Archivio tag

basilicata - page 3

In Basilicata 158 nuovi contagi da Covid-19, Ventitré in più del giorno precedente.

in Emergenza Covid-19

Sono stati processati 28 tamponi in più rispetto al rilevamento precedente di ieri 30 Marzo 2021, i contagi da Covid-19 in Basilicata crescono. Nel Metapontino 12 nuovi casi, di cui 4 a Pisticci. Due i decessi totali e 89 le guarigioni nel bollettino regionale odierno

La task force regionale comunica che ieri, 30 marzo, sono stati processati 1.324 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui158 (e fra questi 145 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona residente nel Lazio e in isolamento a Francavilla in Sinni, 1 persona di nazionalità estera in isolamento a Matera, 1 residente in Puglia e in isolamento a Palazzo San Gervasio, 1 residente in Sicilia e in isolamento a Venosa, 1 persona residente e in isolamento in Lombardia, 8 persone residenti e in isolamento in Puglia, 1 residente a Banzi (in isolamento a Lavello), 2 a Baragiano, 4 a Barile, 1  Bernalda (in isolamento a Potenza), 3 a Ferrandina, 2 a Filiano, 2 a Forenza, 2 a Francavilla in Sinni, 1 a Garaguso, 1 a Genzano di Lucania, 2 a Grassano, 2 a Grottole, 2 a Irsina, 6 a Lavello, 28 a Matera, 11 a Melfi, 1 a Montalbano Jonico, 1 a Montemilone, 3 a Montescaglioso, 2 a Muro Lucano       (di cui 1 in isolamento a Baragiano), 1 a Nova Siri, 1 a Pescopagano, 10  Picerno, 2 a Pietragalla, 6 a Pignola, 4 a Pisticci, 2 a Policoro, 5 a Pomarico, 14 a Potenza (di cui 1 in isolamento a Grassano), 1 a Rapolla, 2 a Rionero in Vulture, 1 a San Chirico, Nuovo (in isolamento a Potenza), 7 a San Fele, 1 a Scanzano Jonico, 3 a Terranova di Pollino, 2 a Tito, 2 a Tursi, 4 a Venosa (di cui 1 in isolamento in Lazio).

Nella stessa giornata risultano decedute 2 persone (residenti una a Francavilla in Sinni e l’altra a Satriano di Lucania) e sono state registrate 89 guarigioni di residenti in Basilicata

– a cui si aggiungono le guarigioni di 1 persona di nazionalità estera in isolamento a San Chirico Nuovo e di 1 persona residente in Campania e in isolamento a Teana –, così distribuite sul territorio lucano: 1 ad Atella, 5 ad Avigliano, 1 a Banzi, 1 a Bella, 1 a Calvello, 1 a Cancellara, 1 a Fardella (relativa a persona in isolamento in Campania), 4 a Forenza, 3 a Francavilla in Sinni, 2 a Grumento Nova (di cui 1 riguardante persona in isolamento a Potenza), 1 a Maratea, 15 a Matera, 1 a Melfi (relativa a persona in isolamento a Potenza), 2 a Montalbano Jonico, 1 a Montescaglioso, 1 a Noepoli (relativa a persona in isolamento a Potenza), 7 a Nova Siri, 2 a Pescopagano, 1 a Policoro, 21 a Potenza (di 1 relativa a persona in isolamento a Rionero in Vulture e 4 a persone in isolamento a San Chirico Nuovo), 4 a Rapolla, 1 a Rionero in Vulture, 1 a San Chirico Nuovo, 1 a San Severino Lucano, 2 a Senise, 3 a Teana, 1 a Tolve e 4 a Viggiano.

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.523, di cui 4.339 in isolamento domiciliare. Sono 13.997 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 429 quelle decedute. 

 

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 184: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 34 in Pneumologia, 11 in Medicina d’urgenza, 19 nel reparto di Medicina interna Covid e 5 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 36 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 20 in Pneumologia, 14 nel reparto di Medicina interna Covid e 9 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.


Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 280.729 tamponi molecolari, di cui 258.770 sono risultati negativi, e sono state testate168.149 persone. 

