Archivio tag

rotondella

Poco più di 4 il tasso di positività in Basilicata

in Emergenza Covid-19

Poco più di 4 il tasso di positività in Basilicata, per l’esattezza al 4,1%. Sono 37 i nuovi positivi e 845 tamponi molecolari eseguiti. Positivi nel Metapontino: 3 Bernalda, 2 Montalbano Jonico, 1 Policoro, 2 Valsinni. Guariti: 2 a Montalbano Jonico, 1 Pisticci, 1 Policoro, 3 Rotondella, 2 Scanzano Jonico, 1 Tursi.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 9 giugno, sono state effettuate 4.428 vaccinazioni. Ad oggi sono 243.333 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (44,0 per cento) e 128.640 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (23,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 371.973 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 845 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 37 (e di questi 35 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 132 guarigioni (129 delle quali relative a residenti in Basilicata).

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web  Basilicata, il link per prenotare il vaccino. È possibile prenotare il vaccino anche inviando un SMS con il codice fiscale al numero 339.9903947. Entro 48-72 ore verranno ricontattati dal servizio clienti di Poste Italiane per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento. Per consultare i precedenti report su Covi19 e vaccini, il link.

NAZIONALE. OK AL GREEN PASS, SARANNO UTILIZZATI STRUMENTI DIGITALI

Il Garante per la Privacy ha dato parere favorevole sullo schema di decreto attuativo che attiva la Piattaforma nazionale-DGC per il rilascio del green pass, prevedendo adeguate garanzie per l’utilizzo delle certificazioni verdi. In merito alle app per recuperare il green pass, il Garante ha autorizzato l’uso dell’App Immuni, ma ha rinviato l’impiego dell’App IO a causa delle criticità riscontrate.
Quanto alle modalità con le quali ottenere il green pass, lo schema di decreto prevede che venga messo a disposizione attraverso diversi strumenti digitali (sito web della Piattaforma nazionale-DGC; Fascicolo sanitario elettronico; App Immuni; App IO) che permetteranno agli interessati di consultare, visualizzare e scaricare le certificazioni. Inoltre gli interessati potranno rivolgersi anche al medico di famiglia e al farmacista per scaricare la certificazione verde. In merito alle app per recuperare il green pass, il Garante ha autorizzato l’uso dell’App Immuni, ma ha rinviato l’impiego dell’App IO a causa delle criticità riscontrate in merito alla stessa. Nella stessa riunione del Collegio, con distinto provvedimento, l’Autorità, in relazione a criticità di ordine generale sul funzionamento dell’App IO, ha ordinato in via d’urgenza alla società PagoPA di bloccare provvisoriamente alcuni trattamenti di dati effettuati mediante la predetta app che prevedono l’interazione con i servizi di Google e Mixpanel, e che comportano quindi un trasferimento verso Paesi terzi (es.
Usa, India, Australia) di dati particolarmente delicati (es.
transazioni cashback, strumenti di pagamento, bonus vacanze), effettuato senza che gli utenti ne siano stati adeguatamente informati e abbiano espresso il loro consenso.

Monte Coppolo, nell’antica Lagaria

in Cultura

Monte Coppolo, nell’antica Lagaria: escursione nel sito, iniziativa congiunta dei comuni di Valsinni e Rotondella

Continua l’azione di valorizzazione del sito naturalistico e archeologico di Monte Coppolo, legato secondo molti studiosi alla mitica città di Lagaria fondata da Epeo, Costruttore del Cavallo di Troia, portata avanti dall’Associazione Orto Sociale con il sostegno della Regione Basilicata (Dipartimento Cultura e Turismo) e il Patrocinio dei comuni di Valsinni e Rotondella. Nella giornata di domenica 6 giugno un’escursione guidata da Basilicata Adventure ha accompagnato un nutrito gruppo di appassionati e fotografi sulla cima del monte. L’archeologo Giambattista Mauro ha descritto il sito dal punto di vista archeologico e l’erborista Maria Caponero ha preparato una tisana energizzante utilizzando le piante officinali del luogo.

