Archivio tag

vito bardi

Vaccini, il 9 Maggio la Basilicata in testa alla classifica

in Emergenza Covid-19

Il governatore della Basilicata, Vito Bardi, ha commentato il traguardo

“Ieri la Basilicata è stata la migliore Regione d’Italia sul fronte delle vaccinazioni. I fatti sono sempre la migliore risposta. E il servizio da Matera di ieri del Tg1 in prima serata ne è la conferma.

Oggi è il primo giorno in zona gialla per la nostra Regione: una bella notizia soprattutto per bar, ristoranti e tutte le attività commerciali. Compriamo, mangiamo e beviamo lucano: sosteniamo le imprese e i lavoratori del nostro territorio. Sempre oggi – dalle 12 – partiranno le prenotazioni per Over 50 e comorbilità sul portale Poste. Ricordo che per i “fuori-lista” c’è la procedura di adesione attraverso il call center.

Questa settimana in provincia di Matera inizieranno finalmente le vaccinazioni a domicilio dei soggetti non deambulanti che hanno prenotato tale modalità di inoculazione”. Lo afferma il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Covid-19, 121 positivi su 1488 tamponi, 270 guariti, 2 decessi. Dal 10 Maggio Basilicata “gialla”

in Emergenza Covid-19

Covid-19, aggiornamento dell’8 maggio, rispetto a dati 7 maggio 2021: 121 positivi totale. i dati nel Metapontino 8 a Bernalda, 2 a Montalbano Jonico, 1 a Pisticci, 4 a Policoro, 4 a Scanzano Jonico. In regione 270 persone guarite. Dal 10 Maggio la Basilicata in “zona gialla”

La task force regionale comunica che ieri, 7 maggio, sono stati processati 1.488 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 121 (e tra questi 117 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.
Le positività riguardano: 11 persone residenti ad Acerenza, 1 ad Atella, 11 ad Avigliano (di cui 1 in isolamento a Filiano), 1 a Balvano, 8 a Bernalda (di cui 1 in isolamento a Ferrandina), 1 a Filiano, 1 a Garaguso, 2 a Grassano, 7 a Lavello, 1 a Maschito, 8 a Matera, 4 a Melfi, 1 a Miglionico, 5 a Moliterno, 2 a Montalbano Jonico, 4 a Muro Lucano, 3 a Picerno, 2 a Pignola, 1 a Pisticci (in isolamento a Bernalda), 4 a Policoro, 16 a Potenza, 6 a Rapolla, 1 a Rapone, 5 a Rionero in Vulture, 2 a Ripacandida, 1 a Rivello, 1 a Ruoti, 1 a Salandra, 4 a Scanzano Jonico, 1 a Tito, 1 a Tolve, 1 persona residente in Calabria e lì in isolamento, 1 persona residente nel Lazio e lì in isolamento, 2 persone residenti in Puglia e lì in isolamento.
Nella stessa giornata sono decedute 2 persone, residenti in Basilicata, la prima a Castelluccio Superiore, la seconda a Pescopagano.
Le persone guarite sono 270, di cui 266 residenti in Basilicata: 1 residente ad Atella, 6 ad Avigliano, 1 a Balvano, 5 a Banzi, 8 a Bella, 4 a Bernalda, 19 a Filiano, 1 a Forenza, 7 a Genzano di Lucania (di cui 1 in isolamento a Potenza), 3 a Grassano, 56 a Lavello, 4 a Maschito, 22 a Matera, 7 a Melfi, 1 a Montalbano Jonico, 3 a Montemilone, 26 a Palazzo San Gervasio, 4 a Pescopagano, 1 a Pietragalla (in isolamento a Filiano), 18 a Pignola, 3 a Pomarico, 4 a Potenza (di cui 1 in isolamento a Pignola), 1 a Rapolla, 23 a Rionero in Vulture, 3 a Ruvo del Monte, 1 a San Costantino Albanese (in isolamento a Rionero in Vulture), 2 a Sasso di Castalda, 1 a Satriano di Lucania (in isolamento a Filiano), 3 a Scanzano Jonico, 1 a Senise, 1 a Teana, 25 a Venosa, 1 a Viggiano, 1 persona residente in Molise in isolamento a Lavello, 1 residente in Sicilia in isolamento a Venosa, 1 residente in Calabria e lì in isolamento, 1 residente nel Lazio e lì in isolamento.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.820, di cui 5.664 in isolamento domiciliare.

