Archivio tag

bardi

Bardi su Sanità lucana: “nessun commissariamento”

in Politica

“Al tavolo del rendiconto del Ministero dell’Economia e Finanze sulla sanità è stata riconosciuta l’efficacia della copertura finanziaria del consolidato delle aziende sanitarie lucane. Si è trattato di garantire con le risorse regionali gli investimenti operati nel 2023 dalle Aziende sanitarie regionali che hanno riguardato in particolare la medicina di prossimità ed il poderoso piano di stabilizzazioni del personale, promosse dall’Assessore Fanelli, che vanno a integrare gli altri corposi investimenti in corso con il PNRR.

È stata sconfessata ogni malaugurata ipotesi di commissariamento ed escluso ogni aumento di ticket sanitari o di altre aliquote fiscali a carico di tutti i cittadini lucani che un eventuale piano di rientro avrebbe determinato. Continueremo a lavorare nella direzione del potenziamento dei servizi sanitari, soprattutto quelli di prossimità e del costante monitoraggio della gestione dei costi delle aziende sanitarie regionali con l’unico faro di servire prestazioni all’altezza per garantire il sacrosanto diritto alla salute dei lucani. Sottolineo che la Regione si era già mossa con una propria delibera dell’8 giugno di un anno fa, anticipatoria di molte delle misure approvate recentemente con il decreto-legge del Governo nazionale che disciplina le liste di attesa. In questo contesto la definizione di un sempre migliore efficientamento del Centro Unico di Prenotazioni, che dovrà integrare le prestazioni offerte dal servizio pubblico e da quello privato accreditato, sono al centro dell’organizzazione dei servizi sanitari delle strutture regionali. È il caso di smentire, quindi, tutte le strumentalizzazioni utilizzate in campagna elettorale. Gettare benzina sul fuoco non serve a nessuno perché non si può speculare sulla salute. La salute non si strumentalizza”. Così in una nota Vito Bardi, presidente della Regione Basilicata.

Elezioni regionali Basilicata 2024: le liste a sostegno di Vito Bardi

in Politica

Elezioni regionali Basilicata 2024: le liste a sostegno di Vito Bardi. Il governatore in quota Forza Italia cerca la riconferma

 

Le elezioni Regionali si svolgeranno il 21 e 22 aprile 2024, tre le liste in campo in Basilicata: Vito Bardi (Forza Italia) è il governatore attuale e con la sua ricandidatura è alla ricerca della riconferma. Di seguito le liste a sostegno del suo progetto politico.

Candidato presidente: Vito BARDI
FORZA ITALIA + NOI MODERATI– Potenza: Aliandro Gianuario, Bellettieri Gerardo, Cannizzaro Francesco, Capuano Antonino, Cupparo Francesco, Dell’Aquila Anna, Grande Giuseppe, Laurino Giuseppina detta Giusy, Mira Ester, Picerno Fernando Fortunato, Piro Francesco, Sagarese Alessandra, Telesca Mariassunta.

FORZA ITALIA + NOI MODERATI – Matera: Casino Michele, Cosentino Leonardo, Guida Lucrezia, Lacava Luisa, Merlo Maria Giovanna, Modarelli Gianluca, Ripoli Raffaello Carmelo.

FRATELLI D’ITALIA – Potenza: Cicala Carmine, Coviello Tommaso, Galella Alessandro, Napoli Michele, Fazzari Maddalena, Castaldi Vincenzo, Giuzio Giuseppe, Merra Donatella, Mignoli Rossana, Osnato Francesco, Robortella Vincenzo, Smaldini Maria detta Ivana, Solimando Rosita.

FRATELLI D’ITALIA – Matera: Quarto Piergiorgio, Leone Rocco Luigi, Latronico Cosimo. D’Amelio Luca, Cosentino Mariapina, Grieco Carlotta, Cariello Mariangela Pia.

LEGA – Potenza: Pepe Pasquale, Baccellieri Maria, Blasi Gianmarco, Donatiello Giuseppe, Fanelli Francesco, Florenzano Cristina, Giorgio Mariangela Lorena, Griesi Carlo, Pinto Maria, Polese Stefania, Sileo Gerardina detta Dina, Spera Enrico, Tusa Mario.

