Archivio tag

venosa

“Speciale Epifania” con i ragazzi dei Padri Trinitari di Venosa e Bernalda

in Cultura

“Speciale Epifania” con i ragazzi dei Padri Trinitari di Venosa e Bernalda. “Scenario perfetto, attori e figuranti d’eccezione, rappresentazione storica, teatrale e musicale”

Una “Speciale Epifania” a Barletta, con i ragazzi dei Centri di riabilitazione dei Padri Trinitari di Venosa e Bernalda
Appuntamento il 6 gennaio al Castello Svevo della Città della Disfida, con uno spettacolo che arriverà dritto al cuore fra musica, teatro, fotografia e sacre rappresentazioni. L’evento è patrocinato dal Comune di Barletta
Uno scenario perfetto, attori e figuranti d’eccezione, una rappresentazione di carattere storico, teatrale e musicale che arriva dritta al cuore. Nel giorno dell’Epifania, un dono speciale per la platea di Barletta, confezionato dagli operatori, educatori e dagli ospiti dei Centri di Riabilitazione per ragazzi disabili dei Padri Trinitari di Venosa (Potenza) e Bernalda (Matera). Appuntamento il 6 gennaio alle ore 16.30, al Castello Svevo di Barletta, per l’evento “Speciale Epifania, tra Presepe vivente e Messaggio augurale”: uno spettacolo nello spettacolo, che mette insieme due rappresentazioni che hanno debuttato nei giorni scorsi in Basilicata, a Venosa e a Bernalda e che sono pronti a scaldare i cuori della Puglia. L’iniziativa, promossa dal direttore dei Centri di Riabilitazione dei Padri Trinitari di Venosa e Bernalda, Vito Campanale e dagli psicologi Domenico Caterina e Tiziana Pagano è stata patrocinata dal Comune di Barletta e nasce dall’esperienza dei progetti integrati fra i diversi laboratori, con l’intento di stimolare nuove modalità di espressione e di comunicazione attraverso le arti performative. Lo spettacolo inizierà con un momento Accoglienza sul ponte in muratura dei ragazzi della “Banda senza Problemi”, del Laboratorio di Musicoterapia di Venosa e proseguirà con un Presepe vivente, inscenato ancora dagli ospiti della struttura venosina. Si proseguirà con lo spettacolo teatrale Messaggio augurale, con il quale i ragazzi del Centro di Bernalda raccontano “la bellezza della gentilezza”. Ad impreziosire l’appuntamento di Barletta, la mostra a cura del Laboratorio fotografico del CdR di Bernalda: un vero e proprio dietro le quinte del cortometraggio “Osmosi”, premiato a ottobre al Festival del Cinema Nuovo di Bergamo, nel quale alcuni ospiti dei Centri dei Padri Trinitari di Venosa e di Bernalda hanno fatto da “modelli” nella rivisitazione di quadri di grandi artisti come van Gogh, Botero, fino a Caravaggio e Leonardo da Vinci.
“Ringrazio il sindaco di Barletta e la sua amministrazione – ha dichiarato il direttore dei Centri di Riabilitazione per ragazzi disabili dei Padri Trinitari di Venosa e Bernalda, Vito Campanale – per averci accolto nella sua città offrendoci la bellissima location del Castello Svevo, dando così l’opportunità agli ospiti dei Centri di potersi sperimentare all’esterno degli istituti. Abbiamo scelto Barletta per due motivi: sia per la vicinanza dell’altro nostro Centro, l’istituto Angelo Quarto di Palo di Andria, sia per la presenza di ospiti residenti nel territorio della provincia di Bat, portando quindi nelle loro case le diverse attività svolte nei nostri laboratori. Mi auguro che la giornata del 6 gennaio 2023 – ha concluso – rappresenti per i nostri ragazzi, dopo oltre due anni di isolamento per via del Covid, la ripartenza che permette l’integrazione col territorio e la socializzazione”.

Covid19 Basilicata: due decessi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: due decessi. Sono tre i pazienti nelle terapie intensive delle strutture ospedaliere lucane. I guariti totali sono 32, i nuovi contagi 39. I nuovi contagi nel Metapontino: 1 a Policoro e 1 a Bernalda. I guariti nel comprensorio: 3 a Pisticci e 2 a Policoro. Sono 937 i tamponi molecolari processati nelle ultime 24 ore.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 20 settembre, sono state effettuate 3.203 vaccinazioni. A ieri sono 415.682 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (75,1 per cento) e 360.602 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (65,2 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 776.284 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 937 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 41 (dei quali 39 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 33 guarigioni (32 delle quali relative a residenti in Basilicata) e due decessi, uno a Venosa, l’altro a Noepoli. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

IN BASILICATA 4 WEEKEND DELLA CICOGNA: VACCINAZIONE PER FUTURE MAMME

Asm e Asp annunciano i week end della cicogna, da sabato 25 settembre per 4 week end. Il sabato e la domenica – presso tutti i punti vaccinali delle due aziende – sarà possibile per le future mamme sottoporsi alla vaccinazione con accesso diretto, ossia senza prenotazione. I medici vaccinatori come di consueto forniranno alle donne in gravidanza tutte le informazioni necessarie e risponderanno agli eventuali dubbi per fugare tutte le eventuali paure delle future mamme.

Le aziende sanitarie doneranno alle future mamme vari prodotti per il nascituro: succhietto, crema per il cambio pannolino e due pannolini.

