Autore

Redazione

Redazione ha pubblicato 1029 articoli

Redazione

Il recruiting 4.0 e le agenzie per il lavoro digitali

in Economia

Diventata necessaria a causa della pandemia, la tecnologia digitale offre oggi un enorme supporto alle attività di recruiting.

Nel pieno dell’emergenza pandemica, gli strumenti tecnologici sono venuti in aiuto dei recruiter e delle società addette alla selezione del personale. Una ricerca condotta dall’agenzia specializzata in ricerche di mercato Dynata ha infatti dimostrato che, nel corso del 2020, nel mondo si è verificata una vera e propria impennata del recruiting virtuale.

La stragrande maggioranza delle aziende intervistate ha infatti dichiarato di aver recentemente assunto e inserito nuovi dipendenti esclusivamente da remoto. Oltreoceano, la percentuale di assunzioni smart è più alta negli Stati Uniti e in Canada; restando in Europa, è invece la Gran Bretagna la nazione che più di tutte ha sposato la filosofia del virtual recruiting.

Per quanto riguarda il nostro Paese, è invece molto interessante il caso relativo alla creazione di Jobtech, la prima piattaforma italiana di ricerca e selezione del personale a trazione 100% digitale. Fondata proprio all’inizio del primo lockdown da Paolo Andreozzi e Angelo Sergio Zamboni – rispettivamente Ceo e Head of Business – l’agenzia per il lavoro Jobtech si avvale di tecnologie innovative all’avanguardia. Grazie a queste ultime, è in grado di ottimizzare e velocizzare l’intero processo reclutamento, a partire dallo screening dei curricula e dal sourcing dei candidati.

Gli annunci di lavoro contenenti le job description vengono caricati direttamente sul portale. Una volta pubblicati, gli strumenti digitali avanzati della piattaforma analizzano e identificano automaticamente i curricula dei candidati più in target. A questo punto entrano in gioco i recruiter in carne e ossa, che conducono i colloqui one-to-one completamente da remoto.

Ciò che ne consegue è un significativo abbattimento dei tempi e dei costi relativi alle attività più tradizionali di ricerca e selezione del personale. Un computer e un software che consente di gestire i video-colloqui diventano quindi gli strumenti necessari per le assunzioni, scelti ormai da molti specialisti HR a livello globale.

Da quanto descritto, quello che appare è un mondo del recruiting decisamente orientato alla tecnologia e alla riduzione (se non all’eliminazione) delle attività in presenza. Anche perché un altro vantaggio che deriva dall’impiego massivo degli strumenti digitali è quello di semplificare l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro. La tecnologia svolge gran parte del lavoro, consentendo ai recruiter di avere più tempo a disposizione da dedicare ai colloqui volti a verificare le effettive competenze e motivazioni dei candidati.

 

 

 

Concessioni demaniali, dal 19 aprile solo procedure digitali in Basilicata

in Politica

Non saranno più ammesse pratiche cartacee. Bardi: “Una PA al passo con i tempi deve accettare la sfida della digitalizzazione”; Rosa: “Prosegue l’attività di dematerializzazione delle procedure, per garantire celerità e maggiore trasparenza”

Niente più carte, timbri e file davanti agli uffici del Dipartimento Ambiente della Regione. A partire da lunedì 19 aprile i cittadini che intendono chiedere una “concessione demaniale”, un “nulla osta idraulico”, una “autorizzazione provvisoria” o un “parere di compatibilità idraulica” dovranno farlo esclusivamente attraverso una piattaforma web dedicata, accessibile dalla home page del sito web della Regione. “Dopo l’entrata in funzione del nuovo protocollo informatico – spiega l’assessore Gianni Rosa – presso il Dipartimento Ambiente si passa alla fase due con la digitalizzazione dei procedimenti. Partiamo con quattro procedure di competenza dell’Ufficio Ciclo dell’Acqua e nelle settimane successive saranno implementate quelli degli altri uffici. Prosegue così l’attività di dematerializzazione delle procedure, per garantire celerità e maggiore trasparenza ai cittadini”. Per poter utilizzare correttamente i servizi web della piattaforma occorrono le credenziali SPID, la Firma Digitale e la posta elettronica certificata, che la Regione consente di ottenere gratuitamente per trasmettere, protocollare, firmare istanze e documenti ed accedere ai dati pubblici. “Una innovazione significativa – prosegue Rosa – che sperimentiamo al Dipartimento Ambiente per migliorare la qualità dei servizi e rinnovare le procedure burocratiche, a garanzia della legalità e della trasparenza”.