LEGA – Matera: Fuina Rocco Salvatore, Maragno Rossella Florence, Novellino Antonia Maria Anna, Panetta Francesca, Papapietro Giuseppe, Tataranno Domenico Raffaele, Verre Donato.

UDC – Potenza: Clemente Vincenzo, Collarino Carlo Paolo, Emanuele Antonio, Gallicchio Viviana, Iannella Carmela, Lapolla Donato Felice, Lisi Miriam, Lomio Luigi, Molinaro Valeria, Monteverde Adele, Potenza Sergio, Reale Giacomo, Stigliani Matteo.

UDC – Matera: Cappiello Antonio, Carbone Francesco, Cavallo Giuseppe, Clemente Vincenzo, Durante Ivana, Montesano Nicoletta, Modarelli Luana.

AZIONE – Potenza: Pittella Maurizio Marcello Claudio, Pessolano Donato, Carfora Teresa, Ditrani Michele, Guarini Filomena, Laguardia Paolo, Laino Anna, Masino Assunta, Pace Aurelio, Padula Marika, Pugliese Costantino Gerardo, Raimondo Rosa Antonia in Massari, Scalise Anna detta Annamaria.

AZIONE – Matera: Acito Vincenzo Mario, Cosma Salvatore, Defilpo Chiara, Gianansio Paolo, Morea Nicola Massimo, Sarlo Concettina, Violetto Adriana.

ORGOGLIO LUCANO – Potenza: Antenori Angelo, Archetti Maddalena, Baldassarre Vincenzo, De Grazia Rosa, De Luca Dario, Gaudioso Margherita Domenica, Giorgetti Gino, Grieco Anna Maria, Latorraca Annamaria, Polese Mario, Rosella Alessandro Angelo, Sperduto Donato, Zuardi Nicola.

ORGOGLIO LUCANO – Matera: Braia Luca, Di Matteo Antonio, Giammetta Maridemo, Lazazzera Angelo, Fanelli Chiara, Cirigliano Giusy, Antezza Nunzia.

LA VERA BASILICATA – Potenza: Giuseppe Mariani, Maria Albano, Antonio Dattoli, Carmela Di Carlo, Adelaide Guglielmo, Italo Marsico, Maria Parisi, Donatella Pascale, Salvatore Pellettieri, Giulio Ruggieri, Pasquale Tucciariello, Felice Zuardi, Daniel Giorgio Di Noia.

LA VERA BASILICATA – Matera: Francesco Antonio Auletta, Giuseppina Caroscia, Franco Di Biase, Mirella Grippo, Maria Maddalena La Battaglia, Francesco Lisurici, Pasquale Stella Brienza.

Elezioni regionali Basilicata 2024: Piero Marrese (PD) candidato governatore

in Politica

Elezioni regionali Basilicata: Piero Marrese (PD) candidato governatore. Chiorazzo fa sapere che non ritira la sua candidatura. Pittella (Azione con Bardi (Forza Italia)

Il Partito Democratico, il Movimento 5 Stelle, il PSI e +Europa hanno trovato l’accordo su Piero Marrese, attuale sindaco di Montalbano Jonico e presidente della Provincia di Matera.
Nei giorni scorsi la rinuncia del medico (oculista) Domenico Lacerenza, poi nella giornata di domenica 17 Marzo la notizia.

 

Non si è fatta attendere, sempre nella giornata di domenica, il comunicato di Basilicata Casa Comune che aveva avviato un confronto con le forze progressiste e proposto la candidato di Angelo Chiorazzo. “Le notizie su una trattativa in atto tra Pd e Chiorazzo sono destituite da ogni fondamento. Non è in atto alcuna trattativa e Chiorazzo va avanti con la candidatura”, è riportato nella nota.

