Archivio tag

scanzano jonico - page 3

L’INTERVISTA. European Jiu – Jitsu: podio per Di Santo

in Cronaca

European Jiu – Jitsu brasiliano: podio per Di Santo: ” dedicato al mio paese, che ha bisogno di esempi. Scanzano non sia sempre sotto il riflettore per fatti di cronaca nera ma anche di storie come queste”.  Di Santo il prossimo sei Marzo sarà all’Intercontinentale.

Agli “European Jiu – Jitsu” di Roma ha conquistato il podio proprio com’era nelle sue intenzioni: “un successo per me, per le persone che mi sono state accanto e per la mia città, Scanzano Jonico”, lo ha ribadito il maestro Luigi Di Santo di Scanzano Jonico reduce dall’esperienza che raccontata con le sue parole “è stata sicuramente bella. Trovarmi lì al PalaPellicone con gli atleti più forti d’Europa in questo sport è stato meraviglioso e sicuramente ci riproverò anno prossimo”.
Al termine della competizione il podio è stato il seguente: al primo posto Alessandro Marazzina (Milano Jiu-Jitsu – L’Accademia), al secondo posto Michalis Mavroeidis (Renzo Graciae Internazionale), al terzo posto, pari merito, Luigi Di santo (Marzialmente) e Luca Gravina (Cicerone Costha Internazionale).

Raccontaci in breve come è andata: quanti avversari hai sfidato, quanti ne hai battuti?

E’ particolare come situazione perché come hanno scritto anche le testate di settore, è stato un europeo diverso: un gran numero di atleti hanno dato forfait e molti di noi, me compreso, ci siamo ritrovati ad affrontare direttamente i quarti di finale, le semifinali, proprio per il fatto che tanti sono stati fermati dalla prima scrematura del covid test, oltre che dai normali controlli come quello del peso: chi sfora viene squalificato. Comunque io in semifinale ho affrontato un atleta cretese alla su quinta esperienza di questo spessore di cui 3 con il Kimono e 2 NoGi sempre piazzandosi sul podio. Quindi di gran lunga più esperto e forte di me. Mi sono preparato, mi sono messo in discussione, ma purtroppo non sono riuscito a superare questa prova”.

Prossimo obiettivo è l’intercontinentale, giusto? Dove e quando?

“Prossimo obiettivo sono gli Intercontinentali a cui sono già iscritto e gareggerò il prossimo 6 Marzo ”.

Cosa ti ha lasciato questa esperienza?

“Questa esperienza mi ha dato sicuramente tanto se teniamo conto della disciplina che serve per fare l’agonista a 41 anni. E’stata sicuramente una bella esperienza, trovarmi li al PalaPellicone con gli atleti più forti d’Europa in questo sport è stato meraviglioso e sicuramente ci riproverò anno prossimo”.

C’erano anche altri lucani in competizione, giusto?

C’erano in tutto sei Lucani in gara. Preciso che non ho certezze sul numero dei partecipanti perché il quella baraonda di emozioni già è stato tanto mantenere la concentrazione. Si tratta comunque di allievi del Maestro Massimiliano Monaco di Potenza, a cui va il mio ringraziamento per avermi fatto l’angolo”.

A chi dedichi il tuo risultato romano?

“Questo risultato lo dedico alla mia compagna Federica Iannello che mi ha supportato in questi 3 mesi tra dieta, gestione quotidiana di tutto, lasciandomi fare tutto quello che era necessario fare per la preparazione: il meglio possibile. A mio cognato Francesco Iannello che mi ha dato una grossissima mano nella programmazione in sala pesi che tutt’ora prosegue. Alla mia famiglia che è la mia prima tifoseria, sempre. Ma soprattutto lo dedico al mio paese, che nonostante tutto ha bisogno di esempi. Che Scanzano non sia sempre sotto il riflettore per fatti di cronaca nera ma anche di storie come queste”.