“Una pubblica amministrazione che vuole stare al passo con i tempi – afferma il presidente della Regione Vito Bardi – deve accettare fino in fondo la sfida della digitalizzazione, che non per caso è una delle principali missioni del Recovery Fund. Partiamo dalle procedure del Dipartimento Ambiente, ma intendiamo naturalmente estendere progressivamente questo processo di innovazione a tutti gli uffici della Regione. L’obiettivo è molto semplice: vogliamo una pubblica amministrazione più vicina ai cittadini, che risponda rapidamente alle istanze e che sia più efficiente. Così applichiamo concretamente il nostro programma di governo per la Basilicata del futuro”. Si parte quindi con quattro procedure: la Concessione demaniale (ramo idrico) è l’atto necessario per poter utilizzare un bene del demanio idrico e/o le sue pertinenze; il Nulla-osta idraulico è il provvedimento che consente di eseguire opere nella fascia di rispetto di 10,00 m. dall’estremità dell’alveo inciso o, in caso di corsi d’acqua arginati, dal piede esterno dell’argine; l’Autorizzazione provvisoria è il provvedimento che viene rilasciato nei soli casi d’urgenza per la realizzazione di opere/interventi di rilevanza pubblica; il Parere di compatibilità idraulica è una valutazione di ordine tecnico che l’ufficio esprime su una proposta progettuale di intervento che interessa un’area demaniale.

Covid-19, in Basilicata 222 contagi, nel Metapontino 24. Nelle terapie intensive 13 pazienti.

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 15 aprile rispetto ai dati del 14 Aprile 2021, nel Metapontino: 4 a Bernalda, 8 a Craco, 6 a Montalbano Jonico, 2 a Nova Siri, 3 a Pisticci, 1 a Tursi.  In regione 2 decessi e 76 guariti

 La task force regionale comunica che ieri, 14 aprile, sono stati processati 1.568 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui222 (e fra questi 215 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona di nazionalità estera in isolamento ad Avigliano, 1 persona residente in Puglia e in isolamento a Potenza, 1 persona residente e in isolamento in Campania, 1 persona residente e in isolamento nel Lazio, 3 persone residenti e in isolamento in Puglia. Tra i residenti in Basilicata: 4 ad Abriola, 7 ad Atella, 2 ad Avigliano, 5 a Balvano, 1 a Barile, 4 a Bella (di cui 2 in isolamento ad Atella), 4 a Bernalda, 6 a Castelluccio Inferiore, 3 a Castelmezzano, 1 a Castelsaraceno (in isolamento a Policoro), 8 a Craco, 4 a Ferrandina, 1 a Filiano, 1 a Garaguso, 1 a Genzano di Lucania, 2 a Grassano, 1 a Lagonegro, 1 a Lauria, 8 a Lavello, 2 a Marsico Nuovo (in isolamento a Paterno), 3 a Marsicovetere, 33 a Matera, 14 a Melfi, 3 a Miglionico (di cui 1 in isolamento a Matera), 6 a Montalbano Jonico, 2 a Montescaglioso, 2 a Nova Siri, 5 a Oppido Lucano, 1 a Palazzo San Gervasio, 2 a Paterno, 8 a Picerno, 1 a Pignola, 3 a Pisticci, 1 a Pomarico, 18 a Potenza, 1 a Rapolla, 1 a Rapone, 22 a Rionero in Vulture, 4 a Rotonda, 2 a Ruoti, 2 a Ruvo del Monte, 2 a Salandra, 6 a San Fele (di cui 1 in isolamento a Ruvo del Monte), 1 a Tito, 1 a Tursi (in isolamento a Nova Siri), 1 a Venosa, 1 a Vietri di Potenza e 3 a Viggiano.

