Archivio tag

montalbano jonico - page 3

Covid19 Basilicata: 17 nuovi positivi e 13 i guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 17 nuovi positivi e 13 i guariti. Tasso di positività al 2,4%. Nel Metapontino 5 nuovi casi: 1 a Bernalda, 2 a Montalbano Jonico, 2 a Pisticci

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 29 ottobre, sono state effettuate 886 vaccinazioni. A ieri sono 432.347 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (78,1 per cento) e 392.697 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (71 per cento) e 6.690 quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 831.734 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 669 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 17 (tra questi 16 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 13 guarigioni, di cui 12 relative a residenti in Basilicata.

COVID19,ISTANTANEA NAZIONALE
Sono 5.335 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.In aumento rispetto a ieri, quando erano stati 4.866. Sono invece 33 le vittime in un giorno, 17 in meno rispetto a ieri. Sono 474.778 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus. Ieri erano stati 570.335. Il tasso di positività è all’1,1%, in aumento rispetto allo 0,85% di ieri. Sono 349 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 2 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute sono 18 (ieri 32). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.658, 49 in più di ieri. “I numeri della pandemia in Italia sono in crescita, anche se la situazione è migliore rispetto ad altri Paesi europei. È necessaria cautela e prudenza, e mantenere misure di precauzione quali l’uso delle mascherine”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza a margine del G20 Salute-Finanze in merito ai dati dell’ultimo monitoraggio settimanale della cabina di regia [ansa]

 

A Montalbano Jonico gli studenti incontrano Mariolina Venezia

in Cultura

A Montalbano Jonico gli studenti incontrano Mariolina Venezia, iniziativa in programma nell’ambito del cartellone “Percorsi culturali italiani”

A Montalbano Jonico gli studenti incontrano la scrittrice Mariolina Venezia. L’appuntamento è per domani, martedì 19 ottobre, alle 11.30, ed è l’ultimo degli eventi del cartellone “Percorsi culturali italiani”, la manifestazione promossa dalla Provincia di Matera. Per l’occasione le classi dell’istituto di istruzione superiore “Pitagora” dialogheranno con la scrittrice del libro “Via del riscatto”, avendo così la possibilità di approfondire alcuni aspetti del romanzo e di soddisfare le curiosità e gli interrogativi che ha suscitato in loro la lettura del testo. “L’obiettivo del progetto – spiega Piero Marrese, presidente della Provincia di Matera – è quello di promuovere interesse per la lettura, con la partecipazione dell’autore, contribuendo così a creare interessanti spazi di aggregazione culturale”. Altra iniziativa collaterale degna di nota è la distribuzione gratuita di copie del romanzo agli studenti. Il romanzo è il quarto della serie con Imma Tataranni protagonista, ma si può leggere anche senza conoscere i precedenti. È un giallo che talvolta tende al rosa, pervaso di ironia. La trama gialla inizia lentamente, poi quasi si disperde tra tanti temi collaterali e nel finale accelera il ritmo e l’inatteso colpevole viene svelato. Dopo aver visto su Raiuno la fiction tratta dai tre romanzi precedenti, magistralmente interpretata dall’attrice Vanessa Scalera, si apprezza ancora di più la vivace personalità della protagonista e la magnifica ambientazione a Matera. L’autrice Mariolina Venezia è nata a Matera. Attualmente vive a Roma, dove lavora per teatro, cinema e televisione. Ha pubblicato alcuni libri di poesie in Francia e, per Einaudi, i romanzi Mille anni che sto qui, vincitore del Premio Campiello 2007, Come piante tra i sassi (2009 e 2018), la raccolta di racconti Altri miracoli (Theoria 1998, Einaudi 2009), Da dove viene il vento (2011), Maltempo (2013 e 2018), Rione Serra Venerdì (2018) e Via del Riscatto (2019). Dai gialli di Imma Tataranni è stata prodotta la serie televisiva di successo per Raiuno.

DA RAIPLAY

Imma Tataranni è un sostituto procuratore dalla memoria prodigiosa abituata a risolvere i casi che le vengono affidati con metodi poco ortodossi. Ad accompagnarla nelle sue indagini attraverso la Basilicata è l’appuntato Ippazio Calogiuri, ragazzo timido e insicuro con cui si instaura un rapporto di grossa complicità. Ma Imma è anche moglie e mamma e a casa la aspettano suo marito Pietro, che è il suo esatto opposto, e sua figlia Valentina, alle prese con un’adolescenza ribelle.