 

Segui ilMet su Instagram

Liceo a Scanzano Jonico: da settembre la sezione ad indirizzo sportivo

in Cronaca

Liceo a Scanzano Jonico: da settembre la sezione ad indirizzo sportivo

Scanzano Jonico avrà il Liceo Scientifico – Sezione ad indirizzo sportivo – nuova sezione associata dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Pitagora” di Montalbano Jonico (MT). Con effetto dal 1° settembre 2022, in applicazione della deliberazione n. 11 del 14.01.2022 della Giunta della Regione Basilicata, sono apportate le seguenti variazioni all’organizzazione della rete scolastica regionale:

PROVINCIA DI MATERA

Istituzione delle sedi associate del Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti di Matera presso i Comuni di Gorgoglione (MT) e di Irsina (MT) con i relativi percorsi di formazione di primo livello (ex licenza media);

istituzione della Sezione Coreutica presso il Liceo “Tommaso Stigliani” di Matera;

istituzione del Liceo Scientifico – Sezione ad indirizzo sportivo presso il Comune di Scanzano Jonico (MT), nuova sezione associata dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Pitagora” di Montalbano Jonico (MT);

istituzione dell’indirizzo di studio di istruzione professionale “Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: odontotecnico” presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Isabella Morra” di Matera;

istituzione del corso serale di istruzione professionale relativo all’indirizzo di studio “Manutenzione e assistenza tecnica” presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Felice Alderisio” di Stigliano (MT);

istituzione del corso serale di istruzione tecnica – settore tecnologico relativo all’indirizzo di studio “Meccanica, Meccatronica ed Energia” presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Pitagora” di Policoro (MT).

Presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “G.B. Pentasuglia” di Matera non può essere istituito l’indirizzo di studio “Robotica medica”, in quanto non contemplato dalla normativa vigente per i percorsi di istruzione liceale. Il suddetto Istituto, nell’esercizio dell’autonomia didattica di cui all’art. 4 del DPR n. 275/1999, potrà comunque far ricorso alle quote orarie di autonomia e di flessibilità didattica previste dall’art. 10 del DPR n. 89/2010.

 

Nella foto l’edificio che ospitava la casa comunale di Scanzano Jonico

Liceo Sportivo internazionale a Scanzano Jonico: la nota del Commissario

Jiu – Jitsu brasiliano: ai campionati europei di Roma ci sarà Luigi Di Santo

in Cronaca

Jiu – Jitsu brasiliano: ai campionati europei di Roma ci sarà Luigi Di Santo. L’atleta e maestro di Scanzano Jonico al prestigioso appuntamento internazionale

Agli “European Jiu – Jitsu” di Roma ci sarà anche la Basilicata rappresentata dall’atleta metapontino Luigi Di Santo (Asd Dojo Fit Club) di Scanzano Jonico e altri atleti lucani. Il prestigioso appuntamento, secondo solo al “Mundial”, ha un rating di “quattro stellette” come precisato dalla stampa specialistica  in corso di svolgimento al Palapellicone e che terminerà il 20 Febbraio.

L’Asd Dojo Fit Club Scanzano Jonico fa parte del network della WCRA del maestro Paolo Girone di Bari. Luigi Di Santo è alla sua prima esperienza europea di lotta in categoria Master 3, peso 76kg al momento numero 5 nel ranking Nazionale della Uijj.

L’atleta di Scanzano combatterà il prossimo 17 Febbraio e dovrà sostenere sei incontri con altrettanti avversari tutti in mattinata. “Sarà una mattinata impegnativa ed esaltante, l’intervallo è di 10 minuti fra un match di Jiu – Jitsu brasiliano e l’altro”,

ha spiegato Di Santo.

A Di Santo è stato poi chiesto da dove è nata questa passione divenuta un lavoro, infatti insegna la disciplina nella sua palestra, e anche un momento di agonismo?

“Tutto è nato alle scuole medie quando Maurizio Ciancia ha avviato i corsi di Taekwondo. Da quel momento la curiosità, poi lo studio del Jiu – Jitsu tradizionale, quindici anni e cinque volte in Giappone per approfondire. Da quattro anni a questa parte il Jiu – Jitsu brasiliano”.

Cosa ti aspetti dalla competizione in programma a Roma?

“Si tratta di sport, di agonismo, di professionismo: quindi vado lì per il podio. Tuttavia so benissimo che ci saranno i migliori lottatori d’Europa e non sarà per niente facile. Come prima esperienza da quarantunenne, passare il primo o il secondo turno sarebbe già una soddisfazione. Certo, se riuscissi a piazzarmi bene il prossimo mese di marzo potrei partecipare agli intercontinentali”.

