Archivio tag

potenza

“VinciCasa”: un fortunato è lucano. Potrà scegliere la casa dei sogni

in Cronaca

“VinciCasa”: un fortuna è lucano. Potrà scegliere la casa dei sogni. Avrà due anni di tempo per scegliere l’immobile sul territorio nazionale

Milano, 20 febbraio 2024 – Il 16 e il 20 febbraio sono stati giorni particolarmente fortunati per gli appassionati di VinciCasa, la formula di gioco della famiglia Win for Life di Sisal, che mette in palio un premio incentrato su un bene concreto e tangibile.

Nell’estrazione n.47 di venerdì 16 febbraio è stata infatti vinta una casa + 200.000€ subito: il “5” è stato centrato grazie a una giocata online. La combinazione vincente: 2, 15, 25, 29, 30. Mentre, nell’estrazione n.50 di lunedì 19 febbraio è stata vinta una casa + 200.000€ subito, per la prima volta in Basilicata, a Potenza, presso il punto di vendita Sisal Totoricevitoria Cuccaro situato in Via Vaccaro, 2. La combinazione vincente: 3, 8, 24, 27, 39.

Entrambi i fortunati potranno scegliere la casa che desiderano, in massima libertà, su tutto il territorio italiano e avranno ben 2 anni di tempo per trovarla. Dalla nascita di VinciCasa, sono ben 199 le case assegnate.

 

Premi:

Il premio di prima categoria – 5 numeri su 40 – è costituito da 500.000€, che sono così ripartiti:

200.000€ corrisposti subito, in denaro, che il vincitore potrà utilizzare come preferisce, senza alcun vincolo;
la restante parte dedicata all’acquisto di uno o più immobili sul territorio italiano.
Si vincono premi in denaro anche indovinando 4, 3 o soltanto 2 numeri estratti.

 

Quando avviene l’estrazione?

Estrazione quotidiana a soli 2 euro, alle ore 20.00.

 

Per controllare le probabilità di vincita, i numeri vincenti e verificare le giocate, così come comprendere il modo di riscuotere le vincite, o leggere tutte le curiosità sui vincitori, si potrà accedere al sito informativo www.vincicasa.it o sul portale informativo di GiochiNumerici.info. Nella sezione Vincitori sarà entusiasmante poter scoprire progressivamente dove sono state vinte le case.

 

Come si ritira il premio di prima categoria? Per riscuotere il premio, i vincitori potranno presentare la ricevuta vincente presso gli Uffici Premi Sisal di Milano (Via Ugo Bassi, 6) o di Roma (V.le Sacco e Vanzetti, 89).

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nel comunicato stampa

Grillo e Ligorio sono i nuovi segretari provinciali di Azione Basilicata

in Politica

Grillo, per la provincia di Potenza,  e Ligorio per quella di Matera, sono i nuovi segretari provinciali di Azione Basilicata

Ivana Grillo e Vincenzo Ligorio sono i nuovi segretari provinciali di Azione Basilicata, eletti nei congressi di Potenza e Matera e che si sono svolti venerdì 10 e sabato 11 novembre. Contestualmente, sono stati scelti anche i presidenti delle assemblee provinciali, Cristiano Sampogna per la provincia di Potenza e Concetta Sarlo per quella di Matera. “Sono molto soddisfatto per il risultato di questi due congressi e per la grande partecipazione delle azioniste e degli azionisti lucani a questi due importanti momenti democratici del nostro partito”, ha commentato il segretario regionale di Azione Basilicata, Donato Pessolano. “Grillo e Ligorio, così come Sampogna e Sarlo, – ha continuato Pessolano- rappresentano per noi un importante investimento politico in una generazione compiutamente riformista e realmente radicata nel territorio. I nostri nuovo dirigenti – ha concluso Pessolano- sapranno dare un contributo determinante per la crescita di Azione in tutta la regione e per il lavoro che ci aspetta in vista delle prossime scadenze elettorali, a partire dalle elezioni regionali.”