Acquedotto Lucano propone l’autolettura: “bollette in linea con i consumi reali”

in Cronaca

AUTOLETTURA CONSUMI IDRICI : AL VIA UNA NUOVA CAMPAGNA-  Potenza, 30 marzo 2021

Nei giorni scorsi Acquedotto Lucano ha rilanciato una nuova campagna per l’autolettura dei consumi idrici da parte degli utenti, al fine di garantire l’emissione delle prossime bollette in linea con i consumi reali ed effettivi. L’autolettura che, di norma, può essere comunicata in qualsiasi momento dell’anno, per la prossima fatturazione prevista al 30 maggio 2021, potrà essere comunicata fino al 6 aprile 2021. Gli utenti, attraverso Codice Cliente e  ULM (reperibili su una fattura precedente) potranno comunicare i consumi rilevati attraverso i seguenti canali messi a disposizione dal gestore del servizio idrico integrato:

  • Internet: accedendo alla pagina acquedottolucano.it nella sezione “Autolettura”;
  • Telefono: contattando il numero verde 800 992 292 (Digitare tasto 1);
  • SMS: al numero 339 994 18 02
  • Telegram: registrandosi al servizio di autolettura

Accedendo al sito di Acquedotto Lucano, inoltre, si può cogliere l’occasione anche per scegliere una bolletta più comoda e sostenibile attraverso la domiciliazione bancaria dei pagamenti senza alcun costo aggiuntivo e addebiti puntuali,  evitando di doversi recare presso istituti bancari o uffici postali per il pagamento della stessa. È inoltre possibile richiedere l’invio della bolletta direttamente via mail, ricevendola in modo istantaneo e completamente gratuito.

“L’autolettura è un sistema efficace ed essenziale che consente all’utente di monitorare i consumi in maniera autonoma – afferma l’amministratore unico di Acquedotto lucano, Giandomenico Marchese – e di  verificare anche l’eventuale presenza di perdite agli impianti interni che comportano un aumento dei consumi e l’inutile dispersione di risorsa idrica. Pertanto, oltre alla lettura periodica dei contatori effettuata dagli operatori di Acquedotto Lucano, invitiamo gli utenti a collaborare attraverso semplici procedure per garantire la certezza dei consumi e soprattutto tenere sotto controllo la bolletta”.

Covid-19, in Basilicata processati 1296 tamponi, 135 i positivi. Nel Metapontino 5. Due decessi e 193 guariti in regione.

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 30 marzo rispetto a dati del 29 marzo

 La task force regionale comunica che ieri, 29 marzo, sono stati processati 1.296 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 135 (e fra questi 113 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 6 persone residenti in Calabria (di cui 5 in isolamento a Melfi e 1 a Nova Siri), 1 persona residente in Campania e in isolamento a Melfi, 2 persone residenti in Emilia-Romagna e in isolamento a Melfi, 1 persona residente in Puglia e in isolamento a Lagonegro, 1 persona di nazionalità estera in isolamento a Banzi, 4 persone residenti in Sicilia e in isolamento a Melfi, 6 persone residenti e in isolamento in Puglia e 1 persona residente e in isolamento in Veneto, 1 residente ad Atella, 1 ad Avigliano, 2 a Barile, 1 a Bella, 1 a Bernalda, 1 a Ferrandina, 1 a Francavilla in Sinni, 1 a Genzano di Lucania, 7 a Grassano, 1 a Grumento Nova, 1 a Irsina, 1 a Latronico, 5 a Lauria, 2 a Marsicovetere, 13 a Matera, 26 a Melfi, 3 a Montescaglioso (di cui 1 in isolamento a Bernalda), 1 a Muro Lucano, 4 a Palazzo San Gervasio, 3 a Picerno, 3 a Pietragalla, 2 a Policoro, 6 a Pomarico, 8 a Potenza (di cui 1 in isolamento a Melfi), 4 a Rionero in Vulture, 1 a Ruoti, 1 a San Fele, 5 a Sant’Arcangelo, 1 a Tolve, 2 a Tursi (di cui 1 in isolamento a Nova Siri) e 4 a Venosa.