Ad accompagnare Luigi a Roma, oltre alla compagna e sparring partner Federica Iannello,  ci sarà il suo maestro Paolo Girone, cintura nera terzo grado anch’egli impegnato nella competizione.

Cosa dire a chi decide di avvicinarsi e praticare le arti marziali?

“Senza dubbio parliamo di difesa personale, quindi si tratta di apprendere e affinare la tecnica di combattimento. Nel Jiu – Jitsu brasiliano poi il rischio di infortuni è molto contenuto. Poi ci sono i valori insiti alla disciplina: rispetto, umiltà, perseveranza, equilibrio, coraggio, dedizione e leadership. E’ uno sport che consente di scaricare ansia e fa bene alla forma fisica”.

Sarà possibile seguire le giornate sulle piattaforme dedicate “Grappling

I canali social ufficiali di Luigi Di Santo.  ASD Dojo FitClub

A completare la rappresentanza lucana:  nelle categorie femminili Alessia Podano, cintura viola e Mariarosaria Faruolo, cintura viola piuma leggeri. Nelle categorie maschili: Domenico Colucci, cintura blu pesi medi, Donatello Angerame, cintura blu pesi leggeri. Lorenzo Amato, cintura blu pesi medi. Valerio Accetta, cintura bianca.

 

Ultima modifica 17:05 del 15 Febbraio 2022

 

Scanzano Jonico: il Tar dice no a Mario Altieri. Respinto il ricorso.

in Politica

Scanzano Jonico: il Tar dice no a Mario Altieri. Respinto il ricorso. Il prossimo 9 febbraio il tribunale civile si esprimerà sui requisiti della candidabilità dell’aspirante sindaco

Il ricorso è stato respinto, la città di Scanzano Jonico continua a non avere quindi un sindaco democraticamente eletto.

“Informo i cittadini di Scanzano j.co, che il TAR di Basilicata ha rigettato il ricorso sulla non proclamazione degli eletti. Siamo fiduciosi del ricorso presentato al tribunale civile di MT nell’udienza del 9 febbraio prossimo, che si esprimerà sui requisiti della mia candidabilita”, così l’aspirante sindaco di Scanzano Jonico Mario Altieri dalla sua pagina personale Facebook e non dal profilo “Scanzano Rinasce” utilizzato nel corso della campagna elettorale e nei momenti successivi ad essa. Almeno fino ad oggi.

Già, il social network che ha diffuso in diretta anche le immagini del comizio autunnale in cui proprio Mario Altieri nel rispondere a chi metteva in dubbio la sua “candidabilità” e paventava quindi il rischio di un’altra parentesi “commissariale”, tuonava: “E con quale coraggio dall’8 vi dovrei guardare negli occhi? Perché io sono qui e vivrò qui. Con quale coraggio vi dovrò incontrare?” E poi l’acuto: “Preferirei essere sputato in faccia se mai ci fosse una soluzione di questo tipo”.

La Lista di Mario Altieri lo scorso 7 Novembre ha incontrato l’ampio favore del corpo elettorale, una maggioranza assoluta inequivocabile: 53%.

Gli argomenti che hanno fatto breccia fra i simpatizzanti – e non solo – di Altieri sono stati gli annunciati “condoni edilizi” che a suo dire sarebbero stati possibili sulla base di sentenze giurisprudenziali sventolate dal podio. Argomento propagandistico intramontabile, un evergreen .

Quanto al dato aritmetico-politico, potente è stata la candidatura in lista del consigliere regionale Pasquale Cariello che da solo ha totalizzato 1039 preferenze.

La vicenda davanti al Tar si è conclusa quindi con il ricorso rigettato e la condanna al pagamento delle spese a carico di Mario Altieri.

Continuerà l’esperienza commissariale in città, come si ricorderà, dopo la non proclamazione fu nominata la dottoressa Ermelinda Camerini.

Segui ilMet su Instagram

foto dal profilo Facebook di Scanzano Rinasce

Covid19 Basilicata: 1378 i nuovi casi e 1155 le guarigioni.

