Archivio tag

coronavirus - page 7

FIMMG: “tamponi rapidi, c’è l’accordo anche in Basilicata”

in Emergenza Covid-19

Gli esami riguarderanno esclusivamente pazienti asintomatici ma “contatti stretti” di positivi   e pazienti che abbiano completato il prescritto periodo di quarantena

E’ stato sottoscritto nei giorni scorsi e sarà pubblicato sul BUR l’accordo integrativo alla Convenzione nazionale dei medici di famiglia e pediatri di libera scelta che definisce, tra l’altro,  i destinatari e le modalità con cui saranno eseguiti i tamponi rapidi antigenici. Gli esami riguarderanno esclusivamente pazienti asintomatici ma “contatti stretti” di positivi   e pazienti che abbiano completato il prescritto periodo di quarantena.

Lo scopo è quello di individuare ed isolare precocemente persone sane ma a rischio di contagio e di permettere l’uscita dalla quarantena al termine di dieci giorni, senza dover attendere i tempi necessari per l’esecuzione del tampone molecolare e l’arrivo dei risultati.

Per garantire la sicurezza dei cittadini e degli operatori sanitari i test antigenici rapidi saranno effettuati negli studi medici solo se forniti  delle necessarie dotazioni strutturali ed organizzative o, in alternativa, presso locali idonei messi a disposizione dalla ASL o dai Comuni.

Con un documento a firma congiunta del Ministero della Salute, INAIL e Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici pubblicato lo scorso 8 novembre sono state definite nel dettaglio le modalità per operare in sicurezza.

Secondo quanto previsto dall’intesa Stato Regioni l’accordo per l’esecuzione dei tamponi rapidi, sottoscritto a livello regionale solo dalla FIMMG e dalla FIMP, è vincolante per tutti i medici, indipendentemente dall’appartenenza sindacale. Saranno esonerati dalla partecipazione ai test diagnostici  e senza alcuna sanzione  solo i medici in condizioni di fragilità per patologia o le colleghe in stato di gravidanza. La FIMMG regionale è consapevole che il tracciamento rapido dei contatti è la chiave di volta per contenere la diffusione del contagio , compito cui la medicina generale non intende sottrarsi.

Non meno importante è l’osservanza  della quarantena da parte dei  “contatti stretti” di soggetti positivi, la cui durata rimane di dieci giorni, non derogabili, anche in presenza di un tampone negativo.

La FIMMG non ignora le preoccupazioni di quanti, tra i propri iscritti, temono i rischi derivanti dall’assunzione di questo nuovo compito assistenziale sia per la mancanza di specifiche coperture assicurative (i medici convenzionati non godono della copertura INAIL) sia per il mancato rispetto da parte della Regione di un obbligo che aveva liberamente assunto, quello di sottoporre tutti i medici di famiglia a tampone preventivo e a cadenze regolari, progetto mai avviato. Questa omissione appare particolarmente grave  alla luce del preoccupante aumento di contagi tra i colleghi ospedalieri, in particolare quelli del Madonna delle Grazie di Matera, che riferiscono di perduranti resistenze all’adozione di misure di sicurezza, forse dettate da una lettura riduttiva delle norme sulla sorveglianza sanitaria del personale sanitario  (articolo 14 del Decreto Cura Italia).

 

 Dott. Antonio Santangelo

Segretario regionale della FIMMG

Federazione Italiana Medici di Medicina Generale

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nell’articolo

Covid-19, su 2.087 tamponi processati, 232 i positivi di cui 218 residenti in Basilicata

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 19 novembre, sono stati processati 2.087 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 232 (e fra questi 218 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 12 residenti in Puglia e lì in isolamento, 1 residente nelle Marche e lì in isolamento, 1 residente in Calabria e in isolamento a Lagonegro, 1 residente ad Aliano, 16 residenti ad Avigliano, 1 residente a Balvano in isolamento a Tito, 1 residente a Baragiano, 1 a Barile, 3 a Bella, 2 a Bernalda, 2 a Calvello, 1 a Castelluccio Inferiore, 1 a Castelmezzano, 1 a Corleto Perticara, 7 a Ferrandina, 1 a Filiano, 2 a Grottole, 1 a Grumento Nova, 1 a Irsina, 9 a Lagonegro, 6 a Latronico, 11 a Lauria di cui 1 in isolamento a Castelsaraceno, 1 a Lavello, 1 a Marsico Nuovo, 1 a Marsicovetere, 37 a Matera, 8 a Melfi, 1 a Moliterno, 2 a Montemurro, 2 a Montescaglioso, 1 a Nemoli, 2 a Nova Siri, 14 a Paterno di cui 1 in isolamento a Marsicovetere e 1 in isolamento a Matera, 1 a Pietragalla, 4 a Pignola di cui 1 in isolamento a Potenza e 1 in isolamento a Cancellara, 1 a Pisticci, 1 a Policoro, 1 a Pomarico, 19 a Potenza di cui 2 in isolamento a Tito, 10 a Rionero, 1 a Ripacandida, 1 a Rivello, 3 a Rotonda, 2 a Ruoti, 1 a Ruvo del Monte, 1 a Salandra, 2 a San Fele, 11 a Sant’Arcangelo, 1 a Sarconi, 2 a Sasso di Castalda, 3 a Satriano, 1 a Tito, 1 a Tramutola, 3 a Tricarico, 2 a Venosa, 7 a Viggianello, 1 a Viggiano in isolamento a Satriano.

