Archivio tag

matera

Riapre il Palazzo Ducale Malvinni Malvezzi

in Cultura

Riapre il Palazzo Ducale Malvinni Malvezzi: ” grande patrimonio culturale e architettonico della città e della provincia materana che torna ad essere fruibile”

Dopo una intensa opera di ristrutturazione, è stato rimesso a nuovo uno dei palazzi storici più importanti e antichi della città di Matera. Riapre ufficialmente una residenza che potrà diventare un punto di riferimento nel cuore dei Sassi e che ritorna a brillare della luce che l’aveva caratterizzata negli anni passati, riportando in una delle piazze più caratteristiche della città una struttura ristrutturata, riqualificata e ammodernata con servizi all’avanguardia.

L’edificio, sito in piazza Duomo, appartenne alla nobile famiglia dei Malvinni-Malvezzi sino al 1960, anno in cui la proprietà passò alla Provincia di Matera, che lo destinò a sede del Liceo Scientifico fino al 1972 e quindi a sede del Conservatorio musicale fino ai primi anni ’80. Dopo un intervento di consolidamento disposto tra gli anni ’80 e gli anni ’90, dal 2016 sono stati finanziati, per un importo complessivo pari a circa 8.600.000 euro interventi finalizzati a favorire il completamento dei lavori di consolidamento e restauro della struttura, assicurando la piena fruizione dell’immobile. In particolare, sono state consolidate le fondazioni, le murature e le volte, si è proceduto al restauro dei portoni, delle tele, dei candelabri e degli elementi lignei, al rifacimento della pavimentazione, degli accessi e delle scalinate, al restauro dei dipinti su tela e delle decorazioni a tempera, nonché di manufatti e cornici.

Questa mattina si è tenuta la cerimonia di inaugurazione, promossa dalla Provincia di Matera e dal Comune di Matera, con il simbolico taglio del nastro effettuato dal presidente della Provincia di Matera Piero Marrese, dal sindaco di Matera Domenico Bennardi e dal Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze Laura Castelli, alla presenza del vice prefetto della Prefettura di Matera Mariarita Iaculli, dell’Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, Mons. Giuseppe Caiazzo, del consigliere regionale Enzo Acito, di autorità civili e militari. Ad accogliere gli ospiti sono stati gli studenti del Liceo Musicale “Tommaso Stigliani” di Matera, che si sono esibiti durante la mattinata con un ricco programma musicale. Sulla terrazza di Palazzo Malvezzi si sono esibiti i giovanissimi  alunni della scuola primaria “Fermi” di Matera.

“Palazzo Malvinni Malvezzi rappresenta grande patrimonio culturale e architettonico della città e della provincia materana che torna ad essere fruibile grazie ad un importante intervento di restauro e riqualificazione – spiega il presidente della Provincia di Matera Piero Marrese –. Sarà il punto di riferimento istituzionale della Provincia per eventi appuntamenti istituzionali, avrà una serie di utilizzi di carattere turistico nella promozione delle attività della Provincia o di altre attività, come convegni ed eventi espositivi, iniziative che possano valorizzare il territorio del materano. Oggi celebriamo la riapertura di un palazzo che torna alla fruizione pubblica grazie ad un notevole impegno della struttura provinciale, che ringrazio per il lavoro intenso che ci ha permesso di conseguire questo risultato. Vogliamo far rivivere nella sua pienezza un luogo di partecipazione pubblica, in cui la città possa identificarsi e proiettarsi al futuro, attraverso idee, progetti, iniziative e volontà di far crescere la comunità”.

“La ricchezza che stiamo riacquisendo oggi va oltre il valore inestimabile e la bellezza straordinaria di questo palazzo – ha aggiunto il sindaco di Matera Domenico Bennardi -. Ci stiamo riappropriando, in qualche modo, di un pezzo di storia della nostra città, perché il Palazzo Ducale Malvinni Malvezzi racconta il ruolo e le vicende di Matera. Oggi abbiamo un motivo in più per proiettare la nostra storia nel futuro, attraverso quello che è, insieme, giacimento e contenitore culturale”.

Nella categoria dedicata le principali notizie di cultura e eventi del territorio e della provincia.

