Archivio tag

basilicata

L’Assemblea Pro Loco Unpli Basilicata APS acclama Vito Sabia

in Cronaca

L’Assemblea Pro Loco Unpli Basilicata APS acclama Vito Sabia: si tratta di una riconferma

 

L’assemblea delle Pro Loco Unpli Basilicata APS, tenutasi domenica scorsa a Matera, ha riconfermato per acclamazione Vito Sabia alla guida dell’Unpli Basilicata e il Consigliere Nazionale Unpli Pierfranco De Marco. Sono state ben 64 le Pro Loco votanti a fronte delle circa 80 affiliate Unpli: convenute all’assemblea 37 in presenza e 27 con delega. Undici i candidati al consiglio regionale per 10 componenti previsti dal nuovo regolamento. Ecco i nomi degli eletti membri di giunta e i probiviri: Cappiello Angelica (Rapone), Zuardi Michele (Bella), Stati Rocco Antonello (Tricarico), Fortunato Rosa (Paterno), Catena Saveria (Oliveto Lucano), D’Elicio Rocco (Montescaglioso), Gallo Anthony (Corleto Perticara), Gallo Giuseppe (Metaponto), Spina Vincenzo (Gallicchio), Cotugno Giuseppe (Matera). Gerardi Davide di Rionero, risultato non eletto sarà tenuto presente per tutte le attività in vista – ha sottolineato il Presidente Sabia che ha commentato così la sua gratitudine alla proclamazione: “Questo secondo mandato consentirà, data la durata, una maggiore programmazione/realizzazione delle attività. Le nostre Pro Loco rappresentano il cuore pulsante delle realtà locali. Siamo custodi di tradizioni, cultura, bellezze territoriali. Ciascun evento è un tassello che contribuisce a preservare e promuovere il patrimonio inestimabile della Basilicata. È attraverso il nostro impegno che le tradizioni vengono tramandate alle nuove generazioni affinché apprezzino le radici della nostra terra. Vorrei sottolineare che il valore delle Pro Loco risiede oltre che nelle attività che organizziamo soprattutto nello spirito di collaborazione che ci contraddistingue. Siamo una grande famiglia, siamo uniti dalla passione e dalla volontà che fanno la differenza. Solo creare rete tra Pro Loco si raggiungono obiettivi impensabili da soli e grazie a questa sinergia che possiamo superare le difficoltà e trasformare le sfide in opportunità. Sottolineo l’inestimabile lavoro dei volontari, motore che fa esistere le Pro Loco. Nei prossimi 4 anni ci impegniamo a continuare su questa linea con una rinnovata energia e forte determinazione. Vogliamo consolidare i traguardi raggiunti e aprire nuove strade per lo sviluppo delle nostre comunità e Pro Loco stesse. Un elemento importante è l’adesione alla rete Unpli che ci offre strumenti preziosi per crescere e migliorare continuamente permettendoci di affrontare le sfide con maggiore efficacia e innovazione. Far parte di questa grande famiglia ci offre vantaggi inestimabili quali la condivisione di esperienze con le altre realtà italiane e la capacità di accedere a risorse. Il futuro delle Pro Loco Unpli Basilicata dipende dalla capacità di adattarsi ai cambiamenti. Continuare a promuovere il turismo sostenibile e a creare opportunità per i giovani. La nostra terra dobbiamo farla conoscere in quanto ha un potenziale straordinario. Un ringraziamento va anche alle istituzioni agli enti locali e a tutti i partner che ci supportano perché è insieme che si può raggiungere grandi e sempre più migliori risultati. Concludo invitandovi alla partecipazione attiva; ci attendono sfide che vedono l’impegnarsi insieme”. Altra colonna importante dell’Unpli Basilicata, così come ha sottolineato Ignazio Di Giovanna, Segretario Generale Unpli Nazionale, è Pierfranco De Marco che con il suo spirito costruttivo è al centro di molte attrattive. De Marco, giunto al suo terzo mandato, ha commentato così: “Sono stati 8 anni in cui ci ho messo tutto me stesso per rappresentare al meglio le Pro Loco d’Italia. Con l’Unpli siamo riusciti ad esportare il marchio Pro Loco all’estero, finalmente siamo presenti alle grandi fiere internazionali quali Madrid, Dubai, Berlino, Londra, diventiamo sempre più un perno importante della promozione turistica dell’intera Italia, ma anche dei nostri territori e della nostra Basilicata. Quattro anni di consolidamento di base e 4 anni di lancio di grandi prospettive e nello specifico nei rapporti con i vari Enti e Ministeri. Non a caso è stato confermato il Servizio Civile, siamo riconosciuti come organo per il censimento del patrimonio immateriale, in Basilicata siamo partner del progetto pilota dell’anno del turismo e delle radici. Abbiamo una programmazione vasta che tocca tutte le Regioni d’Italia e le varie Istituzioni della nostra Repubblica”. A nome del Comitato e delle Pro Loco Unpli Basilicata è stata conferita una targa di riconoscimento, riportante il simbolo dell’Unpli, al Segretario Generale Unpli Nazionale, che si è espresso così in occasione dell’acclamazione a Presidente di Vito Sabia: “Essere prima un Presidente di Pro Loco è un passaggio fondamentale. Abbiamo sempre chiesto di far crescere le risorse di cui le Pro Loco sono espressione anche a livello nazionale”.

