Archivio categoria

Cronaca

Gas e bollette pazze in Basilicata: riconosciuta la contestazione della “signora Maria”

in Cronaca

Gas e bollette pazze in Basilicata: riconosciuta la contestazione della “signora Maria”. Avrebbe dovuto pagare 1.120, 15 per 400 mc: individuato il “disguido”

Vittoria di un consumatore, assistito dallo sportello dell’Adiconsum di Policoro,
nei confronti di una nota società di vendita del gas.

Ogni sabato, dalla 10,00 alle 12,00, continua l’attività di assistenza e informazione dell’Adiconsum presso la Cisl Pensionati di Policoro (MT) in Via Giustino Fortunato n. 10 sul fronte delle bollette energetiche di luce e gas.

Recentemente – ha affermato Marina Festa, Presidente Provinciale dell’Adiconsum Cisl di Matera – sono numerosi i reclami di contestazione inerenti le illegittime modifiche unilaterali delle condizioni economiche dei contratti a tariffa bloccata di luce e gas. Indicativo è il caso di un nostra associata, la signora Maria, di Valsinni che è vista recapitare da parte di una società del gas una fattura di euro 1.120,15 per 400 mc di gas. I costi del gas riportati in fattura erano quadruplicati rispetto alle fatture precedenti.

IL CASO – La signora Maria dopo avere ricevuto la bolletta del gas di euro 1.120,15, con un consumo di 400 mc., e dopo averla contestata telefonicamente, ricevendo solo risposte negative, si è recata presso lo sportello dell’Adiconsum di Policoro per avere consulenza e assistenza.
L’Associazione facendo un po’ di calcoli, dividendo euro 1.102,15 per i mc consumati, ha constatato che la società del gas aveva fatturato i consumi a euro 2,75 il mc. Da qui è partita la contestazione dell’Adiconsum che ha messo in evidenza sia il costo spropositato del gas e sia la mancata informazione alla cliente degli aumenti tariffari.

Dopo l’invio del reclamo la società di vendita si è scusata con la signora Maria per non aver risolto immediatamente in fase il reclamo telefonico, facendo presente che vi è stato un disguido gestionale per cui hanno provveduto a ripristinare le condizioni economiche dell’offerta in vigore prima della data di rinnovo (01/06/2023), come contrattualmente pattuita.

Questo è uno dei casi che ci troviamo ad affrontare quotidianamente – ha concluso Marina Festa – ma vi sono molti altri cittadini non informati che non verificano l’esattezza della fattura e pagano dei costi non dovuti. Per informazione e consulenza contattare il numero 32062073984 o inviare una e-mail a matera@adiconsum.it

Conad Adriatico dona 5mila euro all’Ospedale Madonna delle Grazie

in Cronaca

Conad Adriatico dona 5mila euro all’Ospedale Madonna delle Grazie. L’assegno al reparto pediatrico

A Matera l’incontro per la simbolica consegna del contributo, alla presenza del Direttore Sanitario Ospedaliero, Gaetano Annese, e del Responsabile Sviluppo Puglia e Basilicata Andrea Annicchiarico

Conad Adriatico ha donato, questa mattina, un assegno di cinquemila euro a favore del reparto pediatrico dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera, un gesto significativo che sottolinea l’importanza della solidarietà e dell’impegno comune. A consegnare simbolicamente la somma nelle mani del Direttore Sanitario ospedaliero, Gaetano Annese, è stato Andrea Annicchiarico Responsabile Sviluppo Puglia e Basilicata di Conad alla presenza del personale del reparto pediatria e dei rappresentanti del punto vendita Conad Matera, Michele e Pietro La Calamita.

“Ringrazio il gruppo Conad Adriatico per questa donazione – ha commentato il Commissario Straordinario dell’Azienda Sanitaria Locale di Matera, Maurizio Friolo- inserita in una più ampia iniziativa di solidarietà che permetterà di regalare un sorriso in più ai bambini del reparto pediatria del nostro e di altri ospedali italiani. Una donazione che si rinnova per il secondo anno e che dimostra la generosità della comunità materana verso il nostro ospedale.”

Questo importante contributo è il risultato dell’unione di forze tra soci, clienti e cooperative, grazie alla campagna di collezionamento sostenibile “Una Collezione da favola”, attiva da ottobre a dicembre 2023, che ha coinvolto tutti i punti vendita delle Cooperative in un esempio tangibile di solidarietà.
I fondi raccolti in Basilicata devoluti al Reparto Pediatria dell’Ospedale di Matera sosterranno progetti utili a garantire le migliori cure a tanti piccoli pazienti. Il finanziamento riguarderà in particolare l’acquisto di attrezzature complementari al nuovo Spirometro, acquistato con la precedente donazione, necessarie per eseguire test di funzionalità respiratoria più complessi sui pazienti affetti da difficoltà respiratorie.

