Archivio tag

pisticci

COVID19 Basilicata: positività al 4.5

in Emergenza Covid-19

COVID19 Basilicata: positività al 4.5. I dati aggregati che si riferiscono al 18 e 19 Settembre 2021: su 756 tamponi molecolari processati sono stati rilevati 34 contagi. Sono invece 47 i nuovi guariti in Basilicata dal Covid19. Sono 3 i pazienti in terapia intensiva e zero i nuovi decessi.

Nel Metapontino i nuovi contagiati: 1 a Pisticci, 6 a Policoro, 1 a Scanzano Jonico, 1 a Tursi. I guariti nel comprensorio jonico: 3 a Montalbano Jonico, 1 a Pisticci, 4 a Policoro, 1 a Scanzano Jonico, 2 a Tursi.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 19 settembre, sono state effettuate 2.201 vaccinazioni. A ieri sono 414.835 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (75,0 per cento) e 357.885 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (64,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 772.720 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 209 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 8 (tutti residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 26 guarigioni (25 delle quali relative a residenti in Basilicata). Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

 

L’Italia parte oggi con la terza dose per le persone immunocompromesse, trapiantati e malati oncologici con determinate specificità, circa tre milioni di pazienti. Si comincia lunedì 20 settembre, come annunciato nei giorni scorsi dal Commissario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, al termine di una riunione con il ministro della Salute, Roberto Speranza. Si parte in una situazione epidemiologica nazionale sostanzialmente stabile. Nel frattempo una circolare del ministero della Salute del 14 settembre scorso chiarisce tutti gli aspetti mentre da uno studio condotto in Israele e pubblicato sul New England Journal of Medicine, sulla base dei dati del ministero della Salute israeliano sugli over 60 vaccinati con ciclo completo, emerge che rispetto alla variante Delta, la terza dose Pfizer “porterebbe l’efficacia del vaccino tra i soggetti che hanno ricevuto il richiamo a circa il 95%, un valore simile all’efficacia del vaccino originale riportata contro la variante Alfa [ansa]

Segui ilMet su Instagram

Istantanea amministrative: Pisticci, Bernalda e poi Scanzano Jonico

in Politica

Istantanea amministrative: Pisticci, Bernalda e poi Scanzano Jonico. In periodi diversi ma i tre comuni al voto in autunno.

Tempo di liste, candidati, aspiranti sindaci e programmi elettorali: c’è chi ha già ufficializzato come i comuni di Pisticci e Bernalda (3 e 4 ottobre considerando però che  il comune di Pisticci potrebbe arrivare all’eventuale ballottaggio il 17 e 18 ottobre) e c’è chi come Scanzano Jonico dovrà aspettare un altro po’, infatti i municipi sciolti per fenomeni di condizionamento e infiltrazione mafiosa rinnoveranno attraverso il voto i consigli comunali ed eleggeranno i sindaci il prossimo 7 Novembre 2021.

Dall’istantanea attuale, di certo c’è che a Pisticci c’è la ricandidatura del sindaco uscente, Viviana Verri (Movimento 5 Stelle) con una lista. Concorreranno inoltre Domenico Albano, con a sostegno 4 liste, Vito Di Trani, già sindaco di Pisticci, anch’egli con 4 liste a supporto.

Pasquale Salvatore Tuccino con due liste dalla sua. Il quadro politico pisticcese dunque vede due blocchi di ispirazione di centro sinistra, quelli riconducibili a Di Trani e Albano;  il Movimento 5 Stelle, e il blocco guidato da Tuccino nell’orbita del centro destra liberale. Nella sfida a 4 si rinnova anche quella “storica” fra Viviana Verri e Vito Di Trani, in quella circostanza la pentastellata al ballottaggio ebbe la meglio. Certo, il quadro politico cittadino è cambiato, tuttavia con il doppio turno (eventuale) tutto potrebbe accadere. E l’appuntamento pisticcese, nel comprensorio Metapontino, considerata l’ipotesi ballottaggio, è quello che potrebbe riservare colpi di scena.

