Archivio tag

maratea

Biglietterie Maratea e Metaponto aperte fino al 3 Ottobre

in Economia

Biglietterie Maratea e Metaponto aperte fino al 3 Ottobre. Il servizio, proposta per l’estate, è stato prorogato

L’assessore regionale ad Infrastrutture e Mobilità ha annunciato la proroga del servizio, attivato nei mesi scorsi per il potenziamento complessivo dell’offerta estiva

“Le biglietterie delle stazioni di Maratea e di Metaponto non solo non sono state chiuse, ma resteranno regolarmente a disposizione di turisti e viaggiatori fino a domenica 3 ottobre, ben oltre il periodo estivo per il quale era stata prevista la riattivazione del servizio. Alle illazioni di una parte dei sindacati preferiamo rispondere con atti e con fatti concreti”. Ad affermarlo, l’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra, in replica alle dichiarazioni di una organizzazione di categoria (la Fit-Cisl), che parlava di “irresponsabile scadenza delle chiusure delle biglietterie di Maratea e Metaponto il 31 agosto”. “Altro che fallimento della giunta Bardi e mio personale: il servizio proseguirà ben oltre la data stabilita”, ha aggiunto l’esponente dell’esecutivo lucano, evidenziando alla stesso tempo “il ruolo importante, attivo e propositivo del primo cittadino di Maratea, Daniele Stoppelli e del già sindaco di Bernalda, Domenico Tataranno, che tempo fa avevano iniziato con me il percorso che ha portato alla riattivazione delle biglietterie nelle due località turistiche lucane e che in questi giorni hanno contribuito con l’Assessorato e con Trenitalia alla proroga fino al 3 ottobre. È bene ricordare – ha detto ancora l’assessore Merra – che la riapertura delle biglietterie era stata richiesta nell’ambito di una serie di attività per potenziare l’offerta complessiva nel periodo estivo. La riattivazione dei due punti nelle stazioni di Maratea e di Metaponto, quindi, era stata inizialmente programmata fino al termine del mese di agosto e non certo ai primi di ottobre. Tutto questo – ha concluso – avviene in Basilicata, grazie all’attenzione dell’Assessorato regionale e di amministratori locali, mentre in altre realtà del territorio nazionale, a dir la verità, i servizi di biglietteria continuano ad essere ridotti”.

Segui ilMet su Instagram

Covid19 Basilicata: 38 nuovi contagi su 755 tamponi molecolari

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 38 nuovi contagi su 755 tamponi molecolari, un decesso a Maratea. I guariti in regione sono 19. Un nuovo positivo nel Metapontino, si tratta di un paziente di Montalbano Jonico. I guariti nel comprensorio: 1 a Bernalda e uno a Policoro.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 12 agosto, sono state effettuate 3.973 vaccinazioni. A ieri sono 374.043 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (67,6 per cento) e 289.599 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (52,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 663.642 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 755 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 40 ( e tra questi 38 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 19 guarigioni (tutte di residenti in Basilicata) ed è deceduta una persona. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi è consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

COVID19, ISTANTANEA NAZIONALE: 18 REGIONI A “RISCHIO MODERATO”

Monitoraggio covid, Iss: incidenza schizza a 73, crescono ricoveri, 18 Regioni a rischio moderato. I dati del report settimanale di monitoraggio del Ministero della Salute e dell’Istituto superiore di Sanità sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese. L’incidenza del contagio che si attesta a 73 casi per centomila abitanti. “La variante delta è largamente prevalente in Italia. Serve elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione” spiegano dall’Iss.

Nel dettaglio, nell’ultima settimana 18 Regioni risultano classificate a rischio moderato, le restanti 3 (Lazio e le Province autonome di Bolzano e Trento) sono invece a rischio basso. Sono in tutto undici le Regioni che riportano allerte di resilienza, cioè indicatori che segnalano il peggioramento della situazione, anche se nessuna riporta molteplici allerte di resilienza. Aumenta il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione che sono ora oltre 15mila, a segnalare l‘aumento dei focolai. La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti aumenta leggermente (32% vs 30% la scorsa settimana). Aumenta, anche se leggermente, anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi [L’articolo completo su fanpage]

Certificazione verde (Green Pass) come ottenerla

Certificazione verde, dove e come ottenerla

 

 

Reddito di cittadinanza 13 denunce

in Cronaca

Reddito di cittadinanza 13 denunce per presunta “di indebita percezione “. Indagini della Guardia di Finanza a Maratea, Trecchina e Rivello

