Elezioni amministrative Scanzano Jonico 2024. La parola all’aspirante sindaco Nicola Mangialardi

in Politica

Elezioni amministrative Scanzano Jonico 2024. La parola all’aspirante sindaco Nicola Mangialardi. Ci proponiamo la vittoria attraverso i punti programmatici che abbiamo individuato. Che vinca il migliore.

 

Medico primario emerito al San Camillo e docente di Chirurgia vascolare a La Sapienza a Roma, è Nicola Mangialardi, l’altro aspirante sindaco di Scanzano Jonico nella competizione elettorale comunale che porterà i cittadini al voto l’8 e il 9 Giugno 2024. Nella sua lista il Partito Democratico, il Movimento 5 Stelle e rappresentanti del mondo civico e di centro. Il progetto politico capeggiato dal professore è “Scanzano al Centro”.

Professor Mangialardi con quale spirito affronterai la campagna elettorale?

“Sono stato contattato da alcuni compaesani e ho accolto con piacere la chiamata e l’invito a mettermi a disposizione della candidatura a sindaco della città di Scanzano.
Qui a Scanzano Jonico ho fatto una parte del mio percorso scolastico, le elementari e le medie. Poi per necessità mi sono spostato. Per me è stato come un ritorno alle origini, alle radici.
Come si può immaginare, Scanzano Jonico è nei miei ricordi, nell’anima. Sono questi gli aspetti più importanti: sono appunto le radici”.

Ipotizziamo il successo elettorale tuo e dell’intera squadra: quali saranno le priorità dell’azione amministrativa che attuerete?

“Le priorità che esistono in una cittadina come Scanzano Jonico sono diverse e provo a sintetizzarle: penso al decoro urbano. Appare evidente che c’è molto da recuperare da questo punto di vista, ci sono situazione critiche, e quindi azioneremo le leve necessarie per far fronte a queste esigenze. Poi per quanto riguarda il turismo ci sarà moltissimo da programmare e fare. Il comparto turistico in città va recuperato, il litorale qui è fra i più belli in assoluto della zona ma non è stato messo adeguatamente a regime. Il turismo qui a Scanzano Jonico offrirebbe delle opportunità straordinarie per le potenzialità che ha e che sono indiscutibili. Un altro aspetto collegato, che ha necessità di risposte immediate, è quello dell’erosione di alcuni dei tratti più belli del litorale scanzanese, un fenomento in atto e che desta preoccupazioni forti anche per la sicurezza dei luoghi e delle persone che vivono e frequentano gli stessi. Questo sarà uno dei punti fondamentali della nostra azione amministrativa.

Ho trovato il settore agricolo in grande espansione grazie all’approccio illuminato e alla professionalità di tanti imprenditori agricoli. Il mercato nazionale delle fragole proprio a Scanzano Jonico trova uno dei più importanti riferimenti economici nazionali. L’eccellenza legata all’agricoltura, e alle stesse fragole, andrà ulteriormente promossa e valorizzata.

In città inoltre bisogna avviare il piano di recupero di tutte le infrastrutture e le strade, senza trascurare, per un discorso di completezza con quanto detto prima, i percorsi turistici. Realizzare il piano d’ambito e dotarsi quindi di strumenti indispensabili per lo slancio turistico”.

Caratterialmente cosa metterà in questa campagna elettorale?

“In questa campagna elettorale metterò la voglia di realizzare il programma condiviso con tutti i candidati. I progetti non si realizzano combattendo contro un avversario politico. Anzi, al nostro avversario riconosciamo dignità per il percorso politico importante che ha svolto. Non entreranno in questa competizione le valutazioni personali, non sono queste le cose che interessano. Ciò che conta sono le capacità politiche, le competenze amministrative e la voglia di concretizzare quanto progettato. Ci proponiamo la vittoria attraverso i punti programmatici che riteniamo essere importanti e quindi degni di attenzioni e sforzi. In bocca al lupo a tutti. E che vinca il migliore”.

Ultimi articoli in Politica

Torna su