Miglior Panettone del Mondo: altro riconoscimento per Lopatriello

in Storie di Frutta

Miglior Panettone del Mondo: altro riconoscimento per Domenico Lopatriello, il maitre pasticcere di Montalbano Jonico è medaglia d’argento.

Il pasticcere montalbanese ha conquistato la medaglia d’argento nella categoria del miglior “Panettone Innovativo 2021”, confermandosi tra i migliori pasticceri per il terzo anno consecutivo, dopo i podi (due ori e due argenti) conquistati nel 2019 e nel 2020

Si arricchisce di un ulteriore riconoscimento la bacheca di Domenico Lopatriello, il maitre pasticcere di Montalbano Jonico che continua a collezionare successi e consensi con il suo panettone artigianale ormai noto in tutto il mondo. Nel fine settimana scorso, in occasione del concorso “Miglior Panettone del Mondo 2021”, promosso dalla Federazione Internazionale di Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria (FIPGC), svoltosi a Roma in una platea di oltre 300 pasticceri provenienti da tutto il mondo, Lopatriello ha conquistato la medaglia d’argento nella categoria del miglior “Panettone Innovativo 2021”, confermandosi tra i migliori pasticceri per il terzo anno consecutivo, dopo i podi (due ori e due argenti) conquistati nel 2019 e nel 2020. Inoltre, il maitre montalbanese è stato nominato “Membro dell’Equipe di Eccellenza” della FIPGC e delegato per la provincia di Matera, ed a fine ottobre a Milano, in occasione della Fiera Host, sarà insignito del titolo di “Maestro”. “C’è sempre una grande emozione e tanta soddisfazione quando si vincono questi premi, che significa essere sempre sul pezzo e lavorare nella giusta direzione”, ha commentato Lopatriello, che ha sperimentato una ricetta molto particolare e tutta lucana con cioccolato fondente tagliato a coltello, una leggera presenza di cannella e il sapore liquoroso dell’amaro; il tutto miscelato sapientemente e con una tecnica sperimentata dallo stesso maitre pasticcere.

“Questo successo rappresenta un motivo di grande orgoglio per tutta la comunità montalbanese – ha evidenziato il sindaco di Montalbano Piero Marrese -. Rinnovo le mie congratulazioni al concittadino Domenico, che ringrazio per l’impegno, la passione e la dedizione che quotidianamente mette in campo il lavoro, contribuendo alla crescita e alla valorizzazione della nostra comunità e di tutto il territorio lucano. L’augurio che gli rivolgo è di continuare in questa direzione e migliorarsi sempre più nel suo lavoro”.

Segui ilMet su Instagram

Covid19 Basilicata: 74 positivi su 1032 tamponi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 74 nuovi positivi su 1032 tamponi molecolari processati.
Sono 39 i ricoveri, due i pazienti in terapia intensiva. Per fortuna nessun decesso. Il tasso di positività regionale è al 6.6.%. A Senise 19 nuovi contagi. Nel Metapontino: 4 nuovi contagi a Policoro. I guariti nel comprensorio jonico: 1 Montalbano Jonico, 1 Tursi, 3 a Policoro, 2 a Scanzano Jonico.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 28 settembre, sono state effettuate 1.741 vaccinazioni. A ieri sono 420.511 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,0 per cento) e 375.212 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (67,8 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 795.723 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 1.109 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 77 – e tra questi 74 relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono avute 34 guarigioni, di cui 33 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

Vaccini: Locatelli, la campagna del nostro Paese un successo, terza dose non scontata per i giovani

“La curva epidemica del Covid in Italia à la migliore in Europa. Il virus è la quarta causa di morte nel nostro Paese”.
“La campagna vaccinale del nostro Paese, lo scandisco, è stata chiaramente un successo. Abbiamo più dell’80% della popolazione vaccinabile che ha ricevuto almeno una dose”.
Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico Franco Locatelli a margine della settima edizione del ‘Meet in Italy for Life Sciences’ organizzata a Genova. “Non è un caso che la curva epidemica del covid in Italia sia la migliore di tutti i Paesi europei”, ha aggiunto [ansa]

 

A Montalbano Jonico la festa della Terravecchia

in Cultura

A Montalbano Jonico la festa della Terravecchia. Durante la manifestazione presentazione  del romanzo “Nelle migliori famiglie” di Angelo Mellone, Vice -direttore di RAI 1

 

