Archivio tag

pisticci

Covid-19, in Basilicata 120 casi. A Pisticci 4, Bernalda e Policoro 3, a Scanzano 1

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento 23 febbraio, dati 22 febbraio 2021. Fra l’ospedale Madonna delle Grazie di Matera e il San Carlo di Potenza, 5 in totale i pazienti in terapia intensiva

La task force regionale comunica che ieri, 22 febbraio, sono stati processati 1.430 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 120 (e fra questi 114 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona residente in Lombardia e in isolamento a Matera, 5 persone residenti e in isolamento in Puglia, 2 residenti ad Accettura, 1 ad Avigliano, 3 a Bernalda, 1 a Ferrandina, 7 a Genzano di Lucania, 1 a Grottole, 1 a Lauria, 9 a Maratea, 18 a Matera, 5 a Melfi, 2 a Moliterno, 7 a Montescaglioso, 2 a Oppido Lucano, 3 a Palazzo San Gervasio, 1 a Picerno, 2 a Pignola, 4 a Pisticci, 3 a Policoro, 21 a Potenza, 1 a Rapone, 3 a Rionero in Vulture, 1 a Scanzano Jonico, 16 a Venosa.

La task force fa sapere che al computo delle positività totali della Regione, per successivo caricamento in piattaforma Covid-19, si aggiungono ulteriori 36 positività riferite allo scorso 20 febbraio, data a partire dalla quale le persone interessate sono state comunque prese in carico dall’Azienda sanitaria territorialmente competente.

Le 36 positività sono relative a 1 persone di nazionalità estera in isolamento a Matera, 3 residenti ad Accettura, 1 a Colobraro, 3 a Ferrandina, 1 a Matera, 1 a Montalbano Jonico, 10 a Montescaglioso, 3 a Pisticci, 11 a Policoro, 1 a Scanzano Jonico, 1 a Tursi (in isolamento a Policoro). Nella giornata di ieri 22 febbraio è deceduta 1 persone residente a Potenza e sono guariti 44 lucani, a cui si aggiungono 1 residente nel Lazio in isolamento a Muro Lucano, 1 residente nelle Marche in isolamento a Castelgrande, 1 persona residente e in isolamento in Campania e 1 persona residente e in isolamento in Puglia.

Le 44 guarigioni di residenti sono così distribuite sul territorio regionale: 1 ad Avigliano, 1 a Castelgrande, 3 a Lagonegro, 4 a Lauria, 1 a Marsicovetere, 7 Matera, 6 a Melfi, 1 a Miglionico, 1 a Montalbano Jonico, 1 a Muro Lucano, 3 a Paterno, 2 a Pietragalla, 2 a Pignola, 3 a Policoro, 1 a Pomarico, 1 a Potenza, 1 a Rionero in Vulture, 1 a Tito e 4 a Tolve. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.476, di cui 3.392 in isolamento domiciliare. Sono 10.786 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 357 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 84: a Potenza 27 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 21 in Pneumologia, 9 in Medicina d’urgenza e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 13 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 9 in Pneumologia e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 232.955 tamponi molecolari, di cui 215.589 sono risultati negativi, e sono state testate 142.341persone.

Covid-19, in Basilicata 113 nuovi casi. A Pisticci 12, 3 a Policoro, 1 Rotondella.

in Emergenza Covid-19

Ad annunciare la positività anche il sindaco di Montalbano, Piero Marrese, che ha fatto il test antigienico rapido

 

