Archivio tag

pisticci

Ipseoa: a Marconia di Pisticci il nuovo plesso dell’ “Alberghiero” comprensivo Fortunato

in Appuntamenti

Ipseoa: a Marconia di Pisticci il nuovo plesso dell’ “Alberghiero” comprensivo Fortunato: inaugurazione il 21 gennaio 2023

Sabato 21 gennaio, alle 10, a Marconia verrà inaugurato il nuovo plesso che ospita l’IPSEOA del comprensivo “Fortunato”. Il presidente della Provincia, Piero Marrese:  “ho profuso energie per sbloccare l’impasse che ne aveva paralizzato i lavori”.

Un nuovo plesso moderno ed efficiente per formare gli chef e gli addetti ai lavori del settore turistico del futuro. Una struttura unica nel Metapontino, utile a corroborare la vocazione turistica di un intero comprensorio

che comprende anche alcune zone di Calabria e Puglia. Verrà inaugurata sabato 21 gennaio 2023, alle ore 10, a Marconia di Pisticci, alla presenza del presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, di rappresentanti della Regione Basilicata, del sindaco di Pisticci, Domenico Albano, di Anna Di Trani, dirigente scolastico del comprensivo Fortunato, e delle autorità militari e religiose.

“Il nuovo plesso dell’IPSEOA di Marconia – ha dichiarato Marrese – è uno di quegli obiettivi che, quando vengono raggiunti, fanno comprendere che se si lavora con pazienza, ottimismo e sinergia si contribuisce non poco ad arricchire il territorio”. E, ancora in un passaggio del suo comunicato stampa, Marrese: “Voglio ricordare che, tra le altre cose, la Provincia ha dovuto anche parzialmente sobbarcarsi le spese per la realizzazione del nuovo plesso. Ringrazio la Regione Basilicata, che ha stanziato i fondi necessari per realizzarlo, così come le autorità scolastiche, regionali, provinciali e locali, per la collaborazione prestata”.

Da oggi l’offerta scolastica della Provincia di Matera si arricchisce di una nuova importante struttura che contribuirà a formare chef e operatori turistici del futuro”.

Dopo il canonico taglio del nastro, gli studenti dell’IPSEOA forniranno un saggio delle loro capacità culinarie con show cooking e un buffet ricco e variegato.

Pista Mattei Pisticci, Merra: diventerà aeroporto di aviazione generale

in Economia

Pista Mattei Pisticci, Merra: diventerà aeroporto di aviazione generale. “Abbiamo già scritto a Ministero ed ENAC”

 

“La pista Mattei diventerà aeroporto di aviazione generale, questo è un grande obietto strategico che la Giunta Bardi si è prefissato e opereremo affinché tale importante risultato, per tutto il territorio regionale, sia conseguito il più presto possibile.” Lo dichiara l’assessore alle Infrastrutture Donatella Merra che fa saper di aver scritto al Ministero dei Trasporti e all’ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, con l’intento di far includere, nel nuovo Piano degli aeroporti, anche la Pista Mattei quale “rete di supporto” al sistema delle rotte principali.

“Ho scritto alle autorità nazionali competenti – dichiara Merra – in quanto la Basilicata ha diritto ad un sistema di trasporto completo ed efficiente che comprenda anche la possibilità di volare. In questi anni abbiamo lavorato per garantire l’accessibilità e la funzionalità di tutto il settore dei trasporti, con i risultati positivi che sono sotto gli occhi di tutti. Ora tutti devono – soprattutto a Roma – sostenere la realizzazione di questa decisiva infrastruttura per far rientrare, in previsione, la Basilicata nella rete delle rotte nazionali, con lo scopo di superare l’isolamento del territorio, abbinando il rilancio della struttura aeroportuale in territorio di Pisticci alla più ampia rete infrastrutturale di trasporto della nazione. L’implementazione del trasporto multimodale – ha proseguito l’Assessore alle Infrastrutture e Trasporti – in tutte le sue configurazioni, è sicuramente necessaria per favorire lo sviluppo logistico ed economico del territorio che sarà più facilmente raggiungibile, stimolando i flussi turistici tanto in entrata che in uscita. Grazie al potenziamento dei servizi di trasporto a 360° saremo in grado di sospingere e accrescere la domanda di mobilità, favorire una migliore accessibilità alle reti di trasporto, accorciando così le distanze fisiche e sociali con il resto del Paese”.

