Archivio tag

agresti

L’8 e il 9 giugno Rotondella al voto: Palazzo Vs Agresti

in Politica

L’8 e il 9 giugno Rotondella al voto: Palazzo Vs Agresti. Due le liste in campo. Palazzo sindaco in carica e Agresti ci riprova dopo aver fatto già in passato il sindaco in città

L’8 e il 9 Giugno 2024 anche i cittadini di Rotondella saranno chiamati a scegliere il sindaco e i componenti del consiglio comunale. La sfida elettorale vede due schieramenti in campo: Fare comunità x Rotondella con candidato sindaco Gianluca Palazzo (sindaco attualmente in carica) e la lista civica sìAmo Rotondella con Vito Agresti aspirante sindaco e già primo cittadino del “Balcone dello Jonio” nel recente passato.

In lista con Gianluca Palazzo gli aspiranti consiglieri Caponero Nicola, Desantis Giovanni, Dimatteo Pasquale, Dimatteo Raffaele, Divincenzo Eleonora, Gentile Umberto, Kalari Romeo, Santarcangelo Nicola, Stigliano Carmine, Tufaro Carmen.

Fra le tappe di presentazione della lista quella del 20 Maggio a “Mortella” alle ore 20.00 e nello stesso giorno alle 21,00 a Rotondella Due in via Bernini nei pressi della scuola.

“I punti del programma si pongono in un’ottica di continuità con il mandato appena concluso, l’esperienza maturata ci ha permesso di crescere umanamente e politicamente. Possiamo affermare, senza presunzione, di aver realizzato quasi interamente il programma amministrativo posto all’attenzione della comunità nell’appena trascorsa esperienza elettorale. La sfida che ci attende è di osare ancora oltre. Se molte azioni sono state portate a termine, altre necessitano sicuramente di essere completate”, è quanto riportato in un post sulla pagina facebook della lista.

I candidati consiglieri a sostegno di Vito Agresti sono: Acinapura Ferdinando, Agresti Salvatore, Bruno Marina, Dimatteo Antonia Pia, Di Matteo Carmela, Magno Pasquale, Manolio Luca, Pitrelli Giuseppe, Rubolino Vincenzo, Valicenti Pietro Antonio.

Sulla pagina social di sìAmo Rotondella appaiono due post, quello del 17 Maggio 2024 è il calendario degli appuntamenti per la presentazione della lista.
Il 19 Maggio appuntamento in piazza Risorgimento alle 20.00, poi mercoledì 22 Maggio alle 19.00 a Mortella (piazza antistante il campo sportivo), e sempre il 22 Maggio a Rotondella Due alle 20.30 nella piazza antistante il terminal bus.

 

[Ultima modifica ore 18.51 del 19 Maggio 2024]

Policoro, manca il numero legale: seconda convocazione

in Politica

Policoro, manca il numero legale: scatta la seconda convocazione. Carretta, Agresti e Carrera abbandonano i lavori

Alle 19:48 la seduta è stata dichiarata deserta, tuttavia si procederà con la notifica e la nuova convocazione, la seconda, per il giorno 24.06.2021 alle ore 19,30. Si è cosi concluso fra un’esultanza, un “così si torna indietro” e poi il monito: “i consigli li pagano i cittadini”, il consiglio comunale di Policoro di mercoledì 23 Giugno, appuntamento istituzionale dalle connotazioni politiche fortissime e incandescenti, sia per le alte temperature che hanno suggerito a qualcuno di restare a casa e ad altri di indossare i sandali francescani (ed esserci), sia per gli scenari futuri che attendono la città.

Sul tavolo la lista delle cose che proprio non vuoi che ti capitino d’estate, in zona bianca: la mozione di sfiducia e come se non bastasse gli ultimi accadimenti interni alla maggioranza. Circostanze che hanno determinato scossoni in giunta e accentuato le fratture politiche, fra tutte insanabile appare quella postuma alla bocciatura sonora del vicesindaco Gianluca Marrese che il sindaco Enrico Mascia ha sostituito nel ruolo con Nicola Celano.

