Archivio tag

policoro - page 10

Emergenza Covid-19, in Basilicata 264 nuovi positivi. A Policoro effettuati tamponi in modalità drive-in

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 9 novembre, sono stati processati 1.571 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 264 sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 35 residenti in Puglia e lì in isolamento, 2 residenti in Campania e lì in isolamento, 2 residenti in Calabria e lì in isolamento, 1 residente in Molise e lì in isolamento, 5 residenti ad Atella, 3 ad Avigliano, 2 a Barile di cui 1 in isolamento a Venosa, 1 a Calvello, 4 a Castelmezzano, 1 a Craco, 1 a Episcopia, 4 a Ferrandina, 2 a Forenza, 3 a Genzano, 1 a Ginestra, 3 a Grassano, 1 a Grottole, 2 a Latronico, 6 a Lavello di cui 2 in isolamento a Venosa, 2 a Marsicovetere, 1 a Maschito, 31 a Matera, 12 a Melfi, 1 a Miglionico, 13 a Montalbano Jonico, 4 a Montemilone di cui 2 in isolamento a Venosa, 1 a Montescaglioso, 4 a Palazzo S.G., 1 a Pietragalla, 3 a Pignola, 2 a Pisticci, 7 a Policoro, 20 a Potenza, 2 a Rapolla di cui 1 in isolamento a Venosa, 11 a Rionero in Vulture di 1 in isolamento a Barile e 1 a Rapolla, 2 a Ripacandida, 1 a Ruvo del Monte, 1 a Sant’Arcangelo 2 a Sasso di Castalda, 1 a Scanzano Jonico, 1 a Spinoso, 8 a Stigliano, 3 a Tito, 1 a Tolve, 2 a Tricarico, 2 a Trivigno, 46 a Venosa. Nella stessa giornata risultano guarite 12 persone: 4 di Pignola (in isolamento a Pescopagano), 2 di Lauria, 1 di Sant’Arcangelo, 1 di Pescopagano, 1 di Moliterno, 1 di Marsicovetere, 1 di Spinoso e 1 di Potenza.

 Inoltre, risultano decedute due persone, una di Rionero in Vulture e una di Latronico.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 2.851 (2.641 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 224 positività di residenti e si sottraggono 12 guarigioni di residenti e 2 decessi) e di questi 2.695 si trovano in isolamento domiciliare.

 Ai positivi vanno aggiunti nel complesso: 66 deceduti (2 Spinoso, 11 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 4 Villa D’agri/Marsicovetere, 2 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 2 Pisticci; 4 Matera; 1 San Costantino Albanese, 3 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 2 Marsiconuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova; 1 Garaguso, 1 Pietrapertosa; 1 Tolve, 1 Castelsaraceno, 1 Rotonda; 1 Venosa; 2 Lavello; 1 San Fele; 1 Rionero in V.; 1 Latronico); 747 guariti ed altre 81 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico).

Sono 156 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 8 in Terapia intensiva, 20 in Pneumologia e 15 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 57 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 10 in Terapia intensiva e 11 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 117.676 tamponi, di cui 113.133 risultati negativi.

A POLICORO I TAMPONI IN MODALITA’ DRIVE-IN

Sono appena terminate le procedure per la somministrazione in modalità drive-in dei tamponi Covid-19 nella Città di Policoro. Il personale sanitario, coadiuvato dai volontari della Croce Rossa, ha effettuato lo screening al personale docente e non docente delle scuole dell’obbligo della città. La somministrazione dei tamponi è stata disposta all’indomani dell’ordinanza di chiusura delle scuole dell’obbligo emessa dal Sindaco, Enrico Mascia, a seguito di accertata positività di uno studente della Scuola Secondaria di Primo Grado di uno dei due Istituti Comprensivi della città. Circa 250 i tamponi effettuati presso il punto prelievo allestito nel parcheggio antistante il Pala Ercole, che hanno riguardato prioritariamente gli alunni compagni di classe del minore positivo e quelli del fratello minore, frequentante la scuola primaria, nonché i rispettivi familiari. “La modalità drive-in, gestita con la collaborazione della Polizia Locale e della Polizia di Stato – ha dichiarato il primo cittadino, Enrico Mascia – ha consentito un’ordinata organizzazione del flusso di autovetture, nel totale rispetto del distanziamento sociale. L’Amministrazione Comunale ringrazia tutto il personale coinvolto, in particolare quello sanitario, nelle persone di Maurizio Stigliano, Vincenzo Arena, Salvatrice Casolaro, Rocco Amodeo ed Emanuela Quinto, che si è adoperato sin dall’inizio della pandemia alla gestione di un’emergenza sanitaria di portata mondiale”. Il Sindaco, inoltre, fa sapere che tutte le attività e le prestazioni socio-sanitarie, ad eccezione di quelle del SER.D. (Servizio Dipendenze patologiche), del Distretto Sanitario di Policoro, sito in via Moncenisio, sono sospese per consentire le operazioni di sanificazione a puro scopo precauzionale.

