Archivio tag

tursi

Riaperto il ponte Agri sulla provinciale 5

in Politica

Riaperto il ponte Agri sulla Strada Provinciale 5, in direzione del comune di Tursi. L’opera è rientrata in funzione lo scorso 22 settembre.

Il ponte era stato chiuso al transito lunedì 20 settembre scorso, su disposizione dell’Ufficio Tecnico della Provincia di Matera, ed è stato riaperto nel pomeriggio di mercoledì 22 settembre.
In particolare, sono stati effettuati interventi di bitumatura, rivestimento e consolidamento della pavimentazione stradale e di rifacimento delle caditoie per consentire un migliore deflusso delle acque piovane, attraverso l’utilizzo di materiale di ultima generazione.

“La Provincia è attenta alle esigenze di sicurezza delle strade, della circolazione dei mezzi e degli utenti, nonché di una ottimale comunicazione tra comuni.  Queste attività, e le numerose che abbiamo in programma sulle nostre strade, rientra in una programmazione volta a risolvere le problematiche riguardanti le arterie del territorio del materano, e che si innesta in un lavoro sinergico di collaborazione a livello istituzionale”, ha spiegato il presidente della Provincia di Matera e sindaco di Montalbano Jonico, Piero Marrese.

Nella categoria dedicata le principali notizie di politica del territorio.

A Tursi inaugurato il centro diurno

in Cronaca
A Tursi inaugurato il centro diurno. E’ stato realizzato con fondi POR FESR Basilicata 2014/2020 in materia di inclusione sociale
E’ stato inaugurato martedì 7 Settembre, dopo i lavori di adeguamento della struttura, il centro diurno socio educativo per disabili realizzato grazie al progetto candidato e finanziato con fondi POR FESR Basilicata 2014/2020 in materia di inclusione sociale, per un importo totale di 95mila euro.
L’importante struttura, gestita dalla società cooperativa sociale Fratello Sole di Irsina, servirà a dare sollievo a tante famiglie del Metaponto e della Collina Materana che fanno parte dell’Ambito territoriale associato per la gestione dei piani intercomunali e dei servizi sociali e socio-sanitari.
Nello specifico, presso il centro diurno si potranno svolgere attività educative, di socializzazione ed animazione, espressive, psicomotorie, ludiche, culturali e di formazione, socio sanitarie, riabilitative, di sostegno psico-socio-educative ed altre per garantire una maggiore inclusione sociale dei soggetti fragili che terminato il percorso in età scolare, rimangono nelle loro famiglie che spesso non riescono a fronteggiare a tutti i fabbisogni giornalieri che la vita ci richiede.
L’iter burocratico per consegnare alla nostra città una struttura efficiente e all’avanguardia sul territorio è iniziato nel 2018 quando la consigliera comunale Sara D’Alessandro con delega ai servizi sociali, si è impegnata al fianco del Sindaco per portare a Tursi il centro che interessa l’intero ambito territoriale composto dai comuni di di Accettura, Aliano, Cirigliano, Colobraro, Craco, Gorgoglione, Montalbano, Nova Siri, Pisticci, Policoro, Rotondella, San Giorgio Lucano, San Mauro Forte, Scanzano, Stigliano e Valsinni.
Causa Covid e procedure burocratiche, non appena insediata la nuova amministrazione, l’assessore Maria Montesano ha portato avanti in continuità questo progetto che oggi ha visto la luce con il fatidico taglio del nastro e la benedizione del nostro Vescovo Vincenzo Orofino.
La soddisfazione del Sindaco Cosma: “Finalmente questo centro che comunemente definiamo tutti centro smile, riuscirà a dare un sorriso a tanti ragazzi ed alle loro famiglie che dopo l’età scolare si sentono un po’ abbandonate nella gestione della quotidianità con i loro congiunti”.
L’impegno della mia amministrazione non è mutato da una legislatura all’altra e oggi cogliamo ancora di più l’importanza di portare avanti in continuità un progetto che ha preso il via con la consigliera D’Alessandro e che è stato completato con l’assessore Montesano. Rivolgo un ringraziamento sincero a queste due grandi donne per la loro sensibilità e il loro impegno quotidiano sempre al servizio della comunità e dei soggetti più fragili. Mi auguro che le famiglie di tutto l’ambito territoriale sappiano cogliere al meglio questa grande opportunità che sono convinto potrà essere di grande aiuto per i ragazzi e per tutti i loro cari”.
Segui ilMet su Instagram
Le principali notizie di cronaca nella categoria dedicata al territorio.