“Il sentiero,  identificato dal CAI con il n.990, sale senza difficoltà alla sommità delle pendice sud di Monte Coppolo in territorio di Valsinni – dichiara Enzo Ripoli – un’altitudine di 890mt apre la vista dal massiccio del Pollino a tutto il golfo di Taranto“. “Monte Coppolo è i segreti di Lagaria è un’attività progettuale che unisce i comuni di Rotondella e Valsinni intorno al mito di Epeo permettendo di spaziare su diversi temi dall’artigianato all’agricoltura, dall’ambiente ai laboratori intergenerazionali – racconta Rudy Marranchelli di Orto Sociale Italia – in questa prima fase era importante portare l’attenzione sul patrimonio materiale e immateriale. Abbiamo realizzato uno spot, un documentario, inserito le “voci” su wikipedia e geolocalizzato la zona su google maps come sito d’interesse storico. Abbiamo creato illustrazioni per rendere la lettura attraente per i più giovani, scritto una sceneggiatura d’impatto e tanto altro. Azioni intese a conferire valore al patrimonio culturale e a promuoverne le potenzialità, migliorandone le condizioni di conoscenza e incrementandone la fruizione collettiva e individuale. Nulla sarebbe stato possibile senza il sostegno della Regione Basilicata e la collaborazione dei partner CIA, Confartigianato, Slow Food Magna Grecia, ProLoco di Rotondella e Valsinni, WWF Policoro e Associazione Crescere Insieme di Valsinni a cui si aggiunge ora Basilicata Adventure. Grande merito ai professionisti in particolare al videomaker Giuseppe Losignore e all’Illustratrice Dominga Tammone“.

“Monte Coppolo e i segreti di Lagaria” non è solo mito e leggenda ma soprattutto un Progetto di Comunità; una sfida per l’associazionismo, le istituzioni locali e regionali, i soggetti economici; la promozione e la valorizzazione del Patrimonio Culturale tangibile e intangibile dell’Area Metapontino Basso Sinni con tutte le risorse (prodotti tipici, artigianato, ecc.);  un esempio concreto che il covid non ferma la cultura e la forte voglia di contribuire alla ripartenza. Un “caso unico” di rete di cooperazione e soprattutto di iniziativa “dal basso” per costruire il presente e il futuro di comunità e giovani che credono nel patrimonio del proprio territorio.

 

Covid19, Basilicata: indice positività 5,3%

in Emergenza Covid-19

Covid19, #Basilicata: indice positività 5,3%, vaccinazioni e test covid-19, aggiornamento del 4 giugno 2021, in regione 52 positivi, 98 guariti, un decesso. Tasso positività 5,3% Nel Metapontino i nuovi positivi, 2 a Nova Siri, 1 a Scanzano Jonico, 2 a Policoro, 1 Valsinni. I guariti nel comprensorio jonico: 8 Montalbano Jonico, 2 Nova Siri, 4 Policoro, 2 Rotondella, 1 Scanzano Jonico

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 3 giugno, sono state effettuate 4.922 vaccinazioni

A ieri sono 219.845 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (39,7 per cento) e 124.790 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (22,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 344.635 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 964 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 52 (e tra questi 51 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 98 guarigioni (di cui 97 relative a residenti in Basilicata).

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web. Di seguito il link per prenotare il tampone molecolare gratuito agli ospedali di Policoro e Matera: prenota. Il Precedente bollettino covid e vaccinazioni in Basilicata.

