Autore

Redazione

Redazione ha pubblicato 915 articoli

Redazione

Covid-19, sono 63 i nuovi casi in Basilicata su 738 tamponi processati

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 20 gennaio, sono stati processati 738 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 63 (e fra questi 57 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente in Campania in isolamento a Potenza, 1 cittadino di nazionalità estera in isolamento in Basilicata, 1 persona residente e in isolamento in Calabria, 2 persone residenti e in isolamento in Puglia, 1 persona residente e in isolamento in Veneto, 1 persona residente ad Avigliano, 1 a Baragiano, 1 a Bernalda, 1 a Cancellara (in isolamento a Potenza), 3 a Lavello, 6 a Marsicovetere, 3 a Matera, 5 a Melfi, 2 a Moliterno, 1 a Noepoli (in isolamento a Potenza), 1 a Nova Siri, 1 a Palazzo San Gervasio, 1 a Pietragalla (in isolamento a Potenza), 2 a Pisticci, 1 a Policoro, 14 a Potenza, 1 a Scanzano Jonico (in isolamento a Policoro), 1 a Tito, 2 a Vaglio Basilicata (di cui 1 in isolamento a Potenza), 3 residenti a Venosa (di cui 1 in isolamento a Roma), 1 residente  a Vietri di Potenza e 5 residenti a Viggiano. Nella stessa giornata sono decedute 4 persone (1 residente a Marsicovetere, 1 residente a Moliterno che si trovava in isolamento a Brienza, 1 residente a Montalbano Jonico che si trovava in isolamento a Brienza e 1 persona residente a Scanzano Jonico), e sono guarite 63 persone, tra cui 1 residente nel Lazio in isolamento a Ruoti e 1 un cittadino di nazionalità estera in isolamento a Lauria. I 61 guariti lucani risiedono 1 ad Avigliano, 2 a Genzano di Lucania, 1 a Latronico (in isolamento a Lauria), 14 a Lavello, 10 a Matera, 4 a Melfi, 1 a Montescaglioso, 8 a Oppido Lucano, 1 a Palazzo San Gervasio, 3 a Policoro, 9 a Stigliano, 2 a Tito (di cui 1 in isolamento a Potenza) e 5 a Venosa.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.724 di cui 6.638 in isolamento domiciliare. Sono 5.281 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 298 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 86: a Potenza 32 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 28 in Pneumologia, 9 in Medicina d’urgenza e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 7 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 4 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 202.268 tamponi, di cui 187.335 risultati negativi, e sono state testate 126.040 persone.

“Protagonisti”: l’iniziativa nazionale de “Il Corriere Ortofrutticolo” sceglie Andrea Badursi.

in Economia

Il riconoscimento al percorso aggregativo dell’Organizzazione di Produttori Asso Fruit Italia presieduta da  Andrea Badursi, individuato come il principale timoniere

SCANZANO JONICO. “Protagonisti”, l’appuntamento nazionale con gli “Oscar” dell’ortofrutta si rinnova per il 2020 e stavolta la prestigiosa rivista di settore “Corriere Ortofrutticolo” sceglie, per il mese di Dicembre,  il volto che meglio rappresenta il “Sud aggregato che ce la fa” e lo premia: si tratta del pisticcese Andrea Badursi, presidente di Asso Fruit Italia.

“Da vent’anni in prima linea sul fronte dell’innovazione e dell’aggregazione in Basilicata e nel Mezzogiorno: da Assobasilicata ad Asso Fruit Italia fino al ruolo di impulso nella nascita della prima AOP della Basilicata, Arcadia”, sono alcuni dei passaggi più significativi della storia professionale legata ad Andrea Badursi e ripresi nell’ampio servizio dedicato all’interno delle pagine della rivista cartacea.

Il percorso aggregativo raccontato dal Corriere Ortofrutticolo mette in particolare sotto la lente la nascita della prima OP regionale Assofruit, figlia di una associazione di produttori ortofrutticoli Assobasilicata e, di fatto, il primo germe di quella che poi sarà la fusione in Organizzazione di produttori unica, nel 2010,  delle principali realtà attive nel settore: Assofruit, Prometas, General Fruit Basilicata e Fruit Italia.

