Archivio tag

pisticci

Presidio permanente Basentana: i cittadini chiedono sicurezza

in Cronaca

Presidio permanente Basentana: i cittadini chiedono sicurezza il tratto interessato dai lavori di posa dello spartitraffico a Pisticci

Il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, manifesta “solidarietà e vicinanza ai componenti del presidio permanente sulla SS 407 Basentana. A breve convocherò un Consiglio provinciale sulla questione”.
Questa mattina il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, ha portato, insieme al consigliere provinciale Pasquale Sodo, la sua “vicinanza e quella di tutta l’Amministrazione della Provincia di Matera a chi cerca di sopravvivere in un territorio difficile come il nostro e manifesta in modo permanente per

sensibilizzare Anas, Regione Basilicata e Comune di Pisticci a mettere in sicurezza il tratto interessato dai lavori di posa dello spartitraffico centrale, in territorio di Pisticci. I cittadini chiedono sicurezza per gli automobilisti, tutela delle attività agricole e produttive, rispetto per chi opera nella zona adiacente la SS 407 Basentana, in territorio di Pisticci.

Ho ascoltato le istanze dei manifestanti, che condivido pienamente, garantendo l’interessamento della Provincia di Matera affinché le parti interessate si confrontino in modo costruttivo ed elaborino proposte utili ad assicurare, in primis, l’immediata messa in sicurezza del tratto oggetto dei lavori insieme alla previsione di adeguate pertinenze per favorire l’attività degli imprenditori agricoli e dei cittadini, altrimenti costretti a giri interminabili per accedere alle proprietà, peraltro con il rischio di paralisi del traffico, tenuto conto del cospicuo numero di mezzi agricoli costretti a percorrere lunghe tratte della Basentana.
Anas e Regione Basilicata ascoltino il territorio: noi saremo accanto ai cittadini e a breve convocherò un Consiglio provinciale”.

Discarica Pantone: il comune di Pisticci si oppone all’ampliamento

in Cronaca

Discarica Pantone: il comune di Pisticci si oppone all’ampliamento. Si determinerebbe un incremento volumetrico pari a 300mila metri cubi

Il Comune di Pisticci ribadisce la propria contrarietà all’ampliamento della discarica Pantone della Ecobas s.r.l., per la quale è in corso la procedura autorizzativa in capo alla Regione Basilicata. Ieri, la Giunta comunale ha dato incarico (tramite delibera) all’ufficio Tecnico di individuare un tecnico esterno, esperto in materia, che dia supporto all’Ente nella redazione di un parere o nella richiesta di integrazioni durante l’iter procedimentale di PAUR, la procedura con cui la società chiede l’autorizzazione all’ampliamento. Una decisione condivisa da tutta l’Amministrazione (maggioranza e minoranza) che tramite la Commissione consiliare Ambiente ha espresso la volontà di affidarsi alla consulenza di un esperto, poiché trattasi di tematiche altamente specialistiche.

Ecobas s.r.l. lo scorso maggio ha presentato alla Regione un progetto che prevede un incremento volumetrico pari a 300mila metri cubi per lo smaltimenti dei reflui (detriti e fanghi) derivanti dalle attività di estrazione petrolifera: incremento volumetrico della vasca già esistente e costruzione di un nuovo bacino.

“Metteremo in campo tutte le azioni necessarie per impedire tali scempi”, ha dichiarato la vicesindaco, Rossana Florio. A fine agosto Florio aveva portato la questione in Giunta che ha espresso all’unanimità la propria contrarietà all’ampliamento della discarica. Lo stesso è avvenuto in Commissione Ambiente, sempre a fine agosto. Alla commissione hanno partecipato anche Giorgio Santoriello del comitato Cova Contro e il professor Nico Auricchio del comitato Tutela Valbasento che hanno presentato alla Regione le proprie osservazioni di opposizione all’ampliamento della discarica.