Da oggi vaccinazioni per tutti i lucani dai 12 anni in su

Da oggi 4 Giugno 2021 alle 14 tutti i lucani dai 12 anni in su potranno prenotare il vaccino sul Portale Poste. Date le forniture vaccinali previste, resta ferma la priorità per gli Over60 e i richiami da effettuare. È mia intenzione dare la possibilità ai maturandi di vaccinarsi, attraverso appositi open day in tutto il territorio regionale. Chiederemo una fornitura extra di vaccini per venire incontro ai più giovani. La Basilicata inizierà a breve anche la vaccinazione dei lavoratori presso i siti produttivi. Lo sforzo organizzativo della nostra Regione ha portato la Basilicata attualmente al primo posto in Italia per immunizzazioni (doppia dose): un dato positivo che deve renderci fieri dei nostri operatori sanitari, della protezione civile e di tutti i volontari”. Lo afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Covid19, Basilicata tasso positività 4,2%

in Emergenza Covid-19

Covid19, Basilicata tasso positività 4,2%, dati aggregati 1 e 2 Giugno 2021: 40 positivi, 118 guariti in Basilicata. Un decesso.
Nel Metapontino, i dati del 2 Giugno relativi ai positivi: 2 Bernalda, 1 Montalbano Jonico, 5 Pisticci, 4 Policoro. I guariti: 2 Montalbano Jonico, 2 Pisticci, 9 Policoro, 4 Rotondella, 5 Scanzano Jonico. Tasso positività al 4,2%

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 2 giugno, sono state effettuate 5.960 vaccinazioni. A ieri sono 216.099 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (39,1 per cento) e 123.593 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (22,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 339.692 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 164 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 3 (relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 43 guarigioni di residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web. Per proseguire con lo screening alla ricerca del Covid-19, in Basilicata è possibile eseguire il tampone molecolare gratuito anche agli ospedali di Policoro e Matera.

COVID19, ISTANTANEA IN ITALIA
Da oggi vaccinazioni aperte a tutti
Da oggi prenotazione dei vaccini possibile per tutti. Altri 2,5 milioni di dosi di vaccini anti covid, oltre ai 3,5 milioni di Pfizer già in distribuzione, sono in arrivo questa settimana in Italia. Sono arrivate a quota 40 milioni (39.958.409 secondo il sito ufficiale del Governo) le dosi di vaccino distribuite alla regioni in tutta Italia. I dati aggiornati dicono che sono state somministrate finora 35.435.853 dosi pari all’88,7% del totale distribuito, con 12.294.543 persone (pari al 22,66% della popolazione over 12) che hanno completato il ciclo vaccinale.

Tavolate con più di 4 persone e vaccinazioni “regione di soggiorno”

Sì alle tavolate al ristorante con più di quattro persone, ma solo all’aperto. Il rebus sui commensali nei locali, che ha diviso Governo e Regioni, sarà sciolto nelle prossime ore in un incontro tecnico.

Candidatura o prenotazione della seconda dose presso la regione di soggiorno – purché quest’ultimo sia di lunga durata – vaccinazione in farmacie o hub e, infine, rilascio del certificato di avvenuta somministrazione del richiamo con la trascrizione all’anagrafe vaccinale nella regione di residenza.

Rotondella, zona rossa prorogata

in Emergenza Covid-19

Rotondella, zona rossa prorogata, anche per Acerenza. L’ordinanza del presidente Vito Bardi n. 31 dispone zona rossa per Montemilone

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha firmato l’ordinanza n. 31 con la quale, a partire da domani 29 maggio 2021 e fino al giorno 6 giugno 2021, si dispone la zona rossa nel Comune di Montemilone. Fino al 6 giugno sono inoltre prorogate le misure previste per la zona rossa nei Comuni di Acerenza e Rotondella.
Con la stessa ordinanza è stata disposta la revoca, a partire oggi, della zona rossa nel Comune di Rivello. L’ordinanza del presidente Bardi è stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata (Speciale) n. 53 del 28 maggio 2021 ed è consultabile sul sito istituzionale della Giunta Regionale, collegandosi a questo indirizzo 

Per proseguire gli screening finalizzati alla ricerca del Covid19 è possibile eseguire gratuitamente il tampone molecolare anche all’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera e all’Ospedale di Policoro.