 Nella stessa giornata risultano decedute 2 persone (residenti una a Laurenzana e l’altra a Palazzo San Gervasio) e sono state registrate 76 guarigioni di residenti in Basilicata

– a cui si aggiunge la guarigione di 1 persona di nazionalità estera in isolamento a Tursi –, così distribuite sul territorio: 1 ad Accettura (relativa a persona in isolamento a Stigliano), 1 a Banzi (relativa a persona in isolamento a Lavello), 3 a Forenza, 4 a Francavilla in Sinni, 2 a Genzano di Lucania, 3 a Grassano, 1 a Irsina, 2 a Lauria, 5 a Lavello, 7 a Matera, 4 a Melfi, 1 a Miglionico, 1 a Montalbano Jonico, 2 a Montescaglioso, 1 a Nova Siri, 7 a Palazzo San Gervasio (di cui 1 relativa a persona in isolamento a Banzi), 11 a Policoro, 1 a Pomarico, 1 a Rionero in Vulture, 1 a Ruoti, 2 a Salandra, 2 a Sant’Arcangelo, 1 a Scanzano Jonico, 1 a Senise, 1 a Stigliano, 6 a Tursi di cui 1 relativa a persona in isolamento a Montalbano Jonico e 1 a Policoro) e 4 a Venosa.

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.286, di cui 5.106 in isolamento domiciliare. Sono 15.365 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 478 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 180: a Potenza 33 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 34 in Pneumologia, 16 in Medicina d’urgenza, 19 nel reparto di Medicina interna Covid e 5 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘San Carlo’; a Matera 30 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 19 in Pneumologia, 16 nel reparto di Medicina interna Covid e 8 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 300.216 tamponi molecolari, di cui 275.987 sono risultati negativi, e sono state testate176.838 persone.

Basilicata, Covid-19: 213 positivi, 2 i decessi. Dodici i pazienti in terapia intensiva. 62 i guariti

in Emergenza Covid-19

Aggiornamento del 14 aprile, dati del 13 aprile. Metapontino: 15 a Bernalda, 1 a Craco, 4 a Montalbano Jonico, 5 a Pisticci, 8 Policoro, 2 a Scanzano Jonico, 4 a Tursi

La task force regionale comunica che ieri, 13 aprile, sono stati processati 1.450 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 213 (e fra questi 210 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona residente in Puglia e in isolamento a Matera, 1 persona residente e in isolamento nel Lazio, 1 persona residente e in isolamento Puglia, 6 persone residenti ad Abriola, 4 ad Atella, 3 a Avigliano, 15 a Bernalda, 6 a Brindisi di Montagna, 1 a Cancellara, 10 a Castelluccio Inferiore, 4 a Castelluccio Superiore      (di cui 1 in isolamento a Castelluccio Inferiore), 1 a Craco, 4 a Ferrandina, 1 a Filiano, 1 a Francavilla in Sinni, 1 a Garaguso, 4 a Genzano di Lucania, 1 a Irsina (in isolamento in Puglia), 5 a Lavello, 8 a Maschito, 42 a Matera (di cui 1 in isolamento a Montescaglioso), 11 a Melfi, 4 a Montalbano Jonico, 2 a Montemilone, 2 a Montescaglioso, 2 a Oppido Lucano, 4 a Palazzo San Gervasio, 1 a Pignola, 5 a Pisticci, 8 a Policoro, 19 a Potenza, 9 a Rionero in Vulture, 1 a Rivello, 3 a Rotonda, 2 a Ruvo del Monte, 1 a San Severino Lucano, 1 a Satriano di Lucania (in isolamento a Filiano), 2 a Scanzano Jonico, 2 a Senise, 5 a Stigliano, 1 a Terranova di Pollino, 1 a Tito, 1 a Tolve, 4 a Tursi e 2 a Venosa.