Tredici casi “di indebita percezione del reddito di cittadinanza” sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza a Maratea, Trecchina e Rivello (Potenza), con un importo “illecitamente percepito” pari a oltre 80 mila euro.
Fra i percettori, “non si è fatto scrupoli” di incassare il reddito di cittadinanza neanche una persona che aveva ottenuto “consistenti vincite, così come rilevato dall’analisi dei suoi conti di gioco on line”.
Le altre persone denunciate hanno presentato “mendaci dichiarazioni”: cinque non hanno comunicato che avevano trovato un “regolare lavoro”; due “hanno omesso di dichiarare le reali rilevanti disponibilità patrimoniali”; sono emersi anche “tre casi di fraudo lente costituzione di autonomi nuclei familiari; infine, due stranieri hanno ottenuto il reddito risiedendo in Italia “da meno di dieci anni”. Le denunce della Guardia di Finanza ha scongiurato “l’ulteriore erogazione di oltre v41 mila euro”. (ANSA).

Reddito di cittadinanza, percezione indebita: altri casi

Reddito di cittadinanza: report monitoraggio
Presentato il 9 novembre 2020, in occasione dell’evento del PON Inclusione, il primo Rapporto annuale sul Reddito di Cittadinanza consente di effettuare un primo bilancio della misura. Considerando sia Reddito di cittadinanza che Pensione di cittadinanza, dal 1° aprile 2019 al 30 giugno 2020 sono quasi 3,5 milioni gli individui beneficiari, per un totale di quasi 1,5 milioni di famiglie, che hanno ricevuto in media un ammontare mensile che va da 525 euro (solo reddito) a 561 euro (reddito e integrazione per l’affitto) a 641 euro (reddito e integrazione per il mutuo).

Rapporto annuale sul Reddito di Cittadinanza 2020 (relativo al 2019)

DATI BASILICATA  (lavoro.gov)
A settembre 2019 il 4,1% dei nuclei familiari residenti in Basilicata è beneficiario del Reddito/Pensione di Cittadinanza, per un totale di 9.709 nuclei suddivisi tra Pensione di Cittadinanza
(10,7%) e Reddito di Cittadinanza (89,3%). L’ambito con il più alto numero di nuclei beneficiari è
quello di “Vulture Alto Bradano”. La media dell’importo mensile per i nuclei beneficiari
RDC/PDC è pari a 438 euro ed è più bassa della media nazionale. Il 44,6% dei nuclei beneficiari è
composto da 1 single (sopra la media nazionale) e le famiglie con almeno un minore sono il
30%. Il 55,5% dei nuclei beneficiari RdC è indirizzato ai Centri per l’Impiego (sopra la media
nazionale), il 40% è indirizzato ai Servizi Sociali (sotto la media nazionale), mentre il 4,5% dei
nuclei beneficiari non è tenuto agli obblighi (sotto la media nazionale).

Turismo: voucher Basilicata per il rilancio del comparto

in Economia

Turismo: voucher Basilicata per il rilancio del comparto con “il progetto P.A.R.T.I. Piano di Azione per la Ripresa del Turismo In Basilicata”

Assessore Cupparo: “Per sostenere l’impegno a rilanciare il turismo ci stiamo muovendo a 360 gradi con aiuti diretti alle imprese sino a finanziare programmi di promo-commercializzazione e per garantire la sicurezza di addetti e turisti.

Per attrarre più turisti in questa e nella stagione turistica 2022 il Dipartimento Attività Produttive della Regione sta lavorando all’introduzione del “voucher destinazione Basilicata” che consentirà l’acquisto di soggiorni in strutture alberghiere e ricettive con l’obiettivo di rendere più competitiva, prolungare la vacanza in regione ed incrementare il numero di presenze. Lo ha annunciato l’assessore Francesco Cupparo partecipando all’incontro promosso a Maratea dal Consorzio Turistico Maratea, spiegando che la misura sarà prevista in un Avviso Pubblico e rappresenta un’indicazione raccolta durante gli incontri avuti in particolare con gli operatori del Metapontino. “Per sostenere l’impegno a rilanciare il turismo – ha detto l’assessore – ci stiamo muovendo a 360 gradi con aiuti diretti alle imprese sino a finanziare programmi di promo-commercializzazione e per garantire la sicurezza di addetti e turisti, per noi condizione prioritaria”.