“È importante per noi supportare l’Ospedale Madonna delle Grazie, un punto di riferimento nella nostra zona” ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Conad Adriatico Antonio Di Ferdinando. “Iniziative come questa, che abbracciano la sostenibilità sia in termini sociali che ambientali, riflettono in modo completo la nostra visione e il nostro approccio operativo. Ogni giorno, cerchiamo di essere più vicini alla comunità. Siamo entusiasti dei risultati ottenuti perché riflettono il lavoro congiunto e l’impegno di tutti, della Cooperativa e di tutti i nostri soci e clienti, la cui partecipazione attiva e generosa ha giocato un ruolo fondamentale nel successo dell’iniziativa”.
La donazione di oggi si inserisce in un più ampio progetto Conad a sostegno degli ospedali attivi con progetti pediatrici su tutto il territorio italiano, in tutto 27, ai quali questa edizione ha donato complessivamente 1,7 milioni di euro.

Migranti e inclusione: se ne discute a Nova Siri

in Cronaca

Migranti, inclusione e lavoro: se ne discute a Nova Siri. L’iniziativa è promossa da MediHospes, con il patrocinio del Sistema di Accoglienza e Integrazione del Ministero dell’Interno e del Comune di Nova Siri

NOVA SIRI – “Inclusione e accesso al lavoro. Prospettive per i beneficiari del centro Sai di Nova Siri”. E’ il titolo dell’incontro in programma presso l’Oratorio di Nova Siri Scalo il 29 febbraio alle ore 18.

L’iniziativa è promossa da MediHospes, con il patrocinio del Sistema di Accoglienza e Integrazione del Ministero dell’Interno e del Comune di Nova Siri.

L’intento è quello di condividere con la comunità territoriale le esperienze e le prospettive di inclusione del Centro Sai di Nova Siri, che è attivo da anni e ha già contribuito a costruire virtuosi percorsi di accompagnamento e integrazione per i tanti immigrati transitati nella struttura del centro jonico.

La logica dell’incontro con la comunità è anche quella di individuare attori territoriali che possano contribuire al percorso e trarne vantaggi anche in chiave lavorativa.

Molto ricco il parterre dei relatori, segno dell’ampiezza della rete di accoglienza, costituita da numerose realtà istituzionali e no.

Introdurrà la serata Camillo Aceto, della Cooperativa Medihospes, che gestisce il centro.

A seguire l’intervento del sindaco di Nova Siri, Eugenio Stigliano, che tratterà il tema “L’impegno del Comune di Nova Siri per l’inclusione dello straniero”.

A seguire gli altri interventi delle istituzioni.
Per la Prefettura di Matera sarà presente la dottoressa Marilena Minutiello, Referente Settore Immigrazione.
Per il Ministero dell’Interno, in rappresentanza del Servizio Centrale Sai, interverrà il dottor Giuseppe Traina.

Per l’Arlab (Agenzia Regionale Lavoro e Apprendimento Basilicata) prenderà la parola la Dott.ssa Maria Rosaria Sabia, Dirigente Servizi per l’Immigrazione e Politiche Attive del Lavoro, che illustrerà il progetto regionale “Arlab for migrants”.

A seguire la relazione del dottor Mario De Santis, Presidente dell’Escla, Ente Scuola Lavoro, che si soffermerà sul tema “Formazione, tirocini extracurricolari e promozione dell’inserimento lavorativo”.

Il dibattito sarà moderato dal giornalista Pino Suriano.
Seguirà buffet per i partecipanti, offerto da Medihospes Cooperativa Sociale.

 

[Foto archivio dal valore illustrativo, fonte PX]

Apertura dello sportello per la “scelta medica” all’Ospedale di Policoro

in Cronaca

Apertura dello sportello per la “scelta medica” all’Ospedale di Policoro. Servizio attivo il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 14 alle 19

L’Azienda Sanitaria di Matera comunica che dal 5 febbraio scorso, all’Ospedale Giovanni Paolo II di Policoro, è stato attivato lo sportello dedicato alla “Scelta e Revoca del Medico di Medicina generale (MMG) e del Pediatra di libera scelta (PLS)” situato presso la cassa del CUP.
Tutti i cittadini che intendono usufruire del servizio possono presentarsi presso lo sportello il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 14.00 alle ore 19.00.

