due anni dall’inaugurazione di “Spazio Bianco”, luogo di incontro e dibattito che accolse e vide nascere la grande coalizione che trionfò alle ultime Amministrative a Policoro, da venerdì 16 Febbraio 2024, dalle 19.00 lo “spazio” in piazza Roma riapre i battenti.

“Rinnovare ed accendere nuovamente un confronto chiaro e diretto tra gli amministratori e la popolazione, nell’ottica di fare un bilancio dei questi primi due anni di Governo, i progetti in campo e quelli futuri che riguardano la nostra città”, si legge in una nota diffusa alla stampa nei giorni scorsi dai promotori di Spazio Bianco.

Guardia di Finanza Policoro: indagini su presunta evasione per 2 milioni di euro

in Cronaca

Guardia di Finanza Policoro: indagini su presunta evasione per 2 milioni di euro

I finanzieri della Compagnia di Policoro hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per un valore di oltre 2 milioni di euro, emesso dal GIP del Tribunale di Matera, nei confronti del titolare di una ditta operante nel settore agricolo.
Nel comunicato diffuso in queste ore dal Comando provinciale è riportato che: “Il procedimento trae origine da un’articolata attività di polizia economico-finanziaria, al termine della quale è stata effettuata una verifica fiscale, conclusa nei mesi scorsi, nel corso della quale l’attenzione degli investigatori si era concentrata su un’azienda agricola, avente la propria sede nell’area metapontina.
Le attività svolte dalle Fiamme Gialle avrebbero fatto emergere come l’imprenditore agricolo, pur dichiarando quale oggetto sociale l’attività di “coltivazione di ortaggi in piena aria”, per natura soggetta al trattamento fiscale agevolato tipico del reddito agrario, avesse di fatto esercitato l’attività di impresa relativa alla “vendita all’ingrosso di ortofrutta”, categoria economica di natura tipicamente commerciale”.

Secondo l’ipotesi formulato dai Finanzieri di Policoro:  “accertata la non prevalenza della dichiarata attività agricola, hanno ricostruito il reale volume d’affari, individuando una verosimile evasione d’imposta milionaria, concernente componenti positivi di reddito non registrati, e quindi non dichiarati, pari ad oltre 30 milioni di Euro. Al termine della verifica fiscale, il titolare dell’azienda agricola è stato denunciato per ipotesi di reato derivanti dalle violazioni della normativa fiscale, quali la dichiarazione fiscale infedele e l’omesso versamento delle ritenute d’acconto.
Inoltre, sulla base dei rilievi emersi nel corso delle attività di polizia economico-finanziaria, il Giudice per le Indagini Preliminari di Matera ha disposto, nei confronti dell’indagato, il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente per un valore complessivo sino alla concorrenza dell’imposta evasa pari ad oltre 2 milioni di Euro; sequestro eseguito, nelle scorse settimane, dai finanzieri di Policoro sui beni immobili riconducibili al soggetto indagato”.

Si precisa che attualmente vi è richiesta di rinvio a giudizio da parte del P.M., con la conseguenza che vige il principio di presunzione di innocenza fino all’ultimo grado di giudizio, allorquando sarà definita la posizione.
“L’attività di servizio ed il brillante risultato conseguito nell’ambito del più ampio dispositivo finalizzato alla tutela dell’economia nazionale e del settore delle entrate, sono dimostrazione del diuturno impegno profuso e dell’approccio trasversale adottato dai militari delle Fiamme Gialle di Policoro, e hanno permesso di contrastare efficacemente un pericoloso fenomeno, che era stata in grado di danneggiare l’economia della Provincia, a discapito di tutti gli operatori del settore”.

Noi Moderati: a Policoro Adriana Di Dio è la coordinatrice cittadina

in Politica

Noi Moderati: a Policoro Adriana Di Dio è la coordinatrice cittadina. Ad annunciarlo è Raffaello Ripoli, coordinatore provinciale (Matera).