Sono 17.954 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 527 quelle decedute.
Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 156: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 32 in Pneumologia, 11 in Medicina d’urgenza, 13 nel reparto di Medicina interna Covid e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 32 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 17 in Pneumologia, 9 nel reparto di Medicina interna Covid e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 333.539 tamponi molecolari, di cui 306.051 sono risultati negativi, e sono state testate 193.061 persone.

La Basilicata dal 10 Maggio è zona gialla. “È il primo effetto della campagna vaccinale che procede senza sosta, sopra la media nazionale e molto sopra i target assegnati dal Generale Figliuolo. Voglio ringraziare i lucani, condividere con loro questo risultato ma anche avvertire che i comportamenti individuali fanno e faranno la differenza”, ha scritto in una nota il governatore della Basilicata, Vito Bardi.

Nelle ultime settimane abbiamo avuto tanti contagiati soprattutto a causa di assembramenti in famiglia, che è la situazione più pericolosa e quindi assolutamente da evitare.

Dobbiamo essere responsabili, anche per consentire la riapertura di tante attività economiche che sono state penalizzate da questa pandemia e che da lunedì potranno tornare a respirare. La pandemia non è solo una questione sanitaria, ma anche sociale ed economica. Servono prevenzione e responsabilità da parte di tutti”, ha concluso Vito Bardi.

Basilicata, covid-19, 175 nuovi positivi. Nel Metapontino male Policoro. Bardi: “Campagna vaccinale a gonfie vele”

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 4 maggio, sono stati processati 1.757 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 175 (e fra questi 170 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riguardano: 1 persona residente ad Acerenza, 2 ad Atella, 2 ad Avigliano, 1 a Balvano, 1 a Banzi, 9 a Baragiano, 1 a Bella, 4 a Bernalda, 1 a Calvello in isolamento a Potenza, 3 a Castelluccio Inferiore, 1 a Castelluccio Superiore, 1 a Ferrandina, 6 a Filiano, 2 a Garaguso, 2 a Genzano di Lucania entrambi in isolamento a Banzi, 1 a Guardia Perticara, 1 a Irsina, 3 a Lagonegro, 7 a Lavello, 1 a Marsico Nuovo, 1 a Marsicovetere, 12 a Matera, 3 a Melfi, 3 a Miglionico, 6 a Muro Lucano, 3 a Picerno, 4 a Pignola, 3 a Pisticci, 15 a Policoro di cui 1 in isolamento a Matera, 23 a Potenza, 1 a Rapolla, 2 a Rapone, 12 a Rionero in Vulture, 4 a Ripacandida, 2 a Rivello, 5 a Rotondella, 1 a Salandra, 1 a Satriano di Lucania, 8 a Stigliano, 7 a Tito. 3 a Tramutola. 1 a Vaglio Basilicata, 3 persone residenti in Stato estero in isolamento a Rotondella, 1 persona residente nelle Marche in isolamento a Lavello, 1 persona residente in Sicilia in isolamento a Potenza.

