Archivio tag

rotondella

A Rotondella lo sportello turistico IAT

in Economia

A Rotondella lo sportello turistico IAT. Lo sportello, che sarà accessibile al piano terra di Palazzo Ricciardulli, si occuperà di offrire ai tanti turisti che visitano Rotondella informazioni precise e dettagliate

Il Comune di Rotondella, grazie alla collaborazione della locale Pro Loco, inaugurerà il prossimo 15 settembre alle ore 10 presso Palazzo Ricciardulli il nuovo sportello IAT (informazione e accoglienza turistica) permanente approvato dall’Agenzia di Promozione Turistica della Basilicata.

Lo sportello, che sarà accessibile al piano terra di Palazzo Ricciardulli, si occuperà di offrire ai tanti turisti che visitano Rotondella informazioni precise e dettagliate riguardo a: possibilità ricettive e di ospitalità, iniziative culturali, sportive e ricreative e di tempo libero, circuiti enogastronomici, attrattive locali e regionali, sistema di mobilità ed ogni altra notizia che possa rendere soddisfacente la visita e la permanenza.

Per il Consigliere delegato al turismo Eleonora Divincenzo “La nuova struttura rappresenta un presidio fondamentale che testimonia ancora una volta l’importanza del nostro paese in ambito turistico”.

Alla cerimonia di inaugurazione oltre ai rappresentati dell’amministrazione comunale e della Pro Loco “A Ferachiusa” saranno presenti il Direttore Generale di APT Basilicata Antonio Nicoletti e il Presidente del Comitato Pro Loco Basilicata Rocco Franciosa. 

  

TrasformArte Live: 20 Agosto a Rotondella

in Appuntamenti

TrasformArte Live: 20 Agosto a Rotondella. Dalle ore 21 prenderanno vita le opere d’arte e vedrete sfilare in passerella da Frida Khalo, alla Dama con l’ermellino, insieme con le ballerine di Degas

A cosa serve l’arte? E la filosofia? E la letteratura? Secondo il filosofo svizzero Alain de Botton “a vivere meglio”. Questo lo spirito con cui l’A.P.S Le Vorie, in pieno lockdown nazionale lo scorso anno, nel mese di aprile, ha lanciato il contest web TrasformArte proprio per cercare di far stare meglio le persone che all’improvviso si sono ritrovate chiuse in casa a causa della pandemia. È con lo stesso entusiasmo che il prossimo 20 Agosto a Rotondella, al belvedere, si svolgerà la Prima Edizione di TrasformArte Live. Dalle ore 21 prenderanno vita le opere d’arte e vedrete sfilare in passerella da Frida Khalo, alla Dama con l’ermellino, insieme con le ballerine di Degas. Così come era accaduto per il contest web, che ha visto la partecipazione di 124 opere, anche in questo caso è stato chiesto ai protagonisti di interpretare un’opera d’arte. Ispirato ad una iniziativa del Getty Museum di Los Angeles, per la prima volta a Rotondella ci sarà una vera e propria “sfilata” di arte, ogni opera verrà raccontata con qualche aneddoto legato all’esperienza che i partecipanti al contest web hanno riportato. “Per tutti è stato un momento di leggerezza, di divertimento e di condivisione”, ha dichiarato la Presidente dell’A.P.S. Le Vorie, Rosanna Persiani, “e hanno partecipato da tutta Italia. Ogni volta che pensiamo e realizziamo una iniziativa culturale il nostro obiettivo primario è il coinvolgimento delle persone, affinchè l’accrescimento culturale sia una esperienza da vivere e costruire insieme. Conserviamo il nostro carattere inclusivo, coinvolgendo le diverse fasce di età e offrendo davvero a tutti la possibilità di partecipazione attiva. Proviamo a ricominciare con questa primo piccolo evento in attesa di poter realizzare gli altri progetti che abbiamo in sospeso. Sono già diversi i progetti in cantiere. Appena possibile si farà la seconda edizione del Progetto di Comunità: Rotondella e la sua gente – People and landscapes con il quale ospiteremo artisti in residenza coinvolgendo i cittadini sia in laboratori d’arte che nell’ospitalità, la Prima edizione di F.A.T.A. (Fuoco – Aria – Terra – Acqua), finanziati entrambi con il bando Ultimo Miglio e siamo in attesa di risposta per un progetto candidato ad un bando nazionale promosso dal MIBACT, intitolato Parkscenico Dantesco, in partnership con il Comune di Rotondella, La Società Dante Alighieri di Matera e il Liceo Classico di Nova Siri”. Per accedere all’evento TrasformArte Live, sarà necessario esibire il Green Pass.