 Nella stessa giornata risultano decedute 2 persone (residenti una a Rotondella e l’altra a Potenza) e sono state registrate 62 guarigioni di residenti in Basilicata

– a cui si aggiungono le guarigioni di 1 persona residente e in isolamento in Puglia e di 1 persona residente in Puglia e in isolamento a Pomarico –, così distribuite sul territorio lucano: 1 ad Avigliano, 1 a Bella, 1 a Bernalda, 3 a Castelgrande, 3 a Chiaromonte, 2 a Filiano, 1 a Francavilla in Sinni, 1 a Grassano, 14 a Grottole, 2 a Lauria, 11 a Matera, 1 a Melfi, 1 a Montalbano Jonico, 1 a Muro Lucano, 1 a Pomarico, 1 a Potenza, 3 a San Costantino Albanese, 3 a Senise, 2 a Teana, 2 a Tursi, 4 a Vietri di Potenza e 3 a Viggiano.  Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.149, di cui 4.968 in isolamento domiciliare. Sono 15.289 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 476 quelle decedute.

 Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 181: a Potenza 33 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 34 in Pneumologia, 17 in Medicina d’urgenza, 18 nel reparto di Medicina interna Covid e 5 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 29 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 20 in Pneumologia, 18 nel reparto di Medicina interna Covid e 7 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 298.648 tamponi molecolari, di cui 274.641 sono risultati negativi, e sono state testate176.047 persone.

Covid-19, in Basilicata 184 nuovi casi. Tre i decessi, 82 le guarigioni. Nel Metapontino 5 nuovi casi.

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 13 aprile (dati 12 aprile), nel Metapontino: 1 a Scanzano Jonico, 2 a Craco, 1 a Pisticci, 1 Policoro, 

La task force regionale comunica che ieri, 13 aprile, sono stati processati 1.460 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 184 (e fra questi 179 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riguardano: 1 persona residente in Emilia Romagna in isolamento a Laurenzana, 1 persona residente in Puglia in isolamento a Melfi, 1 persona residente in uno Stato estero in isolamento a Castelmezzano, 1 persona residente e in isolamento in Calabria, 1 persona residente e in isolamento Campania, 10 persone residenti ad Atella, 3 ad Avigliano, 1 a Baragiano, 2 a Barile, 1 a Bella, 9 a Castelmezzano, 2 a Craco, 5 a Ferrandina, 6 a Filiano di cui 1 in isolamento a Rionero in Vulture, 2 a Grassano, 3 a Laurenzana, 17 a Lavello, 41 a Matera, 5 a Melfi, 2 a Miglionico, 1 a Muro Lucano, 1 a Oliveto Lucano, 2 a Palazzo san Gervasio, 3 a Picerno, 1 a Pietragalla, 1 a Pietrapertosa, 7 a Pignola, 1 a Pisticci, 1 a Policoro in isolamento a Melfi, 13 a Potenza, 20 a Rionero in Vulture di cui 1 in isolamento a Rapolla, 1 a Ripacandida, 1 a Ruvo del Monte, 1 a Scanzano Jonico in isolamento a Matera, 3 a Stigliano di cui 1 in isolamento a Melfi, 6 a Tito, 1 a Tolve, 1 a Vaglio Basilicata, 1 a Venosa, 4 a Vietri di Potenza.

Nella stessa giornata sono decedute 3 persone (1 residente a Genzano di Lucania e 2 a Potenza) e sono state registrate 82 guarigioni (80 di residenti in Basilicata e 2 di non residenti): 1 residente ad Atella, 2 ad Avigliano, 1 a Balvano, 3 a Castronuovo di Sant’Andrea, 1 a Cersosimo in isolamento a Nova Siri, 2 a Chiaromonte di cui 1 in isolamento a Corleto Perticara, 2 a Corleto Perticara, 1 a Forenza in isolamento a Banzi, 10 a Francavilla in Sinni, 5 a Matera, 1 a Melfi, 5 a Nova Siri, 12 a Picerno, 2 a Policoro, 1 a Pomarico, 1 a Rionero in Vulture, 3 a Roccanova, 3 a Sant’Arcangelo, 1 a Satriano di Lucania in isolamento in Emilia Romagna, 2 a Scanzano Jonico, 18 a Senise, 1 a Teana, 1 a Terranova di Pollino, 1 a Valsinni in isolamento a Francavilla in Sinni, 1 residente in Calabria in isolamento a Cersosimo, 1 residente in Puglia in isolamento a Policoro.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.003, di cui 4.822 in isolamento domiciliare. Sono 15.227 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 474 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 181: a Potenza 32 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 33 in Pneumologia, 16 in Medicina d’urgenza, 20 in Medicina interna Covid e 5 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 30 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 17 in Pneumologia, 21 in Medicina interna Covid e 7 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 297.198 tamponi molecolari, di cui 273.404 sono risultati negativi, e sono state testate 175.334 persone.

