Archivio tag

coronavirus - page 4

Covid-19, in Basilicata 155 positivi, nel Metapontino sono 15; 4 a Scanzano Jonico

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 30 dicembre, sono stati processati 1.354 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 155 (e fra questi 145 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.
           
Le positività riscontrate riguardano: 2 residenti in Emilia Romagna in isolamento a Brienza ed a Ferrandina, 2 residenti ed in isolamento in Campania, 1 residente ed in isolamento in Lombardia, 5 residenti ed in isolamento in Puglia, 8 di Avigliano di cui 1 in isolamento a Pietragalla, 13 di Baragiano, 2 di Bella, 1 di Bernalda, 6 di Brienza, 1 di Ferrandina, 3 di Lagonegro, 3 di Lauria, 10 di Lavello, 2 di Maratea, 1 di Marsico Nuovo, 1 di Marsicovetere, 8 di Matera, 1 di Melfi, 2 di Miglionico, 1 di Moliterno in isolamento in Toscana, 3 di Montalbano Jonico, 6 di Muro Lucano, 1 di Nova Siri, 6 di Oppido Lucano, 10 di Picerno, 7 di Pignola, 3 di Pisticci, 2 di Policoro, 1 di Pomarico, 20 di Potenza, 2 di Rotondella, 4 di Scanzano Jonico, 2 di Spinoso, 5 di Stigliano di cui 1 in isolamento in Lombardia, 1 di Terranova del Pollino, 3 di Tito, 1 di Vaglio di Basilicata, 3 di Venosa, 2 di Vietri di Potenza.

 Nella stessa giornata risultano guarite 90 persone (89 residenti e 1 non residente che si trovava in isolamento in Basilicata): 7 di Avigliano, 1 di Ferrandina, 1 di Genzano di Lucania, 1 di Irsina, 4 di Lagonegro, 17 di Lauria, 12 di Lavello, 1 di Maratea, 3 di Marsico Nuovo, 7 di Matera, 10 di Melfi, 2 di Montemilone, 10 di Palazzo San Gervasio, 1 di Paterno, 1 di Pomarico, 2 di Potenza, 3 di Rivello, 1 di Rotonda, 1 di Sant’Arcangelo, 2 di Sasso di Castalda, 2 di Venosa, 1 residente in Campania. Ieri, inoltre, è deceduta 1 persona residente a Ruoti. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.861 (5.806 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 145 positività di residenti e si sottraggono 89 guarigioni di residenti e 1 deceduto), di cui 5.768 in isolamento domiciliare. Sono 4.390 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 249 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 93: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 1 in Terapia intensiva, 27 in Pneumologia e 7 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 9 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 4 in Terapia intensiva e 9 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 184.291 tamponi, di cui 171.304 risultati negativi, e sono state testate 117.865 persone.

Covid-19, in Basilicata sono 1326 i tamponi processati, 125 i positivi: nel Metapontino 7

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 29 dicembre, sono stati processati 1.326 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 125 (e fra questi 109 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 2 residenti nel Lazio in isolamento a Matera e a Venosa, 1 residente in Lombardia in isolamento a Lavello, 1 residente in Trentino Alto Adige in isolamento a Lavello, 1 cittadino straniero in isolamento a Matera, 2 residenti e in isolamento Campania, 8 residenti e in isolamento in Puglia, 1 residente e in isolamento in Trentino Alto Adige, 8 di Avigliano di cui 1 in iso9lamento a Tolve, 1 di Banzi, 1 di Bernalda, 2  di Castelgrande, 1 di Filiano, 2 di Francavilla in Sinni, 4 di Grassano, 2 di Lauria, 16 di Lavello, 1 di Maratea, 6 di Marsicovetere di cui 1 in isolamento a Viggiano, 1 di Maschito, 11 di Matera, 1 di Miglionico, 2 di Montalbano Jonico, 1 di Montemurro, 1 di Muro Lucano, 1 di Pescopagano, 2 di Picerno, 1 di Pignola, 3 di Pisticci, 2 di Pomarico, 21 di Potenza di cui 1 in isolamento a Picerno, 2 di Rionero in Vulture, 1 di Rivello, 1 di Salandra, 1 di Scanzano Jonico, 1 di Tito in isolamento a Pignola, 1 di Tolve, 5 di Venosa di cui 1 in isolamento a Lavello, 5 di Vietri di Potenza, 1 di Viggiano.