“Noi Moderati” nomina il Coordinatore Cittadino di Policoro! E’ Adriana Di Dio, laureata in Economia e Commercio, revisore dei conti in numerosi Enti Locali, appassionata di politica, già candidata alle scorse competizioni elettorali comunali con ottimi risultati, la quale dopo un periodo della propria vita che, per motivi lavorativi, l’ha condotta lontano dalla sua terra, decide di farvi ritorno per il legame affettivo e l’amore che la lega profondamente alla sua Policoro. La nomina è avvenuta alla presenza del Coordinatore Regionale Francesco Cannizzaro, del Vicario Regionale Nicola Viola, del Coordinatore Provinciale Raffaello Ripoli, nonché del Responsabile Regionale Enti Locali e tutela dei consumatori Cosimo Ierone. La neo Coordinatrice policorese dichiara: “Dopo attenta riflessione e valutazione dei valori fondamentali, dei principi etici e delle proposte politiche del partito “Noi Moderati”, portatore di valori liberali e riformisti di ispirazione cristiana, con grande entusiasmo e senso di responsabilità, ho deciso di accettare l’incarico propostomi, al fine di partecipare attivamente con idee innovative e impegno concreto per la realizzazione del bene comune nonché per la crescita e lo sviluppo della mia amata comunità. Un lavoro di squadra che porti verso nuove prospettive e punti programmatici finalizzati ad affrontare e risolvere le problematiche per costruire un futuro migliore e tradurre in azioni la visione condivisa di un paese più equo, prospero e solidale”. Trova, dunque, ancora una volta, pieno riscontro la volontà di “Noi Moderati” di soddisfare l’esigenza di tornare a “fare politica” in mezzo alla gente e con persone che rappresentano validi punti di riferimento per i territori, al fine di dare voce agli stessi. Dialogo ed ascolto, d’altronde, sono alla base dell’azione politica del partito, utili ad intercettare esigenze e problematiche dei cittadini, profondendo il massimo impegno per trovare adeguate ed efficaci soluzioni.

Al Fermi di Policoro si potrà studiare anche la lingua spagnola

in Cronaca

Al Fermi di Policoro si potrà studiare anche la lingua spagnola. Si amplia l’offerta formativa ad annunciarlo la dirigente, professoressa Tarantino

Al Liceo Linguistico del Fermi di Policoro arriva la lingua spagnola come ampliamento dell’offerta formativa
POLICORO – Il Collegio dei Docenti dell’Istituto jonico ha approvato nei giorni scorsi un nuovo elemento di ampliamento dell’offerta formativa: l’introduzione dell’insegnamento della lingua spagnola. Sarà la nuova opportunità formativa per gli studenti dell’indirizzo linguistico di Policoro a partire dall’anno scolastico 2024/25.

Il fascino di questa lingua neolatina rende la proposta interessante e ricca di concrete ricadute.
Gli studenti conseguiranno la relativa certificazione in spagnolo come già avviene per le altre lingue.

L’ampliamento sarà introdotto dapprima per le classi prime e poi, nel corso degli anni, per le altre classi prime a venire.

“Sono convinta – ha commentato Giovanna Tarantino, Dirigente Scolastico del Fermi – che potrà essere una proposta di grande attrattività. Ciascun nostro indirizzo liceale si caratterizza da qualche anno per elementi di arricchimento di specifiche proposte : per il Liceo Scientifico abbiamo introdotto il Liceo Matematico; per il Liceo Quadriennale delle Scienze Applicate l’indirizzo per la Transizione Ecologica e Digitale; ora rinnoviamo il linguistico introducendo questa lingua di grande fascino ma anche di grande rilevanza e utilità nel mondo contemporaneo, con riferimento particolare alle dinamiche di sviluppo dei paesi latinoamericani. Conoscere questa lingua significa raggiungere potenzialmente 460 milioni di parlanti in tutto il mondo. È anche per questo motivo che la competenza dello spagnolo risulta molto richiesta in tanti ambiti commerciali, non ultimo quello del web marketing. Sono grata al Collegio Docenti per la disponibilità ad accogliere le nuove sfide che la dirigenza propone”.