In Basilicata 333 nuovi casi Covid-19, 7 decessi, 157 guarigioni. Metapontino nella morsa: 53 casi

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 12 aprile (dati 10  e 11 aprile), nel Metapontino: 7 a Bernalda, 1 di Colobraro, 2 Montalbano Jonico, 2 a Nova Siri, 8 a Pisticci, 21 a Policoro, 1 a Rotondella, 5 a Scanzano Jonico, 5 a Tursi

La task force regionale comunica che nei giorni 10 e 11 aprile sono stati processati 1.943 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 333 (e fra questi 314 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona  di Abriola, 1 di Acerenza, 1 di Aliano, 16   di Atella, 12 di Avigliano di cui 3 in isolamento a Filiano, 2 di Bella di cui 1 in isolamento ad Atella, 7 di Bernalda, 5 di Brienza, 1 di Cancellara, 8 di Castelluccio Inferiore, 4  di Castelluccio Superiore, 1 di Colobraro, 5 di Ferrandina di cui 1 in isolamento a Policoro, 4 di Filiano, 1 di Genzano di Lucania, 3 di Grassano, 1 di Laurìa, 8 di Lavello, 3 di Maratea, 1 di Marsico Nuovo, 1 di Marsicovetere, 1 di Maschito, 35 di Matera, 12 di Melfi, 1 di Miglionico, 2 di Montalbano Jonico, 4 di Montescaglioso, 1 di Muro Lucano, 2 di Nova Siri di cui 1 in isolamento in Lombardia, 8 di Oppido Lucano, 11 di Palazzo San Gervasio di cui 1 in isolamento a Melfi, 5 di Picerno, 6 di Pietragalla, 5 di Pignola, 8 di Pisticci, 21 di Policoro di cui 1 in isolamento a Tursi, 5 di Pomarico, 36 di Potenza di cui 2 in isolamento a Vietri di Potenza, 2 di Rapolla, 7 di Rapone, 16 di Rionero in Vulture, 6 di Ripacandida, 1 di Rotondella, 5 di Rotonda, 2 di Ruoti, 1 di Ruvo del Monte, 3 di Sant’Arcangelo, 1 di San Fele, 2 di Spinoso, 5 di Scanzano Jonico, 6 di Tolve, 1 di Trecchina, 5   di Tursi, 1 di Vietri di Potenza, 1 di Viggianello, 1 della regione Abruzzo in isolamento a Matera, 1 della regione Emilia Romagna in isolamento a Marsicovetere, 1 della regione Campania in isolamento a Potenza, 2 di Stato estero in isolamento a Palazzo San Gervasio, 1 della regione Marche in isolamento a Bella, 1 della regione Veneto in isolamento a Matera, 1 di Stato estero in isolamento a Potenza, 1 di Stato estero in isolamento a Tursi, 1 di Stato estero in isolamento a Bernalda, 5 della regione Puglia e lì in isolamento, 2 della regione Calabria e lì in isolamento, 1 della regione Campania e lì in isolamento, 1 della regione Emilia Romagna e lì in isolamento.