Ad illustrare “P.A.R.T.I. Basilicata!”, acronimo di Piano di Azione per la Ripresa del Turismo In Basilicata, per una spesa di 4,5 milioni, insieme alle campagna di promozione svolte e in corso, è stato l’amministratore dell’Apt Antonio Nicoletti. “ Si tratta – ha affermato – di

una serie di azioni di rapida cantierizzazione che possano consentire alla Basilicata turistica di reagire alla crisi del turismo globale, migliorando l’offerta territoriale e rafforzando il posizionamento nel mercato del viaggio nazionale e internazionale.”

Con il Piano saranno promosse azioni volte alla strutturazione dell’offerta, con progetti di “aggregazione” e costruzione di reti di operatori.
“ La Basilicata – ha aggiunto Cupparo – si propone al mercato turistico nazionale e internazionale come destinazione “verde”, sana, attiva e dinamica, dove la cultura, la biodiversità, l’innovazione e la qualità del tessuto sociale e imprenditoriale sono elementi strutturanti un’offerta coinvolgente e attrattiva per i diversi tipi di viaggiatori. Va sottolineato che i nostri operatori hanno saputo reagire bene alle grandi difficoltà come hanno dimostrato nella stagione 2020 e sono certo faranno questa estate”.
L’ing. Giuseppina Lo Vecchio del Dipartimento Attività Produttive ha fatto il punto del lavoro svolto sinora fornendo alcuni dati: circa 110 milioni di euro erogati a oltre 25 mila imprese delle 53 mila complessive, 40 mila mandati di pagamento in un anno. La più recente misura straordinaria di sostegno finanziario forfettario è finalizzata a sostenere gli operatori economici (PMI, liberi professionisti, associazioni) operanti nei settori più duramente colpiti dalle restrizioni imposte per il contenimento del contagio da Covid-19 in corso da più di un anno e per i quali si sono prolungate le interruzioni delle attività. Le risorse complessivamente stanziate ammontano a 9,750 milioni di euro. “Sono state proprio le microimprese lucane, quelle con meno di 9 dipendenti – ha detto – a reggere meglio l’urto della pandemia”. Lo Vecchio ha riferito inoltre della presenza della Basilicata a Dubai 2020 nel Padiglione Italia, affidata al regista Salvatores, con le immagini più suggestive delle località turistiche e i prodotti in vetrina.
In apertura dei lavori, il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, intervenendo in collegamento telefonico, ha sottolineato che” la novità di quest’anno è che il piano di vaccinazione ci fa partire e non chiuderemo come accaduto lo scorso anno dopo l’estate”. “Questa grande novità ci consente di guardare con più serenità alla stagione turistica e a quello che ne segue. Maratea – ha aggiunto il ministro – ha una grande opportunità, era cresciuta già tanto negli anni scorsi, nel 2019 aveva registrato un boom notevole, insomma ha tutte le carte in regola per essere una delle nostre punte di diamante per il turismo nel Meridione e non solo, anche a livello nazionale e internazionale”. Per Garavaglia “questa campagna vaccinale va molto bene anche in Basilicata, per cui guardiamo con serenità a una stagione che vede tornare anche gli stranieri”. Anche il Prefetto di Potenza Annunziato Vardè si è collegato telefonicamente per un messaggio di incoraggiamento agli operatori che – ha detto – “hanno pagato un prezzo altissimo ed hanno fatto grandi sacrifici”. All’incontro hanno partecipato il sindaco di Maratea Daniele Scoppelli, i senatori Pasquale Pepe ed Arnaldo Lomuti, l’au di SviluppoBasilicata Gabriella Megale, il vicepresidente del Consiglio Mario Polese.
Il Consorzio Turistico Maratea ha così sintetizzato le novità della stagione: prenotazioni flessibili e comunque quanto più vicine alle richieste degli ospiti; contatto umano ed assistenza continua per seguire i turisti dalla partenza da casa all’arrivo sino alla ripartenza e il rientro a casa ; formula “vacanza di benessere per se e per l’anima”. Nella città tirrenica lucana sono già arrivati i primi turisti francesi e procedono a gonfie vele le prenotazioni per luglio ed agosto di inglesi, belgi e tedeschi., oltre alle buone prenotazioni di italiani. Dagli operatori il riconoscimento dell’impegno della Regione e del lavoro dei parlamentari lucani a sostegno delle misure del Governo per il turismo con la ulteriore sollecitazione a garantire il tracciamento di dipendenti e turisti e ad intensificare la campagna di vaccinazione