Nel suggestivo scenario di Piazza Savonarola, l’antica piazza Mercato, alle spalle di S. Maria dell’Episcopio, si è tenuta domenica sera a Montalbano Jonico l’edizione 2021 della Festa della Terravecchia. Il Circolo Culturale “L’Arco”, che l’ha sempre organizzata, ha voluto riproporla, sia pure in forma ridotta per gli obblighi e le restrizioni dovute al Covid 19.
Tre mostre hanno caratterizzato il settore delle esposizioni: la Mostra dell’antico attrezzario contadino, allestita da Giovanni Rosano, a margine della quale sono state anche proiettate le immagini del padre Vincenzo Rosano, noto cantastorie lucano e montalbanese; la mostra di riproduzioni fotografiche su pannello di 6 “alberi padri” (alberi plurisecolari) presenti nel territorio di Montalbano. Questa esposizione è stata allestita dai Gruppi di Ricerca Ecologica. Le schede tecniche sono state redatte dall’Ing. Edvige Cuccarese, dall’Ing. Antonello Nobile, e dal cultore di storia locale Leonardo Giordano. Gli scatti fotografici erano del fotografo naturalista Pasquale Cassavia. Infine il pittore locale Vincenzo Vignola, residente nell’antico quartiere di Montalbano, ha esposto alcune sue opere che ritraggono scorci del centro storico e scene di vita contadina.
Durante la manifestazione è stato presentato l’ultimo romanzo di Angelo Mellone, Vice -direttore di RAI 1, dal titolo “Nelle migliori famiglie”. A recensirlo è stato il giovane Michele Giordano che, dopo una breve scheda biografica ed editoriale dell’autore e del libro, ha intervistato Angelo Mellone sui punti-chiave di quest’opera dedicata alla famiglia.
Si tratta di un’opera che presto dovrebbe essere portata sul grande schermo e che tratta di come non debba considerarsi impossibile ricostruire un contesto familiare “imploso” per la separazione dei coniugi.
Infine si sono effettuate delle premiazioni. A Carmen Manolio, giovane ricercatrice montalbanese nel campo delle difese immunitarie e della memoria genetica, è stato conferito “L’Arancio d’Oro” di Montalbano, edizione 2021. All’avvocato Giuseppe Jacobellis che, il 16 agosto, nel mare di Scanzano Jonico, lido “terzo Cavone”, ha salvato dal rischio di annegamento, due bambini, sono stati consegnati un attestato di benemerenza solidale ed una targa di merito.
Sono stati conferiti anche i due riconoscimenti di “Maestri del Lavoro di Montalbano Jonico”, rispettivamente a Vincenzo Galeazzi, parrucchiere in pensione molto impegnato nel collezionare foto ed iconografie del territorio di Montalbano con l’Associazione “Viaggio nel Tempo”; a Franco Dimitolo meccanico, saldatore e capocantiere della Vianini s.p.a. per decenni che è stato punto di riferimento di questa grande impresa durante la costruzione delle condotte che hanno distribuito la risorsa idrica in Puglia e Basilicata, oltre che per altri impianti in Lazio, Calabria e Sicilia.
Le varie fasi sono state intervallate da intermezzi musicali curati dalla studentessa di chitarra classica del Liceo Musicale di Montalbano, Asia Galeazzo.

Segui ilMet su Instagram

 

Nelle pagine eventi e cultura: le notizie culturali relative ad appuntamenti che si sono svolti in città

“Viaggio nel passato”: doppio appuntamento con la letteratura a Montalbano Jonico

“Viaggio nel passato”: doppio appuntamento con la letteratura a Montalbano Jonico

in Appuntamenti

Viaggio nel passato: doppio appuntamento con la letteratura a Montalbano Jonico: Sabato 7 agosto 2021 nella piazzetta Vitacca alle ore 21.00, sopra i Calanchi di Montalbano J°, si terrà la presentazione dei libri scritti da Vincenzo Maida: “Non ho tradito”- Vincenzo De Leo medico e patriota- e Nicola Romeo – da Cirigliano a Montalbano J°, da Sant’Antimo a Milano: le radici lucane dell’ Alfa Romeo. 

L’iniziativa fa parte del progetto “Viaggio nel passato” e l’evento è organizzato dal Parco Letterario “Francesco Lomonaco”, con  la partecipazione della “Proloco Montalbano e il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale di Matera e dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del comune di Montalbano Jonico,”. 

