La Regina conferma la sua candidatura: “Andiamo avanti”

in Politica

La Regina conferma la sua candidatura: “Andiamo avanti”. Era circolata la “notizia” della sua rinuncia dallo stesso segretario smentita su Twitter. Intanto Salvini dice di essere capolista Lega in Basilicata

“Nessun passo indietro, stiamo lavorando alla campagna elettorale con passione e determinazione. La vicenda di ieri si è chiusa con le mie scuse, la destra vorrebbe tenerla aperta. Come detto al
@pdnetwork, giovani e Sud saranno il motore della crescita del Paese. Andiamo avanti”, è il tweet di Raffaele La Regina, il segretario del Partito Democratico della Basilicata candidato alle prossime elezioni politiche.

Dopo la notizia della sua candidatura, i profili social di La Regina sono finiti sotto la lente di ingrandimento e così sono stati scoperti post considerati “antisemiti”. Lo stesso La Regina, dopo che la polemica è esplosa anche sulla stampa nazionale, dal suo profilo facebook ha scritto: “Si trattavadi satira, non di una posizione politica. Un gesto comunque sbagliato, per cui chiedo scusa. Ma voglio essere chiaro, non ho mai messo in dubbio la legittimità dello Stato di Israele, né in passato né mai, né il suo diritto a esistere”.

In queste ore è rimbalzato il gossip di una ritiro della sua candidatura, circostanza che ha suscitato anche il commento di Matteo Salvini (Lega): “Aveva scritto nel corso degli anni – dice Salvini di La Regina sui suoi social- più di un post delirante contro Israele come questo: ‘In cosa credete di più: legittimità dello Stato di Israele, alieni o al mollicato di Mauairedd? E perché proprio al mollicato?’. Frasi – afferma il leader della Lega – che hanno consentito a Raffaele La Regina di diventare una colonna del Pd in Basilicata e di correre per il Parlamento con l’applauso di Enrico Letta che lo aveva espressamente citato come esempio. Nella notte, La Regina ha fatto un passo indietro. Meglio tardi che mai”.

Salvini ha poi detto di essere lui il capolista in Basilicata.