Elisa Claps – Indagine nell’abisso della Chiesa della Trinità: il 5 Novembre la presentazione

in Appuntamenti

Elisa Claps – Indagine nell’abisso della Chiesa della Trinità: il 5 Novembre la presentazione. Appuntamento alle 18.00 Centro Sociale Malvaccaro

Il libro-inchiesta Elisa Claps – Indagine nell’abisso della Chiesa della Trinità – dei giornalisti Fabio Amendolara e Fabrizio Di Vito, edizioni EdiMavi (Potenza), verrà presentato a Potenza domenica 5 novembre alle ore 18:00 presso il Centro Sociale di Malvaccaro.
Gli autori, a 30 anni dall’omicidio di Elisa Claps, con gli strumenti del giornalismo investigativo hanno analizzato e ricostruito ogni particolare del caso, consegnando al lettore tutte le drammatiche e clamorose scoperte e fornendo logiche spiegazioni delle questioni rimaste irrisolte. Mentre la famiglia lottava (e lotta) ancora per cercare la verità sono spesso state diffuse ricostruzioni fantasiose e parziali che hanno orientato

un’opinione pubblica già turbata dal ritrovamento dei resti della vittima in chiesa (la cui recente riapertura al culto ha creato ulteriori divisioni), da sospetti su prelati e inquirenti, da documenti allusivi e da suggestivi colpi di scena.

Gli autori, seppur muovendosi in un contesto che è ancora difficilmente permeabile, grazie a testimonianze e documenti inediti, sono riusciti a spiegare le trame e a inquadrare in modo logico nel loro giusto ruolo i personaggi, portando alla luce importanti dettagli che erano stati scartati o tralasciati. Il documento giornalistico prodotto, lontano dall’essere una semplice ricostruzione cronachistica, si presenta dunque come un punto di approdo rispetto a ciò che è stato, ma anche di partenza verso l’ultimo percorso mai realmente affrontato: la ricerca di chi ha aiutato Danilo Restivo, autore del delitto, a occultare il cadavere e a farla franca per 17 anni. A dialogare con gli autori ci saranno Cristiana Coviello, presidente dell’associazione Fiori con le Spine (partner dell’evento), nonché legale di parte civile per l’associazione Telefono Donna nel processo di Salerno, e il giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Massimo Brancati. All’evento, patrocinato dal Comune di Potenza, sarà presente l’assessore alla Cultura Stefania D’Ottavio.

Informazioni in tempo reale sulla pagina Facebook “Indagine nell’abisso della Trinità”.

Per la prima messa domenicale del 5 Novembre 2023,  nella chiesa della Trinità, l’associazione Libera e la famiglia Claps hanno annunciato un presidio. Nel sottotetto della chiesa, il 17 Marzo 2010,  fu trovato il corpo di Elisa Claps. Per il delitto di omicidio la Corte di Cassazione ha condannato Danilo Restivo a 30 anni.

La famiglia Claps non ha mai smesso di chiedere verità sulla tragica vicenda. Il presidio in programma domani sarà “in religioso silenzio”.

 

 

 

Maltempo. Linea Ferroviaria Taranto-Metaponto-Ponteza: la circolazione riprenderà dal 6 Giugno

in Cronaca

Maltemo. Linea Ferroviaria Taranto-Metaponto-Potenza: la circolazione riprenderà dal 6 Giugno. In corso i lavori di ripristino della tratta tra Campomaggiore e Salandra

Riprenderà martedì 6 giugno la circolazione ferroviaria sulla linea Taranto Metaponto – Potenza, interrotta da ieri pomeriggio a causa di un’alluvione tra Campomaggiore, in provincia di Potenza, e Salandra, in provincia di Matera, è riportato in una nota stampa ufficiale diffusa da Rete Ferroviaria Italiana (RFI) in queste ore.
Le squadre dei tecnici di RFI – società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS – sono già al lavoro per ripristinare la tratta compatibilmente con le condizioni meteo.
Sezione Infomobilità

L’assessore regionale Merra su emergenza viabilità e ferrovie 

Stiamo seguendo da vicino la situazione determinata dagli eccezionali eventi meteorologici che stanno causando problemi alla circolazione stradale e ferroviaria in Basilicata, in seguito a intense precipitazioni e previsioni purtroppo ancora avverse anche per le prossime giornate, caratterizzate da forte instabilità.