Come primo passo sono state appaltate le opere per l’adeguamento infrastrutturale ed impiantistico della Pista Mattei, con finanziamenti regionali pari a 1,5 mln di euro, quale quota parte di più ampie risorse finanziarie, indispensabili a trasformare l’attuale l’Aviosuperficie in “Aeroporto di aviazione generale”. È l’inizio di percorso che necessita di ulteriori slanci programmatori e finanziari utili a far salire di livello l’Aviosuperficie trasformandola nell’Aeroporto di Basilicata per il trasporto di passeggeri e merci.

A valle dell’intervento sulle infrastrutture e sugli impianti sarà predisposta una procedura pubblica per individuare un gestore qualificato delle infrastrutture, nell’ambito di un “piano industriale di sviluppo” che tenga conto del contesto territoriale, delle opportunità che le nuove tecnologie in ambito aeronautico offrono, nonché della naturale vocazione turistica del territorio legata inevitabilmente alla necessità di migliorare il trasporto turistico; senza sottovalutare il trasporto merci legato alla filiera dell’agroalimentare ed alla prossimità all’area della Val Basento – retro portuale di Taranto, all’interno della ZES (Zona Economica Speciale Ionica).

“L’Aviosuperficie Mattei merita di vedersi riconosciuto un ruolo di primo piano, non solo per la Basilicata ma per tutto il Sud Italia che deve valorizzazione l’innovazione tecnica nel settore dell’aviazione per sottrarre vaste aree, ancora troppo isolate nonostante l’avanzamento tecnologico degli ultimi decenni, da un’atavica marginalità che non può e non deve più esistere. L’impegno della Giunta Bardi per dare alla Pista Mattei il ruolo che merita nel panorama dell’aviazione nazionale è nelle carte. Confidiamo di poter finalmente contare anche sul supporto dei nostri parlamentari, in una nuova logica di collaborazione, sperando in un’attenzione non solo mediatica o comunicativa, ma anche istituzionale e fattuale, come conviene a chi ricopre un ruolo di maggioranza all’interno del Parlamento. I lucani non vogliono le solite polemiche personalistiche, ma fatti nuovi al servizio di tutti”, conclude l’assessore Merra.

Bardi: Pronto il progetto per aeroporto Pisticci

Consiglio provinciale Matera su Sanità e criticità

in Politica

Consiglio provinciale Matera su Sanità e criticità: “La sanità non è né di destra, né di sinistra”

Un tavolo istituzionale per aprire un confronto serio sulle criticità della sanità, in particolare di quella del materano, e un invito al confronto con i rappresentanti del territorio prima della presentazione della bozza del nuovo piano sanitario regionale.

Sono queste, in estrema sintesi, le richieste che il Consiglio provinciale di Matera, aperto ai sindaci del territorio e celebrato nella mediateca comunale di Pisticci scalo, ha recapitato sia alla Regione Basilicata che all’Agenas, per il tramite di una delibera condivisa e approvata all’unanimità nella quale si recepiscono proposte e criticità segnalate dai primi cittadini della provincia.

Alla massima assemblea provinciale hanno partecipato in maniera massiccia non solo i sindaci (ben 25 quelli presenti), ma anche i cittadini e numerose associazioni territoriali, unitamente ai rappresentanti di numerose strutture sanitarie private accreditate e ai consiglieri regionali Luca Braia, Pasquale Cariello e Roberto Cifarelli.

Il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, ha chiesto “unità, sinergia e condivisione nell’interesse di tutti i cittadini, non solo quelli del territorio provinciale di Matera, ma di tutta la regione. La nostra è una battaglia che riguarda il sistema lucano nel complesso, perché salvare la sanità materana vuol dire salvare anche quella regionale. Dobbiamo evitare che i lucani siano costretti a recarsi in strutture extraregionali, circostanza questa che incide economicamente anche sulle casse regionali oltre che sulle tasche dei cittadini.