“VinciCasa”: un fortunato è lucano. Potrà scegliere la casa dei sogni

in Cronaca

“VinciCasa”: un fortuna è lucano. Potrà scegliere la casa dei sogni. Avrà due anni di tempo per scegliere l’immobile sul territorio nazionale

Milano, 20 febbraio 2024 – Il 16 e il 20 febbraio sono stati giorni particolarmente fortunati per gli appassionati di VinciCasa, la formula di gioco della famiglia Win for Life di Sisal, che mette in palio un premio incentrato su un bene concreto e tangibile.

Nell’estrazione n.47 di venerdì 16 febbraio è stata infatti vinta una casa + 200.000€ subito: il “5” è stato centrato grazie a una giocata online. La combinazione vincente: 2, 15, 25, 29, 30. Mentre, nell’estrazione n.50 di lunedì 19 febbraio è stata vinta una casa + 200.000€ subito, per la prima volta in Basilicata, a Potenza, presso il punto di vendita Sisal Totoricevitoria Cuccaro situato in Via Vaccaro, 2. La combinazione vincente: 3, 8, 24, 27, 39.

Entrambi i fortunati potranno scegliere la casa che desiderano, in massima libertà, su tutto il territorio italiano e avranno ben 2 anni di tempo per trovarla. Dalla nascita di VinciCasa, sono ben 199 le case assegnate.

 

Premi:

Il premio di prima categoria – 5 numeri su 40 – è costituito da 500.000€, che sono così ripartiti:

200.000€ corrisposti subito, in denaro, che il vincitore potrà utilizzare come preferisce, senza alcun vincolo;
la restante parte dedicata all’acquisto di uno o più immobili sul territorio italiano.
Si vincono premi in denaro anche indovinando 4, 3 o soltanto 2 numeri estratti.

 

Quando avviene l’estrazione?

Estrazione quotidiana a soli 2 euro, alle ore 20.00.

 

Per controllare le probabilità di vincita, i numeri vincenti e verificare le giocate, così come comprendere il modo di riscuotere le vincite, o leggere tutte le curiosità sui vincitori, si potrà accedere al sito informativo www.vincicasa.it o sul portale informativo di GiochiNumerici.info. Nella sezione Vincitori sarà entusiasmante poter scoprire progressivamente dove sono state vinte le case.

 

Come si ritira il premio di prima categoria? Per riscuotere il premio, i vincitori potranno presentare la ricevuta vincente presso gli Uffici Premi Sisal di Milano (Via Ugo Bassi, 6) o di Roma (V.le Sacco e Vanzetti, 89).

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nel comunicato stampa

Polizia di Stato di Matera sequestra 1.491 kg di hashish e 2 gr di cocaina: arrestato 22enne

in Cronaca

 

Polizia di Stato di Matera sequestra un 1,491 kg. di hashish e 2 gr di cocaina: arrestato 22enne materano

 

La Polizia di Stato di Matera ha arrestato “in flagranza un giovane materano, per il reato ipotizzato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Notevole il quantitativo di droga sequestrata, pari a un chilo e 491 grammi di hashish, oltre a 2 grammi di cocaina”, è scritto nel comunicato stampa diffuso dalla Questura di Matera nella mattinata odierna.

 

“L’attività di polizia giudiziaria è stata svolta dalla Squadra Mobile, nell’ambito di specifici servizi di contrasto al fenomeno dello spaccio di droga, condotti in questo capoluogo. In serata, gli investigatori hanno notato un’autovettura che li ha insospettiti: pertanto, hanno iniziato a seguirla. Dopo aver compiuto alcuni giri in città, l’auto ha imboccato improvvisamente la strada in direzione di Altamura, per poi ritornare nel capoluogo, trascorso un po’ di tempo”, è scritto nella nota della Questura.

E, ancora: “Gli agenti hanno allora deciso di procedere a una verifica, fermando il veicolo. In quel momento, il passeggero, 22enne, avrebbe cercato di disfarsi di due involucri, lasciandoli cadere sul tappetino all’interno dell’abitacolo. Il gesto non è sfuggito agli attenti poliziotti, i quali hanno prontamente recuperato i due involucri, notando che contenevano cocaina. L’attività è proseguita con una perquisizione condotta a casa del ragazzo. Nell’appartamento del giovane, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro un consistente quantitativo di hashish: un chilo e 491 gr, in parte già suddiviso in dosi, nonché due bilancini elettronici di precisione e materiale idoneo al taglio e al confezionamento della droga”, hanno scritto nel comunicato stampa gli agenti della Questura di Matera.

