Archivio tag

bellezza

SALUTE E BELLEZZA: I BENEFICI DEGLI OLI ESSENZIALI

in Cultura/La Grande Bellezza

Beno Fignon, giornalista e poeta italiano, una volta disse:

Siamo stati Dèi? Molto di più. Avevamo dodici anni. 

Parole sagge, sì, perché quando si è giovani si è un po’ come essere immortali e  invulnerabili alle cose del mondo. Poi, un bel giorno ci si ritrova – e non c’è omaggio che tenga – con un bel conto da pagare e i segni di tale scotto li portiamo inevitabilmente sulla nostra pelle. La pelle: una tela segnata dai ricordi. Ad esempio, pensiamo solo ai danni che in gioventù possiamo arrecarci con il sole durante le spensierate vacanze e durante i nostri aperitivi in spiaggia. I traumi all’epidermide sono una piaga a lungo termine. Siamo sempre alla ricerca del prodotto miracoloso che possa riequilibrare la situazione: creme e cremine, maschere di bellezza o pomate costose. Ma sono davvero pochi i prodotti davvero efficaci. Tra questi troviamo gli oli dai mille benefici. Avete sicuramente sentito parlare degli oli essenziali ma quanti di voi ne hanno fatto uso? Questi oli, essenziali di nome e di fatto, sono dei preziosi alleati sia per la salute che per il benessere. Non sottovalutiamo questi preziosi aiuti che provengono da Madre Natura perché l’olio essenziale è l’estratto più puro e concentrato della pianta, capace di portare beneficio a corpo e mente.

Ecco di seguito un elenco degli oli essenziali più utilizzati e conosciuti.

Eucalipto: è consigliato per i disturbi delle vie aeree. Grazie alle proprietà balsamiche libera i canali respiratori abbassando anche la temperatura corporea in caso di febbre.

Zenzero: è perfetto in caso di nausea, dolori muscolari e articolazioni. Da utilizzare imbevuto in un fazzoletto e respirandone l’aroma.

Arancio dolce: consigliato per chi ha bisogno di rilassarsi. Distende il sistema nervoso, calma le tensioni e crea un clima morbido e accogliente in casa.

Tea tree oil: È un olio essenziale che deriva dalla pianta della Melaleuca alternifolia, nota anche come pianta del Tè o tea tree. Se utilizzato puro al 100% è un ottimo antisettico, antimicotico, antivirale, possiede un potere balsamico, cicatrizzante, espettorante, fungicida e immunostimolante. Utile come antibatterico può contrastare la formazione di acne, brufoli e pelle grassa, ma anche per il cuoio capelluto per contrastare la forfora e la cute grassa ( si consiglia di versare poche gocce nello shampoo).

Olio di mandorle dolci: Ricco di vitamina E e B, proteine e sali minerali che combattono l’invecchiamento della pelle e ne agevolano il rinnovamento cellulare, è tra i più conosciuti e utilizzati. È perfetto per la pelle secca ma anche per chi vuole combattere smagliature o i capelli sfibrati. È adatto anche per la pelle dei bambini in quanto allevia e previene le irritazioni cutanee.

Olio di Argan: Conosciuto anche come Oro del deserto (per la lunghissima lavorazione con cui viene estratto), questo è tra i più preziosi oli essenziali essendo l’elisir dell’eterna giovinezza. Ricco di tocofenoli (Vitamina E) e squalene, aiuta a combattere i radicali liberi aiutando a prevenire la comparsa di rughe.

Olio di Jojoba: Nell’elenco degli oli più famosi quello di Jojoba è al secondo posto, facile da reperire e ricchissimo di proprietà. Noto per essere privo di grassi e privo di glicerina al contrario dell’olio di mandorle. È perfetto per le rughe del viso ma è anche un’ottima protezione dai raggi solari: può essere utilizzato prima e dopo l’esposizione.