 

[foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nel comunicato stampa]

Annunciate le attività sociali del Cav di Policoro nel 2024

in Appuntamenti

Le attività sociali del Cav nel 2024: “Giornata per la vita” e percorso formativo “Programma Tenn Star”

POLICORO – Nei giorni scorsi i soci del Cav (Centro di aiuto alla vita), ente non profit iscritto al registro del terzo settore, ha incontrato il vescovo della diocesi Tursi-Lagonegro, Mons. Vincenzo Orofino, illustrandogli le attività del 2023 e quelle in programma nell’anno appena iniziato. Piatto forte del nuovo anno è la “Giornata per la vita” con l’omaggio delle primule rosse nelle parrocchie di Policoro, città nella quale è presente l’associazione, ed un convegno sul tema legato al diritto alla vita sempre e comunque. Infatti il Cav è un’associazione vicina la mondo cattolico che combatte l’aborto sia con aiuti morali che materiali. In occasione di tale evento, giunto alla 46esima edizione, programmato il 4 febbraio, la Cei (Conferenza episcopale italiana) organizzerà un convegno dal tema: “La forza della vita ci sorprende. Quale vantaggio c’è che l’uomo guadagni il mondo intero e perde la sua vita?”. Il 25 marzo invece arriverà nel centro jonico la presidentessa nazionale Maria Casini. Altro tema molto caro ai volontari è quello del rispetto nei confronti delle donne, argomento di stretta attualità, purtroppo, con la partecipazione di alcuni soci al percorso di formazione “Programma Tenn Star”, le cui competenze acquisite saranno poi trasmesse agli studenti delle scuole superiori dai tutor del Cav. Già, perché lo stesso, accreditato presso il ministero della pubblica istruzione e merito, prevede anche un percorso di potenziamento dell’ autostima, accompagnamento dei ragazzi alla consapevolezza della dimensione affettivo-sessuale, riconoscere nelle relazioni amicali, affettive e familiari l’integrazione degli aspetti fisici, emozionali, sociali, intellettuali e spirituali della persona: insomma educazione affettivo-sessuale. Inoltre ci si augura un incremento dei tesserati per dare più forza all’attività quotidiana di aiuto alle ragazze madri e donne con gravidanze indesiderate anche con attività di sensibilizzazione in eventi organizzati da altre associazioni nell’anno 2024. Sempre più stretta sarà la rete di aiuto con il coinvolgimento di medici, consultorio familiare e centro di ascolto e altre associazioni che condividono le stesse finalità.

“L’Ultima Foresta Incantata”: le 18 piantine di Farnia ritornano a casa

in Cronaca

“L’Ultima Foresta Incantata”: le 18 piantine di Farnia tornano a casa., sono nate da nate da seme raccolto direttamente all’interno del bosco Pantano di Policoro

Il progetto “L’Ultima Foresta Incantata” punta, attraverso una serie di interventi, a tutelare e salvaguardare il particolare habitat rappresentato dal bosco igrofilo, inserito in un contesto vegetazionale eterogeneo e influenzato negativamente dagli effetti dell’antropizzazione dell’area. Le attività di studio, censimento e monitoraggio hanno consentito l’identificazione degli ultimi alberi di farnia presenti nel Bosco Pantano di Policoro.

Sabato 18 Novembre le giovani piantine di farnia ritornano a casa.

“Il materiale vegetale proviene interamente dalla produzione in vivaio di piantine nate da seme raccolto direttamente all’interno del bosco Pantano

– spiega il professor Francesco Ripullone, responsabile scientifico del progetto – e le attività di messa a dimora rientrano tra le misure di intervento previste dal progetto, finanziato da Fondazione con il Sud, il cui obiettivo è la ricostituzione e rinaturalizzazione dell’habitat principale del bosco planiziale”

Infatti, le pessime condizioni vegetative in cui versano gran parte delle ultime 60 piante rimaste all’interno del Bosco Pantano di Policoro richiede urgenti interventi di ricostituzione.

