Autore

Redazione

Redazione ha pubblicato 3292 articoli

Redazione

“Haters telematici” feat Morfuco: il nuovo videoclip dei Krikka reggae

in Cultura

“HATERS TELEMATICI” feat. Morfuco

 

Il video del nuovo singolo della band lucana con la produzione di Rsø e la collaborazione del rapper campano

 

 

Disponibile da oggi, lunedì 20 maggio, su Youtube il videoclip di “Haters telematici”, nuovo singolo della band lucana che vede alla produzione musicale il giovanissimo Rsø e come collaborazione speciale il rapper di Salerno, Morfuco. Si tratta di un visual/lyric in cui i fumetti di entrambi gli artisti si alternano in diverse ambientazioni. I Krikka reggae, dunque, tornano a distanza di circa un anno e mezzo dall’ultima uscita discografica – nello specifico, dall’album “Finché la musica suona” – con il primo di una serie di brani che vedranno la luce da qui ai prossimi mesi.

Pubblicato per l’etichetta Kido Music lo scorso 15 maggio, il brano, una vera e propria mina sonora, fa da schiaffo musicale a tutti gli ‘odiatori di professione’ che impazzano sul web: anche qui sonorità dance hall e linguaggi dell’hip-hop si mescolano sapientemente all’evoluzioni stilistiche della musica reggae e urban, come i Krikka, d’altronde, sono abituati a fare da ormai vent’anni.

«La canzone – spiega il frontman Manuel Tataranno – vuole scuotere musicalmente le coscienze rispetto alla problematica degli haters, che spendono il tempo della loro vita a criticare ed offendere gli altri. Siamo felici di aver condiviso questo brano con Morfuco che ha saputo interpretare a pieno il messaggio e lo spirito dello stesso».

Credits brano e video

Voce e testo: Simone Cammisa (Big Simon), Manuel Tataranno (Manuel

Brando), Mario Ventura (Morfuco)

Musica: Loris Santorsola (Rsø)

Mix e master: Dino Biasix Di Biase alle Officine culturali Al verde

Brano e video sono prodotti da Krikka reggae e Kido Music group

I Krikka reggae sono:

Manuel Brando Tataranno – voce

Big Simon Cammisa – voce

Frank The Commendator Magliocca – batteria

Ivano Tarallo Grieco – tastiere, synth & programming

Enzo The Sceriff Russo – basso

Enzo O’ Messican Di stefano – chitarra

L’Assemblea Pro Loco Unpli Basilicata APS acclama Vito Sabia

in Cronaca

L’Assemblea Pro Loco Unpli Basilicata APS acclama Vito Sabia: si tratta di una riconferma

 