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 1378 i nuovi casi e 1155 le guarigioni. Un decesso a Lauria e sei pazienti nelle terapie  intensive regionali.

 

Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 25/1 (dati 24/1)

 La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 24 gennaio, sono state effettuate 4.577 vaccinazioni. A ieri sono 459.466 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (83,0 per cento), 421.107 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (76,1 per cento) e 270.233 (48,8 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.150.796 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). In totale sono 90 le persone ricoverate: 49 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 4 in terapia intensiva, e 41 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 2 in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 7.709 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 1.378 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 1.155 guarigioni. Inoltre è stato registrato il decesso di una persona residente a Lauria. Dalle ore 17,00 di oggi è disponibile  il report completo  collegandosi alla pagina web dedicata. Sarà possibile consultare il bollettino quotidiano (infografica) con i dati riassuntivi.

COVID19, ISTANTANEA NAZIONALE

Covid: 186.740 positivi, 468 vittime. Il tasso di positività in calo al 13%, +9 le intensive
Cresce in 12 Regioni la percentuale di occupazione nei reparti.

A livello nazionale quota stabile al 30%. Terapie intensive ferme al 17%, 7 regioni oltre il 20%Sono 186.740 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.

Ieri erano stati 77.696. Le vittime sono invece 468, mentre ieri erano state 352.
Dei 468 decessi registrati nelle ultime 24 nel bollettino Covid del ministero della Salute, 186 sono avvenuti nei giorni precedenti secondo quanto comunicato da alcune regioni (Sicilia, Campania, Veneto, Umbria).
Dall’inizio della pandemia sono 10.212.621 gli italiani contagiati dal Covid, secondo i dati del ministero della Salute. Gli attualmente positivi sono 2.689.166, con una diminuzione di 20.691 nelle ultime 24 ore mentre i morti sono 144.343. I dimessi e i guariti sono invece 7.379.112, con un incremento di 231.500 rispetto a ieri.
Sono 1.397.245 tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 519.293.

Il tasso di positività è al 13,36%, in calo rispetto al 15% di ieri. Sono 1.694 le terapie intensive, nove in più di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 130. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 20.027, ovvero 162 in più rispetto a ieri.
A livello giornaliero la percentuale di posti occupati da pazienti Covid nei reparti ospedalieri resta al 30% in Italia ma cresce in 12 regioni: Abruzzo(32%), Emilia Romagna(29%), Friuli(36%), Lazio (32%), Lombardia(33%), Marche(29%), Molise(11%), PA Bolzano(22%), PA Trento(28%), Puglia(25%), Toscana(27%) e Val d’Aosta(57%). Cala solo in Liguria (40%) e Veneto (24%). Stabile in Basilicata (al 25%), Calabria (40%), Campania(31%), Piemonte(31%), Sardegna(18%), Sicilia(38%), Umbria(29%); 10 superano il 30%: Abruzzo, Campania, Calabria, Friuli, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sicilia, V. d’Aosta. Questi i dati Agenas al 24 gennaio.
La percentuale di terapie intensive occupate da pazienti Covid resta al 17% in Italia ma 7 sono oltre il 20%: Trento (27%), Piemonte (24%), Friuli e Toscana (22%), Lazio, Marche e Val d’Aosta (21%). A livello giornaliero, il tasso cala in 4 regioni: Lazio (21%), PA Bolzano(17%), Piemonte (24%), Puglia(13%). Cresce, però, in altrettante: Basilicata(8%), PA Trento(27%), Toscana(22%), Veneto(17%). E’ stabile in Abruzzo(20%), Calabria(16%), Campania(12%), Emilia Romagna(17%), Friuli(22%), Liguria(18%), Lombardia(15%), Marche(21%), Molise(5%), Sardegna(15%), Sicilia(19%), Umbria(9%), Val d’Aosta(21%). Questi i dati Agenas del 24 gennaio.

https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2022/01/25/covid-cresce-in-12-regioni-la-percentuale-di-occupazione-nei-reparti-_e9f21956-e5cf-4aaf-bad1-75b64e44c9ca.html

Liceo Sportivo internazionale a Scanzano Jonico: la nota del Commissario

in Cronaca

Liceo Sportivo internazionale a Scanzano Jonico: la nota del Commissario. Il Comune metterà a disposizione le aule e gli spazi necessari all’attività didattica.