 

Nella stessa giornata risultano decedute 2 persone (residenti una a Montescaglioso e l’altra a Satriano di Lucania) e sono state registrate 193 guarigioni di residenti in Basilicata – a cui si aggiungono le guarigioni di un residente in Lombardia e di una persona di nazionalità estera entrambi in isolamento a Scanzano Jonico –,

così distribuite sul territorio lucano: 8 ad Avigliano (di cui 1 guarigione riguarda una persona in isolamento a Potenza), 1 a Barile, 4 a Castelluccio Inferiore, 1 a Ferrandina (relativa a persona in isolamento a Rotondella), 5 a Francavilla in Sinni, 1 a Latronico, 3 a Lauria (di cui 1 riguardante una persona in isolamento a Potenza), 1 a Marsicovetere, 1 a Matera, 1 a Missanello (legata a persona in isolamento a Sant’Arcangelo), 6 a Moliterno, 7 a Montescaglioso, 1 a Pietrapertosa (relativa a persona in isolamento a Potenza), 8 a Policoro, 88 a Potenza, 1 a Rotonda, 4 a Rotondella, 1 a Ruoti, 1 a San Chirico Raparo, 28 a Sant’Arcangelo, 1 a Sasso di Castalda, 2 a Scanzano Jonico, 12 a Senise, 3 a Stigliano, 2 a Tramutola, 1 a Tricarico e 1 a Viggiano. 

 Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.469, di cui 4.301 in isolamento domiciliare. Sono 13.908 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 427 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 168: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 31 in Pneumologia, 13 in Medicina d’urgenza, 19 nel reparto di Medicina interna Covid e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 34 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 21 in Pneumologia, 2 nel reparto di Medicina interna Covid e 9 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 279.405 tamponi molecolari, di cui 257.604 sono risultati negativi, e sono state testate 167.543 persone.

Covid-19, in Basilicata si parte con gli anticorpi monoclonali

in Emergenza Covid-19

Saranno i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta a segnalare i pazienti potenzialmente idonei alla terapia, mentre gli specialisti delle unità operative di Malattie infettive del ‘San Carlo’ di Potenza e del ‘Madonna delle Grazie’ di Matera verificheranno le condizioni per l’eleggibilità dei vari soggetti e provvederanno alla somministrazione degli anticorpi monoclonali bamlanivimab, bamlanivimab-etesevimab e casirivimab-imdevimab, in linea i pareri del Comitato tecnico scientifico e dell’Agenzia italiana del farmaco.

È quanto prevede il documento di indirizzo redatto dal Dipartimento Politiche della persona della Regione Basilicata, inviato nei giorni scorsi all’Aor San Carlo e alle aziende sanitarie di Matera e Potenza, in cui viene indicato il percorso per il trattamento con anticorpi monoclonali dei pazienti positivi al Covid-19 non ospedalizzati, con sintomi di grado lieve e moderato di recente insorgenza o che presentano specifici fattori di rischio.

Nello stesso documento si chiarisce che, dopo la somministrazione della terapia, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, in stretta collaborazione con le Unità speciali di continuità assistenziale, provvederanno a garantire la sorveglianza e a redigere la scheda di follow-up dei pazienti che sarà a disposizione anche degli specialisti delle Malattie infettive

Covid-19, in Basilicata 194 nuovi casi su 1610 tamponi. Sei le persone decedute, sono 109 quelle guarite

in Emergenza Covid-19

La task force regionale comunica che nei giorni 27 e 28 marzo sono stati processati 1.610 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 194 (e fra questi 167 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riguardano: 1 persona residente in Puglia in isolamento a Matera, 13 cittadini stranieri in isolamento a Corleto Perticara, 13 persone residenti e in isolamento in Puglia, 1 persona residente ad Atella, 4 ad Avigliano, 4 a Banzi, 1 a Baragiano, 2 a Bella, 6 a Bernalda, 1 a Chiaromonte in isolamento a Corleto Perticara, 1 a Filiano, 1 a Forenza, 3 a Grassano di cui 1 in isolamento a Matera, 7 a Lavello, 2 a Maratea, 1 a Maschito, 21 a Matera, 6 a Melfi, 1 a Miglionico, 1 a Moliterno, 4 a Montalbano Jonico, 3 a Montescaglioso, 1 a Nova Siri, 1 a Oppido Lucano, 10 a Palazzo San Gervasio di cui 1 in isolamento a Montemilone, 1 a Paterno, 2 a Pescopagano, 5 a Picerno, 6 a Pignola, 6 a Pisticci di cui 1 in isolamento a Venosa, 11 a Policoro, 8 a Pomarico, 21 a Potenza, 1 a Rapolla in isolamento a Rionero in Vulture, 1 a Rionero in Vulture, 5 a San Fele di cui 1 in isolamento ad Avigliano, 1 a Satriano di Lucania, 1 a Scanzano Jonico, 3 a Tito, 1 a Tramutola, 2 a Trecchina, 8 a Venosa, 2 a Vietri di Potenza.