Nella giornata di ieri si registra una persona di Potenza deceduta. Le persone guarite sono state 118 di cui 115 residenti in Basilicata:

7 persone residenti ad Atella, 1 ad Avigliano, 2 a Bernalda, 2 a Chiaromonte, 4 ad Episcopia, 20 a Ferrandina, 3 a Francavilla in Sinni, 3 a Lauria, 19 a Matera, 14 a Melfi, 3 a Miglionico, 1 a Montalbano Jonico, 2 a Montescaglioso, 2 a Picerno, 2 a Pomarico, 5 a Potenza, 10 a Rionero in Vulture, 2 a Ripacandida, 2 a Senise, 5 a Terranova di Pollino, 4 a Tito, 2 a Vietri di Potenza, 1 persona residente in Piemonte in isolamento a Muro Lucano, 1 persona residente in Puglia in isolamento a Ferrandina, 1 persona residente in Piemonte e lì in isolamento. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.053, di cui 5.885 in isolamento domiciliare. Sono 17.351 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 523 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 168: a Potenza 33 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 35 in Pneumologia, 12 in Medicina d’urgenza, 14 nel reparto di Medicina interna Covid e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 33 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 21 in Pneumologia, 12 nel reparto di Medicina interna Covid e 5 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 329.249 tamponi molecolari, di cui 302.142 sono risultati negativi, e sono state testate 191.070 persone.

“La Basilicata ha da subito puntato a vaccinare i soggetti più fragili, partendo dagli Over 80. Ad oggi la nostra Regione ha immunizzato (doppia dose) oltre l’80% degli Over80 e ricordo che chi rientra in tale classe anagrafica e non ha ancora ricevuto il vaccino – parliamo ormai di sole 5000 persone in tutta la Regione – può recarsi presso tutti i punti vaccinali senza prenotazione”, ha scritto il governatore Vito Bardi in una nota diffusa alla stampa in queste ore. E, ancora: “Siamo invece con la prima dose al 58% degli Over 70, al 36% degli Over 60 e al 25% degli Over 50.

La campagna vaccinale in Basilicata procede a gonfie vele, siamo sopra il target Figliuolo e la scelta del Portale Poste ha premiato, dato che proprio ieri abbiamo superato le 200.000 somministrazioni e dal 6 Aprile a oggi abbiamo avuto oltre 200.000 prenotazioni.

Ringrazio tutti gli operatori sanitari, la protezione civile e i volontari per questo grande sforzo corale che è stato definito dalla stampa nazionale il “modello Basilicata”. Sono numeri che miglioreremo ulteriormente, con mirate iniziative della Regione appena saranno incrementate le dosi a disposizione”.

Vaccini e caregiver, Bardi: Sanzioni severe contro i “furbetti”

in Emergenza Covid-19

“Caregiver: le autocertificazioni saranno trasmesse alle Guardia di Finanza per i dovuti controlli. Auspico sanzioni severe contro i “furbetti”

Come ha ricordato il Generale Figliuolo, per i soggetti estremamente vulnerabili e per chi ha più di 65 anni il vaccino può essere vitale. A loro dobbiamo dare la priorità. 
È vero che la piattaforma consente l’aggiunta dei caregiver, ma aggiungerli non può essere automatico: l’autocertificazione limita la possibilità a fattispecie e patologie ben precise. Chi non vi rientra non può ricevere il vaccino.

 Siamo cittadini, abbiamo delle responsabilità, non solo dei diritti. Mi appello al senso civico di tutti. Chi non rientra nella casistica prevista dall’autocertificazione di Poste, on line anche sul sito della Regione Basilicata, è pregato di cancellare la prenotazione per consentire a chi davvero ne ha diritto di prenotare. E anche per evitare sanzioni”.

Dalle 14:00 di oggi prenotazioni “over 70” tramite “Poste”. Fine settimana i “caregiver”

in Emergenza Covid-19

Intanto oggi dalle 14 anche gli Over 70 potranno prenotarsi sulla piattaforma Poste. Caregiver: entro la fine della settimana sarà possibile prenotare, scegliendo luogo e orario, accedendo in piattaforma con i dati dei soggetti “fragili”. La vaccinazione dei caregiver perciò non sarà contestuale ai soggetti ‘fragili’, ma avverrà dopo pochi giorni.