Nelle stesse giornate risultano decedute 7 persone: 1 di Avigliano, 1 di Calciano, 1 di Grumento Nova, 1 di Melfi, 2 di Pomarico e una persona residente in Puglia. Inoltre, sono state registrate 157 guarigioni di residenti in Basilicata, così distribuite sul territorio lucano: 1 di Abriola, 2 di Avigliano in isolamento a Barile, 4 di Baragiano, 2 di Bella, 1 di Brienza, 1 di Castelgrande, 1 di Castelmezzano, 1di Episcopia, 2 di Filiano, 2 di Forenza, 4 di Garaguso, 5 di Genzano di Lucania, 1 di Grottole, 1 di Irsina in isolamento a Matera, 22 di Lavello, 1 di Marsicovetere, 20 di Matera, 6 di Melfi, 10 di Palazzo San Gervasio di cui 1 in isolamento a Lavello e 1 in isolamento in Puglia, 1 di Pietragalla, 2 di Pisticci, 2 di Potenza di cui 1 in isolamento a Balvano, 3 di Rionero, 4 di Rotondella, 4 di San Fele, 1 di San Mauro Forte, 23 di Satriano di Lucania, 1 di Savoia di Lucania in isolamento a Satriano, 3 di Senise, 2 di Scanzano Jonico, 1 di Teana, 4 di Tito, 3 di Trecchina, 12 di Venosa, 4 di Vietri di Potenza, 1 di stato estero in isolamento a Balvano.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.907, di cui 4.717 in isolamento domiciliare. Sono 15.147 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 471 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 190: a Potenza 34 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 35 in Pneumologia, 17 in Medicina d’urgenza, 20 nel reparto di Medicina interna Covid e 6 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 34 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 16 in Pneumologia, 21 nel reparto di Medicina interna Covid e 7 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 295.738 tamponi molecolari, di cui 272.128 sono risultati negativi, e sono state testate 174.637 persone.

Agricoltura, verifiche per “gelate” nel Metapontino, Val d’Agri e Alto Bradano

in Economia

“Sto monitorando personalmente, con gli Uffici competenti e con la preziosa collaborazione delle organizzazioni professionali agricole la grave situazione che si è determinata a seguito delle gelate dei giorni scorsi. In particolare, mi vengono segnalati ingenti danni al comparto frutticolo del Metapontino, della Val d’Agri e dell’Alto Bradano. I tecnici del Dipartimento già sono stati allertati per iniziare subito le verifiche, dando seguito sia alle segnalazioni già pervenute che a quelle che perverranno, al fine di mettere in campo tutte le azioni possibili, anche straordinarie, in raccordo con le altre Regioni, considerato che l’eccezionale fenomeno calamitoso ha interessato diverse aree del paese”. E’ quanto dichiara l’assessore regionale alle Politiche agricole, Francesco Fanelli

Dalle 14:00 di oggi prenotazioni “over 70” tramite “Poste”. Fine settimana i “caregiver”

in Emergenza Covid-19

Intanto oggi dalle 14 anche gli Over 70 potranno prenotarsi sulla piattaforma Poste. Caregiver: entro la fine della settimana sarà possibile prenotare, scegliendo luogo e orario, accedendo in piattaforma con i dati dei soggetti “fragili”. La vaccinazione dei caregiver perciò non sarà contestuale ai soggetti ‘fragili’, ma avverrà dopo pochi giorni.

In Basilicata, da oggi e fino al 14 Aprile, è consentita la vaccinazione con Astrazeneca alla fascia di età da 79 a 60 anni, in ordine di anzianità, anche senza prenotazione, a partire da lunedì 12 aprile a mercoledì 14 aprile presso le tende Qatar di Potenza e Matera, dalle 8.30 alle 18.30. La decisione è stata assunta in conformità con l’ordinanza n.6 del Commissario straordinario per l’emergenza Covid19.

“La convocazione Astrazeneca è stata un successo e notevole è l’afflusso di persone alle tende del Qatar. Ringrazio la Protezione civile che – come altre volte – garantirà il distanziamento sociale all’esterno della struttura. Ringrazio anche la partecipazione dei lucani, che smentiscono l’allarmismo mediatico contro il vaccino Astrazeneca che è sicuro e ha messo in sicurezza un grande Paese come il Regno Unito”, ha scritto il governatore della Basilicata, Vito Bardi in una nota stampa.
“Ricordo a tutti che non c’è bisogno di concentrarsi nella giornata odierna, dato che sarà possibile vaccinarsi con Astrazeneca anche domani e dopodomani. Dato il successo della scelta e la disponibilità di vaccini, lavoreremo per rendere strutturale tale canale di vaccinazione volontario con Astrazeneca anche nei giorni successivi.

