È come se un intero “paese” lasciasse la Basilicata

in Economia

È come se un intero “paese” lasciasse la Basilicata. Dai dati della Fondazione Migrantes emerge che sono 7580 i lucani che hanno lasciato la proprio terra nell’ultimo anno

E’ come se in un anno un intero paese sia di colpo cancellato. Il dato anagrafico è in negativo, -7580 i lucani: la cifra è il risultato del saldo negativo, rapporto nascite/decessi, e trasferimenti dell’ultimo anno.

Le mete scelte con maggior frequenza per chi cerca lavoro sono: Argentina, Germania, Svizzera, Brasile. Non ci sono soltanto giovani, sempre più spesso infatti i genitori seguono i figli, circostanza che è più facile che si verifichi se il Paese di destinazione ha un regime fiscale più agile di quello italiano. È Marsico Nuovo, con 3337 persone, il paese che ha più iscritti all’anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE) , poi ci sono Potenza (3229) e Lauria (3068).

Sempre secondo i dati generali della Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Conferenza Episcopale Italiana, in totale dall’Italia sono andate via quasi 84mila persone. Il numero degli italiani presenti all’estero ha superato il numero di stranieri presenti regolarmente sul territorio nazionale.