Segui ilMet su Intagram

“Truffa aggravata”: arrestato falso poliziotto

in Cronaca

“Truffa aggravata”: arrestato falso poliziotto. Un agente di polizia locale avverte il 113 così il denaro sottratto all’anziana viene recuperato e riconsegnato alla stessa

Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un 38enne proveniente dalla provincia di Napoli perché “responsabile in flagranza di reato di truffa aggravata commessa ai danni di una donna di 78 anni”, è riportato nel comunicato stampa diffuso dalla Questura di Matera in queste ore.

Nella nota, gli agenti hanno così descritto il fatto: “Verso mezzogiorno, mentre è in casa, l’anziana signora riceve una telefonata da un uomo che si qualifica come un appartenente alla Polizia di Stato, il quale le comunica che suo figlio è trattenuto negli uffici di polizia per aver provocato un sinistro stradale. Per poterlo rilasciare, il sedicente poliziotto chiede alla signora la somma di 6 mila euro da corrispondere a un collega pronto a recarsi a casa della donna.L’anziana raccoglie la somma di 820 euro al momento nella sua disponibilità e dà il suo assenso al “poliziotto”. Ma un vicino di casa, agente della polizia locale del limitrofo comune di Laterza, si accorge della truffa in atto e allerta il 113”.

E, ancora: “Nel frattempo giunge il finto poliziotto incaricato di prendere i soldi dall’anziana, entra nell’abitazione della vittima e si fa consegnare gli 820 euro stabiliti, per poi subito dopo uscire dall’appartamento. Sul pianerottolo condominiale interviene il vicino agente della polizia locale che si qualifica e blocca il truffatore. Subito dopo giungono sul posto gli operatori della Squadra Mobile, i quali traggono in arresto il falso poliziotto e restituiscono il denaro sottratto alla donna”.

Nel comunicato stampa è poi precisato: “Il soggetto, che ha diversi precedenti specifici per furti a persone anziane, tra cui alcuni perpetrati recentemente in questo Capoluogo, è stato condotto nella casa circondariale di Matera a disposizione dell’Autorità giudiziaria”.

Nella categoria cronaca le principali notizie e i comunicati stampa del territorio e della provincia materana.

Iscriviti al canale YouTube de ilMet

 

Accusato di spaccio di cocaina: arrestato 

in Cronaca

Accusato di spaccio di cocaina: arrestato. Lo spaccio sarebbe avvenuto anche al mercato ortofrutticolo

 

A Matera, agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un 38enne materano “perché responsabile in flagranza di reato di cessione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”, si legge nel comunicato stampa inviato dalla Questura di Matera.
L’attività di polizia giudiziaria è stata svolta da personale della Squadra Mobile nel corso di specifici servizi disposti dal Questore, finalizzati alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti e psicotrope.
“L’attività investigativa ha permesso di individuare l’uomo che “oltre a esercitare l’attività illecita di spaccio presso la propria abitazione, allo scopo utilizzava anche il proprio box commerciale in un mercato ortofrutticolo di questo Capoluogo”, è quanto si legge nel comunicato.

E, ancora: “Dopo aver intercettato uno dei clienti dello spacciatore rinvenendogli indosso un involucro di 0,5 gr di cocaina, gli agenti sono intervenuti presso il box commerciale, dove il soggetto è stato sottoposto a perquisizione. All’interno di un piccolo borsello che occultava negli slip, sono stati così rinvenuti 23,2 gr di cocaina. La sostanza era suddivisa in 37 “cipollotti” contraddistinti da quattro colori differenti – verde, giallo, nero e rosso – a seconda del peso. Nella cella frigorifero in dotazione al box erano custoditi un bilancino di precisione, un rotolo di nastro adesivo trasparente e uno di carta e un accendino. La droga e il materiale sono stati sottoposti a sequestro”.

“In casa invece deteneva 2,3 gr di hashish e 1,1 gr di marijuana, che sono stati parimenti sequestrati insieme ad altro materiale utilizzato per il confezionamento della droga e alla somma in denaro contante di 3500 euro, ritenuta frutto dell’attività illecita di spaccio”.

Il Gip del Tribunale di Matera ha successivamente convalidato l’arresto dell’uomo ordinandone la sottoposizione ai domiciliari.
L’acquirente è stato invece segnalato al Prefetto per illecito amministrativo.

Nella categoria cronaca le principali notizie del territorio.

