Carta igienica: come risparmiare e aiutare l’ambiente

in Economia

Carta igienica: come risparmiare e aiutare l’ambiente

 Le spese di casa sono sempre molte e anche per i beni della prima necessità oggi molte persone (e famiglie) cercano di risparmiare ove possibile. A far parte del gruppo di beni di prima necessità c’è anche la carta igienica. Scopriamo insieme in questo articolo i consigli su come non sprecarla e come farla durare più a lungo, per il bene delle nostre tasche e per aiutare l’ambiente.

La carta igienica durante il lockdown

Durante il lockdown la carta igienica andava a ruba e questo succedeva per diversi motivi.
Prima cosa magari non ci si fa caso, ma la carta igienica viene utilizzata per più scopi, molte persone infatti la usano anche per soffiarsi il naso, per asciugare le mani oppure per pulire i sanitari.

In più è uno di quei prodotti di cui davvero non si può fare a meno, un prodotto che non ha nessuna data di scadenza e gli italiani, come in tutto il mondo, si sentono decisamente più sicuri ad averla in casa. Durante il lockdown, molti hanno deciso di acquistare nei negozi online la loro carta igienica preferita, anche per evitare di portare carichi ingombranti e diminuire la frequenza della spesa fatta al supermercato.

La produzione e l’impatto ambientale

Non tutti ci pensano, ma la carta igienica non è quasi mai riciclabile, solamente il 2 % lo è, e se ne consuma davvero tanta, in Italia circa quattro chili a persona. Basti pensare che per produrla ci vogliono fino a 270.000 alberi all’anno in tutto il mondo. Questi numeri da capogiro ovviamente fanno pensare al grave impatto che ha la sua produzione sull’ambiente.

Infatti la carta igienica si ricava sempre e comunque dalla cellulosa e perciò dal taglio degli alberi, e non essendo riciclabile c’è anche il problema di inquinamento. Soprattutto per questo motivo bisogna pensare a come cercare di non sprecarla e risparmiarne il più possibile.

I consigli per risparmiare con la carta igienica

Tra i tanti consigli utili su come far durare la carta igienica di più c’è sicuramente il piccolo trucco intelligente – semplicemente si deve schiacciare un pochino il rotolo prima di metterlo sul portarotolo in bagno, in questo modo soprattutto se avete figli in casa non si divertiranno a ruotare facilmente la carta igienica e di conseguenza ne useranno molta meno.
Non farne un uso improprio è il secondo consiglio, perciò utilizzare i fazzoletti per soffiare il naso, le salviette per le mani e lo straccetto per pulire i sanitari.
Infine, è opportuno imparare ad utilizzare meno strappi ogni volta, in media si dice se ne usino 7 o 8, perciò cercare di ridurli a non più di cinque.

La carta igienica è uno dei beni di prima necessità di cui non si può fare a meno, ma che con un po’ di parsimonia si può utilizzare in modo più adeguato, basta imparare a non sprecarla.