Archivio tag

covid

Servizi di trasporto pubblico locale: coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore al 50% dei posti a sedere

in Emergenza Covid-19

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata n. 3 del 7 gennaio 2021 è stata pubblicata l’ordinanza n. 1/2021 del presidente della Regione Basilicata Vito Bardi che dispone “Ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio da COVID-19”. Le disposizioni, in vigore dal 7 al 15 gennaio 2021 “salvo ulteriori prescrizioni che dovessero rendersi necessarie in relazione all’andamento della situazione epidemiologica sul territorio”, riguardano i servizi di trasporto pubblico locale, che dovranno essere garantiti così come previsto dai contratti di servizio, e “per il cui esercizio deve essere rispettato un coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore al cinquanta per cento dei posti a sedere”.

In particolare, “i servizi da e verso tutte le aree industriali della regione in cui vi sono stabilimenti produttivi in attività – si legge nell’ordinanza del presidente Bardi – devono essere effettuati dal COTRAB sulla base dei programmi di esercizio di cui ai contratti di servizio provinciali attualmente in esecuzione, in relazione all’effettiva attività lavorativa presso gli stabilimenti industriali, potenziando le corse dei servizi nel rispetto del coefficiente di riempimento massimo del 50% dei posti a sedere e anche mediante la conversione delle percorrenze chilometriche scolastiche non svolte in percorrenze per corse operaie. Il COTRAB è tenuto altresì a garantire, con le stesse modalità, i servizi di trasporto pubblico da e verso tutte le aree industriali della regione aggiuntivi rispetto a quelli previsti nei contratti di servizio provinciali, attualmente in esecuzione, come riportati di seguito: Linea Ferrandina – Pisticci – Viggiano Zona Industriale; Linea Irsina-San Nicola di Melfi-Crob Rionero; Corse automobilistiche Avigliano – San Nicola di Melfi, previste in parallelo con la linea n. 265 del contratto di servizio provinciale, con capolinea ad Avigliano e ritorno; Corse automobilistiche sulla relazione Lagopesole-San Nicola di Melfi in andata e San Nicola di Melfi- San Nicola di Pietragalla al ritorno, a completamento della linea n. 266 del contratto di servizio provinciale; Linea Potenza – Viggiano (Centro Oli) con percorso Potenza-Brienza- Autostazione Paterno/Galaino-Viggiano (Centro Oli) e viceversa”.

“Tutti gli altri servizi – si legge ancora nell’ordinanza – devono essere effettuati dal COTRAB sulla base dei programmi di esercizio di cui ai contratti di servizio provinciali attualmente in esecuzione, potenziando le corse dei servizi nel rispetto del coefficiente di riempimento massimo del 50 per cento dei posti a sedere dei mezzi; i menzionati potenziamenti devono essere effettuati in modo puntuale, anche ricorrendo all’utilizzo di mezzi adibiti a noleggio conto terzi, compresi quelli già nella disponibilità delle aziende e per i quali le amministrazioni provinciali devono provvedere a rilasciare specifica autorizzazione”.

È possibile consultare il testo integrale dell’ordinanza sul sito web della Regione Basilicata, collegandosi all’indirizzo BURWEB

Covid-19, Basilicata: 198 nuovi casi, 99 le persone guarite, i dati si riferiscono al 31/12 e 01/01/21

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che nei giorni 31 dicembre 2020 e 1 gennaio 2021 sono stati processati 1.158 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 198 (e fra questi 191 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.
           
Le positività riscontrate riguardano: 3 residenti nel Lazio in isolamento a Ruoti, 1 cittadino straniero in isolamento a Filiano, 1 residente e in isolamento in Calabria, 2 residenti e in isolamento in Puglia, 8 di Avigliano, 5 di Bella, 6 di Brienza, 1 di Calvello, 1 di Castelgrande, 1 di Chiaromonte, 1 di Ferrandina, 1 di Filiano, 5 di Francavilla in Sinni di cui 1 in isolamento a Terranova di Pollino, 3 di Genzano di Lucania, 1 di Ginestra, 1 di Gorgoglione, 2 di Grassano, 3 di Lauria, 10 di Lavello, 14 di Matera di cui 1 in isolamento a Nova Siri, 7 di Melfi, 4 di Moliterno, 5 di Montalbano Jonico, 1 di Montemurro, 1 di Montescaglioso, 2 di Nova Siri, 4 di Oppido Lucano, 1 di Paterno, 22 di Picerno di cui 1 in isolamento a Tito e 1 in isolamento a Vietri di Potenza, 1 di Pietragalla, 4 di Pignola, 4 di Pisticci di cui 1 in isolamento a Montalbano Jonico, 4 di Policoro, 1 di Pomarico, 28 di Potenza di cui 1 in isolamento a Calvello e 1 in isolamento a Tito, 1 di Rionero in Vulture, 4 di Ruoti, 4 di Ruvo del Monte, 2 di Salandra, 2 di San Fele, 1 di Sarconi, 1 di Senise, 2 di Stigliano, 4 di Terranova di Pollino, 1 di Tito in isolamento a Picerno, 1 di Tramutola, 1 di Tricarico, 1 di Vaglio di Basilicata, 13 di Venosa, 1 di Vietri di Potenza.