La task force regionale comunica che ieri, 17 febbraio, sono stati processati 1.262 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 113 (e fra questi 109 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 residente nel Lazio in isolamento a Lavello, 1 residente in Piemonte in isolamento a Venosa, 1 persona residente e in isolamento in Calabria, 1 persona residente e in isolamento in Campania, 2 residenti ad Avigliano, 3 a Castelluccio inferiore, 4 a Castelsaraceno, 1 a Castronuovo Sant’Andrea, 1 a Chiaromonte, 1 a Garaguso, 1 a Genzano di Lucania, 1 residente a Grassano in isolamento a Matera, 3 residenti a Grottole, 1 a Lauria, 1 a Lavello, 2 a Maratea, 10 a Matera, 4 a Melfi, 4 a Miglionico, 1 a Moliterno, 1 a Montescaglioso, 1 a Oppido Lucano, 1 a Palazzo San Gervasio, 1 a Pietragalla, 1 a Pignola, 12 a Pisticci, 3 a Policoro, 8 a Potenza, 4 a Rionero in Vulture, 8 a Roccanova, 1 a Rotondella, 1 residente a San Fele in isolamento a Rionero in Vulture, 6 residenti a Sant’Arcangelo, 1 a Scanzano Jonico, 3 residenti a Senise di cui uno in isolamento a Matera), 4 residenti a Tricarico, 8 a Venosa, 3 a Viggianello e 2 a Viggiano di cui uno in isolamento a Castelsaraceno.

Positivo al Covid-19, stando al test antigenico effettuato, anche il primo cittadino di Montalbano nonché presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese. Il sindaco ha divulgato la notizia attraverso il suo canale facebook. Marrese ha poi precisato:

“Rassicuro tutti sulle mie condizioni di salute comunicando che le stesse risultano essere buone e che continuerò ad essere costante,

anche da casa, nel mio impegno di primo cittadino per svolgere, insieme alla squadra di governo, il ruolo istituzionale di Sindaco e Presidente della Provincia di Matera”.

 

Nella stessa giornata sono guarite 90 persone, tra cui 1 residente in Campania in isolamento a Brienza e 1 cittadino di nazionalità estera in isolamento a Vietri di Potenza.

Gli 88 guariti residenti in Basilicata sono così distribuiti: 1 ad Abriola, 1 ad Anzi (in isolamento a Brienza), 2 a Banzi, 3 a Brienza, 1 a Cancellara (in isolamento a Brienza), 1 a Castelmezzano (in isolamento a Brienza), 1 a Garaguso (in isolamento a Brienza), 3 a Genzano di Lucania, 2 a Ginestra, 1 a Laurenzana, 7 a Lavello (di cui 1 in isolamento a Venosa), 3 a Marsico Nuovo (in isolamento a Brienza), 2 a Marsicovetere (in isolamento a Brienza), 4 a Matera, 5 a Melfi, 1 a Missanello (in isolamento a Brienza), 3 a Montemilone, 1 a Montemurro (in isolamento a Brienza), 2 a Oppido Lucano, 6 a Palazzo San Gervasio, 3 a Paterno (in isolamento a Brienza), 1 a Picerno (in isolamento a Brienza), 1 a Pietragalla, 4 a Pignola, 2 a Pisticci (di cui 1 in isolamento a Brienza), 3 a Policoro, 2 a Potenza (di cui 1 in isolamento a Brienza), 1 a Rotondella, 2 a Ruoti (in isolamento a Brienza), 1 a San Fele, 4 a Sant’Angelo Le Fratte (di cui 3 in isolamento a Brienza), 1 a Satriano di Lucania, (in isolamento a Brienza), 2 a Scanzano Jonico, 2 a Tito, 2 a Tramutola  (di cui 1 in isolamento a Brienza), 4 a Venosa, 3 a Viggiano (in isolamento a Brienza)

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.253, di cui 3.174 in isolamento domiciliare. Sono 10.541 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 347 quelle decedute.

 Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 79: a Potenza 29 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 21 in Pneumologia, 8 in Medicina d’urgenza e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 9 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 6 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 226.744 tamponi molecolari, di cui 209.874 sono risultati negativi, e sono state testate 138.743 persone

Covid-19, in Basilicata 87 nuovi positivi. Nove i casi a Pisticci, 8 a Policoro, 4 a Bernalda, 2 a Valsinni e a Scanzano Jonico

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 13 febbraio su dati del 12 febbraio

