Archivio tag

Marijuana

Cannabis: a Policoro sequestrate 40 piante di marijuana

in Cronaca

Cannabis: a Policoro sequestrate 40 piante di marijuana. I sospetti si sono rivolti nei confronti di un ragazzo classe 1995.

“Il quantitativo di marijuana rinvenuto, se avesse raggiunto le piazze dello spaccio, avrebbe fruttato oltre 100.000,00 di Euro di illecito guadagno”

 

La Compagnia di Policoro, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, ha posto sotto sequestro un’area adibita a coltivazione di cannabis, “denunciando a piede libero un cittadino italiano, classe 1995, quale responsabile della piantagione”, è riportato nel comunicato stampa diffuso in queste ore dalla Guardia di Finanza di Policoro.

Nella nota diffusa, le Fiamme Gialle hanno inoltre riportato: “Le attività di ispezione si concludevano con il rinvenimento ed il sequestro di quaranta piante di marijuana, occultate all’interno di una serra attrezzata e munita di apposito impianto di irrigazione; il responsabile della piantagione veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di illecita produzione di sostanza stupefacente. Il quantitativo di marijuana rinvenuto, qualora avesse raggiunto le piazze di spaccio, avrebbe fruttato oltre 100.000,00 di Euro di illecito guadagno”.

E, infine: “L’attività di servizio, dimostrazione del diuturno impegno profuso dai militari delle Fiamme Gialle di Policoro nella repressione dei traffici illeciti, si inserisce nel più ampio dispositivo finalizzato al contrasto della criminalità organizzata e della produzione di sostanze stupefacenti”.

Segui ilMet su Instagram

Nella categoria dedicata è possibile consultare le principali notizie di cronaca del territorio e regionali.

Coltiva marijuana in casa: arrestato

in Cronaca

Coltiva marijuana in casa: arrestato. Il 45enne è stato posto ai domiciliari, le indagini sono stato condotte con l’ausilio di unità cinofila

Nel corso dei controlli, da quanto riportato nella nota stampa della Guardia di Finanza, sono stati rinvenuti, oltre alle 9 piante, 300 grammi di marijuana, 35 grammi di hashish, una bilancia, un cellulare nonché un impianto di illuminazione e attrezzatura varia occorrenti per coltivare e favorire una veloce crescita delle predette piante.

Nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto al traffico delle sostanze stupefacenti, nei giorni scorsi una pattuglia di Finanzieri del Gruppo di Taranto “è stata attratta dalla presenza sospetta di alcune piante a fusto alto e di luci colorate posizionate sul balcone di un appartamento ubicato al 4° piano di uno stabile di Taranto”, è riportato nel comunicato stampa diffuso in queste ore dalla Guardia di Finanza.

E, ancora: “Avvalendosi dell’apporto dell’unità cinofila, le Fiamme Gialle joniche hanno proceduto pertanto alla perquisizione di quel domicilio, sottoponendo a sequestro 9 piante di marijuana dell’altezza di circa 1,70 metri ciascuna, 300 grammi di marijuana, 35 grammi di hashish, una bilancia, un cellulare nonché un impianto di illuminazione e attrezzatura varia occorrenti per coltivare e favorire una veloce crescita delle predette piante”.

“Il proprietario dell’appartamento, un 45enne tarantino, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.
L’attività suindicata testimonia il quotidiano impegno che la Guardia di Finanza profonde nella prevenzione e nel contrasto ad ogni forma di illegalità e di guadagno illecito, oltre che nella salvaguardia della salute pubblica”, è quanto infine riportato nella nota stampa.

Segui ilMet su Instagram

Nella categoria dedicata le principali notizie del territorio e della provincia di Taranto.

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nel comunicato stampa

Marijuana, scoperta piantagione a Metaponto di Bernalda: due arresti

in Cronaca

La Polizia di Stato ha arrestato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, due materani, uno 50enne, con precedenti penali specifici per stupefacenti e sottoposto alla sorveglianza speciale, l’altro 35enne, incensurato e militare dell’Esercito Italiano.

Nell’ambito di specifici e mirati servizi finalizzati al contrasto del fenomeno della coltivazione di marijuana, agenti delle “unità specializzate antidroga”, nei giorni scorsi hanno scoperto una coltivazione di Cannabis indica in Metaponto di Bernalda, Contrada San Salvatore. Le 55 piante poi estirpate, alcune alte anche 2 metri, erano posizionate in un luogo molto favorevole: oltre ad essere protette da un fitto canneto ed immerse in una boscaglia, che ne facilitava l’occultamento riparandole da occhi indiscreti, erano anche vicinissima al fiume Bradano, circostanza questa che ne aveva verosimilmente consentito il facile innaffiamento anche nei mesi più caldi e asciutti della scorsa estate.

Dopo averla scoperta, gli agenti si sono appostati per alcuni giorni nei pressi della coltivazione finché i due uomini non sono stati visti dapprima entrare all’interno del campo, e poi tagliare alcune piante, ormai giunte a maturazione e pronte per essere essiccate. A quel punto gli agenti sono intervenuti e hanno arrestato i due coltivatori. Nei pressi, in un locale in uso al 35enne, è stata poi trovata un’altra pianta già essiccata, un bilancino di precisione e tutto il necessario per la coltivazione e la commercializzazione.