Nelle stesse giornate sono decedute 6 persone (1 residente a Latronico, 1 a Melfi, 2 a Potenza, 1 a Sant’Arcangelo, 1 a Senise) e sono state registrate 109 guarigioni (108 di residenti in Basilicata e 1 di un non residente):

2 di Avigliano, 1 di Bernalda, 1 di Calvera, 1 di Carbone in isolamento a Sant’Arcangelo, 1 di Chiaromonte, 3 di Corleto Perticara, 2 di Episcopia, 1 di Fardella, 1 di Forenza 5 di Francavilla in Sinni, 1 di Lagonegro, 2 di Lauria, 7 di Maratea, 1 di Marsicovetere in isolamento a Corleto Perticara, 11 di Matera, 7 di Melfi, 2 di Montescaglioso, 1 di Oppido Lucano, 2 di Pisticci, 14 di Policoro, 1 di Pomarico, 6 di Potenza di cui 1 in isolamento a Savoia di Lucania, 2 di Rapolla, 12 di Rionero in Vulture, 2 di Rivello, 4 di Roccanova di cui 2 in isolamento a Castronuovo di Sant’Andrea, 5 di Senise, 5 di Stigliano, 1 di Teana, 1 di Trecchina, 3 di Vaglio di Basilicata, 1 di un residente in Campania in isolamento a Maratea. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.551, di cui 4.371 in isolamento domiciliare. Sono 13.715 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 425 quelle decedute.
Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 180: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 34 in Pneumologia, 16 in Medicina d’urgenza, 20 in Medicina interna Covid e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 36 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 22 in Pneumologia, 4 in Medicina interna Covid e 8 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 278.109 tamponi molecolari, di cui 256.443 sono risultati negativi, e sono state testate 166.975 persone

PSR Basilicata, il “biologico” al centro della misura

in Economia

Le risorse messe a disposizione per l’intero quinquennio sono state pari a circa 86 milioni di euro, interessando circa 2300 aziende ed una superficie “a premio” investita a biologico di circa 71.500 ettari per anno (sulla media dei 5 anni), di cui oltre il 50% destinata a cereali e leguminose

 “Il biologico in Basilicata ha registrato, in linea con la situazione nazionale, una fase di assestamento del settore caratterizzata, negli ultimi anni, da una sostanziale stazionarietà del numero di aziende certificate e della superficie dedicata, una leggera crescita dei trasformatori e una stabilizzazione dei produttori”. È quanto dichiarato da Francesco Fanelli, assessore alle Politiche agricole e forestali, in occasione della conferenza on line “Riforma della politica agricola e prospettive per l’agricoltura biologica”, organizzata dall’Aiab – Associazione Italiana per l’agricoltura biologica. “Al contempo – ha aggiunto l’assessore – l’agricoltura biologica ha rivestito un’importanza notevole rappresentando una delle priorità strategiche del PSR Basilicata 2014-2020 e determinando, tra l’altro, una netta riduzione dell’uso di prodotti fitosanitari e l’adozione di tecniche agricole sostenibili con conseguente riduzione del rischio ambientale”. Nel quinquennio 2016-2020, il PSR Basilicata ha utilizzato le risorse della Misura 11 per sostenere da un lato la conversione all’agricoltura biologica (Sottomisura 11.1 “Pagamenti per la conversione in pratiche e metodi di agricoltura biologica”), dall’altro il mantenimento delle pratiche di agricoltura biologica attraverso un premio corrisposto sulla base degli ettari oggetto di impegno quinquennale (Sottomisura 11.2 “Pagamenti per il mantenimento di pratiche e metodi di agricoltura biologica”). Le risorse messe a disposizione per l’intero quinquennio sono state pari a circa 86 milioni di euro, interessando circa 2300 aziende ed una superficie “a premio” investita a biologico di circa 71.500 ettari per anno (sulla media dei 5 anni), di cui oltre il 50% destinata a cereali e leguminose. La misura 11 ha senza dubbio contribuito, per un verso alla conservazione della biodiversità e per altro ha favorito la diversificazione degli ordinamenti produttivi attraverso l’utilizzo di varietà/ecotipi locali caratterizzati da una maggiore resistenza alle avversità biotiche e climatiche. “La produzione biologica lucana è senza dubbio fortemente condizionata dagli aiuti comunitari – ha detto l’assessore – ma è altrettanto vero che il sostegno offerto a parziale copertura dei maggiori costi sostenuti non è sufficiente a garantire il corso delle produzioni biologiche che a livello regionale continuano a registrare l’assenza di adeguati canali di commercializzazione in grado di remunerarne la produzione stessa.  In questo contesto normativo si inserisce la programmazione del nuovo bando per l’agricoltura biologica che, partendo dalle regole della scheda di misura del PSR 2014-2020, ed in coerenza con le prescrizioni dell’art. 7 del Regolamento di transizione, prevede l’attivazione di nuovi impegni per il triennio 2021-2023. Si è ritenuto infatti di avviare un nuovo bando e di non prolungare gli impegni già assunti per consentire a nuove aziende di accedere al premio per la conversione all’agricoltura biologica. Da regolamento la conversione all’agricoltura biologica può essere finanziata per un periodo massimo di tre anni per poi essere sostenuta come mantenimento. Tuttavia, considerando le risorse disponibili che sono ancora in corso di definizione – ha concluso Fanelli – il nuovo bando assicurerà i pagamenti per il mantenimento dell’agricoltura biologica e selezionerà le aziende in conversione, finanziando, a parità di condizione, quelle con una superficie maggiore.  In tal modo i nuovi impegni, riferiti al triennio 2021-2023, garantiranno la continuità dei pagamenti alle aziende biologiche fino alla nuova programmazione”.

