Asso Fruit Italia presente all’Assemblea Areflh 2024 di Salonicco

in Economia

Asso Fruit Italia presente all’Assemblea Areflh 2024 di Salonicco. Per l’organizzazione di produttori associata all’AOP Arcadia, il presidente di Asso Fruit Italia, Andrea Badursi

L’Organizzazione di produttori (OP) Asso Fruit Italia presente all’Assemblea Areflh, il presidente Badursi dell’OP, Badursi “Aggregazione per essere competitivi su qualità, innovazione e sostenibilità”

SALONICCO. Si è svolta a Salonicco in Grecia, dal 21 al 22 Marzo, l’assemblea generale della AREFLH (Assembly of European Regions producing Fruits, Vegetables and Ornamental Plants), autorevole evento internazionale a cui hanno preso parte fra gli altri Patrizia Minardi, dirigente UECA (Ufficio erogazioni comunitarie in agricoltura Basilicata), Raffaele Beccasio, dirigente Ufficio di produzioni animali e vegetali, valorizzazione delle produzioni e mercato della Regione Basilicata.
E, ancora: Simona Caselli, presidente Areflh, Andrea Badursi, presidente dell’organizzazione di produttori Asso Fruit Italia e vice presidente dell’Associazione di Organizzazioni di produttori, Arcadia, e il vicepresidente Areflh Jean-Louis Moulon.

“L’appuntamento ha visto la partecipazione di player qualificati del settore e non è certo mancata la rappresentanza della Basilicata presente con autorevoli dirigenti degli Uffici regionali preposti al comparto agricolo. Come Associazione di organizzazioni di produttori e in veste di organizzazione di produttori abbiamo rappresentato il circuito aggregato, che rappresenta la strada verso la crescita del settore agricolo e dell’indotto, e chiaramente abbiamo agito come rappresentanti del variegato mondo delle aziende agricole sempre più competitive e attente alle nuove sfide”, ha commentato Badursi.

Che ha aggiunto: “Ringraziamo Simona Caselli e l’Assemblea che presiede per l’impegno e l’attenzione reale ai temi. Caselli ha messo a disposizione le sue competenze, la sua grinta e le conoscenze delle dinamiche istituzionali vista la sua esperienza di assessore regionale all’Agricoltura in una regione strategica per l’Italia com’è l’Emilia Romagna”.

Infine, Badursi ha aggiunto: “La due giorni di Salonicco è stata l’occasione per tornare sui temi che gli operatori conoscono bene e che rappresentano un impegno quotidiano: il cambiamento climatico, l’innovazione e la gestione efficiente dell’acqua. Numerosi i progetti attivi su questi fronti, resi possibili grazie al circuito aggregato, e tanti quelli che impegneranno le OP, organizzazioni e aziende nei prossimi mesi. La competitività di cui si è tanto parlato passa da questi aspetti che sono al centro di qualsiasi azione”.