L’Amministrazione si oppone al progetto poiché aggiungerebbe un carico antropico considerevole a un territorio già gravato dalla presenza di complessi industriali e impianti di trattamento di dimensioni notevoli. Inoltre, sebbene il bacino di discarica garantirebbe lo stoccaggio di rifiuti prevalentemente speciali non pericolosi, ne resterebbe una parte (seppur piccola) di pericolosi stoccati a poca distanza dall’abitato. Non è da meno la questione della vocazione e dei progetti di conservazione e sviluppo che riguardano l’area prossima al progetto di ampliamento.

 

– L’istituzione del Parco dei Calanchi e il progetto di fruizione sentieristica dell’area.

– La vocazione per l’agricoltura biologica e/o di pregio (recupero di grani antichi) e le produzioni ortive.

– La vocazione culturale e turistico/ricettiva: Il teatro dei Calanchi di recente incluso nella lista del Patrimonio Culturale Intangibile della Regione Basilicata; la presenza di attività agrituristiche; l’incremento del turismo dei sentieri e delle aree naturalistiche di pregio.

 

Di recente il FAI (Fondo Ambiente Italiano) ha anche istituito il Gruppo FAI Pisticci e Valle dei Calanchi, a conferma della preziosa risorsa ambientale, e turistica, rappresentata dai Calanchi. Proprio in occasione della presentazione del nuovo Gruppo Fai, la vicesindaco Florio ha lanciato un appello pubblico all’assessore regionale all’Ambiente, Cosimo Latronico, chiedendo di “bloccare questo scempio, incompatibile con una visione di calanchi volano dello sviluppo turistico”. È dunque “volontà di questa Amministrazione di opporsi a qualsiasi intervento che possa incidere ulteriormente sul territorio dal punto di vista ambientale, sanitario e urbanistico, stante la particolare conformazione territoriale e la vocazione dello stesso”, conclude Florio.

SCHEDA TECNICA

La richiesta di P.A.U.R. (provvedimento autorizzatorio unico regionale VIA + AIA), presentata lo scorso maggio, riguarda un incremento volumetrico pari a 300mila m3 per lo smaltimento dei rifiuti nella discarica di proprietà della società Ecobas s.r.l., sita in località Pantone, agro di Pisticci (Mt), e distante circa due chilometri in linea d’aria dall’abitato di Pisticci.

Tale incremento è suddiviso in:

– Soprelevazione della vasca già esistente per circa 70mila metri cubi. La volumetria attuale è di 172.100 metri cubi.

– Costruzione di un nuovo bacino di discarica con una volumetria di 230mila metri cubi. La nuova vasca occuperà una superficie di circa 14.800 metri quadrati, con una profondità di 28 metri, di cui 13 in scavo.

La piattaforma è entrata in funzione nel 1992 ed esercisce in virtù del D.G.R. 441 del 19.05.2017 per operazioni di smaltimento D1 (deposito sul e nel suolo), D9 (trattamento chimico-fisico) e D15 (deposito preliminare). Attualmente l’impianto ha una capacità nominale di 160.000 m3.(fonte sito Ecobas s.r.l.).

Annesso alla discarica è presente un impianto di trattamento chimico-fisico dei rifiuti, in cui sono lavorati reflui – detriti e fanghi derivanti dalle perforazioni connesse alle attività di ricerca ed estrazione di idrocarburi – con metodi chimico-fisici (condizionamento, disidratazione, inertizzazione). La capacità globale dell’impianto è compresa tra 70 e 100 metri cubi al giorno. I fanghi e i detriti sottoposti a disidratazione e inertizzazione, previa caratterizzazione analitica, possono essere classificati come rifiuti speciali non pericolosi e quindi smaltiti in discarica come rifiuti non pericolosi.

Ad oggi le tipologie di rifiuti autorizzati sono:

– 32mila tonnellate/anno di rifiuti non pericolosi.

– 8mila tonnellate/anno di rifiuti pericolosi.