Il Commissario prefettizio del Comune di Scanzano Jonico,
in una nota di dicembre del decorso anno indirizzata al Presidente dell’amministrazione provinciale, ha rivolto richiesta acché, nell’ambito del piano di dimensionamento scolastico, potesse essere inserita l’istituzione, in quell’abitato, di un nuovo indirizzo di studio, vale a dire il liceo sportivo internazionale.

L’iniziativa, che si coniuga con l’esigenza di

evitare la dispersione scolastica dopo la scuola dell’obbligo,

offrendo ai ragazzi, compresi quelli dell’interland Jonico, l’opportunità di un istituto di istruzione secondaria di secondo grado in loco, evitando i disagi di viaggio quotidiani è stata recepita. Invero, grazie all’attenzione e alla sensibilità dimostrata dalle Istituzioni tutte per questo territorio, il risultato sperato è stato raggiunto con l’approvazione da parte della Giunta regionale del piano di dimensionamento scolastico che prevede appunto l’istituzione a Scanzano Jonico del liceo sportivo internazionale.
Il Comune, in fase di primo impianto, metterà a disposizione le aule e gli spazi necessari all’attività didattica.

Segui ilMet su Instagram

Fonte: Comunicato stampa protocollo Comune di Scanzano Jonico

 

Liceo Sportivo: Scanzano Jonico potrebbe ospitarlo

 

Covid19 Basilicata: 145 nuovi positivi e 276 guarigioni

in Emergenza Covid-19
Covid19 Basilicata: 145 nuovi positivi e 276 guarigioni.  Sono cinque i nuovi decessi in regione. Nuovi positivi nel Metapontino: 5 Montalbano Jonico, 9 Nova Siri, 3 Pisticci (n. 1 domiciliato a Montalbano Jonico), 14 Policoro, 4 Rotondella, 7 Scanzano Jonico, 5 Tursi
Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 17 gennaio
La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 16 gennaio, sono state effettuate 3.530 vaccinazioni. A ieri sono 455.859 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (82,4 per cento), 417.909 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (75,5 per cento) e 235.571 (42,6 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.109.339 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
In totale sono 90 le persone ricoverate: 49 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 41 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 1 in terapia intensiva.
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 618 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 145 (e di questi 141 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.
Nella stessa giornata si sono registrate 276 guarigioni, di cui 254 relative a residenti.
Inoltre, sul bollettino odierno sono riportati 5 decessi relativi a persone residenti a Venosa, Senise, Accettura, Matera e Pomarico.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile nelle prossime ore collegandosi alla pagina web dedicata.
Segui ilMet su Instagram
ISTANTANEA NAZIONALE
La percentuale di posti nei reparti di area non critica occupati da pazienti Covid sale al 29% in Italia
e in Valle d’Aosta arriva al 69%. In 24 ore, cresce in altre 11 regioni: Abruzzo (al 29%), Basilicata (26%), Calabria (41%), Campania (29%), Emilia Romagna (27%), Lombardia (34%), Marche (27%), Piemonte (30%), Puglia (21%), Sardegna (15%), Toscana (25%). Cala in Umbria (33%) e Veneto (23%). Stabile Friuli (29%), Lazio (27%), Liguria (38%), Molise (13%), Pa Bolzano (18%), Pa Trento (25%), Sicilia (35%). Questi i dati Agenas aggiornati al 16 gennaio. Superano la soglia del 30%: Calabria, Liguria, Lombardia, Sicilia, Valle d’Aosta.
Sempre secondo i dati Agenas, la percentuale di terapie intensiva occupate da pazienti Covid è stabile al 18% in Italia, ma 8 regioni superano la soglia del 20% (Abruzzo, Friuli, Lazio, Marche, Trento, Toscana, Piemonte, Valle d’Aosta). A livello giornaliero, il tasso cresce in Puglia (12%) e Sicilia (20%). Cala in Campania (12%), Liguria (19%), Lombardia (15%), Marche (24%), Bolzano (17%). Stabile in 14 regioni: Abruzzo (al 21%), Basilicata (3%), Calabria (19%), Emilia Romagna (17%), Fvg (23%), Lazio (22%), Molise (5%), Trento (23%), Piemonte (23%), Sardegna (14%), Toscana (22%), Umbria (14%), Val d’Aosta (24%), Veneto (18%). [ansa]