LE NUOVE LINEE GUIDA IN ITALIA

Aprono i ristoranti al chiuso, al tavolo più di quattro. In spiaggia va garantita una superficie di 10 metri quadri per ogni ombrellone e sono consentiti surf, windsurf, kitesurf e racchettoni mentre restano vietate tutte quelle attività “ludico-sportive che possono dar luogo ad assembramenti.

Cresce il numero degli italiani vaccinati, si va verso il superamento delle misure restrittive e dei protocolli che regolamentano da oltre un anno e mezzo le attività di bar, ristoranti, cinema, palestre e piscine. I dati migliorano “- 3.300 casi”, è riportato sul sito Ansa,  “i ricoveri in terapia intensiva che si apprestano a scendere sotto i mille e le vittime che per la terza volta nel 2021 scendono sotto le cento in 24 ore (sono 83) – e la riapertura martedì dei ristoranti al chiuso in tutta Italia, l’auspicio è messo nero su bianco nelle linee guida delle Regioni con le quali vengono introdotte alcune modifiche ai protocolli fino ad oggi in vigore: non ci sarà più il limite di massimo 4 persone al tavolo al ristorante anche se andrà sempre definito il numero massimo di presenza.

Si potrà usufruire delle docce nelle piscine termali e nei centri benessere.

Non cambia nulla, invece, per le feste relative a matrimoni, battesimi, cresime e comunioni: sia che la cerimonia si svolga in area bianca, sia – dal 15 giugno – che si celebri in zona gialla, i partecipanti dovranno avere il green pass, vale a dire il certificato di vaccinazione, di avvenuta guarigione o un tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti la partecipazione all’evento previsto dal decreto del 18 maggio.

La precisazione è arrivata in una nota della Conferenza delle Regioni e del ministero della Salute dopo che fonti degli enti locali avevano sostenuto che non fosse necessario. Al ristorante resta il metro di distanza tra i tavoli e l’obbligo di utilizzo della mascherina per andare in bagno, pagare il conto, entrare o uscire dalla sala. L’altra novità riguarda le piscine termali e i centri benessere: sarà possibile utilizzare le docce purché sia garantita una distanza di due metri, un adeguato ricambio dell’aria e una ripetuta pulizia dei locali nel corso della giornata. Per le spiagge, va garantita una superficie di 10 metri quadri per ogni ombrellone e sono consentiti surf, windsurf, kitesurf e racchettoni mentre restano vietate tutte quelle attività “ludico-sportive che possono dar luogo ad assembramenti.

Tra gli impianti di risalita, infine, potranno viaggiare al 100% della capienza solo le seggiovie, mentre cabinovie e funivie dovranno andare al 50%. In tutti sarà obbligatoria la mascherina.

Per approfondire: Ansa 

 

 

 

Monte Coppolo e i segreti di Lagaria

in Cultura

“Monte Coppolo e i segreti di Lagaria”: non solo mito e leggenda ma soprattutto un Progetto di Comunità

Un Progetto di Comunità; una sfida per l’associazionismo, le istituzioni locali e regionali, i soggetti economici; la promozione e la valorizzazione del Patrimonio Culturale tangibile e intangibile dell’Area Metapontino Basso Sinni con tutte le risorse (prodotti tipici, artigianato, ecc.); un esempio concreto che il covid non ferma la cultura e la forte voglia di contribuire alla ripartenza. Sono gli elementi maggiormente significativi che intorno a “Monte Coppolo e i segreti di Lagaria” rappresentano un “caso unico” di rete di cooperazione e soprattutto di iniziativa “dal basso” per costruire il presente e il futuro di comunità e giovani che credono nel patrimonio del proprio territorio. A fare il punto sull’attuazione del Progetto – nel cui ambito è stato realizzato un documentario sulla storia di Epeo Costruttore del Cavallo di Troia e fondatore dell’Antica Città di Lagaria curato dal Videomaker Giuseppe Losignore e una serie di illustrazioni rivolte ai più piccoli a cura dell’ illustratrice Dominga Tammone si – un incontro in videoconferenza ricco di spunti di riflessione per continuare il percorso.