Basilicata, treni regionali estate 2021

in Economia

Basilicata, treni regionali estate 2021, fermate intermedie: Nova Siri, Policoro e Scanzano. Dal 18 luglio al 29 agosto saranno messi in circolazione come prolungamento da Rocca Imperiale a Metaponto i seguenti 6 nuovi treni con fermate nelle stazioni intermedie lucane di Nova Siri, Policoro e Scanzano Jonico.  Si tratta di tre coppie di treni con partenza da Cosenza  ed arrivo a Metaponto

Si tratta di coppie di treni speciali per la costa ionica dal 18 luglio al 29 agosto, “con fermate intermedie in alcune località da tempo non coperte da servizio su rotaie”. L’assessore regionale ai trasporti,  Donatella Merra, ha così commentato: “Avendo la possibilità di impiegare risorse destinate a specifici progetti di miglioramento dei servizi di trasporto anche per finalità turistiche”, il Dipartimento regionale ad Infrastrutture e Mobilità ha chiesto a Trenitalia di programmare una serie di corse provenienti dalla Calabria con fermate nelle stazioni di Nova Siri, Policoro e Scanzano (Matera), in orari il più possibile coordinati con i servizi esistenti sulla linea Potenza-Taranto, in modo da favorire l’interscambio a Metaponto. Insieme alla Calabria, nel tratto di sua competenza in provincia di Cosenza da Rocca Imperiale a Sibari, anche la Basilicata – ha spiegato l’assessore Merra – ripristinerà un servizio, interrotto da alcuni anni, per quanto riguarda la fascia ionica tra Nova Siri, Policoro e Scanzano. L’intento è quello di riattivare le corse su ferro ed anche i servizi sostitutivi su gomma almeno nel periodo estivo, prevedendo allo stesso tempo corse per la fascia ionica che è completamente sprovvista, almeno da tre anni a questa parte, di collegamento su ferro e su gomma”. 

Il dettaglio dei “treni di due mari”

Dal 18 luglio al 29 agosto saranno messi in circolazione come prolungamento da Rocca Imperiale a Metaponto i seguenti 6 nuovi treni con fermate nelle stazioni intermedie lucane di Nova Siri, Policoro e Scanzano Jonico.  Si tratta di tre coppie di treni con partenza da Cosenza (alle 08:25; 10:00; 16:17) ed arrivo a Metaponto (alle 10:40; 12:15; 18:20) dopo le fermate intermedie di Nova Siri (10:18; 11:48; 17:56), Policoro (10:25; 11:57; 18:03)e Scanzano (10:30; 12:03; 18:08) e di altre tre coppie di treni con partenza da Metaponto (11:40; 12:35; 18:35) ed arrivo a Cosenza (13:55;15:00;20:40) dopo le tappe intermedie Scanzano Jonico (11:48; 12:44; 18:44), Policoro (11:54; 12:49; 18:50) e Nova Siri (12:04; 12:55; 18:56). 

Le Frecce a Maratea

Lo stesso impegno inoltre è stato chiesto a Trenitalia dall’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra, in relazione alla stazione di Maratea, con la previsione di Frecce nel periodo estivo.  

Si tratta, nello specifico, dei seguenti treni: 

Frecciarossa 

  • Reggio Calabria-Maratea-Roma Termini-Milano Centrale 
  • Torino-Milano-Roma Termini-Maratea-Reggio Calabria

Frecciargento

  • Reggio Calabria-Maratea-Roma
  • Roma-Maratea-Reggio Calabria
  • Sibari-Maratea-Bolzano (per il periodo estivo grazie ad un accordo tra le Regioni Basilicata e Calabria)

 “La fermata di questi treni a Maratea – ha sottolineato l’assessore Merra – consentirà il collegamento con i treni dell’Alta Velocità in tempi più brevi e quindi con le maggiori città italiane, garantendo un grande impulso ad un turismo locale che ha bisogno di respiro”. 

Trasporto su gomma

Dal primo luglio al 29 agosto sarà istituita una coppia di servizi sostitutivi su gomma Maratea-Ferrandina, con tempo di percorrenza pari a 2 ore e 20’ minuti. 

Biglietterie

Prevista inoltre la riapertura delle biglietterie. 17 giugno il punto di Maratea (Potenza) per la fascia tirrenica 12 luglio biglietteria di Metaponto (Matera) per la fascia ionica.