In Basilicata, da oggi e fino al 14 Aprile, è consentita la vaccinazione con Astrazeneca alla fascia di età da 79 a 60 anni, in ordine di anzianità, anche senza prenotazione, a partire da lunedì 12 aprile a mercoledì 14 aprile presso le tende Qatar di Potenza e Matera, dalle 8.30 alle 18.30. La decisione è stata assunta in conformità con l’ordinanza n.6 del Commissario straordinario per l’emergenza Covid19.

“La convocazione Astrazeneca è stata un successo e notevole è l’afflusso di persone alle tende del Qatar. Ringrazio la Protezione civile che – come altre volte – garantirà il distanziamento sociale all’esterno della struttura. Ringrazio anche la partecipazione dei lucani, che smentiscono l’allarmismo mediatico contro il vaccino Astrazeneca che è sicuro e ha messo in sicurezza un grande Paese come il Regno Unito”, ha scritto il governatore della Basilicata, Vito Bardi in una nota stampa.
“Ricordo a tutti che non c’è bisogno di concentrarsi nella giornata odierna, dato che sarà possibile vaccinarsi con Astrazeneca anche domani e dopodomani. Dato il successo della scelta e la disponibilità di vaccini, lavoreremo per rendere strutturale tale canale di vaccinazione volontario con Astrazeneca anche nei giorni successivi.

Intanto oggi dalle 14 anche gli Over 70 potranno prenotarsi sulla piattaforma Poste.

Caregiver: entro la fine della settimana sarà possibile prenotare, scegliendo luogo e orario, accedendo in piattaforma con i dati dei soggetti “fragili”. La vaccinazione dei caregiver perciò non sarà contestuale ai soggetti ‘fragili’, ma avverrà dopo pochi giorni. Il nostro obiettivo è vaccinare tutti nel minor tempo possibile”

“In Basilicata è consentita la vaccinazione con Astrazeneca alla fascia di età da 79 a 60 anni, in ordine di anzianità, anche senza prenotazione, a partire da lunedì 12 aprile a mercoledì 14 aprile presso le tende Qatar di Potenza e Matera, dalle 8.30 alle 18.30. Tale decisione è in conformità con l’ordinanza n.6 del Commissario straordinario per l’emergenza Covid19”.

Covid-19, in Basilicata 173 nuovi contagi. Metapontino: 23 i nuovi positivi. 4 le zone rosse

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 10 aprile su dati 9 aprile 2021: 173 positivi, 3 decessi, 188 i guariti. I nuovi positivi nel Metapontino: 2 a Montalbano Jonico, 4 a Nova Siri, 6 a Pisticci, 6 a Policoro, 4 a Scanzano Jonico, 1 a Tursi. Sono in totale 4 le zone rosse istituite in regione

 La task force regionale comunica che ieri, 9 aprile, sono stati processati 1.590 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui173 (e fra questi 166 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha firmato in queste ore l’ordinanza n. 16 secondo cui partire da domani 11 aprile e fino al 18 aprile 2021 ai territori comunali di Castelmezzano, Satriano di Lucania e San Fele si applicano le disposizioni previste per le zone rosse. Le stesse disposizioni sono prorogate per il comune di Pomarico. L’ordinanza è pubblicata sullo speciale n. 30 del Bollettino ufficiale e sul sito istituzionale della Regione.