Segui ilMet su Instagram

 

Certificazione verde, dove e come ottenerla

 

A Rotondella torna la sagra “Ru pastizz r’tunnar”

in Appuntamenti

Riprende quest’anno a Rotondella la sagra “Ru pastizz r’tunnar”, le date 1 – 8 e 22 Agosto 2021

Dopo l’arresto forzato dell’anno scorso, a causa dell’epidemia, riprende quest’anno la sagra “Ru pastizz r’tunnar”, uno dei prodotti dell’eccellenza gastronomica di Rotondella. La manifestazione si articolerà in tre giornate, 01 – 08 e 22 agosto, e vedrà impegnate le attività del settore locale. Nel corso di tutte le serate si alterneranno diversi artisti le per vie del borgo, con possibilità di visitare i vicoli (Strittl) del terzo borgo più bello di Italia ed i murales realizzati nel corso della prima edizione del festival internazionale “appARTEngo”, ancora in fase di svolgimento nel centro collinare. Si tratta – prosegue la nota – di un evento sul quale l’amministrazione comunale ha puntato sin dal suo insediamento per la valorizzazione e promozione del proprio territorio.

Segui IlMet su Instagram

U’Pastizz rtunnar su Wikipedia

U’Pastizz rtunnar (il pasticcio rotondellese), comunemente noto come pastizz, è un prodotto da forno tipico di Rotondella, provincia di Matera, inserito nel registro dei Prodotti agroalimentari tradizionali lucani, sezione “paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria” Legato per tradizione in modo particolare al comune di Rotondella, dove la popolazione lo preparava già a cavallo fra il 1700 e il 1800, si tratta di un calzone ripieno di carne di maiale o agnello tagliata a punta di coltello e amalgamata con uova, formaggio grattugiato e olio. La tradizione lo lega a particolari festività come quelle natalizie, la pasqua e la ricorrenza della Madonna di Anglona: i rotondellesi usavano recarsi in pellegrinaggio al Santuario della Madonna di Anglona e u’pastizz rtunnar si prestava come un pranzo facile da trasportare.

La ricetta da turismoIT

La ricetta: “Pastizz” di Rotondella. Ingredienti: Per la pasta: farina, di grano duro, strutto, acqua, olio extravergone di oliva, sale. Per il ripieno: carne di maiale, formaggio (meglio se stagionato e grattugiato come grana, parmigiano o pecorino), uova, prezzemolo tritato, aglio, sale, pepe, olio extravergine di oliva. Dopo aver lavorato gli ingredienti dell’impasto fino ad ottenere un panetto di consistenza soda ed omogenea che lascerete riposare per circa un’ora, cominciate a preparare il ripieno tagliando la carne di maiale in pezzetti piccolini ed unendo le uova, il formaggio, l’olio, il sale e il pepe. Stendete, quindi, l’impasto ed al centro di ogni calzone sistemate dell’abbondante ripieno. Ripiegate, quindi, a metà il calzone e sigillate delicatamente i bordi con le dita o con i rebbi di una forchetta. Spennellate la superficie con dell’uovo, poi infornate fino ad ottenere l’invitante doratura sulla superficie.

“Comuninmare”: a Rotondella primo appuntamento

in Appuntamenti

“Comuninmare”, a Rotondella primo appuntamento: “Qualità delle acque costiere lucane: dati, indicatori e nuova vita del rifiuto”. 7 Luglio 2021 ore 18:00 – Lido Rotò Beach

Segui ilMet su Instagram

L’idea progettuale COMUNINMARE, promossa dalla FARBAS ed attuata in stretta collaborazione con ARPAB, sotto il coordinamento generale del Dipartimento Ambiente ed Energia della Regione Basilicata, scaturisce dall’esigenza di portare a conoscenza la comunità regionale circa lo stato di qualità della balneazione delle acque lucane. I risultati ottenuti dalle campagne di Progetto, giunto oggi al quarto anno di attività, sono stati, negli anni, un valido supporto alle Amministrazioni costiere lucane per la candidatura e la successiva acquisizione di ben cinque bandiere blu.