Chiediamo che la discussione sul nuovo piano sanitario regionale si avvii nei tempi giusti e con il coinvolgimento di tutti i territori affinché questa opportunità sia concreta per tutti. Nel contempo, però, segnaliamo anche che ci sono criticità e disservizi nell’offerta sanitaria, che andrebbero subito affrontati”.

Marrese ha concluso sottolineando: “La sanità non è né di destra, né di sinistra: da parte nostra non c’è alcuna volontà di polemizzare, ma solo la consapevolezza che bisogna agire. Per questo abbiamo voluto aprire un momento di confronto, con l’obiettivo di provare a dare tutti, insieme, un contributo per migliorare il sistema sanitario”.

Al Consiglio erano stati invitati anche il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, l’assessore alla Sanità, Francesco Fanelli, e il direttore generale dell’ASM, Sabrina Pulvirenti: nessuno dei tre, però, era presente anche se l’assessore Fanelli ha inviato una lettera nella quale, oltre a scusarsi per l’assenza, ha evidenziato “una completa disponibilità all’ascolto e al confronto”, invitando sindaci e consiglieri “presenti a trasmettermi gli eventuali spunti di riflessione e di intervento che emergeranno in questa ulteriore preziosa occasione, per continuare ad attenzionare la tematica ed impostare in modo partecipato e condiviso, le future linee di programmazione che possano rivelarsi quanto più risolutive possibile”.

I consiglieri regionali di opposizione, Braia e Cifarelli, hanno chiesto maggiore condivisione e confronto sul tema della sanità e un deciso cambio di passo nella gestione di un diritto che, hanno evidenziato, “non ha colore politico”.

Il consigliere regionale di maggioranza, Cariello, ha definito “sbagliato il comportamento di Bardi e Fanelli che non sono venuti qui, questa sera”, ed ha preannunciato la convocazione di “una delegazione di sindaci in Commissione Sanità, affinché, prima che venga presentato il nuovo piano sanitario regionale, in quella sede si approvi un documento con proposte e impegni”.

Il presidente Marrese ha chiesto che della delegazione preannunciata da Cariello facciano parte anche i sindaci di quei comuni del materano che ospitano strutture sanitarie.

Dopo gli interventi di natura politica e istituzionale, numerosi sono stati anche quelli dei rappresentanti di strutture private accreditate, comitati, associazioni e medici.

Il video integrale della seduta è disponibile al link 

Incidente mortale: Natale drammatico per Pisticci

in Cronaca

Incidente mortale: Natale drammatico per Pisticci. Giovane ventiduenne perde la vita, l’auto si ribalta e finisce fuori strada

Stava rientrando a casa per festeggiare il Natale ma intorno alle 10 di questa mattina il ventiduenne  ha trovato la morte. L’utilitaria – Fiat 600 – su cui viaggiava è uscita di strada ribaltandosi sulla strada San Basilio Pozzitello, nel territorio di Pisticci. Il ragazzo è stato soccorso dai sanitari del 118, sul posto i Vigili del Fuoco di Tinchi, i Carabinieri

Come riportato dal sito TGRai Basilicata, la strada per una fase è stata chiusa al transito dei mezzi.

La Pozzitello – San Basilio torna purtroppo a riempire le pagine della cronaca nera, nello scorso mese di gennaio sempre in seguito a un incidente stradale persero la vita tre ragazzi.

Ultima modifica il 30 Dic 2022 h 08:55

Pisticci: tre ragazzi perdono la vita in un incidente stradale

Lite a Marconia di Pisticci: una denuncia

in Cronaca

Lite a Marconia di Pisticci: una denuncia. Le ferite riportate dalla presunta vittima potrebbero essere state causate dall’uso di un coltello.  Indagini dei Carabinieri

Lesioni personali e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, un uomo di Marconia Pisticci è stato denunciato dai Carabinieri per una lite con un’altra persona di 52 anni avvenuta in un circolo cittadino.
Il fatto è accaduto l’8 Dicembre scorso intorno alle 19:00, da quanto riportato dal sito rainews la vittima avrebbe riportato anche ferite, all’altezza di un fianco e di un gluteo, che potrebbero essere state causate da un coltello.