Vince il “campo largo” di Bardi in Basilicata: conferme per il centrodestra

in Politica

Vince il “campo largo” di Bardi (56,63%) in Basilicata: conferme per il centrodestra. Ha votato poco meno del 50% degli aventi diritto. Marrese al 42.16, Follia 1.21%

Conferma per il governatore della Basilicata Vito Bardi (Forza Italia) con il 56,63% dei voti. Per Piero Marrese il 42,16% dei consensi. All’altro contendente in quota Volt, Eustachio Follia, è andato l’1,21%. Fratelli d’Italia risulta il partito più votato in Basilicata, con il 17,39%. Poi il Partito Democratico col 13,87%. Nella coalizione di centrodestra Forza Italia ottiene il 13,01% dei voti, mentre la Lega si ferma al 7,81% dei consensi seguita da Azione con il 7,51%. Nel centrosinistra il Movimento 5 stelle ottiene il 7,66%, dietro a Basilicata casa comune (11,18%). Alle urne si sono recati il 49,8% dei lucani.

Quanto ai nomi che comporranno il nuovo consiglio regionale: il Movimento cinque stelle ha eletto, per la provincia di Potenza, Alessia Araneo, e per quella di Matera, Viviana Verri.
Fratelli d’Italia ha eletto in provincia di Potenza Maddalena Fazzari.

I colleghi di sesso maschile sono: Carmine Cicala (Fratelli d’Italia), Marcello Pittella (Azione), Mario Polese (esponente di Italia Viva, in lista con la civica Orgoglio Lucano), Gianuario Aliandro (Forza Italia), Roberto Cifarelli (Pd) e Giovanni Vizziello (Basilicata Casa Comune). Gli altri nove consiglieri regionali eletti sono: Michele Napoli (FdI), Francesco Cupparo (FI), Nicola Massimo Morea (Azione), Pasquale Pepe e Domenico Raffaele Tataranno (Lega), Angelo Chiorazzo (Basilicata Casa Comune), Piero Lacorazza (Pd), Antonio Bochicchio (Avs-Si-Psi-Basilicata possibile) e il candidato governatore del centrosinistra Piero Marrese (Pd).

Non sono stati rieletti il vicepresidente uscente Francesco Fanelli (Lega), Alessandro Galella (Fdi) e Gerardina Sileo (Lega).

Bardi: “Ha vinto la politica delle cose concrete”

“È stata premiata la politica delle cose concrete. I cittadini sono stanchi di ascoltare parole, vogliono vedere i fatti, e quando li vedono premiano. La condivisione di programmi con il campo allargato può dare nuovi risultati, realizzando le iniziative e i processi che sono già stati avviati. La vera sfida è quella di continuare su questa strada”. Lo ha detto Vito Bardi, riconfermato presidente della Regione Basilicata alle elezioni del 21 e 22 aprile 2024, in un incontro con i giornalisti che si è svolto oggi a Potenza.

“È stata una campagna elettorale non semplice e molto intensa – ha aggiunto Bardi -, sono soddisfatto per il calore con cui sono stato accolto e per i candidati, molto attenti e presenti, che hanno avuto un dialogo costruttivo con il territorio. L’opposizione ha pagato le difficoltà nella scelta del candidato, che li ha indeboliti anche dal punto di vista dell’immagine. Ma quando si vince con un distacco come questo vuol dire che la gente ha fiducia e vuole continuare a lavorare con chi ha dato riposte al territorio. Ci sono presupposti per proseguire sul cammino del cambiamento, che richiede tempo e attenzione”.