Inquinamento falda Itrec: convocata Conferenza di servizi

in Cronaca

Rosa: manteniamo fede agli impegni assunti al termine della riunione che si è svolta il 21 ottobre

 

L’Ufficio Prevenzione e controllo ambientale del Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata, in qualità di Autorità competente, ha indetto la Conferenza di Servizi istruttoria che si svolgerà, in videoconferenza, martedì 17 novembre alle 9,30 sul tema: Stato di attuazione degli interventi di messa in sicurezza operativa e risultati delle analisi eseguite dall’Arpab – Struttura Rifiuti, Suolo e Siti Contaminati sui campioni di acque sotterranee prelevati in contradditorio il 22 e 24 settembre nell’impianto Itrec di Rotondella.

Lo rende noto l’assessore all’Ambiente Gianni Rosa. “Manteniamo fede – commenta – agli impegni assunti al termine della riunione, da me convocata, che si è svolta lo scorso 21 ottobre. Il presidente Bardi, il Governo regionale e il Dipartimento Ambiente seguono con la massima attenzione gli sviluppi della vicenda che ha suscitato forti preoccupazioni nelle comunità di Rotondella e dell’area territoriale vicina all’Impianto Itrec.

La Conferenza di Servizi istruttoria che abbiamo convocato ha, pertanto, lo scopo di sviluppare un approfondimento sulla procedura di disinquinamento e messa in sicurezza avviata. Ciascuna Amministrazione dovrà esprimere le proprie valutazioni e formulare eventuali proposte in riferimento alle specifiche attribuzioni di propria competenza.

Ribadisco e sottolineo che, come il presidente Bardi ha sempre sostenuto, per l’Amministrazione regionale la tutela della salute e dell’ambiente è prioritaria e che il nostro impegno per affrontare e risolvere le questioni che emergono è forte e costante”.

Alla riunione sono stati invitati a partecipare i massimi rappresentanti di Sogin ed Enea del Centro di Rotondella, i sindaci di Rotondella, Policoro e Nova Siri, la Provincia di Matera, l’Arpab, l’Asm.  

foto archivio

Fra il 7 e l’8 novembre processati 1967 tamponi in Basilicata, 422 i positivi al Covid-19

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 9 novembre (dati 7 e 8 novembre)

 