Scanzano Jonico: rapina a mano armata al Mood

in Cronaca

Scanzano Jonico: rapina a mano armata al Mood. Il rapinatore si è presentato intorno alle 23 di sabato 15 Gennaio e si è fatto consegnare l’incasso. Con il titolare, in quei momenti assurdi,  la moglie e la figlia piccola di un anno e mezzo

Erano le 23:00 e nel locale, situato in via Togliatti,  erano presenti il proprietario Nicola Urgo, con la moglie e la figlioletta di un anno e mezzo che – proprio nel momento in cui il rapinatore è entrato nell‘esercizio commerciale e ha minacciato il proprietario –  si dirigeva verso il padre. Attimi di terrore quelli vissuti dai coniugi Nicola e Giuditta. Sembrava un sabato tranquillo, quello che tipicamente si trascorre nel locale, un luogo noto e molto apprezzato in zona, anche per l’atmosfera serena tipica di quel bistrot.
Sono in corso i rilievi da parte della polizia, le indagini sono aperte a tutte le ipotesi e sotto la lente degli agenti anche episodi accaduti nei giorni scorsi  a Scanzano Jonico.

Quanto all’identikit, l’uomo pare fosse sulla ventina/venticinque anni. Accento italiano, con intercalare tipico di Scanzano Jonico. In quei momenti, nel locale, non c’erano avventori.

Aveva la mascherina chirurgica di colore viola e un cappuccio. Occhi scoperti. Aveva con se una pistola. “Non sembrava lucido”.
Pochi istanti dopo essersi rapidamente dileguato nel buio con la refurtiva, circa 400 euro, alcuni testimoni hanno visto una utilitaria allontanarsi velocemente.
All’esame degli investigatori inoltre le immagini delle telecamere di sicurezza. Affranto il proprietario per quanto accaduto in presenza della moglie e della piccola. Sembrava terminata bene la settimana per la città di Scanzano Jonico, ieri infatti la bella notizia riguardante l’ipotesi di istituire un corso di studi “superiore” in città e sempre ieri a rovinare tutto, in serata, la notizia della rapina che purtroppo non è l’unico episodio di questo genere accaduto nelle ultime settimane nel centro jonico.

 

Modifica alle 12:08 del 16 Gennaio 2022

Covid19 Basilicata: 921 nuovi positivi. Un decesso. 286 i guariti

in Emergenza Covid-19
Covid19 Basilicata: 921 nuovi positivi. Un decesso. 286 i guariti. Nel Metapontino il maggior numero di nuovi casi a Policoro e Scanzano Jonico
Tamponi molecolari processati 2.648 di cui positivi 921. Positivi residenti 878. Positivi residenti provincia di Potenza 614. Positivi residenti provincia di Matera:264. Sono 286 i guariti totali . I nuovi casi nel Metapontino: 11 Bernalda, 1 Craco, 1 Colobraro, 12 a Montalbano Jonico, 17 Nova Siri,  7 a Pisticci, 60 a Policoro, 5 Rotondella, 22 Scanzano Jonico, 3 Tursi, 2 a Valsinni.
Casi attuali residenti: 13.082
Positivi residenti in isolamento domiciliare: 12.997
Deceduti residenti: 626
Guariti residenti:  32.281
Quarantena Covid19, le nuove regole
Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 14 gennaio
La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 13 gennaio, sono state effettuate 6.880 vaccinazioni. A ieri sono 452.496 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (81,8 per cento), 417.117 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (75,4 per cento) e 221.961 (40,1 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.091.574 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
In totale sono 85 le persone ricoverate: 45 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 40 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui nessuno in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 2.648 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 921 (e di questi 878 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 286 guarigioni, di cui 271 relative a residenti. Registrato inoltre 1 decesso all’ospedale San Carlo di un paziente residente a Lagonegro.
Segui ilMet su Instagram