“Il Bosco Pantano di Policoro è stato segnalato per lo straordinario interesse delle caratteristiche genetiche dei pochi individui di farnia che ancora ospita – aggiunge il professor Francesco Ripullone – e potrebbe essere l’ultima popolazione esistente di un gruppo genetico meridionale, con probabili adattamenti al clima non presenti in altre popolazioni”.

La raccolta delle ghiande di farnia si è concentrata sulle piante madri caratterizzate dalla maggiore variabilità genetica, al fine di limitare la perdita di diversità di specie.

Maurizio Rosito presidente di Legambiente Montalbano capofila del progetto e Tonino Colucci promotore e responsabile dell’Oasi WWF Bosco Pantano dicono:

“Questo importante progetto pilota di tutela e gestione naturalistica, si è realizzato in questi anni grazie al prezioso Donor, all’importante partenariato e alla partecipazione attiva di volontari provenienti dall’intero territorio italiano e da Nazioni della UE come le scolaresche “Erasmus” provenienti dalla città francese di Aire-sur-la- Lys o i numerosi volontari dell’Associazione ”Wesser”, partner insostituibile a supporto delle nostre attività di conservazione alla loro terza stagione in Italia e provenienti dalla citta di Stoccarda – Germania.

A tutti loro, va il nostro riconoscimento e ringraziamento per aver contribuito in termini concreti alla realizzazione dei diversi momenti progettuali, quale valore assoluto, da consegnare alle future generazioni come esempio di buone pratiche di tutela e gestione forestale, finalizzate alla conservazione e alla fruizione sostenibile di un “bene” patrimonio dell’intera collettività”.

L’Ultima “Foresta incantata” è un luogo al di fuori del tempo, quasi fiabesco. È questo che ancora si percepisce percorrendo alcune parti del bosco rimaste quasi intatte, ma che purtroppo se non orientate, rischiano di scomparire per sempre.

Riunito il Comitato a sostegno dell’Ospedale di Policoro

in Politica

Riunito il Comitato a sostegno dell’Ospedale di Policoro in data martedì 31 ottobre 2023: “Impegni disattesi dall’ex DG ASM” – Elencate le priorità

Ad un anno dalla costituzione del Comitato a sostegno dell’ospedale di Policoro”, nato con Delibera di Consiglio Comunale a margine della manifestazione di protesta che si tenne nel dicembre 2022, nella giornata di martedì 31 ottobre, si è tenuta una nuova riunione nella sala consiliare dell’Ente, per conoscere lo stato di attuazione delle richieste fatte allora all’Azienda Sanitaria di Matera per superare le criticità avanzate. Durante la riunione, a cui hanno partecipato, per la parte istituzionale, il primo cittadino, Enrico Bianco, l’assessore al ramo, Cinzia Mastronardi, il Presidente del Consiglio Antonello Lauria e i Capigruppo consiliari, e per la parte associativa, Mariantonietta Tarsia per il Tribunale del Malato e Angelo Lapolla, Franco Labriola e Filippo Mele per il “Comitato Ospedale non si tocca”, sono emerse le criticità del nosocomio Giovanni Paolo II della Città.

In particolare, il Comitato sottolinea che in data 16 Maggio 2023 ha incontrato la Direzione Generale dell’ASM che, nella persona della Dott.ssa Sabrina Pulvirenti, ha assunto degli impegni con la promessa di rivedersi quanto prima per portare soluzioni in merito alle criticità esposte e per mettere in atto alcune iniziative già proposte dal Comitato.

“Risulta evidente – recita il verbale redatto a margine della riunione – la mancanza di rispetto istituzionale da parte dell’ASM poiché la Dott.ssa Pulvirenti, oltre a non essersi resa disponibile ad alcun aggiornamento, ha completamente disatteso gli impegni assunti”.