Quanto all’allargamento della coalizione di centrodestra ad Azione ed IV, Bardi ha ribadito che “si tratta di accordi presi a livello nazionale e poi a livello locale. Il fatto di essere riusciti ad allargare la coalizione è un risultato positivo per la Basilicata, basato sulla condivisione dei programmi: il campo largo si fa perché si condividono i programmi. Le due iniziative comuni che abbiamo discusso con Azione riguardano la necessità di condividere le scelte e le iniziative per una sanità migliore, e l’altro punto è quello delle infrastrutture. Credo che con le competenze di ognuno, potremo fare il meglio”.
Riguardo alla formazione del nuovo governo regionale, Bardi ha infine annunciato che avrà un’interlocuzione con tutti i protagonisti della vittoria e poi farà le sue valutazioni sulla Giunta.

 

I consiglieri e i voti ottenuti

Piero Marrese (PD) – candidato governatore coalizione centrosinistra 44.796 voti

1. Angelo Chiorazzo (Basilicata casa comune) – 7.284 voti
2. Maurizio Marcello Claudio Pittella (Azione) – 7.157 voti
3. Carmine Cicala (FDI) – 4.913 voti
4. Roberto Cifarelli (PD) – 4.967 voti
5. Maddalena Fazzari (FDI)- 4.782 voti
6. Piero Lacorazza (PD)- 4.707 voti
7. Pasquale Pepe (Lega) – 4.565 voti
8. Francesco Cupparo (FI) – 4.372 voti
9. Michele Napoli (FDI) – 4.319 voti
10. Mario Polese (IV) – 3.492 voti
11. Cosimo Latronico (FDI) – 3.440 voti
12. Alessia Araneo (M5S) – 3.254 voti
13. Gianuario Aliandro (FI) – 3.045 voti
14. Michele Casino (FI) – 2.853 voti
15. Nicola Massimo Morea (Azione) – 2.722 voti
16. Giovanni Vizziello (Basilicata casa comune) – 2.419 voti
17. Domenico Raffaele Tataranno (Lega) – 2.294 voti
18. Viviana Verri (M5S) – 2.161 voti
19. Antonio Bochicchio (AVS) – 1.843 voti

Elezioni regionali Basilicata 2024: le liste a sostegno di Vito Bardi

in Politica

Elezioni regionali Basilicata 2024: le liste a sostegno di Vito Bardi. Il governatore in quota Forza Italia cerca la riconferma

 

Le elezioni Regionali si svolgeranno il 21 e 22 aprile 2024, tre le liste in campo in Basilicata: Vito Bardi (Forza Italia) è il governatore attuale e con la sua ricandidatura è alla ricerca della riconferma. Di seguito le liste a sostegno del suo progetto politico.

Candidato presidente: Vito BARDI
FORZA ITALIA + NOI MODERATI– Potenza: Aliandro Gianuario, Bellettieri Gerardo, Cannizzaro Francesco, Capuano Antonino, Cupparo Francesco, Dell’Aquila Anna, Grande Giuseppe, Laurino Giuseppina detta Giusy, Mira Ester, Picerno Fernando Fortunato, Piro Francesco, Sagarese Alessandra, Telesca Mariassunta.

FORZA ITALIA + NOI MODERATI – Matera: Casino Michele, Cosentino Leonardo, Guida Lucrezia, Lacava Luisa, Merlo Maria Giovanna, Modarelli Gianluca, Ripoli Raffaello Carmelo.

FRATELLI D’ITALIA – Potenza: Cicala Carmine, Coviello Tommaso, Galella Alessandro, Napoli Michele, Fazzari Maddalena, Castaldi Vincenzo, Giuzio Giuseppe, Merra Donatella, Mignoli Rossana, Osnato Francesco, Robortella Vincenzo, Smaldini Maria detta Ivana, Solimando Rosita.

FRATELLI D’ITALIA – Matera: Quarto Piergiorgio, Leone Rocco Luigi, Latronico Cosimo. D’Amelio Luca, Cosentino Mariapina, Grieco Carlotta, Cariello Mariangela Pia.

LEGA – Potenza: Pepe Pasquale, Baccellieri Maria, Blasi Gianmarco, Donatiello Giuseppe, Fanelli Francesco, Florenzano Cristina, Giorgio Mariangela Lorena, Griesi Carlo, Pinto Maria, Polese Stefania, Sileo Gerardina detta Dina, Spera Enrico, Tusa Mario.

LEGA – Matera: Fuina Rocco Salvatore, Maragno Rossella Florence, Novellino Antonia Maria Anna, Panetta Francesca, Papapietro Giuseppe, Tataranno Domenico Raffaele, Verre Donato.