A Bernalda i blocchi sono due, da una parte il sindaco uscente Domenico Tataranno, che si è visto mancare i numeri dopo la sua decisione di aderire alla Lega, quindi il successivo commissariamento nella scorsa primavera. Il Centro Sinistra cittadino invece ha trovato la sintesi nella figura di Daniel Carbone.

Per quanto riguarda Scanzano Jonico di certo c’è l’annunciata candidatura a sindaco di Mario Altieri, personalità nota in città per aver già amministrato.

Di certo c’è poi che Partito Democratico e Movimento 5 Stelle hanno annunciato, con Rocco Durante e Michele Ditursi, a Febbraio del 2021, la nascita del Laboratorio Politico. Su nomi, candidati e aspirante sindaco solo tante voci ma nulla ancora è stato ufficializzato.

Quanto al consigliere regionale di Scanzano Jonico, Pasquale Cariello, si sa che non resterà a guardare e si capisce anche da un post sulla sua bacheca facebook in cui – dopo aver espresso compiacimento per il provvedimento ministeriale che ha fissato la data delle elezioni (anche) a Scanzano – in un passaggio si legge: “è fondamentale che tutte le forze politiche lavorino, seppure nella diversità di vedute, con il solo scopo di sostenere una linea di sviluppo che porti Scanzano a essere protagonista del Metapontino e dell’intera Basilicata. Il senso di responsabilità del quale mi sento investito in qualità di rappresentante delle Istituzioni mi impone di lavorare in questa direzione”.

Ultima certezza, così come ha confermato nell’intervista rilasciata a ilmetapontino.it, è che il sindaco uscente Raffaello Ripoli è candidabile ed eleggibile.

Segui ilMet su Instagram

 

Covid19 Basilicata: 69 nuovi casi

in Emergenza Covid-19

In Basilicata 69 nuovi casi Covid19. Sono 58 i guariti odierni, 2 pazienti in terapia intensiva. Positività al 6,7%.
Nel Metapontino: 1 Craco, 1 Montalbano Jonico, 3 Nova Siri, 7 Pisticci, 6 Policoro, 2 Scanzano Jonico, 1 Tursi. Guariti nel Metapontino: 18 Bernalda, 1 Pisticci, 1 Policoro, 1 Scanzano Jonico.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 31 agosto, sono state effettuate 3.124 vaccinazioni.
A ieri sono 401.675 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (72,6 per cento) e 320.275 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (57,9 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 721.950 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 1.032 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 80 (e tra questi 69 relativi a residenti in Basilicata), sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 62 guarigioni, di cui 58 relative residenti in Basilicata).
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web

Per prenotare il tampone molecolare gratuito all’ospedale di Policoro, di seguito la piattaforma: link

BARDI: “DAL 1° SETTEMBRE VACCINAZIONE LIBERA IN TUTTA LA REGIONE”

“Ieri la Basilicata quarta Regione in Italia per vaccinazioni, nell’ultima domenica di agosto. Un mese che ha visto la nostra regione ai vertici per vaccinazioni: non ci siamo mai fermati, con uno sforzo notevole di organizzazione e passione. Salgono anche le prime dosi, grazie all’Open Day che prosegue in provincia di Potenza e che dal 1° Settembre estenderemo con il sistema della vaccinazione libera presso tutti i punti vaccinali della Basilicata. Non smetterò mai di ringraziare medici, sanitari e volontari tutti. Vogliamo uscire dalla pandemia”. Lo ha affermato in una nota, nei giorni scorsi, il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Segui ilMet su Instagram 

Lucania Film Festival 2021: i vincitori

in Cultura

Lucania Film Festival 2021: i vincitori. Evento in partnership con Museo del Cinema di Torino / Rai Cultura / Rai Scuola

La ventiduesima edizione del Lucania Film Festival non tradisce le attese e conferma la Basilicata epicentro della cultura cinematografica e artistica a livello mondiale. Cinque giornate intense tra poesia, ‘settima arte’ e musica che hanno coinvolto migliaia di visitatori, accolti al CineParco TILT per immergersi nel mondo del LFF ed arricchirsi di esperienze ed emozioni.

