Consiglio regionale. Piro non parteciperà: Gip non concede autorizzazione

in Politica

Consiglio regionale. Piro non parteciperà: Gip non concede autorizzazione. Francesco Piro risulta indagato e sottoposto a misura cautelare di obbligo di dimora a Lagonegro

Il consigliere regionale Francesco Piro (Forza Italia) non potrà prendere parte al Consiglio regionale in programma domani, il GiP gli ha negato l’autorizzazione per recarsi a Potenza. Francesco Piro ha infatti l’obbligo di dimora a Lagonegro perché risulta indagato nell’inchiesta che coinvolge il progetto dell’ospedale di Lagonegro e le recenti elezioni politiche. A Piro, in occasione dell’ultimo consiglio regionale, è stata concessa la deroga per partecipare al Consiglio regionale nel corso del quale l’assise ha accolto le dimissioni del consigliere e ex assessore Francesco Cupparo, anch’egli indagato nella stessa inchiesta. Sempre in quel consiglio si è proceduto con la surroga e Francesco Piro ha ritirato le dimissioni in precedenza annunciate restando in carica.

 

Regione: Piro resta in consiglio. Accettate le dimissioni di Cupparo surrogato: entra Bellettieri