L’assemblea delle Pro Loco Unpli Basilicata APS, tenutasi domenica scorsa a Matera, ha riconfermato per acclamazione Vito Sabia alla guida dell’Unpli Basilicata e il Consigliere Nazionale Unpli Pierfranco De Marco. Sono state ben 64 le Pro Loco votanti a fronte delle circa 80 affiliate Unpli: convenute all’assemblea 37 in presenza e 27 con delega. Undici i candidati al consiglio regionale per 10 componenti previsti dal nuovo regolamento. Ecco i nomi degli eletti membri di giunta e i probiviri: Cappiello Angelica (Rapone), Zuardi Michele (Bella), Stati Rocco Antonello (Tricarico), Fortunato Rosa (Paterno), Catena Saveria (Oliveto Lucano), D’Elicio Rocco (Montescaglioso), Gallo Anthony (Corleto Perticara), Gallo Giuseppe (Metaponto), Spina Vincenzo (Gallicchio), Cotugno Giuseppe (Matera). Gerardi Davide di Rionero, risultato non eletto sarà tenuto presente per tutte le attività in vista – ha sottolineato il Presidente Sabia che ha commentato così la sua gratitudine alla proclamazione: “Questo secondo mandato consentirà, data la durata, una maggiore programmazione/realizzazione delle attività. Le nostre Pro Loco rappresentano il cuore pulsante delle realtà locali. Siamo custodi di tradizioni, cultura, bellezze territoriali. Ciascun evento è un tassello che contribuisce a preservare e promuovere il patrimonio inestimabile della Basilicata. È attraverso il nostro impegno che le tradizioni vengono tramandate alle nuove generazioni affinché apprezzino le radici della nostra terra. Vorrei sottolineare che il valore delle Pro Loco risiede oltre che nelle attività che organizziamo soprattutto nello spirito di collaborazione che ci contraddistingue. Siamo una grande famiglia, siamo uniti dalla passione e dalla volontà che fanno la differenza. Solo creare rete tra Pro Loco si raggiungono obiettivi impensabili da soli e grazie a questa sinergia che possiamo superare le difficoltà e trasformare le sfide in opportunità. Sottolineo l’inestimabile lavoro dei volontari, motore che fa esistere le Pro Loco. Nei prossimi 4 anni ci impegniamo a continuare su questa linea con una rinnovata energia e forte determinazione. Vogliamo consolidare i traguardi raggiunti e aprire nuove strade per lo sviluppo delle nostre comunità e Pro Loco stesse. Un elemento importante è l’adesione alla rete Unpli che ci offre strumenti preziosi per crescere e migliorare continuamente permettendoci di affrontare le sfide con maggiore efficacia e innovazione. Far parte di questa grande famiglia ci offre vantaggi inestimabili quali la condivisione di esperienze con le altre realtà italiane e la capacità di accedere a risorse. Il futuro delle Pro Loco Unpli Basilicata dipende dalla capacità di adattarsi ai cambiamenti. Continuare a promuovere il turismo sostenibile e a creare opportunità per i giovani. La nostra terra dobbiamo farla conoscere in quanto ha un potenziale straordinario. Un ringraziamento va anche alle istituzioni agli enti locali e a tutti i partner che ci supportano perché è insieme che si può raggiungere grandi e sempre più migliori risultati. Concludo invitandovi alla partecipazione attiva; ci attendono sfide che vedono l’impegnarsi insieme”. Altra colonna importante dell’Unpli Basilicata, così come ha sottolineato Ignazio Di Giovanna, Segretario Generale Unpli Nazionale, è Pierfranco De Marco che con il suo spirito costruttivo è al centro di molte attrattive. De Marco, giunto al suo terzo mandato, ha commentato così: “Sono stati 8 anni in cui ci ho messo tutto me stesso per rappresentare al meglio le Pro Loco d’Italia. Con l’Unpli siamo riusciti ad esportare il marchio Pro Loco all’estero, finalmente siamo presenti alle grandi fiere internazionali quali Madrid, Dubai, Berlino, Londra, diventiamo sempre più un perno importante della promozione turistica dell’intera Italia, ma anche dei nostri territori e della nostra Basilicata. Quattro anni di consolidamento di base e 4 anni di lancio di grandi prospettive e nello specifico nei rapporti con i vari Enti e Ministeri. Non a caso è stato confermato il Servizio Civile, siamo riconosciuti come organo per il censimento del patrimonio immateriale, in Basilicata siamo partner del progetto pilota dell’anno del turismo e delle radici. Abbiamo una programmazione vasta che tocca tutte le Regioni d’Italia e le varie Istituzioni della nostra Repubblica”. A nome del Comitato e delle Pro Loco Unpli Basilicata è stata conferita una targa di riconoscimento, riportante il simbolo dell’Unpli, al Segretario Generale Unpli Nazionale, che si è espresso così in occasione dell’acclamazione a Presidente di Vito Sabia: “Essere prima un Presidente di Pro Loco è un passaggio fondamentale. Abbiamo sempre chiesto di far crescere le risorse di cui le Pro Loco sono espressione anche a livello nazionale”.

Oltre 150 “cavallucci marini” tornano a casa nel Mar Piccolo

in Cronaca

Oltre 150 “cavallucci marini” (Hippocampus guttulatus) tornano a casa nel Mar Piccolo

 

OLTRE 150 CAVALLUCCI MARINI SONO TORNATI NELLA LORO CASA

PROSEGUE IL PROCESSO DI RINASCITA DEL MAR PICCOLO

In una giornata da ricordare per la biodiversità marina, il Mar Piccolo di Taranto ha accolto il ritorno di oltre 150 esemplari giovanili di Hippocampus guttulatus, meglio conosciuti come cavallucci marini, grazie a un avanguardistico progetto di conservazione. Gli esemplari, nati e cresciuti con cura presso l’Acquario di Genova, rappresentano una nuova speranza per le popolazioni decimate di questa affascinante specie che nelle nuove microriserve protette, create all’interno del Parco Regionale del Mar Piccolo, potranno contare su un rifugio sicuro.