UDC – Potenza: Clemente Vincenzo, Collarino Carlo Paolo, Emanuele Antonio, Gallicchio Viviana, Iannella Carmela, Lapolla Donato Felice, Lisi Miriam, Lomio Luigi, Molinaro Valeria, Monteverde Adele, Potenza Sergio, Reale Giacomo, Stigliani Matteo.

UDC – Matera: Cappiello Antonio, Carbone Francesco, Cavallo Giuseppe, Clemente Vincenzo, Durante Ivana, Montesano Nicoletta, Modarelli Luana.

AZIONE – Potenza: Pittella Maurizio Marcello Claudio, Pessolano Donato, Carfora Teresa, Ditrani Michele, Guarini Filomena, Laguardia Paolo, Laino Anna, Masino Assunta, Pace Aurelio, Padula Marika, Pugliese Costantino Gerardo, Raimondo Rosa Antonia in Massari, Scalise Anna detta Annamaria.

AZIONE – Matera: Acito Vincenzo Mario, Cosma Salvatore, Defilpo Chiara, Gianansio Paolo, Morea Nicola Massimo, Sarlo Concettina, Violetto Adriana.

ORGOGLIO LUCANO – Potenza: Antenori Angelo, Archetti Maddalena, Baldassarre Vincenzo, De Grazia Rosa, De Luca Dario, Gaudioso Margherita Domenica, Giorgetti Gino, Grieco Anna Maria, Latorraca Annamaria, Polese Mario, Rosella Alessandro Angelo, Sperduto Donato, Zuardi Nicola.

ORGOGLIO LUCANO – Matera: Braia Luca, Di Matteo Antonio, Giammetta Maridemo, Lazazzera Angelo, Fanelli Chiara, Cirigliano Giusy, Antezza Nunzia.

LA VERA BASILICATA – Potenza: Giuseppe Mariani, Maria Albano, Antonio Dattoli, Carmela Di Carlo, Adelaide Guglielmo, Italo Marsico, Maria Parisi, Donatella Pascale, Salvatore Pellettieri, Giulio Ruggieri, Pasquale Tucciariello, Felice Zuardi, Daniel Giorgio Di Noia.

LA VERA BASILICATA – Matera: Francesco Antonio Auletta, Giuseppina Caroscia, Franco Di Biase, Mirella Grippo, Maria Maddalena La Battaglia, Francesco Lisurici, Pasquale Stella Brienza.

Elezioni regionali 2024: le liste con Piero Marrese

in Politica

Elezioni regionali 2024: le liste con Piero Marrese candidato presidente. In quella “del presidente” il cugino Gianluca, consigliere comunale a Policoro

Elezioni regionali 2024, sono cinque le liste a sostegno del candidato Presidente, Piero Marrese. “Siamo prontissimi e uniti più che mai: lavoreremo per un futuro migliore per tutti”

Cinque liste a sostegno della candidatura di Piero Marrese a presidente della Regione Basilicata: si tratta di Partito Democratico, M5S, Basilicata Casa Comune, AVS-PSI-Basilicata Possibile e Basilicata Unita.

“Depositate le liste – ha dichiarato Marrese – si apre ufficialmente la sfida elettorale per governare la nostra amata terra. I cittadini lucani ci hanno chiesto una Regione con più sanità, più agricoltura, più giovani, più lavoro, più cultura, più infrastrutture, più Basilicata.

Noi in queste ore stiamo ascoltando e assorbendo ogni singola indicazione e proveremo a tradurre tutto questo in azioni concrete, quindi in opportunità per tutti. Siamo grati per il sostegno e la fiducia che stiamo raccogliendo. A poche ore dall’avvenuta presentazione delle liste avvertiamo il sostegno di tanti e, in particolare, di chi oggi legge questo momento come una grande occasione da vivere tutti insieme”.

Di seguito tutte le liste con i rispettivi candidati che sostengono Piero Marrese nelle due circoscrizioni lucane.