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nell’articolo

Basilicata, vaccinazioni a Tursi e altri 5 comuni. Il 30 Marzo toccherà a dializzati e trapiantati.

in Emergenza Covid-19

Covid – 19, vaccinazioni in altri 6 comuni lucani

Nella giornata di oggi sono partite le vaccinazioni nei comuni di Anzi, Paterno, Lagonegro, Rapolla, Roccanova, Tursi. E finalmente abbiamo il calendario delle prime dosi Pfizer negli altri Comuni fino al 3 Aprile.
Sono già stati allertati e avvisati i Sindaci, che meritano un plauso per il loro impegno sul territorio. Alle ore 16 di oggi, dal portale somministrazioni di Poste (da non confondere assolutamente con il portale vaccinazioni, sempre di Poste: serve ricordarlo…) in Basilicata il 56,5% degli over 80 (il 60,8% degli over 90) ha ricevuto la prima dose di vaccino e il 37,7% ha ricevuto anche la seconda dose (42,2% per gli over 90). Il risultato ha effetti concreti: ieri solo 1 positivo tra gli Over 80. Ma ancora c’è da fare tantissimo.
Ringrazio AVIS e Alleanza Coop Basilicata per la disponibilità delle loro strutture, ma se da qui al 1° Aprile il Governo non ci invierà le risorse umane promesse, procederemo allo scorrimento della graduatoria degli infermieri: dobbiamo vaccinare più persone possibili.
Il 30 Marzo inizieremo con le vaccinazioni di dializzati e trapiantati.

E domani (27 Marzo 2021, ndr) daremo informazioni certe per i malati oncologici.

Le scuole resteranno chiuse fino al 6 Aprile. Per quella data tutti gli insegnanti lucani saranno vaccinati e quindi potremo riaprire tutte le classi in sicurezza.

Lo afferma il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Vaccinazioni, la Basilicata al primo posto fra le regioni

“Secondo i nuovi dati pubblicati sul sito governo.it in Italia 8 regioni hanno finora vaccinato (con due dosi) meno del 20% degli ultraottantenni. Si tratta di Sardegna 6,32%, Toscana 10,47%, Calabria 13,03%, Umbria 16,57%, Lombardia e Puglia 17,28%, Sicilia 17,86% e Abruzzo 18,49. Al capo opposto della classifica ci sono, in testa, la Provincia autonoma di Trento con il 41,37% degli over 80 vaccinati e la Provincia autonoma di Bolzano (35,73%)”, è riportato in un comunicato del governatore Vito Bardi, diffuso in queste ore.