La task force regionale comunica che nei giorni 7 e 8 novembre, sono stati processati 1.967 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 422 sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 37 residenti in Puglia e lì in isolamento, 1 residente in Piemonte e in isolamento a Banzi, un residente in Calabria e lì in isolamento, 1 residente in Emilia Romagna e lì in isolamento, 1 residente in Lombardia e lì in isolamento, 2 residenti in Campania e lì in isolamento, 2 residenti in Calabria e lì in isolamento, 1 residente in Umbria ed in isolamento a Matera, 1 Aliano, 5 Atella, 8 Avigliano di cui due in isolamento a Filiano, 1 di Bella, 3 di Bernalda, 10 Ferrandina di cui 1 in isolamento a Salandra, 4 Filiano, 2 Forenza, 4 Garaguso, 11 Genzano, 13 Grassano, 2 Grottole, 1 Latronico, 8 Lauria, 16 Lavello, 3 Marsicovetere, 79 Matera di cui uno in isolamento a Pisticci,19 Melfi, 32 Montalbano Jonico, 14 Montescaglioso, 1 Nova Siri, 4 Palazzo, 7 Paterno, 1 Picerno, 1 Pignola, 2 Pisticci di cui 1 in isolamento a Matera, 1 Pomarico, 18 Potenza di cui uno in isolamento a Latronico 1 a Tito e 1 a Tricarico, 5 Rapolla, 6 Rionero, 1 Rotonda, 12 Ruoti, 1 Ruvo del Monte, 10 Sant’Arcangelo di cui 1 in isolamento a Matera, 1 di Savoia di Lucania in isolamento a Picerno, 2 Stigliano di cui 1 in isolamento a Matera, 5 Tito, 2 Tramutola di cui 1 in isolamento a Sasso di Castalda, 2 di Tricarico, 4 di Trivigno di cui 1 in isolamento a Calvello, 7 Venosa, 1 Vietri di Potenza, 1 Viggianello, 1 di Anzi, 4 Banzi di cui 2 domiciliati a Palazzo, 24 di Calvello di cui 1 in isolamento a Laurenzana, 1 di irsina, 3 Marsicovetere, 7 Montemilione, 4 Policoro, 1 di Ripacandida, 1 Scanzano, 1 Tursi, 1 di Viggiano in isolamento a Calvello.

Nelle stesse giornate risultano guarite 15 persone: 3 di Corleto, 1 di Anzi, 1 di Brienza, 1 di Marsicovetere, 5 di Lavello, 1 di Melfi, 1 di Missanello, 1 di Rionero, 1 di Banzi.

Inoltre risulta deceduta una persona di Matera.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 2.641 (2.281 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 376 positività di residenti e si sottraggono 15 guarigioni di residenti e 1 decesso) e di questi 2.512 si trovano in isolamento domiciliare.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso: 64 deceduti (2 Spinoso, 11 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 4 Villa D’agri/Marsicovetere, 2 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 2 Pisticci; 4 Matera; 1 San Costantino Albanese, 3 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 2 Marsiconuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova; 1 Garaguso, 1 Pietrapertosa; 1 Tolve, 1 Castelsaraceno, 1 Rotonda; 1 Venosa; 2 Lavello; 1 San Fele); 735 guariti ed altre 82 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico).

Sono 129 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 33 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 8 in Terapia intensiva, 20 in Pneumologia e 15 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 32 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 10 in Terapia intensiva e 11 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 116.105 tamponi, di cui 111.826 risultati negativi.

Sono 1146 i nuovi tamponi processati in Basilicata di cui 127 positivi

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che nelle giornate del 2 novembre sono stati processati 1146 tamponi per la ricerca di contagio da Covid 19 di cui 127 risultati positivi. I positivi riguardano: 24 residenti in Puglia e lì in isolamento; 1 residente in Sicilia e lì in isolamento; 1 residente in Puglia e in isolamento a Matera; 1 residente in Puglia e in isolamento a Rionero; 1 di Atella; 1 di Avigliano; 1 di Banzi; 1 di Brienza; 3 di Castronuovo di Sant’Andrea; 6 di Ferrandina; 1 di Forenza; 2 Garaguso; 10 Genzano; 6 Grassano; 1 Irsina; 1 Laurenzana; 7 Lavello; 14 Matera; 12 Melfi; 2 Montalbano Jonico; 2 Montescaglioso; 1 Oppido; 3 Palazzo San Gervasio; 1 Pescopagano; 2 Policoro; 5 Potenza; 4 Rapolla; 2 Rionero; 2 Ripacandida; 2 Roccanova; 1 San Fele; 3 Stigliano; 3 Venosa.

Nella stessa giornata sono guarite 15 persone: 2 Potenza; 3 Brienza; 1 Marsiconuovo; 5 Melfi; 1 Rionero; 1 Tramutola; 1 Policoro; 1 Corleto.