 Nelle stesse giornate risultano guarite 99 persone (98 residenti e 1 non residente che si trovava in isolamento in Basilicata): 14 di Avigliano, 1 di Barile in isolamento a Melfi, 1 di Brienza, 1 di Castelsaraceno, 1 di Ferrandina, 1 di Francavilla in Sinni, 1 di Grassano, 22 di Lauria, 3 di Matera, 1 di Marsico Nuovo in isolamento a Brienza, 25 di Melfi, 1 di Moliterno, 2 di Pignola, 4 di Policoro, 1 di Potenza in isolamento in Campania, 6 di Rapolla, 7 di Rionero in Vulture, 1 di Rionero in Vulture, 2 di Ripacandida, 1 di San Fele2 di Sant’Angelo Le Fratte, 1 di Satriano di Lucania in isolamento a Potenza, 1 cittadino straniero in isolamento a San Fele. Ieri, inoltre, sono decedute 5 persone residenti in Basilicata: 1 di Bernalda, 1 di Ferrandina, 1 di Genzano di Lucania, 1 di Matera e 1 di Potenza. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.949 (5.861 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 191 positività di residenti e si sottraggono 98 guarigioni di residenti e 5 decessi), di cui 5.853 in isolamento domiciliare. Sono 4.488 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 254 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 96: a Potenza 38 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 28 in Pneumologia e 10 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 9 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 3 in Terapia intensiva e 8 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 185.449 tamponi, di cui 172.264 risultati negativi, e sono state testate 118.458 persone.

Confartigianato: la pandemia ha provocato in Basilicata la cessazione di 378 imprese artigiane

in Emergenza Covid-19

“La cessazione negli ultimi sei mesi in Basilicata di 378 imprese artigiane, di cui 243 in provincia di Potenza e 135 in quella di Matera, solo in parte attutita dalle nuove iscrizioni che consentono di ridimensionare il numero di imprese non attive, fotografa l’impatto della crisi provocata dalla pandemia”. Ad affermarlo è la presidente di Confartigianato Matera Rosa Gentile che aggiunge: “con il nuovo Dpcm la preoccupazione è maggiore in particolare per le piccole e medie aziende dei settori alimentare, commerciale, servizi che risentiranno delle nuove restrizioni dovute principalmente ai nuovi limitati orari di attività con ripercussioni più accentuate nella filiera food. Le conseguenze saranno molto più profonde di quanto previsto per le piccole imprese che continueranno ad avere bisogno di strumenti efficaci e duraturi per soddisfare il loro fabbisogno di liquidità”.
“Le PMI– continua la presidente di Confartigianato – stanno soffrendo molto per lo shock economico causato dalla pandemia globale. In attesa degli aiuti annunciati dal Premier Conte, chiediamo quindi alla Commissione europea di prendere in considerazione le nostre richieste e di proporre a breve una proroga più lunga, almeno fino al 31 dicembre 2021, e di considerare ulteriori modalità di supporto per far sì che le PMI beneficino maggiormente degli aiuti di Stato e per ripristinare la fiducia degli imprenditori”.

“Al momento – sottolinea Gentile – le PMI stanno cercando di mantenere il più possibile le loro attività e l’occupazione. Dare un breve periodo di tempo per rimborsare i prestiti concessi sulla base di questo quadro, unito ad altri impegni finanziari come le tasse e il pagamento degli affitti, aumenterà le loro vulnerabilità e inficerà la capacità di tutelare le loro attività e i posti di lavoro. L’economia nel suo complesso ne risentirà in quanto le PMI ne costituiscono la spina dorsale. Inoltre, chiediamo che i sistemi di garanzia dei prestiti possano essere applicati non solo ai prestiti, ma anche ad altre formule come il finanziamento temporaneo nel capitale sociale delle PMI e i prestiti partecipativi. Riteniamo che queste modalità siano necessarie per evitare difficoltà di solvibilità che possono avere gravi conseguenze per le istituzioni finanziarie. A questo proposito dobbiamo ricordare che nel periodo marzo-settembre i rapporti di indebitamento delle PMI sono peggiorati in modo sostanziale”.

Un positivo, 277 i tamponi processati

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che nei giorni 29 e 30 agosto sono stati processati 277 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 1 è risultato positivo. La positività riguarda 1 persona residente in Emilia Romagna in isolamento nel comune di Rionero.  Con questo aggiornamento i lucani positivi sono 29, numero invariato all’ultimo aggiornamento. Attualmente sono 2 i ricoverati presso le strutture ospedaliere lucane: una nel reparto di malattie infettive dell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza e l’altra nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’ di Matera. I lucani in isolamento domiciliare sono 28. Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 28 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 2 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 376 guariti; 1 persona residente nella regione Lazio ed in isolamento in Basilicata; 1 cittadino residente in Umbria in isolamento in Basilicata; 5 persone residenti in comuni della Toscana e in isolamento in Basilicata; 1 cittadino residente in Emilia Romagna e in isolamento Basilicata; 1 cittadino residente in Puglia e ricoverato al Madonna delle Grazie di Matera; 10 persone di nazionalità estera e provenienti da Stato estero in isolamento in Basilicata; 23 cittadini stranieri in isolamento in Basilicata in una struttura dedicata. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 56.277 tamponi, di cui 55.631 risultati negativi.

Nelle strutture della Basilicata sono zero i pazienti Covid ricoverati. A zero anche i nuovi contagi

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 4 giugno, sono stati effettuati 389 test per l’infezione da Covid-19, risultati tutti negativi, e nelle strutture sanitarie lucane non ci sono al momento pazienti ricoverati.  Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 16. Ieri erano 18, ai quali si sottraggono altre 2 guarigioni. Ai 16 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda), 354 guariti, 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm, 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare e altri 4 pazienti, uno residente a Torino e tre in Comuni della Lombardia, tutti in isolamento domiciliare in Basilicata.

I lucani in isolamento domiciliare sono attualmente 16. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 31.485 tamponi, di cui 31.068 sono risultati negativi.

Torna su