Il primo dei sette incontri programmati, che si terrà il giorno 7 luglio alle 18:00 presso il lido “Rotò Beach” di Rotondella, sarà l’occasione per divulgare i dati di progetto. Oltre ai risultati delle analisi di laboratorio, sarà presentato il primo report sulle campagne di monitoraggio dei cetacei, attuate da FARBAS e CIMA Foundation.

Sarà, inoltre, l’occasione per confermare il programma di educazione ambientale denominato Operazione Spiaggia Amica”, già avviato dalla FARBAS negli scorsi anni, e impreziosito, per la stagione balneare in corso, dall’importante contributo di ARPAB ed EGRIB. Si tratta di un progetto di coinvolgimento dal basso che mira ad intensificare l’attività di informazione e sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente al fine di evitare la dispersione di microplastiche in mare e contrastare l’inquinamento delle spiagge.

Accanto a ciascun lido, infatti, in corrispondenza della porzione di spiaggia libera, verrà posizionato l’ormai noto “Pesce mangia plastica”, visibile a tutta la spiaggia per le sue dimensioni (lungo oltre tre metri, alto due), all’interno del quale sarà possibile conferire rifiuti in plastica, e che già in passato si è rivelato un prezioso strumento di educazione ambientale 

Ogni settimana, il mega pesce sarà spostato in altri lidi del versante Jonico e Tirrenico, allo scopo di coinvolgere utenti sempre diversi.  Si tratta di un’operazione che tende a responsabilizzare gli utenti della balneazione delle spiagge lucane e a marginalizzare coloro che continuano a trattare l’ambiente come una piccola discarica di rifiuti, disinteressandosi delle conseguenze, spesso letali per l’ambiente che tutti viviamo.

Di seguito il calendario degli incontri sulla qualità delle acque di balneazione: 

  • 7 Luglio 2021 ore 18:00 –  Lido “Rotò Beach” di Rotondella;
  • 15 Luglio 2021 ore 18:00 – Lido “Bambulè” di Policoro;
  • 26 Luglio 2021 ore 19:00 – Lungomare di Nova Siri, Barca capovolta;
  • 6 Agosto 2021 ore 18:00 – Centro storico di Maratea, Largo Cappuccini;
  • 12 Agosto 2021 ore 18:00 – Lido “Il faro” di  Scanzano Jonico;
  • 13 Agosto 2021 ore 18:00 – Lido “Spiaggetta” di Pisticci;
  • 16 Agosto 2021 ore 18:00 – Lido “Punta dell’Eughe” di Metaponto.

Nella categoria dedicata le principali notizie circa eventi e appuntamenti nel territorio

Poco più di 4 il tasso di positività in Basilicata

in Emergenza Covid-19

Poco più di 4 il tasso di positività in Basilicata, per l’esattezza al 4,1%. Sono 37 i nuovi positivi e 845 tamponi molecolari eseguiti. Positivi nel Metapontino: 3 Bernalda, 2 Montalbano Jonico, 1 Policoro, 2 Valsinni. Guariti: 2 a Montalbano Jonico, 1 Pisticci, 1 Policoro, 3 Rotondella, 2 Scanzano Jonico, 1 Tursi.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 9 giugno, sono state effettuate 4.428 vaccinazioni. Ad oggi sono 243.333 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (44,0 per cento) e 128.640 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (23,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 371.973 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 845 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 37 (e di questi 35 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 132 guarigioni (129 delle quali relative a residenti in Basilicata).

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web  Basilicata, il link per prenotare il vaccino. È possibile prenotare il vaccino anche inviando un SMS con il codice fiscale al numero 339.9903947. Entro 48-72 ore verranno ricontattati dal servizio clienti di Poste Italiane per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento. Per consultare i precedenti report su Covi19 e vaccini, il link.

