Archivio tag

coopbox

Coopbox Valbasento: si torna in produzione

in Economia

Coopbox Valbasento, da lunedì 21 si torna in produzione. L’assessore ha comunicato che saranno trasferite ai dirigenti aziendali documentazioni complete delle misure messe in campo dalla Regione per la reindustrializzazione e lo sviluppo industriale della Val Basento

Da lunedì 21 febbraio alla Coopbox di Ferrandina riprenderà la produzione. E’ il risultato dell’incontro che si è tenuto in serata al Dipartimento Attività Produttive presieduto dall’assessore Francesco Cupparo alla presenza dei rappresentanti sindacali, di una delegazione di lavoratori, di rappresentanti del Gruppo Happy di Cremona, dei sindaci di Ferrandina, Miglionico, Pomarico e Pisticci e dei consiglieri regionali Acito, Braia e Perrino. In apertura di riunione l’assessore Cupparo ha chiesto ai rappresentanti dell’azienda – che da tempo ha interrotto l’attività produttiva dello stabilimento creando grandi apprensioni tra lavoratori ed amministratori locali – di conoscere le esigenze reali del Gruppo per garantire la continuità di produzione e per assicurare gli attuali livelli occupazionali (35 unità). L’assessore ha comunicato che saranno trasferite ai dirigenti aziendali documentazioni complete delle misure messe in campo dalla Regione per la reindustrializzazione e lo sviluppo industriale della Val Basento e saranno anticipate alcune azioni già in programma a sostegno dell’apparato industriale. Di qui l’annuncio dei vertici aziendali di riavviare la produzione in attesa di studiare ed approfondire le soluzioni più idonee da adottare. Per Cupparo si è trattato di un incontro efficace perché – ha detto – non abbiamo concesso più nessun alibi per l’interruzione specie in riferimento al prodotto che esce dallo stabilimento di Ferrandina che ha un buon mercato. E’ anche questa la testimonianza che la cooperazione tra Regione, sindacati, lavoratori, Amministrazioni Comunali dà buoni risultati in quanto le misure che abbiamo deciso per la Val Basento sono un forte incoraggiamento non solo a proseguire le attività esistenti ma soprattutto per nuovi investimenti.

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nell’articolo

Coopbox: a rischio 40 posti di lavoro

in Economia

Coopbox: a rischio 40 posti di lavoro. Il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese: scongiurare la chiusura”. L’on. Mirella Liuzzi, che ha annunciato che si farà carico di attenzionare la questione a livello nazionale con il ministro Giorgetti

Scongiurare la chiusura della Coopbox di Ferrandina e salvaguardare quaranta posti di lavoro a rischio. È quanto chiede il presidente della Provincia di Matera Piero Marrese, che fa appello ad un impegno ad ampio raggio a livello istituzionale finalizzato a far tornare sulla propria decisione i dirigenti della storica azienda che opera nel settore del confezionamento alimentare dal 1982. Questa mattina, il presidente Marrese è stato in visita nella sede dell’azienda per manifestare la vicinanza ai lavoratori e chiedere a gran voce una soluzione volta a salvare lo stabilimento.

“La chiusura della Coopbox rappresenterebbe un fulmine a ciel sereno che andrebbe a incidere pesantemente sulle attività produttive in un’area industriale strategica del nostro territorio e manderebbe in una grave crisi economica quaranta famiglie – evidenzia il presidente Marrese -. Dobbiamo cercare di operare tutti insieme e mettere in campo tutte le azioni possibili affinchè si possa scongiurare questo rischio, mantenendo un importante punto di riferimento per la produttività nel nostro territorio”.

Ad esprimere sostegno ai lavoratori con il presidente Marrese, l’on. Mirella Liuzzi, che ha annunciato che si farà carico di attenzionare la questione a livello nazionale con il ministro Giorgetti. “Non possiamo perdere più tempo, chiediamo un forte impegno a livello regionale e nazionale per salvaguardare questa azienda – ha detto l’on. Liuzzi -. Io personalmente porterò avanti una interlocuzione con il Mise, finalizzata ad un intervento urgente e immediato sulla questione”.

Torna su