Oltre tremila i corti inviati da ogni angolo del mondo, dei quarantacinque titoli selezionati per il concorso finale è stata l’opera “Le mosche” di Edgardo Pistone ad aggiudicarsi il premio come Miglior Film per la Sezione Internazionale Corti Fiction;

per la categoria ‘Corti Animati’ ha vinto Crab di Shiva Sadegh Asadi, nella sezione Documentari “22nd April” di Cesare Maglione, tra i film lunghi ha prevalso “Lua Vermella” di Lois Patino. La Giuria Internazionale ha altresì riconosciuto una Menzione d’onore al documentario “El Father plays himself”, per la regia di Mo Scarpelli. Tra i corti iscritti alla sezione Spazio Italia, il premio come Miglior Film è andato a “Giusto il tempo per una sigaretta” di Valentina Casadei, che si è aggiudicata anche il premio alla Miglior Regia. La giuria popolare, composta da 51 giurati in presenza, ha premiato “Friend” di Andrey Sveltov per la sezione Corti Fiction; “Migrants” di Hugo Caby per i Corti Animati; “Melina” di David Valolao per i Corti Documentari e infine “The story of a Painting” di Ruslan Magomedov per i Lunghi. Ricordiamo che per una migliore valutazione delle opere in concorso la giuria popolare ha seguito un percorso in-formativo, durato circa cinque mesi, tenuto da registi, produttori, critici ed esperti di cinema del calibro di Luchetti, Torrini e Caprara.

Oltre alle proiezioni delle opere in concorso e di film extra, il Lucania Film Festival si è snodato tra eventi di elevato spessore artistico, che hanno saputo coinvolgere il pubblico. Abel Ferrara, regista di fama mondiale, ha stupito per la sua profonda umanità, regalando momenti di profonda riflessione sulla condizione umana e sociale partendo proprio dalla sua incredibile produzione cinematografica, ma anche dalla sua vita, costellata di tragedie intense e grandi successi. Nel frattempo, al Locarno Film Festival, il nuovo film Zero and Ones del maestro vince con la migliore regia. 

Il poeta irpino Franco Arminio, voce dell’ultimo spot pubblicitario della Città di Pisticci, ha ribadito la necessità di valorizzare i borghi italiani, attraverso una loro riscoperta in primis da parte dei loro stessi abitanti, chiamati a guardare i loro paesi con occhi nuovi e condividere questa visione con il mondo, sempre più affamato di quella bellezza semplice e autentica che ristora l’anima. Emozionante anche il confronto con Luca Manfredi, figlio del grande Nino, ospite del CineParco TILT in occasione del Centenario della nascita del padre. Il racconto artistico e umano di Nino Manfredi, raccolto anche nel libro “Un friccico ner core” e nel documentario Rai “Uno, Nessuno, Cento Nino”, ha trasformato il Lucania Film Festival nel teatro perfetto per ricordare una delle punte di diamante del cinema italiano. Le performance musicali di Alessandro D’Alessandro e Dimarno, gli omaggi a Gigi Proietti, Raffaella Carrà e Franco Battiato nell’ambito della programmazione dedicata ai più giovani, lo spettacolo in onore di Astor Piazzolla, tra tango e Dante Alighieri, hanno contribuito a rendere il Lucania Film Festival sempre più inclusivo, fino all’ambient performance di Boss Doms che, con il suo stile inconfondibile e la sua competenza artistica, ha illuminato l’ultima notte del CineParco TILT che da #cineperiferia è diventata una babilonia di linguaggi e di visioni.