Segui ilMet su Instagram 

Covid19 Basilicata: deceduto un paziente di Matera

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: deceduto un paziente di Matera. Positività al 5,1% in regione. Su 1017 tamponi molecolari processati, sono 53 i nuovi contagi. I guariti sono 41. Tre i pazienti in terapia intensiva.
Nel Metapontino i nuovi contagi: 2 Montalbano Jonico, 1 Policoro, 4 Pisticci. I guariti nel comprensorio: 1 a Montalbano Jonico, uno a Policoro.

 

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 2 settembre, sono state effettuate 3.032 vaccinazioni.

A ieri sono 403.793 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (73 per cento) e 324.471 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (58,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 728.264 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 1.017 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 61 (e tra questi 53 sono residenti in Basilicata), sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 41 guarigioni, tutte riferite a residenti in Basilicata.

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

A Scanzano Jonico, il prossimo 13 Settembre, nella ex sede municipale (p.zza dei Centomila) sarà attiva la postazione dell’Esercito per la somministrazione della prima o seconda dose di vaccino contro il Covid19. Coloro che vogliono vaccinarsi devono comunicare entro le 13:00 dell’11 Settembre 2021 i propri dati anagrafici all’Ufficio protocollo del comune (orario sportello dal lunedì a l venerdì 10-12, il martedì dalle 16 alle 17) oppure telefonando al numero 370 1542079.

Prenotazione tamponi molecolari Covid19 gratuiti a Policoro e Matera

 

Percorsi culturali italiani: un mese di eventi

in Cultura

Percorsi culturali italiani: un mese di eventi. Attesi fino al 4 ottobre  Michele Mirabella, Peppe Servillo, Peppone Calabrese, Giampiero Mughini e Lidia Ravera

Al via oggi ad Irsina, presso il chiostro convento di san Francesco con la presentazione del libro di Michele Mirabella,  “Quando c’è la salute. Storie vere o supposte: curiosità, miti e dicerie della medicina” la prima edizione di “Percorsi culturali italiani, un evento promosso dalla Provincia di Matera. Per l’occasione Mirabella dialogherà con il professor Antonio D’Itollo. L’iniziativa rientra nell’ambito di un ricco cartellone di iniziative illustrate questa mattina a Matera, presso la sede della Provincia, alla presenza, tra gli altri di numerosi sindaci e del presidente della Provincia, Piero Marrese. “ Era necessario ripartire, dopo questo difficile periodo legato alla pandemia – ha spiegato Marrese –  dalla cultura. Un settore che ha particolarmente sofferto e che merita la giusta attenzione, in quanto rappresenta un volano importante per lo sviluppo del territorio del materano”.  Per la consigliera provinciale, delegata alla Cultura, Anna Maria Amenta “si tratta di una formula sperimentale che quest’anno coinvolge alcuni centri della provincia, ma che puntiamo ad allargare ad altri comuni già dal prossimo anno”.  La formula organizzativa di “Percorsi culturali italiani” prevede la presentazione di eventi letterari, musicali ed incontri, distribuiti sul territorio materano. Saranno utilizzati sia gli autorevoli spazi istituzionali (la Biblioteca Provinciale Tommasi Stigliani a Matera) sia alcune location di grande interesse (Palazzo Materi a Grassano, piazza Cattedrale ad Irsina). Sono previsti nove appuntamenti dal fino  al 4 ottobre 2021 con protagonisti della scena culturale italiana. Dopo Irsina, a Tricarico, domenica 5 settembre alle ore 21,00 nel cortile della biblioteca comunale, in largo san Francesco, lo chef Luigi Diotaiuti e il gastronomo, conduttore di “Linea Verde” su Raiuno, Peppone Calabrese, parleranno dei  sapori della Basilicata nel mondo.  Ad Irsina, lunedì 6 Settembre  alle ore 21,00 in piazza Cattedrale, Peppe Servillo protagonista con  il suo spettacolo “L’anno che verrà” dedicato a Lucio Dalla. A Rotondella, sabato, 11 Settembre in  piazza Plebiscito ore 21,00 la Compagnia Sole Luna con   la  “Festa della musica popolare”.A Montalbano Jonico sabato 18 settembre alle ore 18,30, Mura Palazzo Rondinelli, Peppe Servillo e i Solis String Quartet con “Caro Carosone”. A Grassano, venerdi 24 settembre ritornerà Giampiero Mughini con il “Nuovo dizionario sentimentale. Delusioni, sconfitte e passioni di una vita” (Marsilio, 2021). A Matera sabato 2 ottobre,  a San  Pietro Caveoso alle ore 21,00 in occasione della serata inaugurale del “Matera Film Festival” il premio Oscar Nicola Piovani proporrà un concerto per orchestra. Durante l’evento la Provincia di Matera consegnerà al maestro Piovani un premio alla carriera. Conduce l’evento Barbara Capponi, giornalista del TG1. La rassegna si concluderà a Matera lunedì 4 ottobre ore 18,00 presso la biblioteca  provinciale Tommaso Stigliani: la scrittrice Lidia Ravera presenterà il suo nuovo romanzo “Avanti, parla” (Bompiani editore, 2021).