Quanto alle positività riguardano: 1 persona residente ad Abriola (ma residente a Potenza), 8 ad Atella; 2 ad Avigliano; 2 a Castelluccio Inferiore; 5 a Castelmezzano; 1 ad Episcopia; 1 a Filiano; 2 a Francavilla in Sinni; 1 a Genzano di Lucania; 2 a Grottole; 1 a Laurenzana; 12 a Lavello; 2 a Marsicovetere; 33 a Matera; 10 a Melfi; 1 a Miglionico; 2 a Moliterno; 2 a Montalbano Jonico; 2 a Montescaglioso; 4 a Nova Siri; 10 a Palazzo San Gervasio; 2 a Paterno; 9 a Picerno; 1 a Pietragalla; 6 a Pisticci; 6 a Policoro; 5 a Potenza; 7 a Rionero in Vulture; 1 a Ripacandida; 4 a Rotonda; 5 a Ruvo del Monte; 7 a Satriano di Lucania; 4 a Scanzano Jonico; 1 a Tursi; 2 a Venosa; 2 a Viggiano; 1 persona residente in Calabria, 1 persona residente in Campania, 2 persone residenti in Puglia, tutte e quattro in isolamento a Melfi, 1 persona residente in Lazio in isolamento a Matera, 1 persona residente e in isolamento in Lombardia,1 persona residente e in isolamento in Puglia.

Nella stessa giornata risultano decedute 1 persona residente a Melfi, 1 persona residente a Pisticci e 1 persona residente a Potenza

e sono state registrate 188 guarigioni di residenti in Basilicata,

così distribuite sul territorio lucano: 7 ad Accettura; 8 ad Avigliano; 1 a Bernalda  (in isolamento a Policoro); 1 a Cancellara (in isolamento a Potenza); 2 a Fardella; 1 a Ferrandina (in isolamento a Rotondella); 1 a Forenza (in isolamento a Policoro); 1 a Lagonegro; 1 a Latronico; 1 a Laurenzana (in isolamento a Potenza); 5 a Lauria; 2 a Maratea; 12 a Matera; 8 a Melfi; 1 a  Moliterno; 1 a Muro Lucano; 1 a Nemoli (in isolamento a Maratea); 1 a Pescopagano; 19 a Picerno;  1 a Pietragalla (in isolamento a Potenza); 1 a Pietrapertosa (in isolamento  a Potenza); 1 a Pisticci; 19 a Policoro (di cui uno in isolamento a Teana); 56 a Potenza; 11 a  Rionero in Vulture; 3 a Rivello;  2 a Roccanova; 4 a Rotondella;  2 a Ruvo del Monte (domiciliati ad Avigliano);  1 a San Chirico Nuovo ((in isolamento  a Potenza); 1 a Sant’Angelo Le Fratte; 2 a Sant’Arcangelo; 1 a Scanzano Jonico; 2 a Teana; 2 a Terranova di Pollino; 3 a Trivigno; 2 a Tursi. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.756, di cui 4.574 in isolamento domiciliare. Sono 14.990 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 465 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 182: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 34 in Pneumologia, 17 in Medicina d’urgenza, 17 nel reparto di Medicina interna Covid e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 30 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 17 in Pneumologia, 22 nel reparto di Medicina interna Covid e 7 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 293.795 tamponi molecolari, di cui 270.518 sono risultati negativi, e sono state testate 173.671 persone.

Prenotazione vaccini in Basilicata, Bardi: “comunicare codice fiscale e tessera sanitaria al numero verde: 800 00 99 66”

in Emergenza Covid-19

“Sono stati comunicati i dati di 1610 persone che ieri non sono riuscite a prenotare i vaccini ma, a quanto sembra, nel frattempo in tanti hanno già provveduto. Coloro che non riescono ancora ad accedere alla piattaforma di Poste Italiane devono comunicare il proprio Codice fiscale e numero di tessera sanitaria al numero verde 800 00 99 66.
Il vaccino Astrazeneca è stato consigliato dal ministero della salute per gli over 60 ed è sicuro. In Basilicata non è stata registrata alcuna criticità.

Confermo che per i cittadini “fragili” e per quelli che presentano patologie sono stati e saranno somministrati i vaccini Pfizer e Moderna.

