Il web sicuro: come navigare senza rischi, trucchi e consigli

in Economia

Navigare sul web è probabilmente una delle attività più comuni che ognuno di noi compie tutti i giorni, ma non è detto che farlo quotidianamente ci renda meno vulnerabili, anzi: il mondo della rete può nascondere diverse insidie ed è bene tutelarsi a dovere in questo senso, per evitare di incorrere in situazioni spiacevoli. Ci sono diversi modi con cui si può tentare di rendere minimo il rischio che si corre quando si naviga su internet e, dato che prevenire è sicuramente meglio che curare, è consigliabile mettere in atto almeno uno dei prossimi suggerimenti.

Installare un antivirus

Un computer che naviga sul web in assenza di un antivirus è particolarmente esposto alla minaccia costituita da malware e virus, motivo per il quale avere installato un software di questo tipo è sempre una scelta intelligente. Esistono diversi programmi di questo genere, a pagamento o meno a seconda del tipo di sicurezza di cui si vuole disporre; in generale, comunque, gli antivirus sono in grado di riconoscere, isolare ed eliminare eventuali minacce e di rendere più sicura la propria esperienza sul web.

Usare una VPN

Quello della VPN è un concetto che i frequentatori più assidui di internet hanno sicuramente incontrato sulla propria strada, anche se magari non l’hanno mai provato in prima persona. La Virtual Private Network, come viene spiegato anche sui siti di settore, è un servizio grazie al quale è possibile cifrare i dati della propria connessione, nascondendo agli occhi della rete il proprio indirizzo IP e camuffando anche la propria posizione geografica. Questo, tra le altre cose, permette di dare meno appigli possibili ai malintenzionati presenti sul web. Un accessorio quindi molto utile, sia dal punto di vista della sicurezza che da quello dell’esperienza in sé.

Aggiornare il browser

Il browser è lo strumento stesso con cui si accede a internet e, se si vogliono evitare problemi di sicurezza, è bene tenerlo sempre aggiornato. Questo soprattutto perché le versioni meno recenti dei browser sono su piazza da più tempo e quindi i malintenzionati della rete potrebbero ormai aver trovato il modo di sfruttarne le falle; tenersi al passo con gli aggiornamenti invece renderà di sicuro la vita più facile al dispositivo che si usa per navigare sul web.

Password e autenticazione a due fattori

Quando si tratta di password si tende spesso ad essere pigri, utilizzando magari una parola semplice per tutti i servizi a cui si è registrati online. In realtà è bene utilizzare una password con un livello di sicurezza alto e soprattutto che vari, che non sia sempre la stessa per tutti i siti in cui si naviga. Meglio ancora sfruttare laddove possibile l’autenticazione a due fattori, che aumenta ulteriormente la difficoltà ad accedere ai propri servizi da parte degli estranei.