IlMet su Instagram

Domiciliari per giovane sospettato di essere uno stalker

in Cronaca

Domiciliari per giovane sospettato di essere uno stalker. Le indagini  condotte dalla Questura di Matera. La “gelosia” sarebbe il movente. E’ quanto emergerebbe dalle ricostruzioni investigative. La polizia, inoltre, riferisce di un episodio particolarmente significativo da cui è scaturita al denuncia.

“Agenti della Questura di Matera hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, nei confronti di un materano di 19 anni, disposta dal G.I.P. del Tribunale di Matera”, è riportato nel comunicato stampa diffuso dalla Questura di Matera in queste ore.  L’ordinanza è stata emessa a seguito di attività di indagine condotta dalla Squadra Mobile e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera, nell’ambito di un procedimento penale che ha visto “il giovane materano

indagato per i reati di atti persecutori, sequestro di persona e lesioni personali aggravati, commessi nei confronti di persona di una ragazza di 16 anni con la quale l’arrestato aveva da poco terminato una burrascosa relazione.

Qualche settimana prima la minorenne aveva denunciato in Questura le continue violenze, maltrattamenti e prevaricazioni perpetrate nei suoi confronti dal suo ex ragazzo, con il quale aveva avuto una relazione durata 3 anni”, è scritto nella nota della Questura.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, alla base degli atteggiamenti contestati al ragazzo ci sarebbero ragioni riconducibili alla gelosia.

Infine, nella nota stampa la Questura ha riportato che:
“Le continue aggressioni hanno raggiunto il culmine una sera quando il giovane materano incontrava per strada la sua vittima, e dopo averla apostrofata con offese varie, iniziava a strattonarla per costringerla a seguirlo. Di fronte al rifiuto, lo stalker la colpiva con calci alla gamba tanto da farla refertare e procurandole varie lesioni”.
E, infine: “Solo a seguito di questi ultimi fatti, la minorenne presentava denuncia in Questura, e scattavano gli accertamenti giudiziari che hanno confermato le sue dichiarazioni”.

Nella categoria cronaca, le principali notizie del territorio.

Segui ilMet su Instagram

Covid19: Basilicata 60 contagi e 25 guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19: Basilicata 60 contagi e 25 guariti. Sono 834 i tamponi molecolari processati. Tasso di positività al 6.4% e 1 nuovo decesso

Nel Metapontino: 2 positivi a Bernalda, 1 a Nova Siri, 1 Policoro, 1 Scanzano Jonico, 1 a Tursi. 4 guariti nel Metapontino

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 10 agosto, sono state effettuate 4.402 vaccinazioni. A ieri sono 370.766 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (67,0 per cento) e 285.132 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (51,5 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 655.898 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 938 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 66 ( e tra questi 60 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 25 guarigioni (tutte di residenti in Basilicata) ed è deceduta una persona.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

ISTANTANEA NAZIONALE.

Vaccino covid19 e corsie preferenziali per i più giovani.

Come già annunciato nei giorni scorsi, dalla seconda metà di agosto la fascia 12-18 anni potrà vaccinarsi anche senza prenotazione. E’ quanto scrive il commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo, nella lettera inviata alle Regioni e alle Province Autonome. ”Per dare ulteriore impulso alla vaccinazione dei più giovani, ovvero della popolazione nella fascia di età 12-18 anni, in previsione della riapertura delle scuole e anche dell’avvio della prossima stagione sportiva”, dal prossimo 16 agosto si predispongano corsie preferenziali per ”l’ammissione alle somministrazioni” dei vaccini anti-covid dei giovani ”anche senza preventiva prenotazione” [adnkronos]

GREEN PASS, COME OTTENERE LA CERTIFICAZIONE VERDE.