Significativi i traguardi raggiunti, tra cui l’accordo con il Museo del Cinema di Torino che vede coinvolte le due Province, la città di Matera e la fondazione Matera-Basilicata2019 per promuovere il cinema attraverso le grandi mostre e ambiziosi progetti su tutto il territorio lucano; i progetti sperimentali del Cinema Bendato con le audiodescrizioni rivolte ai non vedenti, grazie alla collaborazione della UIC Basilicata e Matera; le media partnership di Rai Scuola e Rai Cultura.

“Il Lucania Film Festival è da sempre una kermesse dove le persone e i luoghi fanno la differenza, un caleidoscopio in cui è possibile fare un viaggio, soprattutto dentro sé stessi. E anche l’edizione numero ventidue ha confermato questa naturale vocazione – hanno chiosato i direttori Rocco Calandriello e Claudia D’Anna – Cinema parlato e raccontato, innovatività, ma anche un radicato legame con il passato sono stati il filo conduttore di giornate intense, ma di autentica bellezza, per noi organizzatori, per i concorrenti e per il pubblico. Non possiamo che guardare al futuro con profonda consapevolezza che, grazie al Lucania Film Festival e ai suoi eventi collaterali, la Basilicata si riscopre continuamente fucina di idee, terra di confronto e teatro naturale di un cinema che sembra aver trovato nei nostri luoghi la sua casa. Qui e nel Mondo.”

Segui ilMet su Instagram

Lucania Film Festival 2021: 45 titoli in concorso

Covid19 Basilicata: 45 nuovi positivi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 45 nuovi positivi. Tasso di positività al 6.1%. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 734 tamponi molecolari di cui 45 positivi al Covid 19. Un decesso in regione, esattamente a Bella. Un paziente si trova attualmente in terapia intensiva. I guariti totali sono 22. Nel Metapontino un nuovo caso a Pisticci.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 16 agosto, sono state effettuate 3.575 vaccinazioni. A ieri sono 379.791 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (68,6 per cento) e 297.291 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (53,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 677.082 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 734 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 55 e tra questi 45 residenti in Basilicata sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 23 guarigioni di cui 22 residenti in Basilicata ed è deceduta una persona.

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile  oggi collegandosi alla pagina web. Attiva la piattaforma da cui prenotare gratuitamente i tamponi molecolari all’ospedale di Policoro.

PFIZER, I DATI: “CON TERZA DOSE SI MANTIENE ALTO IL LIVELLO DI PROTEZIONE”

Pfizer and Biontech hanno annunciato la presentazione alla Fda, la Food and drug administration americana, dei dati iniziali a sostegno della terza dose di vaccino per il Covid 19. “I dati della fase 1 sulla sicurezza e l’immonogenicità degli individui che hanno ricevuto una terza dose del vaccino Pfizer-BioNTech (BNT162b2) mostrano un favorevole profilo di sicurezza e una robusta risposta immunitaria”, si legge in una nota.

“Alla luce degli alti livelli di risposta immunitaria osservata, una ulteriore dose entro 6-12 mesi dalla vaccinazione primaria aiuta a mantenere un alto livello di protezione contro il Covid-19” (ANSA).

Terremoto di magnitudo 3.4 fra Craco e Stigliano

in Cronaca

Terremoto di magnitudo 3.4 fra Craco e Stigliano. L’evento sismico che ha riguardato la Basilicata è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma.

Il 14 Agosto del 2021 alle ore 11:29 è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 e profondità 22.9 km a Craco (MT). Secondo la scala Richter, un evento sismico di magnitudo 3.4 è classificato come terremoto “molto leggero” e descritto nel modo seguente: “spesso avvertito, ma generalmente non causa danni”.