Le abitazioni dei due complici sono state perquisite. A casa del 50enne sono stati rinvenuti 100 gr. di hashish, 3 gr. di cocaina, 20 gr. di marijuana, mentre nell’abitazione del 35enne sono stati sequestrati 2 bilancini di precisione e alcuni grammi di hashish.

Al primo dei dueè stato contestato anche il reato di violazione della misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, che lo obbligava a rimanere all’interno del Comune di Matera.

Il 50enne è stato condotto in carcere mentre l’altro complice, essendo incensurato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Arrestato un 42enne: “coltivava marijuana nel luogo di lavoro”

in Cronaca

Agenti della Squadra Volante hanno tratto in arresto un 42enne di Matera “per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio”, si legge nella nota inviata dalla Questura di Matera in queste ore. D’intesa con il P.M. di turno, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

“Nella tarda serata di ieri, la Polizia procedeva al controllo di una persona, già nota per i precedenti penali, fermata alla guida della sua auto. Il predetto veniva trovato in possesso di una dose di 2,2 grammi di hashish e della somma in contanti di 500 euro”. Successivi e più “approfonditi accertamenti investigativi hanno permesso di recuperare all’interno di una automobile nella sua disponibilità, un involucro contenente 38,5 grammi di marijuana”, è riportato nel comunicato. E, ancora: “Il prosieguo delle indagini presso il luogo di lavoro ha consentito di sequestrare nr. 48 piantine di marijuana, in 20 vasi, di altezza ricompresa tra i 20 e 50 centimetri. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e posto a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Alla luce degli elementi probatori acquisiti, si è proceduto all’arresto dell’uomo”.

Un arresto per droga dopo inseguimento, uomo ai domiciliari

in Cronaca

Nel corso dell’ordinaria attività di controllo del territorio, il personale della Squadra Volanti ha tratto in arresto un uomo, nella flagranza dei reati di detenzione ai fini di spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Sono stati sottoposti a sequestro penale 49 grammi di eroina, due dosi di eroina e una di marijuana, nonché 3 bottigliette di metadone.

L’individuo, un uomo di 33 anni residente a Grassano, incensurato ma già noto alle Forze di polizia, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità giudiziaria.

“Durante un posto di controllo per le verifiche anti Covid-19 lungo la strada provinciale Matera – Irsina, l’attenzione degli Agenti di Polizia è stata attirata da un veicolo che giungeva a forte velocità e che, alla vista delle Volanti, ha visibilmente accelerato”, riferisce nel comunicato stampa la Questura di Matera. E, ancora: “Ne è scaturito un acceso inseguimento, particolarmente rischioso per le condizioni del manto stradale reso insidioso dalla pioggia e per la presenza di altri veicoli circolanti. E’ stato poi notato chiaramente che dal finestrino veniva lanciato un involucro dopodiché il conducente arrestava di colpo la marcia del veicolo”.

Dalla ricostruzione fornita dalla Questura, l’uomo è stato immediatamente bloccato “e il recupero del plico ha consentito di appurare che conteneva eroina, per la quantità poi misurata di quasi 50 grammi”.

La successiva perquisizione domiciliare a carico del giovane, eseguita sempre dalla Squadra Volante in collaborazione con personale della Squadra Mobile, ha permesso di sequestrare nell’abitazione del soggetto due dosi di eroina, una di marijuana e tre bottigliette di metadone prive di prescrizione medica. Il tutto è stato repertato e sequestrato. L’uomo, su disposizione del P.M di turno della Procura della Repubblica di Matera, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Sorpreso con 95 grammi di marijuana, arrestato dagli uomini della Guardia di Finanza

in Cronaca

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Matera, nel corso delle attività di presidio del territorio della provincia, finalizzato alla prevenzione e repressione di attività illecite, lungo la Statale 106 Jonica hanno sottoposto a controllo i passeggeri di un autobus partito da Bari e diretto a Sibari.

Nel corso dei controlli, eseguiti con l’ausilio delle unità cinofile della Guardia di Finanza, i militari rivolgevano la propria attenzione verso un passeggero diciannovenne che alla vista dei finanzieri aveva manifestato un atteggiamento particolarmente nervoso e palesemente agitato.

Infatti, il cane antidroga immediatamente segnalava la presenza di sostanza stupefacente all’interno dello zaino nella disponibilità del giovane. Venivano così rinvenuti circa 95 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

La predetta sostanza veniva sottoposta a sequestro ed il giovane arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti in violazione dell’art. 73 del D.P.R. 309/90 (Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti).

L’attività di prevenzione e repressione della diffusione delle sostanze stupefacenti proseguirà con determinazione attraverso il controllo economico del territorio assicurato dalla Guardia di Finanza con le proprie unità “su strada”, tra le quali quelle in servizio di pubblica utilità “117”, supportate dalle unità cinofile.

Torna su