A partecipare l’archeologa Serena Fucci, i Sindaci Gaetano Celano (Valsinni) e Gianluca Palazzo (Rotondella), l’archeologo Antonio Pecci, il direttore del Museo Archeologico Nazionale della Siritide e del Museo Archeologico Nazionale di Metaponto Savino Gallo, Donato Di Stefano coordinatore CIA Potenza e Matera, Rosa Gentile Dirigente Nazionale di Confartigianato, l’On. Soave Alemanno della Commissione Turismo alla Camera dei Deputati e la Dirigente dell’Ufficio Cultura e Turismo della Regione Basilicata Patrizia Minardi.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto sostenuto dalla Regione Basilicata e che vede come soggetto attuatore l’associazione Orto Sociale con la partecipazione della Confederazione Italiana Agricoltori, Confartigianato Matera, Slow Food Magna Grecia, l’associazione Crescere Insieme, il WWF di Policoro, i Comuni e le ProLoco di Valsinni e Rotondella, Associazione Crescere Insieme di Valsinni.

Il Progetto – come hanno confermato l’archeologo Pecci (che ha realizzato uno studio sul sito Monte Coppolo) e il direttore del Museo Gallo – poggia su solide basi scientifiche perché “Lagaria città del mito” è innanzitutto un sito archeologico di grande interesse che necessita di nuovi scavi e nuove ricerche per riportare alla luce l’antica acropoli. Tra leggenda e mito, la storia non smette di affascinare, con il legame di una delle più avvincenti vicende storiche e mitologiche con il territorio lucano.

La novità sostanziale – è stato detto in videoconferenza – è il protagonismo di comunità locali che sono animate dalla voglia di far conoscere la propria terra facendola diventare una sorta di “Museo a cielo aperto” e “Cibo per la mente”. Una vera e propria “tele di Penelope” che si tesse in questo comprensorio da chi sente l’appartenenza al territorio, attaccato alle radici e proiettato verso il nuovo. Un’esperienza ancor più interessante perché parte da Rotondella ancora in “zona rossa” e che programma già il ritorno del turismo eco-sostenibile e culturale, le forme di vacanza di tendenza nel post pandemia. E dalla videoconferenza – senza svelare quanto accadrà ancora – viene la conferma che l’iniziativa è solo un “punto di partenza” di un programma di azioni di animazione territoriale molto ampio con tante “sorprese”.

 

Covid19, 62 contagi in Basilicata, 1 decesso, 178 guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19, 62 contagi in Basilicata, 1 decesso, 178 guariti. Metapontino: 2 a Rotondella.

I guariti: 1 a Colobraro, 5 a Montalbano Jonico, 12 a Policoro, 2 a Scanzano Jonico

La task force regionale comunica che ieri, 20 maggio, sono stati processati 1.087 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 62 (e fra questi 60 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona residente in Calabria e in isolamento a Potenza, 1 persona di nazionalità estera in isolamento a Palazzo San Gervasio, 19 residenti ad Acerenza, 3 ad Atella, 1 a Irsina, 2 a Lauria, 1 a Maschito, 4 a Matera, 2 a Melfi, 2 a Montemilone, 1 a Picerno, 3 a Pietragalla, 1 a Pignola, 10 a Potenza, 1 a Rapolla, 6 a Rivello, 2 a Rotondella, 1 a Tito e 1 a Tolve.