 

[Ufficio Stampa comune di Pisticci]

Pista Mattei: “via libera”. Ad annunciarlo il consigliere regionale Rocco Fuina

in Politica

Pista Mattei: “via libera”. Ad annunciarlo il consigliere regionale Rocco Fuina: un trionfo per lo Sviluppo della Basilicata

Il capogruppo in Consiglio Regionale della Lega, Rocco Fuina, ha annunciato con soddisfazione lo scioglimento dell’ultimo nodo burocratico da parte della Regione Basilicata riguardante il non assoggettamento alla VIA (Valutazione d’Impatto Ambientale) dei lavori appaltati della Pista Mattei di Pisticci. Questo atto ha aperto la strada al completamento dei lavori per la messa in esercizio dell’aeroporto. I lavori consisteranno nell’adeguamento della pista ai sistemi di volo attuali consentendo anche il volo notturno. Un lavoro straordinario per l’intera Regione in sinergia con il Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Matera, a guida Fuina, che ha permesso di superare, in 4 anni, tutte le sfide e le difficoltà tecniche e burocratiche che hanno caratterizzato il percorso per la realizzazione di questa fondamentale infrastruttura.

Fuina ha costantemente perseguito l’obiettivo della realizzazione della Pista Mattei sin dall’inizio del suo mandato come amministratore del Consorzio. “Questa è una giornata storica per la Basilicata. L’approvazione finale rappresenta il coronamento di anni di impegno e dedizione per rendere fruibile la Pista Mattei, un progetto che ora diventa una realtà concreta per tutti i lucani. Un ringraziamento particolare va fatto al R.U.P. del progetto Antonio Castelluccio assieme a tutta l’area tecnica del Consorzio ASI e ai diversi dipartimenti della Regione Basilicata che hanno lavorato sinergicamente per il raggiungimento di questo importante obiettivo” – dichiara Fuina.

Il Coordinatore Regionale della Lega, Senatore Pasquale Pepe, ha elogiato il successo come un passo significativo per la Regione, sottolineando l’importanza dell’impegno di Fuina e del gruppo Lega in consiglio. “Questa – afferma Pepe – è una vittoria che riflette gli sforzi di chi ha creduto in questo progetto. La Lega è orgogliosa di vedere i frutti di anni di lavoro riconosciuti ufficialmente”.

L’opera, considerata strategica per lo sviluppo dell’area industriale della Val Basento e del turismo, promette di valorizzare e potenziare le infrastrutture del territorio. La Pista Mattei sarà il primo aeroporto completamente lucano nella storia della Basilicata.

L’Amministratore Unico del Consorzio per lo Sviluppo Industriale, Giovanni Quinto, ha espresso la sua soddisfazione per il raggiungimento di questo importante traguardo. “La conclusione dei lavori sulla Pista Mattei segna un capitolo fondamentale per il progresso industriale e economico della Basilicata. Questo progetto contribuirà a definire una nuova era per la nostra regione, grazie anche all’impegno del Presidente Bardi per avere fortemente creduto nell’importanza strategica dell’aeroporto Mattei per tutta la Regione Basilicata”.

Il completamento della Pista Mattei rappresenta un investimento nel futuro della Basilicata, proiettando la Regione come centro di sviluppo industriale, logistico e turistico del mediterraneo, al servizio della comunità lucana.

Fonte comunicato stampa Ufficio Stampa consigliere regionale Rocco Fuina

Impianto molluschicoltura a Pisticci: il Comune farà ricorso al TAR contro la concessione

in Cronaca

 

Progetto impianto molluschicoltura a Pisticci: il Comune farà ricorso al TAR contro la concessione demaniale marittima.

Contrari anche operatori turistici e associazioni di pescatori. Il sindaco Albano ha chiesto un incontro al presidente Bardi per sollecitare una più attenta valutazione del progetto che gli amministratori pisticcesi ritengono non compatibile con l’economia locale.

Pisticci 2 novembre 2023 – Lo scorso 31 ottobre, a Pisticci, si è tenuto un incontro convocato dal Sindaco, Domenico Albano, e dal vicesindaco, Rossana Florio, per discutere del progetto di installazione di un impianto di molluschicoltura nelle acque demaniali antistanti il litorale pisticcese, cui hanno partecipato gli operatori turistici, il Porto degli Argonuauti e le associazioni/cooperative di pescatori del territorio, il presidente della commissione Ambiente, Antonio Zaffarese, e l’assessore ai Lavori pubblici di Bernalda, Antonio Perrone.