La task force regionale comunica che ieri, 12 febbraio, sono stati processati 1.093 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 87 (e fra questi 84 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona residente e in isolamento nel Molise, 2 persone residenti e in isolamento Puglia, 1 di Albano di Lucania, 1 di Atella, 2 di Avigliano di cui 1 in isolamento a Potenza, 4 di Bernalda, 1 di Castelsaraceno in isolamento a Viggiano, 3 di Forenza, 1 di Irsina, 2 di Latronico, 1 di Lauria, 8 di Maratea, 14 di Matera, 7 di Melfi, 1 di Montalbano Jonico, 2 di Nova Siri, 1 di Pignola, 9 di Pisticci, 8 di Policoro, 3 di Potenza, 5 di Rionero in Vulture, 2 di Scanzano Jonico, 1 di Tito, 2 di Trecchina, 1 di Tursi, 2 di Valsinni, 1 di Venosa, 1 di Vietri di Potenza.

Nella stessa giornata sono guarite 34 persone, tutte residenti in Basilicata: 1 di Avigliano, 1 di Castelluccio Inferiore, 2 di Genzano di Lucania, 3 di Ginestra, 5 di Lavello, 4 di Melfi, 2 di Montemilone, 3 di Palazzo San Gervasio, 2 di Picerno, 1 di Pignola, 1 di Pisticci, 2 di Rapolla, 1 di Rionero in Vulture, 3 di Tito, 1 di Tursi, 2 di Venosa. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.176, di cui 3.107 in isolamento domiciliare. Sono 10.254 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 339 quelle decedute.
Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 69: a Potenza 30 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 18 in Pneumologia, 4 in Medicina d’urgenza e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 6 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 6 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 221.942 tamponi molecolari, di cui 205.458 sono risultati negativi, e sono state testate 135.908 persone.

Al via interventi per il pieno ripristino della Canna del Sinni

in Cronaca

Gli interventi interesseranno una condotta di un diametro di 3 metri in tre tratti: Valsinni, Colobraro e Marconi di Pisticci e a valle della diga di Monte Cotugno

Per ripristinare la completa funzionalità della Canna del Sinni, la conduttura che porta acqua da Senise alla Puglia, si è tenuta questa mattina in Regione una videoconferenza alla presenza del direttore generale del Dipartimento Ambiente, Giuseppe Galante.
Gli interventi di manutenzione e riparazione sono finanziati dalla Regione Basilicata con Fondi Fesr e Fsc per 2 milioni e 150 mila euro e fanno parte di un programma finalizzato all’aumento della capacità di invaso delle dighe di Basilicata.

“La riunione di oggi si è resa necessaria – spiega l’assessore Gianni Rosa – per raccordare tutti i soggetti coinvolti nelle articolate attività che sono: Acquedotto Pugliese, Acquedotto Lucano, Consorzio di Bonifica della Basilicata, Consorzio Jonico Cosentino, ArcelorMittal ex Ilva, Consorzio di Bonifica Stornara e Tara e l’E.i.p.l.i. che ha redatto i progetti e appaltato gli interventi. Per circoscrivere gli enti interessati alle operazioni previste dall’interruzione idrica – aggiunge Rosa – abbiamo fissato un calendario di interventi da attuare entro la fine di marzo. Ciò anche per non determinare disagi alle popolazioni di Basilicata e Puglia e impatti sulla stagione irrigua”.

“Per un efficace coordinamento delle attività – spiega il direttore generale del Dipartimento Ambiente, Giuseppe Galante- sono state previste tre interruzioni rispettivamente di 24, 44 e 60 ore. Le interruzioni sono fissate a partire dal 23 febbraio la prima, a partire dal 9 marzo la seconda è l’ultima di 60 ore dal 23 marzo. Solo quest’ultima – sottolinea Galante- potrebbe comportare la riduzione di erogazione all’utenza che sarà preventivamente comunicata. Per rispettare questo calendario confidiamo in condizioni meteo clementi. Per verificare l’andamento delle temperature e confermare le date ci siamo dati appuntamento al prossimo 18 febbraio”.
Gli interventi interesseranno una condotta di un diametro di 3 metri in tre tratti: Valsinni, Colobraro e Marconi di Pisticci e a valle della diga di Monte Cotugno.
La perdita da riparare è invece al confine tra Puglia e Basilicata nel punto di massima depressione del fiume Bradano e interessa un bacino d’utenza totale di cinque milioni di abitanti tra Puglia, Basilicata e Calabria.
E.i.p.l.i. effettuerà inoltre altri interventi sulla stessa condotta per l’efficientamento delle centraline oleodinamiche e per la protezione delle tubazioni in alcuni tratti interessati dall’attraversamento di torrenti. Data la rilevanza degli accordi a carattere interregionale tra i vari soggetti coinvolti, la riunione di oggi è stata coordinata dall’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale.

