Covid19 Basilicata: 69 nuovi positivi e 31 guariti

in Emergenza Covid-19

Sono 1012 i tamponi molecolari processati di cui 69 sono quelli risultati positivi. Sono 31 i pazienti guariti. Un nuovo positivo a Scanzano Jonico, a Senise invece sono 40 i nuovi casi. Nel metapontino 2 guariti a Scanzano Jonico e altri due rispettivamente uno a Policoro, l’altro a Nova Siri. Da inizio pandemia in Basilicata i deceduti residenti sono 591.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 29 settembre, sono state effettuate 1.472 vaccinazioni.
A ieri sono 420.902 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,1 per cento) e 376.588 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (68,1 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 797.490 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 1.012 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 69 (e tra questi 68 residenti in Basilicata), sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 31 guarigioni, di cui 29 relative residenti in Basilicata.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

Covid, Leone: “Positivi i dati Gimbe sulla Basilicata”

“I dati del monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe indicano in Basilicata una buona inversione di tendenza, con una netta diminuzione dei nuovi casi (-31,8%) ed una diminuzione dei casi per 100 mila abitanti. L’ulteriore calo dei ricoveri in area medica e in terapia intensiva, inoltre, mostra che i parametri essenziali sono sotto controllo”.

E’ quanto afferma l’assessore alla Salute della Regione Basilicata Rocco Leone, commentando i dati del report settimanale della Fondazione Gimbe sull’andamento della pandemia.

“Questi dati – aggiunge l’assessore – confermano che in Basilicata la risposta complessiva del Servizio sanitario regionale è adeguata, gli sforzi delle Aziende sanitarie e l’impegno straordinario del personale medico ed infermieristico sul territorio stanno consentendo di avanzare con le vaccinazioni e di intervenire prontamente dove si verificano nuovi focolai con le necessarie attività di tracciamento. Naturalmente occorre ancora molta prudenza, servono attenzione e comportamenti corretti da parte di tutti, ma credo che siamo sulla strada giusta per affrontare nel modo dovuto la fase della ripartenza”.

Ultimi articoli in Emergenza Covid-19

Torna su