“Tutto ciò – prosegue il verbale – ha portato alla situazione di emergenza in atto e, qualora non siano presi seri provvedimenti, porterà ad aumentare le difficoltà, già grandi, del nostro nosocomio. A nulla è servito neanche il Consiglio Comunale aperto alla presenza dell’Assessore Fanelli e del Management ASM del 14.12.2022. Non servono, a proposito, i tentativi di tranquillizzare l’opinione pubblica in merito a concorsi in fase di espletamento”. “Si evidenzia – prosegue il verbale – la situazione di criticità emergente dalla mancanza di programmazione nei confronti del personale e si chiede che con estrema urgenza vengano quantomeno ripristinate le situazioni di carenza organica. Nello specifico è necessario e imprescindibile:
1) Copertura di posti vacanti di medici e primari con previsione di copertura anche di quelli in prepensionamento.
2) Copertura della pianta organica di OSS e infermieri.
3) Concorsi per medici e dipendenti amministrativi specifici per l’Ospedale di Policoro (come è stato già sperimentato ed effettuato per altri ospedali all’interno della Regione).
4) Risposta immediata alle richieste di prestazioni gratuite da parte di primari in pensione che hanno comunicato ufficialmente all’Azienda sanitaria la loro disponibilità così come anche riportato dalla stampa.
5) Pronto soccorso attivo funzionante H24 con disponibilità di radiodiagnostica, laboratorio, consulenze specialistiche, anestesia e cardiologia”.

“Pertanto, all’unanimità dei presenti – conclude il verbale – si è giunti alla conclusione di voler chiedere con estrema urgenza un incontro all’Assessore regionale alla Sanità, Francesco Fanelli, alla presenza della Direzione ASM. Ciò al fine di rappresentare le criticità su esposte per ottenere risposte immediate tali da scongiurare l’effettivo demansionamento dell’Ospedale di Policoro. In attesa, il Comitato dichiara di costituirsi in stato di agitazione permanente. In mancanza di risposte concrete e di atti in grado da consentire l’effettiva ripartenza dell’Ospedale, si metteranno in campo tutte le iniziative opportune, tempestive e necessarie per il raggiungimento dello scopo”.

Al Comprensivo Milani di Policoro inaugurata l’Aula Natura di WWF e P&G Italia

in Cronaca

Inaugurata all’Istituto Comprensivo di Policoro (MT)
l’Aula Natura di WWF e P&G Italia
Mettono radici in tutta Italia gli spazi verdi per crescere a contatto con la natura e imparare a rispettarla, nati dalla partnership di Procter & Gamble con il WWF Italia, con l’obiettivo di realizzare, entro il 2024, oltre 50 Aule Natura nelle scuole italiane.