Piero Marrese, attraverso i suoi social ufficiali, ha scritto: “Umiltà, determinazione e perseveranza sono sempre stati i miei valori ispiratori, da quando, sin da giovane, ho deciso di abbracciare l’impegno sociale e politico, dopo la laurea in Giurisprudenza e il dottorato di ricerca presso l’Università di Bari, scegliendo di tornare nella mia amata Basilicata.
Tornato a Montalbano Jonico la fiducia e la stima dei miei concittadini mi ha permesso di diventare sindaco nel 2015 con un ampio consenso.
Nel corso degli anni abbiamo raggiunto insieme traguardi significativi: nel 2018 sono diventato presidente della Provincia di Matera, nel 2020 con il 90% dei consensi sono stato riconfermato con la mia squadra alla guida della mia comunità.
Nel 2022 la vostra forza mi ha spinto a ripresentare la candidatura a presidente della Provincia e grazie all’unanime sostegno ricevuto dagli amministratori del territorio, sono stato riconfermato alla guida della Provincia di Matera, riprova della fiducia e della stima nel mio operato.
Ora è tempo di un nuovo impegno, dobbiamo proseguire insieme in questo nuovo percorso innovativo e come sempre il vostro sostegno sarà fondamentale per la crescita e lo sviluppo della nostra Lucania! Sono grato al PD, al M5S, al PSI, a +Europa, all’AVS e Basilicata Possibile per aver creduto in me e a tutte le forze politiche che mi daranno il loro sostegno.
Sono pronto ad affrontare le sfide future, lavorando instancabilmente insieme a tutti voi per costruire un futuro migliore per la nostra meravigliosa Basilicata”.

Quanto alle altre “situazioni” attive, l’ex governatore di centrosinistra Marcello Pittella (Azione) pare che aderirà al progetto politico regionale di Centrodestra con Vito Bardi, attuale

Basilicata, politica, Marcello Pittella

governatore della Basilicata, in quota Forza Italia e confermato alla candidatura.

Altro candidato governatore in Basilicata è Eustachio Follia, per Volt.

Domenica 21 e lunedì 22 aprile 2024 si voterà per le Elezioni Regionali in Basilicata.

Con decreto del Presidente della Giunta Regionale numero 42/2024 i venti seggi del Consiglio regionale della Basilicata sono ripartiti come segue: Circoscrizione elettorale Matera, (popolazione 191.552) seggi assegnati 7; Circoscrizione elettorale Potenza (popolazione 349.616) seggi assegnati 13.

Entro il 23 marzo 2024 dovrà avvenire la presentazione delle liste.

 

 

 

Ultima modifica ore 14.42 del 18 Marzo 2024

Bardi incontra la campionessa di karate Terryana D’Onofrio

in Cronaca

Bardi incontra la campionessa di karate Terryana D’Onofrio

 

Il presidente della Regione, Vito Bardi, ha ricevuto questa mattina Terryana D’Onofrio, vincitrice del bronzo individuale e dell’argento a squadra nel campionato mondiale di karate che si è tenuto a Budapest la settimana scorsa. Appartenente al gruppo sportivo della Polizia di Stato, è titolare assoluta della nazionale italiana.

“Terryana D’Onofrio porta alto il nome della Basilicata”, ha detto Bardi, congratulandosi con l’atleta lucana, originaria di Sant’Arcangelo, per i traguardi conseguiti. “Il karate, arte marziale a mani nude,– ha aggiunto il presidente – ha in sé una filosofia di vita. Insegna il rispetto per l’avversario e per se stessi ed aiuta a gestire tanti aspetti della vita quotidiana, stimolando la capacità di autocontrollo. Siamo orgogliosi di Terryana D’Onofrio che ha saputo fare suoi questi valori, raggiungendo risultati prestigiosi”.

All’incontro con Bardi erano presenti il sindaco di Sant’Arcangelo, Salvatore Lagrotta, e l’assessore Roberto Fantini.

