Archivio tag

giordano

“Asinite”: l’apoteosi dell’ignoranza presentato a Montalbano Jonico

in Cultura

“Asinite”: l’apoteosi dell’ignoranza presentato a Montalbano Jonico. Il volume a cura di Francesco Fedele Petrocelli

Nei giorni scorsi nella  sala di Palazzo “Rondinelli”, a cura del Circolo Culturale “L’Arco aps”, è stato presentato il volume di Francesco Fedele Petrocelli “Asinite. L’Apoteosi dell’Ignoranza”. Si tratta di un romanzo scritto sfruttando la tecnica della –“personalizzazione” degli animali per evidenziare vizi e difetti dell’era contemporanea, come si faceva nelle vecchie favole di Esopo e di Fedro, come, in tempi molto più recenti, George Orwell ha fatto con “La Fattoria degli Animali”.
A recensire e a presentare il volume è stato Leonardo Giordano, presidente del circolo culturale “L’Arco aps”. Egli ha svolto ‘un’analisi piuttosto accurata sia degli aspetti contenutistici che stilistici dell’opera non mancando anche di rilevarne l’attualità e il messaggio “morale” che ne verrebbe fuori.

Si tratta della vicenda di un’immaginaria cittadina del Sud, in cui, approfittando del malcontento popolare, gli asini si siano impadroniti della guida amministrativa

e che a poco a poco, con soprusi e corruzione, abbiano trasformato questa comunità a “propria immagine e somiglianza”, cioè come regno dell’ignoranza e dell’arroganza, sottomettendo gli uomini e sopprimendo il loro dissenso in maniera totalitaria.
Leonardo Giordano ha poi rivolto delle domande all’autore circa un eventuale riferimento a qualche situazione realmente accaduta, in relazione all’ispirazione di altri autori che abbiano utilizzato la “metafora animalesca” per censurare difetti umani, su alcune scelte stilistiche della sua scrittura, per esempio l’abbondante uso del passato remoto.
L’autore ha risposto ad ognuno dei quesiti con ampie argomentazioni senza però cedere alla tentazione di rivelare l’esito finale della vicenda e meglio esplicitando il suo messaggio: quello di sorvegliare sulla propria libertà personale e su quella comunitaria non cedendo parte della propria libertà di scelta ad altri o senza consentire che gli altri se ne approprino senza il nostro consenso e per loro illegittimi fini. Ha poi concluso con la lettura di una sua poesia in vernacolo montalbanese dedicata al Santo Patrono di Montalbano: San Maurizio Martire.

Segui ilMet su Instagram

Nella categoria dedicata, le notizie di cultura del territorio e non solo.

Presentato a Roma il libro di Leonardo Giordano

in Storie d'Inchiostro

Presentato a Roma il libro di Leonardo Giordano: “Sovranità Italiana. Il Cammino di un’idea da Virgilio ai nostri giorni”

Nei giorni scorsinella sala “De Marsanich” della Fondazione di Alleanza Nazionale, è stato presentato il libro di Leonardo Giordano “Sovranità Italiana. Il Cammino di un’idea da Virgilio ai nostri giorni” edito da Historica – Giubilei – Regnani.

A presentarlo hanno provveduto gli storici contemporanei Domenico Maria Bruni (Luiss), Marco Gervasoni (Università del Molise) e Gianni Alemanno, ex Sindaco di Roma. Ha moderato il dibattito il giornalista e scrittore Aldo Di Lello. Era presente anche l’autore Leonardo Giordano.

Aldo Di Lello ha introdotto il dibattito sottolineando la sobrietà di linguaggio e, al tempo stesso, l’organicità contenutistica del saggio che tratta del tema della “Sovranità Nazionale” in un momento in cui sembrerebbe che il “sovranismo” sia in crisi, ma che ‹‹è tema ancora e forse più di ieri attuale.››

Lo storico Marco Gervasoni ha sostenuto nel suo intervento come il ‹‹il Pantheon degli anticipatori del sovranismo, così come ricostruito nel saggio di Leonardo Giordano, rappresenti una galleria di personaggi dal Dna politico e culturale sostanzialmente “conservatore”, perché i due elementi della tutela della sovranità nazionale e del conservatorismo non possono scindersi e viaggiano insieme.››

Domenico Maria Bruni invece, ha evidenziato come uno dei temi portanti del saggio sia rappresentato dall’importanza che ricopre il linguaggio nel farsi delle nazioni e di come ‹‹chi vuole sottrarre sovranità alle nazioni, spesso cerca di manipolarne la lingua.››

È intervenuto anche l’editore Francesco Giubilei il quale ha effettuato un excursus sui fenomeni e fatti più recenti che segnano la ‹‹continua e graduale sottrazione di sovranità, tema ed idea, questa che ha radici antichissime e nobili come si racconta nel saggio in questione.››

Gianni Alemanno ha sostenuto che ‹‹la tutela della Sovranità Nazionale è intimamente connessa alla tutela della sovranità popolare, come i recenti fatti politici caratterizzanti l’attualità più immediata dimostrano.›› Il libro di Leonardo Giordano è uno strumento per poter riflettere su questo concetto di estrema rilevanza.