 

BASILICATA UNITA

POTENZA
Barrella Giuseppe
Battafarano Rosa
Becce Nicola
Biscione Francesco
Bruno Giuliana
Chiaradia Giuseppe
Dragonetti Domenico
Forte Sergio
Gambardella Francesco
Pellegrino Mario Emanuele
Romaniello Mariangela
Sagarese Rossella
Scarciolla Cinzia

MATERA
Dilella Marcello
Marrese Gianluca
Micucci Pietro
Pepe Enza Mariantonietta
Pistone Maria
Scarciolla Cinzia
Taratufolo Massimiliano

 

PARTITO DEMOCRATICO
POTENZA
Caruso Michele
Ciaco Marilina
D’Agostino Cinzia
Distefano Donato
Gagliardi Bruna
Giovinazzo Anna
Lacorazza Piero
Molinari Antonio detto Antonello
Petruzzelli Carmela
Pinto Donatello
Sabina Nicola detto Nico
Saporito Michele
Verrastro Barbara Cristina

MATERA
Bucello Filomena
Cifarelli Roberto
Gentile Nicoletta
Losenno Marco
Mancini Francesco
Marinaro Antonella
Racamato Gianna

BASILICATA CASA COMUNE
POTENZA
Chiorazzo Angelo
Basilio Antonella
Cammarota Aldo
D’Andrea Federica
Di Vittorio Tania
Leggieri Gianni
Lovaglio Urbano Maria
Maruggi Giampiero
Scavone Graziano
Sigillito Angelo Raffaele
Tagliente Faustina
Viola Rosa Antonia
Zullino Massimo

MATERA
Monaco Lindo
Colucci Alessandra
Dimona Francesco Carmelo
Favoino Giuseppina
Mastronardi Mirna Bruna
Lisanti Emiliana
Vizziello Giovanni

MOVIMENTO 5 STELLE

POTENZA
Araneo Alessia
Bechere Arjana
Cuviello Mauro
Gervasio Giancarlo
Giardiello Rosanna
Isoldi Yuri
Potenza Michele
Giordano Alessio
Scaldaferri Pierluigi
Dema Teresa
Lo Duca Vincenzo
Menna Francesca
Squeglia Clemente

MATERA
Verri Viviana
Materdomini Antonio
D’Oppido Tiziana
Digioia Antonio
Musillo Nunzio Antonio
Silvaggi Filomena
Caponero Arturo Giuseppe

VERDI SINISTRA – SINISTRA ITALIANA – EUROPA VERDE – BASILICATA POSSIBILE – PSI

POTENZA
Giuzio Francesco Carmine
Albano Mariateresa
Libonati Lucio
Charito Concetta
Pesacane Paolo
Dicorato Maria Antonietta
Valvano Livio
Dubla Stefania
Bochicchio Antonio
Fidanza Porzia
Di Bello Giuseppe
Mecca Giulia
Priore Giuseppe

MATERA
Digilio Giuseppe
Durante Murante
Carbone Vincenzo
Bianchi Marina
Di Trani Vito Anio
Ruggieri Maria Angelo
Corrado Giuseppe

 

 

 

Apt e Regione: al via la terza edizione di Fucina Madre

in Appuntamenti

Apt e Regione, Al via la terza edizione di Fucina Madre il 26 febbraio, 10.30, nella sala dell’Open space Basilicata, piazza Vittorio veneto, a Matera

Verrà presentato in una conferenza stampa che si terrà lunedì 26 febbraio, alle ore 10.30, nella sala dell’Open space Basilicata, in piazza Vittorio veneto, a Matera, il bando di adesione alla terza edizione di Fucina Madre.

L’originale progetto di promozione territoriale focalizzato su artigianato e design ha trovato specifico ruolo nella programmazione strategica dell’Apt nella convinzione che la Basilicata debba raccontarsi mettendo in luce le parti migliori di sé, il paesaggio culturale e coloro che lo animano, proponendo esperienze vive e rispettose della propria identità.

Fucina Madre si presenta come piattaforma narrativa e attrattiva: un progetto di valorizzazione e promozione turistica che da un lato individua “il paesaggio” dell’artigianato e del design quale specifica destinazione turistico-culturale, prefigurando un’offerta integrata rivolta ai principali target del turismo slow ed esperienziale, e dall’altro identifica gli artigiani e i designer come veri e propri animatori di bellezza, interpreti del gusto e del lifestyle contemporaneo, il fulcro di una innovativa proposta turistica legata ai territori dove essi stessi vivono e operano.

Alla conferenza stampa interverranno: l’assessore regionale alle Attività produttive, Michele Casino, il direttore di Apt Basilicata, Antonio Nicoletti, Palmarosa Fuccella, direttrice artistica.

All’incontro sono stati invitati i rappresentanti delle associazioni di categoria interessate e i componenti del comitato tecnico scientifico.