Nella stessa giornata sono guarite 36 persone (di cui 35 residenti in Basilicata): 1 di Lavello, 3 di Roccanova, 1 di Melfi, 3 di Genzano di Lucania, 2 di Maratea, 1 di Montemilone, 3 di Lauria, 2 di Moliterno, 1 di Tramutola, 1 di Viggianello, 1 di Marsico Nuovo, 2 di Avigliano, 1 persona dell’Emilia Romagna (non conteggiata in quanto non residente in Basilicata), 1 di Banzi, 2 di Potenza, 4 di Venosa, 3 di Senise, 3 di Lavello, 1 di Pietrapertosa.

Nella giornata sono decedute 3 persone: 1 di Policoro, 1 di Picerno, 1 di Potenza.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.772 (4.592 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 218 positività di residenti e si sottraggono 35 guarigioni di residenti e 3 decessi) e di questi 4.591 si trovano in isolamento domiciliare.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso: 104 deceduti (2 di Spinoso, 17 di Potenza, 4 di Paterno, 4 di Moliterno, 4 di Villa D’Agri / Marsicovetere, 2 di Irsina, 2 di Rapolla; 2 di Montemurro, 3 di Pisticci; 8 di Matera; 1 di San Costantino Albanese, 3 di Avigliano, 2 di Tursi, 1 di Aliano; 1 di Bernalda; 2 di Grumento, 2 di Tramutola; 3 di Marsico Nuovo; 1 di Viggiano; 1 di San Chirico Raparo; 1 di Sarconi, 2 di Roccanova; 1 di Garaguso, 1 di Pietrapertosa; 1 di Tolve, 1 di Castelsaraceno, 1 di Rotonda; 3 di Venosa; 5 di Lavello; 3 di San Fele; 1 di Rionero in Vulture; 1 di Latronico: 4 di Melfi; 1 di San Mauro Forte; 1 di Sant’Angelo le Fratte; 1 di Montescaglioso; 1 di Brienza; 2 di Ferrandina; 2 di Montalbano Jonico; 1 di Salandra; 1 di Accettura; 1 di Episcopia, 1 di Lauria, 1 di Policoro, 1 di Picerno), 974 guariti ed altre 118 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico). Sono 181 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 39 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 15 in Terapia intensiva, 25 in Pneumologia e 17 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 61 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 12 in Terapia intensiva e 12 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 136.301 tamponi, di cui 129.298 risultati negativi.

