Il 21,3% degli italiani ha giocato per denaro, il 4,2% scommette online

in Economia

L’Eurispes, il popolare Istituto di Ricerca specializzato in statistiche sugli italiani, ha recentemente pubblicato il Rapporto Italia 2023. Lo studio, giunto alla 35a edizione, ha evidenziato alcuni aspetti piuttosto interessanti riguardanti il gioco d’azzardo in italia. Si tratta di uno studio analitico, ottenuto con scelta metodologica e saggi accompagnati da schede fenomenologiche di approfondimento.

Gli italiani e il gioco d’azzardo

Agli italiani piace giocare e questo non è una sorpresa. Un italiano su cinque, gioca. Il gioco più popolare, secondo l’indagine di Eurispes, è il gratta e vinci, insieme a giochi di lotteria come il SuperEnalotto e il Lotto.

Una percentuale piuttosto preoccupante è quella che vede l’aumento della percentuale di italiani a conoscenza diretta o indiretta di circuiti illegali di gioco (arrivato al 38% di cui il 6,4% ci ha anche giocato), poiché il gioco non regolamentato non è sicuro, non è equo, e spesso dà adito alla richiesta di prestiti. Questo è un fenomeno da contrastare nel modo più assoluto e ben vanno in questa direzione le strategie previste dall’ADM in collaborazione con operatori del settore e forze dell’ordine.

Non è un caso che il gioco online cresce: la qualità del prodotto si vede e gli standard di trasparenza e sicurezza sono altissimi per i casinò regolamentati dall’ADM. Oltre alla trasparenza e alla qualità, i giocatori che scelgono di giocare legalmente possono anche apprezzare i bonus senza deposito sui migliori casinò online con una quantità di credito di gioco persino raddoppiata e da giocare su giochi sicuri, controllati e monitorati.

Quanti giocano e come

Nella ricerca di Eurispes viene evidenziato come il 21,3% degli italiani affermi di giocare d’azzardo, ovvero di partecipare a giochi con vincita in denaro. Il restante 78,3% afferma di non farlo mai. Tra quelli che giocano, il 12% lo fa dal vivo, il 4,2% solo online, mentre il 5,1% lo fa in entrambi i modi.

Il gioco più popolare è il Gratta e Vinci. Basti pensare che nell’indagine, solo il 15,3% dichiara di non giocarci mai.

Qualche sensazione

Anche le “sensazioni” sono state tra gli oggetti di approfondimento da parte dell’Eurispes. A tal proposito, traspaiono dei dati interessanti. Il 52,3% dei giocatori afferma di non aver mai avuto la sensazione di trascorrere troppo tempo giocando d’azzardo. Circa un terzo, invece, dichiara di aver avuto questa sensazione qualche volta. Il 9% invece, dichiara di provare spesso questa sensazione. Infine, il 4% dei giocatori afferma di provare sempre la sensazione di giocare troppo.

Sempre a proposito di sensazioni, il 56,3% secondo le statistiche Eurispes, non ha mai la sensazione di spendere troppo denaro. Al 32,9% capita qualche volta, al 6,5% spesso, al 4,4% sempre.

Per contrastare queste sensazioni e mettere nelle mani dei giocatori degli strumenti attivi di contrasto, l’ADM che collabora costantemente anche con gli enti locali, consente ai giocatori di procedere con l’autolimitazione del budget settimanale, con l’auto esclusione temporanea o permanente, e con dei contatti per i casi di ludopatia.