Nella stessa giornata risultano decedute 3 persone, 1 Tolve, 1 Castelsaraceno, 1 Avigliano.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 1.657 (1575 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 100 nuove positività di residenti e si sottraggono 15 guarigioni e 3 decessi) e di questi 1.559 si trovano in isolamento domiciliare. Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 54 deceduti (2 Spinoso, 9 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 4 Villa D’agri/Marsicovetere, 1 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 2 Pisticci; 2 Matera; 1 San Costantino Albanese, 3 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 2 Marsiconuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova, 1 Garaguso, 1 Pietrapertosa, 1 Tolve, 1 Castelsaraceno); 650 guariti; 1 cittadino campano in isolamento a Lavello; 1 persona residente in Sardegna in isolamento a Rionero; 1 persona residente in Piemonte in isolamento a Marsicovetere; 1 persona residente in Piemonte in isolamento a Potenza; 1 persona residente in Campania attualmente ricoverata all’ospedale San Carlo; 1 cittadino calabrese in isolamento a Lavello; 1 persona residente in Sardegna in isolamento a Rionero; 1 persona di nazionalità estera diagnosticata in Puglia e in isolamento a Matera; 5 persone di nazionalità estera in isolamento in Basilicata (1 a Matera, 1 a Lavello, 1 a Scanzano, 1 a Barile, 1 a Potenza); 1 persona di nazionalità estera domiciliata a Venosa e ricoverata al San Carlo; 4 cittadini residenti in Emilia Romagna in isolamento in Basilicata; 18 cittadini stranieri in isolamento in una struttura dedicata della regione; 1 cittadino residente in Basilicata in isolamento nel Lazio; 1 cittadino residente e isolato in Basilicata diagnosticato in Puglia; 3 cittadini stranieri lavoratori stagionali a Palazzo S.G.; 1 cittadino svizzero in isolamento a Matera; 1 cittadino ucraino in isolamento a Policoro; 1 persona residente in Puglia in isolamento a Montemilone; 1 cittadino argentino in isolamento a Moliterno; 1 persona residente nel Lazio e in isolamento a Noepoli; 1 persona residente in Calabria in isolamento a Potenza; 1 residente in Puglia in isolamento a Matera; 1 cittadino straniero in isolamento a Lavello; 1 residente in Toscana in isolamento a Corleto; 1 residente in Calabria in isolamento a Potenza; 1 residente nel Lazio in isolamento a Brienza; 1 residente in Veneto in isolamento a Palazzo S.G.; 1 cittadino campano in isolamento a Brienza; 1 residente in Lombardia in isolamento a Muro Lucano; 1 residente in Veneto in isolamento nel comune di Palazzo S.G.; 1 residente in Puglia in isolamento a Matera; 1 residente nel Lazio in isolamento a Matera; 1 residente in Campania in isolamento nel Comune di Ferrandina; 1 cittadino di nazionalità nigeriana in isolamento a Missanello; 1 cittadino di nazionalità indiana in isolamento a Pignola; 1 cittadino di nazionalità argentina in isolamento a Rotonda, 2 residenti in Campania in isolamento nel Comune di Potenza, 1 residente in Emilia Romagna ed in isolamento nel Comune di Rotonda; 1 residente in Puglia ed in isolamento a Matera, 1 residente in Puglia ed in isolamento a Rionero. Sono 98 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 23 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 6 in Terapia intensiva, 19 in Pneumologia e 11 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 28 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva e 6 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 108.261 tamponi, di cui 105.299 risultati negativi.

131 i tamponi risultati positivi all’infezione da Covid-19, in Basilicata ne sono stati processati altri 1826

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 29 ottobre, sono stati processati 1.826 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 131 sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano 32 residenti in Puglia e lì in isolamento, 2 residenti in Campania e lì in isolamento, 1 residente in Campania in isolamento nel Comune di Ferrandina, 1 residente in Calabria e lì in isolamento, 1 residente in Sicilia e lì in isolamento, 1 cittadino nigeriano in isolamento a Missanello, 1 cittadino indiano in isolamento a Pignola, 3 persone residenti a Rotonda di cui 1 di nazionalità argentina e in isolamento a Rotonda, 1 persona residente ad Albano, 2 ad Avigliano, 1 a Baragiano, 2 a Calvera, 1 a Castronuovo, 5 a Ferrandina, 1 a Genzano, 1 a Lagonegro, 6 a Lauria, 8 a Lavello, 1 a Marsiconuovo, 18 a Matera, 1 a Melfi, 2 a Moliterno, 1 a Oppido, 2 a Pisticci, 1 a Policoro, 14 a Potenza, 2 a Rapolla, 2 a Rionero, 3 a Roccanova, 1 a Sant’Angelo Le Fratte, 3 a Scanzano, 2 a Tito, 1 a Tolve, 1 a Trecchina, 1 a Tricarico, 3 a Venosa e 2 a Viggiano.