Bonus Gas: si lavora per massimizzarlo ma sono tante le bollette “salate” giunte ai lucani

in Cronaca

Dalla Regione annunciano di voler “massimizzare” il bonus gas, tuttavia accade che sono sempre più le bollette salatissime giunte ai lucani e segnalate anche dalle associazioni di consumatori

 

Bonus Gas: si lavora per massimizzarlo ma sono tante le bollette “salate” giunte ai lucani

 

 

“Dal mese di gennaio 2024 è cessato il mercato nazionale tutelato del gas e con il processo di liberalizzazione, le condizioni economiche e contrattuali per la vendita del gas sono oggetto di contrattazione con le società venditrici.

A fronte di ciò il bonus Gas della Regione Basilicata non è un’illusione ottica ma un’opportunità che deve però essere salvaguardata.

Lo dichiara l’assessore all’ambiente e energia Cosimo Latronico dopo l’incontro di ieri con le società di vendita del gas.

“Nel primo anno – spiega Latronico – abbiamo pagato la molecola Gas per conto di 140.000 utenti lucani, sostanzialmente famiglie, per un importo pari a 90 milioni di euro. Per alcuni, non per tutti, – osserva Latronico- le nuove condizioni di mercato rischiano di indebolire l’azione fatta dalla Regione e per questo motivo abbiamo invitato le società venditrici a tenere comportamenti tariffari allineati con le condizioni di vendita del mercato tutelato da Arera e a tenere sotto controllo anche le spese per gli oneri di gestione.

Tali richieste sono finalizzate a non indebolire l’azione che la Regione Basilicata ha fatto, unica in Italia, riconoscendo la gratuità della molecola Gas. Gratuità che c’era e che c’è. Alla riunione di ieri – aggiunge ancora Latronico – segue l’attivazione di un servizio da parte di Apibas per dare la possibilità ai consumatori di individuare le società venditrici che fanno le migliori offerte per valorizzare al massimo il contributo regionale. Accedendo alla pagina www.apibas.it/bonusgas o chiamando lo 0971 471372 – conclude Latronico – sarà possibile ottenere le informazioni utili per individuare le migliori condizioni contrattuali.

 

Adiconsum: “Bolletta del gas quadruplicata per anziana di Policoro”

Basilicata e bonus acqua: circa 14mila domande

in Economia

Basilicata e bonus acqua: circa 14mila domande. Si può usare lo sportello online. Fra i requisiti Isee inferiore a 30mila euro

 

RICHIESTE DA RECORD PER IL BONUS IDRICO:
CIRCA 14.000 DOMANDE DA PARTE DEI CITTADINI DELLA BASILICATA
E SI PUÒ USARE ANCHE LO SPORTELLO ONLINE

Già quattromila famiglie hanno regolarizzato la propria posizione per usufruire del sussidio regionale

Circa ottomila domande (7.943 per la precisione) giunte via email, 3.993 arrivate con la Posta elettronica certificata, 777 inviate attraverso lo Sportello OnLine, per non parlare delle richieste portate a mano negli uffici di Acquedotto Lucano: 935. In totale arriviamo, nella prima settimana utile per richiedere il Bonus Idrico Regionale, a 14.000 istanze.
Decisamente numeri da record per il sussidio voluto dalla Regione Basilicata che garantisce sconti sulla bolletta dell’acqua.
D’altronde, da parte di Acquedotto Lucano sono stati previsti molteplici canali di richiesta (appunto mail, Pec, consegna a mano, posta ordinaria) proprio per garantire un accesso multicanale agli aventi diritto. A queste possibilità si è subito aggiunto lo Sportello OnLine, il servizio attraverso il quale ogni utente può già gestire qualsiasi richiesta relativa alla fornitura idrica. Basta registrarsi per accedere al SOL e poi l’iter diventa semplicissimo (non c’è bisogno neanche del documento d’identità necessario invece negli altri casi).

Ricordiamo che per ottenere il Bonus Idrico bisogna soddisfare tre requisiti: residenza in Basilicata, un contratto di fornitura idrica attivo con tariffa per uso domestico residente, l’indicatore Isee inferiore della famiglia inferiore a 30.000 euro.

È sufficiente scaricare il modulo dal sito internet di AL, compilarlo e inviarlo via mail (insieme alla copia di un documento d’identità valido), oppure ritirarlo in una delle 18 sedi di Acquedotto Lucano in Basilicata e portarlo a mano una volta compilato.
Informazioni su www.acquedottolucano.it o chiamando il numero verde 800 99 22 92.