Nella stessa giornata risultano guarite 65 persone (61 residenti e 4 non residenti che si trovavano in isolamento in Basilicata):

7 di Avigliano, 7 di Barile, 1 di Bernalda, 1 di Castelsaraceno, 1 di Forenza, 1 di Genzano di Lucania, 1 di Grassano, 1 di Grottole, 3 di Lagonegro, 5 di Lauria, 3 di Lavello, 2 di Marsico Nuovo, 2 di Marsicovetere, 2 di Matera, 5 di Melfi, 2 di Moliterno, 1 di Montemurro, 1 di Montescaglioso, 1 di Nemoli, 1 di Potenza, 2 di Rapolla, 2 di Rionero in Vulture, 1 di Sant’Arcangelo, 1 di Spinoso, 1 di Terranova del Pollino, 2 di Tolve, 2 di Tramutola, 1 di Venosa, 1 di Viggiano, 1 residente in Calabria, 1 residente in Puglia, 2 residenti nel Lazio.

Ieri, inoltre, sono decedute 7 persone (6 residenti in Basilicata e 1 non residente): 1 di Filiano, 1 di Lavello, 1 di Matera, 2 di Potenza, 1 di Venosa, 1 residente nel Lazio.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.806 (5.764 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 109 positività di residenti e si sottraggono 61 guarigioni di residenti e 6 deceduti), di cui 5.713 in isolamento domiciliare. Sono 4.301 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 248 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 93: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 1 in Terapia intensiva, 28 in Pneumologia e 8 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 10 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 3 in Terapia intensiva e 8 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 182.937 tamponi, di cui 170.105 risultati negativi, e sono state testate 117.195 persone.          

VIDEO. Basilicata, conferenza stampa di fine anno. Bardi: lavoriamo come una squadra”

in Politica

“Non farei riferimento a ‘mal di pancia’, è normale in politica che si manifestino questi episodi. Lo vediamo anche a livello nazionale, eppure il Governo è sempre lì. Vorrei trasferire questo messaggio ai lucani: tutti dobbiamo lavorare come una squadra coesa che tende al bene della comunità. Se nel 2021 ci saranno dei correttivi ben vengano, è un aspetto che valuterò con gli altri, ma il lavoro che facciamo non lascia presagire modifiche politiche”.

Così il presidente della Regione Vito Bardi, nella conferenza stampa di fine anno, ha risposto alla domanda di una giornalista che gli chiedeva un commento sulle voci di presunti “mal di pancia” nella maggioranza che sostiene il governo regionale. E a chi, riportando altre voci, gli ha chiesto se davvero intende lasciare la scena politica, Bardi ha risposto in maniera altrettanto chiara:

“Nella mia vita – ha detto – non ho mai creduto ai chiacchiericci, ma ai fatti concreti: ed anzi approfitto per dire che ora stiamo mettendo le basi per un secondo mandato che vedrà meglio concretizzarsi i nostri obiettivi”.

Non c’è stata solo la vicenda politica regionale al centro della conferenza stampa di oggi. Nell’anno segnato dall’emergenza Covid – 19 il presidente della Regione ha voluto aprire l’incontro con i giornalisti ricordando “tutte le persone scomparse in questo anno difficile” e rivolgendosi ai loro familiari, “ai quali vanno le nostre condoglianze”. Ed ha aggiunto il ringraziamento del governo regionale “al personale, ai medici, agli infermieri, agli operatori socio – sanitari, ai volontari che con la loro abnegazione hanno mitigato le sofferenze di tantissime famiglie che altrimenti non avrebbero potuto far fronte a tante esigenze”. Un ringraziamento esteso anche “ai laboratori privati, anche grazie al loro aiuto siamo riusciti a superare difficoltà che altrimenti sarebbero state molto più grandi”.

