Archivio tag

carmine

Il lucano Carmine Iuvone ha diretto Shari a Sanremo

in Cultura

Il lucano Carmine Iuvone, originario di Salandra, ha diretto Shari a Sanremo. Classe 1985, si è Diplomato al Santa Cecilia di Roma

Ha diretto la cantante Shari durante il 73esimo festival di Sanremo

A dirigere l’orchestra di Sanremo, nel corso del 73esimo festival della canzone italiana, c’era anche un maestro lucano: Carmine Iuvone di Salandra, in provincia di Matera.

Compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra e polistrumentista, ha diretto la giovane cantante Shari con il brano Egoista.

Carmine Iuvone, classe 1985, consegue il Diploma Accademico con lode presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Negli anni si dedica allo studio di diversi strumenti portando avanti una ricerca libera dai vincoli di stile, tesa alla creazione di nuovi linguaggi. Ha composto colonne sonore per diverse produzioni cinematografiche e teatrali ed ha collaborato con artisti del calibro di

Nicola Piovani, Fabrizio Bosso, Marina Rei, Salmo e Tosca, solo per citarne alcuni.

In questo podcast ci racconta la recente esperienza sanremese e il legame con il suo paese di origine, ovvero il il festival Storie parallele, di cui Iuvone è direttore artistico per i contenuti musicali.

Ascolta il podcast

Confapi, Carmine Salerno nel nazionale

in Economia

Confapi, Carmine Salerno nel nazionale eletto componente della commissione di consultazione per la presidenza di Confapi nazionale

Il Consiglio Direttivo nazionale di Confapi, su proposta del presidente Maurizio Casasco, ha eletto all’unanimità Carmine Salerno, presidente onorario di Confapi Matera, componente della Commissione di consultazione incaricata di raccogliere le indicazioni della base per la candidatura alla presidenza di Confapi nazionale. È la seconda volta che Carmine Salerno entra far parte dei Saggi di Confapi, dopo l’esperienza del 2012.
Per Salerno, imprenditore operante nel settore delle forniture sanitarie ospedaliere di apparecchi medicali, si tratta di un riconoscimento importante, anche in considerazione del fatto che gli altri due componenti della commissione sono espressione di territori fortemente rappresentativi del sistema industriale come Ancona e Torino.
L’elezione di Carmine Salerno, dunque, è considerata sia una testimonianza di rispetto e considerazione verso un uomo e un imprenditore che da anni opera all’interno della Confapi, sia un riconoscimento all’Associazione di Matera che da 43 anni tutela gli interessi delle piccole e medie imprese locali, distinguendosi al Sud nel sistema Confapi. Salerno, infatti, è il tipico esempio di testimonial del sistema Confapi, simbolo di attaccamento alla maglia come pochi.
Carmine Salerno, presidente onorario di Confapi Matera, è stato componente di Giunta Confederale e presidente nazionale del Fasdapi e del Previndapi, rispettivamente fondo di assistenza e solidarietà e fondo di previdenza dei dirigenti Confapi, e attualmente è membro dei consigli di amministrazione del Fasdapi e del Previndapi medesimi.
Nei prossimi giorni la Commissione di consultazione, composta anche dagli imprenditori Riccardo Montesi, Presidente di Unital, e Filiberto Martinetto, Tesoriere di Confapi, raccoglierà dalle diverse componenti confederali utili indicazioni per offrire all’Assemblea elettiva soluzioni condivise per il rinnovo della presidenza di Confapi.

Torna su