“All’esito dell’attività, il giovane è stato arrestato e sottoposto a custodia cautelare in carcere, misura convalidata dal Gip, che successivamente ha disposto gli arresti domiciliari. Gli accertamenti compiuti nei suoi confronti sono nella fase delle indagini preliminari, che necessita della successiva verifica nel contraddittorio con la difesa”.

[Foto e comunicato stampa, fonte: Questura di Matera]

ASM: Primo intervento di valvuloplastica aortica a Matera

in Cronaca

ASM: Primo intervento di valvuloplastica aortica a Matera. L’intervento, perfettamente riuscito, è stato eseguito su una paziente di 91 anni

È tornata a casa dopo 48 ore dall’intervento la paziente che nei giorni scorsi è stata sottoposta ad un delicato intervento di cardiologia interventistica presso l’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.

 

Un intervento d’urgenza realizzato su una paziente fragile di 91 anni, che non poteva essere sottoposta all’intervento cardiochirurgico tradizionale o ad un trattamento di impianto percutaneo della valvola aortica (TAVI) in considerazione alle condizioni cliniche (stenosi aortica severa sintomatica) e del rischio proibitivo di comorbidità.

Tecnicamente si chiama “valvuloplastica aortica percutanea” ed è una procedura utilizzata per allargare la valvola aortica, laddove si è creato un restringimento (stenosi).

La procedura è stata eseguita da Giandomenico Tarsia, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Cardiologia, Unità di terapia intensiva coronarica dell’ASM.

 

“Un risultato significativo – afferma il Commissario straordinario dell’ASM, Maurizio Friolo – l’utilizzo, per la prima volta in provincia di Matera, di una tecnica che ha trattato una paziente giudicata inoperabile con altri metodi in considerazione dell’età e delle diverse patologie associate. Un intervento che si è rivelato risolutivo sul piano della qualità della vita, permettendo di essere dimessa con un netto miglioramento del quadro clinico complessivo”.

 

Si consolida, dunque, sempre più, l’attività specialistica della cardiologia dell’Azienda Sanitaria Locale di Matera; un lavoro di squadra e di sinergia realizzato dall’équipe dell’emodinamica in stretta collaborazione con il gruppo dell’elettrofisiologia.

 

Nella foto Tarsia (a sinistra) e il Commissario ASM Friolo

Bonus Gas: si lavora per massimizzarlo ma sono tante le bollette “salate” giunte ai lucani

in Cronaca

Dalla Regione annunciano di voler “massimizzare” il bonus gas, tuttavia accade che sono sempre più le bollette salatissime giunte ai lucani e segnalate anche dalle associazioni di consumatori

 

Bonus Gas: si lavora per massimizzarlo ma sono tante le bollette “salate” giunte ai lucani

 

 

“Dal mese di gennaio 2024 è cessato il mercato nazionale tutelato del gas e con il processo di liberalizzazione, le condizioni economiche e contrattuali per la vendita del gas sono oggetto di contrattazione con le società venditrici.

A fronte di ciò il bonus Gas della Regione Basilicata non è un’illusione ottica ma un’opportunità che deve però essere salvaguardata.

Lo dichiara l’assessore all’ambiente e energia Cosimo Latronico dopo l’incontro di ieri con le società di vendita del gas.

“Nel primo anno – spiega Latronico – abbiamo pagato la molecola Gas per conto di 140.000 utenti lucani, sostanzialmente famiglie, per un importo pari a 90 milioni di euro. Per alcuni, non per tutti, – osserva Latronico- le nuove condizioni di mercato rischiano di indebolire l’azione fatta dalla Regione e per questo motivo abbiamo invitato le società venditrici a tenere comportamenti tariffari allineati con le condizioni di vendita del mercato tutelato da Arera e a tenere sotto controllo anche le spese per gli oneri di gestione.

Tali richieste sono finalizzate a non indebolire l’azione che la Regione Basilicata ha fatto, unica in Italia, riconoscendo la gratuità della molecola Gas. Gratuità che c’era e che c’è. Alla riunione di ieri – aggiunge ancora Latronico – segue l’attivazione di un servizio da parte di Apibas per dare la possibilità ai consumatori di individuare le società venditrici che fanno le migliori offerte per valorizzare al massimo il contributo regionale. Accedendo alla pagina www.apibas.it/bonusgas o chiamando lo 0971 471372 – conclude Latronico – sarà possibile ottenere le informazioni utili per individuare le migliori condizioni contrattuali.