Covid19 Basilicata: un decesso

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: un decesso. Su 951 tamponi processati sono 34 i nuovi positivi, 58 le guarigioni. Nel Metapontino i nuovi contagi: a Policoro 5 nuovi casi, 1 a Nova Siri e 1 a Scanzano Jonico.

A ieri sono 408.361 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (73,8 per cento) e 336.248 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (60,8 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 744.609 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 951 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 34 positivi (24 residenti, 4 domiciliati e 6 fuori regione). Nella stessa giornata sono state registrate 58 guarigioni (tutti residenti) e si è verificato un decesso.

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile  collegandosi alla pagina web.

TERZA DOSE PER IMMUNODEPRESSI E TRAPIANTATI

E’ pronto, secondo quanto si apprende, il parere della Commissione tecnico scientifica (Cts) dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) che dà il via libera alla terza dose per la vaccinazione anti-Covid. Priorità sarà data, in una prima fase, ai soggetti immunodepressi.
Soggetti immunodepressi, trapiantati, grandi anziani, ospiti delle Rsa e sanitari a maggiore rischio (ad esempio se in attività nei reparti Covid).
Per i richiami, secondo le indicazioni del parere della Cts Aifa, verranno utilizzati i vaccini a mRna, ovvero i vaccini Pfizer e Moderna.

La terza dose di richiamo del vaccino anti-Covid dovrebbe essere somministrata, secondo quanto si apprende, “almeno dopo 28 giorni” dalla seconda dose per quanto riguarda i soggetti immunodepressi ed i trapiantati.

Il richiamo andrebbe invece effettuato “almeno dopo sei mesi” per le altre categorie indicate, ovvero grandi anziani, ospiti delle Rsa e personale sanitario a rischio.

Sarebbe questa l’indicazione contenuta nel parere sulla terza dose elaborato dalla Commissione tecnica scientifica (Cts) dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

Segui ilMet su Instagram

 

Covid19: Basilicata 60 contagi e 25 guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19: Basilicata 60 contagi e 25 guariti. Sono 834 i tamponi molecolari processati. Tasso di positività al 6.4% e 1 nuovo decesso

Nel Metapontino: 2 positivi a Bernalda, 1 a Nova Siri, 1 Policoro, 1 Scanzano Jonico, 1 a Tursi. 4 guariti nel Metapontino

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 10 agosto, sono state effettuate 4.402 vaccinazioni. A ieri sono 370.766 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (67,0 per cento) e 285.132 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (51,5 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 655.898 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 938 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 66 ( e tra questi 60 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 25 guarigioni (tutte di residenti in Basilicata) ed è deceduta una persona.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

ISTANTANEA NAZIONALE.

Vaccino covid19 e corsie preferenziali per i più giovani.

Come già annunciato nei giorni scorsi, dalla seconda metà di agosto la fascia 12-18 anni potrà vaccinarsi anche senza prenotazione. E’ quanto scrive il commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo, nella lettera inviata alle Regioni e alle Province Autonome. ”Per dare ulteriore impulso alla vaccinazione dei più giovani, ovvero della popolazione nella fascia di età 12-18 anni, in previsione della riapertura delle scuole e anche dell’avvio della prossima stagione sportiva”, dal prossimo 16 agosto si predispongano corsie preferenziali per ”l’ammissione alle somministrazioni” dei vaccini anti-covid dei giovani ”anche senza preventiva prenotazione” [adnkronos]

GREEN PASS, COME OTTENERE LA CERTIFICAZIONE VERDE.

Certificazione verde, dove e come ottenerla

Covid19 Basilicata: 44 nuovi positivi e 21 guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 44 nuovi positivi e 21 guariti. Tasso di positività al 5.3 in regione.

