Covid19 Basilicata: 24 nuovi contagi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 24 nuovi contagi. Sono 733 i tamponi molecolari processati, due i pazienti in terapia intensiva e zero decessi. I guariti nelle ultime 24 ore sono 11. Il tasso di positività regionale è al 3,2%. Nel Metapontino un nuovo contagio a Montalbano Jonico. I guariti nel comprensorio jonico lucano: 2 a Montalbano Jonico. In tutta la regione gli attualmente positivi totali sono 976.

Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 18 novembre
La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 17 novembre, sono state effettuate 1.582 vaccinazioni.
A ieri sono 435.280 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (78,7 per cento), 399.609 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (72,2 per cento) e 21.411 quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 856.300 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 733 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 26 (tra questi 24 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 11 guarigioni relative a residenti in Basilicata.

COVID19: ISTANTANEA NAZIONALE

Covid: Regioni in pressing sul green pass: ‘Chiesto incontro al governo’. Sileri: ‘Valutare lockdown per non vaccinati in zone arancioni’.

Lo afferma il presidente della Liguria Giovanni Toti a proposito della possibilità di una nuova attuazione del Green Pass. “Il 90% degli italiani non può essere tenuto in scacco da un 10% che non comprende l’importanza del vaccino. I vaccinati invece potranno continuare ad organizzare la propria vita, il lavoro, la socialità”.
“In questo momento non è possibile mantenere un atteggiamento attendista, bisogna anzi dettare norme chiare per affrontare questa fase della pandemia, tutelando la salute dei cittadini e consentendo all’economia di continuare la sua fase di crescita dopo aver attraversato una grave crisi”, afferma Toti. “Questo è il momento in cui si programmano le vacanze di Natale e tutta la macchina economica che vi gira intorno, soprattutto dobbiamo dare la certezza ai lavoratori di tutti questi settori che il paese non richiuderà”, aggiunge il governatore ligure. Intervenendo alla Conferenza delle Regione il presidente della Liguria ha anche detto: “I numeri ci dicono che il 90% delle terapie intensive sono occupate da non vaccinati. È quindi, in primis, una questione di protezione delle persone, oltre che della ripartenza dell’economia e di una pressione ospedaliera”.
Intanto, il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ipotizza in caso di aggravamento della situazione lockdown per i non vaccinati in zona arancione.
“Lockdown per non vaccinati? Non è la strategia da attuare con i numeri odierni, può essere valutata – ha detto a Radio Cusano Campus – in caso di passaggio in zona arancione”. [ansa]

Ultimi articoli in Emergenza Covid-19

Torna su