Certificazione verde, dove e come ottenerla

Big Band FolinJazz: tappe anche a Nova Siri e Policoro

in Senza categoria

Big Band FolinJazz: tappe anche a Nova Siri e Policoro. Il programma coinvolge anche Pomarico, Montescaglioso e Stigliano

Sarà presentato domani 10 agosto, alle 11.30, nella sala del Presidente della Provincia di Matera, il progetto “L’Italia ritorna a cantare”, promosso dal lavoro sinergico fra la Provincia di Matera e la Fondazione Orchestra Lucana con l’obiettivo di ripartire dopo il lungo periodo di blocco che ha colpito le attività del settore culturale. Alla conferenza stampa parteciperanno il presidente della Provincia Piero Marrese e i componenti del direttivo della Fondazione, la presidente Gianna Racamato e i consiglieri Giorgio Casiello e Gennaro Loperfido.

Il programma prevede cinque concerti che si svolgeranno nei comuni di Nova Siri, Montescaglioso, Policoro, Pomarico e Stigliano. Si riparte con un concerto che, rivolgendosi ad un pubblico trasversale giovane e meno giovane, compie un viaggio nella bellezza delle melodie e dei testi di canzoni che hanno segnato la storia del cantautorato italiano, e che attraverso la programmazione di un tour artistico-musicale nella provincia materana, sarà capace di dare linfa vitale ai tanti musicisti e alle maestranze del nostro territorio fortemente provato dalla pandemia oltre che sostenere la promozione del territorio attraverso la valorizzazione degli spazi e delle aree della provincia.

Il progetto spazia dal Rock al Pop e propone arrangiamenti inediti curati dal Maestro Giacomo Desiante dei brani di Franco Battiato, Riccardo Cocciante, Lucio Dalla, Pino Daniele, Francesco De Gregori, Rino Gaetano, Vasco Rossi, Renato Zero, Zucchero e una Suite dedicata a Mina, interpretati da Lorenzo Campani ed eseguiti, sotto la direzione di Giacomo Desiante, da una grande orchestra.

La Fondazione Orchestra Lucana promuove la diffusione della Musica attraverso le diverse tipologie di organico che vanno dai gruppi da camera a quelli orchestrali, e la Big Band della Fondazione Orchestra Lucana è tra questi.

L’impegno e la dedizione del gruppo nel dar vita a veri e propri laboratori di musica d’insieme hanno fatto si che la Big Band raggiungesse in brevissimo tempo un ottimo standard qualitativo grazie anche a un repertorio impegnativo e coinvolgente che vanta composizioni e arrangiamenti originali. Il confronto con ospiti musicali di altissimo livello e la continua ricerca di occasioni per approfondire e sperimentare diverse dimensioni sonore hanno consentito alla Big Band di costruire un sound d’assieme riconoscibile e al contempo una preziosa duttilità espressiva che permette escursioni a 360 gradi in tutto il panorama musicale.

L’organico della Big Band della Fondazione Orchestra Lucana, diretto da Giacomo Desiante, è costituito da 18 musicisti.

Questo il calendario degli appuntamenti.

Nova Siri – 14 agosto 2021 ore 21.00 – Auditorium “Totò”

Montescaglioso – 17 agosto ore 21.00 – Abbazia San Michele Arcangelo

Policoro – 19 agosto ore 21.00 – Piazza Segni

Pomarico – 20 agosto ore 21.00 – Piazza I Maggio

Stigliano – 30 agosto ore 21.00 – Piazza Garibaldi

Segui ilMet su Instagram

Nella categoria Appuntamenti le principali notizie e le date degli eventi culturali del comprensorio Metapontino e della Basilicata

Riveder le stelle: San Lorenzo a Matera

in Appuntamenti

Riveder le stelle: San Lorenzo a Matera. La città già Capitale europea della Cultura diventerà un cielo stellato