Covid-19, sono 290 i nuovi tamponi positivi in Basilicata

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 18 novembre, sono stati processati 2.147 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 290 (e fra questi 270 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano 18 residenti in Puglia e lì in isolamento, 1 residente in Campania e lì in isolamento, 1 residente in Calabria in isolamento a Irsina, 12 residenti ad Abriola, 5 ad Accettura di cui 1 in isolamento a Tito, 3 ad Avigliano di cui 1 in isolamento a Tito, 1 a Balvano in isolamento a Tito, 1 a Baragiano, 1 a Barile, 7 a Bella, 1 a Brindisi di Montagna, 1 a Calciano, 1 a Calvello, 1 a Cancellara, 1 a Castelluccio Inferiore, 1 a Castelsaraceno, 1 a Corleto Perticara, 1 ad Episcopia, 10 a Ferrandina, 12 a Forenza, 4 a Gallicchio, 5 a Grassano di cui 1 in isolamento a Tricarico, 3 a Grottole, 1 ad Irsina, 4 a Lagonegro, 1 a Latronico, 2 a Lauria, 3 a Lavello, 2 a Maratea, 6 a Marsicovetere, 18 a Matera, 14 a Melfi, 1 a Miglionico, 1 a Missanello, 1 a Moliterno, 2 a Montalbano, 2 a Montemilone di cui 1 in isolamento a Palazzo San Gervasio, 3 a Montescaglioso, 1 a Muro Lucano, 1 a Nova Siri, 1 a Palazzo San Gervasio, 14 a Paterno, 2 a Picerno di cui 1 in isolamento a Tito, 1 a Pietragalla, 13 Pignola di cui 1 in isolamento ad Abriola 1 in isolamento a Calvello e 4 in isolamento a Tito, 4 a Pisticci, 4 a Policoro, 1 a Pomarico, 32 a Potenza di cui 1 in isolamento ad Accettura 11 in isolamento a Tito e 1 in isolamento a Tricarico, 9 a Rionero, 2 a Ripacandida, 1 a Rivello, 1 a Roccanova, 1 a Rotondella, 1 a Ruvo del Monte, 1 a Salandra, 1 a San Mauro Forte, 1 a Sant’Angelo le Fratte, 8 a Sant’Arcangelo, 1 a Sasso di Castalda, 3 a Satriano, 5 a Scanzano, 1 a Stigliano, 11 a Tito di cui 1 in isolamento a Potenza, 2 a Tramutola di cui 1 in isolamento a Tito, 1 a Tricarico, 1 a Trivigno, 2 a Vaglio, 7 a Venosa di cui 1 in isolamento a Forenza e 1 in isolamento a Tito, 3 a Vietri di cui 1 in isolamento a Tito. Nella stessa giornata sono guarite 11 persone (1 di Matera, 1 di Calvello, 3 di Potenza, 4 di Moliterno e 2 di Lauria) e sono decedute 2 persone (1 di Lauria e 1 di Venosa). Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.592 (4.335 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 270 positività di residenti e si sottraggono 11 guarigioni di residenti e 2 decessi) e di questi 4.417 si trovano in isolamento domiciliare.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso: 101 deceduti (2 di Spinoso, 16 di Potenza, 4 di Paterno, 4 di Moliterno, 4 di Villa D’Agri / Marsicovetere, 2 di Irsina, 2 di Rapolla; 2 di Montemurro, 3 di Pisticci; 8 di Matera; 1 di San Costantino Albanese, 3 di Avigliano, 2 di Tursi, 1 di Aliano; 1 di Bernalda; 2 di Grumento, 2 di Tramutola; 3 di Marsico Nuovo; 1 di Viggiano; 1 di San Chirico Raparo; 1 di Sarconi, 2 di Roccanova; 1 di Garaguso, 1 di Pietrapertosa; 1 di Tolve, 1 di Castelsaraceno, 1 di Rotonda; 3 di Venosa; 5 di Lavello; 3 di San Fele; 1 di Rionero in Vulture; 1 di Latronico: 4 di Melfi; 1 di San Mauro Forte; 1 di Sant’Angelo le Fratte; 1 di Montescaglioso; 1 di Brienza; 2 di Ferrandina; 2 di Montalbano Jonico; 1 di Salandra; 1 di Accettura; 1 di Episcopia, 1 di Lauria), 939 guariti ed altre 118 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico). Sono 175 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 38 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 16 in Terapia intensiva, 17 in Pneumologia e 15 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 64 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 12 in Terapia intensiva e 13 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 134.214 tamponi, di cui 127.443 risultati negativi.

Covid-19, Basilicata: 272 tamponi positivi sui 2.061 processati

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento 18 novembre dati 17 novembre. Dei tamponi analizzati, 236 si riferiscono a residenti in Basilicata

La task force regionale comunica che ieri, 17 novembre, sono stati processati 2.061 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 272 (236 i residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano 32 residenti in Puglia e lì in isolamento, 1 residente in Abruzzo in isolamento nel Comune di Matera, 1 residente in Calabria e lì in isolamento, 1 residente in Campania e lì in isolamento, 1 residente in Umbria e lì in isolamento, 5 residenti ad Abriola, 4 ad Anzi, 1 ad Armento, 3 ad Avigliano, 9 a Balvano, 2 a Barile, 1 a Bella, 15 a Calvello, 2 a Episcopia, 7 a Ferrandina, 1 a Filiano, 4 a Garaguso, 9 a Irsina di cui 1 in isolamento a Tolve, 7 a Lagonegro, 1 residente a Latronico in isolamento a Roma, 2 a Laurenzana, 8 a Lauria, 14 a Lavello, 37 a Matera, 6 a Melfi, 22 a Montalbano Jonico, 3 a Montemilone, 2 a Montemurro, 2 a Nemoli, 3 a Nova Siri di cui 1 in isolamento a Policoro, 3 a Palazzo S.G., 4 a Paterno, 1 a Pescopagano, 1 a Pietragalla, 1 a Pignola, 1 a Pisticci, 6 a Policoro, 1 a Pomarico, 14 a Potenza di cui 1 in isolamento ad Avigliano, 2 a Rionero in Vulture, 2 a Ripacandida, 1 a Rivello, 1 a Rotonda, 1 a Salandra, 1 a San Chirico Nuovo, 1 a San Mauro Forte, 8 a Scanzano Jonico, 1 a Terranova di Pollino, 1 a Tolve, 1 a Tramutola, 6 a Tricarico, 2 a Tursi di cui 1 in isolamento a Policoro, 1 a Vaglio di Lucania, 5 a Venosa e 1 a Vietri.