Tasso di positività al 5.3 in Basilicata. Sono 44 i nuovi positivi, 834 i tamponi processati. Sono 21 i guariti. Nel Metapontino: un contagio a Montalbano Jonico, due a Policoro, uno a Scanzano Jonico, uno a Tursi e un altro a Valsinni.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 9 agosto, sono state effettuate 4.024 vaccinazioni. A ieri sono 369.177 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (66,7 per cento) e 282.319 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (51 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 651.496 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 834 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 49 ( 44 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 23 guarigioni, (21 residenti in Basilicata). Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web.

COVID19, ISTANTANEA NAZIONALE: POSITIVITA’ AL 4,1% NEL PAESE.

Sale al 4,1% (dal 2,8%) il tasso di positività in Italia. Secondo il bollettino del 9 agosto sono stati 4.200 i nuovi contagi da Coronavirus su 102.864 tamponi. In aumento anche i pazienti in terapia intensiva, dove ci sono 323 persone (+24) e negli altri reparti 2.786 (+155). E mentre il il commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo annuncia 10 milioni di dosi disponibili di vaccino e corsie preferenziali per i giovani, Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css) e coordinatore del Comitato tecnico scientifico (Cts) parla della possibilità di una terza dose per i pazienti che hanno un’alterata funzionalità del sistema immunitario”.

PRANZO DI FERRAGOSTO? “MEGLIO ALL’APERTO”

“Il pranzo di Ferragosto? Sicuramente all’aria aperta, c’è meno rischio” che al chiuso, nonostante il Green pass. Lo dice all’Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università Statale di Milano. Ovviamente, aggiunge il virologo, “nella speranza che ci siano comunque tanti vaccinati, certo se poi intorno abbiamo tutti no-vax… è una scommessa.

Io? Lo passerò in un rifugio in montagna”.

Certificazione verde, dove e come ottenerla

 

Basilicata: 36 nuovi positivi al Covid19

in Emergenza Covid-19

Basilicata: 36 nuovi positivi al Covid19. Nel Metapontino: 3 contagi a Bernalda, 3 a Scanzano Jonico, 1 a Colobraro, 1 a Tursi

Sono 854 i tamponi processati in Basilicata di cui 36 quelli risultati positivi. Sono invece 18 i guariti totali. Un paziente in terapia intensiva e tasso di positività regionale al 4%. Nel Metapontino: 3 contagi a Bernalda, 3 a Scanzano Jonico, 1 a Colobraro, 1 a Tursi. I guariti nel comprensorio jonico lucano: 2 a Bernalda, 2 a Policoro.

La task force regionale comunica, inoltre,  che nella giornata di ieri, 5 agosto, sono state effettuate 4.582 vaccinazioni.

A ieri sono 363.551 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (65,7 per cento) e 271.344 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (49 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 634.895 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 897 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 38 (fra i quali 36 relativi residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 19 guarigioni, 18 delle quali relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

A Scanzano Jonico iniziativa in spiaggia: tamponi rapidi ai turisti al Lido Sabbia D’Oro.

BASILICATA, NEL POTENTINO CAMPAGNA VACCINALE MONODOSE.

Sarà somministrato Janssen-Johnson&Johnson agli utenti 60-69 anni

L’Asp Basilicata di concerto con la Regione Basilicata avvia la campagna vaccinale dedicata agli utenti della fascia di età 60-69 anni. Tanto al fine di un’offerta più strutturata a questa fascia di età in cui si registrano percentuali ancora apprezzabili di persone non inserite nel circuito vaccinale (non vaccinate o non prenotate).

Nel ribadire nuovamente l’importanza di aderire alla campagna vaccinale per COVID-19 si dettaglia che l’iniziativa interesserà tutti i punti vaccinali

dell’ASP e si svolgerà dal 7 al 19 agosto 2021 presso i seguenti punti vaccinali territoriali:

Potenza: Complesso Sportivo “Rocco Mazzola” Via Roma;
Melfi: Palestra comunale via della Cittadinanza attiva;
Villa D’Agri: Palestra Istituto Comprensivo di Villa D’Agri in Via Verdi;
Lauria: Palestra I.S.I.S Lauria in Via Cerse dello Speziale;
Senise: Complesso Monumentale San Francesco Piazza Municipio 2;
Venosa: Palestra “Scuola media De Luca, Via Appia n. 36.
Sarà somministrato, nel rispetto delle prescrizioni/limitazioni previste dalla vigente normativa, il vaccino monodose Janssen-Johnson&Johnson.

