Archivio tag

gestori

Basilicata Covid19: positività al 4.8

in Emergenza Covid-19

Basilicata Covid19: positività al 4.8. Il dato è aggregato e si riferisce ai giorni 7 e 8 agosto 2021. Sono stati 878 i tamponi processati e 42 i nuovi contagi. Un paziente in terapia intensiva. Nel Metapontino spicca il dato di Bernalda con 6 nuovi positivi. Un caso a Pisticci e due a Tursi.

La task force regionale comunica che nella sola giornata di ieri, 8 agosto 2021, sono state effettuate 3.672 vaccinazioni.
A ieri sono 367.559 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (66,4 per cento) e 279.913 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (50,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 647.472 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 276 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 21 (tutti residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 6 guarigioni, tutte di residenti in Basilicata.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web.

Segui ilMet su Instagram

BASILICATA, MATERA: CAMPAGNA VACCINALE “JOHNSON & JOHNSON” FASCIA DI ETA’ 60-69 ANNI

L’Azienda Sanitaria di Matera in accordo con la Regione Basilicata avvia la campagna vaccinale dedicata agli utenti della fascia di età 60-69 anni. Le vaccinazioni si svolgeranno presso la Tenda del Qatar adiacente l’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera, dal 10 al 22 agosto dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Verrà somministrato, nel rispetto delle prescrizioni/limitazioni previste dalla vigente normativa, il vaccino monodose “Janssen – Johnson&Johnson”.
Tramite il “Portale delle prenotazioni della Regione Basilicata” l’utente potrà raggiungere il seguente link su cui sarà resa disponibile la nuova funzionalità di prenotazione della presente campagna vaccinale a partire dalle ore 17.00 di oggi pomeriggio fino all’esaurimento dei posti disponibili. Possono prenotarsi anche coloro che hanno già una prenotazione sulla Piattaforma di Poste Italiane in data successiva al 9 agosto 2021.
In sede di prenotazione sarà possibile scaricare la modulistica da compilare e consegnare presso il punto vaccinale di prenotazione.

 

GREEN PASS, LAMORGESE: “NEI LOCALI CONTROLLI A CAMPIONI. I TITOLARI NON POTRANNO CHIEDERE CARTA D’IDENTITA'”

“Il rispetto delle regole è importante”. Lo ha detto a Torino il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese rispondendo ai giornalisti sulla proteste dei No Green pass.

Il ministro non ha escluso “controlli a campione nei locali insieme alla polizia amministrativa”. Ha però ribadito che saranno i titolari a dover provvedere, anche se “non potranno chiedere la carta d’identità ai clienti”.
“Non si può pensare – ha spiegato – che l’attività di controllo venga svolta dalle forze di polizia. Significherebbe distoglierle dal loro compito prioritario che è garantire la sicurezza. Al riguardo è in via di preparazione una circolare”.

Nel corso di una diretta sul sito internet del quotidiano La Stampa, il ministro precisa che andare al ristorante con il green pass “è come andare al cinema e mostrare il biglietto”. E ribadisce che ristoratori ed esercenti “certo non sono tenuti a chiedere la carta d’identità e faremo una circolare come Viminale per spiegare che non sono tenuti a farlo. Nessuno pretende che gli esercenti chiedano i documenti, i ristoratori non devono fare i poliziotti” [ansa]

Certificazione verde, dove e come ottenerla

 

Federpetroli, per “gestori situazione disastrosa”

in Emergenza Covid-19

“In questo momento l’indotto fortunatamente mantiene una forte resistenza ancora per qualche mese contro un player inaspettato chiamato Covid19. Un prezzo del greggio in forte caduta non era previsto nei piani annuali di investimento

“Sul presente e sul futuro, almeno nell’arco temporale di 3 anni, mentre, ci siamo trovati, come tutti, a fare i conti con questa anomala situazione sociale e di mercato” la dichiarazione del Presidente di FederPetroli Italia – Michele Marsiglia sul delicato momento che investe la scena internazionale dovuta alla pandemia del Corona Virus”.

“Ad oggi, grazie alle politiche di smart-working si lavora con un regime che visto i tempi possiamo ritenere ottimale. Riunioni e Conference-call del Management vengono regolarmente svolte attraverso i devices e altri tools di interconnessione. La parte operativa/gestionale, non trovandosi in luoghi di Ufficio riscontra qualche difficoltà in più per i documenti ma comunque regge l’operatività”.

Sull’asset della Rete Carburanti continua Marsiglia

La Rete Carburanti in questo momento è dove riscontriamo la perdita maggiore se si parla di consumo

La fotografia è internazionale ma se parliamo di Impianti di Carburante e Stazioni di Servizio in Italia l’erogato è sceso di oltre l’80% dai flussi giornalieri pre-epidemia. Un Gestore (Benzinaio) guadagna circa 3/5 centesimi di Eur per litro venduto su Self-service e Servito, negli ultimi giorni i guadagni giornalieri a lordo di tasse si aggirano in media sui 35 Euro, la situazione è disastrosa. Le Compagnie Petrolifere, in primis ENI hanno dato segnali di aiuto consentendo dilazioni di pagamento sugli acquisti delle autocisterne e sostenendo il Gestore con l’acquisto di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) per adeguarsi nell’immediato alle Direttive del Governo. Questo è stato un grande aiuto ma se la situazione non cambia, molti gestori saranno al collasso con la cessione dell’attività”.

Prezzo del Greggio a 20 dollari a barile e flessione sulle Borse Valori dei Titoli petroliferi “L’Oil & Gas internazionale ha dovuto rivedere investimenti, dividenti e piani di sviluppo, era inevitabile. Il Surplus di greggio sia nella lavorazione delle raffinerie in tutto il Mondo che nei depositi di stoccaggio fa fatica ad essere smaltito e venduto. Con il greggio che oscilla intorno ai 20 $/B tanti investimenti non possono essere più supportati e l’arco temporale di attesa, ormai è minimo. Nel breve assisteremo a grandi cambiamenti sugli scenari geopolitici per le nuove quote di mercato petrolifere” conclude Marsiglia

Torna su