Nella stessa giornata è deceduta 1 persona residente a Lagonegro e sono state registrate 178 guarigioni di residenti in Basilicata, così distribuite sul territorio: 5 ad Acerenza (di cui 1 guarigione relativa a persona in isolamento a Potenza), 5 ad Atella, 15 ad Avigliano, 5 a Balvano, 1 a Bella, 1 a Cancellara, 2 a Castelmezzano, 1 a Colobraro (relativa a persona in isolamento a Policoro), 8 a Filiano, 1 a Garaguso, 4 a Lagonegro, 10 a Matera, 9 a Melfi, 1 a Moliterno, 5 a Montalbano Jonico, 5 a Muro Lucano, 1 a Oppido Lucano, 1 a Palazzo San Gervasio (relativa a persona in isolamento a Potenza), 1 a Picerno, 1 a Pietrapertosa, 6 a Pignola, 12 a Policoro, 42 a Potenza (di cui 1 relativa a persona in isolamento a Pignola), 12 a Rionero in Vulture, 4 a Ruoti, 1 a Ruvo del Monte, 1 a San Fele, 2 a Scanzano Jonico, 1 a Senise, 3 a Stigliano, 4 a Tito (di cui 1 relativa a persona in isolamento a Potenza), 1 a Tolve, 1 a Vaglio Basilicata e 6 a Vietri di Potenza.
Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.450, di cui 4.359 in isolamento domiciliare. Sono 20.314 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 549 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 91: a Potenza 30 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 26 in Pneumologia, 2 in Medicina d’urgenza e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 17 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 11 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 348.797 tamponi molecolari, di cui 320.269 sono risultati negativi, e sono state testate 199.545 persone. Il precedente bollettino in Basilicata.

Prenotazione tampone molecolare gratis in Basilicata

Covid19, Metapontino 3 casi. In Basilicata 54 nuovi positivi, zero decessi, 88 guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19, Metapontino 3 casi. In Basilicata 54 nuovi positivi, zero decessi, 88 guariti, aggiornamento del 20 maggio (dati 19 maggio), nel Metapontino: 1 a Rotondella, 2 a Valsinni. Guariti nel comprensorio tonico: 1 a Bernalda, 5 a Montalbano Jonico, 3 a Pisticci, 12 a Policoro, 3 a Rotondella, 2 a Scanzano Jonico e altrettanti a Tursi.

La task force regionale comunica che ieri, 19 maggio, sono stati processati 1.112 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 54 (e fra questi 51 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riguardano: 1 persona residente nel Lazio e in isolamento a Lagonegro, 1 persona di nazionalità estera in isolamento a Vaglio, 1 persona residente e in isolamento in Puglia, 1 residente ad Acerenza (in isolamento a Potenza), 1 ad Atella, 1 ad Avigliano, 1 a Balvano, 2 a Baragiano, 1 a Bella, 3 a Lagonegro, 2 a Lavello, 7 a Matera, 2 a Melfi, 4 a Montemilone, 1 a Muro Lucano, 14 a Potenza, 1 a Rapolla, 1 a Rivello, 1 a Rotondella, 2 a Salandra, 3 a San Chirico Raparo, 1 a Satriano di Lucania (in isolamento a Tito) e 2 a Valsinni.

Nella stessa giornata non sono stati segnalati decessi legati al Covid-19 e sono state registrate 88 guarigioni di residenti, a cui si aggiunge la guarigione di 1 persona di nazionalità estera in isolamento a Palazzo San Gervasio, così distribuite sul territorio lucano: 2 ad Anzi, 4 ad Atella, 5 ad Avigliano, 1 a Baragiano, 1 a Bernalda, 1 a Guardia Perticara, 1 a Lavello (guarigione relativa a persona in isolamento a Rapolla), 2 a Marsicovetere (di cui 1 guarigione relativa a persona in isolamento a Tramutola), 12 a Matera, 3 a Melfi, 5 a Montalbano Jonico, 1 a Montescaglioso, 1 a Muro Lucano, 3 a Pisticci, 12 a Policoro (di cui 1 guarigione relativa a persona in isolamento a Rotondella), 7 a Potenza (di cui 2 guarigioni relative a persone in isolamento a Guardia Perticara), 8 a Rionero in Vulture, 1 a Ripacandida, 3 a Rotondella, 1 a Salandra, 6 a Sant’Arcangelo, 2 a Scanzano Jonico, 4 a Stigliano e 2 a Tursi.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.569, di cui 4.472 in isolamento domiciliare. Sono 20.136 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 548 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 97: a Potenza 31 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 28 in Pneumologia, 2 in Medicina d’urgenza e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 20 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 11 in Pneumologia e 2 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 347.710 tamponi molecolari, di cui 319.244 sono risultati negativi, e sono state testate 199.125 persone. Dati del precedente report Covid19 Basilicata, maggio 2021