Covid-19, su 781 tamponi processati sono 76 i positivi, nel Metapontino 6

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 26 gennaio, sono stati processati 781 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 76 (e fra questi 73 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente in Piemonte in isolamento a Matera, 1 persona residente e in isolamento in Piemonte, 1 persona residente e in isolamento in Puglia, 5 residenti ad Avigliano, 3 a Brienza, 3 a Ferrandina, 2 a Grumento Nova, 1 a Lauria, 6 a Lavello di cui 1 in isolamento a Filiano, 1 residente a Marsico Nuovo in isolamento ad Acerenza, 7 residenti a Matera di cui 1 in isolamento a Montescaglioso, 3 residenti a Montalbano Jonico, 6 a Montescaglioso, 3 a Palazzo San Gervasio, 1 a Pisticci, 19 a Potenza, 3 a Rapolla, 2 a Rionero in Vulture, 1 a Rotondella, 3 a Ruoti, 1 a Sarconi, 1 residente a Scanzano Jonico in isolamento a Montalbano Jonico, 1 a Vaglio Basilicata e 1 a Venosa. Nella stessa giornata sono guarite 84 persone, tra cui 83 residenti e 1 persona residente in Abruzzo in isolamento a Sant’Angelo Le Fratte. I lucani guariti risiedono 1 a Bella, 1 a Genzano di Lucania, 3 a Lagonegro, 4 a Lavello, 14 a Maratea, 3 a Matera, 5 a Melfi, 3 a Moliterno (di cui 1 in isolamento a Marsicovetere), 1 a Montemilone, 1 a Pignola, 1 a Policoro, 5 a Rionero in Vulture, 2 a Ruoti, 7 a Sant’Angelo Le Fratte (di cui 1 in isolamento a Brienza), 1 a Stigliano, 1 a Tito, 13 residenti a Venosa (di cui 1 in isolamento a Pisa) e 17 a Vietri di Potenza. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.733 di cui 6.650 in isolamento domiciliare. Sono 5.614 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 309 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 83:

a Potenza 33 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 29 in Pneumologia, 8 in Medicina d’urgenza e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 5 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive e 6 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 206.752 tamponi, di cui 191.443 risultati negativi, e sono state testate 128.038 persone.

Covid-19, sono 63 i nuovi casi in Basilicata su 738 tamponi processati

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 20 gennaio, sono stati processati 738 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 63 (e fra questi 57 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente in Campania in isolamento a Potenza, 1 cittadino di nazionalità estera in isolamento in Basilicata, 1 persona residente e in isolamento in Calabria, 2 persone residenti e in isolamento in Puglia, 1 persona residente e in isolamento in Veneto, 1 persona residente ad Avigliano, 1 a Baragiano, 1 a Bernalda, 1 a Cancellara (in isolamento a Potenza), 3 a Lavello, 6 a Marsicovetere, 3 a Matera, 5 a Melfi, 2 a Moliterno, 1 a Noepoli (in isolamento a Potenza), 1 a Nova Siri, 1 a Palazzo San Gervasio, 1 a Pietragalla (in isolamento a Potenza), 2 a Pisticci, 1 a Policoro, 14 a Potenza, 1 a Scanzano Jonico (in isolamento a Policoro), 1 a Tito, 2 a Vaglio Basilicata (di cui 1 in isolamento a Potenza), 3 residenti a Venosa (di cui 1 in isolamento a Roma), 1 residente  a Vietri di Potenza e 5 residenti a Viggiano. Nella stessa giornata sono decedute 4 persone (1 residente a Marsicovetere, 1 residente a Moliterno che si trovava in isolamento a Brienza, 1 residente a Montalbano Jonico che si trovava in isolamento a Brienza e 1 persona residente a Scanzano Jonico), e sono guarite 63 persone, tra cui 1 residente nel Lazio in isolamento a Ruoti e 1 un cittadino di nazionalità estera in isolamento a Lauria. I 61 guariti lucani risiedono 1 ad Avigliano, 2 a Genzano di Lucania, 1 a Latronico (in isolamento a Lauria), 14 a Lavello, 10 a Matera, 4 a Melfi, 1 a Montescaglioso, 8 a Oppido Lucano, 1 a Palazzo San Gervasio, 3 a Policoro, 9 a Stigliano, 2 a Tito (di cui 1 in isolamento a Potenza) e 5 a Venosa.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.724 di cui 6.638 in isolamento domiciliare. Sono 5.281 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 298 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 86: a Potenza 32 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 28 in Pneumologia, 9 in Medicina d’urgenza e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 7 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 4 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 202.268 tamponi, di cui 187.335 risultati negativi, e sono state testate 126.040 persone.