Matera 2019, nella notte di San Lorenzo Matera diventa un cielo stellato, per tornare a “riveder le stelle”
“Comanda il banditore che ciascuna famiglia [dei Sassi] tramontato il sole, immediatamente dimostri il lume davanti le loro case. Onde […] pare a quelli che sono nella terza parte della città sopra il colle, di vedere sotto i piedi il cielo pieno di vaghe stelle distinte in diverse figure” (Leandro Alberti “Descrittione di tutta Italia”, Venezia, 1568)
Il 10 agosto, nella serata di San Lorenzo dedicata all’osservazione della volta e delle stelle, la Fondazione Matera Basilicata 2019, in collaborazione con Comune di Matera, APT Basilicata, Parco della Murgia Materana, Associazione Volontari Open Culture 2019, organizza “Matera cielo stellato. A riveder le stelle”. Un evento in formato diffuso nel Sasso Caveoso a Matera, che riprende l’antica tradizione di “Matera cielo stellato”, riattualizzata da Francesco Foschino nel 2013, durante la candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura, e poi in occasione della Cerimonia inaugurale di Matera 2019, insieme a Saverio Tarasco e Vito Cappuccio.
L’iniziativa, pensata come occasione per riaccendere le luci sulla cultura dopo l’esperienza della pandemia, intende sviluppare uno dei temi al centro del G20 che ha fatto tappa anche nella città dei Sassi lo scorso 29 giugno, ovvero quello della cura del pianeta. Nel programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, diverse sono state le progettualità che hanno lavorato sul tema della sostenibilità ambientale, e fra queste il progetto Interreg Europe “Night Light”, finalizzato a migliorare le politiche regionali per ridurre l’inquinamento luminoso, sensibilizzare sul risparmio energetico, proteggere e valorizzare il cielo notturno anche con proposte di ecoturismo, come l’astroturismo. La Basilicata risulta, infatti, essere una delle regioni italiane con una maggior percentuale di cielo buio e una grande estensione di parchi naturali, dal Pollino alla Murgia Materana, che possono garantire la tutela e la salvaguardia degli ecosistemi naturali incluso il cielo. Proprio in questa direzione si muove l’iniziativa del 10 agosto. All’imbrunire, intorno alle 21.15, in parte del Sasso Caveoso si spegnerà la pubblica illuminazione mentre verranno accesi dei piccoli lumi, trasformando il cuore della città, fino alla Murgia, in un vero e proprio cielo stellato. Dalla rupe della Chiesa di Madonna de Idris si leveranno le voci e i suoni degli artisti Arsene Duevi, musicista, cantante ed etnomusicologo del Togo, e Dudu Kouatè, polistrumentista nato in Senegal, fusi a quelli di Valentina Pinto (in arte Midorii) cantante jazz, arrangiatrice e violinista, astro nascente sulla scena musicale nazionale, accompagnata dal pianista Nicola Pannarale, formati entrambi presso il Conservatorio di Matera. Una fusione di ritmi all’insegna dell’incrocio fra culture. Avvolti da questa speciale atmosfera fruibile dai diversi affacci sul Sasso Caveoso in maniera diffusa, cittadini permanenti e temporanei, saranno quindi invitati a rivolgere lo sguardo dal cielo stellato della città fino in alto, per godere del cielo buio ed osservare le stelle. A supportare l’organizzazione dell’iniziativa ci sarà anche l’Associazione Volontari Open Culture 2019. Per questioni logistiche, dalle 20:30 alle 22:30 resterà chiuso al traffico il tratto compreso fra Porta Pistola e Piazza San Pietro Caveoso. “Matera cielo stellato. A riveder le stelle” sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social di Matera 2019.
«Con questa iniziativa – spiega Giovanni Oliva, Direttore Generale della Fondazione Matera Basilicata 2019 – intendiamo sensibilizzare sul valore del cielo notturno, connesso al tema dell’inquinamento luminoso. Abbiamo così scelto una formula molto suggestiva, per stimolare cittadini e visitatori, nella sera più speciale per l’osservazione delle stelle, a non tenere lo sguardo rivolto verso il basso ma ad alzarlo e ammirare il cielo, riappropriandosi di questo contatto diretto con la natura, sulla scia della celebre riflessione del filosofo Immanuel Kant “il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me”. Ringraziamo per questo i vari soggetti che stanno lavorando sinergicamente insieme a noi per la riuscita del progetto: Francesco Foschino con Saverio Tarasco e Vito Cappuccio, l’APT Basilicata, il Parco della Murgia Materana, il Comune di Matera, la Regione Basilicata e in particolare il Dipartimento Ambiente ed Energia, l’Associazione Volontari Open Culture 2019».
«La Basilicata – sottolinea Antonio Nicoletti, Direttore di APT Basilicata – è una terra da vivere e da scoprire non solo per ciò che offre sulla superficie terrestre, ma anche per il rapporto che lega questo territorio alla volta celeste. Qualcosa che già i nostri antenati avevano percepito e studiato, e che oggi dà testimonianza di sè, oltre che nei siti di interesse archeologico, anche negli osservatori astronomici di Matera, Anzi, Castelgrande, collocati in zone dove il cielo è terso e senza inquinamento luminoso. Iniziative come “Matera cielo stellato”, con una forte radice storica, ci consentono di proporre agli appassionati di venire “a riveder le stelle” in Basilicata, dove cielo e terra dialogano con voci pure e immutate da tempo immemore».

