Archivio tag

lumaca

Primo insediamento agricoltura: forte l’interesse dei giovani

in Storie di Frutta

Primo insediamento agricoltura: forte l’interesse dei giovani. Fra i progetti anche l’allevamento biologico della lumaca

Fanelli: “Impegnare 15 milioni di euro in questa misura rappresenta una scelta tesa a sostenere la nascita di aziende innovative e favorire il ricambio generazionale in agricoltura”. 

Sono state alcune centinaia i giovani che hanno partecipato agli 11 incontri del tour divulgativo organizzato dalla Direzione Politiche agricole, alimentari e forestali della Regione Basilicata, per promuovere la misura 6.1. del PSR Basilicata, “Primo insediamento giovani in agricoltura”. Un forte interesse alla misura testimoniato dalle 40 mila visualizzazioni, tra il 10 novembre e il 13 dicembre, sul sito  e i social media (Facebook, Instagram e YouTube), arricchiti da numerosi contenuti multimediali: 30 video per 19 ore di filmato, 200 fotografie, fotogallery, 16 pagine.
Un tour durato un mese che ha toccato le diverse aree della regione facendo tappa in undici comuni lucani, dove sono stati illustrati i contenuti e le novità del bando 2021, rivolto ai giovani dai 18 ai 41 anni non ancora compiuti con partita iva agricola aperta da non più di 24 mesi dalla richiesta degli aiuti.
“È stato un percorso impegnativo ma soddisfacente. Il nostro obiettivo era incontrare i giovani per illustrare il bando e rispondere alle domande con l’aiuto dei funzionari tecnici. Abbiamo riscontrato molto interesse – afferma il vicepresidente e assessore al ramo Francesco Fanelli – verificando come molti ragazzi abbiano le idee chiare che possono essere supportate da un intervento come quello presentato. Impegnare 15 milioni di euro in questa misura rappresenta una scelta tesa a sostenere la nascita di aziende agricole innovative e favorire il ricambio generazionale in agricoltura. Il Programma di Sviluppo Rurale offre numerose opportunità e stiamo già lavorando all’emanazione di altri bandi. Intanto, ricordo che c’è tempo fino al 18 gennaio prossimo per la presentazione delle domande relative alla 6.1”.
Nel corso dell’incontro conclusivo, che si è tenuto a Potenza, vi è stata la testimonianza offerta da due giovani che, attraverso l’aiuto del medesimo bando, hanno dato vita ad imprese altamente innovative e già affermate sul mercato. Si tratta di Egidio Lardo, rappresentante della società Dimitra che ha investito a Grumento Nova e Bernalda, nella produzione di kiwi giallo, albicocche e fagioli di Sarconi Igp. Altra best practice è rappresentata dall’azienda “La chiocciola” di Raffaella Sangiacomo, a Ruoti, che ha dato vita ad un impianto sperimentale di elicicoltura a ciclo biologico completo all’aperto per l’allevamento della lumaca. tutte le informazioni e le videoregistrazioni degli incontri sono consultabili sul sito web

La crema alla bava di lumaca come rimedio contro le smagliature

in La Grande Bellezza

La crema alla bava di lumaca è utile per combattere una serie di inestetismi: tra questi anche le smagliature, quelle fastidiose strie della pelle che si creano quando ingrassiamo o dimagriamo velocemente, oppure per il fattore ormonale, per uno stress prolungato ecc. Le cause di queste lesioni sono diverse, ma per fortuna esistono validi rimedi del tutto sicuri e naturali. Uno, per l’appunto, è la suddetta formulazione alla bava di chiocciola, un ingrediente in grado di elasticizzare la cute e di riparare le sue strutture danneggiate.

Quali sono i maggiori benefici di questo efficace cosmetico? Quali sono i principi attivi che consentono di contrastare le smagliature e altri problemi del derma? Continua a leggere per saperne di più; tieni presente anche che da questa sostanza vengono ottenuti prodotti sia per il corpo sia per il viso, per permetterti di provvedere alla tua beauty routine in maniera completa.

Perché la crema alla bava di lumaca serve contro le smagliature?