Bardi su dati Gimbe sanità: rispettiamo i lea

in Economia

Bardi su dati Gimbe sanità: rispettiamo i lea

 

“I dati Gimbe sulla Basilicata confermano che siamo tra le tre regioni del Sud che rispettano i Lea nel 2021, nonostante il deficit di medici. Va meglio sugli infermieri: qui siamo sopra la media nazionale. E stiamo assumendo centinaia di donne e uomini che rafforzeranno il Servizio sanitario ”. Lo scrive su X il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Bardi e Bianco: “Uniti per ampliamento zona artigianale di Policoro”

in Economia

Bardi e Bianco: “Uniti per ampliamento zona artigianale di Policoro”

 

“Una scelta strategica per il futuro del Metapontino e di tutta la Basilicata: l’ampliamento della zona artigianale di Policoro è una antica richiesta di tutta la comunità e i nuovi sviluppi prospettati dalla ZES unica del Sud, con le dichiarazioni di ieri del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, sono un passaggio storico che non possiamo perdere. La vecchia perimetrazione della ZES penalizzava inspiegabilmente Policoro. Con la ZES unica, l’ampliamento della zona artigianale diventa una richiesta strategica che questa amministrazione regionale raccoglie e fa propria. Il Comune di Policoro può dunque intraprendere il percorso amministrativo che abbiamo condiviso stamattina per arrivare a un risultato atteso da troppo tempo”. Lo afferma il Presidente della regione Basilicata, Vito Bardi, a margine di un incontro con il Sindaco di Policoro, Enrico Bianco.

“La nuova stagione di Policoro si concretizza con un impegno storico del Presidente Bardi in favore della nostra comunità. A breve presenteremo un avviso pubblico per le manifestazioni di interesse, così da poter avere un quadro chiaro dei soggetti che vogliono investire nella zona artigianale che abbiamo immaginato e quindi sul nostro territorio. In tal modo potremo parametrare il progetto e la richiesta che presenteremo alla Regione Basilicata e a sua volta al ministero per il Sud. Il nostro obiettivo è far crescere le imprese del territorio e attrarre nuovi investimenti, così da poter far crescere sempre di più Policoro, il Metapontino e la Basilicata. La ZES unica del Sud ripara un’ingiustizia fatta ai danni del nostro territorio e apre nuove prospettive allo sviluppo di tutte le comunità. Il nostro è un progetto strategico che guarda lontano, alle prossime generazioni”, ha aggiunto il Sindaco di Policoro, Enrico Bianco.

La marcia del sindaco Auletta: “non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B

in Politica

La marcia del 14 Luglio 2023 del sindaco Auletta: “non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B. Si rivolge in particolare al presidente della provincia Piero Marrese

“ Sono amareggiato della risposta data dal Presidente Marrese sulla questione SP 277, approssimata e non veritiera per un territorio delle aree interne che non merita questo trattamento”. Questa la dichiarazione del sindaco Francesco Auletta appena giunto nei pressi del terminal bus dello scalo Grassano-Garaguso-Tricarico al termine della manifestazione di sensibilizzazione partita alle ore 7.30 del 14 Luglio da Garaguso che ha transitato lungo la SP 277 e fino allo Scalo , strada per la quale l’amministrazione chiede da tempo un intervento importante di messa in sicurezza e che per lo scalo chiede l’ultimazione del terminal bus e la rimozione della pompa della benzina. “Ho invitato sia lui che i consiglieri provinciali alla manifestazione, ma non ho visto nessuno, io non mi fermerò qui, annuncio che andrò avanti se entro un mese non avrò risposte adeguate, e se necessario agirò anche per vie legali.

Mi rivolgo principalmente al presidente della Provincia Piero Marrese, ma le responsabilità dirette sono anche in capo alla Regione Basilicata. Più volte ho invitato il presidente della Regione Vito Bardi a Garaguso e volentieri lo avrei accompagnato nel territorio per fargli rendere conto dell’importanza vitale della viabilità di questi piccoli centri, ma mai ho ricevuto risposta.