Tramite il “Portale delle prenotazioni della Regione Basilicata” l’utente potrà raggiungere il seguente link https://prenota.sanita.basilicata.it su cui sarà resa disponibile la nuova funzionalità di prenotazione della presente campagna vaccinale a partire dalle ore 13.00 di venerdì 6 agosto 2021e fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Possono prenotarsi anche coloro che hanno già una prenotazione in Piattaforma Poste Italiana in data successiva al 7 agosto 2021.

In sede di prenotazione sarà possibile scaricare la modulistica da compilare e consegnare presso il Punto Vaccinale di prenotazione.

 

CAMPAGNA VACCINALE “JOHNSON & JOHNSON” FASCIA DI ETA’ 60-69 ANNI

ISTANTANEA NAZIONALE COVID19

In Italia lieve calo dell’indice RT

Lieve discesa per l’indice Rt a livello nazionale che scende a 1,56. La scorsa settimana era a 1,57. E’ quanto riporta l’Istituto Superiore di Sanità nella bozza del rapporto sul monitoraggio Covid. Secondo quanto riporta l’Iss la variante Delta è prevalente in Italia. “L’incidenza settimanale a livello nazionale evidenza un forte aumento dei casi diagnosticati e supera la soglia di 50 casi settimanali per 100.000 abitanti” scrive l’Iss nella bozza dell’ultimo monitoraggio sull’andamento dell’epidemia in Italia, i cui dati sono dati riferiti al periodo 26 luglio -1 agosto. “Continua – si legge nella bozza del report – l’aumento dell’incidenza settimanale a livello nazionale: 62 per 100.000 abitanti nel periodo di riferimento contro 50 per 100.000 abitanti dal 19 al 25 luglio” (L’intera notizia qui)

Tamponi rapidi ai turisti in spiaggia a Scanzano Jonico

A Tursi il Premio Rabatana 2021: la quinta edizione

in Appuntamenti

A Tursi il Premio Rabatana 2021: la quinta edizione. Evento in programma nei giorni 6 e 7 Agosto 2021 piazza Maria SS di Anglona.

Il Premio Rabatana è un riconoscimento istituito dall’amministrazione comunale di Tursi guidata dal Sindaco Salvatore Cosma, “per onorare colo che si sono distinti in vari ambiti nell’arco dell’anno e che mirano a dare lustro alla Città di Pierro attraverso il loro lavoro. Dal 2017 la Rabatana di

Tursi è candidata su proposta della Regione Basilicata ad essere iscritta a Patrimonio Unesco unitamente alle Rabatane di Tricarico e Pietrapertosa”, è scritto in una nota istituzionale del comune.

“Da allora, si è trovato un piglio maggiore per istituire questo riconoscimento che è divenuto ormai uno dei capisaldi dell’estate tursitana, metapontina e lucana. Venerdì 6 condotta da Annamaria Sodano, prenderà il via la prima serata del Premio Rabatana 2021 con la consegna degli encomi al primo gruppo che gravita tutto intorno al mondo della sanità e del sociale. Tra i premiati in questo ambito troviamo la dott.ssa Dott.ssa Vera Slepoj, psicologa di fama internazionale, il Dott. Vincenzo Ruggero Responsabile del distretto sanitario di Tursi, il Dott. Antonello Parciante giovane medico di Tursi in servizio presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, il Dott. Filippo Fordellone docente all’Università di  Tor Vergata al corso NAS, per conto del Ministero della Salute, direttore del poliambulatorio Effemedica, da tempo occupa posti di prestigio con cariche insigni. Ad arricchire il suo percorso lavorativo è la nomina di Direttore Sanitario per l’ente di formazione professionale “Ds, centro servizi” e “Formazione per il Futuro”, Anna Padula presidente dell’associazione Autismo in Movimento e il commendatore della Repubblica Fabiano Popia Presidente e fondatore dell’Aido in Basilicata. Un encomio particolare sarà conferito allo scienziato Pasquale D’Acunzo, ricercatore a New York autore di importanti scoperte riconosciute ed apprezzate a livello scientifico sul morbo di Alzheimer.