La bontà del nostro lavoro è stata riconosciuta anche da youtrend ma tanto c’è ancora da fare”.
Lo dichiara, in una nota, il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi

Basilicata, vaccinazioni a Tursi e altri 5 comuni. Il 30 Marzo toccherà a dializzati e trapiantati.

in Emergenza Covid-19

Covid – 19, vaccinazioni in altri 6 comuni lucani

Nella giornata di oggi sono partite le vaccinazioni nei comuni di Anzi, Paterno, Lagonegro, Rapolla, Roccanova, Tursi. E finalmente abbiamo il calendario delle prime dosi Pfizer negli altri Comuni fino al 3 Aprile.
Sono già stati allertati e avvisati i Sindaci, che meritano un plauso per il loro impegno sul territorio. Alle ore 16 di oggi, dal portale somministrazioni di Poste (da non confondere assolutamente con il portale vaccinazioni, sempre di Poste: serve ricordarlo…) in Basilicata il 56,5% degli over 80 (il 60,8% degli over 90) ha ricevuto la prima dose di vaccino e il 37,7% ha ricevuto anche la seconda dose (42,2% per gli over 90). Il risultato ha effetti concreti: ieri solo 1 positivo tra gli Over 80. Ma ancora c’è da fare tantissimo.
Ringrazio AVIS e Alleanza Coop Basilicata per la disponibilità delle loro strutture, ma se da qui al 1° Aprile il Governo non ci invierà le risorse umane promesse, procederemo allo scorrimento della graduatoria degli infermieri: dobbiamo vaccinare più persone possibili.
Il 30 Marzo inizieremo con le vaccinazioni di dializzati e trapiantati.

E domani (27 Marzo 2021, ndr) daremo informazioni certe per i malati oncologici.

Le scuole resteranno chiuse fino al 6 Aprile. Per quella data tutti gli insegnanti lucani saranno vaccinati e quindi potremo riaprire tutte le classi in sicurezza.

Lo afferma il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Vaccinazioni, la Basilicata al primo posto fra le regioni

“Secondo i nuovi dati pubblicati sul sito governo.it in Italia 8 regioni hanno finora vaccinato (con due dosi) meno del 20% degli ultraottantenni. Si tratta di Sardegna 6,32%, Toscana 10,47%, Calabria 13,03%, Umbria 16,57%, Lombardia e Puglia 17,28%, Sicilia 17,86% e Abruzzo 18,49. Al capo opposto della classifica ci sono, in testa, la Provincia autonoma di Trento con il 41,37% degli over 80 vaccinati e la Provincia autonoma di Bolzano (35,73%)”, è riportato in un comunicato del governatore Vito Bardi, diffuso in queste ore.

Tra le Regioni la migliore è la Basilicata con il 34,88%, poi l’Emilia Romagna con il 30,18%. Tra le altre regioni il Lazio è al 27,56%, il Veneto al 21,03%, il Piemonte al 21,97%.

Sempre secondo i dati forniti dal Governo e pubblicati sul sito (aggiornamento oggi alle ore 8), la Regione Basilicata è al primo posto in Italia per la vaccinazione del personale scolastico con una percentuale relativa alla somministrazione della prima dose pari all’86, 47 percento a fronte di una media nazionale del 56, 56 percento. Numeri positivi per la Basilicata riguardano anche le vaccinazioni al personale sanitario con una percentuale effettuata di prima dose all’87,03 percento a fronte di una media nazionale dell’86,24 percento. Mentre il personale sanitario che ha ricevuto la prima e seconda dosa è pari al 79,81 percento a fronte di una media nazionale del 74,87 percento.