Ilmetapontino su Instagram

Covid19,  Metapontino 15 nuovi casi. Basilicata: 68 i positivi,1253 tamponi

in Emergenza Covid-19

Covid19,  Metapontino 15 nuovi casi, aggiornamento del 19 maggio rispetto a dati 18 maggio 2021:  2 a Bernalda, 1 a Montalbano Jonico, 5 a Pisticci, 1 a Policoro, 3 a Rotondella e a Scanzano Jonico. Sono 68 i casi nuovi in tutta la regione. Guariti nel comprensorio jonico della Basilicata: 2 a Bernalda, 1 a Craco, 3 a Nova Siri, 28 a Policoro, 1 a Scanzano Jonico, 3 a Tursi

 La task force regionale comunica che ieri, 18 maggio, sono stati processati 1.253 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 68 (e fra questi 66 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona residente ad Acerenza, 1 ad Aliano, 1 ad Avigliano, 1 a Baragiano, 2 a Bernalda, 1 a Brindisi di Montagna, 1 a Cancellara, 3 a Ferrandina, 4 a Irsina, 1 a Lagonegro, 1 a Lavello, 4 a Matera, 1 a Melfi, 3 a Moliterno, 1 a Montalbano Jonico, 1 a Montemilone, 1 a Pescopagano, 5 a Pisticci, 1 a Policoro, 13 a Potenza, 3 a Rapolla, 1 a Rionero in Vulture, 5 a Rivello, 3 a Rotondella, 3 a Scanzano Jonico, 2 a Tolve, 2  a Viggianello, 1 persona residente in Stato Estero in isolamento a Palazzo San Gervasio, 1 persona residente e in isolamento in Campania.

Nella stessa giornata risultano decedute 2 persone (1 residente a Tolve e 1 a Picerno) e sono state registrate 190 guarigioni di residenti in Basilicata a cui si aggiungono le guarigioni di 1 persona residente in Emilia Romagna e 1 persona residente nelle Marche entrambe in isolamento a Matera. Le guarigioni riguardano: 2 persone residenti ad Anzi, 18 ad Avigliano, 5 a Baragiano, 2 a Bernalda, 19 a Brienza, 1 a Calciano, 1 a Calvello, 1 a Castelluccio Inferiore, 1 a Craco, 1 a Ferrandina, 3 a Filiano, 1 a Garaguso, 3 a Laurenzana, 4 a Marsicovetere, 20 a Matera, 7 a Melfi, 1 a Miglionico, 1 a Montemilone in isolamento a Ferrandina, 1 a Montescaglioso in isolamento a Matera, 3 a Nova Siri di cui 1 in isolamento a Matera, 28 a Policoro di cui 1 in isolamento a Tursi, 1 a Pomarico, 1 a Potenza, 1 a Rapolla, 1 a Rapone, 33 a Rionero in Vulture, 8 a Ripacandida, 1 a Rivello, 2 a Rotondella, 2 a Ruoti, 1 a Satriano di Lucania, 1 a Scanzano Jonico, 3 a Spinoso, 4 a Tito di cui 2 in isolamento a Tramutola, 1 a Tolve, 1 a Tramutola, 3 a Tursi, 3 a Viggiano.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.606, di cui 4.509  in isolamento domiciliare. Sono 20.048 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 548 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 97: a Potenza 31 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 28 in Pneumologia, 2 in Medicina d’urgenza, e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 20 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 10 in Pneumologia e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 346.598 tamponi molecolari, di cui 318.186 sono risultati negativi, e sono state testate 198.692 persone.