Marrese ha così lasciato l’esecutivo rifiutando anche il posto che comunque il primo cittadino gli aveva offerto in qualità di assessore con deleghe alle attività produttive, cooperazione territoriale, sicurezza, sgricoltura, ambiente, aree protette, verde pubblico.

La verifica delle 19:48 ha confermato ciò che era macroscopico: mancanza del numero legale. Presente la minoranza, mentre Pasquale Carrera, Teresa Carretta, Carmine Agresti  consiglieri di maggioranza, sono sgattaiolati via quando si è arrivati alla votazione della mozione di sfiducia presentata dalle minoranze verso il sindaco Enrico Mascia. L’uscita dei tre ha determinato il venir meno del numero legale.

Appuntamento con il destino politico e amministrativo della città di Policoro rimandato alle 19:30 di oggi così come sottolineato al termine della seduta di mercoledì dal presidente dell’assise Francesco Mitidieri.

ilMet su Instagram

Policoro, c’è la nuova Giunta ma Marrese “lascia”

in Politica

Policoro, c’è la nuova Giunta ma Marrese lascia: la situazione si complica e mercoledì c’è il consiglio comunale

Marrese non ci sta e in un post lunghissimo su facebook lo fa presente: in sostanza non ha gradito  la sua personale bocciatura – al suo posto è stato nominato vicesindaco Nicola Celano (PD)– e ad allargare il solco col sindaco di Policoro, Enrico Mascia, contribuisce anche il fatto che, come scritto dallo stesso Marrese, la soluzione dell’ammiraglio ha il sapore delle cose pre-confenzionate: “prendere o lasciare“.

Ieri, il sindaco Mascia ha infatti annunciato la nuova squadra di governo cittadino in cui Gianluca Marrese (nella foto a sx) da vicesindaco, almeno nell’idea di Mascia, avrebbe occupato il solo ruolo di assessore con deleghe alle attività produttive, cooperazione territoriale, sicurezza, agricoltura, ambiente, aree protette, verde pubblico. (il post di Marrese su facebook)

Oggi, in una nota stampa, il sindaco di Policoro, Enrico Mascia precisa che “4 Assessori su 5 accettano l’incarico”. Nella nota è riportato che hanno firmato: Vincenzo Agresti – Urbanistica, Infrastrutture viabilità e trasporti arredo e decoro urbano, Nicola Celano – Bilancio, Tributi, strategie finanziarie, Patrimonio, Cultura. Rosa Maria Dragonetti – Pubblica istruzione, Comunicazione, Democrazia partecipata, Associazionismo e Volontariato. Maria Teresa Prestera – Politiche sociali, Turismo, Sport, Spettacolo, Gestione del Personale, Tutela Animali”.

Nel comunicato è poi precisato che: “Il vicesindaco uscente, Gianluca Marrese, non ha firmato per accettazione il decreto sindacale di nomina assessorile. A lui erano state affidate le seguenti deleghe – Attività produttive, Cooperazione territoriale, Sicurezza, Agricoltura, Ambiente, Aree protette, Verde pubblico”.  E, infine il commento:  “Divergenze di opinione possono provocare venti di burrasca – dichiara il Sindaco, Enrico Mascia – ma auspico vivamente che il senso di responsabilità prevalga su tutto e tutti. Per il bene della Città e per la fiducia accordataci dai cittadini, occorre continuare a lavorare”.

La vicenda è ovviamente tutt’altro che chiusa, anzi mercoledì  23 Giugno ci sarà il consiglio comunale alle 18:00 e fra i punti all’ordine del giorno c’è la mozione di sfiducia nei confronti del sindaco.

Avrà i numeri l’Ammiraglio per continuare a navigare?

 

 

Torna su