E c’è un’altra buona notizia: in questi primi giorni circa quattromila cittadini lucani si sono rivolti agli uffici di Acquedotto Lucano e oltre cinquemila al Contact Center per regolarizzare la propria posizione: condizione indispensabile per poter usufruire del Bonus Idrico.

«E’ un grande successo, quello del Bonus Idrico – dichiara l’Amministratore Unico di Acquedotto Lucano, Alfonso Andretta – Sono molto soddisfatto che stia funzionando la notevole macchina organizzativa messa in piedi, per ricevere la domanda, segno della facilità d’uso a cui abbiamo informato il meccanismo di richiesta. Siamo ovviamente a completa disposizione degli utenti per aiutarli non solo a presentare la domanda ma anche a sanare le situazioni difformi. Un’ottima occasione per rinsaldare il legame fra i cittadini e l’azienda».

 

(Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nel comunicato stampa)

La Basilicata al Fruitlogistica di Berlino 2024

in Economia

La Basilicata al Fruitlogistica di Berlino 2024 dal dal 7 al 9 febbraio.” 443 milioni di euro il valore della produzione ortofrutticola regionale nel 2022, 100 milioni in più rispetto al 2021″

 

Punta di diamante dell’economia regionale, sia per le produzioni sia per le relazioni commerciali nazionali e internazionali, il comparto ortofrutticolo della Basilicata sarà protagonista al Fruitlogistica di Berlino, la più importante fiera internazionale di settore ospitata nella capitale tedesca dal 7 al 9 febbraio 2024.
La presenza della collettiva regionale è stata illustrata questa mattina in conferenza stampa da Alessandro Galella, assessore alle Politiche agricole, alimentari e forestali della Regione Basilicata insieme a Emilia Piemontese, dirigente generale, i rappresentanti della A. O.P Agorà, Alessandro Quinto e Domenico Laviola, e della O.P Primo Sole, Giuseppe Appio. Esposizione, incontri B2B, talk di approfondimento, lo spazio di 88 metri quadri allestito nella Hall 4.2 D 33, vede protagonista una delegazione di tre Organizzazioni di Produttori, tra cui Assofruit, l’Associazione di Organizzazioni di Produttori Arcadia e O.P. Primo Sole.

“Ammonta a 443 milioni di euro il valore della produzione ortofrutticola regionale nel 2022, 100 milioni in più rispetto al 2021 – ha dichiarato l’esponente regionale nel corso dell’incontro con i giornalisti. Di questi, secondo fonti ministeriali, il 62% viene commercializzato attraverso il sistema delle Organizzazioni dei Produttori Ortofrutticoli, e rappresenta un dato di aggregazione altissimo, il più alto delle regioni del Mezzogiorno. Questi risultati ci lusingano – ha aggiunto Galella – e sono il frutto della grande capacità di cooperare delle nostre imprese ortofrutticole impegnate da anni nel settore a consolidare il loro posizionamento e le loro relazioni commerciali nazionali e internazionali, e che vogliamo continuare a sostenere.
Il comparto ortofrutticolo lucano – ha concluso Galella – infatti è molto competitivo e favorisce anche e soprattutto le piccole imprese, che conferiscono le loro produzioni alle O.P e senza le quali non avrebbero potere e forza contrattuale e non arriverebbero sui banchi del fresco nei paesi esteri.”

“L’ortofrutticoltura lucana – ha dichiarato Piemontese – incide sul mercato del lavoro anche in termini di numero di addetti, in particolare durante il periodo della raccolta, in cui, per la Fragola della Basilicata, ad esempio, si contano 10000 lavoratori impiegati nei Comuni dell’areale di coltivazione. Sono 1100 gli ettari dedicati alla Fragola della Basilicata per la quale è in corso la candidatura per il riconoscimento dell’IGP, 500.000 i quintali di vendita per un fatturato generato di 130 milioni di euro, di cui il 65% commercializzato attraverso il sistema delle O.P. Numeri importanti che consolidano il posizionamento della nostra eccellenza sul mercato internazionale e che, a Berlino, verranno celebrati nell’evento dedicato, visto che la Fragola della Basilicata quest’anno compie 70 anni di età dalla sua prima presenza tra le nostre coltivazioni”.