Sabato 7 Agosto toccherà agli altri premiati salire sul palco di Piazza Maria SS di Anglona. Saranno premiati l’attore Enzo Musmanno, il cameramen Emilio Giliberti, la presidente di Confoartigianato Basilicata Rosa Gentile, il dott. Michele Tridente, Vicepresidente nazionale dell’Azione cattolica italiana per il Settore giovani, la dott.ssa Luana Montesano riconosciuta tra i 100 top direttori marketing italiani, Leonardo Braico Presidente del Gal Start 2020 e il Maestro Francesco Muscolino neo presidente di A.Ba. Co (Associazione Basilicata Cori)”.

Evento in programma nei giorni 6 e 7 Agosto 2021 alle ore 21:30 in piazza Maria SS di Anglona a Tursi.

Segui ilMet su Instagram

Tursi: sì ai cani in piazza Cosma annulla ordinanza

in Cronaca

Tursi: sì ai cani in piazza Cosma annulla ordinanza. Salvatore Cosma, dopo l’istanza OIPA, ha fatto un passo indietro

Comparotto: «Bene ha fatto il sindaco Cosma a fare un passo indietro. Speriamo che questa vicenda serva da esempio anche per altri sindaci con analoghe intenzioni»

Segui ilMet su Instagram

A Tursi, in provincia di Matera, il sindaco ha annullato l’ordinanza che vietava ai cani l’accesso nelle piazze del Comune e nel corso principale, via Roma, pena una sanzione da 25 a 500 euro. Contro il veto disposto dall’ordinanza, l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) aveva presentato istanza di annullamento lo scorso giugno. Istanza accolta con la revoca emanata l’8 luglio. L’associazione aveva inoltre chiesto la contestuale modifica della parte testo in cui si afferma che “è fatto divieto del divieto di abbandonare alimenti, cibi per le strade e nelle aree aperte perché ciò sporca ed imbratta la città con pregiudizio per l’immagine e perché alimenta il fenomeno del randagismo”.

L’Oipa nella sua istanza aveva scritto di ritenere l’atto del sindaco Salvatore Cosma parzialmente illegittimo e dunque annullabile.

«Siamo molto soddisfatti per avere ottenuto l’annullamento di un’ordinanza che rientra in un elenco di provvedimenti dichiarati illegittimi dalla giurisprudenza amministrativa», spiega il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto. «Già in analoghe ordinanze i giudici hanno riscontrato un difetto del fondamentale requisito di motivazione e la manifesta violazione dei principi di proporzionalità, razionalità, adeguatezza, non discriminazione e della libertà della circolazione delle persone. Abbiamo ottenuto in passato l’annullamento di atti simili nei quali i Tar hanno ravvisato ipotesi di eccesso di potere sotto varie forme: sviamento, falsità dei presupposti, violazione del procedimento, travisamento ed erronea valutazione dei fatti, carenza, illogicità e irragionevolezza della motivazione».

Per l’Oipa, mentre è doverosa la pulizia delle deiezioni canine da parte dei proprietari, non è ammissibile il divieto di condurre cani in piazze e strade per mantenerle pulite.

Il Comune dovrebbe sanzionare chi sporca e non chi porta a spasso il cane ordinando una limitazione della libera circolazione.

«Speriamo che questa vicenda serva da esempio anche per altri sindaci con analoghe intenzioni. I primi cittadini più che mettere fuorilegge i cani e i loro possessori, dovrebbero predisporre adeguate forme di controllo e sanzioni», conclude il presidente Massimo Comparotto. «Bene ha fatto il sindaco Cosma a fare un passo indietro evitando anche un nostro ricorso al Tar».