 

 

 

Frana a Pisticci: non ci sono abitazioni e persone coinvolte nello smottamento

in Cronaca

Oltre alle precipitazioni, fra le cause potrebbe esserci  l’assenza di vegetazione, la stessa che è stata distrutta da un grosso incendio sviluppatosi la scorsa estate. La frana si è verificata in queste ore nel territorio di Pisticci, precisamente nell’area sottostante l’ex macello. Sulla pagina istituzionale facebook della Città di PIsticci relativamente alle possibili cause dello smottamento è riportato che: “i quasi 200 millimetri di pioggia accumulati nel solo mese di novembre, hanno accentuato la fragilità idrogeologica del terreno che la scorsa estate è stato percorso da un incendio devastante che ha mandato in fumo circa 500 ettari di vegetazione.L’evento odierno sollecita ulteriormente le istituzioni preposte alle quali recentemente l”Amministrazione Comunale ha presentato un intervento progettuale di oltre 40 milioni di euro, che prevede la messa in sicurezza delle aree interessate dagli incendi degli ultimi dieci anni nonché una capillare riforestazione.Naturalmente la Giunta e l’ufficio tecnico comunale stanno seguendo costantemente l’evolversi della situazione, della quale il Sindaco Albano ha già informato il Presidente della Regione Bardi con il quale è in costante collegamento per il monitoraggio dell’area interessata”

 

[Foto: pagina Facebook istituzionale Città di Pisticci]

AGATA CONTRO IL CANCRO: SECONDA GIORNATA NAZIONALE DI SENSIBILIZZAZIONE SUL TUMORE AL SENO METASTATICO

in Appuntamenti/Cronaca

Nel mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, l’associazione “Agata – Volontari contro il cancro OdV” di Pisticci celebra la “2° Giornata nazionale di sensibilizzazione sul Tumore al Seno Metastatico” organizzando in Basilicata tre importanti iniziative che vedono il patrocinio di Europa Donna Italia, della FAVO – Federazione italiana delle associazioni di volontariato in oncologia e di FAVO Donna, della Commissione regionale pari opportunità della Basilicata e dei Comuni di Pisticci e Rotondella.

Raggiunta dalla redazione la Presidente di Agata, Mirna Mastronardi, ha spiegato che oggi venerdì 14 ottobre alle ore 9:00 a Tinchi di Pisticci l’iniziativa ha avuto inizio alla presenza dell’assessore alla sanità della Regione Basilicata, Francesco Fanelli, del sindaco di Pisticci Domenico Albano e della componente della CRPO, Veronica Casalnuovo, e proseguirà per due giorni di controlli gratuiti per giovani donne con età non rientrante in quelle previste dagli screening regionali. Le ecografie gratuite saranno eseguite anche nella giornata del 20 ottobre grazie all’impegno generoso di tre medici radiologi dell’IRCCS CROB, che donano il proprio tempo e la propria professionalità: Aldo Cammarota, Giusy Dinardo e Antonello Villonio.

Sentita la Commissaria della CRPO di Basilicata, Veronica Casalnuovo, quest’ultima ha sottolineato l’utilità dell’iniziativa rivolta e aperta a tutte le donne indistintamente ma di grande interesse in primis per quelle che vivono in condizioni di disagio sociale ed economico e che per questo dedicano meno attenzione alla propria salute mancando di prevenzione; un’azione, quella promossa da Agata, di grande pregio dal momento che dà piena attuazione ad uno dei principi costituzionali più importanti della nostra Carta Costituzionale, l’art 32 (la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti).