Il racconto del Corriere Ortofrutticolo si arricchisce infine con gli ultimi sviluppi che hanno portato Asso Fruit Italia ad avere nel 2020 un ruolo di primo ordine nella costituzione dell’Associazione di Organizzazioni di Produttori, Arcadia, che ha fra le finalità quelle di accrescere la rappresentanza ortofrutticola nei consessi istituzionali e non soltanto. Inoltre, l’impegno della ridetta AOP andrà nella direzione dell’innovazione e del rafforzamento della valorizzazione della qualità, fra i progetti a breve termine la volontà di avere finalmente l’Igp per le albicocche e le fragole di Basilicata.

Covid-19 Basilicata, sono 61 i tamponi positivi, 5 i pazienti in terapia intensiva

in Senza categoria

La task force regionale comunica che ieri, 18 gennaio, sono stati processati 752 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 61 (e fra questi 58 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente in Liguria in isolamento a Grumento Nova, 1 persona residente in Puglia in isolamento a Potenza, 1 persona residente e in isolamento nel Lazio, 1 persona residente ad Atella, 1 ad Avigliano, 1 a Brienza, 1 residente a Calvello in isolamento a Potenza, 10 residenti a Filiano, 2 a Grumento Nova, 2 a Lauria, 5 a Lavello, 1 residente a Marsicovetere in isolamento a Moliterno, 5 residenti a Matera, 2 a Melfi, 1 a Moliterno, 1 a Pietragalla, 3 a Pignola, 6 residenti a Potenza (di cui 1 in isolamento a Filiano e 1 in isolamento a Pignola), 1 residente a Rapolla, 4 a Rionero in Vulture, 7 a San Martino d’Agri (di cui 5 in isolamento a Viggiano), 1 residente a Sarconi, 1° Satriano di Lucania, 1 a Tramutola e 1 a Vietri di Potenza.

Nella stessa giornata sono decedute 8 persone (1 residente a Brienza, 1 residente a Gallicchio che si trovava in isolamento a Brienza, 1 residente a Grumento Nova, 1 residente a Potenza, 2 residenti a Sasso di Castalda che si trovavano in isolamento a Brienza, 2 residenti a Vietri di Potenza), e sono guarite 14 persone, tra cui 1 persona residente in Lombardia e in isolamento Ripacandida. I 13 guariti lucani risiedono 3 ad Atella, 1 a Brienza (in isolamento a Potenza), 1 a Calvello (in isolamento a Potenza), 2 a Lavello, 1     a Melfi, 1 a Pignola, 1 a Rionero in Vulture, 1 a Ruoti, 1 a Satriano di Lucania e 1 a Tramutola.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.725 di cui 6.643 in isolamento domiciliare. Sono 5.172 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 294 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 82: a Potenza 32 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 26 in Pneumologia, 8 in Medicina d’urgenza e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 6 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 5 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 200.646 tamponi, di cui 185.833 risultati negativi, e sono state testate 125.394 persone.

In allegato il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi.

Marconia di Pisticci, due arresti per droga

in Cronaca

Sorpresi in auto con gr 300 di cocaina e gr.500 di hashish

La Polizia di Stato ha arrestato due giovani, rispettivamente di 25 e 23 anni, entrambi residenti a Marconia di Pisticci, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Agenti del Commissariato di P.S. di Pisticci, durante servizi specifici di contrasto delle attività di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno intercettato e fermato sulla S.P. Destra Basento, in agro di Pisticci, località Incoronata, un’auto di grossa cilindrata per procedere al suo controllo.

“Prima di arrestare la marcia, il passeggero seduto sul sedile anteriore destro si è disfatto di una busta di plastica bianca gettandola fuori dal finestrino”, è scritto nel comunicato diffuso dalla Polizia. E, ancora: “Il gesto non è sfuggito agli operatori, che hanno subito recuperato il sacchetto dal ciglio della strada rinvenendo al suo interno panetti di hashish e altra droga. Identificati i due giovani a bordo dell’auto, si è verificato che trattavasi di due soggetti già noti a questi Uffici in quanto gravitanti nel mondo della compravendita di stupefacenti. Gli agenti hanno proseguito l’attività nei loro confronti procedendo alle perquisizioni, sia personali che domiciliari”, è riportato nel comunicato.