NAZIONALE. OK AL GREEN PASS, SARANNO UTILIZZATI STRUMENTI DIGITALI

Il Garante per la Privacy ha dato parere favorevole sullo schema di decreto attuativo che attiva la Piattaforma nazionale-DGC per il rilascio del green pass, prevedendo adeguate garanzie per l’utilizzo delle certificazioni verdi. In merito alle app per recuperare il green pass, il Garante ha autorizzato l’uso dell’App Immuni, ma ha rinviato l’impiego dell’App IO a causa delle criticità riscontrate.
Quanto alle modalità con le quali ottenere il green pass, lo schema di decreto prevede che venga messo a disposizione attraverso diversi strumenti digitali (sito web della Piattaforma nazionale-DGC; Fascicolo sanitario elettronico; App Immuni; App IO) che permetteranno agli interessati di consultare, visualizzare e scaricare le certificazioni. Inoltre gli interessati potranno rivolgersi anche al medico di famiglia e al farmacista per scaricare la certificazione verde. In merito alle app per recuperare il green pass, il Garante ha autorizzato l’uso dell’App Immuni, ma ha rinviato l’impiego dell’App IO a causa delle criticità riscontrate in merito alla stessa. Nella stessa riunione del Collegio, con distinto provvedimento, l’Autorità, in relazione a criticità di ordine generale sul funzionamento dell’App IO, ha ordinato in via d’urgenza alla società PagoPA di bloccare provvisoriamente alcuni trattamenti di dati effettuati mediante la predetta app che prevedono l’interazione con i servizi di Google e Mixpanel, e che comportano quindi un trasferimento verso Paesi terzi (es.
Usa, India, Australia) di dati particolarmente delicati (es.
transazioni cashback, strumenti di pagamento, bonus vacanze), effettuato senza che gli utenti ne siano stati adeguatamente informati e abbiano espresso il loro consenso.

Monte Coppolo, nell’antica Lagaria

in Cultura

Monte Coppolo, nell’antica Lagaria: escursione nel sito, iniziativa congiunta dei comuni di Valsinni e Rotondella

Continua l’azione di valorizzazione del sito naturalistico e archeologico di Monte Coppolo, legato secondo molti studiosi alla mitica città di Lagaria fondata da Epeo, Costruttore del Cavallo di Troia, portata avanti dall’Associazione Orto Sociale con il sostegno della Regione Basilicata (Dipartimento Cultura e Turismo) e il Patrocinio dei comuni di Valsinni e Rotondella. Nella giornata di domenica 6 giugno un’escursione guidata da Basilicata Adventure ha accompagnato un nutrito gruppo di appassionati e fotografi sulla cima del monte. L’archeologo Giambattista Mauro ha descritto il sito dal punto di vista archeologico e l’erborista Maria Caponero ha preparato una tisana energizzante utilizzando le piante officinali del luogo.

“Il sentiero,  identificato dal CAI con il n.990, sale senza difficoltà alla sommità delle pendice sud di Monte Coppolo in territorio di Valsinni – dichiara Enzo Ripoli – un’altitudine di 890mt apre la vista dal massiccio del Pollino a tutto il golfo di Taranto“. “Monte Coppolo è i segreti di Lagaria è un’attività progettuale che unisce i comuni di Rotondella e Valsinni intorno al mito di Epeo permettendo di spaziare su diversi temi dall’artigianato all’agricoltura, dall’ambiente ai laboratori intergenerazionali – racconta Rudy Marranchelli di Orto Sociale Italia – in questa prima fase era importante portare l’attenzione sul patrimonio materiale e immateriale. Abbiamo realizzato uno spot, un documentario, inserito le “voci” su wikipedia e geolocalizzato la zona su google maps come sito d’interesse storico. Abbiamo creato illustrazioni per rendere la lettura attraente per i più giovani, scritto una sceneggiatura d’impatto e tanto altro. Azioni intese a conferire valore al patrimonio culturale e a promuoverne le potenzialità, migliorandone le condizioni di conoscenza e incrementandone la fruizione collettiva e individuale. Nulla sarebbe stato possibile senza il sostegno della Regione Basilicata e la collaborazione dei partner CIA, Confartigianato, Slow Food Magna Grecia, ProLoco di Rotondella e Valsinni, WWF Policoro e Associazione Crescere Insieme di Valsinni a cui si aggiunge ora Basilicata Adventure. Grande merito ai professionisti in particolare al videomaker Giuseppe Losignore e all’Illustratrice Dominga Tammone“.