Nella stessa giornata risultano guarite 45 persone di cui 44 residenti: 1 ad Avigliano, 11 a Brienza, 5 a Genzano, 5 a Lauria, 4 a Marsico Nuovo, 3 a Marsicovetere, 1 a Melfi, 1 a Montemurro, 5 a Palazzo S.G., 2 a Paterno, 1 a Policoro, 1 a Sarconi, 2 a Satriano di Lucania di cui in isolamento a Brienza, 1 residente in Campania in isolamento a Brienza (non conteggiato tra i residenti guariti), 1 a Venosa e 1 a Viggiano.

Inoltre, negli ultimi 3 giorni (dal 15 novembre al 17 novembre) sono stati registrati 14 decessi che riguardano 2 residenti a Montalbano Jonico, 2 a Matera, 1 a Salandra, 1 a Tursi, 1 Potenza, 1 a Venosa, 1 a Ferrandina, 1 ad Accettura, 2 a San Fele, 1 a Melfi e 1 a Episcopia.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.335 (4.157 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 236 positività di residenti e si sottraggono 44 guarigioni di residenti e 14 decessi) e di questi 4.163 si trovano in isolamento domiciliare.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso: 99 deceduti (2 Spinoso, 16 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 4 Villa D’agri/Marsicovetere, 2 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 3 Pisticci; 8 Matera; 1 San Costantino Albanese, 3 Avigliano,   2 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 3 Marsico Nuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova; 1 Garaguso, 1 Pietrapertosa; 1 Tolve, 1 Castelsaraceno, 1 Rotonda; 2 Venosa; 5 Lavello; 3 San Fele; 1 Rionero in V.; 1 Latronico: 4 Melfi; 1 San Mauro Forte; 1 S. Angelo le Fratte; 1 Montescaglioso; 1 Brienza; 2 Ferrandina; 2 Montalbano Jonico; 1 Salandra; 1 Accettura; 1 Episcopia), 928 guariti ed altre 118 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico). Sono 172 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 39 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 16 in Terapia intensiva, 16 in Pneumologia e 15 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 61 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 12 in Terapia intensiva e 13 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 132.066 tamponi, di cui 125.586 risultati negativi.

Covid-19 Basilicata, 295 i tamponi positivi: 266 I residenti. Sono 2371 i tamponi totali processati

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 16 novembre, sono stati processati 2.371 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 295 (266  i residenti in Basilicata)  sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 25 residenti in Puglia e lì in isolamento, 1 residente i Lombardia e lì in isolamento, 1 residente in Lombardia e in isolamento a Viggianello, 1 residente in Campania e in isolamento a Marsicovetere, 1 residente in Lazio e in isolamento a Rivello, 1 Abriola, 1 Acerenza, 1 Armento, 10 Avigliano , 1 Baragiano, 2 Barile, 3 Bella  di cui 1 in isolamento a Potenza, 3 Bernalda di cui 1 in isolamento a Matera, 2 Castelluccio inferiore, 5 Castelmezzano, 1 Cersosimo, 5 Chiaromonte, 2 Craco, 6 Ferrandina, 2 Francavilla, 4 Genzano, 1 Ginestra, 3 Gorgoglione di cui 1 in isolamento a Cirigliano, 2 Grassano, 2 Grottole, 1 Irsina, 5 Lagonegro, 3 Latronico, 3 Lauria,16 Lavello, 4 Maratea, 2 Marsico Nuovo, 13 Marsicovetere di cui 1 in isolamento a Paterno, 32 Matera, 9 Melfi, 1 Miglionico, 3 Moliterno, 1 Montescaglioso, 1 Muro Lucano, 3 Oppido, 11 Paterno, 2 Picerno, 2 Pietragalla, 9 Pignola, 5 Policoro, 3 Pomarico, 29 Potenza di cui 1 in isolamento a Marsiconuovo, 1 Rionero, 2 Ripacandida di cui 1 in isolamento a Rionero, 1 Rotonda, 5 Ruoti, 3 San Severino Lucano, 21 Sant’Arcangelo, 1 Scanzano, 2 Senise, 1 Tito, 1 Tolve, 1 Tramutola, 9 Venosa, 1 Vietri, 2 Viggianello. Nelle stesse giornate risultano guarite 15 persone: 1 Genzano, 2 Sant’Angelo le Fratte, 1 Potenza, 3 Roccanova, 1 Matera, 1 Lauria, 1 Tramutola, 4 Melfi, 1 Atella.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.157 (3.906 all’ultimo aggiornamento + 266 positività residenti – 15 guarigioni residenti) e di questi 3.977 si trovano in isolamento domiciliare.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso:  85 deceduti (2 Spinoso, 15 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 4 Villa D’agri/Marsicovetere, 2 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 3 Pisticci; 6 Matera; 1 San Costantino Albanese, 3 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 3 Marsico Nuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova; 1 Garaguso, 1 Pietrapertosa; 1 Tolve, 1 Castelsaraceno, 1 Rotonda; 1 Venosa; 5 Lavello; 1 San Fele; 1 Rionero in V.; 1 Latronico: 3 Melfi; 1 San Mauro Forte; 1 S. Angelo le Fratte; 1 Montescaglioso, 1 Brienza, 1 Ferrandina) 884 guariti ed altre 118 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico).

