Archivio tag

casa

Le opere di due artiste lucane a Casa Sanremo

in Appuntamenti

Le opere di Donata Imperio e di Angela Lapadula saranno presenti dal 5 all’11 Febbraio nell’Area Hospitality di Casa Sanremo.

Casa Sanremo nasce nel 2008 con l’obiettivo  di creare uno spazio artistico aperto. Quest’anno nella sezione dedicata all’arte saranno presenti anche due artiste lucane: Donata Imperio e Angela Lapadula. La prima presenta un’opera intitolata “La vendemmia”, anno 2021. Olio su tela. Imperio è legata alla Basilicata ed ai suoi meravigliosi paesaggi e ama rappresentare momenti di vita contadina. ” Racconta con poche grezze pennellate che non hanno bisogno di artefici e né di manierismi, ma solo di semplicità. L’artista Donata Imperio è devota alla semplicità. L’ha raccolta nella Terranova della sua infanzia e in una formazione di autodidatta. La raggiunge con l’essenzialità cromatica e con la modestia delle sue figure. Gli ori e i rossi raccontano la storia di tante vite riscaldate vicino al focolare domestico, del Novellara e delle fatiche di giornate trascorse a falciare il grano e a raccogliere la semenza. I tuoi sommessi e pacati della sua arte dicono la verità di un mondo contadino ormai al tramonto e lo congelano, eterno, un attimo prima di morire. Tratto da ” Donata Imperio: dal figurativo al simbolismo”, Dottoressa Jessica Fanelli.

La seconda artista è Angelina Lapadula. “Pensa e pone l’accento su aspetti del vivere che contano, come l’attenzione per l’ambiente, da vedere con occhi differenti. Come sa fare lei. Trascende stili e movimenti e si fa portavoce del nostro tempo, attraverso metafore. L’uomo non più padrone del mondo ma coinquilino del pianeta. Perciò, quella di A. Lapadula è un’arte spirituale, attenta alle dinamiche sociali più attuali, che si esprime attraverso una grammatica del colore di memoria moderna, ma tremendamente ancorata all’epoca contemporanea. Un’artista suggestiva per l’eleganza dei tratti, la poesia delle composizioni cromatiche e per la luminosità che riesce ad infondere alle tele”. Dott. Pasquale Di Matteo

Segui ilMet su Instagram

 

Legge acquisto prima casa in Basilicata: sostegno acquisto e ristrutturazione

in Economia

Legge acquisto prima casa in Basilicata: sostegno acquisto e ristrutturazione. Presto il regolamento attuativo

L’assessore regionale alle Infrastrutture ha presieduto un tavolo con Sviluppo Basilicata per fare il punto sulla bozza di documento da portare in giunta per l’approvazione

Accelerare i tempi per dare concretezza alla legge regionale n. 31 del 17 settembre 2020 dal titolo “Misure di sostegno per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa”: con questo obiettivo si è tenuta oggi a Potenza – nella sede della Direzione regionale ad Infrastrutture e Mobilità – una riunione fra l’assessore al ramo Donatella Merra, l’amministratore unico di Sviluppo Basilicata, Gabriella Megale e i rappresentanti degli uffici regionali competenti. “Il nostro intento – ha commentato l’assessore regionale alle Infrastrutture – è quello di dare concretezza, con l’approvazione del regolamento attuativo di cui discutiamo oggi, ad una legge molto importante, nata da una proposta del consigliere regionale Giovanni Vizziello.

L’iter – ha spiegato Merra – prevede l’adozione di uno schema di regolamento in giunta regionale per un primo ok, la conseguente trasmissione del documento alla terza commissione consiliare, un nuovo passaggio in esecutivo per l’approvazione definitiva, per poi arrivare all’emanazione di un decreto.

L’obiettivo – ha detto ancora l’esponente della giunta lucana – è quello di portare a stretto giro la prima bozza di regolamento in giunta. Molto importante, nel massimizzare i tempi, è stato il lavoro dei nostri uffici, ma anche dello staff del consigliere Vizziello, promotore della legge e dei rappresentanti di Sviluppo Basilicata, soggetto delegato dalla Regione Basilicata a portare avanti il provvedimento e i relativi iter procedurali, dopo aver interloquito con il sistema bancario”. La finalità della legge, si ricorda, è quella di agevolare “le giovani coppie, le gestanti sole, i genitori soli con uno o più figli minori a carico e i nuclei familiari con almeno tre figli nell’acquisto dell’abitazione principale e nella ristrutturazione dell’abitazione principale”. In che modo? Attraverso l’assegnazione di un contributo “finalizzato all’abbattimento del tasso di interesse (Tan) dei mutui contratti per l’acquisto e la ristrutturazione di unità immobiliari site sul territorio regionale … nella misura massima dell’ottanta per cento per i primi cinque anni di durata del finanziamento e del 50 per cento per i restanti cinque anni”.