E’ impensabile trascurare un tratto di strada che collega lo scalo fino a Stigliano, in queste condizioni che oltre ad arrecare danno agli automezzi rappresenta un rallentamento della percorribilità anche dei mezzi di soccorso. Il presidente in una nota ringrazia la presenza dei sindaci di Grassano e Tricarico all’incontro dello scorso 12 luglio, a manifestazione annunciata, lamentando l’assenza del sindaco di Garaguso. Quanti incontri abbiamo fatto per il terminal bus in questi tre anni? Circa trenta e tutti hanno registrato la mia presenza,

la mia azione di oggi è la conseguenza di un agire politico, messo in campo da Istituzioni che abilmente riescono a fare distinzioni tra cittadini di serie A e cittadini di serie B,

distinzione tra sindaci : quelli che vanno col cappello in mano e quelli che purtroppo hanno la schiena dritta. Molti sorridono della poca partecipazione a questa manifestazione, io dico che non è necessario avere un numero alto di cittadini, anche perché molti lavorano e avrebbero partecipato volentieri e li ringrazio per il loro sostegno, ma io sono stato delegato dal popolo a rappresentarlo ed indossare la fascia tricolore anche da solo esprime bene questo concetto sempre sia per le gioie che per i dolori della comunità.

La passeggiata a piedi è stata l’occasione per far vedere anche a quanti non sono di Garaguso la pericolosità della SP 277, abbiamo trovato pezzi di macchine lungo il percorso, visto canali e cunette folti di vegetazione che non permetto il defluire delle acque a valle, abbiamo osservato da vicino tutto quello che da anni lamentiamo : l’assenza di una programmazione seria della e solo spreco di qualche spicciolo che alla prima pioggia viene spazzato via. La massima attenzione che la Provincia ha avuto nei confronti dello Scalo è stato un tappeto verde al campetto della scuola, inaugurato in grande stile , mancava solo il presidente della Repubblica, mentre gli alunni rischiano ogni giorno di essere investiti perché dalla Chiesa alla scuola manca un marciapiede.

 

LA NOTA DELLA PROVINCIA DI MATERA DIVULGATA IL 13 LUGLIO 2023

Pieno sostegno alla richiesta di stanziare risorse per la SP 277. Lo ha manifestato il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, che ha anche lanciato un appello ai sindaci: “Siano più presenti ai tavoli e facciano quadrato con la Provincia di Matera evitando la demagogia che non porta da nessuna parte”.

Il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, ha manifestato pieno sostegno alla necessità di stanziare fondi per mettere in sicurezza la SP 277, arteria sulla quale l’Ente è comunque intervenuto spesso negli ultimi anni.
“Conosciamo bene le condizioni di quell’arteria, così come quelle di altre strade provinciali. La carenza di risorse in cui le Province sono state costrette dalla riforma Delrio, però, non ci consente altre strade se non quella della sinergia e del dialogo con le istituzioni sovraordinate. Ecco perché non comprendo l’atteggiamento di chi, piuttosto che adoperarsi per fare fronte comune nell’interesse delle proprie comunità, si lascia andare a dichiarazioni demagogiche e a polemiche che servono solo a danneggiare i cittadini.
Al sindaco di Garaguso, Francesco Auletta, ricordo che nel 2021 la Provincia di Matera ha destinato oltre 90mila euro di fondi del proprio bilancio per quattro interventi sulla SP 277 e 150mila nel 2022, anch’essi provenienti dal bilancio dell’Ente, cui vanno aggiunti 200mila euro stanziati dal decreto ministeriale 49-18 per un intervento effettuato lo scorso anno. A questi lavori, poi, vanno aggiunti quelli effettuati grazie alla convenzione stipulata con una società dal settore energia nel triennio 2020-22 in territorio di Garaguso, per un ammontare complessivo di un milione e 243mila euro. Di recente sono stati appaltati i lavori per la messa in sicurezza della Cavonica, anche per il territorio di Garaguso, dopo essere riusciti ad ottenere 5 milioni di euro.
E’ dunque palese il forte interesse da parte del sottoscritto e della Provincia di Matera per quell’area, cui fa da contraltare l’assenza totale del sindaco di Garaguso dai tavoli istituzionali: Auletta, infatti, è stato l’unico sindaco assente al tavolo che ho convocato e presieduto martedì 12 luglio in Provincia. A quel summit, oltre ai tecnici della Provincia, alla ditta esecutrice e ai progettisti, erano infatti presenti anche i sindaci di Grassano, Filippo Luberto, e Tricarico, Paolo Paradiso, che ringrazio per la disponibilità e la collaborazione. Spiace che il primo cittadino di Garaguso sia assente agli appuntamenti importanti mentre si prodiga in dichiarazioni demagogiche. Peraltro non mi risulta che il sindaco Auletta abbia sostenuto la Provincia nella sua richiesta di stanziamento, da parte della Regione, delle risorse del FUAL, necessarie per assicurare i servizi minimi ed essenziali forniti dall’Ente che presiedo. Soldi che dovrebbero arrivare con il prossimo riequilibrio di bilancio da parte della Regione. E’, forse, opportuno che chi rappresenta il Comune di Garaguso profonda maggiore coerenza, correttezza e serietà. Da ultimo mi preme ricordare che il sindaco Auletta ha anche ricoperto la carica di Consigliere provinciale: in quegli anni come mai non ha provveduto a risolvere i problemi della SP 277?”
Marrese ha poi ringraziato l’Ufficio Tecnico della Provincia di Matera che continua a fare i salti mortali per evitare la chiusura di alcuni tratti della SP 277 e di altre strade provinciali, supportandomi pienamente nell’azione di dialogo che tutti i giorni metto in atto con gli enti preposti nel tentativo di intercettare i fondi necessari per mettere in sicurezza le infrastrutture e per rimediare alle carenze di taluni amministratori locali”.