Intanto oggi dalle 14 anche gli Over 70 potranno prenotarsi sulla piattaforma Poste.

Caregiver: entro la fine della settimana sarà possibile prenotare, scegliendo luogo e orario, accedendo in piattaforma con i dati dei soggetti “fragili”. La vaccinazione dei caregiver perciò non sarà contestuale ai soggetti ‘fragili’, ma avverrà dopo pochi giorni. Il nostro obiettivo è vaccinare tutti nel minor tempo possibile”

“In Basilicata è consentita la vaccinazione con Astrazeneca alla fascia di età da 79 a 60 anni, in ordine di anzianità, anche senza prenotazione, a partire da lunedì 12 aprile a mercoledì 14 aprile presso le tende Qatar di Potenza e Matera, dalle 8.30 alle 18.30. Tale decisione è in conformità con l’ordinanza n.6 del Commissario straordinario per l’emergenza Covid19”.

Covid-19, in Basilicata 173 nuovi contagi. Metapontino: 23 i nuovi positivi. 4 le zone rosse

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 10 aprile su dati 9 aprile 2021: 173 positivi, 3 decessi, 188 i guariti. I nuovi positivi nel Metapontino: 2 a Montalbano Jonico, 4 a Nova Siri, 6 a Pisticci, 6 a Policoro, 4 a Scanzano Jonico, 1 a Tursi. Sono in totale 4 le zone rosse istituite in regione

 La task force regionale comunica che ieri, 9 aprile, sono stati processati 1.590 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui173 (e fra questi 166 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha firmato in queste ore l’ordinanza n. 16 secondo cui partire da domani 11 aprile e fino al 18 aprile 2021 ai territori comunali di Castelmezzano, Satriano di Lucania e San Fele si applicano le disposizioni previste per le zone rosse. Le stesse disposizioni sono prorogate per il comune di Pomarico. L’ordinanza è pubblicata sullo speciale n. 30 del Bollettino ufficiale e sul sito istituzionale della Regione.

Quanto alle positività riguardano: 1 persona residente ad Abriola (ma residente a Potenza), 8 ad Atella; 2 ad Avigliano; 2 a Castelluccio Inferiore; 5 a Castelmezzano; 1 ad Episcopia; 1 a Filiano; 2 a Francavilla in Sinni; 1 a Genzano di Lucania; 2 a Grottole; 1 a Laurenzana; 12 a Lavello; 2 a Marsicovetere; 33 a Matera; 10 a Melfi; 1 a Miglionico; 2 a Moliterno; 2 a Montalbano Jonico; 2 a Montescaglioso; 4 a Nova Siri; 10 a Palazzo San Gervasio; 2 a Paterno; 9 a Picerno; 1 a Pietragalla; 6 a Pisticci; 6 a Policoro; 5 a Potenza; 7 a Rionero in Vulture; 1 a Ripacandida; 4 a Rotonda; 5 a Ruvo del Monte; 7 a Satriano di Lucania; 4 a Scanzano Jonico; 1 a Tursi; 2 a Venosa; 2 a Viggiano; 1 persona residente in Calabria, 1 persona residente in Campania, 2 persone residenti in Puglia, tutte e quattro in isolamento a Melfi, 1 persona residente in Lazio in isolamento a Matera, 1 persona residente e in isolamento in Lombardia,1 persona residente e in isolamento in Puglia.

Nella stessa giornata risultano decedute 1 persona residente a Melfi, 1 persona residente a Pisticci e 1 persona residente a Potenza