Dopo i saluti del Presidente della Provincia di Matera, nonchè Sindaco di Montalbano J° Piero Marrese, e del sindaco di Cirigliano Franco Galluzzi, introdurrà Ines Nesi assessore alla cultura e al turismo del comune jonico, seguiranno gli interventi di Achille Spada, già consigliere regionale, e di Gianni Rondinone, già assessore regionale. I lavori verranno coordinati da Pietro Pierro , presidente del consiglio comunale di Montalbano J°. 

La serata si concluderà con le letture e una performance teatrale dell’HermesTeatroLaboratorio con Angela Quinto, Emilia Fortunato, Emilio Andrisani, , Leo Labriola, Roberta Santoro, Valentina Labriola.

Il libro Nicola Romeo – da Cirigliano a Montalbano Jonico, da Sant’Antimo a Milano- Le radici lucane dell’Alfa Romeo è il frutto di una lunga ricerca, offerta al lettore in forma narrativa, che ricorda le vicissitudini della famiglia Romeo dalla seconda metà del 1700 fino alla fondazione dell’Alfa Romeo da parte dell’ing. Nicola Romeo e alla sua morte a Magreglio in provincia di Como nel 1938. Una vicenda umana e professionale che affonda le radici in una storia familiare tutta lucana, in modo specifico della provincia di Matera, per poi irradiarsi a livello nazionale e internazionale. Essa ha un grande valore educativo, oltre che un importante valore divulgativo. A Montalbano Jonico è ancora in piedi il palazzo Guida-Romeo dove nacque il padre del fondatore dell’Alfa Romeo.

Il libro“Non ho tradito-Vincenzo De Leo medico e patriota” rientra invece nel genere del romanzo storico e tratta della vicenda umana del medico Vincenzo De Leo protagonista della rivolta antiborbonica del 1848, condannato a 19 anni di prigione dalla Gran Corte Criminale di Potenza, poi medico da campo nella battaglia decisiva per l’Unità d’Italia: quella sul Volturno tra l’esercito di Giuseppe Garibaldi e quello borbonico. Egli accolse Carlo Pisacane sull’isola di Ponza, dove stava scontando la pena, e dopo il massacro di quest’ultimo e dei suoi “trecento giovani e forti” della Spigolatrice di Sapri, venne accusato ingiustamente di aver avvisato o fatto avvisare i borboni dello sbarco sull’isola che ispirò la famosa poesia ad Antonio Mercadante. 

L’autore immagina un colloquio notturno, durante una notte pandemica, con il fantasma di Prospero Rondinelli, bibliotecario a vita agli inizi del ‘900 della biblioteca comunale che porta il suo nome, e insieme ripercorrono le tappe più significative della vita del De Leo.

Vincenzo Maida è stato per molti anni responsabile dell’ufficio stampa dell’Azienda Sanitaria di Matera, ha all’attivo numerose pubblicazioni e si è cimentato sin da giovanissimo con la drammaturgia. Sulla sua produzione letteraria qualche anno fa è stata discussa una tesi di laurea con il prof. Guccini presso il DAMS dell’Università di Bologna. 

Segui ilMet su Instagram

Piero Marrese: “Montalbano Jonico capitale del motocross”

in Cronaca

Piero Marrese: “Montalbano Jonico capitale del motocross”. scelto il crossodromo  “Don Paolo” per le finali del Race Store MX 2021 Junior

“Sport e turismo, un binomio vincente che nell’ultimo fine settimana ha esaltato le bellezze di Montalbano Jonico, divenuta la capitale del motocross”. Il sindaco di Montalbano Piero Marrese esprime le sue più vive congratulazioni alla Federazione Motociclistica Italiana, che ha scelto il crossodromo montalbanese “Don Paolo” quale sede delle finali del campionato italiano Race Store MX 2021 Junior, disputate domenica scorsa e che hanno visto la partecipazione dei più validi giovani piloti a livello nazionale. Neanche il maltempo ha fermato l’organizzazione della competizione, curata nel migliore dei modi da Fabrizio Di Cosola, a cui sono pervenuti i complimenti dei massimi dirigenti federali presenti all’appuntamento. “Un sentito ringraziamento agli organizzatori per la perfetta riuscita della manifestazione, messa a dura prova dal maltempo, ma gestita con impegno e capacità massimi – aggiunge il primo cittadino Marrese, che ha seguito personalmente l’evento -. La scelta del nostro territorio si conferma vincente, così come Montalbano e il suo impianto confermano la notorietà nel motocross nazionale. Abbiamo assistito ad un grande evento sportivo, che ha regalato spettacolo ed emozioni ad appassionati e non, ma ha rappresentato una importante occasione di turismo per il nostro territorio. I nostri ospiti, dai piloti ai familiari, hanno potuto coniugare il momento sportivo con la vacanza tra le nostre belle terre che, hanno così valorizzato nell’ultimo fine settimana le proprie bellezze e peculiarità. Avere infine il top del motocross giovanile è stata anche una bella occasione per far conoscere questa disciplina sportiva alla nostra comunità, che ha gradito tanto le gesta dei piloti”.