“Monte Coppolo e i segreti di Lagaria” non è solo mito e leggenda ma soprattutto un Progetto di Comunità; una sfida per l’associazionismo, le istituzioni locali e regionali, i soggetti economici; la promozione e la valorizzazione del Patrimonio Culturale tangibile e intangibile dell’Area Metapontino Basso Sinni con tutte le risorse (prodotti tipici, artigianato, ecc.);  un esempio concreto che il covid non ferma la cultura e la forte voglia di contribuire alla ripartenza. Un “caso unico” di rete di cooperazione e soprattutto di iniziativa “dal basso” per costruire il presente e il futuro di comunità e giovani che credono nel patrimonio del proprio territorio.

 

Covid19, Basilicata: indice positività 5,3%

in Emergenza Covid-19

Covid19, #Basilicata: indice positività 5,3%, vaccinazioni e test covid-19, aggiornamento del 4 giugno 2021, in regione 52 positivi, 98 guariti, un decesso. Tasso positività 5,3% Nel Metapontino i nuovi positivi, 2 a Nova Siri, 1 a Scanzano Jonico, 2 a Policoro, 1 Valsinni. I guariti nel comprensorio jonico: 8 Montalbano Jonico, 2 Nova Siri, 4 Policoro, 2 Rotondella, 1 Scanzano Jonico

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 3 giugno, sono state effettuate 4.922 vaccinazioni

A ieri sono 219.845 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (39,7 per cento) e 124.790 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (22,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 344.635 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 964 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 52 (e tra questi 51 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 98 guarigioni (di cui 97 relative a residenti in Basilicata).

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web. Di seguito il link per prenotare il tampone molecolare gratuito agli ospedali di Policoro e Matera: prenota. Il Precedente bollettino covid e vaccinazioni in Basilicata.

Da oggi vaccinazioni per tutti i lucani dai 12 anni in su

Da oggi 4 Giugno 2021 alle 14 tutti i lucani dai 12 anni in su potranno prenotare il vaccino sul Portale Poste. Date le forniture vaccinali previste, resta ferma la priorità per gli Over60 e i richiami da effettuare. È mia intenzione dare la possibilità ai maturandi di vaccinarsi, attraverso appositi open day in tutto il territorio regionale. Chiederemo una fornitura extra di vaccini per venire incontro ai più giovani. La Basilicata inizierà a breve anche la vaccinazione dei lavoratori presso i siti produttivi. Lo sforzo organizzativo della nostra Regione ha portato la Basilicata attualmente al primo posto in Italia per immunizzazioni (doppia dose): un dato positivo che deve renderci fieri dei nostri operatori sanitari, della protezione civile e di tutti i volontari”. Lo afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Covid19, Basilicata tasso positività 4,2%

in Emergenza Covid-19

Covid19, Basilicata tasso positività 4,2%, dati aggregati 1 e 2 Giugno 2021: 40 positivi, 118 guariti in Basilicata. Un decesso.
Nel Metapontino, i dati del 2 Giugno relativi ai positivi: 2 Bernalda, 1 Montalbano Jonico, 5 Pisticci, 4 Policoro. I guariti: 2 Montalbano Jonico, 2 Pisticci, 9 Policoro, 4 Rotondella, 5 Scanzano Jonico. Tasso positività al 4,2%

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 2 giugno, sono state effettuate 5.960 vaccinazioni. A ieri sono 216.099 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (39,1 per cento) e 123.593 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (22,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 339.692 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 164 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 3 (relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 43 guarigioni di residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web. Per proseguire con lo screening alla ricerca del Covid-19, in Basilicata è possibile eseguire il tampone molecolare gratuito anche agli ospedali di Policoro e Matera.

COVID19, ISTANTANEA IN ITALIA
Da oggi vaccinazioni aperte a tutti
Da oggi prenotazione dei vaccini possibile per tutti. Altri 2,5 milioni di dosi di vaccini anti covid, oltre ai 3,5 milioni di Pfizer già in distribuzione, sono in arrivo questa settimana in Italia. Sono arrivate a quota 40 milioni (39.958.409 secondo il sito ufficiale del Governo) le dosi di vaccino distribuite alla regioni in tutta Italia. I dati aggiornati dicono che sono state somministrate finora 35.435.853 dosi pari all’88,7% del totale distribuito, con 12.294.543 persone (pari al 22,66% della popolazione over 12) che hanno completato il ciclo vaccinale.