Alcuni dei comuni lucani entro 20 chilometri dall’epicentro: Stigliano (MT) 11 km, San Mauro Forte (MT) 12 km, Ferrandina 12 km, Pisticci (Mt) 18 km, Pomarico (Mt) 19 km. Le città più vicine con almeno 50.000 abitanti. Il terremoto è stato localizzato: 34 Km a SW di Matera (60436 abitanti), 48 Km a SW di Altamura (70396 abitanti), 53 Km a E di Potenza (67122 abitanti) 74 Km a W di Taranto (201100 abitanti), 82 Km a SW di Bitonto (55540 abitanti), 89 Km a SW di Bari (326344 abitanti), 90 Km a S di Molfetta (59874 abitanti), 90 Km a S di Andria (100440 abitanti), 92 Km a S di Bisceglie (55422 abitanti), 95 Km a S di Trani (56217 abitanti), 100 Km a S di Barletta (94814 abitanti). Per ulteriori approfondimenti consultare il sito di geofisica e vulcanologia

MAGNITUDO: COS’E’?

In sismologia la magnitudo (in latino: magnitūdo, -ĭnis, “grandezza”) è una misura indiretta dell’energia meccanica sprigionata da un evento sismico all’ipocentro, basandosi sull’ampiezza delle onde sismiche registrate dai sismografi in superficie. La magnitudo permette di risalire alla quantità totale di energia liberata dall’evento sismico.

Dato che le energie dei terremoti e di conseguenza le ampiezze delle onde sismiche hanno un campo di variazione estremamente ampio, il sismologo statunitense Charles Francis Richter stabilì nel 1935 un metodo per la classificazione dei terremoti in base alla potenza prendendo come riferimento una traccia di ampiezza 0,001 mm lasciata su un sismografo orizzontale a torsione del tipo Wood-Anderson relativa ad un sisma a 100 km di distanza. Il logaritmo dell’ampiezza massima registrata da un sismografo durante un sisma, messo in relazione all’ampiezza di riferimento, propone una scala di valori logaritmica delle energie registrate che venne successivamente detta scala Richter e può anche presentare valori negativi essendo logaritmica [WIKIPEDIA]

Scala Richter, confronto con la Scala Mercalli
Mentre la scala Mercalli valuta l’intensità del sisma basandosi sui danni generati dal terremoto e su valutazioni soggettive, la magnitudo Richter tende a quantificare l’energia sprigionata dal fenomeno sismico su base puramente strumentale. La magnitudo Richter è stata definita per non dipendere dalle tecniche costruttive in uso nella regione colpita.

La scala Mercalli valuta solamente gli effetti dei danni di un terremoto in base all’intensità, dal valore minimo di I grado fino alla distruzione totale di XII grado. La scala Richter invece misura la magnitudo locale, ottenuta dall’ampiezza massima delle oscillazioni registrate da un sismometro standard, il Woods-Anderson. La scala Richter risulta inefficace per magnitudo superiore a 9 gradi perché emettono frequenze più basse rispetto a 0,8 Hz.T [WIKIPEDIA]

Nella categoria dedicata le principali notizie di cronaca del territorio e della Basilicata.

 

Covid19 Basilicata: 59 nuovi positivi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 59 nuovi positivi. Sono 793 i tamponi molecolari processati. Ventisei le persone ricoverate di cui una in terapia intensiva. Tasso di positività regionale al 7,4%. Sono quasi 660mila le somministrazioni di vaccino (prima e seconda dose)

Nel Metapontino i nuovi positivi: 1 a Bernalda, 1 a Scanzano Jonico. I guariti nel comprensorio jonico lucano: 1 a Pisticci 1 a Scanzano Jonico.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 11 agosto, sono state effettuate 4.402 vaccinazioni.
A ieri sono 372.261 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (67,3 per cento) e 287.408 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (51,9 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 659.669 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 793 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 66 sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 36 guarigioni (tutte di residenti in Basilicata). Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web.