Tra le Regioni la migliore è la Basilicata con il 34,88%, poi l’Emilia Romagna con il 30,18%. Tra le altre regioni il Lazio è al 27,56%, il Veneto al 21,03%, il Piemonte al 21,97%.

Sempre secondo i dati forniti dal Governo e pubblicati sul sito (aggiornamento oggi alle ore 8), la Regione Basilicata è al primo posto in Italia per la vaccinazione del personale scolastico con una percentuale relativa alla somministrazione della prima dose pari all’86, 47 percento a fronte di una media nazionale del 56, 56 percento. Numeri positivi per la Basilicata riguardano anche le vaccinazioni al personale sanitario con una percentuale effettuata di prima dose all’87,03 percento a fronte di una media nazionale dell’86,24 percento. Mentre il personale sanitario che ha ricevuto la prima e seconda dosa è pari al 79,81 percento a fronte di una media nazionale del 74,87 percento.

Sono 110 i nuovi positivi al Covid-19 in Basilicata, nel Metapontino 29. A Pisticci sono 18. Nessun decesso.

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 25 marzo (dati 24 marzo). Sono 15 i pazienti con il Covid- 19 nelle terapie intensive delle strutture ospedaliere lucane

 La task force regionale comunica che ieri, 24 marzo, sono stati processati 1.169 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 110 (e fra questi 105 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività riguardano: 1 persona residente a Milano e in isolamento a Matera, 4 persone residenti e in isolamento in Puglia, 1 residente ad (in isolamento a Matera), 2 ad Avigliano, 1 a Baragiano, 1 a Bella, 1 a Bernalda, 1 a Forenza, 1 a Francavilla in Sinni, 1 a Grottole, 1 a Laurenzana (in isolamento a Potenza), 1 a Lavello, 1 a Maratea, 11 a Matera, 8 a Melfi (di cui 1 in isolamento a Rionero in Vulture), 2 a Miglionico, 1 a Montescaglioso, 3 a Nova Siri, 2 a Palazzo San Gervasio, 4 a Picerno, 2 a Pietragalla, 18 a Pisticci, 4 a Policoro, 9 a Pomarico, 14 a Potenza, 1 a Rionero in Vulture, 1 a Rotonda (in isolamento a Latronico), 2 a San Chirico Nuovo, 1 a Sant’Angelo le Fratte, 1 a Senise, 3 a Stigliano, 2 a Teana, 1 a Tricarico e 3 a Tursi.

 Nella stessa giornata nessun decesso è stato registrato e risultano guariti 50 residenti in Basilicata

– a cui si aggiungono le guarigioni di 2 persone residenti e in isolamento in Puglia –, così distribuiti sul territorio: 8 ad Avigliano, 4 a Castelsaraceno, 1 a Francavilla in Sinni, 2 a Irsina, 2 a Lauria, 3 a Matera, 21 a Melfi, 1 a Moliterno, 2 a Montescaglioso, 1 a Nova Siri, 1 a Pisticci, 2 a Policoro, 1 a Rapolla e 1 a Rotondella. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.334, di cui 4.163 in isolamento domiciliare. Sono 13.504 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 416 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 171: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 33 in Pneumologia, 15 in Medicina d’urgenza, 18 nel reparto di Medicina interna Covid e 6 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 37 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 16 in Pneumologia, 2 nel reparto di Medicina interna Covid e 9 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 273.658 tamponi molecolari, di cui 252.480 sono risultati negativi, e sono state testate 164.804 persone.

Nel fine settimana processati 1488 tamponi in Basilicata: 134 i nuovi positivi al Covid-19. Nel Metapontino 20 casi, 8 a Policoro

in Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 22 marzo rispetto ai dati del 20 e del 21 marzo

