Archivio tag

basilicata - page 3

Caos in Regione. Bardi: la Lega si contraddice.

in Politica

Caos in Regione. Bardi: la Lega si contraddice. Sono settimane di stallo politico, il governato parla con tutti i consiglieri regionali e avverte: no a interessi politici personali

E’ quasi un mese che la Lega chiede la “verifica” in regione, addirittura ha ritirato dall’Esecutivo del generale Vito Bardi due dei suoi, poi accade che il governato azzera le cariche ma alla Lega non va giù così il Gruppo della Lega con una nota congiunta fa sapere che “èpassato quasi un mese dal giorno in cui la Lega ha tenuto la conferenza stampa con la quale ha rilanciato la necessità di aprire una verifica politica (proprio quella verifica più e più volte annunciata da Bardi nei mesi scorsi, ma puntualmente rimasta nel cassetto) su temi cruciali  per la Basilicata, dal PNRR alla gestione del periodo post pandemico, dalle competenze dei dipartimenti alla loro riorganizzazione, dal caro bollette alle energie rinnovabili, dal dissesto idrogeologico ad una nuova governance della risorsa acqua”. E, ancora: “In questo mese ci sono stati incontri, confronti, documenti, tutti finalizzati al rilancio dell’azione di governo; per questo ieri ci saremmo aspettati un considerevole balzo in avanti da parte del Presidente, anziché il clamoroso passo indietro. È il tempo dei fatti e delle soluzioni, non più quello degli annunci e delle consultazioni. Ci siamo detti tutto in queste settimane, per quanto ci riguarda l’interlocuzione con il Commissario regionale, Sen. Marti, è più che sufficiente, meglio impiegare il tempo per lavorare sodo e recuperare quello perso“.

Nella categoria dedicata (Politica), le principali notizie della politica lucana e del comprensorio metapontino.

 

Il generale e governatore Vito Bardi attraverso un comunicato stampa istituzionale manifesta il suo stupore:

“Resto sorpreso dal comunicato della Lega, dato che ieri avevano addirittura plaudito all’azzeramento, rivendicandone la primogenitura, mentre oggi parlano di “passo indietro”. Dispiace leggere toni irrispettosi, dato che nelle interlocuzioni dirette il linguaggio è sempre differente. La mia intenzione, che ribadisco, è di rivolgermi a tutti i consiglieri regionali, rappresentanti ed espressione del popolo lucano, in quanto mio preciso dovere istituzionale. Confido nella responsabilità di tutti e nella centralità del Consiglio regionale, principale assise democratica lucana, che sarà chiamato a giudicare la nuova giunta”. Lo afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata”, Vito Bardi.

Nel 2019, per la prima volta in Basilicata, il centrodestra ha vinto le elezioni regionali eleggendo così l’attuale governatore Vito Bardi, nome a suo tempo voluto e sostenuto da Silvio Berlusconi, Forza Italia.

Proprio Bardi, in queste giornate convulse, nel dichiarare che è sua intenzione andare avanti con il centrodestra ha detto di voler parlare con tutti i consiglieri regionali. Inoltre, ha avvertito: “Basta con gli interessi politici personali”.

Segui ilMet su Instagram

 

 

 

 

Covid19 Basilicata: 9 decessi nel fine settimana

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 9 decessi dai dati aggregati  del fine settimana. Il tasso di positività in regione è al 16,4%. Sono 9 i nuovi decessi: Corleto Perticara, Picerno, Pietragalla, Rapone, Tolve, Matera, Nova Siri, Castelluccio Inferiore, Sant’Arcangelo Sono 654 i nuovi guariti.
Nel Metapontino i nuovi casi: Bernalda 10, Montalbano Jonico 1, Nova Siri 3, Pisticci 23, Policoro 13, Tursi 7.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 27 febbraio 2022, sono state effettuate 777 vaccinazioni.

A ieri sono 467.191 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,4 per cento), 437.315 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (79,0 per cento) e 337.694 (61,0 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.242.200 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
In totale sono 96 le persone ricoverate: 57 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui nessuna in terapia intensiva, e 39 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 1 in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 1.508 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 240 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 242 guarigioni. Inoltre, sono stati registrati 3 decessi: 1 persona residente a Castelluccio Inferiore, 1 residente a Sant’Arcangelo, 1 residente in Campania. Il report completo è disponibile  collegandosi alla pagina web dedicata da cui sarà possibile consultare il bollettino quotidiano  con i dati riassuntivi.