Segui ilMet su Instagram

Basilicata, campagna vaccinale Asm rivolta ai lavoratori stagionali

L’Azienda sanitaria di Matera, in collaborazione con la Prefettura di Matera e con il team vaccinale delle unità mobili della Difesa messe a disposizione dal Generale Figliuolo, dal 18 agosto inizierà

la campagna vaccinale nei Centri di Accoglienza stranieri attivi nei comuni di Ferrandina, Irsina, Miglionico, La Martella e di Tinchi. Dal 23 agosto il team vaccinale si sposterà a Metaponto borgo.

Saranno sottoposti a vaccinazione tutti i migranti, compresi i minori.
Infine, per assicurare la partecipazione anche dei braccianti agricoli, le vaccinazioni inizieranno dopo le ore 17.
“Con questa specifica campagna vaccinale rivolta ai lavoratori extracomunitari – afferma l’assessore regionale alla Salute, Rocco Leone – la Basilicata fa un altro importante passo in avanti nella lotta al Covid – 19 coprendo le necessità di un target sensibile che difficilmente avrebbe raggiunto i centri vaccinali. Ringrazio ancora una volta il generale Figliuolo per aver messo a disposizione l’unità mobile dell’esercito capace di spostarsi con rapidità per effettuare le somministrazioni”.
“Vogliamo lanciare un segnale di vicinanza ai nostri cittadini, vogliamo – spiega Sabrina Pulvirenti, commissario Asm – che sappiano che noi ci siamo sempre, che non li lasciamo soli. La nostra sfida è vaccinare gran parte dei cittadini, senza lasciare indietro nessuno, specie le categorie più deboli, ancora più a rischio di ammalarsi a causa della diffusione delle varianti. Voglio sottolineare la preziosa collaborazione della prefettura di Matera e, in particolare, del viceprefetto Mariarita Iaculli che ringrazio per la sua sensibilità e disponibilità”.

Prenotazione tamponi molecolari Covid19 gratuiti a Policoro e Matera

Pisticci. Riqualificazione scuola: candidato intervento per 350mila euro

in Politica

Pisticci. Riqualificazione palestra scuola media: candidata intervento per 350mila euro, il plesso è quello di via Quattro Caselli

È stato candidato ieri mattina al finanziamento FSE PON “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento “2014-2020”, un intervento di recupero funzionale della palestra della scuola media Quinto Orazio Flacco di Marconia, per un importo complessivo di 350.000 euro. Il fondo, stanziato dal MIUR con Avviso Pubblico dello scorso 28 giugno, ha come obiettivo proprio la riqualificazione degli edifici scolastici, finalizzati ad una maggiore sicurezza e fruibilità degli ambienti per gli allievi. 

Qualora venisse concesso il finanziamento, questo consentirebbe di sviluppare un progetto per rendere più fruibile e moderna la palestra della scuola media di Marconia, edificio interessato lo scorso anno da un progetto di

efficientamento energetico del valore di 464.000 euro, che ha consentito il relamping dell’impianto di illuminazione e l’installazione di pannelli fotovoltaici

per alimentare il sistema di riscaldamento e raffreddamento dell’edificio. 

Questa candidatura va ad aggiungersi ai numerosi investimenti effettuati in questi anni dall’Amministrazione sui nostri plessi scolastici: oltre all’efficientamento energetico del plesso di via Quattro Caselli, infatti, sempre lo scorso anno è stato realizzato un analogo intervento sull’edificio scolastico di via Monreale, per un importo di euro 332.200.  

Sul fronte dell’adeguamento antisismico, impiantistico e abbattimento di barriere architettoniche, invece, sono in corso interventi presso l’IC “Padre Pio da Pietrelcina” di Pisticci, per un importo di euro 696.413,57. Analoghi interventi riguarderanno la scuola S.G. Bosco di Marconia, importo lavori euro 1.448.000, che potranno essere avviati all’esito del contenzioso instaurato dalle ditte partecipanti.

Altri 30.000 euro sono stati poi investiti, grazie ad un finanziamento regionale, per la messa in sicurezza della palestra dell’IC “Padre Pio da Pietrelcina” di Pisticci, i cui lavori sono in procinto di essere affidati.

