Polizia Locale, 6 unità a Pisticci

in Politica

Polizia Locale, 6 unità a Pisticci: risorse a tempo determinato e parziale che coadiuveranno le attività della Polizia Locale cittadina nel periodo estivo

Lo scorso 15 giugno hanno preso servizio le sei unità di Polizia Locale a tempo determinato e parziale che coadiuveranno le attività della Polizia Locale di Pisticci nel periodo estivo. Per il quinto anno consecutivo l’Amministrazione comunale ha garantito questo servizio essenziale per la cittadinanza al fine di incrementare il controllo e coadiuvare le forze dell’ordine, su tutto il territorio, con particolare attenzione alle aree balneari, oggetto di forte afflusso dei fruitori delle nostre spiagge, e i luoghi dei centri abitati dedicati al passeggio. La presenza di queste unità, volute fortemente da questa Amministrazione già a partire dall’estate del 2017, contribuirà a rendere più sicuri i nostri centri abitati, potenziando ulteriormente le attività della Polizia locale, settore sul quale abbiamo investito sin dall’inizio del mandato, incrementandone il personale e le dotazioni strumentali.

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nell’articolo

Il Met su Instagram

IL SINDACO VERRI SU “PUNTO VACCINALE” E “GUARDIA MEDICA”

Nei giorni scorsi, il sindaco di Pisticci Viviana Verri è intervenuta anche in merito al “Punto vaccinale di Pisticci e Guardia medica estiva”: chiedendo “all’ASM un impegno concreto”. E, ancora si legge sul profilo facebook ufficiale di Viviana Verri: “L’emergenza sanitaria ha costretto gli Enti locali a rivedere le proprie priorità, intervenendo anche in situazioni che esulano dai compiti strettamente assegnatigli. Nell’ultimo anno ci siamo occupati di attività quali screening sulla popolazione, supporto alle attività di prevenzione anti-COVID e allestimento del punto vaccinale territoriale presso la tensostruttura di Pisticci. Questo ha significato, per il nostro Ente, un ingente impiego di risorse (spese per utenze elettriche, idriche, connessione internet, servizio di pulizie, persino il trasporto e la conservazione delle dosi residue di vaccino a fine giornata) e, grazie al personale sanitario e all’infaticabile collaborazione dei volontari di Protezione civile, si è riusciti a fornire ai numerosi utenti un servizio importante e ben organizzato. Negli ultimi giorni, con l’aumento delle temperature, ho ricevuto dalla responsabile del Punto Vaccinale dott.ssa Micucci, una forte preoccupazione per le condizioni in cui il personale del centro vaccinale è costretto ad operare: una struttura sportiva non è, chiaramente, idonea ad erogare prestazioni sanitarie per lungo tempo e all’interno del palazzetto dello sport le temperature iniziano ad essere abbastanza elevate e sempre meno sopportabili.

Altro capitolo riguarda la guardia medica estiva di San Basilio: a seguito dell’incendio che ha distrutto lo scorso febbraio la struttura in legno dove ogni estate veniva svolto il servizio di guardia medica, l’Amministrazione comunale si è adoperata per la ricerca di una soluzione alternativa e già dagli inizi di maggio ha avviato interlocuzioni con l’ASM per ottenere il necessario assenso all’installazione della struttura individuata dai tecnici comunali.
Da oltre un mese, però, nonostante i continui solleciti, non riceviamo alcuna risposta definitiva

“.

Ultimi articoli in Politica

Torna su