 

Adiconsum: “Bolletta del gas quadruplicata per anziana di Policoro”

I Carabinieri mettono in salvo tre bambini che si erano persi nei calanchi di Montalbano Jonico

in Cronaca

I Carabinieri mettono in salvo tre bambini che si erano persi nei calanchi di Montalbano Jonico

Montalbano Jonico, i Carabinieri mettono in salvo tre bambini che si erano persi nei calanchi. Il sindaco, Piero Marrese: “Una storia a lieto fine grazie a due angeli custodi. Li ringrazio a nome di tutta la comunità”
I Carabinieri della stazione di Montalbano Jonico hanno tratto in salvo tre bambini in difficoltà nei calanchi.
E’ accaduto nel pomeriggio di mercoledì nel centro jonico, dove un bambino di 11 e due di 9 anni avrebbero deciso di scendere nei calanchi, a quanto pare per fare un pic-nic. Addentratisi nel sentiero, però, avrebbero ben presto capito che non sarebbero riusciti a risalire molto facilmente, anche per il sopraggiungere dell’oscurità. A quel punto il più grande dei tre avrebbe allertato il 112 e la sala operativa dei Carabinieri che, a sua volta, ha immediatamente inviato sul posto una pattuglia della locale stazione.
I due Carabinieri, localizzati i bimbi, si sono immediatamente attivati per ricondurli, non senza difficoltà, in paese e, successivamente, riaffidarli ai genitori.
“Voglio ringraziare pubblicamente, a nome di tutta la comunità, questi due angeli custodi – ha commentato il sindaco di Montalbano Jonico, Piero Marrese -. A loro un grande plauso e tutta la gratitudine per aver salvato i tre bambini. Questa vicenda ci insegna che le forze dell’ordine sono sempre a disposizione dei cittadini, pronte ad aiutarci quando siamo in difficoltà”.

Guardia di Finanza Policoro: indagini su presunta evasione per 2 milioni di euro

in Cronaca

Guardia di Finanza Policoro: indagini su presunta evasione per 2 milioni di euro

I finanzieri della Compagnia di Policoro hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per un valore di oltre 2 milioni di euro, emesso dal GIP del Tribunale di Matera, nei confronti del titolare di una ditta operante nel settore agricolo.
Nel comunicato diffuso in queste ore dal Comando provinciale è riportato che: “Il procedimento trae origine da un’articolata attività di polizia economico-finanziaria, al termine della quale è stata effettuata una verifica fiscale, conclusa nei mesi scorsi, nel corso della quale l’attenzione degli investigatori si era concentrata su un’azienda agricola, avente la propria sede nell’area metapontina.
Le attività svolte dalle Fiamme Gialle avrebbero fatto emergere come l’imprenditore agricolo, pur dichiarando quale oggetto sociale l’attività di “coltivazione di ortaggi in piena aria”, per natura soggetta al trattamento fiscale agevolato tipico del reddito agrario, avesse di fatto esercitato l’attività di impresa relativa alla “vendita all’ingrosso di ortofrutta”, categoria economica di natura tipicamente commerciale”.

Secondo l’ipotesi formulato dai Finanzieri di Policoro:  “accertata la non prevalenza della dichiarata attività agricola, hanno ricostruito il reale volume d’affari, individuando una verosimile evasione d’imposta milionaria, concernente componenti positivi di reddito non registrati, e quindi non dichiarati, pari ad oltre 30 milioni di Euro. Al termine della verifica fiscale, il titolare dell’azienda agricola è stato denunciato per ipotesi di reato derivanti dalle violazioni della normativa fiscale, quali la dichiarazione fiscale infedele e l’omesso versamento delle ritenute d’acconto.
Inoltre, sulla base dei rilievi emersi nel corso delle attività di polizia economico-finanziaria, il Giudice per le Indagini Preliminari di Matera ha disposto, nei confronti dell’indagato, il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente per un valore complessivo sino alla concorrenza dell’imposta evasa pari ad oltre 2 milioni di Euro; sequestro eseguito, nelle scorse settimane, dai finanzieri di Policoro sui beni immobili riconducibili al soggetto indagato”.

Si precisa che attualmente vi è richiesta di rinvio a giudizio da parte del P.M., con la conseguenza che vige il principio di presunzione di innocenza fino all’ultimo grado di giudizio, allorquando sarà definita la posizione.
“L’attività di servizio ed il brillante risultato conseguito nell’ambito del più ampio dispositivo finalizzato alla tutela dell’economia nazionale e del settore delle entrate, sono dimostrazione del diuturno impegno profuso e dell’approccio trasversale adottato dai militari delle Fiamme Gialle di Policoro, e hanno permesso di contrastare efficacemente un pericoloso fenomeno, che era stata in grado di danneggiare l’economia della Provincia, a discapito di tutti gli operatori del settore”.

1 2 3 92
Torna su