“In casa di uno dei due sono stati così rinvenuti: 3 bilancini elettronici e altro materiale, impiegati per il confezionamento delle dosi di droga, oltre a 3 compresse di “Suboxone”. I successivi riscontri della Polizia Scientifica hanno permesso di appurare che quanto rinvenuto al momento del controllo su strada consisteva in 4 involucri di cocaina del peso complessivo di gr. 300 e 5 panetti di hashish da gr. 100 ciascuno per complessivi gr. 500. La droga è stata sottoposta a sequestro e i due giovani che la detenevano sono stati arrestati e condotti nel carcere di Matera. In allegato la foto della droga e del materiale impiegato per il confezionamento delle dosi”.

Basilicata, Covid-19: 56 nuovi positivi su 701 tamponi processati

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che nei giorni 16 e 17 gennaio sono stati processati 701 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 56 (e fra questi 53 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 3 cittadini di nazionalità estera in isolamento a Montalbano Jonico, 2 residenti ad Acerenza, 3 ad Avigliano, 1 a Brienza, 1 a Calvello, 1 residente a Castelsaraceno in isolamento ad Acerenza, 3 residenti a Lavello, 2 a Matera, 5 a Melfi, 1 a Montalbano Jonico, 1 a Muro Lucano, 5 a Paterno, 1 a Pietragalla, 3 a Policoro, 8 a Potenza, 5 a Rapolla, 1 a Rionero in Vulture, 1 a        San Chirico Nuovo, 3 a Sant’Angelo Le Fratte, 1 a Tramutola, 5 a Venosa,

Nelle stesse giornate sono decedute 3 persone (di cui 1 residente a Genzano di Lucania e 2 a Muro Lucano), e sono guarite 31 persone, di cui 27 residenti e 4 non residenti in isolamento in Basilicata. I 27 guariti lucani risiedono 1 a Brienza, 1 a Forenza, 1 a Irsina, 2 a Lauria, 3 a Lavello di cui uno in isolamento a Potenza, 1 a Marsicovetere, 4 a Matera, 1 a Melfi, 1 a Montalbano Jonico, 1 a Paterno, 1 a Policoro, 3 a Potenza, 1 a Pescopagano, 4 a Rionero in Vulture, 1 a Scanzano Jonico e 1 a Venosa. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.688 di cui 6.598 in isolamento domiciliare. Sono 5.159 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 286 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 90: a Potenza 34 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 29 in Pneumologia, 9 in Medicina d’urgenza e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 6 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 6 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 199.894 tamponi, di cui 185.142 risultati negativi, e sono state testate 125.063 persone.

Emergenza Covid-19, in Basilicata fra “Ristori” e “Decreto Rilancio” erogati quasi 68 milioni di euro

in Economia

Fra Decreto Rilancio e Decreti Ristori, in Basilicata,  sono stati erogati complessivamente  67,57 milioni di euro fra la provincia di Matera e quella di Potenza. Al potentito sono stati destinati 28,62 milioni di euro rinvenienti dal Decreto Rilancio e 10,78 dai “Ristori”. Nel materano: 19,34 e 8,83.

A riferire i dati una nota inviata dall’Agenzia delle Entrate nei giorni scorsi.

Covid-19, in Basilicata 86 residenti positivi. Nel Metapontino: 2 a Policoro, 1 a Montalbano Jonico, 4 di Pisticci

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 15 gennaio, sono stati processati 790 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 89 (e fra questi 86 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente in Molise e in isolamento a Brienza, 1 residente in Campania e lì in isolamento, 1 residente in Puglia e lì in isolamento, 1 persona di Anzi, 3 di Avigliano, 6 di Brienza, 1 di Garaguso, 6 di Lavello, 3 di Marsico Nuovo di cui una persona in isolamento a Brienza, 4 persone di Marsicovetere di cui 2 in isolamento a Brienza, 4 di Matera, 1 di Melfi, 1 di Missanello in isolamento a Brienza, 2 persone di Moliterno di cui una in isolamento a Brienza, 1 persona di Montalbano Jonico in isolamento a Brienza, 1 di Montemurro, 1 di Muro Lucano, 1 di Oppido Lucano, 2 di Paterno, 1 di Picerno, 1 di Pietragalla, 4 persone di Pignola di cui 1 in isolamento a Potenza, 4 persone di Pisticci di cui 1 in isolamento a Matera, 2 di Policoro, 10 persone di Potenza di cui 1 in isolamento a Brienza, 3 di Rapolla, 1 di Rionero in Vulture, 1 di Rotonda, 1 di Ruoti, 1 di Salandra, 3 persone di Sant’Angelo Le Fratte di cui una in isolamento a Brienza, 1 di Sarconi, 2 di Sasso di Castalda, 4 persone di Satriano di Lucania di cui 1 in isolamento a Tito, 3 persone di Tramutola di cui una in isolamento a Brienza, 1 di Venosa in isolamento a Brienza, 1 persona di Vietri di Potenza, 4 di Viggiano  di cui 1 in isolamento a Brienza e 1 in isolamento a Potenza.       