Nella programmazione di interventi a favore della popolazione scolastica non abbiamo dimenticato i più piccoli, infatti, l’asilo nido di Centro Agricolo, in attività da Novembre 2019, ha beneficiato di un finanziamento pari a 120.000 nell’ambito della misura regionale “Start up asili nido”, utilizzato nella misura di euro 40.000 per far fronte alle spese di gestione, e di euro 80.000 per il completamento della dotazione strutturale, che consentirà di dotare la struttura, già nel prossimo anno scolastico, di una cucina e di ulteriori attrezzature didattiche.

Buone notizie anche per l’asilo “Rodari”, meglio conosciuto come asilo verde, i cui problemi di spazio potranno essere affrontati grazie ai “Contributi per il finanziamento

degli interventi relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei comuni destinati ad asili nido e scuole dell’infanzia, di cui all’articolo 1, comma 59, della legge 27 dicembre 2019, n. 160”. A valere su tale misura è stato candidato un intervento di ampliamento della struttura per un importo totale di 500.000 euro.

Questo ingente piano di investimenti, che ammonta complessivamente a circa 4 milioni di euro di risorse programmate, di cui oltre 1 milione e mezzo già spese in interventi realizzati o in fase esecutiva, consentirà di rendere i nostri edifici scolastici più moderni, sicuri e funzionali alle esigenze didattiche degli studenti.

L’Amministrazione Comunale di Pisticci

Segui ilMet su Instagram

Covid19 Basilicata: sale il numero dei positivi e c’è una vittima

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: sale il numero dei positivi e c’è una vittima. Processati 788 tamponi molecolari. 65 i positivi.
Un decesso a Viggianello. Un paziente in terapia intensiva.
Nel Metapontino: 8 a Bernalda, 2 a Policoro, 2 Scanzano Jonico, 2 a Tursi, 1 a Pisticci. Guariti: 1 Bernalda.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 2 agosto, sono state effettuate 4.641 vaccinazioni. A ieri sono 358.807 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (64,9 per cento) e 261.759 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (47,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 620.566 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 788 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 67 sono risultati positivi (65 residenti, 1 domiciliato e 1 fuori regione). Nella stessa giornata sono state registrate 9 guarigioni di residenti in Basilicata. Sono attualmente 20 le persone ricoverate di cui una in terapia intensiva. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi è consultabile  collegandosi alla pagina web. Un decesso si è verificato a Viggianello.

Il bollettino di ieri.

ANTICORPI: POSSONO PREDIRE IL RISCHIO CONTAGIO

Gli anticorpi neutralizzanti presenti nel sangue possono predire il rischio di venir contagiati dal Sars-Cov-2 dopo esser stati vaccinati e possono essere un marcatore predittivo affidabile per valutare la necessità di una terza dose per proteggere dalle varianti emergenti. Lo dimostra uno studio basato sui dati di quasi 11.500 operatori sanitari in Israele, pubblicato sul New England Journal of medicine.
Tra gli operatori sanitari sono stati identificato 39 lavoratori che erano stati infettati da SARS-CoV-2 nonostante fossero completamente vaccinati con doppia dosa di Pfizer-BioNTech, andando incontro alla cosiddetta “breakthrough infection”. Tutti avevano sintomi lievi o nessuno. Per 22 dei 39 lavoratori gli autori sono stati in grado di ottenere misurazioni anticorpali effettuate il giorno in cui sono state rilevate le infezioni o nella settimana precedente. I ricercatori hanno anche esaminato i dati di 104 lavoratori completamente vaccinati che non sono stati infettati pur essendo stati a contatto con il virus. Il confronto ha mostrato che i livelli di anticorpi neutralizzanti erano più bassi tra coloro che sono stati infettati, fornendo la prima prova diretta di questo effetto. I risultati rafforzano i dati precedenti raccolti durante gli studi clinici sul vaccino Oxford-AstraZeneca relativi a un legame tra livelli più elevati di anticorpi neutralizzanti e una minore probabilità di infezione. Lo studio “è un passo importante nell’ulteriore convalida dell’uso del titolo di anticorpi neutralizzanti diretti contro il virus come un elemento correlato della protezione” o marker, afferma Miles Davenport, immunologo presso l’Università del New South Wales a Sydney, in Australia. (ANSA)

