Covid19 Basilicata: 28 nuovi positivi 7 a Bernalda

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 28 nuovi positivi 7 a Bernalda. In regione i tasso  positività in crescita, è arrivato al 4.9%

Sono 28 i nuovi contagi su 567 tamponi molecolari. Sono 20 i guariti, nessun paziente in terapia intensiva e nessun decesso.
Nel Metapontino: 1 nuovo caso a policoro, 7 Bernalda, 3 Pisticci. Guariti nel comprensorio: 1 a Montalbano Jonico, 1 a Tursi

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 20 luglio, sono state effettuate 5.726  vaccinazioni.
A ieri sono 334.652 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (60,5 per cento) e 219.200 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (39,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 553.852 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 567 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 29 (e tra questi 28 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 21 guarigioni, di cui 20 relative a residenti in Basilicata.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi collegandosi alla pagina web.

GREEN PASS, LE PROPOSTE DELLE REGIONI

Green pass in Italia per grandi eventi di sportivi e spettacoli, ma anche in discoteche, fiere e congressi, ma anche nuovi parametri per zone gialle e bianche. Queste le proposte elaborate dalle Regioni, a spiegarlo è il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga. “La Conferenza delle Regioni – dichiara – ha elaborato alcune proposte sull’uso del Green Pass in un’ottica positiva, ovvero per permettere la ripresa di attività fino ad oggi non consentite. Ad esempio grandi eventi sportivi e di spettacolo, discoteche, fiere e congressi. Inoltre abbiamo anche condiviso una proposta per la revisione degli indicatori delle zone di rischio, formulando l’ipotesi di portare, per la zona bianca, il limite massimo di occupazione dei posti letto in area medica al 30% e quello delle terapie intensive al 20%.

Si tratta – conclude il Presidente della Conferenza delle Regioni – di proposte che facciamo al Governo, in un’ottica di collaborazione istituzionale, anche alla luce dell’attuale contesto epidemiologico – caratterizzato da un aumento dell’incidenza ma da una bassa occupazione dei posti letto ospedalieri – e dalla progressione intensa della campagna vaccinale”.

Certificazione verde, dove e come ottenerla

Ultimi articoli in Emergenza Covid-19

Torna su