Sono 180 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 39 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 18 in Terapia intensiva, 20 in Pneumologia e 18 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 60 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 12 in Terapia intensiva e 13 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 130. 005 tamponi, di cui 123.798 risultati negativi.

LA POLEMICA. Emergenza Covid, nasce il comitato SOS Basilicata. Quarto: “velleità di una parte politica”

in Politica

Vista la gravissima situazione in cui si trova la Basilicata a causa dell’emergenza sanitaria Covid, domenica 15 novembre scorso è stato costituito il Comitato civico Sos Basilicata. Il Comitato, promosso da cittadini, professionisti e operatori vari, tutti coinvolti a titolo personale, ha l’obiettivo di offrire il proprio contributo per difendere e tutelare la Basilicata dal dramma Covid e di controllare e spingere l’Ente Regione e gli organi istituzionali preposti ad affrontare l’emergenza sanitaria, economica e sociale, con maggiore determinazione e competenza e con la massima trasparenza. In particolare, il Comitato Sos Basilicata, avendo verificato a più riprese e su molteplici aspetti i limiti della Task force regionale e considerando il grave pericolo a cui si sta esponendo la salute dell’intera comunità lucana, chiede al presidente della Regione Bardi di individuare e nominare con estrema urgenza un consulente tecnico-scientifico del settore sanità, di alto profilo ed esperienza, che affianchi il presidente Bardi stesso e la suddetta Task force 24 ore su 24. Urgenza ancora più necessaria dopo la decisione della Regione di chiudere tutte le scuole della Basilicata.  Nei prossimi giorni Sos Basilicata entrerà nel merito delle singole problematiche regionali e farà proposte e iniziative concrete insieme a tutti coloro che vorranno collaborare e impegnarsi.
Invita, pertanto, ad aderire al Comitato tutti i lucani: cittadini, esperti e operatori della sanità, associazioni, sindaci, forze politiche, categorie sociali, economiche, culturali, media e giornalisti.  Mai come ora, la Basilicata deve essere unita, compatta, coesa e super partes, e deve avere un solo obiettivo: lavorare e impegnarsi per il bene comune e per uscire al più presto dalle devastazioni sanitarie, sociali, economiche, culturali, psicologiche ed emotive che la catastrofe pandemia ha generato e sta generando.

 

Comitato “Sos Basilicata” – Nessuno si salva da solo

 

LA REPLICA DI PIERGIORGIO QUARTO, CONSIGLIERE REGIONALE DI MAGGIORANZA

“Le preoccupazioni del neo costituito comitato Sos Basilicata sull’emergenza Covid sono condivise anche dalla Giunta regionale e da tutti i consiglieri di maggioranza. Infatti prima come cittadini, e poi come uomini delle istituzioni, non stiamo sottovalutando la situazione che la Basilicata sta affrontando al pari delle altre Regioni italiane, di qualsiasi colore politico esse siano”. Lo dichiara il consigliere regionale Piergiorgio Quarto (Bp) che aggiunge: “Allo stesso modo crediamo che la proposta di un superconsulente ‘esterno’, per l’emergenza sanitaria sia non solo superflua ma anche fuorviante. Infatti nella task force lucana sono impegnati medici, epidemiologici e tecnici che hanno le competenze e la capacità giuste per leggere e monitorare i dati di questa terribile epidemia”. “La task force sta lavorando, nella massima trasparenza, senza nascondere ai lucani la gravità del momento – prosegue Quarto -. Piuttosto dietro la proposta di un ‘consulente-scientifico del settore sanità, di alto profilo ed esperienza si nascondono le velleità di una parte politica di guadagnare il terreno perduto e per qualcuno, il desiderio di riacquistare visibilità. Ciò che è condivisibile, invece, è la necessità della Basilicata di essere unita, compatta, coesa e super partes, al contrario sta emergendo un clima avvelenato, scomposto e denso di polemiche sterili”. “A questo punto ritroviamo, noi lucani, unità e coesione. Ne usciremo, ma solo con la consapevolezza che tanto dipende dalla gestione politica dell’emergenza, ma tanto anche dai nostri comportamenti individuali. Siamo pronti – conclude Quarto – ad accettare le proposte del comitato “Sos Basilicata”, ma senza alcun dubbio nell’ottica di una collaborazione leale e costruttiva”.