Segui ilMet su Instagram

ISTANTANEA NAZIONALE COVID19

“Ora che la curva pandemica sta piegando, con gradualità stiamo andando verso una fase ancora più aperta: non confermeremo lo stato di emergenza dopo il 31 marzo, e valuteremo gradualmente come adeguare tutte le altre modalità precauzionali che ci sono alla fase nuova.
Dobbiamo guardare con fiducia al futuro ma dobbiamo farlo con cautela e intelligenza, perchè ogni passo che si fa dobbiamo creare condizioni di sicurezza [ansa]

Covid19 Basilicata: 8 nuovi decessi e 530 guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 8 nuovi decessi e 530 guariti. In regione tasso di positività al 14,8%. I decessi: 2 a Potenza, 1 a Matera, 1 a Ripacandida, 1 a Brienza, 1 a Senise, 1 a Pisticci e 1 a Cersosimo.

Nel Metapontino i nuovi casi: Bernalda 9, Montalbano Jonico 1, Nova Siri 9, Pisticci 7, Policoro 12, Rotondella 1, Scanzano Jonico 15, Tursi 3, Valsinni 1.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 25 febbraio, sono state effettuate 1.010 vaccinazioni.
A ieri sono 467.028 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,4 per cento), 436.041 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,8 per cento) e 336.448 (60,8 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.239.517 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
In totale sono 110 le persone ricoverate: 61 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 49 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 2 in terapia intensiva.
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 3.271 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 497 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 537 guarigioni. Inoltre, sono stati registrati 8 decessi di persone residenti 2 a Potenza, 1 a Matera, 1 a Ripacandida, 1 a Brienza, 1 a Senise, 1 a Pisticci e 1 a Cersosimo. Il report completo è disponibile collegandosi alla pagina web dedicata da cui sarà possibile consultare il bollettino quotidiano  con i dati riassuntivi.

IN BASILICATA IN ARRIVO 9200 DOSI DI NOVAVAX
Poste Italiane, tramite il suo corriere espresso Sda, scortato da militari dell’Esercito Italiano distribuirà in Basilicata 9.200 dosi di vaccino “Novavax”. 6.100 dosi a Venosa e 3.100 a Matera. L’azienda, che già da tempo collabora con il Commissario Straordinario, ha attrezzato 40 furgoni con celle frigo da 1.300 litri ognuna e si occupa della consegna sul territorio nazionale con un network dedicato.

Covid19 Basilicata: 501 nuovi positivi e zero decessi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 501 nuovi positivi e zero decessi. Sono stati processati 3.251 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 24 febbraio, sono state effettuate 880 vaccinazioni.
A ieri sono 466.973 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,4 per cento), 435.817 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,8 per cento) e 335.688 (60,7 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.238.478 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). In totale sono 117 le persone ricoverate: 65 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 52 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 1 in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 3.251 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 501 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 613 guarigioni. Nessun decesso è stato segnalato alla task force Coronavirus.

ISTANTANEA NAZIONALE. Calano ancora incidenza e Rt, a 552 e 0,73
Continua la discesa dell’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 552 ogni 100.000 abitanti (18/02/2022 -24/02/2022) contro 672 ogni 100.000 abitanti della scorsa settimana.
Cala ancora anche l’indice di trasmissione Rt: nel periodo 2 febbraio – 15 febbraio 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,73 (range 0,68 – 0,82), in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando era pari a 0,77 e al di sotto della soglia epidemica.
Lo evidenzia il monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute.
Il tasso di occupazione in terapia intensiva è al 8,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 24 febbraio) rispetto al 10,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 17 febbraio). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è al 18,5% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 24 febbraio) rispetto al 22,2% al 17 febbraio. Lo evidenzia il monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute [ANSA]

 

Covid19 Basilicata: tre decessi e 831 nuove guarigioni

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: tre decessi e 831 nuove guarigioni. Processati 4.195 tamponi (molecolari ed antigenici) di cui 786 risultati positivi

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 15 febbraio, sono state effettuate 1.643 vaccinazioni. A ieri sono 466.148 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,3 per cento), 431.975 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,1 per cento) e 327.796 (59,2 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.225.919 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). In totale sono 93 le persone ricoverate: 48 nell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza, di cui nessuno in terapia intensiva, e 45 nell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’ di Matera, di cui 3 in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 4.195 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 786 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 831 guarigioni. Inoltre, è stato registrato il decesso di 3 persone: 1 residente a Gallicchio, 1 a Tramutola e 1 a Matera.