e sono state registrate 188 guarigioni di residenti in Basilicata,

così distribuite sul territorio lucano: 7 ad Accettura; 8 ad Avigliano; 1 a Bernalda  (in isolamento a Policoro); 1 a Cancellara (in isolamento a Potenza); 2 a Fardella; 1 a Ferrandina (in isolamento a Rotondella); 1 a Forenza (in isolamento a Policoro); 1 a Lagonegro; 1 a Latronico; 1 a Laurenzana (in isolamento a Potenza); 5 a Lauria; 2 a Maratea; 12 a Matera; 8 a Melfi; 1 a  Moliterno; 1 a Muro Lucano; 1 a Nemoli (in isolamento a Maratea); 1 a Pescopagano; 19 a Picerno;  1 a Pietragalla (in isolamento a Potenza); 1 a Pietrapertosa (in isolamento  a Potenza); 1 a Pisticci; 19 a Policoro (di cui uno in isolamento a Teana); 56 a Potenza; 11 a  Rionero in Vulture; 3 a Rivello;  2 a Roccanova; 4 a Rotondella;  2 a Ruvo del Monte (domiciliati ad Avigliano);  1 a San Chirico Nuovo ((in isolamento  a Potenza); 1 a Sant’Angelo Le Fratte; 2 a Sant’Arcangelo; 1 a Scanzano Jonico; 2 a Teana; 2 a Terranova di Pollino; 3 a Trivigno; 2 a Tursi. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.756, di cui 4.574 in isolamento domiciliare. Sono 14.990 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 465 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 182: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 34 in Pneumologia, 17 in Medicina d’urgenza, 17 nel reparto di Medicina interna Covid e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 30 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 17 in Pneumologia, 22 nel reparto di Medicina interna Covid e 7 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 293.795 tamponi molecolari, di cui 270.518 sono risultati negativi, e sono state testate 173.671 persone.

Poste Italiana, in Basilicata prosegue la svolta green: 5 nuovi tricicli elettrici

in Cronaca

Nei 5  Centri di Distribuzione della Provincia di Matera sono  disponibili 5  tricicli e 1 innovativo quadriciclo: aumento della capacità di carico per un servizio di recapito più efficiente, più sicurezza negli spostamenti per i km percorsi giornalmente dai portalettere di Matera

 

Nei 5 Centri di Distribuzione della provincia di Matera, in particolare, sono  disponibili 5 nuovi tricicli elettrici, con una potenza di 4 kW e una velocità massima di 45 km/h, in linea con i limiti imposti dal codice della strada nei centri abitati e sono dotati di un vano di carico di circa 270 litri e di un’autonomia energetica di circa 60 km, tale da permettere ai portalettere di consegnare la corrispondenza giornaliera con una sola ricarica.

In tutta la Basilicata, inoltre, sono operativi anche 7 tricicli “basso-emissivi”, dotati di motore basso emisivo  125cm3 Euro-5 che consente una velocità massima di circa 74 km/h  per un’autonomia di circa 270 km e con un vano di carico di 250 litri.

La particolare conformazione dei veicolo a tre ruote ne aumenta la stabilità e la sicurezza per il conducente e permette l’installazione di uno speciale baule che aumenta la quantità di pacchi e lettere trasportabili, caratteristica ancora più importante visto il costante aumento dei pacchi da consegnare grazie allo sviluppo importante dell’e-commerce registrato a seguito del lockdown. 

A completare il rinnovo della flotta aziendale della Basilicata, la messa in opera nel Centro di Distribuzione di Potenza e Matera 2  Quadricicli ad alimentazione elettrica, della potenza di circa 6kW, un’autonomia di 70 km, una velocità massima di circa 45 km/h e un vano di carico di 400 litri. Per ogni nuovo mezzo elettrico, inoltre, Poste Italiane metterà in funzione anche una nuova colonnina elettrica per la ricarica, confermando la volontà di garantire una maggiore sostenibilità ambientale su tutto il territorio e permettere una sempre maggiore diffusione della propria flotta elettrica su tutte le regioni italiane. Nel mese di febbraio è partita in tutta Italia una nuova fornitura di mezzi ad energia pulita per rendere sempre più ecologica, agevole e sicura la consegna della corrispondenza. Il rinnovo della flotta aziendale è uno degli obiettivi di Poste Italiane che proseguirà per tutto il 2021, coinvolgendo numerose località su tutto il territorio nazionale.  Con i nuovi mezzi elettrici, inoltre, la mobilità di Poste Italiane diventa ancora più sostenibile, in linea con l’ESG – Environmental Social and Governance, il piano d’azione in materia di sostenibilità ambientale e sociale che ha l’obiettivo di garantire la definizione degli indirizzi del Gruppo con ricadute positive per l’ambiente e per il territorio.

Torna su