Archivio tag

case

Ater Matera: convenzioni per 171 alloggi a Matera e provincia

in Cronaca

ATER Matera: sottoscritte le convenzioni per il trasferimento del diritto di superficie per 171 alloggi popolari e locali a Matera e provincia

 

Nei giorni scorsi l’Amministratore Unico dell’ATER di Matera, Lucrezia Guida (foto sx) e il consigliere delegato Rocco Petrozza del Comune di Bernalda hanno siglato un’importante convenzione, per il trasferimento del diritto di superficie in via delle Palme su cui sono costruiti alloggi popolari. Questa sottoscrizione consentirà ai legittimi inquilini di riscattare l’alloggio in cui abitano, qualora ne abbiano i requisiti. Quest’ultima convenzione fa parte di un programma più vasto avviato nel 2022 che si concluderà a fine 2023. Ciò consentirà l’avvio delle procedure di vendita per un totale di ben 167 alloggi e 4 locali nei Comuni di Matera, Bernalda, Grottole, Gorgoglione, Montalbano Jonico e Tursi.

“Un grande risultato raggiunto – afferma Lucrezia Guida – grazie agli sforzi congiunti tra l’ufficio patrimonio dell’ATER di Matera e quelli dei comuni della provincia materana che si sono impegnati con determinazione per chiudere le pratiche relative agli alloggi popolari. Un processo di risoluzione relativo a pratiche che erano in attesa, in alcuni casi, da oltre trent’anni. Entro la fine dell’anno saranno chiuse le ultime convenzioni sospese nei comuni di Matera, Bernalda e Grottole.” Questo trasferimento del diritto di superficie è un passo fondamentale verso la tutela dei diritti degli inquilini, dimostra, infatti, la determinazione e la volontà da parte dell’ATER di Matera in sinergia con i Comuni nel risolvere questioni rimaste ferme da diversi anni. Da oggi si aprono nuove prospettive per centinaia di inquilini che finalmente avranno l’opportunità di diventare proprietari della loro casa, garantendo loro stabilità e sicurezza nel futuro. – conclude Guida”.

Ater: uno sportello sarà attivo a Policoro

in Cronaca

Ater: uno sportello sarà attivo a Policoro. Gli assegnatari di case popolari della fascia jonica potranno contare su un nuovo servizio

Con la presente si trasmette, su disposizione dell’Amministratore Unico dell’ATER di Matera, Avv. Lucrezia Guida, il comunicato stampa a firma della medesima, qui di seguito indicato, avente ad oggetto “ATER Matera da febbraio apre lo sportello per l’inquilinato della fascia jonica a Policoro”

Gli assegnatari di case popolari della fascia jonica e dei comuni interni della Provincia di Matera potranno ora contare su un nuovo servizio offerto dall’ATER di Matera per facilitare il disbrigo di pratiche tecniche e amministrative concernenti gli immobili di Edilizia Residenziale Pubblica. Uno sportello per l’inquilino sarà attivo da febbraio, un giorno alla settimana, presso il comune di Policoro per fornire assistenza agli utenti che ne hanno bisogno.

“L’obiettivo di questo sportello – dichiara Lucrezia Guida Amministratore Unico dell’ATER Matera – è quello di garantire agli assegnatari di case popolari un accesso alle informazioni e un supporto specifico per la gestione delle loro abitazioni attraverso un presidio fisso dell’Ente sul territorio che consenta loro di ridurre i disagi di tipo logistico e al contempo ridurre tempi e costi per l’accesso agli sportelli della sede dell’Ente, soprattutto in questo periodo di crisi. Gli inquilini, infatti, potranno presentare domande e ricevere assistenza sulla loro situazione direttamente allo sportello di Policoro, che sarà presidiato da personale messo a disposizione direttamente dall’ATER di Matera. L’attivazione di questo sportello è stata possibile grazie alla sinergia con il Comune di Policoro che ha messo a disposizione i relativi locali. È un passo importante per garantire agli assegnatari di case popolari dei comuni dell’entroterra materano e della fascia jonica un’assistenza immediata. Ci si aspetta che questo sportello aiuti a risolvere i problemi amministrativi e tecnici, dimostrando, ancora una volta, la vicinanza dell’ATER Matera e l’impegno continuo a migliorare la qualità della vita degli inquilini delle case popolari”.

Inoltre, l’apertura dello sportello offre un’opportunità per gli assegnatari di case popolari di interagire con gli operatori del settore e di sviluppare una relazione di fiducia con l’Ente. Lo sportello sarà attivo un giorno alla settimana al piano 1° della sede comunale in piazza Moro a Policoro.