 

Nella stessa giornata sono decedute 2 persone (1 residente a Rapone e 1 residente in Calabria) e sono state registrate 36 guarigioni: 1 residente in Emilia Romagna e in isolamento a Brienza, 1 residente nel Lazio ed in isolamento a Corleto Perticara,  15 persone di Avigliano, 1 di Brienza, 2 di Corleto Perticara di cui 1 in isolamento a Policoro, 1 di Grassano, 3 di Lavello, 1, di Matera, 1 di Policoro, 4 di Potenza di cui 1 in isolamento a Tito, 4 di Rapone, 1 di Satriano di Lucania, 1 di Venosa.

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.665 di cui 6.575 in isolamento domiciliare. Sono 5.132 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 283 quelle decedute residenti. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 90: a Potenza 34 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 31 in Pneumologia, 9 in Medicina d’urgenza e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 6 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive e 7 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 199.193 tamponi, di cui 184.497 risultati negativi, e sono state testate 124.764 persone.

Basilicata, didattica digitale fino al 30 Gennaio

in Emergenza Covid-19

Con questo provvedimento, dalla data odierna e fino al 30 gennaio 2021 gli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado, statali e paritari, e le Scuole di istruzione e formazione professionale (IeFP) continuano ad adottare la didattica digitale integrata complementare alla didattica in presenza per gli studenti dei percorsi di studio e per gli iscritti ai percorsi di secondo livello dell’istruzione degli adulti in modo da assicurare il ricorso alla didattica digitale integrata per il 100% della popolazione studentesca.

Inoltre, a decorrere da oggi l’ordinanza dispone che sul territorio regionale i servizi di trasporto pubblico locale continuino ad essere esercitati con un coefficiente di riempimento massimo del 50% dei posti consentiti dalla carta di circolazione dei mezzi stessi.

L’ordinanza è stata pubblicata sul supplemento ordinario del Bollettino Ufficiale della Regione n.7 del 16 gennaio 2021 ed è consultabile sulla home page del sito internet della Regione, nella sezione Bur.

Open day on line al Manlio Capitolo di Tursi

in Appuntamenti

Domenica 17 gennaio alle ore 16:00 si tiene l’incontro online che conclude le giornate di open day per promuovere le iscrizioni all’anno scolastico 2021/2022, presso l’Istituto Tecnico Statale Economico e Tecnologico “M. Capitolo” di Tursi; l’emergenza sanitaria non ha cancellato i consueti appuntamenti tramite i quali la Scuola si fa conoscere dagli alunni delle terze classi  delle  scuole medie del circondario. La Dirigente,  i docenti e studenti veterani dei vari indirizzi accoglieranno virtualmente  i ragazzi e i genitori interessati sulla piattaforma Google Meet al seguente indirizzo: meet.google.com/ejf-bhii-ztm (codice riunione ejf-bhii-ztm). “Vogliamo offrire  alle famiglie e agli allievi ogni informazione utile perché questi compiano  la scelta giusta, la Scuola superiore di secondo grado  più vicina ai loro interessi ed  esigenze” dichiara Mariangela Borné, docente referente dell’orientamento.

L’Istituto “Manlio Capitolo”, che conta quattro indirizzi, opera con successo nell’area del Basso Materano ormai dal 1973; nel corso degli anni esso ha preparato figure professionali con curricula aggiornati in linea con le esigenze dell’odierno mercato del lavoro: nel settore economico forma “Periti in Amministrazione Finanza e Marketing”(ex ragionieri) e “Periti in Turismo”; nel settore tecnologico  “Tecnici esperti in Costruzioni, Ambiente e Territorio” (ex geometra) e  “Periti Informatici”.