Poi, dopo aver elencato le attività svolte dal governo regionale nel 2020 (vedi altro comunicato) Bardi ha risposto alle domande dei giornalisti. “Come ho già detto in altre occasioni – ha detto ricostruendo la vicenda degli ospedali da campo donati dal Quatar – abbiamo avuto in dono queste tende, nelle quali il Quatar si era impegnato a realizzare un ospedale. Siamo stati in trepida attesa che potessero arrivare le relative dotazioni, alla fine di agosto ci hanno detto che non erano più disponibili e allora ci siamo messi all’opera, ho parlato con il ministro Speranza che è stato disponibile e abbiamo reperito i fondi e realizzato quattro strutture. A Potenza in una struttura stanno montando il pavimento e le serpentine per il riscaldamento, abbiamo una struttura completa mentre l’altra, per la quale sono stati ordinati dopo una gara 40 box pressurizzati per le degenze, per ora sarà utilizzata per il ‘drive in’ per i tamponi e le vaccinazioni e solo in caso di necessità sarà allestito il reparto covid per i paucisintomatici”.

Quanto ai vaccini, “abbiamo predisposto – ha detto ancora Bardi – una piattaforma per monitorare le operazioni e seguire quelli che dovranno fare il richiamo. Abbiamo interlocuzioni continue per verificare che i vaccini arrivino e la somministrazione venga fatta alle categorie a rischio secondo una tempistica ben precisa:

prima il personale sanitario e le RSA, poi successivamente si procederà con gli over 80, con la fascia da 75 a 79 anni e poi con le altre fasce d’età a seguire. E naturalmente si terrà conto delle fasce deboli. Seguiremo una procedura attenta con dei controlli perché con la vita e la salute non si può scherzare”.

Quanto alla “patente vaccinale” di cui si discute in queste ore, Bardi ha chiarito che se ne sta discutendo con i presidenti delle altre Regioni e probabilmente “ci sarà la possibilità di avere una certificazione per viaggiare”.

In tema di controlli ambientali sulle estrazioni petrolifere il presidente della Regione ha detto di aver avuto diversi incontri con le compagnie, chiarendo inoltre “che i controlli che facciamo sono estremamente capillari. C’è bisogno di una corretta informazione, perché molte volte le informazioni trasferite ai cittadini non rispondono alla realtà. Ribadisco comunque che la tutela della salute è al primo posto. Quest’anno avremo meno royalties e di conseguenza meno introiti per la Regione – ha detto ancora Bardi – Ho avuto interlocuzioni con gli amministratori delegati di Eni e Total, stiamo lavorando per rendere meno gravose queste azioni nella nostra regione, anche attraverso anticipazioni. Non è facile, interloquiamo con dei colossi che sono sulla platea internazionale. La nostra zione deve essere propulsiva in un mondo in cui potremmo essere anche non considerati”.

A chi gli ha chiesto su quali questioni si sia speso con maggior vigore, oltre che sull’emergenza Vovid, Bardi ha risposto che al centro della sua attenzione c’è stata l’Università. “Di facoltà di medicina si parlava tanto e da tanti anni, oggi anche per una serie di congiunture favorevoli, la conoscenza con i ministri Speranza e Manfredi, abbiamo raggiunto un risultato importante”. Riguardo alla scuola, infine, Bardi ha ricordato che “sono stati stanziati 6 milioni di euro per permettere ai Comuni di acquistare quello che può servire alle scuole: termoscanner, nuovi spazi, ed altro. È stato dato mandato ai prefetti di fare tavoli per differenziare i servizi, l’orario differenziato era impossibile, ora stiamo per varare un piano per affrontare le questioni”.