Mi sono già recata sulla Basentana e sono in stretto contatto con i vertici regionali e i tecnici dell’Anas con i quali ci incontreremo anche nella giornata di domani per decidere le azioni di ripristino e di sistemazione dei luoghi da mettere in campo per superare l’emergenza, dopo i sopralluoghi effettuati che saranno svolti anche nelle prossime ore al fine di verificare l’evoluzione degli eventi e fornire aggiornamenti. Purtroppo le previsioni meteo non sono favorevoli e ciò sta rallentando le operazioni di intervento di tutte le istituzioni competenti. Ci sono problemi anche sulla linea ferroviaria, mi sono già confrontata con RFi che sta provvedendo a stimare i tempi di ripristino della circolazione. Questi ultimi potrebbero prolungarsi di qualche giorno in virtù di una situazione del tempo ancora incerta, considerando che nel pomeriggio di oggi sono annunciate ed effettivamente in corso ulteriori precipitazioni.

 

 

 

Mafia in Basilicata: l’alta disoccupazione fra le cause di “vulnerabilità”

in Cronaca

Mafia in Basilicata: anche l’alta disoccupazione fra le cause di “vulnerabilità” rispetto alle pressioni esercitate dalle cosche

“Le indagini svolte” hanno “posto in evidenza l’esistenza di un sistema mafioso endemico, capillare e pervasivo in tutta la regione Basilicata”: sono le parole del procuratore antimafia di Potenza, Francesco Curcio, riportate nell’ultima relazione semestrale della Direzione investigativa antimafia al Parlamento.
Nel documento – in cui si fa riferimento all’istituzione nel capoluogo lucano della Sezione operativa Dia con la presenza, il giorno dell’inagurazione, il 7 marzo 2022, dell’allora Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, – è sottolineato che, secondo Curcio, “attualmente la situazione criminale mafiosa colloca il Distretto di Potenza, quanto a grado di allarme che suscita il fenomeno, subito dopo quelli tradizionalmente afflitti dalla presenza delle mafie storiche”.
Dalla relazione inviata al Parlamento emerge poi che “lo scenario della regione, segnato dalle difficoltà economiche in cui versano le imprese e dall’elevato tasso di disoccupazione tra la popolazione residente, rappresenta un fattore di seria vulnerabilità alle pressioni delle cosche mafiose delle regioni confinanti, molto interessate anche ai cospicui flussi di fondi pubblici investiti nel territorio” (ANSA)

 

 

Foto da direzioneinvestigativaantimafia

Sostanza schiumogena nel torrente Ciciniello

in Cronaca

Intervento di contenimento sostanza inquinante nel torrente Ciciniello a Potenza
In data odierna dalle ore 10.00 circa, i Vigili del Fuoco di Potenza sono stati allertati per la presenza di una sostanza
schiumogena nell’alveo del torrente Tora in località Ciciniello di Potenza.
Attualmente il Nucleo Biologico Chimico Radiologico dei Vigli del Fuoco ha posizionato delle barriere galleggianti
per contenere la dispersione della sostanza inquinante, effettuando un campionamento delle acque.
Sul posto il personale ARPA della Basilicata, i Carabinieri Forestali e la Polizia Locale.
L’intervento è ancora in corso.

A Policoro si è riunito il coordinamento provinciale di Forza Italia

in Politica

A Policoro si è riunito il coordinamento provinciale di Forza Italia. Presenti il commissari provinciale e regionale, Michele Casino, e Giuseppe Moles

Si è svolto ieri sera a Policoro il coordinamento provinciale di Forza Italia. Alla riunione, convocata dal commissario per la provincia di Matera, Michele Casino, hanno preso parte tutti i delegati cittadini dei comuni della provincia di Matera oltre al commissario regionale Giuseppe Moles. Forza Italia in provincia di Matera e, più in generale in Basilicata, è una forza politica viva ed attiva che guarda con rinnovato interesse alle sfide che attendono il partito nei prossimi mesi. E’ stato questo il leitmotiv emerso dall’incontro che è stato anche l’occasione per analizzare lo scenario politico attuale sia a livello regionale che italiano.

