La Regina rinuncia. Nel centro destra no a Casellati. Marcello Pittella ringrazia Calenda e Carfagna

in Politica

Raffaele La Regina (PD Basilicata) rinuncia. Nel centro destra lucano (Forza Italia) no a Casellati, sì a Moles. Marcello Pittella (Terzo Polo) ringrazia Calenda e Carfagna, l’ex governatore guiderà la lista plurinominale al Senato

La Regina alla fine lascia: i suoi tweet di qualche anno fa rivolti ad Israle “antisemiti”, secondo alcuni, e “satirici” secondo altri, evidentemente erano troppo ingombranti e non potevano coesistere con la candidatura del giovane segretario del PD di Basilicata.
“Rinuncio alla mia candidatura perché il Pd viene prima di tutto e perchè questa campagna elettorale è troppo importante per essere inquinata in questo modo”, così ha twittato Raffaele La Regina poche ore fa.

Enrico Letta chiede ad Amendola di essere capolista in Basilicata.
Nel centro destra, perimetro Forza Italia, sempre in queste ore accade che da Roma si avanza la candidatura del presidente del Senato, Elisabetta Casellati nel collegio uninominale della Basilicata, mentre i territori fanno sentire la propria voce e vogliono Giuseppe Moles.
“Un senatore che lavora incessantemente per il territorio e che ha portato il partito dal4% al 12,5%. Il popolo lucano merita rispetto e va rappresentato da gente lucana del territorio. Io sto con Giuseppe Moles”. Lo ha detto all’ANSA il consigliere regionale della Basilicata di Forza Italia, Gerardo Bellettieri sulle voci di una candidatura della presidente del Senato, Elisabetta Casellati nel collegio uninominale per il Senato della Basilicata, al posto del senatore lucano Giuseppe Moles. “Massimo rispetto per la seconda carica dello Stato – ha aggiunto – ma Moles merita riconoscimento per il lavoro svolto da anni sul territorio”.

In questi minuti invece l’ex governatore Marcello Pittella, uscito dal PD, su facebook ha scritto: “Due veti sono troppi. Ne bastava uno! Grazie Carlo Calenda, Mara Carfagna e Matteo Richetti per l’opportunità di affermare insieme #democrazia e #giustizia, concedendomi di guidare la lista plurinominale al #Senato in #Basilicata. “Sarà una festa di popolo e di libertà! La rivincita dei territori contro i diktat romani! #ItaliaSulSerio”