Covid-19, in Basilicata 127 nuovi positivi. A Montalbano Jonico 11, a Pisticci 2

in Emergenza Covid-19

 Aggiornamento del 28 dicembre (dati 24/27-12)

 La task force regionale comunica che nei giorni 24, 25, 26 e 27 dicembre sono stati processati 1.284 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 127 (e fra questi 116 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.
Le positività riscontrate riguardano: 1 cittadino straniero in isolamento a Corleto Perticara, 1 cittadino straniero in isolamento a Melfi, 2 cittadini stranieri in isolamento a Potenza, 7 residenti e in isolamento in Puglia, 2 di Abriola, di cui 1 in isolamento a Brienza, 3 di Avigliano, di cui 1 in isolamento a Lauria, 4 di Baragiano, 1 di Chiaromonte, 1 di Corleto Perticara, 1 di Grassano, 2 di Lauria, 8 di Lavello, 2 di Marsico Nuovo, 7 di Matera, 1 di Melfi, 1 di Miglionico, 1 di Missanello, 11 di Montalbano Jonico, 2 di Paterno, 6 di Pescopagano, 1 di Picerno, 10 di Pignola, 2 di Pisticci, 12 di Potenza, 1 di Rionero in Vulture, 1 di Ruvo del Monte, 1 di Salandra, 1 di San Chirico Raparo, 1 di Sant’Angelo Le Fratte, 4 di Satriano di Lucania, 2 di Savoia di Lucania di cui 1 in isolamento ad Acerenza, 2 di Senise, 4 di Spinoso, 6 di Stigliano, 8 di Tito, 5 di Tolve, 1 di Vaglio Basilicata, 1 di Venosa.

Nelle stesse giornate sono state registrate 133 guarigioni (128 di residenti e 5 di non residenti): 1 residente nel Lazio in isolamento a Potenza, 1 cittadino straniero in isolamento a Corleto Perticara, 1 residente in Calabria in isolamento a Policoro, 1 residente in Campania in isolamento a Marsicovetere, 1 residente nel Lazio in isolamento a Noepoli, 2 di Anzi, 7 di Avigliano, 1 di Bernalda, 9 di Calvello, 8 di Corleto Perticara, 1 di Ferrandina, 2 di Genzano di Lucania, 2 di Laurenzana, 11 di Lauria, 3 di Lavello, 7 di Marsicovetere, 3 di Matera, 18 di Melfi di cui 1 in isolamento a Rionero in Vulture, 2 di Montescaglioso, 1 di Oliveto Lucano, 9 di Palazzo san Gervasio, 3 di Paterno di cui 3 in isolamento a Marsicovetere, 1 di Pignola in isolamento ad Abriola, 4 di Policoro, 2 di Potenza di cui 1 in isolamento a Tito, 10 di Rionero in Vulture, 6 di Ripacandida di cui 2 in isolamento a Venosa, 1 di Roccanova, 2 di Rotonda, 2 di Sarconi di cui 1 in isolamento a Moliterno2 di Tito, 7 di Venosa di cui 1 in isolamento a Potenza, 1 di Viggianello, 1 di Viggiano. Inoltre, risultano decedute 12 persone (11 residenti in Basilicata e 1 non residente): 1 residente ad Abriola, 1 ad Anzi, 1 a Cancellara, 1 a Castelluccio inferiore, 1 a Picerno, 2 a Potenza, 1 a Rionero in Vulture, 1 a San Fele, 1 a Senise, 1 a Tursi, 1 residente in Puglia. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5742 (5.765 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 116 positività di residenti e si sottraggono 128 guarigioni di residenti e 11 deceduti) di cui 5.644 in isolamento domiciliare. Sono 4.197 le persone guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 241 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 98: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 3 in Terapia intensiva, 30 in Pneumologia e 8 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 9 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 3 in Terapia intensiva e 9 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 180.907 tamponi, di cui 168.270 risultati negativi.

Basilicata, su 1.587 tamponi sono 76 quelli positivi in Basilicata ma sono 68 i residenti

in Emergenza Covid-19

Aggiornamento del 22 dicembre (dati 21/12), due casi nel Metapontino: i positivi a Pisticci

 