Il rilascio di questi delicati organismi marini è avvenuto nei pressi dell’Idroscalo all’interno dell’area della SVAM alla presenza di rappresentanti del mondo accademico e di numerose autorità militari e civili, tra cui il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci. “Siamo testimoni di un evento che segna un punto di svolta per la conservazione della flora e della fauna marina nella nostra amata città – ha dichiarato il primo cittadino nell’evidenziare le attività dell’Amministrazione che, tese alla tutela della biodiversità e alla salvaguardia del Mar Piccolo, sono risultate fondamentali per questo progetto -. L’impegno collettivo, la sintonia istituzionale con l’Aeronautica Militare, la Guardia Costiera e la collaborazione tra enti di ricerca, università e l’Acquario di Genova, a tutti i quali va il mio sentito ringraziamento, hanno reso possibile questo momento che rafforza il processo di rinascita per il Mar Piccolo.

Questo progetto non solo restituisce al nostro mare una specie simbolo, ma pone anche le basi per una maggiore consapevolezza ambientale e per lo sviluppo di pratiche sostenibili, che sono il fulcro del nostro più vasto progetto di rigenerazione “Ecosistema Taranto”.

Il progetto di conservazione, avviato nel giugno 2023, ha visto la raccolta e il trasporto di coppie adulte di cavallucci marini da Taranto all’Acquario di Genova, dove un team di biologi e veterinari ha lavorato per garantire la sopravvivenza dei piccoli nei loro primi mesi di vita.

E proprio a tal riguardo, il sindaco Melucci ha voluto rimarcare l’importanza della giornata “perché dimostra che la natura ha una sua capacità di recupero autonoma e, forse, come abbiamo potuto affermare in questi giorni in relazione alle questioni che riguardano il SIN di Taranto ed il futuro del Mar Piccolo dovremmo essere meno invasivi, avere un sistema di monitoraggio efficace e dedicarci ad altre attività per il nostro Mar Piccolo, per il nostro ecosistema così attrattivo. Lo ribadisco: quella odierna è una giornata significativa perché siamo di fronte ad una specie simbolica che dobbiamo anche tutelare dalla pesca di frodo e da chi fa altro al di fuori delle regole. Credo che da questo punto di vista la nostra Amministrazione stia profondendo il massimo impegno, perché pensare di reintrodurre oltre 150 cavallucci marini in questo habitat meraviglioso è un segno di speranza per i nostri giovani, per le nostre imprese, per tutte le Istituzioni che sono al lavoro in quello che è un frangente decisivo per la rinascita del nostro territorio.”

A Policoro il “Bando casalini” per gli artigiani

in Economia

A Policoro il “Bando casalini” per gli artigiani. Il termine perentorio per la presentazione della domanda è quello 17 Giugno 2024

Sono nove gli immobili di proprietà comunale oggetto del bando pubblicato in queste ore dal Comune di Policoro per l’assegnazione di spazi commerciali di circa 54 mq ubicati nella Zona Casalini. Il plico telematico per la partecipazione alla presente procedura dovrà pervenire mediante la piattaforma
“Appalti&Contratti” della CUC Magna Grecia, raggiungibile all’indirizzo www.cucmagnagrecia.it, entro il termine perentorio delle ore 08:30 del giorno 17/06/2024.

L’assegnazione, che avverrà attraverso un’asta pubblica, sarà valida a favore del concorrente che avrà offerto il corrispettivo mensile più alto rispetto alla base d’asta. Nel caso di pari offerta, si effettuerà il sorteggio mentre il successivo contratto degli aggiudicatari con l’Ente durerà sei anni.

Ma chi saranno le attività che potranno partecipare a questo avviso? Essendo un’area di particolare pregio storico – culturale, testimonianza dello sviluppo del territorio che ha dato origine alla comunità policorese, questi lotti saranno destinati indistintamente ad attività di artigianato artistico e/o commercio turistico – culturale ed esercizi pubblici.

“Finalmente siamo riusciti a dare la possibilità anche da altre attività commerciali di usufruire dei locali in zona Casalini – ha commentato l’Assessore alle Attività Produttive, Rosa Montesano – il bando è un risultato importante ottenuto da tutta l’Amministrazione che ha sempre avuto a cuore quel quartiere, memoria storica e culturale della nostra città”.