Nella stessa giornata è deceduta 1 persona residente a Roccanova e sono state registrate 15 guarigioni (1 a Potenza, 5 a Brienza, 3 a Sant’Arcangelo, 1 a Matera, 1 a Montescaglioso, 1 a Paterno, 1 a Moliterno, 1 a Marsiconuovo e 1 a Castelsaraceno).

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 1.220 (1.145 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 91 nuove positività di residenti e si sottraggono 15 guarigioni e 1 decesso) e di questi 1.139 si trovano in isolamento domiciliare.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 48 deceduti (2 Spinoso, 9 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 3 Villa D’Agri/Marsicovetere, 1 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 2 Pisticci; 2 Matera; 1 San Costantino Albanese, 2 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 2 Marsiconuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova); 620 guariti; 1 cittadino campano in isolamento a Lavello; 1 persona residente in Sardegna in isolamento a Rionero; 1 persona residente in Piemonte in isolamento a Marsicovetere; 1 persona residente in Piemonte in isolamento a Potenza; 1 persona residente in Campania attualmente ricoverata all’ospedale San Carlo; 1 cittadino calabrese in isolamento a Lavello; 1 persona residente in Sardegna in isolamento a Rionero; 1 persona di nazionalità estera diagnosticata in Puglia e in isolamento a Matera; 5 persone di nazionalità estera in isolamento in Basilicata (1 a Matera, 1 a Lavello, 1 a Scanzano, 1 a Barile, 1 a Potenza); 1 persona di nazionalità estera domiciliata a Venosa e ricoverata al San Carlo; 4 cittadini residenti in Emilia Romagna in isolamento in Basilicata; 18 cittadini stranieri in isolamento in una struttura dedicata della regione; 1 cittadino residente in Basilicata in isolamento nel Lazio;  cittadino residente e isolato in Basilicata diagnosticato in Puglia; 3 cittadini stranieri lavoratori stagionali a Palazzo S.G.; 1 cittadino svizzero in isolamento a Matera; 1 cittadino ucraino in isolamento a Policoro; 1 persona residente in Puglia in isolamento a Montemilone; 1 cittadino argentino in isolamento a Moliterno; 1 persona residente nel Lazio e in isolamento a Noepoli; 1 persona residente in Calabria in isolamento a Potenza; 1 residente in Puglia in isolamento a Matera; 1 cittadino straniero in isolamento a Lavello; 1 residente in Toscana in isolamento a Corleto; 1 residente in Calabria in isolamento a Potenza; 1 residente nl Lazio in isolamento a Brienza; 1 residente in Veneto in isolamento a Palazzo S.G.; 1 cittadino campano in isolamento a Brienza; 1 residente in Lombardia in isolamento a Muro Lucano; 1 residente in Veneto in isolamento nel comune di Palazzo S.G.; 1 residente in Puglia in isolamento a Matera; 1 residente nel Lazio in isolamento a Matera; 1 residente in Campania in isolamento nel Comune di Ferrandina; 1 cittadino di nazionalità nigeriana in isolamento a Missanello; 1 cittadino di nazionalità indiana in isolamento a Pignola; 1 cittadino di nazionalità argentina in isolamento a Rotonda.

Sono 81 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 20 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 2 in Terapia intensiva, 18 in Pneumologia e 8 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 24 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva e 4 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 102.296 tamponi, di cui 99.915 risultati negativi.