La task force regionale comunica che ieri, 21 dicembre, sono stati processati 1.587 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 76 (e fra questi 68 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente ad Abriola, 1 ad Anzi, 3 ad Avigliano, 1 a Barile, 1 a Forenza, 1 a Francavilla in Sinni, 2 a Genzano di Lucania, 1 a Ginestra, 1 a Irsina, 3 a Lauria, 11 a Lavello di cui 1 in isolamento a Venosa, 1 a Marsicovetere, 1 1 a Matera, 2 a Melfi, 1 a Muro Lucano, 2 a Paterno, 4 a Pignola, 2 a Pisticci, 1 a Pomarico, 12 a Potenza di cui 2 in isolamento a Irsina, 2 a Rapone di cui 1 in isolamento a Rionero in Vulture, 3 a Rionero in Vulture, 1 a Roccanova, 1 a Salandra, 1 a Sasso di Castalda in isolamento a Potenza, 4 a Tito, 2 a Tricarico, 1 a Venosa, 1 a Viggiano, 1 persona residente in Emilia Romagna in isolamento ad Avigliano, 1 persona straniera in isolamento a Matera, 6 persone residenti in Puglia e lì in isolamento.  Nelle stesse giornate sono state registrate 99 guarigioni (96 di residenti e 3 di non residenti): 2 persone residenti ad Atella, 3 ad Avigliano, 1 a Balvano, 1 a Baragiano, 6 a Barile, 2 a Cancellara, 1 a Forenza, 2 a Genzano di Lucania, 1 a Grottole, 1 a Irsina, 2 a Lauria, 30 a Lavello, 19 a Matera, 1 a Melfi, 1 a Montemurro, 2 a Palazzo San Gervasio, 2 a Paterno, 6 a Policoro, 1 a Potenza, 1 a Rapolla, 1 a Rionero in Vulture, 1 a Valsinni, 8 a Venosa, 1 a Viggianello, 1 persona residente in Puglia domiciliata a Policoro, 1 residente in Calabria domiciliata a Matera, 1 persona straniera domiciliata a Melfi.

 Inoltre, sono decedute 4 persone: 1 residente a Castelgrande, 1 a Lavello, 1 a Matera, 1 a Tito.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.756 (5.788 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 68 positivi residenti e si sottraggono 96 residenti guariti e 4 persone decedute) di cui 5.655 in isolamento domiciliare.
Sono 3.838 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 224 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 101: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 4 in Terapia intensiva, 27 in Pneumologia e 7 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 15 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 4 in Terapia intensiva e 9 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 176.525 tamponi, di cui 164.291 risultati negativi.

Covid-19, sono 67 i nuovi positivi in Basilicata: un caso a Tursi. A Rotondella due pazienti “negativizzati”

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 18 dicembre, sono stati processati 733 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 67 (e fra questi 66 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.
Le positività riscontrate riguardano: 1 Albano di Lucania, 3 Atella, 5 Avigliano, 1 Barile, 1 Bella, 1 Brienza, 1 Calvello, 2 Genzano di Lucania, 1 Laurenzana, 1 Marsico Nuovo, 2 Marsicovetere, 8 Matera (n. 1 domiciliato a Bernalda), 1 Melfi, 3    Miglionico, 1 Muro Lucano, 1 Oppido Lucano, 3   Palazzo San Gervasio, 2 Pietragalla, 1 Pomarico, 16 Potenza (n. 1 domiciliato a Vaglio Basilicata), 1 Rionero in Vulture, 1 Roccanova, 2 Ruoti (n. 1 domiciliato a Potenza), 1 San Fele, 1 Sant’Arcangelo, 1 Stigliano, 2 Tito, 1 Tursi, 1 Vaglio Basilicata. Due sono i deceduti: 1 Lauria, 1 Potenza. Le guarigioni registrate sono 124 così distribuite: 1 Atella, 6 Avigliano, 5 Barile (n. 1 domiciliato a Potenza), 1 Episcopia, 1 Ferrandina, 2 Forenza, 5 Gallicchio, 4 Lauria, 3 Lavello, 1 Marsico Nuovo, 1 Marsicovetere, 1 Maschito, 2 Matera, 3 Melfi, 4 Moliterno, 4  Montemilone (n. 1 domiciliato a Palazzo San Gervasio),  13 Palazzo San Gervasio, 16 Paterno, 1      Pescopagano, 3 Potenza, 8 Rionero in Vulture,  1 Ruvo del Monte, 2 Sant’Angelo Le Fratte, 3     Sant’Arcangelo, 1 Sarconi, 21 Satriano di Lucania, 10 Venosa, 1 Viggiano (domiciliato a Satriano di Lucania). Guariti residenti in altra Regione domiciliati in Basilicata: 1 Lombardia (domiciliato a Maratea). Guariti residenti e domiciliati in altre Regioni: 1 Puglia.