Vaccinazioni Over 80: Basilicata seconda in Italia. Bardi: “Dobbiamo fare di più”

in Emergenza Covid-19

“Come rivelano i dati GIMBE per le vaccinazioni agli over80, la Basilicata viene solo dopo il Trentino Alto Adige.
I dati elaborati da GIMBE sulla base di quelli del Ministero della Salute, evidenziano come il 22,6% abbia ricevuto la prima somministrazione, mentre il 27,4% ha già ricevuto il ciclo completo. In Italia poi la media nazionale delle persone già vaccinate si attesta al 3,92%, mentre in Basilicata sale al 4,83%, prima regione tra quelle del Meridione. Non mi accontento di questi dati. Dobbiamo fare molto di più e ho sollecitato le strutture competenti: da oggi si iniziano a vaccinare gli Over80 in alcuni comuni ancora scoperti. E dalla prossima settimana ci concentreremo sulle prime dosi per tutti gli Over80. È una nuova strategia che ha avuto già l’ok dal Generale Figliuolo, il quale mi ha assicurato la copertura per la successiva seconda dose di Pfizer”. Lo afferma in una nota Vito Bardi, Presidente della Regione Basilicata.

Servizi di trasporto pubblico locale: coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore al 50% dei posti a sedere

in Emergenza Covid-19

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata n. 3 del 7 gennaio 2021 è stata pubblicata l’ordinanza n. 1/2021 del presidente della Regione Basilicata Vito Bardi che dispone “Ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio da COVID-19”. Le disposizioni, in vigore dal 7 al 15 gennaio 2021 “salvo ulteriori prescrizioni che dovessero rendersi necessarie in relazione all’andamento della situazione epidemiologica sul territorio”, riguardano i servizi di trasporto pubblico locale, che dovranno essere garantiti così come previsto dai contratti di servizio, e “per il cui esercizio deve essere rispettato un coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore al cinquanta per cento dei posti a sedere”.

In particolare, “i servizi da e verso tutte le aree industriali della regione in cui vi sono stabilimenti produttivi in attività – si legge nell’ordinanza del presidente Bardi – devono essere effettuati dal COTRAB sulla base dei programmi di esercizio di cui ai contratti di servizio provinciali attualmente in esecuzione, in relazione all’effettiva attività lavorativa presso gli stabilimenti industriali, potenziando le corse dei servizi nel rispetto del coefficiente di riempimento massimo del 50% dei posti a sedere e anche mediante la conversione delle percorrenze chilometriche scolastiche non svolte in percorrenze per corse operaie. Il COTRAB è tenuto altresì a garantire, con le stesse modalità, i servizi di trasporto pubblico da e verso tutte le aree industriali della regione aggiuntivi rispetto a quelli previsti nei contratti di servizio provinciali, attualmente in esecuzione, come riportati di seguito: Linea Ferrandina – Pisticci – Viggiano Zona Industriale; Linea Irsina-San Nicola di Melfi-Crob Rionero; Corse automobilistiche Avigliano – San Nicola di Melfi, previste in parallelo con la linea n. 265 del contratto di servizio provinciale, con capolinea ad Avigliano e ritorno; Corse automobilistiche sulla relazione Lagopesole-San Nicola di Melfi in andata e San Nicola di Melfi- San Nicola di Pietragalla al ritorno, a completamento della linea n. 266 del contratto di servizio provinciale; Linea Potenza – Viggiano (Centro Oli) con percorso Potenza-Brienza- Autostazione Paterno/Galaino-Viggiano (Centro Oli) e viceversa”.

“Tutti gli altri servizi – si legge ancora nell’ordinanza – devono essere effettuati dal COTRAB sulla base dei programmi di esercizio di cui ai contratti di servizio provinciali attualmente in esecuzione, potenziando le corse dei servizi nel rispetto del coefficiente di riempimento massimo del 50 per cento dei posti a sedere dei mezzi; i menzionati potenziamenti devono essere effettuati in modo puntuale, anche ricorrendo all’utilizzo di mezzi adibiti a noleggio conto terzi, compresi quelli già nella disponibilità delle aziende e per i quali le amministrazioni provinciali devono provvedere a rilasciare specifica autorizzazione”.

È possibile consultare il testo integrale dell’ordinanza sul sito web della Regione Basilicata, collegandosi all’indirizzo BURWEB

Torna su