Microconferenze, modello d’avanguardia: per l’IIS Fermi un “punto di arrivo”

in Cultura

Lunedì 26 ottobre sarà un giorno importante per l’IIS Fermi di Policoro,  l’istituto ionico è la scuola secondaria di secondo grado selezionata per raccontare la propria esperienza di sperimentazione sull’educazione all’oralità (con le MicroConferenze) nell’ambito del seminario “I media e il racconto collettivo nella scuola che innova”, l’iniziativa è promossa da Indire e Avanguardie Educative, i soggetti ministeriali deputati a favorire l’innovazione nella didattica del sistema scolastico italiano. Per il Fermi di Policoro interverranno il Dirigente Scolastico, prof.ssa Giovanna Tarantino, e il prof Pino Suriano, referente didattico del progetto.

“Per noi è un importante punto d’arrivo – spiega il Dirigente Scolastico Giovanna Tarantino – viene così riconosciuto a livello nazionale e istituzionale il nostro percorso di educazione all’oralità, che ha preso vita sin dal 2015 e che in un continuo percorso di ricerca-azione della comunità scolastica ha visto il suo compimento in MicroConferenze”. L’accesso all’evento è libero e non è richiesta preiscrizione. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook di Indire Avanguardie Educative.

Ostetricia e ginecologia, l’Asm acquista ecografi 3D e 4D per Matera e Policoro

in Cronaca

L’ASM ha acquistato dei nuovi ecografi in 3D e 4D chesono stati destinati alle unità operative di Ostetricia e Ginecologia dei presidi ospedalieri di Matera e Policoro. Si tratta di macchine di ultima generazione ad alta definizione che consentono di studiare il feto, l’utero e le ovaie con ottima affidabilità, assicurando una diagnostica  ecografica sempre più di qualità. Infatti, con questi nuovi strumenti diagnostici sarà  possibile non solo visualizzare il volto del bimbo in tre dimensioni ma soprattutto eseguire diagnosi più precise anche per individuare eventuali malformazioni fetali in campo ostetrico o uterine in campo ginecologico. Le immagini acquisite con queste tecnologie possono essere rielaborate e studiate da professionisti dedicati. Il dr. Giuseppe Trojano, direttore dell’unità operativa complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’ASM, ha dichiarato: “si tratta di strumentazioni di grande affidabilità, che consentiranno di assicurare al nostro gruppo di poter lavorare al meglio, ma soprattutto di poter garantire alle nostre pazienti e future mamme servizi assistenziali con tecnologia sempre più all’avanguardia e di qualità”. Il direttore generale dell’ASM ff, dr. Gaetano Annese, ha fatto rilevare che: “ nonostante le oggettive difficoltà derivanti dalle restrizioni anche degli accessi e dalla necessità di regolamentarli a causa dell’emergenza pandemica del Coronavirus, l’attività dell’Ostetricia e Ginecologia nei Presidi Ospedalieri di Policoro e Matera non ha fatto registrare situazioni di criticità e l’attività è proseguita regolarmente. Tutto questo è stato possibile grazie alla professionalità degli operatori sanitari e alla attiva collaborazione delle pazienti e dei loro familiari a cui va il ringraziamento dell’Azienda Sanitaria.”

Policoro, Legambiente organizza “Puliamo il mondo” – 27 settembre

in Appuntamenti

Domenica, 27 settembre 2020, alle ore 10:00, al lido di Policoro – lato destro, non mancherà l’appuntamento di PULIAMO IL MONDO promosso dal Circolo Legambiente di Policoro in collaborazione con il Gruppo Agesci-Scout Policoro1 , la Croce Rossa Italiana e la Despar supermercati  per ripulire la spiaggia e la duna dai rifiuti abbandonati da chi non ama l’ambiente. Perché dobbiamo comprendere che l’abbandono dei rifiuti comporta cambiamenti negativi sia nella flora che nella fauna marina e successivamente nella catena alimentare, nonchéalla nostra salute, attraverso il pesce che mangiamo, che a sua volta ha ingerito plastica, mozziconi di sigarette,mascherine…monnezza che arriva a mare, o via fiume o via spiaggia o via canali.

Allora non possiamo permetterci di ignorare ciò.

Ognuno deve fare la sua parte per evitare disastri ambientali!