 

Per approfondire: Asta pubblica

 

[Foto archivio, vista aerea Città di Policoro]

LA LETTERA. “La buona sanità dell’ospedale di Policoro”

in Cronaca

La buona sanità dell’ospedale di Policoro, la lettera del Cav. Domenico Laviola

Si parla sempre e solo male della sanità lucana e mai di quella buona. Nessuno immagina cosa sono costretti a fare quotidianamente nelle emergenze e non, medici, infermieri e OSS.
Ci sono medici, infermieri e interi reparti, che quotidianamente lavorano con abnegazione e spirito di sacrificio.
Si parla solo e sempre di mala sanità e mai di quella buona, perché quella buona ovviamente non fa notizia.
Ho avuto modo di constatare in più occasioni la professionalità e il sacrificio di tanti medici e infermieri dell’ospedale di Policoro.
Ho sempre avuto a che fare con professionisti preparati e disponibili, che eccellono nel loro lavoro. Ovviamente qualcuno dirà “si ma è il loro lavoro” ; Io invece dico che dobbiamo elogiare il loro operato, dobbiamo avere più fiducia della loro professionalità, poi è chiaro che chiunque può sbagliare.
In questo caso vorrei ringraziare i medici e gli infermieri del reparto di Otorinolaringoiatria, nello specifico il Dott.Asprella, il Dott.Martino e tutto lo staff.
I medici, gli infermieri e lo staff del reparto di Chirurgia che hanno ospitato un pezzo del mio cuore, in quel reparto.
Hanno dimostrato professionalità, impegno, umiltà e disponibilità il cui risultato è stato evidentemente eccezionale.
Voglio ringraziare tutti quanti quelli che si sono spesi per ottenere il risultato finale.
Grazie a tutti per la vostra professionalità.
Infine ma non per ultimi, voglio ringraziare gli IDF del dipartimento chirurgico capo sala Ragone Rosario e Quinto Salvatore per la qualità, l’umiltà, la disponibilità e le doti non solo organizzative. Questa mia testimonianza sarà una goccia nell’oceano un granello di sabbia nel deserto, una voce fuori dal coro, ma grazie democrazia per la possibilità che dai a tutti di esprimersi.

Domenico (Mimmo) Laviola, Cavaliere della Repubblica Italiana, consigliere provinciale dell’ANCRI

IIS Morra Matera: L’indirizzo moda premiato per la sfilata sul “Rispetto”

in Cultura

IIS Morra Matera: L’indirizzo moda premiato per la sfilata sul “Rispetto”. L’iniziativa si è svolta il 17 Maggio 2024

Gli strumenti più efficaci che una scuola può fornire alle ragazze e ai ragazzi, al fine di sconfiggere ogni forma di malvagità e di prevaricazione, sono quelli che arrivano alle radici del dialogo e della laboriosità, mettendo le ali alla cortesia, alla gentilezza, alla collaborazione. Si è conclusa una bellissima iniziativa dal titolo “ABC dell’educazione sociale” che si è svolta il 17 maggio 2024 presso la Sala del Consiglio Provinciale di Matera, proprio con queste parole di grande apprezzamento al lavoro svolto dai docenti dell’IIS Isabella Morra di Matera, incise sulla targa consegnata alla Dirigente Scolastica Caterina Policaro, insieme alla coppa di primi classificati, da parte delle rappresentanti del Centro Italiano Antiviolenza: “Ce.it.a. Athena” di Matera.

“Ringraziamo il Centro Italiano Antiviolenza: “Ce.it.a. Athena” di Matera – dichiara la Dirigente Scolastica Caterina Policaro – che ha voluto coinvolgere gli istituti scolastici della città di Matera, compreso il nostro, per questo momento conclusivo, a valle di un percorso di formazione fatto durante l’anno scolastico, con una cerimonia di premiazione dei migliori lavori delle scuole partecipanti, sul tema del contrasto a ogni forma di violenza. E’ sempre più necessario riflettere e coinvolgere attivamente le giovani generazioni.