In Basilicata 257 interventi Superbonus 110% per €66 milioni

in Economia

In Basilicata 257 interventi Superbonus 110% per €66 milioni. Sempre in Basilicata inoltre le compravendite sono aumentate del +8,6%

La fotografia di SAIE Bari, la principale fiera delle costruzioni in Italia – dal 7 al 9 ottobre 2021 presso la Nuova Fiera del Levante di Bari –  sulla base dei dati elaborati dall’ANCE, in merito al Superbonus 110% e all’impatto del PNRR

Dal PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) in arrivo €107,7 miliardi per l’edilizia a livello nazionale, circa metà dei fondi del piano. L’Italia punta su edilizia pubblica e privata per trainare la ripresa.

· Superbonus 110%, fotografia ANCE: 24.503 gli interventi a livello nazionale. Tra le regioni spiccano Lombardia, Veneto e Lazio. Bene anche le grandi regioni del Sud
· SAIE è la prima Fiera delle Costruzioni d’Italia, con un portafoglio di oltre 250 aziende in esposizione e il sostegno di 40 associazioni del settore tra cui ANCE. La manifestazione ritorna a Bari dopo il successo del 2019 dando ampio spazio alle misure governative, protagoniste del convegno inaugurale “Stati Generali del Superbonus 110% e degli altri incentivi fiscali”

Per supportare la ripresa occorre puntare sul sistema delle costruzioni. Con il Superbonus 110%, l’edilizia privata sta vivendo una stagione di rinascita, spinta dalla ripresa del mercato immobiliare residenziale:

in Basilicata le compravendite sono aumentate del +8,6% nel I trim. 2021 rispetto al I trim. 2019.

Secondo la fotografia di SAIE Bari, la principale fiera delle costruzioni in Italia (dal 7 al 9 ottobre 2021 presso la Nuova Fiera del Levante di Bari), sulla base dei dati elaborati dall’ANCE, in Basilicata sono stati effettuati al 1° luglio 257 interventi legati al Superbonus 110%, per un valore totale di 66 milioni di euro.

Gli investimenti previsti dal PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza approvato poche settimane fa, hanno poi rimesso l’edilizia pubblica al centro della vita economia del Paese. Dei 222 miliardi di euro di investimenti del PNRR, quasi metà (48%) riguardano il settore delle costruzioni a livello nazionale. Parliamo di 107,7 miliardi destinati interamente all’edilizia per accompagnare l’Italia verso la rivoluzione verde e digitale delle infrastrutture. SAIE Bari, sostenuta attivamente da ANCE e da oltre 40 associazioni del settore, è la manifestazione di riferimento per l’intera filiera delle costruzioni: evento essenziale per conoscere, mostrare, fare networking e superare le difficoltà che ne hanno ostacolato la crescita.

Superbonus 110%: crescono gli interventi. Bene Lombardia, Veneto, Lazio e Sud. Ora serve la proroga

Il Superbonus 110% rappresenta un successo per due motivi: ha contribuito a rilanciare la filiera edile, che veniva da un periodo complicato, e sta aiutando il Paese a raggiungere gli obiettivi di sicurezza sismica e di efficienza energetica. La misura ha riscosso grande partecipazione: secondo i dati Enea-Mise, al 1 luglio 2021, risultano 24.503 interventi legati al Superbonus per un valore di quasi €3,5 miliardi. Rispetto al monitoraggio di maggio emerge inoltre un aumento del +32% in termini di numero e del +39,7% nell’importo. Tra le regioni spicca la Lombardia (con 3.293 interventi per un valore di €507 mln), seguita dal Veneto (3.111; €353 mln) e dal Lazio (2.383; €310 mln). Buone le performance delle quattro regioni meridionali più popolose: Sicilia, Puglia, Campania e Calabria, tutte nella top10. L’elaborazione ANCE su dati Enea ci restituisce la fotografia di un incentivo che piace sia quando si tratta di edifici condominiali – che determinano il 43% circa del valore degli interventi e che sono caratterizzati da un importo medio che supera i 500mila euro – sia quando si tratta di edifici unifamiliari (35%) che di unità immobiliari indipendenti (22%).

La priorità, adesso, è rendere il Superbonus sempre più sistemico con una proroga almeno fino al 2023. Solo così si potrà evitare di perdere importanti opportunità, incentivare nuove iniziative e, soprattutto, coinvolgere nella maniera più efficace gli istituti bancari, essenziali per finanziare gli interventi. Proprio questi saranno i temi che animeranno il convegno inaugurale di SAIE dal titolo “Stati Generali del Superbonus 110% e degli altri incentivi fiscali” e tanti altri momenti di condivisione e approfondimento. Inoltre, grazie al suo format innovativo che combina esposizione, workshop e convegni, per le imprese la fiera sarà il momento ideale per promuovere tutte le soluzioni che permettono di accedere al Superbonus 110% e agli altri bonus.

Le principali notizie di economia nella sezione dedicata. Segui ilMet su Instagram

Torna su