 

Per queste motivazioni, vi chiediamo di partecipare con noi alla manifestazione con tutte le precauzioni di sicurezza antiCovid e le dovute cautele di distanziamento nel rispetto delle norme vigenti relative alle attività all’aperto.

Vi aspettiamo!

“Buon Lavoro – una tre giorni della Chiesa di Matera-Irsina”

in Cronaca

Prende il via l’iniziativa su lavoro a favore dei giovani , Matera 28,29,38 settembre 2020

 

“Il lavoro è una necessità, è parte del senso della vita su questa terra, via di maturazione, di sviluppo umano e di realizzazione personale” (Laudato si’, 128). Sta a cuore alla Chiesa che i giovani realizzino la loro vita nella ricerca attiva del lavoro. Gli uffici diocesani del Progetto Policoro, Pastorale sociale e del lavoro, Servizio di Pastorale Giovanile e Caritas, unitamente alle Associazioni e Movimenti ecclesiali, invitano i giovani a vivere una tre giorni, presso la sede della Caritas in Via Cappuccini 15 a Matera, per conoscere quali opportunità concrete si possono sviluppare per la realizzazione dei propri sogni e lo sviluppo delle proprie potenzialità. I giorni 28 e 30 settembre si lavorerà in presenza presso la sede Caritas, il giorno 29 settembre si lavorerà a casa con la possibilità di collegarsi in videoconferenza con i formatori per ricevere delucidazioni e suggerimenti per l’elaborazione di un’idea progettuale.

Questa iniziativa è solo l’avvio di un processo che intende rendere protagonisti i giovani della propria realizzazione, avendo accanto una Chiesa che non li lascia soli, anzi mette a loro disposizione competenze e servizi utili a perseguire i loro obiettivi. E’ un primo passo per dare corso alle risultanze del Sinodo diocesano e dare concretezza ai tanti messaggi del nostro Arcivescovo a favore dei giovani e del mondo del lavoro.

Policoro, spaccia droga pur stando ai domiciliari: arrestato dalla Polizia

in Cronaca

Policoro: continua a spacciare droga dai domiciliari e finisce in carcere

La Polizia di Stato ha arrestato e condotto in carcere per spaccio di droga un trentenne di Policoro: “continuava a spacciare presso la sua abitazione, dove era già sottoposto agli arresti domiciliari per lo stesso reato”, è riportato nella nota diffusa dalla Questura di Matera in queste ore.
Gli agenti del Commissariato di Policoro sospettavano che il giovane fosse ancora dedito all’illecita attività di spaccio e hanno predisposto un servizio di appostamento che ha consentito di monitorare un andirivieni di utenti.
Gli operatori hanno allora deciso di effettuare un controllo all’interno dell’appartamento. “All’atto dell’irruzione, il giovane, nonostante avesse cercato di dileguarsi nella camera da letto, è stato raggiunto e sorpreso con in mano lo stupefacente”, è scritto nel comunicato stampa.
E, ancora, “La successiva perquisizione degli ambienti ha permesso di rinvenire in totale 12,4 gr di eroina e 10 gr. di cocaina, che sono stati sequestrati unitamente ad altro materiale: un bilancino elettronico di precisione, un jammer, disturbatore di frequenze notoriamente utilizzato per verificare la presenza di eventuali “cimici” in casa, un paio di agendine su cui aveva annotato meticolosamente la movimentazione di denaro a fronte del quantitativo di stupefacenti di volta in volta ceduto ai propri clienti, indizio significativo del notevole giro di affari illecito in atto”. È stata altresì sequestrata la somma di 470 euro in contanti poiché ritenuta dagli agenti di Polizia: “provento dello spaccio di droga”.
La Polizia inoltre, nel comunicato stampa ha riportato che: “Sulla scrivania, l’uomo aveva sistemato un grande schermo collegato a un sistema di telecamere a circuito chiuso, che aveva installato arbitrariamente, da cui controllava l’intero perimetro esterno dell’abitazione, per cercare di eludere i controlli delle forze di polizia. È stato pertanto arrestato in flagranza di reato e condotto nel carcere di Matera. Il Gip del Tribunale di Matera ha convalidato l’arresto in data odierna”.

Torna su