Ad essi va aggiunto il corso serale per il settore economico e delle costruzioni che offre un’opportunità di miglioramento culturale e professionale a coloro che interrotto l’iter   scolastico sono intenzionati ad affinare le proprie conoscenze e competenze in età adulta.

E’ da decenni che l’Istituto tursitano svolge la sua attività di formazione di tecnici qualificati che si sono sempre distinti per le proprie competenze tecniche nel settore pubblico e privato.

Per l’occasione sarà assicurata una dettagliata informazione sugli indirizzi di studi, presentato il piano delle attività didattiche che illustra la vasta gamma di iniziative culturali e servizi formativi che l’Istituto è in grado di offrire.

I percorsi di studi proposti sono fondati su discipline professionali di grande attualità e forniscono agli allievi l’opportunità di divenire parte attiva delle politiche di sviluppo messe in atto dal governo nazionale,  coniugando gli studi teorici con i saperi operativi.

Conclude la Dirigente Lucia Lombardi – Al giorno d’oggi gli scenari occupazionali complessi e dinamici, richiedono operatori sempre più specializzati, depositari di conoscenze declinabili con le nuove tecnologie informatiche. Da qui l’obiettivo primario di fornire ai nostri iscritti un diploma che attesti il possesso di strumenti culturali e professionali al passo con i tempi che ne facilitino l’inserimento nel mondo del lavoro-.

La segreteria è aperta fino al 25 gennaio dalle ore 8:00 alle ore 14:00 e rimane a disposizione degli interessati per lo svolgimento delle operazioni di iscrizione.

Per maggiori informazioni, è possibile seguire il “Capitolo” presso i suoi profili social (Facebook https://www.facebook.com/ITSETMCapitolo e Instagram https://www.instagram.com/itset_manlio_capitolo_tursi) e visitare il sito http://www.itcgtursi.edu.it

Agricoltura, approvata la legge sul “Biologico”

in Economia

 

Tra le novità normative, vi è l’introduzione di un marchio per il bio italiano

Il biologico è un settore in costante crescita e rappresenta una fetta importante del Made in Italy, con il nostro Paese tra i leader in Europa. L’estensione dedicata è di 2 milioni di ettari, pari al 15% della superficie agricola nazionale, focalizzata soprattutto al Sud (Sicilia, Puglia, Calabria) e in Emilia-Romagna mentre sono oltre 80.000 gli operatori. Proprio per favorire e promuovere la conversione al metodo bio delle imprese agricole a agroalimentari italiane, il Senato ha approvato questa mattina la proposta di legge in materia in Commissione Agricoltura. Tra le novità normative, vi è l’introduzione di un marchio per il bio italiano così da distinguere tutti i prodotti biologici realizzati con materie prime coltivate o allevate nel nostro Paese, un modo per garantire la massima trasparenza sull’origine e la filiera dei prodotti e per rendere maggiormente consapevoli i consumatori. Viene istituito, inoltre, un Tavolo tecnico presso il ministero delle Politiche Agricole che coinvolgerà esperti, ricercatori e rappresentanti del settore della produzione biologica al fine di individuare le criticità del settore e offrire le relative soluzioni. Viene rafforzata, poi, la filiera biologica attraverso la promozione dell’aggregazione tra produttori.

Ringrazio le diverse forze parlamentari per il lavoro svolto. Ora il testo approda nell’Aula di Palazzo Madama per il voto conclusivo del Senato per poi ritornare alla Camera per la definitiva approvazione – dichiara il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate, che ha seguito l’iter in Senato per il Mipaaf – Siamo i primi al mondo a riconoscere per legge i bio-distretti dando così il giusto valore agli attori che operano nei tanti distretti biologici italiani e permetteremo lo sviluppo e la crescita di questi virtuosi sistemi produttivi locali. Grazie a questa legge rispondiamo ad esigenze di un settore, quello agricolo, che da anni attende aggiornamenti normativi e migliorie per la tutela del comparto biologico. Un comparto su cui il Governo crede fortemente, in linea con gli obiettivi della strategia Farm to Fork – conclude Giuseppe L’Abbate – come dimostra la recente emanazione del bando per la ricerca sul biologico, con uno stanziamento di 4,2 milioni di euro, nonché i 5 milioni di euro a regime a partire dal 2021 già previsti nella Legge di Bilancio 2020 per la promozione di filiere e distretti”.

 

1 2 3 92
Torna su