Covid19 Basilicata: positività al 3.5%

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: positività al 3.5%. I dati del bollettino aggregato del fine settimana, in regione risultano 38 nuovi contagi e 48 guariti. Tre pazienti in terapia intensiva, nessun decesso. Nuovi contagi nel Metapontino: 3 Montalbano Jonico, 2 a Pisticci e 5 a Policoro e 1 a Tursi. I guariti nel comprensorio: 1 a Scanzano Jonico. A livello nazionale si va verso l’estensione dell’obbligo del green pass.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 5 settembre, sono state effettuate 2.884 vaccinazioni. A ieri sono 405.963 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (73,4 per cento) e 330.076 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (59,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 731.145 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 302 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 4 (tutti relativi a residenti in Basilicata), sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 32 guarigioni (29 riferite a residenti in Basilicata).
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

ISTANTANEA NAZIONALE: GREEN PASS, SI VA VERSO L’ESTENSIONE DELL’OBBLIGO

Il green pass esteso sarà obbligatorio da ottobre per dipendenti pubblici e per chi lavora in bar, ristoranti, palestre

Ristoratori, gestori di palestre e piscine, addetti ai trasporti a lunga percorrenza saranno i primi a doversi mettere in regola con il green pass insieme ai dipendenti della pubblica amministrazione.
Il green pass obbligatorio per i dipendenti pubblici e i lavoratori dei settori dove è già previsto per i clienti entrerà in vigore ai primi di ottobre. La strada è ormai segnata, nonostante le divisioni interne alla maggioranza di governo. Dopo la cabina di regia che sarà convocata questa settimana dal presidente del Consiglio Mario Draghi, arriverà l’approvazione del decreto. Ma bisognerà lasciare trascorrere almeno 15 giorni per dare a chi non è vaccinato la possibilità di sottoporsi alla prima dose, condizione indispensabile per ottenere la certificazione verde. Ristoratori, gestori di palestre e piscine, addetti ai trasporti a lunga percorrenza saranno i primi a doversi mettere in regola. Insieme ai dipendenti della pubblica amministrazione. E intanto sarà avviata la procedura per la somministrazione della terza dose alle persone «fragili». Una road map che il governo chiuderà entro il 31 dicembre, quando scadrà lo stato di emergenza. Tre mesi scanditi da vertici e decreti per ripartire in sicurezza, riaprire le scuole in presenza scongiurando altri lockdown e nuove chiusure delle attività commerciali. L’articolo completo su CorSera

Prenotazione tamponi molecolari Covid19 gratuiti a Policoro e Matera

Ultimi articoli in Emergenza Covid-19

Torna su