Policoro. Spazi verdi nelle scuole italiane dove imparare dalla natura ed educare bambini e ragazzi al rispetto dell’ambiente: continua a crescere il progetto delle Aule Natura del WWF, che da due anni Procter & Gamble – l’azienda che commercializza marchi come Dash, Gillette, Oral-B, Pantene, Swiffer, ZzzQuil – sta sostenendo nell’ambito del programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”, con l’obiettivo di realizzare, entro il 2024, oltre 50 Aule Natura nelle scuole di tutta Italia.
Un percorso per portare il verde agli alunni italiani che oggi ha fatto tappa in provincia di Matera, con l’inaugurazione di un’Aula Natura presso l’Istituto Comprensivo “Lorenzo Milani” di Policoro.
Dopo il benvenuto del Dirigente Scolastico Prof.ssa Agnese Schettini, è intervenuto a presentare il progetto per WWF Italia Antonio Colucci, Oasi WWF Policoro-Herakleia. All’evento inaugurale hanno preso parte anche la Dott.ssa Claudia Datena, Dirigente Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata, la Dott.ssa Rosaria Cancelliere, Dirigente dell’Ambito Territoriale di Matera, il Dott. Rocco Leone, Consigliere Regione Basilicata, il Sindaco di Policoro Enrico Bianco, il Mons. Vincenzo Orofino, Vescovo della Diocesi di Tursi –Lagonegro, il Maresciallo Angelo Colacicco, Comandante Nucleo Forestale di Scanzano J., e i Rappresentanti del Consiglio di Istituto e i docenti.
L’Aula Natura di Policoro si sviluppa su una superficie di 200 metri quadri intorno ad un maestoso albero di ulivo, accoglie un orto didattico, un giardino delle farfalle e un albergo per gli insetti, e dà la possibilità agli insegnanti di coinvolgere gli alunni in attività didattiche come la gestione dell’orto, del frutteto o di una piccola vigna parte integrante dell’Aula Natura, e di presentare la biodiversità del territorio e le specie iconiche che vivono nei diversi ambienti, grazie alla presenza di specie autoctone e specie caratterizzanti delle aree planiziali, come le Farnie (Quercus robur), e di piantine nate da ghiande raccolte da individui di Farnia censiti nel Bosco Pantano ed utilizzati per un progetto di rinaturalizzazione e riforestazione promosso e finanziato da Fondazione “Con il Sud”. 350 giovani alunni (e fino a 950 contando quelli dei plessi scolastici vicini) avranno così modo di conoscere, vedere e toccare con mano fiori, frutti e animali, di osservare il cambio delle stagioni, di vivere il concetto di biodiversità e di diventare anche custodi di tutto questo.
L’I.C. “Lorenzo Milani” si trova nella fertile pianura del Metaponto di Policoro, in un contesto urbano però poco curato che tende al degrado e che rischia lo spopolamento. Impegnata nella valorizzazione del territorio, la scuola promuove già da diversi anni percorsi di educazione ambientale insieme con il WWF locale e con la regione Basilicata, tra cui il progetto BISA (Biodiversità, Inquinamento e Sostenibilità Ambientale) che prevede incontri didattico -scientifici coinvolgendo gli alunni per tutti e tre gli anni delle scuole medie. Inoltre, oltre a quello all’interno dell’Aula Natura, la scuola è dotata di altri grandi alberi di ulivo che saranno parte integrante di futuri laboratori didattici e di filiera, come la raccolta delle olive e la produzione di olio.
«Siamo felici di donare agli alunni dell’Istituto Comprensivo di Policoro un’Aula Natura, uno scrigno verde che li accompagnerà nei prossimi anni, coinvolgendoli su temi fondamentali come l’educazione ambientale e la salvaguardia della biodiversità, imprescindibili per un reale sviluppo sostenibile – ha spiegato Riccardo Calvi, Direttore Comunicazione di P&G Italia. Con l’Aula Natura di Policoro, la 38° realizzata insieme al WWF, ci avviciniamo sempre di più all’obiettivo di donare oltre 50 Aule Natura alle scuole in tutta Italia entro il 2024. Un traguardo importante per il programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”, con cui stiamo realizzando azioni concrete nell’ambito della sostenibilità ambientale e sociale su tutto il territorio nazionale, e di cui la partnership con il WWF, la più importante mai realizzata da P&G in Italia a tema ambientale, rappresenta un tassello fondamentale».
«L’adozione di lezioni in ambiente aperto permette di migliorare la qualità dell’apprendimento superando quello che diversi studiosi hanno definito come vero e proprio disturbo da deficit di natura che comporta disattenzione, svogliatezza, noia, oltre ai tradizionali pericoli legati alla sedentarietà – ha detto Martina Alemanno, Responsabile Educazione WWF Italia. Crediamo molto in questo progetto che vede in Procter & Gamble Italia un sostenitore e promotore molto importante, perché riesce ad offrire il contatto con la natura ai più giovani, riqualificando spazi nelle scuole spesso degradati o inutilizzati, proponendo il loro utilizzo educativo per mettere le basi di una vera transizione ecologica e culturale. Questa è un’azione prioritaria per il WWF Italia, come anche dimostrare alle istituzioni comunali e provinciali che si può operare in questo senso».

