Archivio tag

azzurri

L’Italia di Mancini: la Fiaba di una Rinascita

in Una finestra sul Mondo

L’Italia di Mancini: la Fiaba di una Rinascita. Mancini ha infatti saputo implementare una filosofia di gioco avanguardistica, basata sul controllo della palla e sulla riaggressione.

La trama è di quelle degne dei più grandi romanzi epici, una storia che innalza a piena potenza il senso di patriottismo di un’intera nazione, e che ha riportato il sogno e la speranza nelle menti di adulti e bambini. Sono passati quasi quattro anni dall’incubo sportivo che ha coinvolto i nostri colori, un disastro che per lungo tempo ha affossato entusiasmi e convinzioni, rischiando di allontanare la gente dall’appassionato tifo azzurro. Quando però si raschia il fondo del barile esiste una sola possibilità, la risalita, e la nazionale italiana l’ha compiuta nel migliore dei modi, regalando al mondo intero una delle più belle favole sportive degli ultimi anni. Alla base di una rinascita vi è da sempre un valore fondamentale, la fiducia, un attributo che Roberto Mancini ha da subito elargito a tutto il gruppo, generando un clima di unione ed entusiasmo. L’Italia si è rialzata a piccoli passi, attraverso una crescita costruita e rifinita dalla competenza dell’intero staff azzurro, un lavoro di restaurazione che ha riportato grande consapevolezza nell’ambiente, una virtù che la nostra nazionale aveva perso per lungo tempo. Oggi i ragazzi del “Mancio” sono la in alto, a giocarsi la finale di un Europeo conquistata con le unghie e con i denti, imponendo la propria voglia di rivalsa su potenze come Spagna e Belgio, e riprendendosi con forza il proprio posto fra le protagoniste assolute di questo sport. Dalla mancata qualificazione ai campionati mondiali all’Olimpo delle più grandi, un triennio dal sapore di magia e dai toni a dir poco fiabeschi, in cui i colori azzurri sono tornati a splendere con grande vivacità. Non sono stati solo i valori umani a ritrasformare l’Italia in una squadra di spessore. Mancini ha infatti saputo implementare una filosofia di gioco avanguardistica, basata sul controllo della palla e sulla riaggressione, portando un calcio non solo estremamente offensivo, ma anche stilisticamente elegante e raffinato. Gli azzurri si schierano con ordine, organizzazione ed una maniacale gestione del pallone, con l’intento di imporre la propria qualità su ogni avversario. I nostri ragazzi sono dei pregevoli martelli, ma sanno essere anche dei perfetti incudini, in grado di adattarsi con grande efficacia all’avversario e prendere le giuste contromisure con intelligenza e pragmatismo. Una squadra camaleontica e moderna, in grado di reggere il confronto con chiunque, senza temere nessuno. Altro importante tassello che impreziosisce il mosaico “manciniano”

è la valorizzazione dei giovani, un punto focale del progetto, che ha portato ben 35 calciatori ad esordire in maglia azzurra, fra cui Locatelli, Barella, Pessina, Zaniolo, Raspadori e tanti altri.

Questo tipo di gestione ha notevolmente innalzato la fiducia verso i nostri giovani ed i settori giovanili italiani, dando una vera e propria sterzata rispetto alla mentalità più conservativa e gestionale del passato, incentrata sull’esperienza ed il puro status dei calciatori.
Questi ragazzi ci hanno ridato l’orgoglio di essere italiani e di gioire per questi colori, ed i risultati che continuano a susseguirsi, ormai da tre anni, valgono più di mille parole. Noi tifosi azzurri non possiamo che ringraziarli per tutti i valori che stanno riportando alla nostra nazione, e per tutto il prestigio che hanno riconquistato, con gambe, piedi e soprattutto cuore, arricchito da quel sano ed impattante senso d’appartenenza che ci contraddistingue da sempre. Grazie ragazzi, grazie per averci ridato la gioia di essere italiani.

FRANCESCO LIONETTI

Segui ilMet su Instagram

Foto da goal.com

 

#Posteitaliani: 10 lucani sulla maxi-bandiera

#Posteitaliani: 10 lucani sulla maxi-bandiera

in Cultura

#Posteitaliani: 10 lucani sulla maxi-bandiera. L’installazione, alta 60 metri e larga 15, nel quartiere Eur di Roma

  

Potenza, 1 luglio 2021 – C’è anche una nutrita rappresentanza lucana nei 900 metri quadrati che compongono la maxi-bandiera italiana installata a Roma sulla facciata della sede centrale di Poste Italiane, in viale Europa, per sostenere la Nazionale di calcio nel campionato europeo.

Tra i 1200 volti dell’azienda che compongono la bandiera da record, alta 60 metri e larga 15, ci sono anche quelli di dieci dipendenti della provincia di Potenza e della provincia di Matera:

Angelo Coretti  di Matera, Rocco Fabiano di Policoro, Annarita Gerardi di Avigliano, Carmen Labella di Potenza, Mariateresa Mattia di Potenza, Michele Monetta di Anzi, Daniela Pugliese di Grumento Nova, Nicola Domenico Verde di Tursi, Francesco Vairo e Donato D’Onofrio di Potenza.

La maxi-bandiera, che ricopre interamente la facciata del grattacielo che ospita gli uffici direzionali di Poste nel quartiere Eur, è stata composta da una rappresentanza di dipendenti dell’azienda che ha partecipato all’iniziativa #Posteitaliani inviando la propria foto per incoraggiare i ragazzi di Roberto Mancini in vista dell’impegno della Nazionale agli Europei. Un sostegno che il ct ha ricambiato con l’invio di una cartolina di ringraziamento inviata ai dipendenti presenti sulla maxi bandiera.

Poste Italiane è partner della Nazionale di calcio come Top Sponsor al fianco della Federazione Italiana Giuoco Calcio, sostenendo il progetto di rinnovamento che la FIGC porta avanti da tempo e condividendo lo stesso rispetto per i valori sportivi, il radicato e profondo rapporto con il Paese e la capacità di fare squadra per raggiungere i traguardi più impegnativi.

Segui ilMet su Instagram

Leggi anche: in Basilicata la svolta green di Poste Italiane

Torna su