 

AGENAS: “LA BASILICATA HA I VALORI PIU’ BASSI PER RICOVERI IN TERAPIA INTENSIVA”

“I dati Agenas sull’occupazione dei posti letto da parte di pazienti con Covid 19 nelle ultime 24 ore confermano che la Basilicata ha il valore più basso d’Italia per i ricoveri nelle terapie intensive e in diminuzione nei reparti di area medica. È un segnale importante, che insieme ai dati sulle vaccinazioni indica l’efficacia della risposta del servizio sanitario regionale. Occorre ancora molta prudenza, servono comportamenti individuali responsabili, ma credo che l’impegno organizzativo delle Asl e la professionalità del personale sanitario sono all’altezza della situazione e possiamo guardare con fiducia alla fase che si sta aprendo. Il governo regionale continua a mantenere alta l’attenzione sulla gestione dell’emergenza sanitaria, ma allo stesso tempo è impegnato a programmare le scelte per rendere il servizio sanitario sempre più in grado di rispondere ai bisogni di salute dei cittadini, con il nuovo Piano in fase di elaborazione e con gli investimenti del PNRR per le strutture, la medicina del territorio e le tecnologie”. È quanto ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute Rocco Leone commentando i dati Agenas sull’occupazione dei posti letto da parte di pazienti con Covid 19.

Covid19 Basilicata: 4 nuovi decessi e 1042 nuovi guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 4 nuovi decessi e 1042 nuovi guariti. Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 15 febbraio. 5.360 tamponi (molecolari ed antigenici) processati

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 14 febbraio, sono state effettuate 1.797 vaccinazioni.
A ieri sono 466.058 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,2 per cento), 431.626 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,0 per cento) e 326.563 (59,0 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.224.247 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
In totale sono 99 le persone ricoverate: 51 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 48 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 3 in terapia intensiva.
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 5.360 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 867 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 1.042 guarigioni.

Inoltre, è stato registrato il decesso di 4 persone: 1 residente a Pisticci, 1 a Lauria, 1 a Banzi, 1 residente in Toscana.

ISTANTANEA NAZIONALE:GREEN PASS ADDIO? “SCENARIO POSSIBILE”

La possibile eliminazione del Green Pass il 31 marzo “è uno scenario possibile, oggi dobbiamo completare la somministrazione delle terze dosi con questo ritmo è ragionevole pensare che per marzo potremmo avere completato la campagna vaccinale aprendo un nuovo scenario con progressivo allentamento delle misure restrittive, Green Pass compreso”. Così a ‘Radio Anch’io’ su Rai Radio1, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. Obiettivo del governo, ha aggiunto, è “riportare alla normalità il Paese. Credo che sicuramente lo stato d’emergenza non verrà più rinnovato e da quel momento inizierà certamente una fase nuova”. (ANSA).

Covid19 Basilicata: 5 nuovi decessi. Sono 344 le nuove guarigioni.

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 5 nuovi decessi. Sono 344 le nuove guarigioni. Sono 2.144 i tamponi – molecolari ed antigenici – processati per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 327 sono risultati positivi

Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 14 febbraio
La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 13 febbraio, sono state effettuate 1.660 vaccinazioni. A ieri sono 465.975 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,2 per cento), 431.378 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,0 per cento) e 325.091 (58,8 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.222.444 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). In totale sono 103 le persone ricoverate: 52 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 2 in terapia intensiva, e 51 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 3 in terapia intensiva.

Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 2.144 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 327 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 344 guarigioni. Inoltre, è stato registrato il decesso di 5 persone residenti 1 a Cancellara, 2 a Melfi, 1 a Trecchina e 1 a Bernalda.