Tavolate con più di 4 persone e vaccinazioni “regione di soggiorno”

Sì alle tavolate al ristorante con più di quattro persone, ma solo all’aperto. Il rebus sui commensali nei locali, che ha diviso Governo e Regioni, sarà sciolto nelle prossime ore in un incontro tecnico.

Candidatura o prenotazione della seconda dose presso la regione di soggiorno – purché quest’ultimo sia di lunga durata – vaccinazione in farmacie o hub e, infine, rilascio del certificato di avvenuta somministrazione del richiamo con la trascrizione all’anagrafe vaccinale nella regione di residenza.

Rotondella, zona rossa prorogata

in Emergenza Covid-19

Rotondella, zona rossa prorogata, anche per Acerenza. L’ordinanza del presidente Vito Bardi n. 31 dispone zona rossa per Montemilone

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha firmato l’ordinanza n. 31 con la quale, a partire da domani 29 maggio 2021 e fino al giorno 6 giugno 2021, si dispone la zona rossa nel Comune di Montemilone. Fino al 6 giugno sono inoltre prorogate le misure previste per la zona rossa nei Comuni di Acerenza e Rotondella.
Con la stessa ordinanza è stata disposta la revoca, a partire oggi, della zona rossa nel Comune di Rivello. L’ordinanza del presidente Bardi è stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata (Speciale) n. 53 del 28 maggio 2021 ed è consultabile sul sito istituzionale della Giunta Regionale, collegandosi a questo indirizzo 

Per proseguire gli screening finalizzati alla ricerca del Covid19 è possibile eseguire gratuitamente il tampone molecolare anche all’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera e all’Ospedale di Policoro.

LE NUOVE LINEE GUIDA IN ITALIA

Aprono i ristoranti al chiuso, al tavolo più di quattro. In spiaggia va garantita una superficie di 10 metri quadri per ogni ombrellone e sono consentiti surf, windsurf, kitesurf e racchettoni mentre restano vietate tutte quelle attività “ludico-sportive che possono dar luogo ad assembramenti.

Cresce il numero degli italiani vaccinati, si va verso il superamento delle misure restrittive e dei protocolli che regolamentano da oltre un anno e mezzo le attività di bar, ristoranti, cinema, palestre e piscine. I dati migliorano “- 3.300 casi”, è riportato sul sito Ansa,  “i ricoveri in terapia intensiva che si apprestano a scendere sotto i mille e le vittime che per la terza volta nel 2021 scendono sotto le cento in 24 ore (sono 83) – e la riapertura martedì dei ristoranti al chiuso in tutta Italia, l’auspicio è messo nero su bianco nelle linee guida delle Regioni con le quali vengono introdotte alcune modifiche ai protocolli fino ad oggi in vigore: non ci sarà più il limite di massimo 4 persone al tavolo al ristorante anche se andrà sempre definito il numero massimo di presenza.

Si potrà usufruire delle docce nelle piscine termali e nei centri benessere.

Non cambia nulla, invece, per le feste relative a matrimoni, battesimi, cresime e comunioni: sia che la cerimonia si svolga in area bianca, sia – dal 15 giugno – che si celebri in zona gialla, i partecipanti dovranno avere il green pass, vale a dire il certificato di vaccinazione, di avvenuta guarigione o un tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti la partecipazione all’evento previsto dal decreto del 18 maggio.

La precisazione è arrivata in una nota della Conferenza delle Regioni e del ministero della Salute dopo che fonti degli enti locali avevano sostenuto che non fosse necessario. Al ristorante resta il metro di distanza tra i tavoli e l’obbligo di utilizzo della mascherina per andare in bagno, pagare il conto, entrare o uscire dalla sala. L’altra novità riguarda le piscine termali e i centri benessere: sarà possibile utilizzare le docce purché sia garantita una distanza di due metri, un adeguato ricambio dell’aria e una ripetuta pulizia dei locali nel corso della giornata. Per le spiagge, va garantita una superficie di 10 metri quadri per ogni ombrellone e sono consentiti surf, windsurf, kitesurf e racchettoni mentre restano vietate tutte quelle attività “ludico-sportive che possono dar luogo ad assembramenti.