Infine la parola all’autore che ha illustrato brevemente la genesi del libro e che si è soffermato su come un ruolo decisivo sulla tutela dell’identità nazionale ‹‹che è presupposto essenziale per riappropriarsi della sovranità politica può essere giocato dalla scuola e dal sistema educativo, purtroppo fatto scadere ed abbandonato in questi ultimi decenni.››

Il centrodestra di Montalbano Jonico: “pericolo dissesto”

in Politica

Il centrodestra di Montalbano Jonico rappresentato da Rocco Tauro, Donato Pierro, Giuseppe Jacobellis, Giuseppe Fulco, Rossella Fortunato e Leonardo Giordano : “pericolo dissesto”

Domenica sera, in piazza Risorgimento, i rappresentanti in Consiglio comunale dei partiti del centrodestra di Montalbano Jonico, Rocco Tauro, Donato Pierro, Giuseppe Jacobellis, Giuseppe Fulco di Gioventù Nazionale Montalbano, Rossella Fortunato, unitamente a Leonardo Giordano, in rappresentanza del Movimento civico “Insieme per Montalbano”, hanno tenuto un “rapporto alla città” sullo stato delle finanze comunali in seguito alla Deliberazione della Corte dei Conti di censura sul conto consuntivo 2018, approvato dalla maggioranza  guidata dal sindaco Marrese.

Questa deliberazione della magistratura contabile evidenzia punti di forte e grave criticità nel bilancio consuntivo 2018.

La manifestazione è iniziata con l’intervento del consigliere Donato Pierro che ha sottolineato come il cantiere del centrodestra montalbanese sia in ricostruzione, dopo il risultato delle elezioni amministrative 2020 e, dopo aver registrato la gravità dei rilievi della Corte dei Conti, dando la disponibilità a collaborare per trovare una soluzione, ha chiesto però le dimissioni dell’Assessore al Bilancio, il vicesindaco Di Sanzo.

L’avvocato Jacobellis, nel suo intervento ha evidenziato la carenza di trasparenza e l’estrema opacità del comportamento della maggioranza guidata da Piero Marrese e dal presidente del consiglio comunale Pietro Pierro. La Corte dei Conti infatti disponeva nel suo deliberato di comunicare al Consiglio l’esito del controllo sul bilancio consuntivo 2018 immediatamente per “le valutazioni di competenza” ed ancora il consiglio non è stato convocato. Ha aggiunto che il provvedimento è stato pubblicato con notevole ritardo anche sul sito web del comune alla voce “Amministrazione Trasparente”.

Leonardo Giordano ha trattato della gravità delle cose sostenute dalla Corte dei Conti “a cui si dovrà porre riparo entro l’8 dicembre altrimenti sarebbe dissesto finanziario”, è scritto nella nota congiunta del centrodestra cittadino.

E, ancora, Giordano ha informato inoltre il numerosissimo pubblico di un’altra gravissima situazione. Il comune di Montalbano sta attuando il Piano di riequilibrio finanziario (comunemente noto come “pre-dissesto”) la cui massa debitoria era stata calcolata a circa 5 milioni di euro. Il Comune ha ottenuto dalla Regione Basilicata, in forza della Legge Regionale n. 6 del 2017, art. 10, un contributo a fondo perduto di € 2.500.000,00 “allo scopo di sostenerne il riequilibrio finanziario pluriennale, deliberato con apposito piano dall’organismo consiliare dell’Ente”.

“Ebbene una buona parte di queste somme non sono state utilizzate per quegli scopi ma per altre spese non rientranti nel Piano di riequilibrio finanziario, approvato dal Consiglio nel 2017; per esempio: per le luminarie di Natale 2020, € 5.000,00, per n. 2 “panchine letterarie” €1.700,00, per lo spettacolo teatrale “Pachamama”, € 2.500,00 o per anticipazioni su lavori fatti ai privati e non ancora restituiti € 39.000,00”.

“E’ come se una persona stesse per fallire un generoso amico gli offre a fondo perduto la metà della somma necessaria per ripianare il debito e questi invece di pagare i debiti li utilizza per una settimana bianca a Cortina”, ha dichiarato Giordano

Il capogruppo Rocco Tauro si è occupato di trattare quanto rilevato e sancito dalla Corte dei Conti che innanzitutto avrebbe censurato il grave ritardo con il quale il Bilancio Consuntivo 2018 fu approvato dalla maggioranza “Marrese” rispetto al termine ultimo. Poi ha illustrato “il rilievo sul fatto che ripetutamente sono stati immessi in bilancio residui attivi, cioè previsioni di entrata, che non si sono verificate, creando uno squilibrio perché quei residui dovevano dare copertura ad alcune spese e  non l’hanno fatto determinando anche un eccesso di “residui passivi” cioè di impegni contabili non onorati e pagati. Inoltre ha informato il pubblico su un’altra grave censura della magistratura contabile lucana: il ricorso continuo, ripetuto e frequente all’anticipazione di cassa da parte della banca-tesoriere del comune che comporta il pagamento di interessi (€ 25.000,00 nel 2020) ma anche uno stato cronico di mancanza di liquidità che porterebbe al dissesto finanziario. La Corte dei Conti, ha detto Tauro, esige che si ponga riparo accantonando nel Fondo crediti di dubbia esigibilità circa 2 milioni e mezzo di euro”. 

Infine, ha censurato l’operato del Presidente del Consiglio Pietro Pierro che, in questa situazione, “non si è dimostrato terzo, rispetto a maggioranza e minoranza, e che non ha adempiuto ad un obbligo posto dalla Corte dei Conti: quello di darne “immediata comunicazione al Consiglio comunale per le valutazioni di competenza”, ha detto Tauro.

E, infine: “Si è preso un’enorme responsabilità per salvare il Sindaco Marrese e la sua amministrazione poco pensando agli interessi del comune”.

Nella categoria dedicata le principali notizie di politica e i comunicati stampa regionali e del territorio. Segui ilMet su Instagram

Torna su