In una nota diffusa in queste ore il comune di Rotondella ha dato notizia dei due cittadini “negativizzati”:”L’esito è stato appena comunicato ufficialmente dalla preposta autorità e sono in corso gli adempimenti di legge per la revoca delle rispettive Ordinanze Sindacali. Alle persone coinvolte giunga il più sentito augurio di pronta ripresa, dopo il periodo sofferto trascorso. Con l’auspicio di continuare a mantenere un comportamento responsabile e rispettoso per la propria ed altrui persona”.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.795 (5.855 all’ultimo aggiornamento, di cui 5.689 in isolamento domiciliare. Sono 3.687 le persone guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 216 quelle decedute.
Sono 106 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 24 in Pneumologia e 8 in Medicina d’urgenza, 5 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 18 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva e 10 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 173.289 tamponi, di cui 161.242 risultati negativi.

Covid-19, sono 172 i tamponi positivi sui 1.384 processati in Basilicata

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che ieri, 16 dicembre, sono stati processati 1.384 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 172 (e fra questi 168 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 1 persona straniera in isolamento a San Fele, 2 persone residenti in Puglia e lì in isolamento, 1 persona residente nelle Marche e lì in isolamento, 1 persona residente ad Acerenza, 5 ad Avigliano, 1 a Baragiano, 2 a Bella, 1 a Bernalda, 1 a Brienza, 1 a Brindisi di Montagna, 1 a Castelmezzano, 1 a Episcopia, 6 a Ferrandina, 1 a Filiano, 3 a Grassano, 3 a Irsina, 2 a Lagonegro, 1 a Latronico, 7 a Lauria, 1 a Lavello, 8 a Matera, 4 a Melfi, 6 a Miglionico, 2 a Moliterno, 1 a Montalbano Jonico, 1 a Montescaglioso, 1 a Muro Lucano, 2 a Nemoli, 1 a Nova Siri, 1 a Palazzo San Gervasio, 2 a Paterno, 2 a Pietrapertosa,  5 a Pignola, 2 a Pisticci, 1 a Policoro, 60 a Potenza, 1 a Rapolla, 2 a Rapone, 2 a Rionero in Vulture, 1 a Ripacandida, 1 a Rivello, 1 a Ruoti, 1 a Salandra, 1 a San Chirico Nuovo, 2 a San Mauro Forte, 1 a Sant’Angelo Le Fratte, 1 a Sant’Arcangelo, 1 a Satriano di Lucania, 1 a Scanzano Jonico, 1 a Senise, 1 a Spinoso, 9 a Stigliano, 1 a Tito, 1 a Tramutola, 1 a Tursi, 1 a Vaglio di Basilicata. Nella stessa giornata sono state registrate 127 guarigioni di residenti in Basilicata, così distribuiti: 7 persone residenti ad Abriola, 1 ad Albano di Lucania, 3 ad Anzi, 5 ad Atella, 3 ad Avigliano, 2 a Bella, 1 a Bernalda, 22 a Calvello, 3 a Ginestra, 1 a Lagonegro, 2 a Laurenzana, 6 a Lauria, 3 a Lavello, 3 a Maschito, 1 a Matera, 12 a Melfi, 3 a Moliterno, 1 a Montemilone, 1 a Nova Siri, 4 a Palazzo San Gervasio, 6 a Paterno, 4 a Pignola, 3 a Policoro, 4 a Potenza, 1 a Rapolla, 6 a Rionero in Vulture, 1 a Rotonda, 1 a Tito, 6 a Venosa, 10 a Vietri di Potenza, 1 a Viggiano.
Inoltre, risulta guarita 1 persona residente e domiciliata in Piemonte.

Sono 5 le persone decedute: 1 residente ad Avigliano, 1 a Nemoli, 1 a Trivigno, 1 a Potenza; 1 residente in Campania domiciliato a Potenza.