La tutela della salute femminile ha importanti ricadute sul benessere della collettività, per il ruolo fondamentale che la donna svolge in ambito familiare, lavorativo e sociale.
Uno degli impegni assunti da subito dalla CRPO è stato quello di sorvegliare sugli screening oncologici lucani, quello di osservare i numeri, assumendo, nell’ambito della sua funzione istituzionale di garanzia, un ruolo propulsivo e di monitoraggio nei confronti di tutti gli attori di questa regione in materia di prevenzione (CROB ASP ASM San Carlo) proprio per assicurarsi che questi siano puntuali in relazione agli impegni assunti e rispettosi degli obiettivi fissati in materia di prevenzione

Il ministro Garavaglia in bici in Basilicata: ha fatto tappa a Craco e Pisticci

in Cronaca

Il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia vive un’esperienza outdoor in bike tra Craco e Pisticci, il Teatro dei Calanchi diventa per l’occasione una “Stazione del Gusto”.

Anche il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia oggi ha partecipato alla tappa da Craco a San Basilio, all’interno dell’evento dell’Oscar del Cicloturismo , attraversando in bike il paesaggio lunare dei calanchi. Il Ministro – partito in bici da Craco, con sosta a teatro calanchi per arrivare a San Basilio – ha dunque  mantenuto la promessa di scoprire la Basilicata in bici fatta alla Bit di Milano, durante la Presentazione dell’Oscar del Cicloturismo Una pedalata oggi con la partecipazione oltre al Ministro di 40 ciclisti d’eccezione, tra questi anche Giorgio Palmucci Presidente Enit – Agenzia Nazionale del Turismo, l’ideatrice dell’Oscar del Cicloturismo Ludovica Casellati, il conduttore di Linea Verde Peppone Calabrese e il giornalista sportivo Marino Bartoletti. Sosta presso il suggestivo Teatro dei Calanchi di Pisticci, dove Confartigianato Imprese Matera, CIA, Oprol e Slow Food Magna Grecia hanno organizzato un punto rinfresco e assaggi  con bibite e tanta frutta di stagione, protagonista l’albicocca di Rotondella che si sta preparando alla sua sagra giunta alla XXV edizione. La sosta è stata anche l’occasione per presentare il sito Turista in Basilicata, ideato da giovani blogger ed edito dall’associazione Orto Sociale. Uno strumento finalizzato a raccontare e promuovere le esperienze outdoor che si possono vivere in Basilicata attraverso un “diario di viaggio” della mascotte “Lupo Lucano” e alcune pagine tematiche. Una sezione è stata dedicata alle “Stazioni del Gusto”, iniziativa di Orto Sociale finalizzata a promuovere il ruolo delle aziende agricole quali presidi del territorio, della tradizione e della biodiversità agroalimentare. Le aziende agricole luoghi ospitali dove l’agricoltore diventa un “narratore” del territorio attraverso le produzioni tipiche, di cui la Basilicata è ricca. “L’Italia ha tutte le possibilità di raddoppiare il fatturato indotto dal cicloturismo, ora a oltre 5 mld di euro, e avvicinarsi al fatturato dei paesi europei – ha sottolineato il Ministro affascinato dall’accoglienza e dai luoghi suggestivi – Tutto è già pronto per ricevere i cicloturisti: abbiamo i percorsi, le strutture ricettive e le migliori attrazioni culturali e naturali. Ora si tratta di pianificare gli interventi e di organizzare l’offerta, mettendo insieme tutto ciò che può essere utile al cicloturista, italiano e straniero”. La pedalata si è conclusa presso il Castello di San Basilio di Pisticci, dove il Ministro ha incontrato una delegazione di Slow Food Magna Grecia per parlare delle potenzialità del territorio, ricevendo in dono la riproduzione di un reperto archeologico, artisticamente interpretato e realizzato dall’artista della ceramica Rosalia Violante.

App cicloturismo

Segui ilMet su Instagram

Droga: eseguito un arresto a Marconia di Pisticci

in Cronaca

Droga: eseguito un arresto a Marconia di Pisticci. Dalle ricostruzioni investigative risulterebbe che nell’abitazione dell’indagato siano state trovate banconote e dosi di cocaina

 

La Polizia di Stato ha arrestato in Marconia di Pisticci un uomo di 40 anni “perché trovato in possesso di diverse dosi di cocaina più materiale utile al confezionamento, bilancini e un’ingente somma di denaro, presunto provento di attività di spaccio”, è scritto nel comunicato stampa diffuso dalla Questura di Matera.