Dall’incontro è emersa la contrarietà unanime al progetto della società Cooperativa

Bianco Mare – Alto Ionio Società Cooperativa che ha ottenuto una concessione demaniale marittina dalla Regione Basilicata a fine agosto. L’ impianto di molluschicoltura occuperebbe uno specchio d’acqua di oltre 550.000 metri quadrati, a circa un miglio nautico (circa 1.800 metri) dalla costa, proprio davanti all’ingresso del Porto degli Argonauti, interesando così sia le acque antistanti le spiagge di Pisticci sia quelle di Bernalda.

Il Comune di Pisticci, dopo una valutazione attenta e approfondita degli impatti potenziali, ha condiviso con i partecipanti all’incontro l’intenzione di ricorrere al TAR, e questa è la strada che vogliono percorrere anche gli operatori del settore turistico e le associazioni/cooperative di pescatori che erano presenti.

“Questo impianto potrebbe comportare un rischio significativo per la sostenibilità di attività economiche vitali per la nostra economia. Vi è preoccupazione anche per le potenziali ricadute negative sul settore turistico, a danno del prestigio di cui gode il nostro Comune come destinazione turistica sostenibile e incontamitata, confermato quest’anno dal riconoscimento della Bandiera Blu che siamo impegnati a riconfermare anche per il 2024”, ha detto il sindaco Albano.

Pertanto, il Comune di Pisticci, in sintonia con gli operatori turistici, il Porto degli Argonuati e le associazioni/cooperative di pescatori del territorio, farà tutti i passi necessari per fermare la realizzazione dell’impianto di molluschicoltura nelle acque del demanio. Inoltre, Albano ha chiesto un incontro al presidente della Regione, Vito Bardi, per sollecitare una più attenta valutazione del progetto che gli amministratori pisticcesi ritengono non compatibile con l’economia locale.

(Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nel comunicato stampa, fonte PX)

Il sindaco di Pisticci rassicura: “La fermata InterSaj resterà attiva”

in Politica

Il sindaco di Pisticci, Domenico Albano, rassicura: “La fermata InterSaj resterà attiva”

“In seguito alle segnalazioni di alcuni cittadini, questa Amministrazione ha contattato l’azienda di trasporti InterSaj che ha assicurato che la fermata nel nostro Comune non sarà soppressa”, ha scritto il sindaco di Pisticci in un post social.
E, ancora: “È una fermata di una linea interregionale, che serve molti utenti del nostro territorio e stiamo lavorando a una soluzione più adeguata: lo spostamento della fermata a contrada Casinello, dove il servizio di sosta risulterebbe più sicuro e potrebbe anche innescare ricadute positive su quel Borgo. L’azienda InterSaj ha accolto con favore la nostra proposta e ci ha comunicato di attendere il nulla osta del Dipartimento per la Mobilità Sostenibile del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims). Sarà anche attivato un servizio navetta dagli altri centri abitati del Comune a Contrada Casinello in coincidenza con gli orari di sosta di InterSaj, oltre alle corse già attive.
Questo è solo un tassello di un più ampio impegno dell’Amministrazione teso a migliorare la mobilità urbana ed extraurbana, anche attraverso una revisione più funzionale delle fermate sul nostro territorio.
Abbiamo incontrato le aziende di trasporto interessate e abbiamo chiesto un incontro alla Provincia di Matera in cui saranno affrontate tutte le criticità che quotidianamente ci vengono segnalate da cittadini e studenti”.

Torna il Triathlon olimpico: domenica 300 atleti si sfidano nell’ultima tappa del Trofeo Magna Grecia

in Cronaca

 

Torna il Triathlon olimpico: domenica 300 atleti si sfidano nell’ultima tappa del Trofeo Magna Grecia. Il Comune di Pisticci ha concesso il patrocinio.