Covid-19, sono 326 i tamponi positivi sui 2368 analizzati in Basilicata nelle ultime 48 ore

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che nei giorni 14 e 15 novembre sono stati processati 2.368 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 326 (281  i residenti in Basilicata)  sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 29 residenti in Puglia e lì in isolamento, 2 residenti in Calabria e lì in isolamento, 2 cittadini esteri in isolamento fuori dalla Basilicata, 1 residente in Emilia Romagna e lì in isolamento, 1 residente in Trentino Alto Adige e lì in isolamento, 5 residenti in Campania e lì in isolamento, 2 residenti in Puglia in isolamento a Potenza, 1 cittadino estero in isolamento a Bella, 1 residente in Trentino Alto Adige in isolamento a Lagonegro, 1 residente in Veneto in isolamento a Paterno, 2 residenti ad Avigliano, 4 a Baragiano, 2 a Barile, 1 a Bella in isolamento a Ruoti, 3 a Calvello di cui 1 in isolamento a Trivigno, 8 a Ferrandina, 5 a Genzano di Lucania, 2 a Lagonegro, 16 a Lauria, 25 a Lavello, 1 a Marsico Nuovo, 1 a Marsicovetere, 48 a Matera, 21 a Melfi di cui 1 in isolamento a Potenza, 2 a Moliterno, 2 a Montemilone, 8 a Palazzo San Gervasio, 1 a Paterno, 3 a Policoro, 7 a Pomarico di cui 1 in isolamento a Matera, 15 a Potenza, 11 a Rionero in Vulture, , 6 a Ripacandida, 7 a San Costantino Albanese, 1 a Satriano di Lucania, 4 a Tito, 1, 18 a Venosa, 1 a Viggianello, 4 residenti ad Accettura, 1 ad Atella, 2 a Bernalda, 1 a Cancellara, 3 a Filiano, 1 a Forenza, 1 a Grassano, 1 a Maratea,  2 a Montalbano Jonico, 5 a Montescaglioso, 1 a Nova Siri, 1 a Pietragalla, 1 a Pignola, 1 a Pisticci, 3 a Rapolla, 1 a Rapone, , 1 a San Giorgio Lucano, 1 a Sant’Arcangelo, 2 a Scanzano Jonico, 5 a Senise, 2 a Stigliano, 2 a Terranova di Pollino,1 a Tolve, 12 a Trivigno, 1 a Tursi.

Nelle stesse giornate risultano guarite 39 persone: 1 di Pietragalla, 1 di Sant’Angelo Le Fratte, 1 di Rionero in Vulture, 3 di Potenza, 1 di Montesano (Campania, non conteggiata tra i residenti), 1 di Avigliano, 7 di Sant’Arcangelo, 5 di Moliterno, 1 di Genzano di Lucania, 5 di Matera, 3 di Tramutola, 7 di Venosa, 1 di Accettura, 1 di Latronico, 1 di Lauria.

Sono 7 le persone decedute: 2 di Potenza, 1 di Lavello, 1 di Brienza, 1 di Marsico Nuovo, 1 di Ferrandina, 1 di Matera.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.906  (3.670 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 281 positività di residenti e si sottraggono 38 guarigioni di residenti e 7 decessi) e di questi 3.739 si trovano in isolamento domiciliare.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso:  85 deceduti (2 Spinoso, 15 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 4 Villa D’agri/Marsicovetere, 2 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 3 Pisticci; 6 Matera; 1 San Costantino Albanese, 3 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 3 Marsico Nuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova; 1 Garaguso, 1 Pietrapertosa; 1 Tolve, 1 Castelsaraceno, 1 Rotonda; 1 Venosa; 5 Lavello; 1 San Fele; 1 Rionero in V.; 1 Latronico: 3 Melfi; 1 San Mauro Forte; 1 S. Angelo le Fratte; 1 Montescaglioso, 1 Brienza, 1 Ferrandina) 869 guariti ed altre 115 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico).

Sono 167 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 34 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 16 in Terapia intensiva, 19 in Pneumologia e 16 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 59 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 11 in Terapia intensiva e 12 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 127.634 tamponi, di cui 121.724 risultati negativi.

Emergenza Covid 19, Ordinanza n.44: in Basilicata scuole chiuse fino al 3 dicembre

in Emergenza Covid-19

“A seguito di una lunga riunione dell’unità di crisi, si è deciso che, a partire dal 17 novembre e fino al 3 dicembre, chiuderanno le scuole primarie e secondarie di primo grado della Basilicata”. Lo rende noto il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, che ha appena firmato l’ordinanza numero 44 che dispone la chiusura di tutte le scuole della regione.