Sull’idea di sviluppare una o più parole dell’ABC dell’educazione sociale il nostro istituto ha voluto essere presente con diversi progetti. Una simbolica installazione di un abito che richiama il Verdugale, accessorio dell’abbigliamento femminile tipicamente rinascimentale formato da una sottana cerchiata di stecche e funicelle, per conferire alla donna un aspetto austero. Dentro l’abito, un cuore rosso con le ali, un cuore che fugge per spiccare il volo, per amare senza paure, per rincorrere quello che ogni persona merita: il rispetto. La performance ha visto la lettura della meravigliosa poesia “Eri Bellissima…(E lo sarai ognora)” di Charlotte Losignore della classe IV A Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale, autrice della stessa. A questo toccante momento è poi seguita una piccola sfilata composta da 8 abiti eleganti progettati e realizzati proprio dalle classi dell’indirizzo Moda del nostro istituto professionale, nelle ore di laboratorio. Il lungo cammino delle donne verso la conquista dei diritti e della parità di genere è stato scandito, nella storia, anche da cambiamenti radicali della moda dal punto di vista sia storico che stilistico. In questa piccola passerella ricreata nel salone provinciale, gli abiti realizzati sono stati indossati proprio dagli stessi studenti e studentesse dell’indirizzo Moda. Toni chiari dei rasi, trasparenze, tulle, intrecci e luccichii, a sottolineare la femminilità, la grazia e l’eleganza della donna in ogni suo aspetto. A comporre, ancora una volta, la parola rispetto.”

Un lavoro sapientemente curato dalle professoresse del settore Moda in sinergia con le docenti di sostegno e del settore sanità e assistenza sociale, a cui vanno i ringraziamenti della Dirigente Policaro: Maria Rosaria Buono, Maria Angela Centrone, Luigia Digilio, Palma Domenichiello, Marianna Galimi, Stella Maragno, Mirella Olivieri, Ylenia Russo, Aurora Trionfo Fineo, con il tecnico di laboratorio Paola Rubino.

Bando Primo Insediamento giovani agricoltori: 300 domande per 20 milioni di euro

in Economia

Bando Primo Insediamento giovani agricoltori: 300 domande per 20 milioni di euro

Sono in tutto trecento le nuove imprese agricole ammesse a partecipare alla seconda fase del bando Primo Insediamento giovani in agricoltura, nell’ambito del Complemento di Sviluppo Rurale Basilicata 2023-2027. Sono i dati illustrati questa mattina presso la Sala Basento del Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata nel corso di un incontro con la stampa. La graduatoria è stata pubblicata sul Bur n. 23 del 16 maggio 2024, parte prima, con Determinazione n.585 del 13 maggio 2024.

“Siamo felici di presentare la graduatoria del bando per l’insediamento degli under 41 in agricoltura con il nuovo programma di sviluppo rurale 2023-2027”, ha dichiarato l’assessore uscente Alessandro Galella. “Si tratta di 300 domande per circa 20 milioni di euro, un numero che testimonia l’interesse di tanti giovani lucani e che darà linfa vitale al settore primario dell’economia della Basilicata. Un dato che va messo in risalto, ha proseguito Galella, è quello relativo allo scorso periodo di programmazione. Delle circa mille giovani imprese agricole finanziate, il 98% risulta ancora attivo e operante sul territorio. Ciò vuol dire che i giovani credono nell’agricoltura e che abbiamo grossi margini di crescita.”

Rocco Vittorio Restaino, dirigente dell’Ufficio Autorità di Gestione PSR Basilicata e politiche di sviluppo agricolo e rurale, ha evidenziato alcuni dati importanti. Il primo è la partecipazione femminile, sia per la misura precedente che per il nuovo bando, di circa il 30%. Un dato interessante che testimonia la presenza di imprese condotte da donne lucane nel nostro territorio. “Abbiamo inoltre registrato un altro dato significativo, ha sostenuto Restaino, ossia la equilibrata rappresentatività delle imprese finanziate tra le due province, quella di Potenza e quella di Matera, con una percentuale del 63% nel primo caso e del 37% nel secondo. Altro fattore rilevante è la partecipazione di giovani che vivono ed operano nelle aree rurali con problemi di sviluppo, il 62% per il periodo di programmazione 2014-2022, il 59% con quest’ultimo bando. Ciò si tradurrà in un contributo alla lotta allo spopolamento di questi territori. Tra gli ammessi all’ultimo bando emerge il dato della presenza di 51 neoimprenditori laureati, la metà dei quali in discipline agronomiche a testimonianza della possibilità di valorizzare il proprio percorso formativo. Da rilevare ancora il numero delle aziende votate alle produzioni biologiche, 217 sul totale, il che si traduce nella scelta di un’agricoltura di qualità, 81 impegnate in produzioni a marchio Igp, Dop. Infine, il 78% non provengono da ricambio generazionale, sono giovani che investono ex novo in agricoltura senza avere alle spalle precedenti esperienze aziendali, anche familiari.”