“Protagonisti”: l’iniziativa nazionale de “Il Corriere Ortofrutticolo” sceglie Andrea Badursi.

in Economia

Il riconoscimento al percorso aggregativo dell’Organizzazione di Produttori Asso Fruit Italia presieduta da  Andrea Badursi, individuato come il principale timoniere

SCANZANO JONICO. “Protagonisti”, l’appuntamento nazionale con gli “Oscar” dell’ortofrutta si rinnova per il 2020 e stavolta la prestigiosa rivista di settore “Corriere Ortofrutticolo” sceglie, per il mese di Dicembre,  il volto che meglio rappresenta il “Sud aggregato che ce la fa” e lo premia: si tratta del pisticcese Andrea Badursi, presidente di Asso Fruit Italia.

“Da vent’anni in prima linea sul fronte dell’innovazione e dell’aggregazione in Basilicata e nel Mezzogiorno: da Assobasilicata ad Asso Fruit Italia fino al ruolo di impulso nella nascita della prima AOP della Basilicata, Arcadia”, sono alcuni dei passaggi più significativi della storia professionale legata ad Andrea Badursi e ripresi nell’ampio servizio dedicato all’interno delle pagine della rivista cartacea.

Il percorso aggregativo raccontato dal Corriere Ortofrutticolo mette in particolare sotto la lente la nascita della prima OP regionale Assofruit, figlia di una associazione di produttori ortofrutticoli Assobasilicata e, di fatto, il primo germe di quella che poi sarà la fusione in Organizzazione di produttori unica, nel 2010,  delle principali realtà attive nel settore: Assofruit, Prometas, General Fruit Basilicata e Fruit Italia.

Il racconto del Corriere Ortofrutticolo si arricchisce infine con gli ultimi sviluppi che hanno portato Asso Fruit Italia ad avere nel 2020 un ruolo di primo ordine nella costituzione dell’Associazione di Organizzazioni di Produttori, Arcadia, che ha fra le finalità quelle di accrescere la rappresentanza ortofrutticola nei consessi istituzionali e non soltanto. Inoltre, l’impegno della ridetta AOP andrà nella direzione dell’innovazione e del rafforzamento della valorizzazione della qualità, fra i progetti a breve termine la volontà di avere finalmente l’Igp per le albicocche e le fragole di Basilicata.

Covid-19, in Basilicata 86 residenti positivi. Nel Metapontino: 2 a Policoro, 1 a Montalbano Jonico, 4 di Pisticci

