Archivio tag

maternità

All’ospedale di Policoro 10 bambini nati in sole 48 ore

in Cronaca

All’ospedale di Policoro 10 bambini nati in sole 48 ore: “Tanti i motivi per gioire”

 

“In attesa degli stati generali della natalità in Basilicata, che si terranno in autunno, è sicuramente motivo di gioia apprendere che nell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Policoro sono nati dieci bambini in sole 48 ore”.

È quanto dichiarano il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi e il vicepresidente e assessore alla salute, Francesco Fanelli.

“I motivi per gioire sono tanti”, aggiunge il Presidente Bardi. “In primis, apprendere che in poche ore tante famiglie, alle quali vanno più sentiti nostri auguri, hanno potuto vivere la grande gioia di una nuova vita. Subito dopo il nostro vivo compiacimento è rivolto ai sanitari del reparto di Ginecologia e Ostetricia del nosocomio della città jonica che, nella straordinarietà dell’evento, hanno saputo mettere in campo tutta la loro abnegazione per assistere le partorienti. Un grazie sentito va al responsabile, il dottor Giampiero Adornato, e per il suo tramite a tutto lo staff medico e infermieristico che si è prodigato per garantire l’assistenza necessaria. Ma soprattutto la bella notizia è che quest’anno i numeri sulle nascite in Basilicata sono migliori rispetto all’anno precedente. Vedremo se il trend sarà confermato a fine anno”.

“Il fatto che l’ospedale ‘Giovanni Paolo II’ venga scelto da numerose famiglie per far nascere i propri figli è la più bella attestazione di quanto lo stesso sia considerato centro a servizio di più regioni. Questo gradimento – conclude il vicepresidente Fanelli – è la risposta più bella che si possa dare. La sanità lucana può contare su medici, infermieri, sanitari e amministrativi di alto profilo professionale e ne siamo fieri”.

(foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nell’articolo)

Asm, al via a Policoro l’Ecografia Morfologica per la Diagnosi Prenatale.

in Cronaca

Presso l’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Giovanni Paolo II di Policoro è stato attivato il nuovo servizio di Diagnosi Prenatale tramite l’Ecografia Morfologica.
E’ possibile effettuarla già dal II trimestre di gravidanza.
Con tale esame diagnostico-strumentale si completa l’iter della diagnosi prenatale, aggiungendo un ulteriore accertamento non invasivo a quelli già offerti in precedenza come il Bi Test- Translucenza-Nucale che si esegue alla dodicesima settimana e l’ Amniocentesi alla diciassettesima.

L’Ecografia Morfologica è assieme all’ecografia del primo trimestre, il controllo più importante e complesso di tutta la gravidanza. Essa serve per studiare la morfologia del feto ed escludere o accertare la presenza di malformazioni.

La si esegue in quella fase della gravidanza perché il feto è nelle migliori condizioni per essere studiato, in quanto il rapporto fra le sue dimensioni e la quantità di liquido amniotico è ottimale. Va specificato che dopo tale epoca la Legge non permette l’interruzione della gravidanza anche se il feto è affetto da gravi malformazioni, per cui ha importanti fini puramente conoscitivi e può essere eseguita anche più tardivamente. Qualora, infatti, si identificassero patologie malformative potrebbe risultare utile fare nascere il bambino in strutture particolarmente attrezzate allo scopo. È ben noto infatti che le prime ore di vita e le prime cure sono spesso determinanti per il suo destino.
Per il responsabile dell’unità operativa semplice dell’ospedale Giovanni Paolo II di Policoro, dr. Gianpiero Adornato,: “ Si tratta di un esame importante, perché il riscontro di anomalie strutturali del feto ci può indirizzare all’esecuzione di esami genetici specifici, mirati a confermare o escludere la presenza di specifiche sindromi.”
Il dr. Giuseppe Trojano, da poche settimane direttore della struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, ha dichiarato: “Ho sostenuto con convinzione tale nuova iniziativa trovando l’entusiastica disponibilità del personale medico dell’ ospedale di Policoro, dal responsabile dell’unità operativa dr. Adornato a tutti i suoi collaboratori.“
Il direttore generale dell’Asm, dr. Joseph Polimenti, ha concluso indirizzando il suo ringraziamento nei confronti di tutti e sottolineando che: “Tale nuovo servizio è importantissimo per le comunità dell’Alto Sinni, del Metapontino e di tutta la Fascia Jonica, è noto che a Policoro afferisce un’ampia utenza fino e oltre Trebisacce e Ginosa marina, è la dimostrazione dell’attenzione che vogliamo porre ad un territorio che dal punto di vista demografico é uno dei pochi nel contesto regionale a non essere falcidiato da un significativo calo demografico. L’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia di Policoro pur essendo stata interessata da ben tre pensionamenti continua ad assicurare un elevato standard di assistenza alle numerose utenti che afferiscono, e questo grazie alla professionalità dei suoi operatori sanitari.”

Torna su