Giuseppe Ferrara (membro direttivo Confindustria turismo): «emerge un quadro positivo dal tavolo stato/regione sulle estensioni delle concessioni demaniali. Un plauso all’impegno dell’assessore Merra e del Dott. Milillo, ufficio demanio marittimo»

in Economia

Il 13 novembre, a Roma, presso la sede della Regione Liguria (Capofila) si è svolto in mattinata un tavolo tecnico mirato a snellire il peso burocratico che coinvolge gli imprenditori e i funzionari delle amministrazioni interessate dal quale è uscito un documento interpretativo sull’estensione delle concessioni demaniali marittime fino al 31 dicembre 2033, sostituendosi all’inerzia del Governo che dall’emanazione della L.145/2018 non ha provveduto a dare le linee guida per l’applicazione della normativa riferita alle concessioni demaniali marittime.

I punti salienti sono stati:

1. Richiesta di un interlocutore governativo per dipanare dubbi e dare risposte;

2. Estensione di 15 anni a:

·         Concessioni con scadenza al 31 dicembre;

·         Tutte le concessioni demaniali marittime in essere rilasciate a vario titolo;

·         Concessioni in scadenza;

·         Concessioni rilasciate a seguito di bandi comunali;

·         Superamento della normativa che vincolava il mantenimento delle strutture fino al 2020;

·         La possibilità di rilascio di concessioni su aree con concessioni già revocate o decadute;

·         Calamità, interventi anche successivamente al  2018 (data indicata nella precedente finanziaria)

“Un plauso – dichiara Giuseppe Ferrara, membro del direttivo Confindustria turismo – va all’Ufficio Demanio Marittimo di Matera, in particolare al Dott. Donato Milillo, per l’attiva partecipazione al documento interpretativo tutelando gli imprenditori lucani e facendo in modo di mantenere in primo piano le questioni più strettamente legate alle concessioni degli stabilimenti balneari e al grande impegno dell’assessore regionale alle Infrastrutture Donatella Merra che lavorando in sinergia con i tecnici del Demanio presenteranno un emendamento nella prossima legge finanziaria. Un successo tutto lucano e che dimostra la volontà di miglioramento di tutto l’indotto turistico italiano. È importante concedere il prima possibile queste proroghe – continua Ferrara – così da poter effettuare un crono programma permettendo una programmazione corretta nonché la possibilità di investimenti per tutto il comparto. A tal proposito sarebbe opportuno che il dott. Donato Milillo che ha dimostrato particolare attenzione non solo in questa fase molto delicata per il nostro futuro venga sostenuto da un potenziamento di personale per l’Ufficio Demanio Marittimo che possa dare più tempo a chi opera anche sui tavoli tecnici romani”.

Ferrara, infine, esprime la sua vicinanza a tutte le persone che hanno subito i danni degli eventi atmosferici che si sono verificati a Matera e nel Metapontino.