Abbiamo detto che le smagliature nascono nel momento in cui si è soggetti a bruschi cambi di peso, per l’azione di ormoni come i glucocorticoidi e nei periodi che mettono a dura prova il nostro benessere psicologico. Ancora peggio se a ciò si aggiungono elementi come l’assunzione di alcuni farmaci, o malattie come la Sindrome di Cushing.

Tutto ciò determina il deterioramento del materasso cutaneo, con conseguente rottura delle fibre elastiche. La crema alla bava di lumaca è un’ottima soluzione per vari motivi:

  • idrata i tessuti e li rende più morbidi e sani;
  • svolge un’azione purificante e rimuove le cellule morte;
  • rigenera la pelle;
  • crea un’autentica barriera protettiva;
  • è antiossidante, e aiuta nella lotta ai radicali liberi che sono responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Tutte queste proprietà combinate garantiscono un notevole supporto a chi desidera prevenire e attenuare le smagliature.

Un paio di consigli. Innanzitutto, per un buon risultato applica il cosmetico con regolarità, quotidianamente e se possibile anche più volte al giorno, sull’epidermide pulita e asciutta. Inoltre, è importante intervenire finché le smagliature sono di colore rosso: infatti quando diventano biancastre si fanno molto più ostinate, e sono di gran lunga più difficili da “sconfiggere”.

I principi attivi della crema alla bava di lumaca

La crema alla bava di lumaca è complice della salute della pelle anche perché contiene principi attivi fondamentali.

Ci riferiamo, ad esempio, al collagene e all’acido glicolico: il primo è una proteina indispensabile per la ristrutturazione del derma, mentre il secondo è essenziale per il rinnovamento degli strati più superficiali e per l’eliminazione delle impurità.

La bava di chiocciola è anche fonte di elastina, che – come suggerisce il nome stesso – favorisce l’elasticità della cute, e di mucopolisaccaridi, che hanno una vera e propria capacità protettiva. Senza dimenticare l’allantoina, nutriente e ideale persino in caso di ustioni leggere, cicatrici, escoriazioni e così via.

La crema alla bava di chiocciola e gli altri inestetismi

Come già ti abbiamo accennato, la crema alla bava di lumaca è utile non solo contro le smagliature, ma anche se soffri di altri inestetismi.

Pensiamo alla cellulite: la fastidiosa “pelle a buccia d’arancia” che deriva da una disfunzione del microcircolo, e che può aggravarsi per uno stile di vita scorretto e per il fattore genetico e ormonale. Il cosmetico in oggetto è perfetto in tali circostanze, perché idrata l’epidermide e la rende levigata e uniforme.

In più, dalla bava di chiocciola sono ricavate preparazioni per la cura del viso: formulazioni per cute grassa, secca o mista, per l’acne, per i punti neri e chi più ne ha più ne metta.

NuvòCosmetic e il suo catalogo di prodotti alla bava di lumaca

Se stai cercando una crema alla bava di lumaca di elevata qualità, dai uno sguardo all’assortimento di NuvòCosmetic: un’azienda leader nel settore, che fornisce articoli per skin e body care realizzati a partire da questo speciale ingrediente.

Nuvò è un brand green, che non rinuncia mai alla salvaguardia del pianeta e all’utilizzo di metodi “verdi” ed ecologici. La bava è estratta dai piedi delle chiocciole con un semplice massaggio con acqua tiepida, per nulla invasivo per gli animali. L’allevamento si trova tra le colline del Lago di Garda, un ambiente naturale che rispecchia al 100% la filosofia del marchio.

Il catalogo di Nuvò, oltre alle creme alla bava di lumaca, include scrub, sieri, soluzioni per il contorno occhi, maschere per capelli, gel freddi per gambe pesanti. In sintesi, l’obiettivo è sostenere il benessere della clientela sotto ogni aspetto, con prodotti sicuri, controllati e testati contro gli allergeni.

Per concludere, ricorda che diverse creme sono biologiche e certificate AIAB. Tutte, prima di essere messe in commercio, sono sottoposte a check meticolosi.

 

Torna su