E, ancora:  “La droga, che sarebbe stata così pronta per essere immessa sul mercato, è stata sequestrata unitamente al denaro e agli strumenti utilizzati per la sua preparazione”.
L’operazione è stata svolta dagli agenti del Commissariato di P.S. di Pisticci nell’ambito di una mirata attività di indagine finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro urbanizzato di Marconia di Pisticci.
A seguito di uno specifico servizio di osservazione e appostamento – come spiegato nella nota stampa degli investigatori – predisposto nei pressi dell’abitazione dell’uomo, sarebbe stato notato “un sospetto andirivieni da parte di più soggetti consumatori di sostanze stupefacenti”.
“La consistenza dei movimenti ha fatto presumere che l’abitazione fosse stata allestita a luogo di occultamento e smercio di droga.
Dopo l’ennesima sortita sospetta, gli agenti hanno pertanto deciso di verificare effettuando una perquisizione domiciliare. All’arrivo degli agenti, l’uomo teneva nelle mani un barattolo che ha cercato di occultare. Al suo interno gli operatori hanno rinvenuto diverse “cipolline” di cocaina. Sempre all’interno dell’abitazione, ben occultati in un sacchetto contenente mangime per cani, sono stati rinvenuti un bilancino di precisione, un rotolo di nastro isolante. È stata individuata, inoltre, all’interno della cappa di aspirazione dei fumi della cucina, avvolta dal cellophane, la somma di denaro di 8 mila euro suddivisa in banconote di piccolo taglio”.
La droga, il denaro e il materiale sopra indicato sono stati sequestrati. Date le risultanze investigative raccolte e su disposizione dell’Autorità, il sospettato è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Segui ilMet su Instagram

Covid19 Basilica: 3 nuovi decessi e 532 guarigioni

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilica: 3 nuovi decessi e 532 guarigioni. Nelle ultime 24 ore processati 2.707 tamponi (molecolari ed antigenici) di cui 494 sono risultati positivi

Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 4/3 (dati 3/3)

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 3 marzo, sono state effettuate 522 vaccinazioni. A ieri sono 467.304 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,5 per cento), 437.943 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (79,2 per cento) e 340.238 (61,5 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.245.491 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). In totale sono 95 le persone ricoverate: 53 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 42 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui nessuno in terapia intensiva.
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 2.707 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 494 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 532 guarigioni. Inoltre, è stato registrato il decesso di 3 persone: 1 residente a Picerno, 1 residente a Teana e 1 residente a Pisticci.

Nella categoria dedicata le principali notizie sulla pandemia Covid19 in Basilicata

ISTANTANEA NAZIONALE: CONTINUA LA DISCESA DEI CASI

Continua la discesa dell’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 433 ogni 100.000 abitanti (25/02/2022-03/03/2022) contro 552 ogni 100.000 abitanti (18/02/2022 -24/02/2022) della scorsa settimana.

Nel periodo 9 febbraio 2022-22 febbraio 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è invece stato pari a 0,75 (range 0,67-0,96), al di sotto della soglia epidemica, rispetto allo 0,73 della scorsa settimana.
Lo evidenzia il monitoraggio settimanale ministero della Salute-Istituto superiore di sanità.

La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in leggera diminuzione (16% contro il 18% della scorsa settimana). È in aumento la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (35% contro il 33%), come anche quella dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (49% contro il 48%).

Il tasso di occupazione per pazienti Covid nei reparti di aree mediche a livello nazionale è al 14,7% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 3 marzo) rispetto al 18,5% (rilevazione Ministero della Salute al 24 febbraio) della settimana precedente. Il tasso di occupazione dei reparti di area medica scende dunque sotto la soglia di allerta del 15% per la prima volta dallo scorso 23 dicembre, quando era stato pari al 13,9% .
Il tasso di occupazione in terapia intensiva è invece al 6,6% (rilevazione giornaliera Ministero Salute al 3 marzo) rispetto all’8,4% (rilevazione Ministero al 24 febbraio) della settimana precedente [Ansa]

1 2 3 21
Torna su