Pisticci 19 ottobre 2023 – Domenica 22 ottobre sulla costa jonica pisticcese si terrà la terza edizione del Triathlon olimpico, ospitato dal Porto degli Argonauti. È l’ultima tappa con assegnazione del titolo 2023 del Trofeo Triathlon Magna Grecia, cui partecipano gli atleti di cinque regioni (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) della Macro Area Sud della Federazione Italiana Triathlon.
Sono circa 300 gli iscritti.
Il Comune di Pisticci ha concesso il patrocinio all’evento e garantirà la presenza di agenti della Polizia locale, addetti alla sicurezza e volontari della Protezione civile. Oltre alla predisposizione del servizio di raccolta differenziata e di transenne lungo il percorso, per garantire che la competizione si svolga in sicurezza sia per i partecipanti sia per gli spettatori.
La gara comporterà l’interdizione al traffico su alcune strade durante le ore del suo svolgimento: dalle 10:00 alle 13:30 e/o al passaggio dell’ultimo ciclista.
In queste ore sono previsti divieti di transito sulle seguenti strade:

TRATTO BLU Circuito ciclistico da ripetere due volte.
– Partenza Porto degli Argonauti
– BOA A rotonda Porto Località Macchia
– Via Giasone
– Viale Quarantotto
– Via Nausicaa
– Località San Basilio
– BOA B SP Pozzitello-Pisticci-San Basilio
– Località San Basilio
– Via Nausicaa
– Viale Quarantotto
– Via Giasone
– BOA A rotonda Porto Località Macchia

Lucania Film Festival: The Best of LFF al Cineparco di Marconia

in Appuntamenti

Lucania Film Festival: The Best of LFF al Cineparco TILT di Marconia di Pisticci. Appuntamento il 21 Settembre

 

Dopo il grande successo delle location della città bianca a Pisticci centro, il Lucania Film Festival torna al Cineparco.

Giovedì 21 settembre alle ore 20:30 presso il Cineparco TILT di Marconia di Pisticci andrà infatti in scena “The best of LFF 2023”, una serata speciale per rivivere tutte le emozioni del festival appena concluso. Alla presenza (da remoto) di tutti gli autori che, grazie al loro lavoro e al loro talento, hanno impreziosito la rassegna, saranno riproposti al pubblico i film vincitori del concorso, premiati durante l’ultima giornata del festival.

L’appuntamento sarà anche il pretesto giusto per capire insieme dove sta andando il Lucania Film Festival, dopo un’edizione cosi innovativa e in vista del grande traguardo che si prospetta nel 2024: il venticinquennale.

Il #festivalnecessario mette da sempre al centro le persone, ed è pronto a farlo anche questa volta, ascoltando consigli, pareri e proposte di tutti coloro che vorranno prendere parte a questo momento di condivisione e di confronto.

Non mancherà, poi, la possibilità di acquistare i manufatti, i merchandising del festival, tra cui magliette, borse, teli-cotone personalizzati e giochi del precinema.

Per ulteriori info e prenotazioni: https://www.lucaniafilmfestival.it

Le opere in programmazione.

Soluzione fisiologica di Luca Maria Piccolo – 15 min | 2023 | Spa Ita Fic
La mangue di Philippe Kastelnik – 12 min | 2022 | France | Ani
Carpenter di Xelîl Sehragerd – 14 min | 2023 | Kurdistan | Doc
Split ends di Alireza Kazemipour – 14 min | 2022 Iran, Canada |Fic
Las Visitantes di Enrique Buleo – 15 min | 2022 | Spain | Fic
Rustling di Tom Furniss – 10 min | 2022 | New Zealand | Fic
A guerra finita di Simone Massi – 5 min | 2022 | Italy | Ani
The silent echo di Suman Sen – 15 min | 2022 | India,France,Bangladesh,Nepal | Fic

Pisticci: Di Vittorio lascia il Commissariato al suo posto D’Elia

in Cronaca

Il Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Domenico Di Vittorio lascia il Commissariato di P.S. Pisticci

Il Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Domenico Di Vittorio lascia la direzione del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Pisticci, dove è giunto il 18 gennaio 2016. Dal 4 settembre, infatti, è trasferito alla Questura di Barletta Andria Trani.

