Archivio tag

quarantena

Covid19 Basilicata: 3 morti. Sono 988 i nuovi positivi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 3 morti. Sono 988 i nuovi positivi. Sono stati processati 2.245 tamponi molecolari. 131 i guariti. La Società Italiana di medicina Generale (Matera) sui test per la ricerca:  “solitamente occorrono 5-7 giorni dalla data del contatto a rischio perché possa emergere una positività”.

Nel Metapontino, i nuovi casi: 10 casi a Bernalda, 3 a Colobraro, 10 Montalbano jonico, 27 Nova Siri, 5 Pisticci, 33 Policoro, 3 a Rotondella, 15 a Scanzano Jonico, 3 a Tursi e 3 a Valsinni.

 

Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 7 gennaio

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 6 gennaio, sono state effettuate 1.477 vaccinazioni. A ieri sono 447.683 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (80,9 per cento) e 414.302 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (74,9 per cento) e 185.738 (33,6 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.036.831 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
In totale sono 76 le persone ricoverate: 40 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 36 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 1 in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 2.245 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 988 (e di questi 939 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 131 guarigioni, di cui 127 relative a residenti in Basilicata.
Sono 3 le persone decedute: si tratta di: un uomo residente a Senise deceduto oggi; una donna residente a Potenza e deceduta al San Carlo di Potenza il 6 gennaio; una donna residente a Tolve e deceduta oggi al San Carlo di Potenza.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web dedicata.

Segui ilMet su Instagram

I DATI GIORNALIERI DEI POSITIVI SUDDIVISI PER COMUNE

2 Atella (n. 1 domiciliato a Filiano)
11 Avigliano
1 Banzi
1 Baragiano
3 Bella
10 Bernalda (n. 1 domiciliato a Salandra)
17 Brienza
3 Calvello (n. 1 domiciliato a Potenza)
2 Calvera
5 Cancellara
1 Carbone
1 Castelgrande
5 Castelluccio Inferiore
1 Castelluccio Superiore
18 Castelsaraceno
5 Castronuovo Sant’Andrea (n. 1 domiciliato a Calvera)
3 Chiaromonte (n. 1 domiciliato a Francavilla in Sinni, n. 1 domiciliato a Senise)
3 Colobraro (n. 2 domiciliati a Policoro)
9 Corleto Perticara
5 Episcopia
9 Ferrandina
1 Filiano
4 Forenza
6 Francavilla in Sinni
14 Gallicchio
7 Genzano di Lucania (n. 1 domiciliato a Potenza)
3 Ginestra
7 Grassano (n. 1 domiciliato a Matera)
1 Grumento Nova (n. 1 domiciliato a Moliterno)
2 Guardia Perticara
4 Irsina
14 Lagonegro
34 Latronico
61 Lauria
70 Lavello (n. 1 domiciliato a Milano)
1 Maratea
4 Marsico Nuovo
10 Marsicovetere
4 Maschito
89 Matera (n. 3 domiciliati a Lavello, Pomarico e Salandra)
4 Melfi
4 Missanello
12 Moliterno
10 Montalbano Jonico
3 Montemilone (n. 1 domiciliato in Piemonte)
9 Montescaglioso
10 Muro Lucano
10 Nemoli
1 Noepoli
27 Nova Siri
8 Palazzo San Gervasio(n. 1 domiciliato a Matera)
3 Paterno
1 Picerno
7 Pignola (n. 1 domiciliato a Vaglio di Basilicata)
5 Pisticci
33 Policoro
4 Pomarico
57 Potenza (n. 4 domiciliati a Cancellara, Muro Lucano, Picerno, Pignola)
5 Rapolla (n. 1 domiciliato a Melfi)
4 Rionero in Vulture
10 Rivello (n. 3 domiciliati a Lagonegro)
4 Roccanova
22 Rotonda (n. 1 domiciliato a Potenza)
3 Rotondella
6 Salandra
4 San Chirico Nuovo
4 San Chirico Raparo
6 San Martino d’Agri
1 Sant’Angelo le Fratte
11 Sant’Arcangelo(n. 1 domiciliato in Emilia Romagna)
4 Sarconi
2 Sasso di Castalda
12 Satriano di Lucania(n. 1 domiciliato a Potenza)
15 Scanzano Jonico (n. 1 domiciliato a Policoro, n. 1 in Lombardia)
16 Senise
3 Stigliano
6 Teana
5 Terranova di Pollino
12 Tito(n. 1 domiciliato a Potenza)
5 Tramutola (n. 1 domiciliato a Grumento Nova)
10 Trecchina
3 Tricarico
3 Tursi
6 Vaglio di Basilicata
3 Valsinni
47 Venosa
26 Viggianello
8 Viggiano
Positivi non residenti ma domiciliati in regione Basilicata: n. 24