Assemblea elettiva Unpli Basilicata Aps “Pro Loco: appuntamento il 19 Maggio

in Appuntamenti

Assemblea elettiva Unpli Basilicata Aps “Pro Loco: appuntamento il 19 Maggio 2024 a Matera

Convocata per domenica 19 maggio, presso Basilicata Open Space nel Palazzo dell’Annunziata di Matera, in Piazza Vittorio Veneto, l’Assemblea elettiva Unpli Basilicata Aps “Pro Loco: Appartenenza e passione per il proprio territorio” finalizzata al rinnovo delle cariche dirigenziali del Comitato regionale per il mandato 2024/2028. Dopo il via all’accreditamento dei partecipanti previsto dalle ore 9:30 alle ore 11:00, l’apertura dei lavori dell’assemblea. Ad introdurre lo svolgimento sarà il Presidente del Comitato regionale Unpli Basilicata APS, Vito Sabia. Seguiranno i saluti istituzionali di Domenico Bennardi, Sindaco di Matera; Antonio Lionetti, componente direttivo Pro Loco della città di Matera; Piero Marrese, Presidente della Provincia di Matera; Andrea Bernardo, Presidente ANCI Basilicata; Antonio Nicoletti, Direttore Generale APT Basilicata. Infine, la parola ad alcuni rappresentanti Pro Loco Unpli: Rocco Lauciello, Presidente UNPLI Puglia; Filippo Capellupo, Presidente UNPLI Calabria; Tony Lucido, Presidente UNPLI Campania; Antonello Grosso La Valle, consigliere nazionale UNPLI Calabria; Antonio La Spina, Presidente Nazionale UNPLI. Alle ore 11:15 ci sarà la presentazione dei candidati con l’apertura dei seggi fino alle 12:30, poi il via alle operazioni di spoglio con la proclamazione del nuovo eletto Presidente insieme ai consiglieri regionali, al consigliere nazionale, ai componenti dell’organo di controllo e del collegio dei Probiviri. Novità di questo nuovo mandato è il passaggio dell’elezione da dieci consiglieri anziché sei.
L’UNPLI Basilicata APT costituisce saldamente un punto di riferimento a livello regionale per le affiliate 83 Pro Loco presenti sul territorio lucano. Quarantacinque sono le sedi di Servizio Civile attive ad oggi con un progetto di servizio civile in atto che vede in campo circa 80 volontari impegnati; un numero importante per gli abitanti della Basilicata. Le Pro Loco affiliate all’UNPLI possono usufruire di numerose convenzioni locali e nazionali, consultabili nel dettaglio sul sito ufficiale dell’UNPLI. Migliaia i vantaggi anche per i cittadini che attivano la tessera annuale del socio Pro Loco affiliata all’UNPLI, contribuendo così al divenire continuo di un mondo che vede coinvolti oltre 600.000 cittadini associati nel territorio nazionale divisi nelle 6.200 associazioni Pro Loco e che permette di essere parte attiva in termini di sostengo della promozione di storia, turismo, tradizioni e cultura; all’unisono in tutta Italia.
I patrocinanti dell’evento sono: la Regione Basilicata, l’APT Basilicata, la Provincia di Matera, il Comune di Matera e la Pro Loco Matera.

Sanità Basilicata: Bardi nominato commissario ad acta

in Politica

Sanità, nomina Bardi “Commissario ad acta” ope legis: dovranno essere trovate le coperture alle spese ordinarie. I consiglieri del PD all’attacco: “Disastro annunciato”

 

La nomina a “Commissario ad acta” del Presidente Bardi è una nomina che scaturisce ope legis ai sensi dell’art 1 comma 174 della legge n. 311 del 2004 e non già da parte del Governo. “La regione Basilicata non è in piano di rientro e non è stata Commissariata per predisporre un piano di rientro, ma solo per trovare copertura alle spese ordinarie in quanto il disavanzo che è stato accertato dal Tavolo Adempimenti del Mef è inferiore alla soglia del 4,5% del Bilancio Regionale”, ha fatto sapere l’Ufficio Stampa Giunta Basilicata.