“Abbiamo monitorato da subito i trend dei contagi derivanti dalla riapertura delle scuole – prosegue Bardi –  e cercato fino all’ultimo di evitare queste ulteriori misure restrittive, sia perché siamo pienamente consapevoli che la didattica in presenza è di fondamentale importanza per la crescita di questi studenti, in un momento delicato della loro formazione, sia perché siamo consapevoli che la chiusura delle scuole comporta un notevole disagio ai genitori costretti a riorganizzarsi per rendere compatibile il lavoro con l’assistenza ai propri figli. Purtroppo la pandemia che non allenta la sua morsa in tutta Italia, ci impone di trasformare in misure restrittive tutti i trend su cui leggiamo possibili peggioramenti, nell’esclusiva necessità di tutelare la salute della nostra comunità. Tuttavia, abbiamo deciso la chiusura di queste scuole solo per due settimane, fino al 3 dicembre. Monitoreremo quotidianamente i dati e, se la situazione dovesse migliorare, potremo anche interrompere preventivamente la misura.

In questa seconda ondata ci siamo dati due parole d’ordine: prevenzione e responsabilità. E’ quello che stiamo facendo: abbiamo rafforzato il piano sanitario. Proprio oggi abbiamo annunciato che a breve saranno disponibili ulteriori 50 posti per pazienti covid grazie ad ospedali da campo tra poco operativi a Potenza e Matera. Non solo: vista la situazione stiamo studiando già provvedimenti di sostegno economico aggiuntivi a quelli annunciati dal Governo, di cui sollecitiamo ancora una volta l’erogazione.

L’obiettivo è – come già successo nel corso della prima ondata – grazie a tutti i nostri provvedimenti, compreso quest’ultimo sulle scuole, di riuscire a rallentare la diffusione del contagio. Sono certo che le famiglie lucane comprenderanno l’importanza di questa scelta che richiede uno sforzo temporaneo nell’interesse dell’intera comunità. L’auspicio è che grazie anche a questa decisione si possa tutti tornare quanto prima alla normalità sicuri e protetti. Andiamo avanti con forza di volontà e fiducia”.

Sono 2250 i tamponi processati in Basilicata, 271 i positivi all’infezione da Covid-19

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 13 novembre, sono stati processati 2250 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 271 sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 6 residenti in Puglia diagnosticati in Basilicata, un cittadino estero in isolamento a Matera, 1 cittadino estero in isolamento a Picerno, 5 ad Abriola, 1 ad Albano, 2 ad Avigliano, 1 a Balvano, 9 a Baragiano, 2 a Barile, 1 a Bella, 2 a Bernalda, 1 a Brienza, 1 a Calciano, 1 a Calvello, 1 a Castelluccio Inferiore, 2 a Castelmezzano, 6 a Ferrandina, 1 a Filiano, 1 a Forenza, 5 a Genzano, 1 a Ginestra in isolamento a Rionero, 1 a Gorgoglione, 3 a Grassano, 4 a Lagonegro, 21 a Latronico, 16 a Lauria, 5 a Lavello, 2 a Maratea, 1 a Marsico Nuovo, 1 a Marsicovetere, 40 a Matera di cui 1 in isolamento o a Bernalda, 6 a Melfi, 6 a Montescaglioso, 2 a Nova Siri, 1 a Paterno, 1 a Pietragalla, 1 a Pietrapertosa, 2 a Pignola di cui 1 in isolamento a Potenza, 3 a Pisticci, 6 a Policoro di cui 1 in isolamento a San Costantino Albanese, 1 a Pomarico, 40 a Potenza di cui 1 in isolamento a Roma, 2 a Rapolla, 3 a Rionero, 1 a Ripacandida, 1 a Rivello, 7 a Rotonda di cui 1 in isolamento a Viggianello, 1 a Ruoti, 4 a San Costantino Albanese, 1 a San Severino Lucano, 6 a Sant’Arcangelo, 1 a Sasso di Castalda, 1 a Scanzano, 4 a Stigliano, 8 a Terranova, 1 Tramutola, 2 Tricarico, 2 Tursi, 4 Venosa di cui 1 in isolamento a Rionero, 8 a Viggianello.

Nella stessa giornata risultano guarite 27 persone: 1 di Genzano, 1 di Ferrandina, 1 di Castronuovo, 1 di Latronico, 2 di Matera, 2 di Melfi, 2 di Moliterno, 1 di Montescaglioso, 1 di Nova Siri, 1 di Potenza, 2 di Rotonda, 1 di Sant’Angelo le Fratte, 3 di Tramutola, 7 di  Venosa, 1 di Viggianello.