 

Fonte OIPA

 

 

Basilicata: positività 1.4

in Senza categoria

Basilicata: positività 1.4.  In regione i positivi totali sono 698, 17 i pazienti ricoverati, nessuno in terapia intensiva. Nelle ultime 48 ore un decesso a Melfi, nessun guarito. Nel Metapontino 3 casi a Tursi, 3 a Pisticci.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 4 luglio, sono state effettuate 3.109 vaccinazioni. A ieri sono 305.711 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (55,3 per cento) e 163.009 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (29,5 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 468.720 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre

nella giornata di ieri, sono stati processati 92 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 1 relativo a un residente in Basilicata è risultato positivo.

Nella stessa giornata non sono state registrate guarigioni. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

GREEN PASS, CERTIFICAZIONE VERDE: COME OTTENERLA

COVID19 IN ITALIA E IN EUROPA: PIU’ CONTAGI DEL PREVISTO

Nell’ultima settimana i casi di Covid sono cresciuti più del previsto e in maniera vistosa in Belgio, Danimarca, Finlandia, Grecia, Irlanda, Norvegia, Portogallo, Regno Unito e Spagna, mentre per i decessi la variazione rispetto alle attese è molto più contenuta. Emerge dalle ultime tabelle previsionali del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). In molti Paesi europei la curva discendente dei contagi si è invertita. Secondo le stime del centro previsionale Covid dell’Ecdc, tra il 26 giugno e il 3 luglio in Spagna avrebbero dovuto esserci 21.743 casi, invece ce ne sono stati oltre il doppio, 51.405. In Italia, 5.222 invece di 3.909. In Belgio, le previsioni dell’Ecdc davano per la stessa settimana 1.960 nuovi casi, ce ne sono stati oltre 4 mila.

In Russia nelle ultime 24 ore si sono registrati 24.353 nuovi casi di Covid-19 e 654 decessi provocati dalla malattia: lo riferisce il centro operativo nazionale anticoronavirus, ripreso dall’agenzia Interfax. Ieri in Russia erano stati annunciati 25.142 nuovi contagi accertati nel corso della giornata precedente, il livello giornaliero più alto dall’inizio di gennaio. Nelle ultime 24 ore, si sono riscontrati 6.557 nuovi casi nella sola città di Mosca, 2.651 nella regione di Mosca e 1.828 a San Pietroburgo.

Certificazione verde, dove e come ottenerla

Basilicata: positività 2.9

in Emergenza Covid-19

Basilicata: positività 2.9. In regione sono 16 i nuovi contagi. Zero decessi e nessun ricovero in terapia intensiva.
Nel Metapontino 6 nuovi casi a Tursi e 1 a Scanzano Jonico.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 30 giugno, sono state effettuate 3.456 vaccinazioni. A ieri sono 295.598 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (53,4 per cento) e 158.649 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (28,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 454.247 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 539 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 16 (tutti relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 8 guarigioni, di cui 7 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web

Leone: “In Basilicata la vaccinazione si concentra sugli over 60 per prevenire variante Delta”

 E’ del 13,2 percento la popolazione degli over 60 in Basilicata che non ha ancora ricevuto una dose del vaccino anticovid. E’ una percentuale che pone la Basilicata al di sotto della media nazionale (13,3 percento). E’ quanto rileva una elaborazione della Fondazione Gimbe su dati del ministero della Salute e Commissario straordinario Covid 19.

“La campagna vaccinale, in Basilicata – afferma l’assessore regionale alla Salute, Rocco Leone – ha puntato sui soggetti più fragili e gli Over 60. Il dato Gimbe lo conferma. Grazie al grande lavoro dei nostri operatori sanitari e di tutte le forze di volontariato che collaborano nella gestione di questa emergenza, sono certo che presto intercetteremo anche quegli anziani che non hanno ricevuto ancora una prima dose di vaccino. A loro in queste ore va la nostra massima attenzione, anche in collaborazione con la Struttura del Commissario Straordinario e la Difesa”.

Inoltre, da segnalare che in Basilicata non è stato ancora riscontrato alcun caso di variante Delta, che viene seguita con la massima attenzione sia al San Carlo che al Madonna delle Grazie.

Le principali notizie su Covid19 e vaccinazioni in Basilicata nella sezione dedicata

1 2 3 7
Torna su