ISTANTANEA NAZIONALE. Covid: Agenas, intensive calano al 12% e in 10 regioni

La percentuale di posti letto in terapia intensiva occupati da pazienti con Covid-19 cala al 12% (-1% in 24 ore) in Italia e cala anche in 10 regioni: Abruzzo (al 13%), Basilicata (6%), Liguria (12%), Lombardia (9%), Marche (17%) Pa Bolzano (7%), Piemonte (13%), Puglia (12%), Toscana (14%), Umbria (7%).
Cresce, invece, in Molise (con +5% arriva a 15%), Calabria (con +3% arriva a 15%) e Friuli Venezia Giulia (19%). Resta ferma al 25%, in Italia, l’occupazione dei reparti di area medica da parte di pazienti con Covid-19 ma, in 24 ore, la percentuale cresce in 8 regioni e province autonome: Basilicata (al 27%), Campania(28%), Friuli Venezia Giulia(31%), Molise(24%), PA Bolzano(23%), PA Trento(25%), Umbria(30%). Cala in 5: Calabria(31%), Liguria(31%), Lombardia(18%), Puglia(25%), Toscana(22%). Questi i dati dell’Agenzia Nazionale dei servizi sanitari regionali (Agenas) aggiornati al 13 febbraio. E’ stabile in Abruzzo(al 36%), Lazio(30%), Emilia Romagna(23%), Marche(29%), Piemonte(24%), Sardegna(26%), Sicilia(34%), Val d’Aosta(25%), Veneto(17%)  [Ansa]

 

“La fibra il simbolo della rivoluzione digitale”

in Cronaca

“La fibra il simbolo della rivoluzione digitale è la nuova ferrovia. E’ la condizione imprescindibile per mettere la Basilicata in connessione col mondo

“La fibra è la nuova ferrovia. È il simbolo della rivoluzione digitale, come il treno fu il simbolo della rivoluzione industriale. È il simbolo della velocità, in un’epoca dove si corre tutti molto più veloci rispetto al passato. Ma è anche una sfida che dobbiamo vincere a tutti i costi, proprio memori della storia delle ferrovie in Basilicata, di cui ancora oggi, a distanza di un secolo e mezzo, paghiamo le conseguenze di quel ritardo che ha diviso per troppo tempo la nostra Regione dal resto d’Italia e ha addirittura diviso la nostra regione al proprio interno”.
È quanto ha dichiarato in apertura il presidente Vito Bardi, intervenendo questa mattina all’incontro sugli indirizzi del Piano digitale lucano, che si è svolto nella Sala Inguscio del Dipartimento Salute, alla presenza del Consigliere regionale Enzo Acito, del responsabile di Infratel Italia spa Luigi Cudia, e di Salvatore Panzanaro in rappresentanza dell’Ufficio per l’Amministrazione digitale della Regione Basilicata.
“La fibra, e più in generale la connettività ultraveloce, è la condizione imprescindibile nel mondo di oggi per mettere la Basilicata in connessione con il mondo e i lucani in contatto diretto con la pubblica amministrazione” ha aggiunto Bardi richiamando i dati Eurostat del 2019 che fotografano le ridotte interazioni via internet dei cittadini lucani con la Pubblica amministrazione.
Per il presidente Bardi “L’offerta di servizi è il moderno treno che dovrà correre sul binario moderno, ossia la fibra. E questo non vale solo per i servizi sanitari, ma anche per quelli pubblici e per i servizi culturali: pensate con la realtà virtuale quanti turisti in più potremo portare a Matera, a Venosa a Melfi e nelle altre tantissime perle della nostra Regione.

Si tratta – ha chiarito il presidente – di una sfida per tutta la pubblica amministrazione regionale, che deve rinnovarsi e che deve avere l’ambizione di raggiungere primati nell’erogazione di servizi digitali, consapevole del rilevante impatto sociale di tale trasformazione, del contributo di innovazione che può offrire alle nostre comunità, al nostro sistema economico e sociale”.
Della necessità di completare l’infrastruttura materiale per poi rilanciare quella immateriale, garantendo ai cittadini di poter usufruire dei servizi e delle opportunità derivanti dalla fibra ottica, ha parlato il Consigliere regionale Enzo Acito, evidenziando peraltro l’importante investimento di 24 milioni di euro legato al Piano per la banda ultralarga (Bul).

“Abbiamo preso l’impegno di portare la fibra in tutte le case lucane, quindi dobbiamo attivare la domanda da parte dei cittadini e delle imprese garantendo servizi in ambiti quali la telemedicina, il rapporto con la pubblica amministrazione, il mondo del lavoro e quello turistico e culturale”

ha detto Acito.
Il responsabile di Infratel Italia spa, Luigi Cudia, tra le altre cose ha confermato che la Basilicata sarà la prima regione italiana a ultimare la posa in opera della fibra ottica, come prevede il cronoprogramma della società che fissa al mese di dicembre 2022 il completamento dei lavori. Iniziativa che doterà 103 Comuni lucani di una tecnologia di trasmissione dei dati integralmente in fibra.