La task force regionale comunica che del 20 e del 21 marzo sono stati processati 1.488 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 134 (e fra questi 128 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riguardano: 4 persone residenti in Puglia di cui 2 in isolamento a Irsina, 1 a Policoro e l’altra a Tursi, due persone residenti in Puglia e lì in isolamento, 1 persona di Anzi in isolamento a Potenza, 1 di Banzi, 1 di Barile in isolamento a Potenza, 1 di Bella, 3 di Bernalda, 2 di Castelgrande, 2 di Chiaromonte, 3 di Episcopia, 1 di Ferrandina, 4 di Filiano di cui 1 in isolamento a Potenza, 4 di Forenza di cui 1 in isolamento a Policoro, 1 di Francavilla in Sinni, 1 di Grottole, 4 di Latronico, 10 di Lauria, 8 di Lavello, 1 di Marsico Nuovo, 10 di Matera, 9 di Melfi, 1 di Miglionico, 7 di Montescaglioso, 1 di Noepoli, 3 di Nova Siri, 1 di Palazzo San Gervasio, 5 di Pietragalla, 4 di Pisticci, 8 di Policoro, 4 di Pomarico di cui 1 in isolamento a Matera, 13 di Potenza, 3 di Rionero in Vulture, 1 di Rotonda, 3 di San Fele, 1 di Scanzano Jonico, 1 di Senise, 2 di Stigliano, 1 di Tolve, 1 di Trecchina, 1 di Tursi.

Sempre nelle giornate di ieri e di avantieri si sono registrati 13 decessi: 1 di Balvano, 1 di Calvera, 1 di Chiaromonte, 1 di Francavilla sul Sinni, 1 di Matera, 2 di Melfi, 1 di Montescaglioso, 1 di Palazzo San Gervasio, 1 di Pietrapertosa, 2 di Potenza, 1 di Tursi.

Sono 77 le persone guarite di cui 73 residenti in Basilicata: 1 di Acerenza, 2 di Barile, 1 di Forenza, 2 di Ferrandina, 1 di Irsina, 1 di Lavello, 12 di Matera di cui 1 in isolamento a Tricarico, 6         di Melfi, 2 di Montalbano Jonico di cui 1 in isolamento a Montescaglioso, 8 di Montescaglioso, 1 di Nova Siri in isolamento a Tursi, 1 di Pescopagano, 1 di Picerno in isolamento a Tito, 1 di Pisticci, 5 di Policoro, 1 di Potenza, 3 di Rionero in Vulture, 1 di Rotondella, 1 di Scanzano Jonico, 1 di Stigliano, 1 di Tito, 2 di Tolve, 2 di Tursi, 16 di Venosa, 1 residente in Campania in isolamento a Pescopagano, 1 residente in Puglia in isolamento a Matera, 2 residente in Puglia e lì in isolamento.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.239, di cui 4.067 in isolamento domiciliare. Sono 13.274 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 406 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 172:

a Potenza 34 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 33 in Pneumologia, 14 in Medicina d’urgenza, 21 nel reparto di Medicina interna Covid e 5 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 31 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 22 in Pneumologia, 3 nel reparto di Medicina interna Covid e 9 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 269.686 tamponi molecolari, di cui 248.865 sono risultati negativi, e sono state testate 163.079 persone.

Accordo con il Corepla per eco-compattori per rifiuti in plastica

in Politica

Rosa: l’intesa con il Consorzio nazionale non solo garantirà una raccolta differenziata più efficace ma anche l’abbattimento della tassa dei rifiuti con un risparmio per i cittadini. Disponibili tre milioni di euro a favore dei  Comuni.

Un accordo di programma tra la Regione Basilicata e il Consorzio nazionale Corepla, per installare eco-compattatori in Basilicata, dove smaltire i contenitori di liquidi e imballaggi in plastica. La giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente ed Energia, Gianni Rosa nella scorsa seduta, ha approvato lo schema dell’intesa.

“Una prima fase – spiega l’assessore Rosa – sarà orientata ad individuare i luoghi sui quali collocare gli eco-compattatori, in relazione alle caratteristiche topografiche dei territori. I Comuni, successivamente, potranno aderire all’accordo partecipando a bandi di gara o manifestazioni di interesse.

Una scelta, la nostra, che prevede nell’accordo – aggiunge l’esponente del governo Bardi – un investimento regionale di tre milioni di euro a favore dei Comuni. In questo modo si otterrà un risparmio che inciderà direttamente sulle tasche dei cittadini, che avranno il vantaggio di vedere ridotta la tassa per la raccolta dei rifiuti. Oltre a un sistema di raccolta differenziata più efficace e in linea con i principi comunitari, sarà garantita una maggiore tutela ambientale con lo smaltimento più veloce della plastica, uno dei materiali più inquinamenti e resistenti nell’ambiente”.

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nell’articolo

Torna su