IL PROGETTO AULA NATURA
Lanciato dal WWF nel settembre 2020, dopo il primo lockdown, il tradizionale cortile della scuola diventa una piccola oasi di natura, una vera e propria aula all’aperto. L’Aula Natura è uno spazio con pareti fatte da siepi, bordure fiorite, cassoni per gli ortaggi, gabbie per gli insetti ed uno stagno. Una superficie “verde” di minimo 80mq che garantisce il distanziamento ottimale tra i piccoli studenti. Riproduce differenti microhabitat in cui osservare direttamente non solo le diverse forme di esseri viventi, ma anche la relazione che li collega tra di loro e con noi.
Per la scelta delle Aule Natura il WWF ha seguito tra gli altri anche criteri legati a scuole particolarmente bisognose di recuperare spazi all’aperto, ubicate in zone degradate o periferiche. Le Aule Natura godono del patrocinio dell’Associazione Culturale Pediatri (ACP).
Dal lancio del progetto sono state realizzate e inaugurate 38 Aule Natura in tutta Italia, per un totale di oltre 6.000 mq di giardini scolastici riqualificati (in precedenza abbandonati o in condizioni di degrado) e circa 14.500 bambini coinvolti.

LA PARTNERSHIP WWF – P&G
La collaborazione tra P&G Italia e WWF prevede quattro aree strategiche di intervento: educazione delle nuove generazioni, all’interno della quale P&G sosterrà il WWF nella realizzazione di oltre 50 Aule Natura entro il 2024; sostegno a progetti di riqualificazione ambientale, tramite il quale P&G insieme al WWF riqualificherà più di un milione di metri quadrati di boschi in Italia sostenendo il progetto ReNature; programmi di educazione ad un uso più consapevole e responsabile dei prodotti a casa; formazione dei manager di domani attraverso percorsi di studio creati insieme all’Istituto Europeo per lo Sviluppo Sostenibile.

 

Comunicato stampa, fonte: P&G Italia

Chirurgia Policoro: già indetto il concorso per il nuovo primario

in Cronaca

Chirurgia Policoro: già indetto il concorso per il nuovo primario. Il precedente direttore andrà in pensione il prossimo 1 Novembre

La Direzione Generale dell’azienda sanitaria locale di Matera rende noto che per ovviare alla carenza di personale medico è in già in corso di svolgimento il concorso per la posizione di Direttore di struttura complessa di chirurgia nell’ospedale di Policoro, atteso che il precedente direttore andrà in pensione dal 1 novembre prossimo.
Pertanto non è in atto alcun ridimensionamento e non è prevista nessuna interruzione del servizio.

Segui ilMet su Instagram

(foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nel comunicato stampa)

Halloween al museo la Siritide: “non dimenticate la torcia”

in Appuntamenti
Halloween al museo la Siritide: “non dimenticate la torcia”. Tre i turni con visite guidate: 18,15 , 20.15 e 21.15
Il 31 ottobre 2023, in occasione della serata dedicata ad Halloween, il Museo della Siritide di Policoro apre le porte fino alle 23:00.  Saranno tre turni con visite guidate tematiche e “tante soprese per grandi e piccini”, come annunciato nella nota stampa diffusa in queste ore dalla direzione museale.
Gli orari disponibili: 18,15 (primo turno), 20,15 (secondo turno), 21.15 (terzo turno).
È richiesta la prenotazione. Per info è possibile contattare il seguente numero: +39 0835972154.
“Non dimenticate di portare una torcia con voi”, è scritto nella nota.
*Costo del biglietto intero:  euro 5,00.
Ridotto: euro 3,00.
Gratuità di legge.
1 2 3 37
Torna su