Sono decedute 5 persone: 1 di Melfi, 1 di Potenza, 1 di Sant’Angelo le Fratte, 1 di Matera e 1 di Montescaglioso

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3670 (3439 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 263 positività di residenti e si sottraggono 27 guarigioni di residenti e 5 decessi) e di questi 3505 si trovano in isolamento domiciliare. Ai positivi vanno aggiunti nel complesso: 78 deceduti (2 Spinoso, 13 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 4 Villa D’agri/Marsicovetere, 2 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 3 Pisticci; 5 Matera; 1 San Costantino Albanese, 3 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 2 Marsiconuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova; 1 Garaguso, 1 Pietrapertosa; 1 Tolve, 1 Castelsaraceno, 1 Rotonda; 1 Venosa; 4 Lavello; 1 San Fele; 1 Rionero in V.; 1 Latronico: 3 Melfi; 1 San Mauro Forte; 1 S. Angelo le Fratte; 1 Montescaglioso),  831 guariti ed altre 108 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico).

Sono 165 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 37 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 11 in Terapia intensiva, 20 in Pneumologia e 17 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 57 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 10 in Terapia intensiva e 13 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 125266 tamponi, di cui 119681 risultati negativi.

Emergenza Covid-19: 354 tamponi positivi in Basilicata sui 2.269 processati

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 12 novembre, sono stati processati 2.269 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 354 sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 44 residenti in Puglia e lì in isolamento; 1 residente in Emilia Romagna, 1 residente in Toscana, 1 residente in Campania, 2 residenti in Campania in isolamento a Marsicovetere, 1 residente in Sicilia in isolamento a Rotonda, 1 residente in Puglia in isolamento a Matera, 1 residente in Calabria in isolamento a Stigliano, 1 residente in Lombardia in isolamento a Potenza,  1 residente in Lombardia in isolamento a Ripacandida, 6 residenti ad Accettura, 1 ad Albano di Lucania, 1 ad Anzi, 1 ad Atella, 2 ad Avigliano, 1 a Balvano, 1 a Baragiano, 1 a Barile, 2 a Bella, 6 a Bernalda, 1 a Brindisi di Montagna, 2 a Episcopia, 17 a Ferrandina, 1 a Forenza, 1 a Francavilla in Sinni, 4 a Genzano di Lucania, 3 a Grassano, 2 a Grottole, 2 a Irsina di cui 1 in isolamento a Matera,18 a Lagonegro di cui 1 in isolamento a Potenza, 3 a Latronico, 1 a Laurenzana, 7 a Lauria, 29 a Lavello, 3 a Maratea, 3 a Marsico Nuovo, 6 a Marsicovetere di cui 1 in isolamento a San Chirico Raparo, 57 a Matera di cui 1 in isolamento a Bernalda, 13 a Melfi, 1 a Montalbano, 1 a Montemilone, 4 a Montescaglioso, 5 a Paterno, 5 a Policoro di cui 1 in isolamento a Scanzano, 5 a Pomarico, 39 a Potenza di cui 1 in isolamento a Gallicchio, 4 a Rionero in Vulture, 2 a Ripacandida, 2 a Rotonda, 1 a Rotondella, 1 a San Fele, 1 a San Mauro Forte, 3 a Scanzano Jonico, 1 a Senise, 5 a Spinoso, 4 a Stigliano, 1 a Terranova di Pollino, 2 a Tito, 1 a Tolve, 1 a Trecchina, 3 a Tricarico, 1 a Tursi, 7 a Venosa, 5 a Viggianello.

 Nella stessa giornata risultano guarite 46 persone: 18 di Genzano di Lucania, 1 di Venosa, 1 di Potenza, 13 di Avigliano, 1 di Banzi, 1 di Baragiano, 5 di Brienza, 1 di Matera; 1 di Maratea, 1 di Nemoli, 1 di Potenza, 1 di Rionero in Vulture, 1 di Vaglio Basilicata.

Una persona di Lavello è deceduta.

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.439 (3.187 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 300 positività di residenti e si sottraggono 46 guarigioni di residenti, 1 decesso e  1 positività erroneamente conteggiata ieri) e di questi 3.275 si trovano in isolamento domiciliare.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso: 73 deceduti (2 Spinoso, 12 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 4 Villa D’agri/Marsicovetere, 2 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 3 Pisticci; 4 Matera; 1 San Costantino Albanese, 3 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 2 Marsico Nuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova; 1 Garaguso, 1 Pietrapertosa; 1 Tolve, 1 Castelsaraceno, 1 Rotonda; 1 Venosa; 4 Lavello; 1 San Fele; 1 Rionero in V.; 1 Latronico, 2 Melfi, 1 San Mauro Forte);  804 guariti ed altre 106 persone, fra stranieri e residenti in altre regioni italiane che si trovano in isolamento in Basilicata e cittadini lucani positivi in isolamento in altre regioni (il dettaglio nel bollettino epidemiologico).

Sono 164 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 38 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 11 in Terapia intensiva, 19 in Pneumologia e 16 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 56 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 12 in Terapia intensiva e 12 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 123.016 tamponi, di cui 117.702 risultati negativi.

Torna su