LA POLEMICA. Emergenza Covid, nasce il comitato SOS Basilicata. Quarto: “velleità di una parte politica”

in Politica

Vista la gravissima situazione in cui si trova la Basilicata a causa dell’emergenza sanitaria Covid, domenica 15 novembre scorso è stato costituito il Comitato civico Sos Basilicata. Il Comitato, promosso da cittadini, professionisti e operatori vari, tutti coinvolti a titolo personale, ha l’obiettivo di offrire il proprio contributo per difendere e tutelare la Basilicata dal dramma Covid e di controllare e spingere l’Ente Regione e gli organi istituzionali preposti ad affrontare l’emergenza sanitaria, economica e sociale, con maggiore determinazione e competenza e con la massima trasparenza. In particolare, il Comitato Sos Basilicata, avendo verificato a più riprese e su molteplici aspetti i limiti della Task force regionale e considerando il grave pericolo a cui si sta esponendo la salute dell’intera comunità lucana, chiede al presidente della Regione Bardi di individuare e nominare con estrema urgenza un consulente tecnico-scientifico del settore sanità, di alto profilo ed esperienza, che affianchi il presidente Bardi stesso e la suddetta Task force 24 ore su 24. Urgenza ancora più necessaria dopo la decisione della Regione di chiudere tutte le scuole della Basilicata.  Nei prossimi giorni Sos Basilicata entrerà nel merito delle singole problematiche regionali e farà proposte e iniziative concrete insieme a tutti coloro che vorranno collaborare e impegnarsi.
Invita, pertanto, ad aderire al Comitato tutti i lucani: cittadini, esperti e operatori della sanità, associazioni, sindaci, forze politiche, categorie sociali, economiche, culturali, media e giornalisti.  Mai come ora, la Basilicata deve essere unita, compatta, coesa e super partes, e deve avere un solo obiettivo: lavorare e impegnarsi per il bene comune e per uscire al più presto dalle devastazioni sanitarie, sociali, economiche, culturali, psicologiche ed emotive che la catastrofe pandemia ha generato e sta generando.

 

Comitato “Sos Basilicata” – Nessuno si salva da solo

 

LA REPLICA DI PIERGIORGIO QUARTO, CONSIGLIERE REGIONALE DI MAGGIORANZA

“Le preoccupazioni del neo costituito comitato Sos Basilicata sull’emergenza Covid sono condivise anche dalla Giunta regionale e da tutti i consiglieri di maggioranza. Infatti prima come cittadini, e poi come uomini delle istituzioni, non stiamo sottovalutando la situazione che la Basilicata sta affrontando al pari delle altre Regioni italiane, di qualsiasi colore politico esse siano”. Lo dichiara il consigliere regionale Piergiorgio Quarto (Bp) che aggiunge: “Allo stesso modo crediamo che la proposta di un superconsulente ‘esterno’, per l’emergenza sanitaria sia non solo superflua ma anche fuorviante. Infatti nella task force lucana sono impegnati medici, epidemiologici e tecnici che hanno le competenze e la capacità giuste per leggere e monitorare i dati di questa terribile epidemia”. “La task force sta lavorando, nella massima trasparenza, senza nascondere ai lucani la gravità del momento – prosegue Quarto -. Piuttosto dietro la proposta di un ‘consulente-scientifico del settore sanità, di alto profilo ed esperienza si nascondono le velleità di una parte politica di guadagnare il terreno perduto e per qualcuno, il desiderio di riacquistare visibilità. Ciò che è condivisibile, invece, è la necessità della Basilicata di essere unita, compatta, coesa e super partes, al contrario sta emergendo un clima avvelenato, scomposto e denso di polemiche sterili”. “A questo punto ritroviamo, noi lucani, unità e coesione. Ne usciremo, ma solo con la consapevolezza che tanto dipende dalla gestione politica dell’emergenza, ma tanto anche dai nostri comportamenti individuali. Siamo pronti – conclude Quarto – ad accettare le proposte del comitato “Sos Basilicata”, ma senza alcun dubbio nell’ottica di una collaborazione leale e costruttiva”.

Ultimi articoli in Politica

Torna su