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 15 gennaio, sono stati processati 790 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 89 (e fra questi 86 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente in Molise e in isolamento a Brienza, 1 residente in Campania e lì in isolamento, 1 residente in Puglia e lì in isolamento, 1 persona di Anzi, 3 di Avigliano, 6 di Brienza, 1 di Garaguso, 6 di Lavello, 3 di Marsico Nuovo di cui una persona in isolamento a Brienza, 4 persone di Marsicovetere di cui 2 in isolamento a Brienza, 4 di Matera, 1 di Melfi, 1 di Missanello in isolamento a Brienza, 2 persone di Moliterno di cui una in isolamento a Brienza, 1 persona di Montalbano Jonico in isolamento a Brienza, 1 di Montemurro, 1 di Muro Lucano, 1 di Oppido Lucano, 2 di Paterno, 1 di Picerno, 1 di Pietragalla, 4 persone di Pignola di cui 1 in isolamento a Potenza, 4 persone di Pisticci di cui 1 in isolamento a Matera, 2 di Policoro, 10 persone di Potenza di cui 1 in isolamento a Brienza, 3 di Rapolla, 1 di Rionero in Vulture, 1 di Rotonda, 1 di Ruoti, 1 di Salandra, 3 persone di Sant’Angelo Le Fratte di cui una in isolamento a Brienza, 1 di Sarconi, 2 di Sasso di Castalda, 4 persone di Satriano di Lucania di cui 1 in isolamento a Tito, 3 persone di Tramutola di cui una in isolamento a Brienza, 1 di Venosa in isolamento a Brienza, 1 persona di Vietri di Potenza, 4 di Viggiano  di cui 1 in isolamento a Brienza e 1 in isolamento a Potenza.       

 

Nella stessa giornata sono decedute 2 persone (1 residente a Rapone e 1 residente in Calabria) e sono state registrate 36 guarigioni: 1 residente in Emilia Romagna e in isolamento a Brienza, 1 residente nel Lazio ed in isolamento a Corleto Perticara,  15 persone di Avigliano, 1 di Brienza, 2 di Corleto Perticara di cui 1 in isolamento a Policoro, 1 di Grassano, 3 di Lavello, 1, di Matera, 1 di Policoro, 4 di Potenza di cui 1 in isolamento a Tito, 4 di Rapone, 1 di Satriano di Lucania, 1 di Venosa.

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.665 di cui 6.575 in isolamento domiciliare. Sono 5.132 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 283 quelle decedute residenti. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 90: a Potenza 34 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 31 in Pneumologia, 9 in Medicina d’urgenza e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 6 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive e 7 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 199.193 tamponi, di cui 184.497 risultati negativi, e sono state testate 124.764 persone.

Sono 197 i nuovi positivi al Covid-19 in Basilicata. Nel Metapontino 13 nuovi casi

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che nei giorni 9 e 10 gennaio, sono stati processati 1.564 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 197 (e fra questi 184 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente ad Anzi, 1 ad Atella,16 ad Avigliano, 1 a Baragiano, 4 a Brienza, 2 a Castelgrande di cui 1 in isolamento a Pescopagano, 3 a Castelluccio Inferiore, 1 a Castelmezzano in isolamento a Irsina, 1 a Castelsaraceno, 2 a Corleto Perticara di cui 1 in isolamento a Brienza, 4 a Ferrandina e in isolamento a Matera, 5 a Genzano di Lucania di cui 1 in isolamento a Potenza, 3 a Ginestra, 4 a Grumento Nova, 3 a Lauria, 16 a Lavello di cui 1 in isolamento a Ruoti, 2 a Marsico Nuovo, 4 a Marsicovetere, 13 a Matera, 16 a Melfi, 3 a Moliterno, 3 a Montalbano Jonico, 1 a Montemilone, 4 a Oppido Lucano, 1 a Palazzo San Gervasio, 3 a Pignola, 9 a Pisticci,  3 a Pomarico, 13 a Potenza di cui 1 in isolamento a Pietragalla, 1 a Rionero in Vulture, 4 a Ripacandida, 1 a Rapolla, 2 a Rotonda, 5 a Ruoti di cui 1 in isolamento a Brienza, 1 a Salandra, 6 a Sarconi di cui 1 in isolamento a Policoro, 1 a Sant’Angelo le Fratte, 2 a Sant’Arcangelo di cui 1 in isolamento a Brienza, 1 a Satriano di Lucania in isolamento a Potenza, 1 a Scanzano Jonico, 1 a Stigliano, 1 a Tito, 2 a vaglio di Basilicata,  8 a Venosa, 5 a Vietri di Potenza, 2 residenti in Puglia in isolamento a Melfi, 1 residente in Veneto in isolamento a Castronuovo di Sant’Andrea, 10 residenti in Puglia e lì in isolamento. Nelle stesse giornate sono decedute 7 persone: 1 residente ad Avigliano,  1 a Filiano, 1 a Forenza, 1 a Muro Lucano, 1 a Potenza, 1 a Sarconi, 1 a Savoia di Lucania. Risultano guarite 92 persone (90 residenti e 2 non residenti): 1 residente ad Albano di Lucania,1 residente ad Atella, 1 a Banzi, 1 a Calvello, 1 a Lagonegro, 6 a Lauria, 5 a Lavello, 9 a Marsicovetere, 3 a Matera, 9 a Melfi, 1 a Montemilone, 1 a Montemurro, 1 a Oliveto Lucano, 2 a Palazzo San Gervasio, 2 a Paterno, 5 a Pietragalla, 1 a Pisticci, 4 a Policoro, 3 a Potenza, 2 a Rapolla, 1 a Ripacandida, 1 a San Chirico Raparo, 4 a Sarconi, 1 a Satriano di Lucania, 1 a San Costantino Albanese, 1 a San Fele, 2 a Stigliano, 1 a Tursi,  15 a Venosa, 1 a Viggianello,  1 residente in Calabria in isolamento a Marsicovetere, 1 residente in Lombardia e in isolamento a Lavello.