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.891 (5.854 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 168 positività di residenti e si sottraggono 127 guarigioni di residenti e 4 deceduti) di cui 5.785 in isolamento domiciliare. Sono 3.455 le persone guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 213 quelle decedute (a cui si aggiungono 4 deceduti in Basilicata ma residenti in altre regioni).

Sono 106 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva, 22 in Pneumologia e 8 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 20 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva e 10 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Covid-19, in Basilicata altri 64 positivi, nel Metapontino 1 a Scanzano, 1 a Pisticci e un altro a Bernalda

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 15 dicembre (dati 14/12)

 

La task force regionale comunica che ieri, 14 dicembre, sono stati processati 922 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 64 (e fra questi 60 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 1 straniero in isolamento a Irsina, 1 residente in Piemonte e in isolamento a Bella, 1 residente in Puglia e lì in isolamento, 1 residente nel Lazio e lì in isolamento, 8 persone residenti ad Avigliano, 4 a Bella, 1 a Bernalda, 1 a Brienza, 2 a Castelgrande, 1 a Castelsaraceno, 5 a Ferrandina, 1 a Genzano di Lucania, 1 a Grassano, 1 a Lagonegro, 1 a Marsico Nuovo, 5 a Marsicovetere, 3 a Matera, 1 a Melfi, 2 a Miglionico, 1 a Montescaglioso, 4 a Muro Lucano, 2 a Pietragalla, 1 a Pignola, 1 a Pisticci, 8 a Potenza, 1 a Rapolla, 2 a Rapone, 1 a Ripacandida,  1 a Salandra, 1 a Scanzano Jonico.

 

Nella stessa giornata sono state registrate 46 guarigioni (45 di residenti e 1 di non residenti): 1 residente in Campania, 1 persona residente ad Avigliano, 1 a Corleto Perticara, 1 a Episcopia, 2 a Lauria, 1 a Lavello, 3 a Marsicovetere, 6 a Melfi, 1 a Oppido Lucano, 3 a Pignola, 1 a Policoro,  2 a Potenza, 1 a Rapolla, 8 a Rionero in Vulture, 1 a Rivello, 4 a Sant’Arcangelo, 1 a Sasso di Castalda, 2 a Satriano di Lucania, 6 a Venosa. 

 

Inoltre, risultano decedute 5 persone: 1 residente ad Accettura, 1 a Matera, 1 a Melfi, 1 a Muro Lucano, 1 a Venosa.

 

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.975 (5.963 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 60 positività di residenti e si sottraggono 45 guarigioni di residenti e 5 deceduti) di cui 5.858 in isolamento domiciliare.

Sono 3.112 le persone guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 209 quelle decedute (a cui si aggiungono 3 deceduti in Basilicata ma residenti in altre regioni).

Da verifica effettuata sui positivi del giorno 14 dicembre sono da aggiungere al computo dei residenti positivi totali 2 cittadini di nazionalità estera residenti a Venosa.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 117: a Potenza 37 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva, 28 in Pneumologia e 8 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 23 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 6 in Terapia intensiva e 10 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 168.405 tamponi, di cui 156.791 risultati negativi.

Basilicata, Covid-19: sono 129 i tamponi positivi su 1.547

in Emergenza Covid-19

Coronavirus, i dati 12 e 13 dicembre in Basilicata

 

La task force regionale comunica che nei giorni 12 e 13 dicembre sono stati processati 1.547 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 129 (e fra questi 114 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.
Le positività riscontrate riguardano: 3 stranieri, di cui 1 in isolamento a Potenza, 10 residenti e in isolamento in Puglia, 1 residente e in isolamento in Campania, 1 residente in Calabria in isolamento a Rotonda, 1 di Accettura, 1 di Acerenza, 2 di Atella, 6 di Avigliano, 1 di Barile, 2 di Bernalda, 2 di Ferrandina, 2 di Lagonegro, 6 di Lauria, 11 di Lavello, 4 di Marsicovetere, 28 di Matera, 3 di Melfi, 1 di Miglionico, 1 di Montemilone, 2 di Montescaglioso, 3 di Oppido Lucano, 1 di Pignola in isolamento domiciliare a Potenza, 3 di Palazzo San Gervasio, 16 di Potenza, 1 di Pietragalla, 3 di Rapolla, 1 di Rotonda, 1 di Sant’Arcangelo, 1 di Senise, 8 di Venosa, 3 di Vietri di Potenza.