il Met su Instagram

Nella categoria dedicata, le notizie di cronaca del territorio

la foto non si riferisce al fatto descritto nell’articolo – archivio

Covid19 Basilicata: sale a 3.7 la positività

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: sale a 3.7 la positività. Sono 669 i tamponi processati, 25 i nuovi positivi. Zero i decessi e nessun paziente in terapia intensiva.

Nel Metapontino 1 nuovo caso a Bernalda, 3 a Pisticci, 1 Policoro. I guariti nel comprensorio jonico: 2 Bernalda, 12 Pisticci, 13 Policoro, 6 Montalbano Jonico

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 19 luglio, sono state effettuate 5.943 vaccinazioni. A ieri sono 332.912 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (60,2 per cento) e 215.209 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (38,9 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 548.121 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 669 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 28 (e fra questi 25 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 54 guarigioni, di cui 51 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

VACCINI RNA EFFICACI AL 95%, I DATI DELLO STUDIO “ANNALS OF INTERNAL MEDICINE”

I vaccini a mRNA contro Covid, quindi quello di Pfizer-Bionteck e di Moderna – hanno oltre il 95% di efficacia nel prevenire l’infezione da Sars-Cov-2. Una ulteriore, incoraggiante conferma, arriva da dati real life, cioè da dati raccolti sulla popolazione indistinta, e non dagli studi che testano farmaci o vaccini su popolazioni selezionate e che quindi – in base alla selezione effettuata – possono anche avere risultati migliori di quelli che poi si registrano quando quei farmaci o quei vaccini vengono utilizzati indistintamente su tutti. I ricercatori del VA Pittsburgh Healthcare System hanno studiato i dati sui test Sars-Cov-2 effettuati da dicembre 2020 a marzo 2021 per valutare l’efficacia a breve nel prevenire l’infezione. Solo il 18% dei 54.360 veterani vaccinati osservati erano positivi a Coronavirus Sars-Cov-2, il 32,8% risultava negativo.

GREEN PASS, SI POTREBBE COMINCIARE IL 26 LUGLIO: SI DISCUTE LA DOPPIA IPOTESI

Il Green PASS potrebbe essere “legge”  dal 26 luglio 2021 per i ristoranti al chiuso: potrebbe bastare una sola dose di vaccino. Dopo l’estate, invece,  potrebbe arrivarne uno più restrittivo per salire su autobus e metro, per partecipare agli eventi sportivi ed entrare le discoteche. Mario Draghi incontrerà la Conferenza delle Regioni in vista del varo del nuovo Decreto Covid che potrebbe essere approvato nel weekend. Inoltre potrebbe prorogare anche lo Stato d’Emergenza per altri tre mesi, ovvero fino al 31 ottobre 2021.

Certificazione verde, dove e come ottenerla

Case a 1 euro nel centro storico di Montalbano Jonico

in Politica

Case a 1 euro nel centro storico di Montalbano Jonico, approvato il regolamento comunale

CONSULTA O SCARICA IL REGOLAMENTO

“Il Consiglio Comunale ha approvato il “Regolamento delle case a 1 euro”. Uno strumento già utilizzato in molti comuni con lo scopo di ristrutturare gli immobili abbandonati e fatiscenti presenti nei centri storici”, a darne notizia l’assessore comunale, Ines Nesi attraverso un post sulla sua pagina facebook.
L’abbandono e l’incuria della proprietà privata, a lungo andare, può rappresentare un pericolo della pubblica e privata incolumità pertanto è necessario un ripristino degli immobili da parte dei proprietari.
Qualora però, per diverse ragioni, ciò non accade, è l’ente comunale che dovrebbe provvedere con un evidente aggravio per le casse comunali a carico di tutti i cittadini.
Questo strumento operativo invece, consente di:
1) Individuare e mappare gli immobili abbandonati;
2) Acquisire la proprietà per cessione o in modo coatto;
4) Utilizzare direttamente da parte del comune o assegnare a terzi l’immobile;
5) Ristrutturare e mettere in sicurezza gli immobili;
E migliorare così ulteriormente le condizioni e la fruibilità del centro storico, dopo gli innumerevoli lavori eseguiti in questi ultimi anni per la riqualificazione della “Terra Vecchia”, con l’auspicio di incrementarne l’abitabilità nonché l’insediamento di altre attività commerciali.