[Ultima modifica 15 Luglio 2023 ore 15.33]

Il Presidente Bardi ha incontrato i nuovi sindaci eletti

in Politica

Il Presidente Bardi ha incontrato i nuovi sindaci eletti. Viabilità regionale e rilancio turistico fra i temi affrontati

Il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha incontrato oggi alcuni sindaci neoeletti e riconfermati nelle recenti elezioni comunali. Erano presenti i sindaci: Giuseppe Donato Telesca (Atella), Francesco Mastrandrea (Forenza), Viviana Cervellino (Genzano di Lucania), Salvatore Falabella (Lagonegro), Antonio Carretta (Lavello), Antonio De Luca (Pignola), Pietro Mira (Ruvo del Monte), Rocchino Nardo (Sasso di Castalda), Francesco Santopietro (Vaglio Basilicata), Pasquale Cariello (Scanzano Jonico) e Paolo Paradiso (Tricarico). Nel porgere i saliti il Presidente Bardi ha evidenziato come quello del sindaco sia uno dei mestieri più difficili. “La Basilicata – ha detto – ha un territorio particolare in cui ci sono una serie di difficoltà strutturali da affrontare sulle quali va anche fatta una programmazione condivisa. Ci sono – ha aggiunto Bardi- anche tante peculiarità territoriali da valorizzare. Ciò sarà più possibile se il colloquio tra Regione e Comuni sarà intenso. In questo ultimo anno di legislatura – ha detto Bardi- intendo rafforzare il filo diretto con i sindaci per tenere in vita il dialogo attivato con i territori. Rispetto alle emergenze di Protezione Civile e dissesto idrogeologico – ha evidenziato Bardi – confido nella celerità delle comunicazioni. È nostro desiderio – ha aggiunto il Presidente- finalizzare la nuova Programmazione alle istanze che raccogliamo attraverso l’ascolto dei territori. Vogliamo varare una Programmazione mirata ed efficace. Per questo – ha concluso Bardi – mi auguro di poter lavorare insieme a prescindere dal colore politico e nell’interesse dei cittadini”.
Nel prendere la parola i sindaci hanno portato all’attenzione del Presidente Bardi una serie di questioni. Tra queste: la viabilità regionale e le conseguenti difficoltà di lavoratori e aziende legate alla chiusura di alcune strade, la definizione del ruolo delle Provincie, una programmazione attenta delle azioni del PNRR, una visione strategica per il rilancio del turismo, una programmazione sanitaria che salvaguardi il funzionamento dei presidi periferici.