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.436 di cui 6.338 in isolamento domiciliare. Sono 4.895 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 271 quelle decedute.
Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 98: a Potenza 32 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 32 in Pneumologia, 9 in Medicina d’urgenza e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 12 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 7 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 194.445 tamponi, di cui 180.264 risultati negativi, e sono state testate 122.613 persone.

Emergenza Covid-19 in Basilicata: sono 60 i nuovi positivi, 35 i guariti

in Emergenza Covid-19

 Aggiornamento del 5 gennaio su dati del 4 gennaio 2021

 

La task force regionale comunica che ieri, 4 gennaio, sono stati processati 928 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 60 (e fra questi 51 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 2 residenti in Abruzzo in isolamento a Matera ed a Sant’Angelo le Fratte, 3 residenti in Emilia Romagna in isolamento a Castelsaraceno, 1 residente e in isolamento in Campania, 3 residenti e in isolamento in Puglia, 3 di Avigliano, 1 di Balvano in isolamento a Potenza, 2 di Banzi, 1 di Bella, 5 di Brienza di cui 1 in isolamento a Roma, 1 di Craco in isolamento a Pisticci, 1  Genzano di Lucania, 1 di Ginestra, 1 di Laurenzana, 1 di Lauria, 4 di Lavello, 1 di Maratea, 2 di Matera, 1 di Oppido Lucano, 1 di Pietragalla, 1 di Pignola, 1 di Pisticci, 2 di Pomarico, 5 di Potenza, 3 di Rapolla, 3 di Rionero in Vulture, 2 di Rotondella, 4 di Sant’Angelo Le Fratte, 1 di Tito, 3 di Vaglio Basilicata.

Nella stessa giornata risultano guarite 35 persone

(34 residenti e 1 non residente che si trovava in isolamento in Basilicata): 1 di Chiaromonte, 1 di Irsina, 3 di Lauria, 5 di Marsicovetere, 1 di Matera, 4 di Melfi, 2 di Montemurro, 4 di Paterno, 1 di Pietragalla, 6 di Potenza, 3 di Rionero in Vulture, 1 di Ripacandida, 1 di Tito in isolamento a Potenza, 1 di Venosa, 1 cittadino straniero.

Inoltre, è deceduta 1 persona residente a Potenza. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.967 (5.951 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 51 positività di residenti e si sottraggono 34 guarigioni di residenti e 1 decesso), di cui 5.870 in isolamento domiciliare. Sono 4.627 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 261 quelle decedute.  Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 97: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 25 in Pneumologia, 1 in Terapia intensiva e 11 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 13 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 3 in Terapia intensiva e 9 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 187.668 tamponi, di cui 174.292 risultati negativi, e sono state testate 119.357 persone.

1 2 3 8
Torna su