Nella foto d’apertura Messe Berlin (archivio). Nella foto interna Galella e Piemontese (Ufficio stampa Regione Basilicata)

 

Al via i tirocini dei primi studenti della facoltà di Medicina di Potenza

in Cronaca

Aor San Carlo, Spera e Fanelli: “Al via i tirocini dei primi studenti della facoltà di Medicina di Potenza”

Con l’avvio del tirocinio del primo gruppo di studenti del terzo anno del Corso di Laurea in Medicina dell’Università degli Studi della Basilicata l’apporto dell’Azienda Ospedaliera San Carlo al percorso formativo, già garantito con più attività di docenza, si consolida in maniera decisa.
E’ il direttore generale dell’Aor Giuseppe Spera ad annunciare con soddisfazione quella che si presenta come una “assoluta novità per il nostro sistema sanitario, che viene impreziosito dalla possibilità di integrare nelle attività cliniche assicurate dalle eccellenti professionalità mediche in servizio una ricca formazione sul ‘campo’ per le giovani generazioni. I primi reparti ad ospitare gli studenti per il tirocinio saranno quelli di Cardiologia e di Pneumologia dell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza, diretti dal dottor Eugenio Stabile e dal dottor Raimondo Battiloro, ai quali va il ringraziamento per la dedizione alla formazione. Sono certo che tali unità operative, come quelle coinvolte successivamente nei tirocini, sapranno garantire il corretto affiancamento e la puntuale formazione, gli strumenti e le competenze necessari ad edificare la coscienza medica di coloro che costituiranno i professionisti della salute del prossimo futuro.
“La ricerca, lo studio e la formazione universitaria –ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute e Politiche della Persona, Francesco Fanelli- sono il pilastro della nostra società e il connubio con il territorio e con le strutture ospedaliere della Azienda San Carlo, rappresenta una importante opportunità professionale e di vita per i giovani -lucani e non- che hanno scelto di formarsi nella nostra Basilicata, oltre che una crescita in termini di attrattività, della giovane Facoltà di Medicina lucana. Esprimo, pertanto, soddisfazione per questo ulteriore traguardo formativo raggiunto e formulo un personale ringraziamento a tutti gli attori coinvolti in questa nuova sfida; si conferma, senza alcun dubbio, la volontà politica di investire sulle nuove generazioni al fine di potenziare gli organici e il sistema sanitario regionale”.

Basilicata: pubblicato bando insediamento giovani agricoltori

in Economia

Basilicata: pubblicato bando insediamento giovani agricoltori. La dotazione finanziaria del bando ammonta a €20.000.000.

 

L’assessore alle Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata, Alessandro Galella, annuncia con entusiasmo la pubblicazione del bando per lo sviluppo rurale “SRE01 – Insediamento giovani agricoltori” integrato nel Complemento per lo sviluppo rurale (CSR) della Regione Basilicata al Piano strategico della PAC 2023-2027. “Questo programma – dichiara l’assessore – è un’opportunità senza precedenti per i giovani imprenditori agricoli perché attraverso questo intervento, offriamo sostegno e strumenti concreti per attrarre e facilitare l’ingresso dei giovani nel settore agricolo”. L’intervento prevede la concessione di sostegno a giovani imprenditori agricoli fino a 41 anni. L’iniziativa mira a stimolare l’ingresso di nuove generazioni nel settore, promuovendo approcci produttivi innovativi e sostenibili da un punto di vista ambientale, economico e sociale. Il bando, caratterizzato da una procedura semplificata e controlli amministrativi efficaci, si sviluppa in due fasi distinte: FASE 1, che termina il 16 febbraio 2024 alle 16:00 e la FASE 2, che prevede la presentazione delle domande di sostegno e del Piano di Sviluppo Aziendale (PSA). L’Assessore sottolinea l’importanza dell’operazione su tutto il territorio regionale, incentivando l’insediamento anche per chi possiede terreni in altre regioni.

I beneficiari, individui o associazioni, devono rispettare criteri rigidi di ammissibilità, tra cui età compresa tra 18 e 41 anni, istruzione agricola e insediamento in aziende non frazionate da imprese familiari preesistenti. La dotazione finanziaria del bando ammonta a €20.000.000, con un aiuto forfettario concesso in conto capitale. “La semplificazione delle procedure e il rigore nei controlli amministrativi caratterizzano questo bando – afferma Galella – che permetterà di gestire al meglio un elevato numero di richieste, garantendo un processo equo e trasparente per i potenziali beneficiari. Gli interessati sono invitati a partecipare attivamente, presentando le domande entro le scadenze stabilite. Auspico che questo bando contribuisca significativamente a rafforzare il tessuto agricolo regionale, promuovendo nuove generazioni di imprenditori con una visione sostenibile e innovativa”.
Per ulteriori dettagli e per presentare le domande, si prega di visitare il portale SIA-RB della Regione Basilicata.

1 2 3 88
Torna su