All’esito del tirocinio formativo, verrà sostituito dal Commissario della Polizia di Stato Salvatore D’Elia, giunto a Matera lo scorso luglio, dopo aver svolto il corso di formazione presso la Scuola Superiore di Polizia.

Nei quasi otto anni che hanno visto alla guida il dott. Di Vittorio, diversi sono stati gli eventi rilevanti che hanno coinvolto il Commissariato, a partire dal trasferimento della sede a Marconia, avvenuto nell’aprile del 2017. A settembre dello stesso anno, seguì la visita dell’allora Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli.

Tra i casi di cronaca che hanno interessato la comunità pisticcese, tutti brillantemente risolti, come non ricordare gli omicidi Barbalinardo e Lopatriello, avvenuti rispettivamente nel 2017 e nel 2020, la violenza sessuale di gruppo ai danni di due minorenni di nazionalità inglese, occorsa nel 2020, a cui vanno aggiunte diverse operazioni condotte nell’ambito del contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, nonché dei reati contro la persona ed il patrimonio. Degno di nota anche il prezioso supporto fornito durante i più importanti eventi di ordine pubblico, che in questi anni hanno riguardato la provincia materana.

Salutiamo il Vice Questore Aggiunto dott. Domenico Di Vittorio, con la certezza che porterà con sé l’esperienza professionale vissuta nella provincia materana, augurandogli ogni successo professionale nella nuova sede di servizio.

[Foto e comunicato, fonte Questura di Matera]

Teatro dei Calanchi: conclusa l’ottava stagione

in Cultura

 

Teatro dei Calanchi: conclusa l’ottava stagione. ” La manifestazione culturale, organizzata dal Centro di Iniziativa e Ricerca per la Cultura e lo Spettacolo e ideata da Daniele Onorati, ha raccolto il successo che ci si attendeva”

Si conclude l’VIII stagione di Teatro dei Calanchi, la rassegna teatrale a cielo aperto tra i calanchi di Pisticci. E come all’esito di ogni percorso, giunge anche il momento da dedicare a riflessioni e bilanci.

Con un format artistico decisamente rinnovato la manifestazione culturale, organizzata dal Centro di Iniziativa e Ricerca per la Cultura e lo Spettacolo e ideata da Daniele Onorati, ha raccolto il successo che ci si attendeva.

Lo spettacolo inedito Inferno, nuova creatura figlia dell’argilla, ha proposto ai convenuti un viaggio negli abissi inesplorati dell’animo umano, un cammino nel corso del quale l’uomo indaga sulla propria condizione, scopre il senso delle sue paure, affronta le ombre che affollano la sua mente e arriva, infine, attraverso un complesso processo di elaborazione, a conoscere e celebrare la verità.

Gli spettacoli sono stati realizzati tutti in modalità unplugged, ovvero senza l’uso di microfoni per gli attori, né altra strumentazione elettrica invasiva, nel rispetto della filosofia a impatto zero che muove l’intera organizzazione della kermesse.

Ben dodici le repliche dello spettacolo andate in scena dal 4 al 27 agosto sotto il cielo stellato al chiaro di luna, con diverse date in sold out. Oltre duemila i sostenitori e fruitori della rassegna, provenienti da tutte le regioni della nostra penisola, dall’Austria, dall’Olanda, dalla Francia e dalla Gran Bretagna.

Molto ricca e apprezzata, inoltre, si è rivelata l’offerta culturale a supporto dell’evento teatrale vero e proprio. Nel corso dei quattro week end in cui si sono tenuti gli spettacoli, infatti, sono state messe in campo esperienze significative di contatto con il luogo ospitante.