Segui ilMet su Instagram

Covid19 Basilicata: sale il numero dei positivi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: sale il numero dei positivi. Su 856tamponi molecolari processati sono 66 i positivi. Nove i guariti. Tasso di positività al 7% in regione. Nel Metapontino 1 nuovo caso a Pisticci.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 30 luglio, sono state effettuate 4771 vaccinazioni. A ieri sono 353.412 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (63,9 per cento) e 252.823 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (45,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 606.235 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 856 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 66 (60 residenti, 1 domiciliato e 5 non residenti), sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 9 guarigioni di residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

CITTA’ DI BERNALDA

Vaccinazioni effettuate n. 70 “Moderna” e n. 24 Pfizer di cui 1 domiciliare, è quanto comunicato oggi sulla pagina facebook ufficiale del comune di Bernalda.
Le vaccinazioni riprendono lunedì 2.8.2021, mattino e pomeriggio.
Si sollecitano i cittadini non ancora vaccinati ad aderire alla campagna di vaccinazioni.

I numeri a cui i cittadini di Bernalda non ancora vaccinati possono chiamare per fornire le proprie generalità per la predisposizione dell’elenco dei vaccinando:
0835 540242 – 0835 540243 Ufficio di Polizia Locale.
Geometra Emanuele Brescia: 0835 540231 – 339 2651710.

IN ITALIA LA VARIANTE DELTA FA SALIRE I CONTAGI

La variante Delta fa salire l’incidenza e l’Rt in Italia. Nel periodo 6-20 luglio, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,57 (range 1,34-1,82), in forte aumento rispetto alla settimana precedente e sopra uno. Si osserva in maniera analoga un aumento dell’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero: Rt 1.46 (1.38-1.55) al 20 luglio contro Rt 1.16 (1.06-1.27) al 13 luglio. La elevata proporzione di soggetti giovani e asintomatici va considerata nella lettura di queste stime di trasmissibilità.

Tre regioni rischiano la zona gialla: Sicilia, Sardegna e Lazio 
In particolare, l’indice Rt puntuale (calcolato al 14 luglio) più elevato si registra in Sardegna con 2.44, seguita dalla Pa di Trento con 2.27 e dalla Liguria con 2.12. Il Lazio è a 2.01. Quattro le regioni com Rt sotto 1: Molise (0.32), Valle d’Aosta (0.56), Abruzzo (0.89) e Calabria (0.99). I dati sono contenuti nel monitoraggio settimanale Iss-ministero Salute all’esame della Cabina di regia (dati al 28 luglio relativi alla settimana 19-25 luglio).

Il monitoraggio settimanale
Per quanto riguarda i nuovi casi segnalati nella settimana, il Lazio è in testa con 4.002, seguito dalla Sicilia con 3.953 nuovi casi nella settimana del monitoraggio, Veneto (3.942) e Lombardia (3.643).
Abruzzo 0.89
Basilicata 1.16
Calabria 0.99
Campania 1.19
E-R 1.72
FVG 1.11
Lazio 2.01
Liguria 2.12
Lombardia 1.61
Marche 1.08
Molise 0.32
Piemonte 1.81
PA Bolzano 1.49
PA Trento 2.27
Puglia 1.49
Sardegna 2.44
Sicilia 1.55
Toscana 1.85
Umbria 1.66
V.d’Aosta 0.56
Veneto 1.97

[fonte dati nazionali –  ilMessaggero]

COVID19. Mappe ECDC: la Basilicata resta verde

1 2 3 17
Torna su