Basilicata, cinque bandiere blu nel 2021: Bernalda, Nova Siri, Pisticci, Policoro e Maratea (Pz)

in Economia

Sono cinque le località della Basilicata a cui è stata riconosciuta la Bandiera Blu, “prestigioso riconoscimento” assegnato dalla Foundation for Environmental Education” che “certifica la qualità delle acque e i servizi di balneazione”.
Nella provincia di Matera, fra i comuni del litorale metapontino sono state scelte le spiagge di: Bernalda, Pisticci, Policoro, Nova Siri; per la Provincia di Potenza, il riconoscimento è stato assegnato a Maratea.

Treni: biglietteria Maratea riapre il 18, si lavora su Metaponto

in Politica

L’annuncio dell’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra, che a breve presenterà i nuovi servizi che potenzieranno il flusso turistico sui due mari

“La biglietteria di Maratea riapre il 18 maggio, ma si lavora anche per riattivare quella di Metaponto”. Ad annunciarlo, l’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra. “In funzione dell’offerta estiva del trasporto pubblico locale che verrà presentata entro la settimana prossima, con nuovi servizi che potenzieranno il flusso turistico sui due mari – ha evidenziato la componente della giunta lucana – è stato raggiunto con Trenitalia l’accordo per la riapertura della biglietteria di Maratea, presumibilmente già dal 18 maggio. Si tratta, dunque, di un primo risultato di un percorso lungo che ha come unico obiettivo l’ottimizzazione del trasporto in funzione dell’offerta turistica, grande volano di sviluppo della nostra regione”. Allo stesso tempo, l’assessore ha sottolineato che

“la riattivazione dei treni sull’arco ionico, su cui ci stiamo impegnando per un’offerta ad hoc per il periodo estivo, sarà la vera innovazione nel sistema del trasporto turistico regionale, che rafforzerà ulteriormente il progetto di riaprire anche la biglietteria di Metaponto,

sul quale assessorato e amministrazione comunale avevano già ampiamente discusso e lavorato”

La “stanza degli abbracci” per colmare il bisogno d’affetto dovute alle norme anti-contagio

in Emergenza Covid-19

Sulle parole di Prévert, la RSA di Maratea, attività dall’Asp Basilicata, ha voluto creare una stanza denominata ʺStanza degli Abbracciʺ, capace di colmare il bisogno di affetto e carezze rimasto finora sacrificato dalle norme anti-covid.

La camera è dotata di una parete trasparente, completa di manicotti morbidi, per permettere il contatto tra gli ospiti della RSA e i loro cari in totale sicurezza. Ogni familiare potrà accedervi a turno, rispettando tutte le norme igienico sanitarie in vigore.

Questo luogo di incontro tiene fuori il virus, ma lascia passare gli affetti e le emozioni.

L’abbraccio, anche se attraverso una protezione, rimane il gesto d’amore più semplice e più grande che si possa fare verso le persone che si amano.

Si ringrazia la Cooperativa Sociale Auxilium che gestisce alcuni aspetti della RSA di Maratea per il contributo dato alla realizzazione della “Stanza degli Abbracci”.

Bandiera Blu 2020, alla Basilicata cinque riconoscimenti: Policoro, Nova Siri, Metaponto, Pisticci, Maratea

in Economia

Consegnate le Bandiere Blu, in Basilicata il riconoscimento è andato a 5 località: Pisticci, Metaponto di Bernalda, Policoro, Nova Siri, Maratea.

Quella del 2020 è la  34esima edizione,  i riconoscimenti sono assegnati dalla ONG danese Fee (Foundation for Environmental Education). Fra i requisiti richiesti per il riconoscimento,  non basta il mare: “per aggiudicarsi il vessillo blu serve infatti un sistema di servizi a 360 gradi riassunto in 32 criteri che la giuria nazionale valuta in modo sempre più dettagliato”.

 

 

LA LETTERA. Consorzio turistico Maratea: “La crisi sanitaria sta distruggendo le nostra vita”

in Economia

Chiediamo aiuto per il turismo, la crisi sanitaria sta distruggendo la nostra vita , la nostra economia e con essa le nostre aziende, già fragili.

Il turismo è il settore maggiormente colpito dall’emergenza sanitaria, cancellazioni fino al 100%. Una crisi nera.