Segui ilMet su Instagram

 

Micucci: ripristinare il reparto di lungodegenza a Stigliano

in Politica

Micucci: ripristinare il reparto di lungodegenza a Stigliano. Piero Marrese: Siamo al fianco dei sindaci e sosteniamo le legittime richieste.

Ripristinare immediatamente il reparto di lungodegenza presso il presidio ospedaliero S. Peragine di Stigliano, le attività e i servizi di radiologia e l’assegnazione di idonea strumentazione presso il PPI di Stigliano, nonché attivare gli interventi inseriti nell’APQ SNAI “Montagna Materana” e gli ambulatori di cardiologia, con possibilità di effettuare almeno ecocardio, o dermatologia, allergologia o pneumologia.

È quanto prevede una mozione presentata dal sindaco di Stigliano Francesco Micucci, in condivisione con alcuni sindaci del territorio, e approvata all’unanimità dal Consiglio Provinciale di Matera.

“La situazione pandemica, che aveva prodotto la creazione di un reparto covid presso il presidio ospedaliero di Stigliano, ha allentato la sua morsa, anche se non mancano segnali di una ripresa del contagio – è scritto nella mozione -, ed il reparto covid di Stigliano da tempo non fa registrare ricoveri. Alla luce del conseguente trasferimento in altre strutture di personale medico, infermieri e OO.SS., e tenuto conto che il reparto Covid era stato aperto utilizzando gli spazi che erano occupati dalla lungodegenza, le cui attività erano state sospese proprio per fronteggiare l’emergenza, oggi i sindaci rivendicano con forza e determinazione il ripristino dello stesso reparto, evidenziando che un ritardo ulteriore si tradurrebbe non solo in una illegittima chiusura, ma anche in un ingiustificato ed iniquo comportamento da parte della politica regionale, già intervenuta in tal senso in altre strutture lucane.

Inoltre, come hanno spiegato i sindaci, si sta assistendo ad un inconcepibile e irragionevole ritardo nell’assegnazione di macchinari indispensabili per il Pronto Soccorso, privo dei più basilari presidi sanitari per diagnosi rapide, promessi dal 2018 e mai pervenuti. Come gravissimo è il ritardo nella realizzazione dei lavori necessari per la ricollocazione del PPI-PTS e 118, mentre continua ad essere assente un servizio radiologico per gli esterni. “Una situazione paradossale per un ospedale – denuncia il sindaco di Stigliano e consigliere provinciale Francesco Micucci -, soprattutto se si considera che tale servizio sia assicurato e garantito per gli utenti esterni a Policoro e non anche a Stigliano. Le risposte attese sono semplici e di immediata realizzazione, benché negli ultimi quattro anni si siano alternati, in ambito ASM, ben cinque fra Direttori Generali, Facenti Funzione e Commissari, ed in ambito regionale, 2 Direttori compartimentali, 2 Assessori e 3 Governatori.

Pur avendo riposto fiducia nell’azione della politica, ora denunciamo questi gravi ritardi, che hanno riflessi non solo sulla responsabilità politica, ma anche su quella amministrativa, civile, penale e contabile, augurandoci di non intraprendere azioni che in assenza di risposte immediate saremo costretti a percorrere”.

“Siamo al fianco dei sindaci e sosteniamo le legittime richieste, chiedendo con loro al sindaco di Matera Bennardi di convocare urgentemente sul tema una conferenza dei sindaci”, ha concluso il presidente della Provincia Piero Marrese, condividendo la richiesta del sindaco di Stigliano, dopo l’approvazione unanime in Consiglio della mozione.

Segui IlMet su Instagram

1 2 3 14
Torna su