Nelle stesse giornate sono state registrate 223 guarigioni (219 di residenti e 4 di non residenti): 3 di residenti in Lombardia, 1 di un residente in Campania, 2 di Albano di Lucania, 2 di Atella, 28 di Avigliano, 1 di Banzi, 2 di Barile, 5 di Brienza, 2 di Calvera, 1 di Chiaromonte, 1 di Corleto Perticara, 2 di Episcopia, 3 di Forenza, 1 di Genzano di Lucania, 2 di Lagonegro, 21 di Lauria, 18 di Lavello, 3 di Marsicovetere, 2 di Matera, 21 di Melfi, 1 di Moliterno, 8 di Montemilone, 1 di Montemurro, 3 di Palazzo San Gervasio, 3 di Paterno, 1 di Pescopagano, 4 di Pietragalla, 20 di Pignola, 2 di Potenza, 14 di Rionero in Vulture, 9 di Ripacandida, 2 di Rivello, 2 di Rotonda, 11 di Ruoti, 1 di San Costantino Albanese, 1 di Sarconi, 1 di Scanzano Jonico, 2 di Senise, 1 di Teana, 1 di Tito, 2 di Tramutola, 11 di Venosa, 1 di Viggiano.

Inoltre, risultano decedute 11 persone: 1 residente a Campomaggiore, 1 a Marsicovetere, 1 a Policoro, 5 a Potenza, 2 a Sant’Arcangelo, 1 a Scanzano Jonico.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.963 (6.079 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 114 positività di residenti e si sottraggono 219 guarigioni di residenti e 11 deceduti) di cui 5.839 in isolamento domiciliare. Sono 3.068 le persone guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 204 quelle decedute (a cui si aggiungono 3 deceduti in Basilicata ma residenti in altre regioni). Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 126: a Potenza 37 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 6 in Terapia intensiva, 29 in Pneumologia e 8 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 29 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 6 in Terapia intensiva e 11 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 167.483 tamponi, di cui 155.933 risultati negativi.

Montalbano Jonico, test rapidi in modalità drive in per chi si prenota

in Emergenza Covid-19

Una campagna di screening anti-Covid per trascorrere un Natale in sicurezza. A disporlo è stata l’amministrazione comunale di Montalbano Jonico, in collaborazione con la Protezione Civile, i medici di base e i pediatri, nell’ambito di una serie di iniziative promosse per arginare il più possibile la diffusione del contagio da Coronavirus in occasione della mobilità di persone in prossimità delle festività natalizie. L’invito, rivolto a tutti coloro che rientreranno a Montalbano nei prossimi giorni, è quello di sottoporsi, in modalità drive-in, al test rapido, il mezzo più veloce e sicuro per la prevenzione e la sicurezza dei cittadini.

Per effettuare il test sarà necessario contattare il medico di base di Montalbano, per fissare data e modalità di somministrazione, presso il Palazzetto dello Sport “Malvasi” in zona Montesano. Il test può essere anche prenotato inviando una e-mail all’indirizzo protcivilemontalbano@libero.it.

“Dopo aver predisposto i tamponi per centinaia di alunni delle scuole di Montalbano – spiega il sindaco Piero Marrese –, proseguiamo la nostra attività di screening anche su coloro che rientreranno per il Natale al fine di poter trascorrere queste festività in famiglia in modo sereno e sicuro. La salute dei nostri concittadini viene prima di tutto, e ora più che mai abbiamo tutti il dovere di comportarci in modo responsabile per evitare di vanificare l’impegno e il lavoro svolto nelle ultime settimane. Lavoro che sta dando risultati incoraggianti. Grazie ai volontari della Protezione Civile, ai medici pediatri e medici di base della nostra città, che quotidianamente si impegnano con sacrificio e professionalità, sarà possibile vincere questa sfida contro il virus”.

Torna su