Dobbiamo assolutamente operare per rilanciare il settore, occorrono misure strategiche e straordinarie per tutta la filiera. Servono investimenti pubblici e privati e le dovute attenzioni con i paesi esteri con cui dobbiamo operare per rilanciare il nostro prodotto, dobbiamo essere pronti a ripartire nel momento in cui questa maledetta e disastrosa emergenza sarà superata. Nel dettaglio, si chiede per tutte le imprese che operano nella filiera turistica e che hanno risentito degli effetti negativi di questa situazione:    La sospensione dei versamenti relativi alle imposte e tasse a data da definirsi finché le imprese saranno in grado di poter pagare.  Accesso facilitato ai fondi di garanzia turistica. In questo momento necessita importante liquidità urgente.    Sospensione del pagamento delle rate in scadenza dei mutui per tutto il 2020.  Un più forte e strategico bisogno di promozione, avviando azioni integrate a livello nazionale ed internazionale. Il tutto accompagnato con la promo commercializzazione e rafforzando la programmazione di attività che riguardano tutti i nostri beni come: mare ‐ ambiente – cultura – arte – prodotti locali – ecc. ecc.  Un piano di comunicazione straordinaria per promuovere il mercato italiano con lo scopo fin da subito di recuperare la domanda interna. Per il mercato internazionale, invece, utilizzare l’APT per il rilancio dell’immagine della regione.    Per tutta la filiera turistica sono fondamentali gli interventi e gli investimenti nel digitale. La crisi ci ha dimostrato quanto sia importante la digitalizzazione. Con la stessa si potrebbe acquisire una capacità più forte nei propri business.  Prorogare i termini sulla chiusura dei bandi in essere per le imprese che non hanno potuto concludere i vari investimenti per esempio sulla qualità della ricettività o altro.  Servono misure speciali con investimenti in infrastrutture pubbliche e private che potranno riqualificare il nostro territorio e renderlo più competitivo dal punto di vista turistico.    Si chiede flessibilità ed elasticità rispetto ad ogni intervento, con la possibilità di prevedere soluzioni emergenziali per tutto il comparto (abbattere le azioni burocratiche ).  Chiediamo, infine, di estendere la possibilità di utilizzare le risorse della regione per gli ammortizzatori sociali in deroga così da garantire parte degli stipendi dei lavoratori. Servono con urgenza l’adozione di adeguate misure per tutto il territorio regionale e nazionale atte a sostenere l’intera filiera. La crisi non si risolverà con il termine dei divieti di chiusura attività, perché non è come un negozio che apre ed ha subito la possibilità di vendere un prodotto. Il turismo dipende dai mercati nazionali ed esteri, dall’andamento della malattia nelle altre nazioni, dalle chiusure delle frontiere e dai voli aerei che condizioneranno moltissimo la possibilità e la speranza di far riprendere le prenotazioni e quindi di poter vendere e produrre fatturato.

La stagione primaverile con gli importantissimi ponti come Pasqua, 25 Aprile, Primo Maggio, sono totalmente compromessi, zero vendite, lo stesso dicasi per l’inizio della stagione estiva e l’alta stagione che anche essa è stata investita da tantissime cancellazioni.

Inoltre non solo abbiamo gli stranieri che inizieranno a prenotare solo quando la situazione sarà risolta a livello internazionale con le frontiere completamente di nuovo aperte, ma ci sarà in parte il problema del mercato nazionale che vedrà tante persone impegnate a lavorare per cercare di riprendersi dopo un lungo termine di chiusura quindi non disponibile a fare vacanze, si registrerà un ulteriore, sensibile diminuzione di eventuali prenotazioni. Il settore Turismo per tanto sarà inevitabilmente investito dalla crisi per un periodo più lungo di qualunque altro settore, in presenza di costi di gestione elevati per mantenere alberghi, villaggi, strutture ricettive e di servizi. Bisogna lavorare per tornare ancora più forti quando tutto questo sarà finito. Sono giorni difficili per tutti; le nostre vite e quelle delle nostre imprese sono state stravolte e la percezione che il ritorno alla normalità non sarà così facile e vicino. La nostra speranza è che difronte a ogni crisi bisogna rispondere sfruttando le nuove opportunità, riteniamo fondamentale per prima, mantenere un atteggiamento positivo per evitare pensieri catastrofici, con la speranza di essere protagonisti della nostra vita ripartendo con le attività di sempre.

Biagio Salerno Il Presidente Consorzio Turistico Maratea

 

Torna su