“Il nostro partito – ha detto Michele Casino- è coeso ed attento ad ascoltare le voci dei nostri esponenti nei comuni che di queste realtà conoscono le esigenze. Ho notato una grande predisposizione al dialogo per rafforzare ancora di più le nostre posizioni e quelle del centro-destra. Nel corso del confronto con i delegati della provincia ho colto anche un positivo senso di responsabilità e spirito di collaborazione tra i membri del partito, pronti a spendere la propria esperienza ed il proprio entusiasmo per far crescere il peso politico di Forza Italia nel nostro territorio”.

Orto e cucina da Giò: cibo della Basilicata da filiera cortissima

in Storie di Frutta

Basilicata in Podcast, la cucina colorata e salutare di Giò: frutta e ortaggi da filiere cortissime regionali

Utilizzate materie prime provenienti da una filiera cortissima di piccoli produttori lucani. Sapori e colori esaltati dalla cottura a bassa temperatura

 Ristorante, gastronomia o take away? “Orto e cucina da Giò” è tutto questo e anche di più. Nel particolare locale di Potenza, infatti, è possibile degustare i piatti in loco, portarli via o farseli consegnare a domicilio. Ma una cosa non è possibile fare: accontentarsi di cibi di bassa qualità.

Perché la parola d’ordine per Carmela e Giovanna Cavallo, titolari del locale, è la qualità delle materie prime.

Orto e cucina da Giò nasce dal sogno di due sorelle che nella vita si occupavano di altro e altrove. Ma proprio l’esperienza di Carmela lontano dalla Basilicata l’ha convinta della bontà dei prodotti ortofrutticoli lucani. La passione per la cucina e la voglia di stare insieme hanno fatto il resto e così le sorelle hanno dato vita alla loro attività in un locale accogliente e innovativo e con uno staff tutto al femminile.

In ogni piatto, coloratissimo e salutare, vengono utilizzati frutta e verdura provenienti da una filiera cortissima di piccoli produttori lucani e la qualità dei cibi viene preservata dalle particolari tipologie utilizzate per la preparazione come la cucina molecolare e la vasocottura. Tecniche di cottura a bassa temperatura che preservano le caratteristiche organolettiche delle materie prime. La lenta cottura sottovuoto consente ai cibi di mantenere intatta la qualità, i sapori ed i colori. Una volta a casa sarà sufficiente immergere in acqua calda i cibi contenuti in speciali sacchetti di plastica per assaporare tutto il gusto del ricco e variegato menù.

Carmela Cavallo ci racconta come nasce l’idea di questo locale e quali sono le sue particolarità.

Ascolta il podcast

La Basilicata riprodotta dall’intelligenza artificiale Midjourney

in Cultura

Il sogno della Basilicata nelle rappresentazioni prodotte dal motore di intelligenza artificiale Midjourney. Metaponto (foto apertura), con il suo patrimonio archeologico, immaginata come una sorta di mix con Venezia.

Il 2023 è l’anno del boom dell’intelligenza artificiale e del testing da parte degli utenti di potenti tool, che consentono di valutare comodamente dal loro normale pc o smartphone potenzialità e limiti di tali sistemi. Dopo il racconto della Basilicata nelle conversazioni con ChatGPT, che ha evidenziato notevoli criticità, ecco arrivare nuovi test a cura degli informatici e prototipisti Angelo Lamacchia e Fabrizio Drago, della pmi innovativa iinformatica (azienda nota per il progetto Lucanum), in merito al racconto del territorio lucano testando le potenzialità del motore artistico Midjourney. Tale motore di intelligenza artificiale, emblema di deep learning, ideato da David Holz, può essere invocato tramite apposito chatbot tramite il comando “/imagine” sfruttando la piattaforma social Discord. E a tal proposito, è stato chiesto da parte di Angelo e Fabrizio al motore Midjourney di generare immagini sulla Basilicata e su alcune sue peculiarità. La Basilicata è stata immaginata dal motore di AI con rappresentazioni che ne raccontano la tradizione contadina,

i tratti montuosi con il richiamo ai Sassi, alla città bianca di Pisticci, all’incanto di Craco, ai borghi del Pollino, a Cancellara e alle sue piccole dolomiti.