Tra gli impianti di risalita, infine, potranno viaggiare al 100% della capienza solo le seggiovie, mentre cabinovie e funivie dovranno andare al 50%. In tutti sarà obbligatoria la mascherina.

Per approfondire: Ansa 

 

 

 

Monte Coppolo e i segreti di Lagaria

in Cultura

“Monte Coppolo e i segreti di Lagaria”: non solo mito e leggenda ma soprattutto un Progetto di Comunità

Un Progetto di Comunità; una sfida per l’associazionismo, le istituzioni locali e regionali, i soggetti economici; la promozione e la valorizzazione del Patrimonio Culturale tangibile e intangibile dell’Area Metapontino Basso Sinni con tutte le risorse (prodotti tipici, artigianato, ecc.); un esempio concreto che il covid non ferma la cultura e la forte voglia di contribuire alla ripartenza. Sono gli elementi maggiormente significativi che intorno a “Monte Coppolo e i segreti di Lagaria” rappresentano un “caso unico” di rete di cooperazione e soprattutto di iniziativa “dal basso” per costruire il presente e il futuro di comunità e giovani che credono nel patrimonio del proprio territorio. A fare il punto sull’attuazione del Progetto – nel cui ambito è stato realizzato un documentario sulla storia di Epeo Costruttore del Cavallo di Troia e fondatore dell’Antica Città di Lagaria curato dal Videomaker Giuseppe Losignore e una serie di illustrazioni rivolte ai più piccoli a cura dell’ illustratrice Dominga Tammone si – un incontro in videoconferenza ricco di spunti di riflessione per continuare il percorso.

A partecipare l’archeologa Serena Fucci, i Sindaci Gaetano Celano (Valsinni) e Gianluca Palazzo (Rotondella), l’archeologo Antonio Pecci, il direttore del Museo Archeologico Nazionale della Siritide e del Museo Archeologico Nazionale di Metaponto Savino Gallo, Donato Di Stefano coordinatore CIA Potenza e Matera, Rosa Gentile Dirigente Nazionale di Confartigianato, l’On. Soave Alemanno della Commissione Turismo alla Camera dei Deputati e la Dirigente dell’Ufficio Cultura e Turismo della Regione Basilicata Patrizia Minardi.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto sostenuto dalla Regione Basilicata e che vede come soggetto attuatore l’associazione Orto Sociale con la partecipazione della Confederazione Italiana Agricoltori, Confartigianato Matera, Slow Food Magna Grecia, l’associazione Crescere Insieme, il WWF di Policoro, i Comuni e le ProLoco di Valsinni e Rotondella, Associazione Crescere Insieme di Valsinni.

Il Progetto – come hanno confermato l’archeologo Pecci (che ha realizzato uno studio sul sito Monte Coppolo) e il direttore del Museo Gallo – poggia su solide basi scientifiche perché “Lagaria città del mito” è innanzitutto un sito archeologico di grande interesse che necessita di nuovi scavi e nuove ricerche per riportare alla luce l’antica acropoli. Tra leggenda e mito, la storia non smette di affascinare, con il legame di una delle più avvincenti vicende storiche e mitologiche con il territorio lucano.

La novità sostanziale – è stato detto in videoconferenza – è il protagonismo di comunità locali che sono animate dalla voglia di far conoscere la propria terra facendola diventare una sorta di “Museo a cielo aperto” e “Cibo per la mente”. Una vera e propria “tele di Penelope” che si tesse in questo comprensorio da chi sente l’appartenenza al territorio, attaccato alle radici e proiettato verso il nuovo. Un’esperienza ancor più interessante perché parte da Rotondella ancora in “zona rossa” e che programma già il ritorno del turismo eco-sostenibile e culturale, le forme di vacanza di tendenza nel post pandemia. E dalla videoconferenza – senza svelare quanto accadrà ancora – viene la conferma che l’iniziativa è solo un “punto di partenza” di un programma di azioni di animazione territoriale molto ampio con tante “sorprese”.

 

1 2 3 6
Torna su