“La campagna vaccinale in Basilicata procede a gonfie vele e questa iniziativa serve per proteggere le mamme e i nascituri. Ieri, come promesso, sono partite le terze dosi nella nostra Regione, che nelle ultime settimane è tra le migliori in Italia per somministrazioni”, afferma il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Incidente frontale: un morto

in Cronaca

Incidente frontale: un morto. Il conducente della Stilo è deceduto e gli occupanti dell’Opel un uomo ed una donna, entrambi feriti sono stati trasportati in ospedale

I Vigili del fuoco del Comando di Potenza, con il personale dei distaccamenti di Melfi e Palazzo San Gervasio, oggi alle ore 09.40 circa, sono intervenuti per incidente stradale sulla S.S. 655 Bradanica al Km 69+400 nel comune di Venosa direzione Matera. I Vigili del fuoco arrivati sul posto, hanno trovato due autovetture coinvolte in uno scontro frontale, una Opel Astra ed una Fiat Stilo.

Il conducente della Stilo è deceduto e gli occupanti dell’Opel un uomo ed una donna, entrambi feriti sono stati trasportati in ospedale, il recupero della Fiat Stilo è stato effettuato con l’autogrù proveniente da Potenza. Durante le operazioni di soccorso i VV.F. hanno provveduto alla messa in sicurezza dei veicoli incidentati per evitare l’insorgere di incendi, sono intervenuti con due autopompe, due fuoristrada ed un’autogrù per un totale di dodici unità.
La circolazione stradale resterà chiusa per i tempi strettamente necessari all’espletamento delle operazioni di soccorso.
Sul posto anche Carabinieri, 118 ed Anas.

Segui ilMet su Instagram

ilMet su YouTube

LA BRADANICA

La strada statale 655 Bradanica (SS 655) è una strada statale italiana che si snoda tra la Puglia e la Basilicata. L’opera collega le città di Foggia e Matera con un’arteria di importanza interregionale e caratteristiche di strada a scorrimento veloce (assenza di intersezioni a raso e di attraversamenti urbani). Il progetto inizialmente a 4 corsie (B1) fu ridotto successivamente a categoria (C1), unica corsia per senso di marcia.
Ha origine al quadrivio con la strada statale 673 Tangenziale di Foggia (precedentemente variante della strada statale 16 Adriatica), dove rappresenta il proseguimento, senza soluzione di continuità, di un tronco stradale che proviene dai dintorni dell’Aeroporto di Foggia.
Fino allo svincolo di Candela (connessione con l’A16 Napoli-Canosa) presenta le caratteristiche di superstrada (carreggiate separate e due corsie per ogni senso di marcia).
L’arteria prosegue poi in direzione sud-est ed entra in Basilicata superando il fiume Ofanto: da qui in sequenza si incontrano lo svincolo per la strada statale 401 dell’Alto Ofanto e del Vulture, quello per Melfi e la strada statale 658 Potenza-Melfi, e quello di recente realizzazione per l’area industriale del comune del Vulture.
Con andamento meno lineare, prosegue lungo la stessa direttrice, e supera lo svincolo di San Nicola di Melfi e lo svincolo con la strada statale 93 Appulo Lucana nei pressi di Lavello. Superate le uscite per Venosa, la strada prosegue rientrando in Puglia dove presenta gli svincoli per Palazzo San Gervasio e Spinazzola dopo il quale rientra nella regione lucana e presenta l’uscita per Fontana Vetere.
La strada procede ulteriormente nella stessa direzione fino ad incrociare la strada statale 96 bis Barese nei pressi della stazione di Basentello e terminare in corrispondenza dell’incrocio con la strada statale 96 Barese in località Santa Maria d’Irsi, dove l’infrastruttura prosegue senza soluzione di continuità come strada provinciale Bradanica. [Fonti: Anas e Wikipedia]

Le principali notizie del territorio lucano e comprensoriali nella categoria dedicata.

 

Basilicata, emergenza Coronavirus: 3 tamponi positivi

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che in tutta la giornata di ieri, 22 maggio, sono stati effettuati 466 test per l’infezione da Covid – 19. Di questi, 3 sono risultati positivi. Si tratta di persone che hanno fatto rientro in Basilicata.

I nuovi casi riguardano:

2 il Comune di Lavello;

1 il Comune di Venosa.

E’ stato, inoltre, accertato un ulteriore caso di positività “di rientro” ma relativo a persona residente in un Comune della Lombardia e in isolamento domiciliare in Basilicata.

Nella giornata di ieri sono guarite 12 persone. Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 40. Ieri erano 49, ai quali vanno sottratte le 12 persone guarite ieri e aggiunti i tre casi di positività. Il totale dei guariti è di 330. Al totale vanno aggiunti 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda), 330 guariti, 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm, 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare e altri 2 pazienti, uno residente a Torino e l’altro in un Comune della Lombardia, entrambi in isolamento domiciliare in Basilicata Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 25.511 tamponi, di cui 25.095 risultati negativi.

Attualmente i pazienti ricoverati presso strutture ospedaliere lucane (Azienda ospedaliera San Carlo e Ospedale Madonna delle Grazie) sono 15 così suddivisi: Azienda ospedaliera San Carlo: malattie infettive 2, terapia intensiva 0, pneumologia 2; Ospedale Madonna delle Grazie: malattie infettive 10, terapia intensiva 1, pneumologia 0. I lucani in isolamento domiciliare sono 25.

Il prossimo aggiornamento domani, 24 maggio 2020, alle ore 12,00. In allegato il bollettino quotidiano con tutti i dati riassuntivi.

Torna su