Edilizia residenziale: alla Basilicata 26 milioni

in Politica

Edilizia residenziale: alla Basilicata 26 milioni di euro. L’avviso pubblico è rivolto ai comuni. Il contributo massimo riconoscibile per ogni proposta ammessa al finanziamento è di 3,5 milioni di euro

Su iniziativa dell’assessore regionale ad Infrastrutture e Mobilità approvato bando per la ripartizione delle risorse ai Comuni e alle Ater: oggi la pubblicazione, a fine anno il piano definitivo degli interventi. Su iniziativa dell’assessore ad Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra la giunta lucana ha approvato un avviso pubblico rivolto ai Comuni e all’Ater, per la ripartizione delle risorse pari a 26 milioni di euro, che la Regione Basilicata ha ottenuto nell’ambito del Fondo complementare al Pnrr, per la realizzazione del programma “Sicuro, verde e sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica”.

“Procediamo con la celerità e con l’efficacia che il Pnrr sta richiedendo alle Regione”, ha evidenziato l’assessore Merra. “Già oggi (25 novembre) – ha proseguito l’esponente dell’esecutivo nel comunicare le scadenze più imminenti – sarà pubblicato il bando a cui Comuni e le Ater potranno candidare gli interventi; entro il 15 gennaio 2022 il Piano degli interventi sarà trasmesso al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili per il finanziamento dei progetti presentati. Il programma – ha sottolineato l’assessore – ha lo scopo di riqualificare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà dei Comuni e dell’Ater, con la definizione di un insieme di interventi diffusi sul territorio e capaci di aumentare la qualità dell’abitare, attraverso politiche di messa in sicurezza sotto il profilo sismico ed energetico e per valorizzare e recuperare dunque intere porzioni del tessuto edilizio dei nostri comuni. L’intento è infatti anche quello di attuare interventi complementari di riqualificazione degli spazi pubblici, con progetti di miglioramento e valorizzazione delle aree verdi. Si tratta – ha evidenziato Merra – di un’iniziativa strategica per l’edilizia pubblica”. Il contributo massimo riconoscibile per ogni proposta ammessa al finanziamento è di 3,5 milioni di euro.

Le risorse saranno destinate anche ad operazioni di acquisto di immobili, da destinare alla sistemazione temporanea degli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica oggetto degli interventi, in misura non superiore al 10 per cento dell’intero importo della proposta. Al fine di garantire la più ampia ed equa distribuzione delle risorse finanziarie sul territorio, formulata la graduatoria di merito delle richieste ammissibili, si procederà all’ammissione a finanziamento di almeno un intervento su base territoriale comunale.

 

Affitti, contributi ai comuni per le famiglie in difficoltà a causa della pandemia

in Emergenza Covid-19

Approvato in Giunta un provvedimento, che stabilisce gli atti necessari all’erogazione dei contributi previsti dal Decreto Rilancio, per il pagamento degli affitti relativi al trimestre marzo-maggio 2020, delle famiglie che hanno avuto una perdita di reddito a causa della pandemia

 Buone notizie per i Comuni lucani, che avranno a disposizione una cifra pari ad 1 milione e 764 mila euro, da destinare al pagamento degli affitti relativi al trimestre marzo-maggio 2020, delle famiglie che hanno avuto una reale perdita di reddito a causa della pandemia. Su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Donatella Merra, la Giunta regionale ha approvato un provvedimento “che pone in essere gli atti propedeutici” all’erogazione dei contributi previsti dal Decreto Rilancio “al fine di mitigare gli effetti economici derivanti dalla diffusione del contagio da Covid-19” e provenienti dalla dotazione per l’anno 2020 del “Fondo nazionale di sostegno per l’accesso alle abitazioni in locazione”. “La quota del Fondo Locazioni per la Basilicata – ha spiegato l’assessore Merra – è di 1 milione e 764 mila euro circa. L’intero importo è stato accreditato alla Regione il 16 ottobre scorso: siamo riusciti in pochi giorni ad approvare il provvedimento che avvia l’iter necessario alla erogazione delle risorse ai Comuni entro il 2020”.

Potranno ottenere il contributo i cittadini in possesso di Isee non superiore ai 35 mila euro, che presentino un’autocertificazione nella quale dichiarino di aver subito, in ragione dell’emergenza Covid-19, una perdita del proprio reddito Irpef superiore al 20 per cento

nel trimestre marzo-maggio 2020 rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente e di non disporre di sufficiente liquidità per far fronte al pagamento del canone di locazione. “Alla luce della necessità di dare una concreta e soprattutto rapida risposta alle esigenze di quanti hanno visto ridursi in maniera significativa il proprio reddito in conseguenza dello stato di emergenza sanitario – ha sottolineato l’esponente della giunta regionale – la giunta ha disposto che i Comuni, attraverso appositi avvisi, individuino i soggetti ai quali concedere il contributo per il pagamento dei canoni di locazione relativi alle mensilità di marzo, aprile e maggio 2020, che non potrà essere superiore a complessivi 1.050 euro. Siamo soddisfatti – ha concluso l’assessore – di aver sbloccato in tempi brevissimi le risorse del Fondo Locazioni: si tratta di liquidità a disposizione dei Comuni lucani, ma soprattutto dei tanti cittadini che hanno avuto contraccolpi negativi a livello economico a casa della pandemia ancora in corso”.

Torna su