Alla richiesta di raccontare il Vulture melfese ecco arrivare immagini che presentano vigneti, il richiamo ai castelli del territorio e una buona bottiglia di Aglianico pronta per brindare al nostro territorio. Alla richiesta di immaginare Matera, Potenza, Pisticci e Lagopesole ecco apparire delle rappresentazioni artistiche che coniugano tratti distintivi dei luoghi unitamente a tanta originalità. Nelle rappresentazioni di Matera è possibile rinvenire delle cupole che fanno pensare ad una generalizzazione con la città di Ragusa Ibla. Nelle rappresentazioni prodotte di Pisticci si vede la magnifica città Bianca condita da un mix di architetture che ricordano tratti di altre città lucane come la vicina Ferrandina. Le immagini generate di Potenza raccontano il capoluogo di regione che abbraccia le sue montagne unitamente a tratti riscontrabili nei borghi dei comuni del suo hinterland come Satriano. Meno entusiasmanti i riscontri ottenuti. In merito alla richiesta di immaginare il cibo in Basilicata, ove quanto prodotto è una mera generalizzazione di prodotti del mezzogiorno. Di notevole interesse è il confronto nell’analisi del racconto con altre regioni del mezzogiorno da cui emerge una interessante sintesi dei tratti distintivi.
Angelo Lamacchia e Fabrizio Drago del team iinformatica, analizzano i risultati ottenuti e argomentano. “Questi strumenti mostrano le grandi potenzialità offerte dai sistemi di intelligenza artificiale basati su deep learning, utili come il ChatGPT in ottica Human in the loop (HITL) quale incentivo ad una maggiore
propositività e possono rappresentare un valido supporto se unito all’approfondimento e ricerca di dettaglio quale verifica dei contenuti prodotti”. Alessandro D’Alcantara, concepteur della iinformatica, a tal proposito sottolinea

“Questi strumenti di intelligenza artificiale possono essere validi supporti nelle attività di brainstorming come punto di partenza per utili spunti di discussione, ma vanno utilizzati in modo consapevole in quanto nascondono notevoli insidie lato tutela della proprietà intellettuale”.

Notevolmente soddisfatti di tale esperimento anche Vito Santarcangelo, amministratore iinformatica srl, e Rocco Franciosa, presidente dell’Ente Pro Loco Basilicata, che sottolineano “Le potenzialità dell’intelligenza artificiale sono particolarmente utili per raccontare e promuovere in modo originale il nostro territorio quale ulteriore leva per incuriosire la platea internazionale attenta ai nuovi trend tecnologici, suscitando così nuovo interesse grazie a queste declinazioni oniriche dell’intelligenza artificiale che si ispirano alle caratteristiche del nostro territorio lucano, da presentare sempre unitamente alle foto reali della nostra incantevole regione”.

[iinformatica  – Lucanum]

Segui ilMet su Instagram

Musei: tre nuovi direttori per Policoro, Metaponto e Potenza

in Cultura

Musei: tre nuovi direttori per Policoro, Metaponto e Potenza.

La Direzione Regionale dei Musei della Basilicata è lieta di dare il benvenuto ai nuovi Direttori:
Dott.ssa Sabrina Mutino – originaria di Foggia e già responsabile della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio della Basilicata – dirigerà il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata “Dinu Adamesteanu” di Potenza.
Dott. Carmelo Colelli, di Mesagne (Brindisi), archeologo specializzato nel settore classico, dirigerà il Museo Archeologico Nazionale della Siritide di Policoro e Parco Archelogico di Herakleia
Dott. Vincenzo Cracolici dirigerà il Museo Archeologico Nazionale di Metaponto e Parco Archeologico dell’Area Urbana e della Necropoli di Crucinia di Metaponto e Tempio delle Tavole Palatine. Cracolici è nato a Milano ed è considerato conoscitore dei “tesori” di Metaponto, infatti è autore del volume “I sostegni di fornace del kerameikos di Metaponto”, pubblicato da Edipuglia.

Nella foto di apertura le Tavole Palatine a Metaponto. Nel collage i tre direttori, fonte FB

1 2 3 6
Torna su