Covid19: dal dato aggregato 1339 nuovi positivi

in Emergenza Covid-19

Covid19: dal dato aggregato 1339 nuovi positivi. Dati 8 e 9 Gennaio 2022 processati 4110 tamponi molecolari. I guariti totali dei due giorni sono 374. Due i pazienti in terapia intensiva. Il tasso di positività in regione è del 32,5%. Sempre dai dati aggregati del fine settimana: A Scanzano Jonico e Pisticci 19 casi in entrambi i comuni. A Bernalda 20, 7 Montalbano Jonico, 1 a Nova Siri, 12 a Policoro, 2 a Rotondella, 6 a Tursi. Il Bollettino regionale del 10.01.22

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 9 gennaio, sono state effettuate 5.569 vaccinazioni.

A ieri sono 450.381 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (81,4 per cento), 415.898 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (75,2 per cento) e 199.349 (36,0 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.065.628 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). In totale sono 74 le persone ricoverate: 39 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 2 in terapia intensiva, e 35 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui nessuno in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 1.194 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 306 (e di questi 298 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 161 guarigioni, di cui 155 relative a residenti in Basilicata.

I NUOVI CASI COVID 19
5 Anzi
5 Avigliano
4 Baragiano
1 Barile
9 Bernalda
1 Calvello
1 Campomaggiore
1 Castelluccio Inferiore
2 Castronuovo di S. Andrea
1 Chiaromonte
1 Cirigliano (n. 1 domiciliato a Gorgoglione)
2 Filiano
59 Gorgoglione (n. 1 domiciliato a Moliterno, n. 1 domiciliato a Trivigno)
2 Grottole
1 Guardia Perticara (n. 1 domiciliato a Gorgoglione)
1 Lagonegro
1 Latronico
10 Lauria
7 Lavello
2 Maratea
43 Matera
4 Melfi
1 Montalbano Jonico
14 Montescaglioso
1 Nova Siri (n. 1 domiciliato a Matera)
1 Oppido Lucano
1 Palazzo San Gervasio
2 Picerno
5 Pignola
1 Pisticci
3 Policoro
7 Pomarico (n. 1 domiciliato a Matera)
54 Potenza
2 Rapolla
2 Roccanova
2 Rotonda
1 Rotondella
2 Ruoti
1 Sant’Angelo le Fratte
2 Scanzano Jonico
6 Senise
1 Stigliano
11 Terranova di Pollino
7 Tito
1 Tolve
2 Tricarico
4 Tursi
1 Venosa

Positivi non residenti ma domiciliati in regione Basilicata: n. 4

I NUOVI GUARITI 161
Guariti residenti in Regione Basilicata n. 155
N. Comune
7 Bernalda
4 Corleto Perticara
3 Forenza
12 Lauria
10 Lavello
60 Matera
32 Melfi
2 Montalbano Jonico
1 Pietragalla
2 Pignola
2 Pisticci
4 Potenza (n. 1 domiciliato a Tolve)
1 Rapolla
1 Rapone
2 Rionero in Vulture (n. 1 domiciliato a Lavello)
2 Rotondella (n. 1 domiciliato in Lazio)
1 Ruvo del Monte
3 San Fele
1 Scanzano Jonico
3 Stigliano
2 Venosa (n. 1 domiciliato a Lavello)

Guariti non residenti ma domiciliati in regione Basilicata: n. 6

COVID19, LEONE: OK AI VACCINI AI BAMBINI ANCHE DI SABATO

“Dal prossimo sabato in tutta la Regione Basilicata sarà possibile effettuare i vaccini per i bambini dai 5 agli 11 anni anche di sabato, oltre che la domenica. Si tratta di una decisione resa possibile grazie alla collaborazione delle aziende sanitarie e dei pediatri, che ringrazio per lo spirito di servizio in questa fase così delicata per la nostra comunità. Sarà pertanto possibile prenotare la vaccinazione sulla Piattaforma di Poste. Anche ieri abbiamo avuto un’ottima risposta, con 2113 vaccini per i bambini dai 5 agli 11 anni. La campagna vaccinale procede e anche ieri la Basilicata è stata tra le migliori regioni d’Italia per somministrazioni”. Lo afferma in una nota l’Assessore alle Politiche della Persona della Regione Basilicata, Rocco Leone.

 

Torna su