Fibra ottica: “la Basilicata potrebbe essere la prima a ultimare la posa in opera”

Covid19 Basilicata: otto decessi. Sono 883 i guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: otto decessi. Sono 883 i guariti. Sono 98 i pazienti ricoverati di cui 6 nei reparti di  terapia intensiva delle strutture ospedaliere lucane

Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 9 febbraio

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 8 febbraio, sono state effettuate 3.022 vaccinazioni. A ieri sono 464.920 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,0 per cento), 428.435 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (77,4 per cento) e 318.219 (57,5 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.211.574 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). In totale sono 98 le persone ricoverate: 49 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 3 in terapia intensiva, e 49 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 3 in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 5.438 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 926 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 883 guarigioni. Inoltre, è stato registrato il decesso di 8 persone: 1 residente ad Acerenza, 1 residente a Pignola, 1 residente a Tursi, 1 residente a Matera, 1 residente a Genzano di Lucania, 1 residente a Senise, 1 residente a Cersosimo e 1 residente a Noepoli.

COVID19, ISTANTANEA NAZIONALE

Sono 81.367 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 101.864.
Le vittime sono invece 384, mentre ieri erano state 415. Sono 731.284 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 999.095. Il tasso di positività è al 11,1%, in aumento rispetto a ieri quando era al 10,2%. Sono invece 1.350 i pazienti in terapia intensiva, 26 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 90. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 17.932 (18.337), ovvero 405 in meno rispetto a ieri. Dall’inizio della pandemia sono 11.847.436 gli italiani contagiati dal Covid, secondo i dati del ministero della Salute. Gli attualmente positivi sono 1.874.625, in calo di 53.175 nelle ultime 24 ore mentre i morti sono 149.896. I dimessi e i guariti sono invece 9.822.915 con un incremento di 134.460 rispetto a ieri [ansa]

Covid19 Basilicata: due decessi. I nuovi guariti sono 431

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: due decessi. I nuovi guariti sono 431.  Stesso numero per i nuovi casi di positività, di cui 425 sono residenti

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 6 febbraio, sono state effettuate 2.188 vaccinazioni.
A ieri sono 464.597 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,0 per cento), 427.617 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (77,3 per cento) e 313.392 (56,6 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.205.606 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
In totale sono 95 le persone ricoverate: 48 nell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza, di cui 2 in terapia intensiva, e 47 nell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’ di Matera, di cui 2 in terapia intensiva.
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 2.884 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 431 sono risultati positivi (425 riguardano residenti in Basilicata). Nella stessa giornata si sono avute 431 guarigioni. Registrati, inoltre, 2 nuovi decessi di persone residenti una a Nova Siri e l’altra a Potenza.

Emergenza Pandemia, nella categoria dedicata le notizie regionali

COVID19: ISTANTANEA NAZIONALE

Agenas: terapie intensive al 15%, in 24 ore crescono in 11 regioni L’occupazione dei reparti stabile, tuttavia aumenta in 3 regioni (in Abruzzo 38%), Basilicata (26%) e Bolzano (28%)

Resta al 15%, in Italia, la percentuale di terapie intensive occupate da pazienti con Covid-19. In 24 ore, cala in Piemonte (tornando al 16%), mentre cresce in 11 regioni o province autonome (molte delle quali, nei giorni scorsi, avevano visto un trend in calo): Calabria (al 13%), Campania (10%), Friuli Venezia Giulia (24%), Liguria (15%), Marche (21%), PA Bolzano (12%) Puglia (14%), Sardegna (16%), Toscana (17%), Umbria (9%), Veneto (14%). Stabile in Abruzzo (19%), Basilicata (4%), Emilia Romagna (16%), Lazio (21%), Lombardia (12%), Molise (8%), PA Trento (23%), Sicilia (15%), Val d’Aosta (14%). Questi i dati Agenas del 6 febbraio.

Nelle ultime 24 ore restano stabili al 28% in Italia i ricoveri nei reparti ordinari da parte pazienti con Covid-19, indicano i dati Agenas del 6 febbraio, ma aumentano in 3 regioni: Abruzzo, dove tocca il valore più elevato (38%), Basilicata (26%) e Bolzano (28%). Cala in 5 regioni e province autonome: Calabria (34%), Liguria (37%), PA Trento (29%), Piemonte (28%),Val d’Aosta (31%). Stabili in Campania (30%), Emilia Romagna (27%), Friuli Venezia Giulia (37%), Lazio (32%), Lombardia (25%), Marche (32%), Molise (23%), Puglia (26%), Sardegna (23%), Sicilia (37%), Toscana (26%), Umbria (33%), Veneto (23%) [ansa]

 

Torna su