 

Curiosità dalla storia: 

L’utilizzo degli oli essenziali è molto antico. Se ne faceva uso già 5000 anni fa.

Molteplici furono le civiltà che iniziarono ad utilizzare le piante per scopi religiosi, medicinali ma anche cosmetici. L’utilizzo di tali oli fu una pratica che i Greci appresero dagli Egizi, con particolare attenzione per l’arte della profumeria. Infatti tramite la combustione delle piante nacque la prima forma di aromaterapia: la parola profumo deriva dal latino “per fumum” (attraverso il fumo) originariamente riferito alla pratica di bruciare l’incenso. Ricette di profumi con funzione medicamentosa furono trascritte su tavolette di marmo ritrovate nei templi di Esculapio e Afrodite. 

 

@copyright foto:

https://sorgentenatura.it/speciali/aromaterapia

Dalle fiabe alla realtà, la bellezza che perdura: il make-up si fa semipermanente

in La Grande Bellezza

Finalmente è arrivato il tanto agognato giorno del vostro primo appuntamento. Ore di preparazione per essere impeccabili , la serata è iniziata da poche ore, il ghiaccio è ormai sciolto e con esso anche il vostro trucco, cosi, alla velocità della luce vi dirigete verso l’uscita . Come Cenerentola temete di perdere quel meraviglioso aspetto che avevate non appena varcata la soglia di casa? Niente paura. Tutte noi possediamo

una fata madrina e la sua bacchetta magica ha poteri che vanno ben oltre la mezzanotte . Bidibi bodibi bù : ecco a voi il make-up semipermante.

La dermopigmentazione , nota anche come trucco semipermante , è una tecnica di pigmentazione che si esegue con l’introduzione di micropigmenti minerali nello strato dell’epidermide. Costituisce una soluzione per chi desidera apparire al meglio in ogni occasione , per chi , per esigenze di lavoro o semplicemente per se stessa , vuole sempre un trucco impeccabile. Destarsi la mattina e riscoprirsi già perfette, è il sogno di ogni donna.

Disegnare con pigmenti il proprio corpo , però , è una tecnica antichissima diffusasi nel corso dei secoli in moltissime culture , come in quella Egizia , diffondendosi successivamente alle culture orientali , giungendo , infine, in Europa nella nostra epoca attuale.

Considerata ,in principio, come un segno di appartenenza a classi sociali agiate, oggi è una tecnica diffusissima strettamente legata ad un fenomeno sociale di bellezza e tendenza.

È un vero aiuto per chi pratica sport , va al mare o in piscina e vuole avere un aspetto sempre curato e fresco.

Fondamentale per chi, a causa del tempo, ha visto il contorno degli occhi o delle labbra sempre meno definito. Per questa ragione, attira sia giovani ragazze , sia donne più in là con gli anni.

E’ un’esigenza estetica mista a praticità .

Viene praticata per correggere o nascondere una serie di inestetismi , come sopracciglia rade, labbra sottili , irregolarità, cicatrici, smagliature o diradamento dei capelli. L’obiettivo è rendere armonioso e naturale il volto o il corpo iniziando con un’attenta valutazione della pelle. E’ una tecnica estetica che, se eseguita da un professionista preparato , permette di ottenere degli ottimi risultati correttivi.

Uno dei più rinomati centri del metapontino è il centro estetico MARISPA, di Maria Rosa Spaltro situato a Policoro (MT) , con la possibilità di realizzare tramite una tecnica di micropigmentazione vegetale anallergica , un makeup semipermanente di altissima qualità e professionalità.

La durata nel tempo , varia dai tre ai cinque anni. Ne influiscono fattori ambientali e soggettivi : una tipologia di pelle troppo grassa , ad esempio, tende a trattenere meno il pigmento.

L’ effetto, però, è talmente perfetto che solo toccando con mano ci si accorge del ‘’trucco’’.

 

copyright foto:

A Siena  arriva il “Corso di trucco permanente”

Torna su