Il precedente bollettino Covid-19 della Basilicata, maggio 2021

Covid19 Basilicata, 85 nuovi casi, 3 decessi, 135 guarigioni

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata, 85 nuovi casi, 3 decessi, 135 guarigioni. Nel Metapontino: 2 positivi a Montalbano Jonico, 2 a Policoro, 5 a Rotondella, 4 a Valsinni. I guariti nel comprensorio jonico: 1 a Craco, 3 a Montalbano Jonico, 2 a Policoro e Pisticci. Sono 9 i pazienti nelle terapie intensive della Basilicata.

La task force regionale comunica che ieri, 17 maggio, sono stati processati 1.453 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 85 (e fra questi 83 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riguardano: 1 persona residente in Lombardia e in isolamento a Potenza, 1 persona residente e in isolamento in Calabria, 13 persone residenti ad Acerenza di cui una in isolamento a Rionero in Vulture, 1 residente a Baragiano, 1 a Bella, 1 a Ferrandina, 1 a Lauria, 3 a Lavello, 1 a Maschito, 1 a Matera, 7 a Melfi, 2 a Montalbano Jonico, 3 a Muro Lucano, 1 a Pescopagano, 1 a Pietragalla, 5 a Pignola, 2 a Policoro (di cui 1 in isolamento a Rotondella), 20 a Potenza, 6 a Rapolla, 2 a Ripacandida, 5 a Rotondella, 1 a Sant’Angelo Le Fratte, 1 a Tito, 1 a Tolve e 4 a Valsinni.

 Nella stessa giornata risultano decedute 3 persone (residenti 2 a Lavello e 1 a Rionero in Vulture) e sono state registrate 135 guarigioni di residenti in Basilicata – a cui si aggiungono le guarigioni di 1 persona residente in Campania in isolamento a Potenza, di 1 persona residente in Puglia in isolamento a Melfi e di 1 persona residente e in isolamento in Campania –, così distribuite sul territorio lucano: 4 ad Abriola, 4 ad Acerenza, 3 ad Avigliano (di cui 1 guarigione relativa a persona in isolamento a Rionero in Vulture), 1 a Balvano, 1 a Barile (relativa a persona in isolamento a Rionero in Vulture), 2 a Bella, 2 a Brienza, 1 a Craco, 3 a Garaguso, 2 a Grassano, 2 a Irsina, 2 a Lagonegro, 1 a Lauria, 1 a Marsico Nuovo     (relativa a persona in isolamento a Paterno), 17 a Matera, 3 a Melfi, 3 a Montalbano Jonico, 1 a Pietragalla (relativa a persona in isolamento a Potenza), 1 a Pietrapertosa, 8 a Pignola, 2 a Pisticci, 7 a Policoro, 1 a Pomarico (relativa a persona in isolamento a Matera), 37 a Potenza    (di cui 2 guarigioni relative a persone in isolamento a Pignola), 4 a Rapone, 16 a Rionero in Vulture, 4 a Salandra, 1 a San Fele (relativa a persona in isolamento a Rionero in Vulture) e 1 a Teana.

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.732, di cui 4.623 in isolamento domiciliare. Sono 19.858 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 546 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 109: a Potenza 31 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 30 in Pneumologia, 3 in Medicina d’urgenza, 3 nel reparto di Medicina interna Covid e 5 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 23 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 10 in Pneumologia e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 345.345 tamponi molecolari, di cui 317.001 sono risultati negativi, e sono state testate 198.183 persone. Bollettino precedente.

1 2 3 5
Torna su