Il commissario ad acta ha un solo compito, di approvare, cioè, con un solo atto la copertura delle spese. Si tratta infatti di una nomina prevista per legge che ha l’unica finalità di conferire i poteri al Commissario nella persona del Presidente della Regione per consentirgli con un decreto ad acta di coprire le spese che sono ordinarie, è spiegato nella nota istituzionale

Il Presidente Bardi, nella sua funzione di commissario ad acta, ha tempo fino al 30 maggio per individuare le somme e porvi copertura con fondi peraltro già individuati ed impegnati.
Proprio perché si tratta di un “Commissario ad acta”, posto questo unico atto, cesserà le sue funzioni e tutto tornerà nell’ordinaria amministrazione.
Tanto chiarisce in una nota il Dipartimento Salute della Regione Basilicata in seguito alle indiscrezioni di stampa e alle errate considerazioni da parte di determinate forze politiche.

 

Duro l’affondo dei consiglieri regionali del Partito Democratico, Roberto Cifarelli, Piero Lacorazza e Piero Marrese, in una nota ufficiale apparsa nel bollettino regionale è riportata la loro dichiarazione: “La notizia della nomina da parte del Governo nazionale di Vito Bardi a Commissario per il reperimento dei fondi e la redazione del bilancio consuntivo 2023 delle Aziende sanitarie lucane è la conferma del disastro ampiamente annunciato della gestione della sanità da parte del centrodestra. Non sono bastate le recenti acrobazie contabili e l’utilizzo a piene mani dei fondi delle compensazioni ambientali destinati alla creazione di posti d lavoro per scongiurare il peggio. Ci aspettiamo che Bardi alzi il tappeto sotto il quale ha nascosto la polvere e faccia pubblicamente chiarezza sulla situazione. Pur mentendo su questo cruciale punto, dopo aver vinto le elezioni non è più in gioco il suo destino o quello del centrodestra, ma la salute dei lucani, che viene prima e sopra di ogni altro interesse di bottega”.

E’ quanto dichiarano i consiglieri regionali del Pd, Cifarelli, Lacorazza e Marrese

Il 16 Maggio McDonald’s apre il ristorante a Policoro

in Economia

Il 16 Maggio McDonald’s apre il ristorante a Policoro. Nel locale lavoreranno 41 persone. Ci saranno McDrive e McCafé

Il nuovo ristorante McDonald’s di Policoro, situato in Via Nazionale all’interno del Centro Commerciale Heraclea, aprirà domani, giovedì 16 maggio; nel locale lavoreranno 41 persone.

Per l’occasione, sabato 8 giugno, si terrà una speciale festa di inaugurazione aperta a tutti, volta a sensibilizzare alla tutela dell’ambiente, con tanti momenti di intrattenimento per i più piccoli dedicati al tema.

Il ristorante è completo di doppia corsia McDrive, grazie alla quale è possibile ordinare, pagare e ricevere il proprio ordine comodamente dalla propria auto. Nel locale si trova anche McCafé che, luogo ideale per una colazione o una pausa, offre ai clienti la possibilità di gustare con calma un caffè di qualità e un’offerta varia di soft drink e prodotti da forno, disponibili anche tramite il servizio McDrive.

Il ristorante ha 254 posti a sedere tra interno ed esterno. È inoltre dotato di kiosk digitali grazie ai quali è possibile ordinare in autonomia, personalizzando alcune ricette e modificando le quantità degli ingredienti. Una volta effettuato l’ordine ai kiosk, il cliente si può accomodare dove desidera, aspettando che i prodotti acquistati gli vengano serviti al tavolo direttamente dal personale McDonald’s. L’ordine può essere effettuato e gustato presso il ristorante anche richiedendolo direttamente dal proprio tavolo tramite app.

 

È previsto anche uno spazio dedicato ai bambini in sala e un’area giochi esterna, per intrattenerli durante la loro permanenza.

 

Il nuovo ristorante di Policoro e la doppia corsia Drive saranno aperti tutti i giorni dalle 07:00 alle 24:00.

Torna su