Bando Idrogeno Verde: 12 le proposte progettuali

in Economia

Bando Idrogeno Verde: 12 le proposte progettuali. Latronico: Basilicata seconda per numero di progetti presentati. Entro il 31 marzo il competente ufficio del Dipartimento Ambiente, Territorio ed Energia approverà la proposta di graduatoria

 

Sono 12 le proposte progettuali presentate, entro la scadenza fissata alla data di ieri, per la realizzazione di siti di produzione di idrogeno rinnovabile in aree industriali dismesse, da finanziare nell’ambito dell’Investimento 3.1, previsto nella Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 2 “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile” del PNRR.

Le risorse finanziarie disponibili per la concessione delle agevolazioni ammontano a 18,5 milioni di euro, a valere sulla dotazione finanziaria attribuita alla Regione Basilicata dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, mentre gli importi degli interventi presentati dalle imprese variano da 6,3 a 12,5 milioni di euro per un totale di 114 milioni di euro. Le agevolazioni saranno concesse sulla base di una procedura competitiva, valutativa a graduatoria, secondo i criteri stabiliti nell’Avviso. Le attività istruttorie saranno svolte da un’apposita Commissione formata da 5 componenti, di cui almeno 2 con comprovata competenza ed esperienza in materia energetica, appositamente individuati e nominati con provvedimento della Direzione generale del Dipartimento Ambiente, Territorio ed Energia.

Un risultato significativo per la Basilicata che risulta tra le regioni con il più alto numero di candidature presentate insieme a Lombardia (13), Campania (12) e Piemonte (11), come si desume dal report trasmesso Coordinamento Tecnico della Commissione Energia della Conferenza delle Regioni.

Le attività di istruttoria tecnica da parte della Commissione devono essere completate entro trenta giorni dal termine finale per la presentazione delle istanze. La proposta di graduatoria verrà approvata con provvedimento dell’Ufficio Energia della Direzione generale dell’Ambiente, Territorio ed Energia entro e non oltre il 31 marzo 2023.

Idrogeno, Latronico: “Basilicata seconda regione per numero progetti”

 

“Con la scadenza della data del bando idrogeno verde, la Basilicata ha dato dimostrazione di velocità ed efficienza amministrativa e di una vitalità imprenditoriale dall’altra, a conferma che l’impresa è la chiave di volta per superare le tante storiche criticità della nostra terra. Le domande pervenute e i relativi progetti sono secondi – mi riferisco al mero dato numerico – unicamente alla Lombardia, che ha 20 volte il numero dei nostri abitanti e un tessuto produttivo più sviluppato. Una buona notizia che speriamo possa essere completata dal finanziamento di quanti più progetti possibili da parte della struttura nazionale del PNRR. Dopo fossile ed eolico, la Basilicata vuole essere all’avanguardia anche sull’idrogeno”. Lo afferma in una nota l’assessore all’ambiente ed energia della Regione Basilicata, Cosimo Latronico

“Metapontino: un’opportunità per il futuro della Basilicata”

in Appuntamenti

“Metapontino: un’opportunità per il futuro della Basilicata, 24 Febbraio 2023, alle 16.30 Sala Consiliare – Comune di Policoro

Economia, Cultura, Sanità, sviluppo del territorio. Tanti i temi che saranno affrontati nel corso dell’incontro organizzato dall’Amministrazione Comunale di Policoro che si terrà venerdì 24 febbraio 2023, alla presenza del Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Il Sindaco Enrico Bianco introdurrà la discussione e, a seguire, tutti gli interventi dei Sindaci dell’area, di consiglieri e assessori provinciali e regionali, associazioni di categoria, sindacati e operatori economici che hanno già confermato la loro presenza.

L’incontro sarà moderato dal giornalista Antonello Lombardi e avrà come tema centrale il ruolo del Metapontino nel quadro dell’intero panorama regionale, con particolare riferimento al suo forte impulso strategico ed economico.

1 2 3 5
Torna su