IL COMMENTO DI PIERO MARRESE, SINDACO DI MONTALBANO JONICO

Il primo cittadino di Montalbano Jonico è intervenuto sul social network nella discussione avviata da Ines Nesi

Abbiamo voluto così creare uno strumento che afferma principi semplici e chiari: l’igiene, la sicurezza e il decoro sono la priorità per una città che ambisce a diventare meta turistica

“Oggi purtroppo abbiamo diverse proprietà abbandonate, piene di rifiuti, orribili sotto l’aspetto del decoro urbano e in molti casi altamente pericolose sia per la pubblica sicurezza sia per condizioni igieniche. Per anni è stato chiesto di riqualificare il centro storico, per anni tutti si sono “sciacquati la bocca” che occorreva coraggio per farlo. Oggi, con questo regolamento, stiamo avviando questo processo di riqualificazione. Voglio dire grazie a questa maggioranza, grazie all’assessore Pennetta per la sua determinazione nel voler portare avanti questo progetto per Montalbano. Abbiamo voluto così creare uno strumento che afferma principi semplici e chiari: l’igiene, la sicurezza e il decoro sono la priorità per una città che ambisce a diventare meta turistica, ma anche e soprattutto per i propri cittadini affinché possano apprezzare meglio questo prezioso angolo di paese. Nessuno esproprierà nulla a nessuno se l’immobile non rappresenta un pericolo, diversamente sarà tutelata la sicurezza pubblica. Il regolamento è stato studiato e valutato con attenzione, in commissione, anche l’opposizione tramite il
Capogruppo ha espresso parere favorevole ed oggi cercano, a quanto pare, di alimentare inutili quante sterili polemiche. Lavoriamo insieme invece, con coraggio e determinazione per ridare un futuro al nostro centro storico, che attende da troppi anni di essere valorizzato e riportato al suo splendore!

Le notizie di politica nella sezione dedicata al territorio

Vincenzo Cavallo nuovo segretario Cisl Basilicata

in Economia
Vincenzo Cavallo, 58 anni, è il nuovo segretario generale della Cisl Basilicata. L’elezione è avvenuta nella tarda mattinata di oggi nel corso della riunione del Consiglio generale a Picerno. Cavallo succede a Enrico Gambardella che lascia la guida della Cisl regionale dopo quattro anni. Nel sindacato dalla metà degli anni ’80 come delegato di cantiere nel settore forestale, il neo segretario della Cisl è stato responsabile comunale della Cisl di Montalbano Jonico per circa dieci anni e dirigente sindacale prima della Fisba, categoria dei braccianti agricoli, e poi della Fai Cisl di cui è diventato segretario generale nel 2017.
Covid19, la Cisl Basilicata sollecita correttivi alle misure Covid19 per le fasce più deboli
CISL NAZIONALE, COMMENTO ALLE PAROLE DI PAPA FRANCESCO
“Grazie a Papa Francesco per il monito alto ed accorato con cui oggi è tornato ad indicare l’urgenza di una rigenerazione del sistema capitalistico nel segno dell’inclusione, della solidarietà, di una più ampia democrazia economica. Evoluzione che deve mettere al centro il protagonismo del lavoro e della sua rappresentanza, con la piena partecipazione alla vita del sindacato anche e soprattutto delle fasce più deboli. È la ragione che da tempo spinge la Cisl a presidiare le periferie dell’esistenza e che ci ha portato ad aprire tante sedi nei luoghi di frontiera e ci fa combattere ogni giorno, con sempre maggior vigore, contro le forme vecchie e nuove di precariato e sfruttamento”. Lo afferma Luigi Sbarra, Segretario Generale della Cisl. “Le parole del Pontefice – aggiunge – sono per noi un forte stimolo ed un incoraggiamento a fare sempre di più, a proseguire il nostro cammino di sindacato di prossimità, vicino ai lavoratori ed alle famiglie più svantaggiate, ai giovani ed alle donne, agli anziani ed ai non autosufficienti, agli immigrati che dobbiamo includere a livello sociale e civile nella nostra società”.
Torna su