 

SIMG MATERA: NUOVE REGOLE PER ISOLAMENTO E QUARANTENA

Secondo le nuove disposizioni basterà un tampone antigenico rapido per entrare/uscire dall’isolamento e dalla quarantena. Sintesi dei compiti degli operatori sanitari:

Il medico di famiglia metterà

in piattaforma i soli pazienti con tampone antigenico positivo “certo” perché dal medico personalmente eseguito, facendo attenzione che il kit utilizzato sia tra quelli certificati e presenti nell’elenco del sistema Tessera Sanitaria (TS).

È dovere di ciascun operatore sanitario che esegua i test diagnostici registrare il risultato in piattaforma (laboratorio di analisi, medico, farmacista). Entro la fine del mese anche le farmacie lucane avranno accesso alla piattaforma Covid regionale; in mancanza le ASL dovranno assicurare l’importazione nella suddetta piattaforma del flusso dei dati trasmessi dalle farmacie al sistema Tessera Sanitaria e attualmente non conoscibili dagli altri operatori sanitari.  Nel frattempo i farmacisti si impegnano a rilasciare al cittadino il referto, positivo o negativo, del tampone eseguito: il documento sarà utile al medico curante per prendere atto del risultato.

Ai tamponi antigienici eseguiti dai cittadini non è riconosciuto alcun valore: in nessun caso andranno annotati nella piattaforma eventuali risultati positivi riferiti per telefono.

È auspicabile che siano i medici curanti a gestire la diagnosi dei casi sospetti e a collaborare con gli Uffici di sanità pubblica al successivo tracciamento dei contatti.
Ogni test diagnostico ha una precisa finestra temporale entro cui va eseguito perché dia dei risultati attendibili: solitamente occorrono 5-7 giorni dalla data del contatto a rischio perché possa emergere una positività.

Matera, 7 gennaio 2022
Dott. Erasmo Bitetti
SIMG Matera
Società Italiana di Medicina Generale

Quarantena Covid19: nuove regole

in Emergenza Covid-19

Quarantena Covid19: nuove regole. Per i non vaccinati non cambia nulla: 10 giorni e alla fine test molecolare o antigienico per uscire dall’isolamento.

In caso di contatti stretti (definiti “ad alto rischio”) con un positivo, per una persona non vaccinata le regole non cambiano: dovrà osservare una quarantena di 10 giorni e alla fine di questo periodo eseguire un test molecolare o antigenico (per uscire dall’isolamento, il risultato dovrà essere negativo). Misure molto meno drastiche per chi ha fatto la dose booster, è guarito e chi ha completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti.

In Italia dilaga Omicron

UN ESTRATTO DELLE DISPOSIZIONI CONTENUTE NELLA CIRCOLARE MINISTERIALE

1. Quarantena e sue modalità alternative
La quarantena dovrà essere applicata alle categorie e nelle modalità di seguito riportate:
Contatti stretti (ad “Alto rischio”)
1) Soggetti non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario ( abbiano ricevuto una sola dose di vaccino delle due previste) o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni: rimane inalterata l’attuale misura della quarantena prevista nella durata di 10 giorni dall’ultima esposizione al caso, al termine del quale periodo risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo;
2) Soggetti che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, e che abbiano tuttora in corso di validità il green pass, se asintomatici: la quarantena ha durata di 5 giorni, purché al termine di tale periodo risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo;
3) Soggetti asintomatici che:
– abbiano ricevuto la dose booster, oppure
– abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti, oppure
– siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti,
non si applica la quarantena ed è fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso. Il periodo di Auto-sorveglianza termina al giorno 5.
E’ prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione dell’antigene Sars-Cov-2 alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid 19.
4) Gli operatori sanitari devono eseguire tamponi su base giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con un soggetto contagiato.
Per i contatti a basso rischio7, qualora abbiano indossato sempre le mascherine chirurgiche o FFP2, non è necessaria quarantena ma dovranno essere mantenute le comuni.

Covid19. Dilaga Omicron: nuove regole dal Governo

 

Torna su