Da Calanchi XP, la passeggiata trekking tra i calanchi d’argilla che ha condotto i partecipanti dal centro storico di Pisticci fino all’area scenica, consentendo loro di godere di scorci panoramici tra i più belli di Basilicata, ai concerti segreti in acustico ne La Gola delle Muse, che hanno visto l’avvicendarsi sul palco naturale di musicisti di altissimo livello; all’esperienza inedita Sentire Sentieri, un percorso immersivo a piedi scalzi tra le dune, attraverso cui il pubblico ha potuto riconnettersi con il ritmo della natura e riconciliarsi con la propria dimensione interiore.

L’organizzazione di Teatro dei Calanchi tiene molto a ringraziare i partners dell’evento, Sound Planet Music, Argenta S.O.A. Spa, Museo Essenza Lucano, Dalmar srl, Eco Wash, l’Agriturismo Il Calanco, il Bar Pisticci, Pelazzi Assicurazioni, lo studio Perrone & Associati, per il prezioso contributo offerto alla manifestazione, ma altresì il Comune di Pisticci e l’amministrazione tutta, per aver creduto in quella che oggi è una realtà consolidata e proiettata verso il futuro.

La location in cui si è svolta la rassegna di Teatro dei Calanchi era un luogo destinato al silenzio e all’oblio, ma nel corso di questi anni di attività culturale, grazie all’impegno e alla dedizione di Daniele Onorati e del suo corposo staff, è stato raggiunto da gente proveniente da ogni dove, ha ricevuto oltre 300.000 geolocalizzazioni su Google ed è stato trasformato in uno spazio culturale conosciuto a livello mondiale, raggiungibile da chiunque voglia esplorarne le bellezze.

Siamo davvero felici ed emozionati del riscontro e dell’apprezzamento ricevuti nel corso di questa VIII edizione; i moltissimi commenti e feedback positivi che ci sono stati rivolti ci fanno davvero pensare di essere sulla strada giusta.

E chissà che presto nel Teatro dei Calanchi non accada qualcosa di ancor più straordinario di quanto occorso sino ad ora.

Non ci resta che attendere per scoprirlo… Nel frattempo, continuiamo ad allenare la meraviglia!

Teatro dei Calanchi: il 27 Agosto ultimo spettacolo della VIII edizione

in Cronaca

Teatro dei Calanchi: il 27 Agosto ultimo spettacolo della VIII edizione

Un ultimo fine settimana di eventi ci attende nel Teatro dei Calanchi. La chiusura della rassegna artistica, che vedrà la sua ultima messa in scena il prossimo 27 agosto, porta con sé la gioia per l’impresa riuscita, ma anche la nostalgia del percorso vissuto, quest’anno particolarmente impegnativo, ma al contempo davvero ricco di soddisfazioni.

Lo spettacolo Inferno ha riscosso un successo che è andato ben oltre le aspettative. Numerosissimi gli spettatori accorsi da più parti d’Italia e dall’estero, che hanno particolarmente apprezzato la performance teatrale e le molte attività ed esperienze inedite offerte nel corso di questa VIII edizione della kermesse.

Ancora per il prossimo fine settimana sarà possibile accedere all’area scenica e riservare la propria poltrona di paglia.

Come per gli scorsi week end di agosto anche in quest’ultima sessione di eventi, prima di assistere all’opera Inferno, i sottoscrittori potranno prendere parte, nella giornata di venerdì, alla passeggiata trekking Calanchi XP, per scoprire le bellezze più autentiche e gli scorci più affascinanti dei calanchi di Pisticci o ancora, nella giornata di domenica, all’esperienza olistica a piedi nudi Sentire Sentieri, per abbandonare le scarpe e calibrare il proprio ritmo frenetico a quello lento della natura.

Assoluta novità del fine settimana sarà invece l’evento del sabato sera, il concerto da poche ore non più segreto che si terrà ne La Gola delle Muse, un palcoscenico naturale sul quale saliranno questa volta due chitarristi d’eccezione, Nando di Modugno e Pablo Montagne; due virtuosissimi musicisti accomunati dall’eleganza del tocco, che suoneranno in unplugged e renderanno assolutamente magico l’ultimo tramonto della stagione tra le dune di argilla.

[Foto Ufficio Stampa Teatro dei Calanchi]

 

1 2 3 24
Torna su